Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
2 | |
3 | |
3 | |
4 | |
5 | |
4 | |
2 | |
4 | |
4 | |
4 | |
4 | |
4 | |
Disney Fantasy 1 - Recensione di inthenight

Inizio dai pochi punti negativi: l'ultima pagina con Lancicciotto è stonata, potevano mettere piuttosto della pubblicità o meglio ancora potevano mettere l'illustrazione che Mognato e Dalla Santa fecero per Topolino 2000, proprio con i protagonisti delle Fantaleggende. Ma sarebbe stato troppo.
L'altro punto negativo è costituito dalla rilegatura, basta leggere poche pagine per rovinare la costa, ma forse neanche quello, visto che i numeri presenti in edicola erano tutti più o meno rovinati ed anche altri lamentavano fumetti già in cattive condizioni prima ancora della vendita. Ed è un vero peccato, specie considerando che esistono i Tesori Disney, che ben avrebbero ospitato queste bellissime storie (lo so che c'è sempre il problema della foliazione).
Delle tre storie (evito gli spoiler), la prima è perfetta per introdurci in questo mondo fantasy, delineando alla perfezione i personaggi, che sono davvero tanti, ma c'è spazio per il carattere di tutti. La seconda è un capolavoro assoluto, i disegni sono speciali, con i nostri eroi che sembrano davvero compressi nelle vignette, e difatti sforano appena possono, creando tavole di grande dinamicità ma anche di grande impatto, quel Topolino ai piedi della torre è indimenticabile, ma anche Macchia Nera è davvero un cattivo carismatico a confronto di un Gambadilegno... ehm, bronzo, manesco ma non perfido. Anche qui, riporto quello che qualcuno ha già notato, ovvero la perfetta interazione fra paperi e topi, dei quali nessuno viene introdotto e abbandonato, visto che ognuno ha il suo spazio e la sua occasione per mostrare le proprie caratteristiche. La terza storia è un po' malinconica, forse perché viene dopo una storia fantastica, forse perché è l'ultima del ciclo, ma a ben guardare non stona affatto con le precedenti e chiude al meglio la trilogia.
In conclusione, non perdetevi questo numero, e se proprio volete perderlo, andate a rileggere le storie sui Topolino originali!

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (38)
Esegui il login per votare

Grandi Classici 297

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Andrea87
Uomo Nuvola

  • ******
  • Post: 6564
  • Il terrore di Malachia!
    • Offline
    • Mostra profilo

    Re: Grandi Classici 297
    Risposta #60: Martedì 2 Ago 2011, 14:32:33
    un pò prestino, non trovi?
    Nel tempo dell'inganno universale dire la verità è un atto rivoluzionario (G. Orwell)

    *

    Bacci
    Visir di Papatoa
       (1)

    • *****
    • Post: 2700
    • Sono incazzato come un paperino!
      • Offline
      • Mostra profilo
       (1)
      Re: Grandi Classici 297
      Risposta #61: Martedì 2 Ago 2011, 14:34:50
      In che senso? Se interessa a qualcuno vederla, ok, altrimenti la levo... no problem

      *

      Malachia
      Uomo Nuvola

      • ******
      • Post: 6143
      • "It was all started by a mouse"
        • Offline
        • Mostra profilo

        Re: Grandi Classici 297
        Risposta #62: Martedì 2 Ago 2011, 14:37:27
        Andrea, perchè così acidino ultimamente? :P

        Comunque, hanno "riciclato" un'altra francese!
        « Ultima modifica: Martedì 2 Ago 2011, 14:58:59 da iuventuri »

        *

        Andrea87
        Uomo Nuvola

        • ******
        • Post: 6564
        • Il terrore di Malachia!
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re: Grandi Classici 297
          Risposta #63: Martedì 2 Ago 2011, 15:00:05
          mammmmaammamamamamamammamaamm a mia! ma sempre a cercare doppi sensi siete?


          se leggete "un pò prestino, non trovi?" che cosa dovrebbe farvi pensare? Semplicemente che il numero precedente è appena uscito e già pubblicano la cover del numero che non uscirà prima di altri 25 gg...

