Il forum del PaperseraFumetti DisneyCommenti sulle storie › Zio Paperone e la Primavera in bottiglia Salta a:
Cambia Pagina Indice Pagine: 1
Zio Paperone e la Primavera in bottiglia (Letto 122 volte)
gilberto 66
***
242
Sceriffo di Valmitraglia
Offline

Catafurgi di Tamerlano

Post: 364
Sesso: male

Polliciata!
Polliciata! (1)


Zio Paperone e la Primavera in bottiglia
21.03.17 alle 00:20:56
 
https://coa.inducks.org/story.php?c=I+TL++988-C

"Tutto cominciò dopo un inverno freddissimo e carico di neve ..."

Uno stupendo splash panel col Vesuvio in primo piano apre una delle avventure più dense di colore che la memoria papera ricordi!
Aprirne un topic proprio nel giorno iniziale della primavera mi sembra quasi doveroso Grin

I rimuginamenti di Amelia volti come sempre alla sperimentazione di nuove strategie per la conquista del decino, stavolta si concentrano sul voler creare un profondo stato di disagio alla comunità Paperopolese. La strega infatti ha deciso di sequestrare la Primavera che era in imminente arrivo su Paperopoli, lasciando la città in una gelida morsa di freddo che invero comincia a sembrare anomalo a tanti. Fra questi c'è Paperone che chiama Archimede prima e Nocciola poi, per vedere se si possa far qualcosa per ovviare a tale scherzo della natura che però...piu che uno scherzo sembrerebbe essere un sortilegio causato da...mani di strega! E la strega, cioè Amelia, è riuscita ad imbottigliare la Primavera non accorgendosi tuttavia che una bottiglia è finita sul mare e da li viene a trovarsi fra le mani di Paperino e i nipotini. E' l'unica bottiglia stappabile perchè frattanto Nocciola nel tentativo di ostacolare il folle piano della collega ha reso le bottiglie inapribili! I nipotini aprono la loro bottiglia che spara un coloratissimo sprazzo di Primavera visibile addirittura dal deposito deve Paperone sta meditando sul ricatto che ha formalmente ricevuto da Amelia: Vuoi la primavera? Dammi il decino! Intenzionato dapprima a non cedere, il cuore del vecchio Zio si intenerisce di fronte a un gruppo di ragazzini e a una famiglia di uccellini che si disperano dinanzi ai risultati del terribile sortilegio. Zio Paperone ha deciso, cederà per amore e rispetto della sua stessa comunità e così due giorni dopo, allo scadere dell'ultimatum, si avvia con un camion a ritirare le bottiglie con la Primavera, promesse da Amelia ma...nello stesso momento i nipotini irriducibili stanno consultando il loro infallibile manuale ed esso li informa di una notizia straordinaria quanto decisiva: l'insopprimibilità dei cicli stagionali! QQQ si rendono subito conto dell'inganno e del fatto che lo zio rischia di compiere un sacrificio inutile. Così, aiutati da una magia di Nocciola raggiungono lo zio "sul filo di lana" informandolo dell'inevitabile precipitare degli eventi un attimo prima che egli compia l'irreparabile scambio. "Zio, la Primavera non la può imprigionare a lungo nessuno! Fra poco le bottiglie esploderanno"...e così neppure il tempo di finire la frase che in una memorabile esplosione di colori, fiori, cocci, foglie e altro si scatena il fragore della battaglia delle bottiglie e la Primavera finalmente liberata può esplodere in tutta la sua floridezza mentre lo zione e i nipotini vanno via sul camion in un'altra splendida e coloratissima vignetta finale che suggella una fra le avventure corali più belle dei metà '70.
 
 

Portami altra frutta e suonami "Beato tra le donne", darling!
Showcase   IP memorizzato
Inizio pagina
Lucandrea
******
2068
Uomo Nuvola
Offline

Appassionato lettore

Post: 7359
Villa Estense (PD)
Sesso: male

Polliciata!
Polliciata! (1)


Re: Zio Paperone e la Primavera in bottiglia
Rispondi #1 - 21.03.17 alle 19:38:53
 
Forse la migliore storia di Mandelli
 
 

17 Aprile 1993: inizio di una passione
WWW WWW https://www.facebook.com/luca.zamarco.7 Showcase   IP memorizzato
Inizio pagina
gilberto 66
***
242
Sceriffo di Valmitraglia
Offline

Catafurgi di Tamerlano

Post: 364
Sesso: male

Polliciata!
Polliciata!


