Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
3 | |
5 | |
3 | |
4 | |
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |
2 | |
2 | |
2 | |
1 | |
Tesori International 2: La saga continua - Recensione di Paperinika

Il secondo numero della neonata Tesori International completa la Saga di Paperon de' Paperoni con i cosidetti "Capitoli aggiuntivi", in numero di sei, l'ultimo dei quali (2006) era l'unico a non aver ancora visto la luce su raccolta in Italia, essendo stato pubblicato solo su Zio Paperone pochi anni prima della sua chiusura. Valore aggiunto al numero è una recentissima intervista realizzata da Alberto Becattini a Don Rosa in occasione della sua calata in Italia, a Napoli per la precisione, della fine di Aprile 2016.
Ecco, partendo proprio dall'ultimo episodio scritto, La prigioniera del fosso dell'Agonia Bianca, possiamo dire che contiene gli elementi per cui l'Autore è stato più (giustamente forse) criticato: la spinta dell'acceleratore sul rapporto fra Paperone e Doretta, e la successiva elaborazione del ricordo da parte dell'anziano Paperone, trattata forse in maniera eccessivamente nostalgica. I disegni, inoltre, benché sempre validi, non sono sicuramente ai livelli degli altri capitoli, perdendo in alcuni punti quella precisione che ne è una cifra distintiva. Compensa il tutto, però, il sempre solido umorismo donrosiano, che si serve di ben cinque Leggende del West (riunitesi un po' bizzarramente tutte a Dawson) per metter su una divertente commedia del tempismo: da una parte il già visto Wyatt Earp con Bat Masterson e il famigerato (quanto comico) Giudice Bean e dall'altra nientemeno che Butch Cassidy e Sundance Kid (che alla fine decideranno di emigrare in Sudamerica, come la Storia riporta...).
Fra gli altri episodi risulta in certo senso eterogeneo Decini e Destini, con una breve ma non insignificante parte nel presente e con Amelia come protagonista: oltre a gettare qualche luce in più sul celebre episodio dello scavafossi, l'episodio è soprattutto una serie di splendide gag con Amelia, un formidabile Fergus de' Paperoni e uno sventurato Howard Rockerduck.
Gli altri episodi sono ormai dei classici integrati nel mainstream della Saga. Il mirabolante "Capitano-cowboy del Cutty Sark", che si fregia di disegni semplicemente impressionanti (dal maestoso veliero alla terrificante esplosione del Krakatoa, alla insidiosa giungla di Giava) e amalgama strettamente comicità e avventura a livelli memorabili (celebre il tormentone della "macchina fotografica"); il prezioso "Vigilante di Pizen Bluff", ricolmo di riferimenti alla storia del West il meno appariscente dei quali è forse quello al "tedesco", Jacob Waltz, e alla sua miniera perduta; e poi naturalmente i Dalton, Buffalo Bill, Annie Oakley, P. T. Barnum eů Goklayeh, tutti insieme per una delle più comiche avventure donrosiane, fra lassos lanciati con precisione incredibile e spettacolari entrate in scena a cavallo di Ortensia. E ancora: "Cuori nello Yukon", dove al motivo di Doretta, culminante nella maestosa scena dell'incendio, si affianca l'ineffabile colonnello Steele, protagonista con il celebre Jack London del nutrito e riuscitissimo lato comico della vicenda. E infine: "L'astuto papero del Varco di Culebra", in cui Paperone non è più l'"esperto scavezzacollo" che gira il mondo con divina nonchalance, ma un maturo affarista già oltre l'età di formazione, e disposto a misurarsi con il Presidente degli Stati Uniti in un serrato incontro di boxe nel cavo di una statua che slitta giù per una collina; una storia decisamente non convenzionale, che vede finalmente la partecipazione attiva di Matilda e Ortensia, che qui escono per un attimo dall'ombra mostrando di essere -almeno potenzialmente- fra i migliori personaggi femminili dell'universo Disney.
Completano il quadro due storie in più: Zio Paperone e l'ultima slitta per Dawson, fra le prime prove di Don Rosa e simpatico punto di partenza dell'universo di memorie di Paperone, e dalla struttura decisamente più simile alle storie più "standard" del Maestro del Kentucky, e Il sogno di una vita. Quest'ultima è una vera perla, inserimento assolutamente azzeccato e fra i punti di forza del numero, che della sequela di lacrimucce paventate nel titolo ce ne riserva una sola, finale, riuscendo per il resto a mettere insieme una quantità di gag difficilmente superabile a spasso per i sogni di Paperone, in una dinamica onirica con sue regole precise (e per questo tanto più comica). Se i cattivi sono i soliti Bassotti, protagonista assoluto è, per una volta, Paperino, che conferma il suo insuperabile potenziale umoristico pienamente sfruttato da Rosa specie nelle sue prime prove.
Insomma un altro bell'albo, mondo -ci sembra- delle evitabili sviste del precedente (al netto di una ricolorazione un po' ballerina), e una migliore impressione sulla cura dei redazionali, comprese le copertine estere - greche, norvegesi, etc.. Possiamo più convintamente sperare in un prodotto completo e artisticamente valido per la prossima decisiva uscita - quella dedicata a Floyd Gottfredson - che farà un po' da banco di prova per la testata, a partire dalla versione (a strisce/rimontata, in bianco e nero/a colori) che si deciderà di ristampare; sperando sempre nella invocata aderenza alle versioni originali.

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (34)
Esegui il login per votare

Topostorie n. 29 - Alla ricerca del libro perduto

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Miriam
Uomo Nuvola
   (3)

  • ******
  • Post: 7518
    • Offline
    • Mostra profilo
   (3)
« Ultima modifica: Domenica 4 Set 2016, 14:02:16 da inthenight »

    Re: Topostorie n. 29 - Alla ricerca del libro perduto
    Risposta #1: Venerdý 2 Set 2016, 21:46:08
    Wow! Sembra davvero un bel numero! 

      Re: Topostorie n. 29 - Alla ricerca del libro perduto
      Risposta #2: Venerdý 2 Set 2016, 23:52:49
      Finalmente quattro storie classiche della macchina del tempo: Evvai!

      *

      PhantomBlot
      Ombronauta
         (1)

      • ****
      • Post: 737
      • Novellino
        • Offline
        • Mostra profilo
         (1)
        Re: Topostorie n. 29 - Alla ricerca del libro perduto
        Risposta #3: Sabato 3 Set 2016, 10:37:12
        un ottimo indice, con "il nome della mimosa" che attendevo di leggere da tanto  :)

        l'unico appunto che mi sento di fare, al netto della frame story che magari giustificherÓ in pieno la scelta, Ŕ l'aver preferito, tra le tantissime storie a disposizione, il segreto di Napoleone... non metto in dubbio che sia una bella storia, Ŕ una delle mie preferite, con DeVita eccezionale ai disegni e forse una delle migliori della macchina del tempo, ma Ŕ anche una delle pi¨ ristampate... l'ultima volta nemmeno un anno fa sul GCD 347...  :-/

          Re: Topostorie n. 29 - Alla ricerca del libro perduto
          Risposta #4: Sabato 3 Set 2016, 21:40:22
          Ed da un bel po' che non leggo alcune vecchie storie sul viaggio nel tempo!

            Re: Topostorie n. 29 - Alla ricerca del libro perduto
            Risposta #5: Domenica 4 Set 2016, 09:17:01
            ╚ giÓ uscito?

            *

            Paperinika
            Imperatore della Calidornia
            Moderatore
               (1)

            • ******
            • Post: 10327
              • Offline
              • Mostra profilo
               (1)
              Re: Topostorie n. 29 - Alla ricerca del libro perduto
              Risposta #6: Domenica 4 Set 2016, 11:14:00
              ╚ giÓ uscito?
              Ufficialmente esce domani, ma da qualche parte lo si pu˛ giÓ trovare.

              *

              Kim Don-Ling
              Diabolico Vendicatore
              Moderatore
                 (1)

              • ****
              • Post: 1532
                • Offline
                • Mostra profilo
                 (1)
                Re: Topostorie n. 29 - Alla ricerca del libro perduto
                Risposta #7: Domenica 4 Set 2016, 14:11:24
                Appena finito di leggere, molto bello!

                Ma era prevedibile: dici anni '80 e Macchina del Tempo e non puoi che pescare bene.
                Inoltre, la formula applicata Ŕ la migliore: la selezione Ŕ di sole quattro storie lunghe, in modo che rimanga anche lo spazio necessario ad una frame articolata e funzionale alle storie scelte. Lo schema scelto Ŕ sempre quello dei ricordi, ma Ŕ congegnato molto bene.
                Molto bello, ripeto.
                "Se nato cigno nessuno ti trasformerÓ in avvoltoio"

                  Re: Topostorie n. 29 - Alla ricerca del libro perduto
                  Risposta #8: Domenica 4 Set 2016, 22:35:33
                  Buon albo con una frame molto intelligente anche se basata sui ricordi. Uno dei migliori TopoStorie

