Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
2 | |
3 | |
3 | |
4 | |
5 | |
4 | |
2 | |
4 | |
4 | |
4 | |
4 | |
4 | |
Topolino 3225 - Recensione di piccolobush

Dopo diversi episodi in cui si era concentrato soprattutto nel tentativo di far accettare i suoi personaggi nella continuity Barks/Rosa, Gervasio torna a scrivere una mirabolante impresa di Fantomius lasciando da parte le atmosfere da telenovela per una vicenda più attinente alle caratteristiche del personaggio.
Sicuramente un’avventura più coinvolgente delle ultime dal punto di vista del ritmo anche se è troppo "perfetta". Si potrebbe dire che ha una sceneggiatura come un meccanismo ad orologeria ma sarebbe una imprecisione: tale definizione si riserva a narrazioni in cui gli eventi si succedono in una sequenza ben precisa perché tutto è congegnato in modo che non ci siano alternative. Qua invece tutto va come deve andare perché è l’autore a decidere così. A questo argomento si riallaccia il discorso riguardo la forte discrepanza tra la caratterizzazione di Fantomius e quelli che gli danno la caccia. Il ladro gentiluomo è "serio" nei modi e poco incline ad ironia e autoironia, esattamente come Diabolik, personaggio a lui indubbiamente affine. Pinko però del suo quasi omonimo di Clerville non ha quasi nulla, ma è di fatto ricalcato sullo Zenigata di Lupin, personaggio decisamente parodistico che non a caso deve fronteggiare un ladro irrivirente e scanzonato. La concordanza di caratteri che dona equilibrio e conseguentemente credibilità a queste due serie, tra le pagine di Fantomius non solo non c’è mai veramente stata, ma col tempo è aumentato sempre di più il divario tra i protagonisti a netto vantaggio del lord, che inanella una vittoria dopo l’altra senza apparentemente il minimo sforzo.
Se, come dice Conrad, un uomo si giudica anche dal valore dei suoi nemici, quale gloria può venire a un geniale signore del crimine che si fa beffe di una mandria di idioti disadattati e incompetenti? Un avversario finalmente all’altezza potrebbe portare nuovo interesse ad una serie che si sta attorcigliando tra autoreferenzialità e avventure dallo svolgimento prevedibile.
Continua la storia dedicata al Deposito ad opera di Vito Stabile e Pietro B. Zemelo che ha la sua forza non tanto nella celebrazione fin troppo enfatica dell’edificio ma nell’uso dei tanti personaggi che la affollano, tutti ben gestiti.
Qualche settimana fa avevo scritto che, alla sua conclusione, mi sarebbe piaciuto leggere la storia di Sio in un’unica volta per vedere l’effetto che avrebbe fatto: ero giovane e stupido. La totale inconsistenza della trama e il ridurre tutto a una serie di gag spesso anche blandamente collegate fra loro, quando non del tutto fini a se stesse, obbligano a una fruizione con il contagocce, perché si raggiunge velocemente il livello di saturazione. Già questa settimana le seconde quattro tavole sono difficili da mandare giù dopo che il bonus "demenziale" era stato giocato dalle prime. Posso solo immaginare quale esperienza lisergica possa essere leggerne 30 o 40 una dietro l’altra. Esperimento simpatico, a tratti anche divertente ma che giustamente ha trovato la sua dimensione nella soluzione proposta: una manciata di pagine ogni settimana come sollievo per la calura estiva.
Sulla storia conclusiva firmata da Cirillo e Held è necessaria una premessa: non seguo il Doctor Who. Tutto ciò che so di lui è che è una sorta di viaggiatore temporale, nient’altro. Per una volta quindi mi sono accostato a una parodia senza sapere nulla dell’opera originale e in fondo l’idea non mi dispiaceva: è inevitabile infatti che la conoscenza della seconda, volente o no, finisca per influenzare il giudizio sulla prima. Questa volta invece avrei potuto valutare in maniera più neutrale. Opinione? Non ci ho capito quasi nulla. Molte cose non sono chiare e a nulla è valsa una seconda lettura. Non si fatica ad individuare gli elementi che provengono dalla serie tv (sono quelli di cui non si capisce il senso) ma non sono spiegati e quindi per chi non la conosce restano troppi passaggi non comprensibili. Tutto fa pensare a una storia rabberciata, forse ridotta a un’unica puntata quando magari in origine erano due (l’insolita durata di 48 pagine può essere vista come sostegno a questa ipotesi), senza un articolo introduttivo che spieghi il mondo del dottore a chi non lo conosce. La colpa più grave comunque è quella di una storia che sicuramente non sta in piedi da sola: resta da capire se chi invece è un fan della serie tv riesce ad apprezzarla ma questo non la salverebbe comunque. Una parodia deve esaltarsi nel confronto con l’originale ma deve anche brillare di luce propria e qua non ci siamo affatto. Così com’è sembra una storia scritta unicamente per darsi di gomito con gli appassionati ma credo che, tra le priorità di una narrazione, l’intrattenimento del più vasto pubblico possibile venga ben prima del vacuo autocompiacimento dell’autore. Una brutta performance da attribuire ad autori e redazione che brucia da sola quasi la metà dello spazio fumetti del settimanale.
Il resto delle pagine è invece occupato dalla presentazione del nuovo film della serie "Cars" e dall’immancabile (come a ogni inizio del campionato di calcio) servizio sulle figurine Panini.

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (20)
Esegui il login per votare

Topolino 3225

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Topdetops
Diabolico Vendicatore
   (1)

  • ****
  • Post: 1949
  • Amante del fumetto
    • Offline
    • Mostra profilo
   (1)
    Topolino 3225
    Mercoledì 6 Set 2017, 11:10:03
    Ed ecco l'indice del Topolino 3225 che include la seconda uscita di I love Paperopoli a soli € 3.99 in più:

    Zio Paperone e il deposito sotto Assedio, ep. 2
    Soggetto e sceneggiatura di Vito Stabile, disegni di Federico Franzò
    Le strabilianti imprese di Fantomius- Senza maschera
    Soggetto, sceneggiatura e disegni di Marco Gervasio
    Molti personaggi in: La scatola misteriosa nel luogo misteriosissimo, ep. 7 e 8
    Soggetto e sceneggiatura di Sio, disegni di Nico Picone
    Indiana Pipps flash adventures - Inseguimento a bassa quota
    Soggetto e sceneggiatura di Gabriele Panini, disegni di Paolo Campinoti
    Topolino e l'inseguimento epocale
    Soggetot e sceneggiatura di Jacopo Cirillo, disegni di Valerio Held

    Copertina di Giorgio Cavazzano
    « Ultima modifica: Mercoledì 13 Set 2017, 19:32:13 da Paperinika »
    Appassionato del fumetto e amante della buona tavola.

    *

    Vito65
    Cugino di Alf
       (1)

    • ****
    • Post: 1239
    • ex Generale Westcock
      • Offline
      • Mostra profilo
       (1)
      Re: Topolino 3225
      Risposta #1: Mercoledì 13 Set 2017, 16:46:26
      Il Topo di questa settimana si presenta a noi lettori con una bella copertina di Cavazzano: d'accordo, non originalissima (dato il più completo, e datato, precedente), ma non per questo meno gradevole e, comunque, fresca e simpatica.
      Che aria tira a...Paperopoli è perfettamente in linea con il periodo di avvio dell'anno scolastico.
      Segue un (curioso) editoriale promozionale di Ridi Paperoga, forse un pò a scoppio ritardato; comunque sia, utile ad informarci della conclusione di questa iniziativa editoriale evidentemente legata al solo periodo estivo.
      Il secondo episodio del Deposito sotto A.S.S.E.D.I.O. prosegue nello sviluppare le premesse positive del primo, in particolare nel rappresentare un Paperone grintoso ed intraprendente, un Paperino attivo e ben coinvolto nell'azione, una cittadinanza presente e partecipe nella sua coralità. C'è da dire, comunque, che anche tutti gli altri personaggi presenti nella storia sono ben adoperati e perfettamente "in character". Mi sfugge un pò solo il senso dell'esclamazione usata da Paperoga nell'ultima vignetta di pagina 11, con la specificazione "Ho sempre sognato di dirlo". Chi l'ha capita?
      Il nuovo episodio della saga di Fantomius si discosta un pò dal consueto copione ed è ricco di azione. Qualche leggera perplessità, forse, per il fatto che tutto, ma proprio tutto, avviene e si svolge nel modo che Fantomius preventiva e valuta in anticipo. Una perplessità, inoltre, mi scaturisce dalla battuta del poliziotto nella quarta vignetta di pagina 72: che
      Spoiler: mostra
      Fantomius sia senza maschera e senza trucchi è certamente chiaro per il lettore
      , ma si dà per scontato che
      Spoiler: mostra
      la polizia ne sia al corrente
      , ciò che nel dipanarsi dell'azione non dovrebbe essere così evidente
      Spoiler: mostra
      per le forze dell'ordine
      .
      La storia di Sio, pur presente in forma più lunga in questo numero, non va al di là, a mio giudizio, dall'essere definita, al massimo, carina.
      Dimenticabile la breve con Indiana Pipps.
      Topolino e l'inseguimento epocale parte da uno spunto interessante, che ha stuzzicato la mia curiosità, ma nel suo svolgimento la lettura si rivela poi faticosa, con spiegone fantascientifico pesante. Presenta comunque anche divertenti spunti umoristici.
      « Ultima modifica: Mercoledì 13 Set 2017, 17:48:33 da Vito65 »

      *

      pkthebest
      --


        Re: Topolino 3225
        Risposta #2: Mercoledì 13 Set 2017, 17:34:44
        Mi sfugge un pò solo il senso dell'esclamazione usata da Paperoga nell'ultima vignetta di pagina 11, con la specificazione "Ho sempre sognato di dirlo". Chi l'ha capita?

        Semplicemente, credo si tratti di un sogno di Paperoga che non si è mai trovato ad urlare "Geronimooo!" (classica esclamazione americana di chi fa qualcosa tipo buttarsi col paracadute o a capofitto in qualche impresa) ed ora lo può fare.

        Topo diviso a metà, diciamocelo pure.

        Zio Paperone e il deposito sotto a.s.s.e.d.i.o., ep. 2 (Zemelo-Stabile/Franzò): voto ovviamente rinviato, ma bene prosegue la vicenda tra gag, suspense ed azione. Per Franzò vedi la scorsa settimana.

        Le strabilianti imprese di Fantomius- Senza maschera (Gervasio): un Fantomius in gran palla, più dedito all'azione che alla trama orizzontale, capace di tutto, del contrario di tutto, e di volgere ogni evento in suo favore. Se anche è un saputello, è un ottimo saputello. Disegni classici di Gervasio, gradevoli ed espressivi.

        Molti personaggi in: La scatola misteriosa nel luogo misteriosissimo, ep. 7 e 8 (Sio/Picone): si ride sempre, anche ora che i misteri vengono a galla, grammatica a parte (vedi tra poco i blooper)! Per Picone vedi i precedenti.

        Indiana Pipps flash adventures - Inseguimento a bassa quota (Panini/Campinoti): dimenticabilissima breve che ti fa chiedere perché Kranz non bastasse di per sé. Si salva però un buon Campinoti che svolge bene il suo lavoro.

        Topolino e l'inseguimento epocale (Cirillo/Held): partiamo dai disegni, e chi mi segue sa cosa ciò significhi spesso. Held è in ottima forma, splendido nei personaggi, nelle ambientazioni e nell'espressività. Veniamo alla trama, premettendo, per chi non lo sapesse, che la storia vorrebbe essere un omaggio al telefilm britannico "Doctor WHO", che seguono spoiler a tavoletta, e che mi spiace scrivere così, ma devo... Allucinante boiata priva di senso, logica, ragione per esistere e motivo per essere letta. A parte che non c'è stata una gag che mi abbia fatto ridere, a parte che lo spiegone è troppo assurdo anche per una storia assurda, a parte che il paradosso temporale che dovrebbe reggerla non sta in piedi, a parte tutto ciò la storia ha una pecca atroce: che è un omaggio comprensibile in pratica solo a chi conosce la storia originale. Prendiamo l'artibanica del Rischiatutto: anche chi del Rischiatutto sapeva zero avrebbe potuto godersi quella storia, perché la trama si reggeva bene in quanto primariamente Disney senza necessità di conoscere l'omaggiato a tutti i costi. Ma qui cosa troviamo? Un tizio che fa citazioni continue al personaggio omaggiato, le quali però ad un lettore medio che non conosce DW non possono che sfuggire! Ad esempo, qual è il senso, per il lettore non conoscente DW, d'avere inserito un farfallino come base portante dell'universo? Chi conosce il Dottore/Matt Smith lo sa perfettamente, ma chi non sa chi sia non può che chiedersi cosa diavolo stia dicendo questo perfetto imbecille col ciuffo ribelle! E perché si chiama l'Ingegnere? E perché viaggia su un autobus (vedasi una certa avventura del Dottore/David Tennant)? Sono altre cose non comprensibili ai non fan, ma forse da spiegare meglio, direi... Chi non conosce il personaggio del Dottore in parecchie sfumature non può godersi questa storia appieno. D'accordo, anche la storia del Rischiatutto poteva apparire monca a chi non conosceva i campioni storici, ma la cosa non influiva sulla trama. Qui invece tutto si basa su tic e manie dell'omaggiato che privano chi non lo conosce del piacere della lettura. E, come accennavo, l'assoluta mancanza di gag comiche, la sconsideratezza incomprensibile di Topolino in troppe scene, l'avere richiamato in scena Leonardo (smettiamola di fargli incontrare Topolino e Pippo cronauti, perché è già la terza volta che accade), lo spiegone troppo allucinato ed incomprensibile ne fanno non un omaggio, ma uno scempio vero e proprio, indegno da un lato del Dottore, e dall'altro, nonché prima di tutto, di una vera storia Disney degna di pubblicazione sul giornale. Cirillo non s'offenda: uno scivolone può capitare. Ma si metta nei panni di un non fan di DW, legga la storia e si chieda: ne valeva la pena? Ne valeva VERAMENTE la pena? Spero in storie meno galattiche e meglio scritte, anzi ci conto perché l'autore già aveva dato prova di ben altra maestria.

        Aspettiamo un Topo di tutta qualità, quindi, per la prossima settimana. Ne vale di più la pena.

        *

        Paperinika
        Imperatore della Calidornia
        Moderatore
           (1)

        • ******
        • Post: 10268
          • Offline
          • Mostra profilo
           (1)
          Re: Topolino 3225
          Risposta #3: Mercoledì 13 Set 2017, 18:00:13
          Topolino e l'inseguimento epocale (Cirillo/Held): partiamo dai disegni, e chi mi segue sa cosa ciò significhi spesso. Held è in ottima forma, splendido nei personaggi, nelle ambientazioni e nell'espressività. Veniamo alla trama, premettendo, per chi non lo sapesse, che la storia vorrebbe essere un omaggio al telefilm britannico "Doctor WHO", che seguono spoiler a tavoletta, e che mi spiace scrivere così, ma devo... Allucinante boiata priva di senso, logica, ragione per esistere e motivo per essere letta. A parte che non c'è stata una gag che mi abbia fatto ridere, a parte che lo spiegone è troppo assurdo anche per una storia assurda, a parte che il paradosso temporale che dovrebbe reggerla non sta in piedi, a parte tutto ciò la storia ha una pecca atroce: che è un omaggio comprensibile in pratica solo a chi conosce la storia originale. Prendiamo l'artibanica del Rischiatutto: anche chi del Rischiatutto sapeva zero avrebbe potuto godersi quella storia, perché la trama si reggeva bene in quanto primariamente Disney senza necessità di conoscere l'omaggiato a tutti i costi. Ma qui cosa troviamo? Un tizio che fa citazioni continue al personaggio omaggiato, le quali però ad un lettore medio che non conosce DW non possono che sfuggire! Ad esempo, qual è il senso, per il lettore non conoscente DW, d'avere inserito un farfallino come base portante dell'universo? Chi conosce il Dottore/Matt Smith lo sa perfettamente, ma chi non sa chi sia non può che chiedersi cosa diavolo stia dicendo questo perfetto imbecille col ciuffo ribelle! E perché si chiama l'Ingegnere? E perché viaggia su un autobus (vedasi una certa avventura del Dottore/David Tennant)? Sono altre cose non comprensibili ai non fan, ma forse da spiegare meglio, direi... Chi non conosce il personaggio del Dottore in parecchie sfumature non può godersi questa storia appieno. D'accordo, anche la storia del Rischiatutto poteva apparire monca a chi non conosceva i campioni storici, ma la cosa non influiva sulla trama. Qui invece tutto si basa su tic e manie dell'omaggiato che privano chi non lo conosce del piacere della lettura. E, come accennavo, l'assoluta mancanza di gag comiche, la sconsideratezza incomprensibile di Topolino in troppe scene, l'avere richiamato in scena Leonardo (smettiamola di fargli incontrare Topolino e Pippo cronauti, perché è già la terza volta che accade), lo spiegone troppo allucinato ed incomprensibile ne fanno non un omaggio, ma uno scempio vero e proprio, indegno da un lato del Dottore, e dall'altro, nonché prima di tutto, di una vera storia Disney degna di pubblicazione sul giornale. Cirillo non s'offenda: uno scivolone può capitare. Ma si metta nei panni di un non fan di DW, legga la storia e si chieda: ne valeva la pena? Ne valeva VERAMENTE la pena? Spero in storie meno galattiche e meglio scritte, anzi ci conto perché l'autore già aveva dato prova di ben altra maestria.
          Sottoscrivo tutto, virgole e punti compresi.
          Da non conoscitrice dell'universo di Dr Who ho sicuramente perso per strada pezzi come il farfallino e quant'altro (anzi, che l'ispirazione venisse da lì l'ho scoperto a lettura ultimata), ma è proprio la lettura che mi ha lasciato stranita. In 48 tavole non ho mai capito né perchè sia successo il problema iniziale, né l'evolversi della trama, l'unica cosa che mi è rimasta è una gran confusione, e già adesso a distanza di un paio d'ore non sarei in grado di riassumere la vicenda. Credo che domani o al più tra un paio di giorni l'avrò totalmente rimossa.
          Stessa sorte che toccherà al fritto misto di Sio, che davvero non vedo l'ora che finisca. Meno male che almeno quella prende solo poche pagine, e non metà albo come quella di Cirillo.

          Fortunatamente almeno le prime due storie valgono la pena di essere lette e si fanno anche apprezzare molto: la storia di Stabile/Zemelo la trovo davvero ben scritta, battute, citazioni, comportamenti, personaggi, mi sembra tutto al posto giusto e sono davvero curiosa di capire come proseguirà la vicenda.
          Ben riuscita, stavolta, anche la storia di Fantomius, che risolleva la serie dopo le ultime storie che a mio parere si incartavano talmente tanto tra continuity e citazioni da risultare prevedibili e prive di mordente, aspetti che qui non ci sono assolutamente.
          « Ultima modifica: Mercoledì 13 Set 2017, 18:00:48 da Paperinika »

          *

          Andy98
          Evroniano
             (1)

          • **
          • Post: 111
            • Offline
            • Mostra profilo
             (1)
            Re: Topolino 3225
            Risposta #4: Mercoledì 13 Set 2017, 18:57:02
            Zio Paperone e il deposito sotto A.S.S.E.D.I.O. procede ottimamente in una dimensione corale in cui ogni personaggio trova il suo giusto spazio ed equilibrio senza risultare schiacciato. Personalmente, costruire la storia intorno al deposito come simbolo è decisamente geniale, e gli sviluppi sono anche piuttosto inediti, complice soprattutto la recitazione:  Paperino e Paperoga sono esattamente la coppia che dovrebbero essere senza sciocche sovrapposizioni, Paperone più frenetico e meno scorbutico, Rockerduck forse ancora un po' passivo agli eventi ma qualunque possa essere il suo ruolo, lascia ben sperare, e allo stesso modo i Bassotti (adorabile il Lupin in versione paperizzata a pag. 35).
            Spero che tutte queste premesse non convergano in una frettolosa conclusione, poiché sarebbe davvero un peccato.

            Frizzante e dinamica anche la storia di Gervasio, una variazione unica in un genere ben consolidato, Senza Maschera si rivela una prova interessante anche per lo stesso protagonista, e il risultato è estremamente godibile e credibile, un gioco delle maschere sapientemente portato avanti da Fantomius stesso che sfida ogni legge delle apparenze per scampare ad un arresto sicuro. Imprevedibile e sagace, la migliore del numero senza alcun dubbio.

            Deludenti le due puntate della "saga" di Sio, come se già una a settimana non fosse abbastanza: potrebbe apparire un'iperbole, in fondo sono solo quattro tavole, tuttavia tra il tratto pesante di Picone, con alcune espressioni tirate o inadeguate, e una sceneggiatura che non possa definirsi raffinata, mi è alquanto indigesta. Questa settimana non solo il piano dei presenti per scappare è a dir poco incommentabile, ma addirittura compare Topolino che, allo stesso modo di Paperino, viene ridotto ad una macchietta ridicola ed insopportabile. Immagino quale possa essere il "gran finale" pensato da Sio per l'ultima puntata (finalmente!)... seriamente, ma l'arguzia in questa comicità in che cosa risiede? Nel far sembrare Paperino idiota "intelligente" perché per il suo piano intende utilizzare una scala, dieci pigne (?!) e una giraffa? O nello scardinare lo stereotipo di Topolino investigatore perfetto facendogli credere ad un ridicolo biglietto lasciatogli da Macchia Nera? Non mi capacito proprio di come queste situazioni forzate e volutamente sciocche possano davvero far ridere le persone, anzi, meglio che eviti di descrivere il flusso di coscienza dei miei pensieri mentre leggevo queste due puntate...
            A questo punto, se accanto ad una prova di tutto rispetto come Operazione Blueguette vi sono delle storie come queste, che anziché innovare l'umorismo Disney lo peggiorano (osare non è sinonimo di stravolgimento né di abbassamento del livello di intelligenza del cast, e soprattutto è un'operazione di per sé poco originale e forse anche poco rispettosa per parecchi lettori), confido e spero nel fatto che la sua presenza sul Topo resti "una tantum".
            Mi spiace, sarà per la mentalità da matematico, sarà per qualche influsso filosofico, tuttavia per me la comicità DEVE avere un senso e una sua ricerca, e qui non vedo né l'una né l'altra, anzi, forse l'unica ricerca che si compie è quella di far recitare i personaggi come non dovrebbero.
            « Ultima modifica: Venerdì 15 Set 2017, 16:02:45 da Andy98 »

            *

            pi8
            Pifferosauro Uranifago

            • ***
            • Post: 375
            • Fantasia... quando la musica si fa immagine
              • Offline
              • Mostra profilo

              Re: Topolino 3225
              Risposta #5: Mercoledì 13 Set 2017, 22:33:26
              Da notare che la storia improponibile omaggio al dottor who è stata concepita sicuramente per il mercato estero. Infatti la conformazione delle vignette quadruple iniziali delle pagine 113, 116, 123 e 139 permette di inserire nei primi centimetri in alto il titolo della storia in ogni puntata in cui sarà divisa sulle testate Nord europee. Paesi in cui molto probabilmente il dottor who è più famoso che in Italia.

              *

              Vito65
              Cugino di Alf
                 (1)

              • ****
              • Post: 1239
              • ex Generale Westcock
                • Offline
                • Mostra profilo
                 (1)
                Re: Topolino 3225
                Risposta #6: Mercoledì 13 Set 2017, 22:36:15
                E allora la si poteva presentare direttamente al mercato estero e risparmiarla ai lettori italiani.

                *

                Hero of Sky
                Gran Mogol

                • ***
                • Post: 707
                • L'Occhio che tutto scruta,tuttoosservaetuttoindaga
                  • Offline
                  • Mostra profilo

                  Re: Topolino 3225
                  Risposta #7: Mercoledì 13 Set 2017, 23:17:20
                  Ogni tanto vengono pubblicate storie danesi. Non mi hanno mai fatto impazzire, ma ci sono. Qui è la stessa cosa
                  Perchè di questo mondo siamo solo ospiti, fra i tanti. E non i padroni.                                                                                                 Insieme abbiamo dimostrato tante cose, ma la più importante è che non esiste l'impossibile

                  *

                  Lucandrea
                  --


                    Re: Topolino 3225
                    Risposta #8: Giovedì 14 Set 2017, 00:33:06
                    Il mio commento:
                    Zio Paperone e il deposito sotto A.S.S.E.D.I.O. senza voto
                    Prosegue molto bene, con i giusti ritmi, questa avvincente avventura con un'ultima vignetta che apre a molti interrogativi. Ottimo Franzò
                    Le strabilianti imprese di Fantomius- Senza maschera voto 7,5
                    Fantomius è sempre Fantomius, Gervasio è sempre Gervasio. Meno male
                    Molti personaggi in: La scatola misteriosa nel luogo misteriosissimo, ep. 7 e 8 senza voto
                    Spero che il finale mi faccia rivalutare positivamente questa storia
                    Indiana Pipps flash adventures - Inseguimento a bassa quota voto 5
                    A parte i disegni di Campinoti, il nulla
                    Topolino e l'inseguimento epocale voto 5
                    Al di là dei riferimenti più o meno riusciti a Doctor Who, questa storia mi ha fatto venire il latte alle ginocchia. Partita bene con spunti interessanti, ha uno svolgimento altalenante, si arriva a uno spiegone lungo, poco comprensibile e poco chiarificatore e si ha un finale che praticamente lascia aperte molte domande. Volete mettere con le bellissime vecchie avventure della Macchina del tempo? Tutta un'altra cosa. Bravo Held

                    *

                    Vito65
                    Cugino di Alf

                    • ****
                    • Post: 1239
                    • ex Generale Westcock
                      • Offline
                      • Mostra profilo

                      Re: Topolino 3225
                      Risposta #9: Giovedì 14 Set 2017, 00:51:31
                      Ogni tanto vengono pubblicate storie danesi. Non mi hanno mai fatto impazzire, ma ci sono. Qui è la stessa cosa
                      Non è questo il punto. Restando nel campo dell' ipotesi avanzata da pi8: una cosa è diffondere in un qualsiasi paese una storia a fumetti di trama e d'' impostazione generiche, bella o brutta che sia, ma potenzialmente fruibile da qualsiasi lettore, un'altra è concepire una storia avendo di mira un mercato ben preciso e poi presentarla ad un mercato per la quale non è stata pensata, risultando di conseguenza per quest'ultimo mercato pesante e farraginosa.

                      *

                      Yugo
                      Sceriffo di Valmitraglia

                      • ***
                      • Post: 316
                      • Più duro dei duri e più furbo dei furbi!
                        • Offline
                        • Mostra profilo

                        Re: Topolino 3225
                        Risposta #10: Giovedì 14 Set 2017, 02:27:21
                        Non è questo il punto. Restando nel campo dell' ipotesi avanzata da pi8: una cosa è diffondere in un qualsiasi paese una storia a fumetti di trama e d'' impostazione generiche, bella o brutta che sia, ma potenzialmente fruibile da qualsiasi lettore, un'altra è concepire una storia avendo di mira un mercato ben preciso e poi presentarla ad un mercato per la quale non è stata pensata, risultando di conseguenza per quest'ultimo mercato pesante e farraginosa.

                        In Italia il Dr Who non sarà popolare come all'estero, ma comunque ha un suo fandom. Mi ha stupito il fatto che questa storia non sia stata per niente pubblicizzata, tanto che ho capito solo dopo alcune pagine che fosse un omaggio al Dottore.
                        Ammetto che molti fan storceranno il naso su alcune trovate (come quella di chiamarlo "ingegnere"), ma personalmente non l'ho trovata una storia brutta. Se anche fosse stata concepita per un altro mercato, non vedo perché negare la possibilità ai lettori italiani di leggerla sul Topo. Forse sarebbe stato opportuno che fosse stata accompagnata da una pagina introduttiva che indicasse che la storia era un omaggio a una serie TV.
                        "Sarà un gran brutto giorno, quando io mi arrenderò a una semplice super potenza!"

                          Re: Topolino 3225
                          Risposta #11: Giovedì 14 Set 2017, 11:14:47
                          Di questo numero salvo solo la storia con Fantomius. Ottima trama e disegni splendidi
                          Il resto delle storie sa di roba già vista.

                          *

                          Cornelius Coot
                          Imperatore della Calidornia

                          • ******
                          • Post: 10060
                          • Mais dire Mais
                            • Offline
                            • Mostra profilo

                            Re: Topolino 3225
                            Risposta #12: Giovedì 14 Set 2017, 12:41:16
                            Se anche fosse stata concepita per un altro mercato, non vedo perché negare la possibilità ai lettori italiani di leggerla sul Topo. Forse sarebbe stato opportuno che fosse stata accompagnata da una pagina introduttiva che indicasse che la storia era un omaggio a una serie TV.
                            In effetti mi sorprende che una redazione di solito molto attiva nel presentare alcune storie, in questo caso non abbia speso due righe per delucidazioni dovute.

                            *

                            brigo
                            Diabolico Vendicatore
                               (1)

                            • ****
                            • Post: 1877
                              • Offline
                              • Mostra profilo
                               (1)
                              Re: Topolino 3225
                              Risposta #13: Giovedì 14 Set 2017, 15:27:44
                              La mia rece:



                              E quindi non aggiungo altro. Alla prossima.

                              *

                              Paperino23
                              Evroniano

                              • **
                              • Post: 76
                              • Esordiente
                                • Offline
                                • Mostra profilo

                                Re: Topolino 3225
                                Risposta #14: Giovedì 14 Set 2017, 19:22:11
                                La mia rece:

                                E quindi non aggiungo altro. Alla prossima.
                                Nemmeno le prime due storie?
                                Comunque la prima storia promette davvero bene e si preannuncia un autentico capolavoro
                                Per Fantomius devo ammettere che le storie che hanno con protagonisti criminali (per quanto gentiluomi) non le amo molto, perché non riesco a parteggiare per un personaggio che è dalla parte del torto, altre storie con lo stesso personaggio le avevo apprezzate di più perché comunque si trovava ad affrontare altri criminali, ma qui dove l'unico nemico è la polizia non è proprio il mio genere, ma questi sono unicamente gusti personali, la storia è senza dubbio ben scritta e godibile
                                Sorvolando sulla storia di sio, che con la storia delle pigne ha raggiunto limiti di idiozia esagerati e sulla breve di Indiana, dove appare un Kranz con nome e aspetto diverso arriviamo all'ultima storia che mi intrigava assai ma si è concluso con uno spiegone che non ho compreso appieno, con riferimenti ad una serie TV che non ho mai visto in vita mia e con una risoluzione senza senso (Se l'ingegnere inseguiva topolino e Pippo loro avrebbero dovuto vedere anche i paradossi causati da loro stessi), insomma mi ha deluso tantissimo
                                « Ultima modifica: Lunedì 18 Set 2017, 10:24:50 da inthenight »

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.