Re: Zio Paperone e la Primavera in bottiglia
Rispondi #2 - 21.03.17 alle 23:18:54
 
Il 21.03.17 alle 19:38:53 Lucandrea ha scritto:
Forse la migliore storia di Mandelli

Mah, nell'occasione della pubblicazione del topic ho rivisitato la breve (non tanto negli anni di attività, quanto nel numero di storie) carriera di Bruno Mandelli e ho avuto modo di notare un pao di cose. la prima la stai dicendo tu, cioè la Primavera in bottiglia è certamente la migliore storia di Mandelli, la seconda è che nelle sue  sole 21 storie che coprono un arco di 9 anni Mandelli riuscì a lavorare praticamente con tutti i grandi del periodo in almeno una storia. Una piccola nota di merito che l'autore può annoverare nella sua carriera.Generalmente questi autori "meteora" mi affascinano e tendo ad essere indulgente con essi; in questo caso mi viene di domandarmi simpaticamente come abbia fatto a scrivere sta piccola perla in mezzo all'altra ventina di storie decisamente più ordinarie Occhiolinoper cui...onore al nostro Mandelli.
 
 

Portami altra frutta e suonami "Beato tra le donne", darling!
Showcase   IP memorizzato
Inizio pagina
Cornelius Coot
******
3806
Uomo Nuvola
Premio Papersera
Offline

Mais dire Mais

Post: 7359
Duckburg

Polliciata!
Polliciata! (2)


Re: Zio Paperone e la Primavera in bottiglia
Rispondi #3 - Ieri alle 15:57:58
 

Una delle storie che più ricordo della mia adolescenza non pensavo fosse stata scritta da un autore semisconosciuto: vedendo le sue altre venti storie noto che ha avuto una certa predilezione per Nocciola, utilizzata altre sei volte, sia con Pippo (il suo personaggio preferito) che con la stessa Amelia (nella Bottega degli Incantesimi ci sono entrambi).

Per curiosità ho letto per la prima volta un'altra sua storia con lo stesso tema, 'ZP e il primo decino smarrito' (che apre il Topo 1085, disegnata da Cavazzano) e anche quella non è male: magari aprirò un topic apposito.

Della Primavera in bottiglia ricordavo i racchettoni per la neve ai piedi di Paperone (con tanto di colbacco), lo scontro 'generazionale' con Nocciola chiamata 'paleostrega' (nell'occasione Amelia guida un moderno aspirapolvere), i botti finali delle bottiglie esplose con Amelia che dice sconsolata che sarebbe potuta andare a Piedigrotta per sentirli. Oltre al contrasto fra il bianco ghiaccio di un inverno prolungato e i colori vivissimi di una primavera imprigionata e, proprio per questo, ancora più esplosiva una volta liberata.

Sicuramente anche le matite di Romano Scarpa hanno contribuito a rendere questa storia indimenticabile: il Maestro di Venezia ha illustrato un altro soggetto di Mandelli che, nella sua sporadica carriera disneyana durata un decennio, ha avuto l'onore di avere altri illustri disegnatori per le sue poche storie: Cavazzano, Chierchini, Gatto, Asteriti, Rota, De Vita sr, Perego... (gli ultimi due non proprio fra i miei preferiti ma ugualmente importanti e storici nel fumetto italiano), anche perché all'epoca i disegnatori erano comunque pochi (rispetto ad oggi) ma... ottimi!

 
« Ultima modifica: Ieri alle 20:20:07 da Cornelius Coot »  
Showcase   IP memorizzato
Inizio pagina
Cambia Pagina Indice Pagine: 1
 
Il forum del PaperseraFumetti DisneyCommenti sulle storie › Zio Paperone e la Primavera in bottiglia Salta a: