Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
3 | |
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |
3 | |
2 | |
1 | |
2 | |
3 | |
2 | |
3 | |

Disney in Cina

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Uncle Carl
Flagello dei mari

  • *****
  • Post: 4082
  • Be water, my friend..
    • Offline
    • Mostra profilo

    Re: Disney in Cina
    Risposta #15: Lunedì 26 Mag 2014, 17:27:53
    @ Hon-Ki-Ton

    Rispondi agli mp, per piacere.

    Reggio si avvicina
      ;D ;)
    « Ultima modifica: Lunedì 26 Mag 2014, 17:28:57 da uncle_carl »

    • *
    • Post: 14
    • Novellino
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re: Disney in Cina
      Risposta #16: Domenica 15 Mar 2015, 16:51:55
      A Hohhot avevo trovato delle edizioni che parevano degli anni '70, in una palazzina dove vendevano libri usati e d'antiquariato. Mannaggia a me che non li ho presi, anche giusto per curiosita'....non so se erano edizioni cinesi (difficile, considerando quegli anni) o di Hong Kong. Anche perche' anche a Hong Kong ne ho visti qualcuno di vecchi fumetti disney sicuramente non piu' nuovi degli anni '80

      A causa della mia cronica mancanza di quattrini non ho potut neanche prendere vecchi fumetti Disney in Thailandia, Malesia e Indonesia... anche giusto per averne uno a disposizione.

      Ora qui in Mongolia non lo so...e si che passo davanti all'edicola da oltre un mese e non c'ho mai dato una occhiata. Se ci fosse una versione mongola - penso di averla vista ma non voglio dire scemenze - gli faccio una foto

      • *
      • Post: 14
      • Novellino
        • Offline
        • Mostra profilo

        Re: Disney in Cina
        Risposta #17: Venerdì 17 Lug 2015, 17:19:19
        Ho trovato diversi numeri nel Fujian (una dozzina circa) di questa serie qui del 1984-1987:

        http://coa.inducks.org/publication.php?c=cn/CE


        Ora nei prossimi giorni li scannerizzo e mando qualche immagine.
        la cosa curiosa è che son tutti racconti italiani o della Egmont ridiseganti (o lucidati) da sconosciutio autori locali

        Son di formato libretto piccolo, corti, stampati su carta di pessima qualità.

        In 12 anni di Cina sarà la seconda volta che li vedo in giro, sempre nelle province del sud. E' forse facile trovarli nelle zone di campagna ma su a Pechino, nello Hebei, a Hohhot, a Qinhuangdao e in Manciuria non li ho proprio mai visti da nessuna parte

        *

        ilsempliciotto
        Bassotto
           (5)

        • *
        • Post: 14
        • Novellino
          • Offline
          • Mostra profilo
           (5)
          Re: Disney in Cina
          Risposta #18: Lunedì 16 Mag 2016, 10:56:52
          Avevo promesso di scannerizzare un pò di volumetti ma poi son stato mesi e mesi in viaggio e non ho avuto tempo.

          Qui nel mercatino ho messo un annuncio dove vendo quelli che ho trovato:

          http://www.papersera.net/cgi-bin/yabb/YaBB.cgi?num=1463388244

          Come specifico nell'annuncio, esiste una serie principale pubblicata in Cina dall'editore "China Federation Of Literature Publishing Co./Zhongguo Wenlian Chuban Gongsi/[ch20013][ch22269][ch25991][ch32852][ch20986][ch29256][ch20844][ch21496]" dal 1984 al 1990 nella collana "Cartoon Comic Election/Katong Lianhuanhua Xuan/[ch21345][ch36890][ch36830][ch29615][ch30011][ch36873]"

          La serie completa si compone di oltre 84 albetti dello stesso formato (anche se con numero di pagine variabile a seconda della storia pubblicata: si va dalle 48 alle 96 in genere), comprendenti avventure di Topolino, Paperino, vari personaggi Disney (il Lupo Cattivo, Silly Symphonies) e i personaggi tedeschi di Fix Und Foxi (di questi ultimi sono stati pubblicati una trentina di numeri circa all'interno della collana).

          Nell'ultimo viaggio (anche) in Cina ho trovato una scatola che comprendeva 64 volumi della serie, inclusi i numeri con Fix Und Foxi. Il tipo che la vendeva purtroppo non l'aveva completa. Mi ha spiegato che è molto facile trovare le serie complete di TinTin (pubblicate nel solito formato e nei soliti anni) ed in effetti ho visto spesso in giro le scatole di cartone (lunghe e con immagini stampate sui fianchi che riproducono qualche copertina degli albi) in perfette condizioni e, soprattutto, complete.
          Ma di Topolino mai, perchè non hanno avuto molto successo e sono molto rare e ricercate anche in Cina proprio per la rarità e la mediocrità delle condizioni con cui spesso si trovano i numeri originali

          Un numero, quello con in copertina Paperino che indossa un berretto di lana e ha una scopa in mano (con copertina verde) appartiene ad una diversa pubblicazione assolutamente sconosciuta e realizzata da mediocrissimi artisti cinesi locali che ricalcano maldestramente alcune strisce quotidiane di Al Taliaferro degli anni '30 (ho incluso una scan per rendere l'idea della qualità dei disegni).
          Di questa pubblicazione - ovviamente non autorizzata nè licenziata dalla Disney - non ho trovato nessuna informazione nè nessun riferimento su Inducks.
          Pur essendo graficamente molto simile all'edizione di 84 albi della serie più "conosciuta", questa appartiene ad un altro editore e ad un'altra pubblicazione.
          Ho incluso le scan di tre retrocopertine: due della serie da 84 numeri (e si vede in alto a sinistra un piccolo logo rosa con le immagini di Topolino, Paperone e Pippo, con o senza gerenze stampate) e questa edizione "misteriosa" che presenta logo e gerenze diverse (la scan è in mezzo alle due della serie da 84 numeri: una con e una senza gerenza stampate).

          Al momento non mi è dato sapere di quanti numeri si compone questa seconda collana e a parte la data di pubblicazione (1985) non so altro.
          Anche chiedendo in giro in Cina non ho saputo avere molte risposte.

          Non è escluso che esistano altri fumetti nel solito formato mini libretto, pubblicate da altre effimere e misteriose case editrici.


          Tutti i numeri sono tratti da storie originali italiane (si riconoscono avventure disegnate da Giulio Chierchini, Luciano Gatto, Franco Lostaffa, Giorgio Cavazzano) e dalle avventure pubblicate in Nord Europa dalla danese Egmont.
          Ma - essendo tutte edizioni non ufficiali e non autorizzate (i primi albi a fumetti ufficiali e licenziati dalla Disney appariranno in Cina solo nel 1993), tutte le avventure sono ridisegnate o "lucidate" da sconosciuti disegnatori cinesi locali, spesso con risultati molto simili all'originale ma a volte anche con risultati decisamente mediocri (ho inserito alcune scansioni per giudicare la qualità dei disegni "lucidati" dagli originali)

          La serie completa è estremamente difficile da trovare e anche i numeri singoli non sono assolutamente comuni nei mercatini dell'usato o sulle bancarelle. Spesso sono in cattive condizioni e questi sono gli unici che son riuscito a trovare.

          *

          ilsempliciotto
          Bassotto
             (3)

          • *
          • Post: 14
          • Novellino
            • Offline
            • Mostra profilo
             (3)
            Re: Disney in Cina
            Risposta #19: Lunedì 16 Mag 2016, 11:04:41
            altra scan....disegni lucidati di Luciano Gatto e...Tony Strobl?


            *

            Cornelius Coot
            Sapiente Ciminiano

            • ******
            • Post: 9952
            • Mais dire Mais
              • Offline
              • Mostra profilo

              Re: Disney in Cina
              Risposta #20: Lunedì 16 Mag 2016, 13:12:29

              Mi chiedo perché queste tavole non vengano pubblicate originali ma ridisegnate: un modo per i disegnatori locali di 'fare esercizio'?
              A meno che non siano state ufficialmente importate dall'America o dall'Europa ma acquistate dalle case editrici locali tramite singole persone con la conseguente difficoltà a poterle pubblicare senza incorrere in sanzioni (sebbene la firma Disney dovrebbe esserci comunque, visto che i personaggi sono riconoscibili, al di là di chi e come li disegna).
              E' vero che anche in Italia, negli anni '50, c'era questa pratica ma più che altro per le copertine.
              Così facendo si allungano i tempi di pubblicazione e aumentano i costi (dovranno pur dare qualche yuan a questi disegnatori locali).

              In ogni caso grazie a sempliciotto (e agli altri che lo hanno preceduto) per queste news dalla Cina che non avevo ancora letto: avendo mio nipote che lavora a Qingdao nel ristorante aperto dal padre dieci anni fa, sono maggiormente interessato a tutto ciò che capita in quel lontano paese. Ultimamente mio nipote, tornato per una vacanza in Italia, mi ha riportato diversi fumetti che, ovviamente, ho potuto solo 'guardare' ;D

              Senza dimenticarci delle monete in plastica con raffigurato Zio Paperone in color oro e argento prese grazie a Tang Laoya: chiunque di voi viva, lavori o viaggi in Cina, qualora dovesse scorgere qualche altro pezzo numismatico, ce lo faccia sapere, please! ;D

              PS - Ho visto che vivi in Mongolia e, se ti fa piacere, ti aggiungo nella lista geo-residenziale degli utenti del Papersera, sezione Estero: ad oggi siete solo in nove, te compreso, almeno ufficialmente.

              http://www.papersera.net/cgi-bin/yabb/YaBB.cgi?num=1388274526/0#0
              « Ultima modifica: Lunedì 16 Mag 2016, 13:26:48 da leo_63 »

              *

              ilsempliciotto
              Bassotto
                 (1)

              • *
              • Post: 14
              • Novellino
                • Offline
                • Mostra profilo
                 (1)
                Re: Disney in Cina
                Risposta #21: Martedì 17 Mag 2016, 09:03:40
                grazie.
                Io penso che i disegni sian lucidati semplicemente perchè negli anni 80 era molto difficile in Cina procurarsi tavole e fumetti originali dall'America....era ancora un paese completamente chiuso al resto del mondo e probabilmente solo qualche copia riusciva ad arrivare fortunosamente nel paese.
                Son convinto che nel 1984 e fino all'inizio degli anni 90 qualsiasi contatto ufficiale tra Disney e editori cinesi era assolutamente impensabile e anche una eventuale importazione di materiale originale assolutamente inconcepibile.

                son tornato in Italia, poi ripartirò per la Siberia dove studierò russo. Ma in genere, si, passo 3/4 dell'anno in Asia, tra Siberia, Mongolia, Cina, Malesia, Indonesia e Sud Est Asiatico. Ma non ho una fissa dimora....3 mesi qui, un paio di mesi la, ora a ottobre starò 1 anno in Siberia a studiare....boh, fai te :D

                *

                Cornelius Coot
                Sapiente Ciminiano

                • ******
                • Post: 9952
                • Mais dire Mais
                  • Offline
                  • Mostra profilo

                  Re: Disney in Cina
                  Risposta #22: Martedì 17 Mag 2016, 12:25:37
                  son tornato in Italia, poi ripartirò per la Siberia dove studierò russo. Ma in genere, si, passo 3/4 dell'anno in Asia, tra Siberia, Mongolia, Cina, Malesia, Indonesia e Sud Est Asiatico. Ma non ho una fissa dimora....3 mesi qui, un paio di mesi la, ora a ottobre starò 1 anno in Siberia a studiare..

                  https://www.youtube.com/watch?v=2OseX4KWP8E ;D

                  • *
                  • Post: 14
                  • Novellino
                    • Offline
                    • Mostra profilo

                    Re: Disney in Cina
                    Risposta #23: Giovedì 19 Mag 2016, 09:34:52
                     ;D

                     

                    Dati personali, cookies e GDPR

                    Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                    Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                    Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.