Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
3 | |
3 | |
3 | |
3 | |
2 | |
5 | |
3 | |
3 | |
2 | |
5 | |
3 | |
5 | |
Topolino 3225 - Recensione di piccolobush

Dopo diversi episodi in cui si era concentrato soprattutto nel tentativo di far accettare i suoi personaggi nella continuity Barks/Rosa, Gervasio torna a scrivere una mirabolante impresa di Fantomius lasciando da parte le atmosfere da telenovela per una vicenda più attinente alle caratteristiche del personaggio.
Sicuramente un’avventura più coinvolgente delle ultime dal punto di vista del ritmo anche se è troppo "perfetta". Si potrebbe dire che ha una sceneggiatura come un meccanismo ad orologeria ma sarebbe una imprecisione: tale definizione si riserva a narrazioni in cui gli eventi si succedono in una sequenza ben precisa perché tutto è congegnato in modo che non ci siano alternative. Qua invece tutto va come deve andare perché è l’autore a decidere così. A questo argomento si riallaccia il discorso riguardo la forte discrepanza tra la caratterizzazione di Fantomius e quelli che gli danno la caccia. Il ladro gentiluomo è "serio" nei modi e poco incline ad ironia e autoironia, esattamente come Diabolik, personaggio a lui indubbiamente affine. Pinko però del suo quasi omonimo di Clerville non ha quasi nulla, ma è di fatto ricalcato sullo Zenigata di Lupin, personaggio decisamente parodistico che non a caso deve fronteggiare un ladro irrivirente e scanzonato. La concordanza di caratteri che dona equilibrio e conseguentemente credibilità a queste due serie, tra le pagine di Fantomius non solo non c’è mai veramente stata, ma col tempo è aumentato sempre di più il divario tra i protagonisti a netto vantaggio del lord, che inanella una vittoria dopo l’altra senza apparentemente il minimo sforzo.
Se, come dice Conrad, un uomo si giudica anche dal valore dei suoi nemici, quale gloria può venire a un geniale signore del crimine che si fa beffe di una mandria di idioti disadattati e incompetenti? Un avversario finalmente all’altezza potrebbe portare nuovo interesse ad una serie che si sta attorcigliando tra autoreferenzialità e avventure dallo svolgimento prevedibile.
Continua la storia dedicata al Deposito ad opera di Vito Stabile e Pietro B. Zemelo che ha la sua forza non tanto nella celebrazione fin troppo enfatica dell’edificio ma nell’uso dei tanti personaggi che la affollano, tutti ben gestiti.
Qualche settimana fa avevo scritto che, alla sua conclusione, mi sarebbe piaciuto leggere la storia di Sio in un’unica volta per vedere l’effetto che avrebbe fatto: ero giovane e stupido. La totale inconsistenza della trama e il ridurre tutto a una serie di gag spesso anche blandamente collegate fra loro, quando non del tutto fini a se stesse, obbligano a una fruizione con il contagocce, perché si raggiunge velocemente il livello di saturazione. Già questa settimana le seconde quattro tavole sono difficili da mandare giù dopo che il bonus "demenziale" era stato giocato dalle prime. Posso solo immaginare quale esperienza lisergica possa essere leggerne 30 o 40 una dietro l’altra. Esperimento simpatico, a tratti anche divertente ma che giustamente ha trovato la sua dimensione nella soluzione proposta: una manciata di pagine ogni settimana come sollievo per la calura estiva.
Sulla storia conclusiva firmata da Cirillo e Held è necessaria una premessa: non seguo il Doctor Who. Tutto ciò che so di lui è che è una sorta di viaggiatore temporale, nient’altro. Per una volta quindi mi sono accostato a una parodia senza sapere nulla dell’opera originale e in fondo l’idea non mi dispiaceva: è inevitabile infatti che la conoscenza della seconda, volente o no, finisca per influenzare il giudizio sulla prima. Questa volta invece avrei potuto valutare in maniera più neutrale. Opinione? Non ci ho capito quasi nulla. Molte cose non sono chiare e a nulla è valsa una seconda lettura. Non si fatica ad individuare gli elementi che provengono dalla serie tv (sono quelli di cui non si capisce il senso) ma non sono spiegati e quindi per chi non la conosce restano troppi passaggi non comprensibili. Tutto fa pensare a una storia rabberciata, forse ridotta a un’unica puntata quando magari in origine erano due (l’insolita durata di 48 pagine può essere vista come sostegno a questa ipotesi), senza un articolo introduttivo che spieghi il mondo del dottore a chi non lo conosce. La colpa più grave comunque è quella di una storia che sicuramente non sta in piedi da sola: resta da capire se chi invece è un fan della serie tv riesce ad apprezzarla ma questo non la salverebbe comunque. Una parodia deve esaltarsi nel confronto con l’originale ma deve anche brillare di luce propria e qua non ci siamo affatto. Così com’è sembra una storia scritta unicamente per darsi di gomito con gli appassionati ma credo che, tra le priorità di una narrazione, l’intrattenimento del più vasto pubblico possibile venga ben prima del vacuo autocompiacimento dell’autore. Una brutta performance da attribuire ad autori e redazione che brucia da sola quasi la metà dello spazio fumetti del settimanale.
Il resto delle pagine è invece occupato dalla presentazione del nuovo film della serie "Cars" e dall’immancabile (come a ogni inizio del campionato di calcio) servizio sulle figurine Panini.

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (20)
Esegui il login per votare

Topolino 3225

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

brigo
Diabolico Vendicatore

  • ****
  • Post: 1983
    • Offline
    • Mostra profilo

    Re: Topolino 3225
    Risposta #15: Giovedì 14 Set 2017, 20:55:57
    Nemmeno le prime due storie?

    Purtroppo no, pur essendo la parte meno peggio dell'albo.

    La seconda puntata dell'A.S.S.E.D.I.O. paga pesantemente la sua posizione transitoria e  la storia delle trappole del deposito (che dovrebbero essere nuove) ricalca troppo da vicino quanto già visto in Ducktales e nella "Lampada perduta". Mettici una marmellata di citazioni più o meno pertinenti, e il risultato, nella singolarità dell'episodio, non mi ha esaltato.
    Per la seconda storia, posso dire innanzitutto che Gervasio disegna da dio, soprattutto i setting e l'oggettistica (PS: ma la surfer è la Perissinotto?  :D ). La trama, pur diversa dal solito, pecca dello stesso difetto delle più recenti avventure di Fantomius: piano machiavellico, sempre più complesso, che però fila liscio come l'olio senza pensare mai che Lord Quackett possa trovarsi davvero in difficoltà, anche solo per un momento. Siamo dalle parti del Topolino mal caratterizzato, diciamocelo, quello 'perfettino'.

    Per il resto, come detto, non mi esprimo.
    « Ultima modifica: Giovedì 14 Set 2017, 20:57:15 da brigo »

    *

    Tapirlongo Fiutatore
    Pifferosauro Uranifago

    • ***
    • Post: 492
    • Orrido bestio!
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re: Topolino 3225
      Risposta #16: Giovedì 14 Set 2017, 21:15:40
      Un buonissimo numero, secondo me, eccezion fatta per la storia finale:

      Zio Paperone e il deposito sotto A.S.S.E.D.I.O: La storia continua a piacermi, nonostante una puntata molto di transizione. Incuriosito dalla presenza di Amelia e da ciò che si potrebbere inventare i Bassotti, sono rimasto stupito anche da un Paperino attivissimo e dai paperopolesi partecipi al fenomeno... giudizio finale rimandato, ma la storia mi piace...

      Le strabilianti imprese di Fantomius: Senza maschera: Il filone di Fantomius mi è sempre piaciuto e sono soddisfatto dalla storia che presenta dei buonissimi ritmi

      Molti personaggi ecc.: Ormai è un'agonia che spero si concluda al più presto... noto con interesse che battute che potrei apprezzare come il piano da dieci pigne, una scala e una giraffa nel contesto dei fumetti di Sio, qui applicato a Paperino non mi ci trovo... Ma per fortuna sembra che il prossimo sarà l'ultimo episodio

      Inseguimento a bassa quota: Insipida, buoni solo i disegni di Campinoti

      Topolino e l'inseguimento epocale: Per me è la peggiore del numero. Premettendo che non so nulla del Doctor Who, innanzitutto, visto che dite che la storia è un omaggio, sarebbero state utili due pagine di introduzione... dopo un'inseguimento che non ha capo e coda, si arriva ad un lunghissimo spiegone scientifico finale che mi ha fatto venire il latte alle ginocchia e che ho dovuto rileggere due o tre volte per capirci meglio. Bocciatissima.

      In sostanza, il numero mi è abbastanza piaciuto. Promosse a pieni voti il deposito sotto A.S.S.E.D.I.O  e Fantomius, dalle brevi non mi aspettavo niente, mentre la storia di Topolino l'ho trovata terribile...
      Sérait-t-il impossible de vivre debout?

      *

      Bramo
      Dittatore di Saturno

      • *****
      • Post: 3022
      • Sognatore incallito
        • Offline
        • Mostra profilo

        Re: Topolino 3225
        Risposta #17: Giovedì 14 Set 2017, 23:04:33
        Numero un po' deboluccio, se paragonato con la media di uno-due mesi fa, che praticamente si fa notare solamente per la storia d'apertura.
        Zio Paperone e il Deposito sotto A.S.S.E.D.I.O. prosegue con una seconda puntata che conferma le buone premesse riscontrate la scorsa settimana. Le sottotrame (Paperone e Battista bloccati nel Deposito sprofondato, Paperino e Paperoga che in superficie devono cercare di risolvere la situazione, il piano dei Bassotti e la vicenda di Rockerduck) si intersecano senza affollare la storia, ma amalgamandosi con il giusto equilibrio, dando comunque coerentemente maggior spazio allo Zione che della storia è il titolare. Qui Vito Stabile e Pietro Zemelo si concentrano sul lato più volitivo e caparbio del carattere del magnate, dopo aver mostrato maggiormente quello entusiasta nel primo episodio: il personaggio continua ad apparire genuino e ben interpretato dai due sceneggiatori.
        Federico Franzò alle matite si difende bene: le sue tavole sono piuttosto ordinarie, senza grandi guizzi, ma servono molto bene lo storytelling e si permettono anche qualche occasione quadrupla azzeccata. Generalmente buono anche l'aspetto del cast.

        A seguire una nuova storia del Fantomius di Marco Gervasio: Senza maschera ha il pregio di abbandonare l'eccessiva mission di inserimento nella coerenza barksian-donrosiana, concentrandosi su una semplice avventura criminale del protagonista. In questo sembra essere tornati alla semplicità delle prime storie, ma in alcuni passaggi la superiorità intellettuale del criminale sembra davvero troppo schiacciante, fino a risultare spiazzante. Le dinamiche del piano di Fantomius sono a volte troppo fluide e in questo modo la sospensione dell'incredulità viene leggermente meno.