          mi state facendo passare la voglia di scrivere qua dentro...
          Nel tempo dell'inganno universale dire la verità è un atto rivoluzionario (G. Orwell)

          *

          Bacci
          Visir di Papatoa

          • *****
          • Post: 2700
          • Sono incazzato come un paperino!
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re: Grandi Classici 297
            Risposta #64: Martedì 2 Ago 2011, 15:09:42
            Mi dispiace Andrea, non sono alla ricerca di doppi sensi, letta così era una frase molto laconica e sembrava che ti riferissi al fatto che l'avevo messa troppo presto e semplicemente non ho capito. Se tu avessi scritto che era un po' prestino pubblicare la pubblicità subito dopo l'uscita del mese scorso (come hai fatto dopo) non avrei frainteso, ma la colpa è mia che non ho colto.
            « Ultima modifica: Martedì 2 Ago 2011, 15:13:10 da bacci88 »

            *

            FL0YD
            Dittatore di Saturno

            • *****
            • Post: 3147
            • non sono uomini che muoiono, ma mondi
              • Offline
              • Mostra profilo

              Re: Grandi Classici 297
              Risposta #65: Martedì 2 Ago 2011, 15:19:08
              se leggete "un pò prestino, non trovi?" che cosa dovrebbe farvi pensare? Semplicemente che il numero precedente è appena uscito e già pubblicano la cover del numero che non uscirà prima di altri 25 gg...
              Beh, dài, non è che bisogna essere capziosi per vedere nel tuo messaggio un rimprovero a Bacci nel postare immagini con così tanto preavviso, così come l'altra volta sembrava che stessi un po' bacchettando maniacop (e mi permetto di dirtelo perché ho avuto anche io queste impressioni, senza avere alcun motivo per andare a cercare il pelo nell'uovo o qualche casus belli per fare caciara)...

              Evidentemente, visto che non era questa la tua intenzione, la "colpa" è da andarsi a cercare nel fatto che, ogni volta che ti si equivoca, i tuoi messaggi sono sempre molto stringati e forse non riescono a sortire l'effetto che ti eri proposto, o a raggiungere il destinatario che avevi in mente, per cui il mio personalissimo consiglio non è, in questi casi, quello di non scrivere più da queste parti, ma piuttosto quello di scrivere un po' di più! ;)


              Circa le copertine francesi, invece, ben contento di vedere disegni di Cavazzano inediti, speriamo solo che non sia un preludio al suo venire meno a questa mansione, in futuro :-/
              « Ultima modifica: Martedì 2 Ago 2011, 15:20:48 da Floyd75 »
              --- Andrea

              *

              cianfa88
              Diabolico Vendicatore
                 (3)

              • ****
              • Post: 1415
              • SI...è Siena!
                • Offline
                • Mostra profilo
                 (3)
                Re: Grandi Classici 297
                Risposta #66: Giovedì 4 Ago 2011, 12:08:28
                In questo discreto numero, abbiamo un filotto di tre storie che sono un vero campionario di orrori del disegno!

                1) Pico de Paperis e i medici stregoni - impresentabile il Topolino di Kay Wright
                2) Paperino e il giorno del riposo - Lostaffa partorisce un mostro a pag. 261 :D
                3) Zio Paperone e i proiettili d'eccezione - Ultimo ma non ultimo, un Gino Esposito in forma smagliante che prima disegna dei Bassotti al top storico della bruttezza, e poi infarcisce la storia di pose copiate da Cavazzano che spesso non c'entrano assolutamente nulla!

                (Meno male poi ci si riprende con l'ottimo Bordini ;)

                *

                Tacitus I
                Dittatore di Saturno

                • *****
                • Post: 3416
                • Castiano al 100%
                  • Offline
                  • Mostra profilo

                  Re: Grandi Classici 297
                  Risposta #67: Mercoledì 10 Ago 2011, 19:05:53
                   [smiley=bush.gif] [smiley=bush.gif] [smiley=bush.gif]

                  ancora niente Grandi Classici nella mia città
                  una domanda:come sono la storia dell'ametista e l'ultima di Cimino?