                  *

                  Pluto80
                  Giovane Marmotta
                     (4)

                  • **
                  • Post: 157
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                     (4)
                    Re: Topostorie n. 29 - Alla ricerca del libro perduto
                    Risposta #9: Martedý 6 Set 2016, 16:02:18
                    Appena comprato, nonostante avessi giÓ letto tutte le storie a parte "Topolino e la canzone di Nerone"!
                    ╚ veramente un bel albo che merita davvero  :)

                      Re: Topostorie n. 29 - Alla ricerca del libro perduto
                      Risposta #10: Martedý 6 Set 2016, 22:12:59
                      Appena comprato, nonostante avessi giÓ letto tutte le storie a parte "Topolino e la canzone di Nerone"!
                      ╚ veramente un bel albo che merita davvero  :)
                      Perfetto ,allora lo compro anchio

                      *

                      Max
                      Cugino di Alf

                      • ****
                      • Post: 1144
                      • Appassionato Disney
                        • Offline
                        • Mostra profilo

                        Re: Topostorie n. 29 - Alla ricerca del libro perduto
                        Risposta #11: Mercoledý 7 Set 2016, 16:41:11
                        La selezione delle storie di questo albo non Ŕ eccelsa, ma ci sono due storie di Asteriti che non si vedevano da un po', come pure la versione originale de "Il Nome della Mimosa". Una dimostrazione di come basti veramente poco per realizzare un albo decente: spero che nei prossimi mesi si faccia ancora meglio.

                        *

                        Topdetops
                        Diabolico Vendicatore

                        • ****
                        • Post: 1950
                        • Amante del buon fumetto.
                          • Offline
                          • Mostra profilo

                          Re: Topostorie n. 29 - Alla ricerca del libro perduto
                          Risposta #12: Giovedý 8 Set 2016, 12:49:17
                          Indice ottimo,magnifico,fantastico :D...
                          Preso subito appena uscito,adoro le storie della macchina del tempo.
                          Per me, [smiley=voto5.gif] [smiley=voto5.gif] stelle :D.
                          Appassionato di Romano Scarpa.

                          *

                          Maximilian
                          Dittatore di Saturno

                          • *****
                          • Post: 3325
                          • Innamorato di Bill Walsh
                            • Offline
                            • Mostra profilo

                            Re: Topostorie n. 29 - Alla ricerca del libro perduto
                            Risposta #13: Mercoledý 14 Set 2016, 15:28:25
                            La selezione delle storie di questo albo non Ŕ eccelsa, ma ci sono due storie di Asteriti che non si vedevano da un po', come pure la versione originale de "Il Nome della Mimosa". Una dimostrazione di come basti veramente poco per realizzare un albo decente: spero che nei prossimi mesi si faccia ancora meglio.
                            Non sono d'accordo: tutte le storie sono di un certo livello e anche la frame, benchŔ l'idea dei flashback sia poco originale, presenta diversi momenti divertenti, a partire dal fumo dell'incendio che in realtÓ Ŕ la polvere sollevata da Pippo che riordina la soffitta.

                            Nonostante circa metÓ delle pagine siano opera del mio "amato" Asteriti, 4 stelle abbondanti se le merita.

                              Re: Topostorie n. 29 - Alla ricerca del libro perduto
                              Risposta #14: Venerdý 16 Mar 2018, 15:34:30
                              Inoltre, la formula applicata Ŕ la migliore: la selezione Ŕ di sole quattro storie lunghe, in modo che rimanga anche lo spazio necessario ad una frame articolata e funzionale alle storie scelte.
                              A me Ŕ l'unica cosa che ha fatto storcere il naso dopo che l'ho comprato (preso mercoledý in fumetteria, avevo voglia di Topostorie e gli ultimi non mi attirano), me ne sono accorto solo dopo averlo acquistato. Preferisco le storie che non superano le 20 pagine.
                              Comunque devo ancora concludere la seconda, ripasser˛ a volume concluso.
                              Ciao,
                              Emanuele.

                              Il mio blog:
                              The Reign of Ema
                              18/12 Natalissimo (Disneytime n. 88, 2018)
                              11/12 Natalissimo (DisneyISSIMO n 94, 2019)
                              04/12 Natalissimo (Dinseytime n. 10, 1996)
                              26/09 Topomistery n. 28 (1994)

                               

                              Dati personali, cookies e GDPR

                              Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                              Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                              Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.