        Doppia razione della Molti personaggi ecc. di Sio e Picone: i nodi sono venuti quasi tutti al pettine, ma si sancisce pressoché in maniera definitiva, per me, che in questa storia-fiume lo sceneggiatore si è "permesso troppo", giocando con i caratteri dei personaggi. Se nelle prove precedenti si era dimostrato rispettoso e conoscitore delle varie personalità, dando libero sfogo alla sua vena comica nonsense solo con personaggi a cui calzava bene addosso, come Paperoga o Pippo, limitandola cum grano salis negli altri, qui vedere Paperino e Topolino pronunciare frasi da babbei catatonici mi ha stonato parecchio. È un meccanismo che funziona nelle strisce stilizzate di Sio, dove ogni personaggio può ricoprire quel ruolo, ma con un cast del genere la cosa andrebbe meglio distribuita.
        Al netto di alcune battute divertenti (anche in questi stessi due episodi), il resto è purtroppo bocciato. In attesa di leggere l'ultimo episodio per avere un'idea realmente definitiva.
        Su Indiana Pipps Flash Adventures c'è ben poco da dire (se non che rientra nel novero delle 4-pages che dovrebbero far ridere ma non ci riescono), mentre spezzo una lancia in favore di Topolino e l'inseguimento epocale: contenendo molti riferimenti alla serie TV inglese Doctor Who la storia è stata martoriata da diversi commenti in giro per il web. Io, pur da fan sfegatato del Dottore, non giudico in maniera così negativa la storia di Jacopo Cirillo e Valerio Held: sicuramente è ben lungi dal lasciare il segno, e ha una trama che soffre l'avere troppa carne al fuoco per lo spazio in cui viene sviluppata. Mi pare un'avventura troppo ambiziosa, che non riesce a mantenere le premesse iniziali, realmente sfiziose. Perché anche se è vero che i riferimenti e le citazioni a elementi relativi al Dottore abbondano e costituiscono parte integrante della trama, è anche vero che sono utilizzati in maniera comprensibile anche da chi non conosce la serie. Sono inside jokes, un po' invasivi, sì, ma senza inficiare la comprensione della lettura. Quella semmai è inficiata da una spiegazione finale un po' troppo involuta e complessa, che si arrota su se stessa e lascia il lettore un po' confuso. Ma lo strambo personaggio dell'Ingegnere funziona come motore della storia, e anche lo spunto iniziale risulta interessante. Peccato solo per il Topolino un po' in ombra.

        *

        Tapirlongo Fiutatore
        Pifferosauro Uranifago

        • ***
        • Post: 492
        • Orrido bestio!
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re: Topolino 3225
          Risposta #18: Venerdì 15 Set 2017, 13:06:47
          Citazione
          Quella semmai è inficiata da una spiegazione finale un po' troppo involuta e complessa, che si arrota su se stessa e lascia il lettore un po' confuso. Ma lo strambo personaggio dell'Ingegnere funziona come motore della storia, e anche lo spunto iniziale risulta interessante. Peccato solo per il Topolino un po' in ombra.

          Effettivamente anche il Topolino in ombra è un difetto. Ma la cosa che proprio mi ha fatto meno piacere: la spiegazione. Come ho già detto nel mio post precedente, ho dovuto leggerla più volte per capire, e non sono così sicuro di aver veramente capito cosa dica!
          Sérait-t-il impossible de vivre debout?

          *

          pkthebest
          --


            Re: Topolino 3225
            Risposta #19: Venerdì 15 Set 2017, 13:23:49

            Effettivamente anche il Topolino in ombra è un difetto. Ma la cosa che proprio mi ha fatto meno piacere: la spiegazione. Come ho già detto nel mio post precedente, ho dovuto leggerla più volte per capire, e non sono così sicuro di aver veramente capito cosa dica!

            Il punto è che la spiegazione stessa è un omaggio a DW, quindi non solo ,non ha una logica in sé, ma è accessibile solo a chi ha visto il telefilm (e neanche tutto, ma solo Dottore Smith...).

            *

            Paperino23
            Evroniano

            • **
            • Post: 76
            • Esordiente
              • Offline
              • Mostra profilo

              Re: Topolino 3225
              Risposta #20: Venerdì 15 Set 2017, 16:45:27

              Il punto è che la spiegazione stessa è un omaggio a DW, quindi non solo ,non ha una logica in sé, ma è accessibile solo a chi ha visto il telefilm (e neanche tutto, ma solo Dottore Smith...).
              Se tu l'hai capita ce la potresti spiegare a tutti?

              *

              Vincenzo
              Cugino di Alf

              • ****
              • Post: 1309
              • Esordiente
                • Offline
                • Mostra profilo

                Re: Topolino 3225
                Risposta #21: Venerdì 15 Set 2017, 17:50:12
                La storia finale effettivamente soffre di un ritmo molto deficitario, non riuscendo a lasciare il segno come avrebbe potuto (e dovuto) dalle premesse iniziali. Peccato, anche se ho apprezzato la citazione dei mercoledì di Pippo.
                Il secondo episodio della saga di Zemelo e Stabile soffre invece del tipico problema degli episodi intermedi, ma i due sceneggiatori padroneggiano  alla grande i personaggi e grazie a dialoghi efficaci mettono in luce quanto il deposito sia fondamentale per Paperopoli come emblema. Curioso del prosieguo.
                Ho apprezzato la storia di Fantomius molto più delle precedenti, grazie a trovate efficaci e ai disegni stupendi di Gervasio, ma questa serie ha un difetto di fondo sempre presente: per il protagonista è sempre tutto dannatamente facile e le sue vittorie sembrano frutto più dei demeriti degli altri che dei suoi meriti. Vedremo come si concluderà nel prossimo numero il lavoro di Sio.
                If you can dream it, you can do it.

                *

                Paperino23
                Evroniano

                • **
                • Post: 76
                • Esordiente
                  • Offline
                  • Mostra profilo

                  Re: Topolino 3225
                  Risposta #22: Venerdì 15 Set 2017, 18:46:25
                  La storia finale effettivamente soffre di un ritmo molto deficitario, non riuscendo a lasciare il segno come avrebbe potuto (e dovuto) dalle premesse iniziali. Peccato, anche se ho apprezzato la citazione dei mercoledì di Pippo.
                  Il secondo episodio della saga di Zemelo e Stabile soffre invece del tipico problema degli episodi intermedi, ma i due sceneggiatori padroneggiano  alla grande i personaggi e grazie a dialoghi efficaci mettono in luce quanto il deposito sia fondamentale per Paperopoli come emblema. Curioso del prosieguo.
                  Ho apprezzato la storia di Fantomius molto più delle precedenti, grazie a trovate efficaci e ai disegni stupendi di Gervasio, ma questa serie ha un difetto di fondo sempre presente: per il protagonista è sempre tutto dannatamente facile e le sue vittorie sembrano frutto più dei demeriti degli altri che dei suoi meriti. Vedremo come si concluderà nel prossimo numero il lavoro di Sio.
                  La cosa dei mercoledì l'ho apprezzata anche io ma la trama incasinata me l'ha fatto passare di mente
                  Dimenticavo che ha differenza della maggiorparte delle persone qui sul forum non mi è piaciuti il fatto che la storia non portasse avanti la continuty della saga, che era la cosa che più apprezzavo e che fosse troppo semplice; insomma per quanto fosse una buona storia ho apprezzato più le precedenti

                  *

                  pkthebest
                  --


                    Re: Topolino 3225
                    Risposta #23: Venerdì 15 Set 2017, 19:52:25
                    Se tu l'hai capita ce la potresti spiegare a tutti?

                    In DW esistono punti fissi nello scorrere del tempo, la cui alterazione comporta scompensi totali al continuum. Il Dottore, nell'incarnazione impersonata dall'attore Matt Smith, è un grande fan dei farfallini.

                    Tutto qui.

                    *

                    Cornelius Coot
                    Imperatore della Calidornia

                    • ******
                    • Post: 10375
                    • Mais dire Mais
                      • Offline
                      • Mostra profilo

                      Re: Topolino 3225
                      Risposta #24: Venerdì 15 Set 2017, 21:03:26

                      Sio e Vito mettono Paperone in una situazione piuttosto 'claustrofobica': se il primo lo circonda di 'molti personaggi' nella sua comixnovela demenziale, il secondo lo lascia con Battista nella sua storia 'drammatica' in quattro puntate. Non vorrei che l'improvvisa apparizione di una terza persona all'interno del "Deposito sotto A.S.S.E.D.I.O." (magari foriera di altre successive) possa avvicinare il lavoro di Stabile e Zemelo a quello di Sio, dandogli una svolta comico-demenziale che tradirebbe quel senso di 'tragedia' che ha pervaso le prime due puntate. Speriamo di no.