                  Nella cultura esiste sempre un futuro

                  *

                  Miriam
                  Uomo Nuvola

                  • ******
                  • Post: 7517
                    • Offline
                    • Mostra profilo

                    Re: Grandi Classici 297
                    Risposta #68: Mercoledì 10 Ago 2011, 19:22:10
                    da te non è ancora arrivato? :o ma com'è possibile e da un po' che è uscito? Fra poco esce già l'altro. :-X
                    « Ultima modifica: Mercoledì 10 Ago 2011, 19:22:27 da miriam »

                    *

                    Special Mongo
                    Diabolico Vendicatore
                       (3)

                    • ****
                    • Post: 1733
                    • Sapiente Martiniano. (Martina era edgy?)
                      • Offline
                      • Mostra profilo
                      • Disney Comic Guide - La guida ai fumetti Disney
                       (3)
                      Re: Grandi Classici 297
                      Risposta #69: Mercoledì 10 Ago 2011, 19:33:49
                      [smiley=bush.gif] [smiley=bush.gif] [smiley=bush.gif]
                      una domanda:come sono la storia dell'ametista e l'ultima di Cimino?

                      A sto proposito copincollo una mia recensione della storia risalente a molto tempo fa. Penso che, col passare del tempo, adesso su qualche punto la penso forse in modo differente - non ho neanche avuto modo di ricontrollarla, un giorno dovrò rivederle tutte - ma ti può essere utile (a parte qualche leggera niubbezza dovuta all'entusiasmo giovanile):


                      E' una storia pochissimo conosciuta (quando ho scritto la recensione ovviamente non era stata ancora ristampata)
                      Dopo l'armoniosa contemplazione da parte dei Paperi della famosa spugna nello splash panel introduttivo (in cui possiamo notare in basso a sinistra le iniziali di Arnoldo Mondadori), nella seconda vignetta apprendiamo che Paperino tiene in serbo per i nipoti una spiaggia segreta (come il luogo segreto di ZIO PAPERONE E IL RITORNO ALLA NATURA), e che nientemeno conosce l'approdo personale del bucaniere Serafino detto il Doppio Uncino.
                      In realtà, già nella terza tavola apprendiamo che il tutto è una panzana di Paperino per ottenere riposo in spiaggia mentre i Nipotini si allontanano per fantasiose ricerche.
                      A quanto pare, però, Doppio Uncino esiste veramente, dato che sott'acqua, nei pressi dell'Isolotto dell'Ancora, Qui Quo Qua trovano un vecchio forziere. Esso rivela contenere non dobloni (come crede Paperino nel momento in cui vede splendere qualcosa al suo interno), ma un animale marino: una spugna dorata, cioè una spugna dai riflessi d'oro.
                      PAPERINO E LA SPUGNA FAMELICA è una delicata ed incantevole (si pensi all'ambientazione nella spiaggia deserta, che immaginiamo deserta in base alle mosse dei Paperi) storia intimista, che si sviluppa tra la casa di Paperino e il Deposito di Zio Paperone tra un numero ristrettissimo di personaggi, ossia con l'assenza di personaggi secondari, tranne una duplice (ma brevissima tutt'e due le volte) comparsa del solito maggiordomo Battista e del professor Spugnolotti, che in realtà è un travestimento "a tre" di Qui Quo Qua per punire Zio Paperone.
                      L'aggettivo "famelica" del titolo si riferisce alla particolare alimentazione della spugna, basata sull'incameramento di oro. Infatti, dopo essersi nutrita (quello delle spugne dovrebbe chiamarsi sistema di filtraggio) degli antichi dobloni del forziere, passa ai talleri di Maria Teresa conservati nel Deposito di Zio Paperone, rischiando una vera e propria indigestione.
                      Il vero famelico del titolo è però Zio Paperone, il quale aggredisce il tenero quadretto familiare dei nipoti per impadronirsi della spugna in conto debiti. Naturalmente suddetto animale economicamente non ha consistenza, quindi Paperone se ne appropria obbligando Paperino ad utilizzarla per la pulitura dei suoi talleri e dobloni.
                      Il professor Spugnolotti, nel teatrino impostato da CIMINO in PAPERINO E LA SPUGNA FAMELICA, esiste veramente, ma viene solamente nominato. Infatti sono Qui Quo Qua (attivi rispetto alla passività dimostrata da Paperino di fronte alla "sorte ria") ad assumerne le sembianze col fine di imbrogliare Zio Paperone in modo da riottenere, alla fine, la famigerata spugna, con in più un ulteriore, giusto appagamenti finale.
                      Non è la migliore storia di CIMINO, ma di certo la sua sostanza è la materia di cui è fatta l'elegìa.


                      così come l'altra volta sembrava che stessi un po' bacchettando maniacop

                      Tu devi essere uno di quelli che mi chiamano ancora col mio vecchio nomignolo di campagna, mi fa piacere ad ogni modo :P

                      Disney Comic Guide - La guida ai fumetti Disney: https://disneycomicguide.wordpress.com/


                      *

                      Tacitus I
                      Dittatore di Saturno

                      • *****
                      • Post: 3416
                      • Castiano al 100%
                        • Offline
                        • Mostra profilo

                        Re: Grandi Classici 297
                        Risposta #70: Giovedì 11 Ago 2011, 12:10:47
                        ringrazio Special Mongo per la recensione :)

                        Citazione
                        da te non è ancora arrivato?  ma com'è possibile e da un po' che è uscito? Fra poco esce già l'altro.
                        da me tutte le edicole sono chiuse e nei supermercati non lo trovo.Mi era già successo per un altro GCD,ma quello l'avevo trovato prima che uscisse il seguente;invece questo... [smiley=bush.gif]
                        Come è invece la storia dell'ametista?

                        Nella cultura esiste sempre un futuro

                        • *
                        • Post: 15
                        • Nuovo utente
                          • Offline
                          • Mostra profilo

                          Re: Grandi Classici 297
                          Risposta #71: Sabato 13 Ago 2011, 19:02:54
                          anch'io a Roma non riesco a trovarlo!!!

                          *

                          FL0YD
                          Dittatore di Saturno

                          • *****
                          • Post: 3147
                          • non sono uomini che muoiono, ma mondi
                            • Offline
                            • Mostra profilo

                            Re: Grandi Classici 297
                            Risposta #72: Sabato 13 Ago 2011, 19:50:09
                            Tu devi essere uno di quelli che mi chiamano ancora col mio vecchio nomignolo di campagna, mi fa piacere ad ogni modo :P
                            Ops, strano! il più delle volte quando due utenti hanno lo stesso avatar me li confondo, così come quando un utente cambia avatar mi sembra che sia un altro... e nel tuo caso ho fatto un altro tipo di casino ancora, sorry ;)

                            Quanto all'assenza dei GCD in edicola, a volte in agosto capita che certe edicole che stanno per andare in ferie chiedano che non vengano consegnate le nuove uscite (che rimarrebbero in giacenza), a volte quelli che tornano dalle ferie si trovano la distribuzione già avvenuta, e a volte è il distributore stesso che fa casino... l'unica è provare in qualche altra edicola, magari un po' fuori mano da quelle dove ci si rifornisce di solito, se capita l'occasione, perché tra non poi così tanto arriveranno i GCD di settembre
                            « Ultima modifica: Sabato 13 Ago 2011, 19:51:02 da Floyd75 »
                            --- Andrea

                              Re: Grandi Classici 297
                              Risposta #73: Sabato 20 Ago 2011, 23:08:20
                              Numero medio, non mi ha esaltato, ma nemmeno deluso.
                              Condivido le osservazioni di cianfa88, che segnala un piccolo museo degli orrori...
                              Duty, Honor, Country

                               

                              Dati personali, cookies e GDPR

                              Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                              Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                              Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.