                      ZIO PAPERONE E IL DEPOSITO SOTTO A.S.S.E.D.I.O.  (seconda puntata)
                      Le volontà di Famedoro nell'Ultima Avventura si sono dunque realizzate, sebbene in questo caso il magnate sudafricano non c'entri nulla. Questa puntata interessa per le conseguenze che mostra dovute all'implosione (o sgonfiamento, come precisa Archimede) della Collina AmmazzaMotori e alla scomparsa del Deposito inghiottito. Sindaco, albergatori, colleghi miliardari (tranne Rockerduck), semplici cittadini... tutti sono preoccupati anche per l'immagine della città che ha perso il suo simbolo più conosciuto. Ironie in rete da Ocopoli ("Adesso chi ha la città più anonima?") lasciano il tempo che trovano: ci sono ancora Capo Quack, la statua di Coot, la Ducklair Tower, Notre Duck... I colleghi dei Bassotti, oltre a tributar loro onori per l'accaduto (le loro responsabilità sono importanti sebbene involontarie nel disastro avvenuto) cercano di approfittare dell'occasione, anche se una storica avversaria (dello zione) sembra averli preceduti. Come dicevo nell'introduzione, spero che questo Deposito affossato non diventi troppo affollato, perché una storia ben sviluppata come questa non merita eccessivi accostamenti a quella triturata a pezzettini che ci ha accompagnato per tutta l'estate.

                      LE STRABILIANTI IMPRESE DI FANTOMIUS: SENZA MASCHERA
                      Avventura quasi esotica per Lord Quackett, sebbene le isole Sandwick dove si trova Ocalulu distino solo quattro ore di navigazione da Paperopoli e i loro abitanti sembrino più 'metropolitani' che autoctoni. A parte questo Gervasio non pare essere a corto di brillanti idee per il suo Fantomius, da diversi anni sulla cresta dell'onda. Alcuni passaggi paiono un po' esagerati nella fortunata combinazione di eventi, però l'inizio è davvero scoppiettante e spettacolare e la sceneggiatura ricca di divertenti situazioni concatenanti. Curiosa è la scena finale che pare 'edulcorata' per far si che due paperi fidanzati mantengano le 'distanze' per non sembrare troppo... 'intimi'.

                      LA SCATOLA MISTERIOSA
                      Visto mai che mettendo due puntate consecutive non si possa avere una visione più 'ampia' di questa comixnovela: i Bassotti si dimostrano ancor più stolti di quanto non siano nelle storie 'normali' mentre l'intervento salvifico di Topolino è stato bruscamente stoppato.

                      INDIANA PIPPS FLASH ADVENTURES -
                       INSEGUIMENTO A BASSA QUOTA

                      Tutto sommato una 'paninata' (nel senso di autore e non di editore) non delle peggiori.

                      TOPOLINO E L'INSEGUIMENTO EPOCALE
                      Due teorie si scontrano nella visione del tempo: quella lineare di Zapotec e Marlin e quella 'espansiva' (in tutte le direzioni) di un ingegnere senza nome, bizzarro personaggio che solca gli spazi e i tempi cercando di cambiare alcuni eventi senza che questi (non fondamentali) producano conseguenze nel futuro. Riguardo i riferimenti al Doctor Who (serie che non conosco), la Redazione avrebbe potuto mettere qualche nota delucidativa all'inizio della storia: sarebbe stato più interessante leggerla. Divertente il diverso approccio che Pippo e Topolino hanno nei riguardi dei vari protagonisti dei molteplici spazi-tempi.
                      « Ultima modifica: Sabato 16 Set 2017, 14:58:17 da leo_63 »

                      *

                      pkthebest
                      --
                         (1)

                         (1)
                        Re: Topolino 3225
                        Risposta #25: Sabato 16 Set 2017, 07:53:08
                        Vedo che la storia di WHO crea problemi di comprensione ancora. Attenzione, Cornelius: l'ingegnere non vuole cambiare alcunché. Vuole ripristinare le modifiche al tempo che inavvertitamente Pippo sta creando mentre con Topolino insegue l'Ingegnere che in realtà sta inseguendo loro per impedire che si tocchino i punti intangibili che creano il delirante farfallino cosmogonico! Infatti poi l'Ingegnere parla di doppio inseguimento, ma questo paradosso è del tutto insensato, sia perché all'Ingegnere basterebbe apparire subito dopo Topolino e Pippo ed agire con cautela senza lasciare tracce nel sistemare le cose, sia perche gli sarebbe ancora più semplice tornare nel passato ed impedire il viaggio di Topolino e Pippo che tanti problemi ha causato, con ciò bloccando anche il proprio, ormai inutile!

                        Spero di essere stato chiaro.

                        Spero che la prossima volta gli autori chiedano aiuto al Razziatore prima di perdersi in queste cose, a lezione di tempo alternativo!

                        *

                        Dippy
                        Diabolico Vendicatore
                           (2)

                        • ****
                        • Post: 1630
                        • Tra un corto e una sciocca sinfonia...
                          • Offline
                          • Mostra profilo
                           (2)
                          Re: Topolino 3225
                          Risposta #26: Sabato 16 Set 2017, 12:24:33
                          Il mondo è bello perché è vario (o avariato, dicono taluni...). Premetto che non ho mai visto un solo secondo del Doctor Who, ma a me la storia è piaciuta. Certo, sicuramente mi sono perso tonnellate di riferimenti che non ho potuto cogliere, ma la storia in sé mi è piaciuta, al netto del paradosso di cui sopra (per il quale concordo). E' vero che la spiegazione può apparire un po' elaborata (e poi c'è chi si lamenta del buon Panaro), ma penso che sia doverosa, dovendo spiegare bene come stanno le cose a chi non ha mai visto il telefilm. Io personalmente comunque l'ho capita al primo colpo... ::)
                          Quanto alla storia di Sio, sono invece d'accordo con i più. Mai visto un uso più sconsiderato dei personaggi, tutti appiattiti allo stesso livello (leggasi tutti a recitare i panni dei perfetti idioti). Se si vuole scrivere una storia, comica o seria che sia, con personaggi inventati da altri, comunque un minimo di attinenza con la psicologia e le caratteristiche del personaggio che si usa ci vorrebbe, suvvia...
                          Sappiate che tutte le cose sono così: un miraggio, un castello di nubi... Nulla è come appare  -  Buddha

                          https://ilnumeroprimopiugrande.wordpress.com/author/arcelli1947/

                          https://unnumeroprimoadunmiliardodicifre.wordpress.com/

                          *

                          Pap
                          Ombronauta

                          • ****
                          • Post: 841
                          • Uack!
                            • Offline
                            • Mostra profilo

                            Re: Topolino 3225
                            Risposta #27: Sabato 16 Set 2017, 16:13:42
                             Un topo più basso rispetto a quello della scorsa settimana. Paperone e il deposito sotto assedio continua a procedere bene con un buon Franzò. Altra ottima storia anche per Fantomius ( che ovviamente non ha mai deluso). Per saga di Sio vedasi commento precedente. Le brevi di Indiana Pipps continuano ad annoiarmi e infine la storia Topolino e l'inseguimento epocale l'ho trovato con una trama un po' banale, si salvano solo i disegni di Held. Voto: [smiley=voto3.gif]

                            *

                            OkQuack
                            Visir di Papatoa

                            • *****
                            • Post: 2379
                            • La vera forza è nella tua mente!Cercala.
                              • Offline
                              • Mostra profilo

                              Re: Topolino 3225
                              Risposta #28: Sabato 16 Set 2017, 19:16:41
                              Benché non conoscessi Doctor Who posso dire di aver apprezzato la storia in questione.
                              Tuttavia mi sorge un piccolo dubbio:
                              Spoiler: mostra
                              per quale motivo l'ingegnere inseguiva Topolino e Pippo nel tempo
                              ?

                              *

                              Vincenzo
                              Cugino di Alf

                              • ****
                              • Post: 1309
                              • Esordiente
                                • Offline
                                • Mostra profilo

                                Re: Topolino 3225
                                Risposta #29: Sabato 16 Set 2017, 22:44:34
                                Spoiler: mostra
                                Per porre rimedio ai cambiamenti da loro apportati, come la pace fra Romolo e Remo e la resa di Leonardo.
                                If you can dream it, you can do it.

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.