Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
4 | |
4 | |
4 | |
3 | |
4 | |
4 | |
3 | |
3 | |
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |

Almanacco Topolino 1966-1984

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Paperotto il mozzo
Ombronauta
   (7)

  • ****
  • Post: 774
  • Dimwitty Duck
    • Offline
    • Mostra profilo
   (7)
    Almanacco Topolino 1966-1984
    Giovedì 1 Dic 2011, 10:14:07
    Una pubblicazione importante e di successo tra il 1957 e il 1984. Almanacco Topolino continua, trasformandola, la vecchia serie degli Albi d’Oro (la piccola casellina che ne riporta il nome apparirà in copertina fino a tutto il 1978).
    L’impostazione che si consolida negli anni è assolutamente analoga a quella di Topolino: due storie lunghe di circa trenta pagine all’inizio e alla fine più altre brevi in mezzo intervallate da alcune delle stesse rubriche (per esempio : ‘la segretaria per tutti’, barzellette, ‘qui Paperino quack’ – note su Topolino avvertono che la risposta alle lettere potrebbe trovarsi in Almanacco, ‘se lo sai rispondi’ che viene introdotto ribattezzandolo ‘chi l’indovina è bravo’, curiosità dal mondo) – non tutte – e soprattutto reportages più brevi - perché il numero di pagine è minore.
    Come su Topolino, le storie sono inedite e dello stesso tipo. La differenza sostanziale sta nel formato maggiore: in ogni facciata standard ci stanno fino ad 8 vignette anzicchè 6, a parità di pagine la storia è più lunga. Il formato delle vignette inoltre è maggiore quindi i disegni sono più grandi e molto avvincenti, al punto che la vignetta grande del titolo delle storie lunghe spesso appare degna di farne un quadretto. Quelle disegnate dagli autori più apprezzati sono davvero magnifiche. Infatti ricordo che da bambino l’Almanacco era un qualcosa di più prezioso da centellinare, data anche la frequenza solo mensile. Il prezzo era notevolmente più alto (nel 1971 costava 250 lire contro i 150 di Topolino).
    L’unico piccolo rammarico è che nelle storie, a differenza di Topolino, si alternano al 50% pagine a colori ad altre in bianco e nero. Parallelamente da fine anni 70 si sviluppa Superalmanacco Paperino, che poco dopo ne ripubblicherà alcune storie. Cessate le pubblicazioni di Almanacco Topolino, inizia, quasi in qualche modo continuandolo, Mega Almanacco, che ne richiama la grafica di copertina ma ha impostazione e formato diversi.
    Per dare il mio contributo a questa magnifica collana mi propongo di iniziare a recensire brevemente tutti i fascicoli in ordine cronologico partendo dall’anno 1966. Una nota sorprendente all’inizio sarà costituita dalle pubblicità inusuali per il tipo di pubblicazione.
    « Ultima modifica: Martedì 8 Dic 2015, 22:45:38 da Paperinika »
    'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
    'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

    *

    Cornelius Coot
    Imperatore della Calidornia
       (2)

    • ******
    • Post: 10013
    • Mais dire Mais
      • Offline
      • Mostra profilo
       (2)
      Re: Almanacco Topolino
      Risposta #1: Giovedì 1 Dic 2011, 13:11:04

      Io ho da poco terminato la collezione completa di tutti gli Almanacchi non spillati, più voluminosi e con la costa, che vanno dal n.6 (Giugno 1962) al 264 (Dicembre 1978) + quelli dal 265 al 300 (Dicembre 1981) in cui i caratteri del titolo sono leggermente cambiati.
      E' strano come il numero 300, vuoi per la cifra tonda e perché è l'ultimo di una certa serie (dopo cambieranno radicalmente i caratteri del titolo e tutta l'impostazione, tornando agli spillati come negli anni 50, però di qualità men che mediocre), non abbia al suo interno nessun articolo che festeggi il risultato raggiunto mentre nell'ultima pagina annunci con entusiasmo l'arrivo del nuovo almanacco quando, solo nel numero delle pagine (da 130 a 96), c'era ben poco da festeggiare.

      *

      Paperotto il mozzo
      Ombronauta
         (4)

      • ****
      • Post: 774
      • Dimwitty Duck
        • Offline
        • Mostra profilo
         (4)
        Re: Almanacco Topolino
        Risposta #2: Sabato 3 Dic 2011, 07:56:53
        La mia collezione è più ridotta: va appunto dal 1966 al 1981 con due soli numeri mancanti ormai da anni che – essendomi poi concentrato sui Topolini – non mi sono più preoccupato di recuperare.

        Possiedo poi diversi numeri sciolti dal 1982 e ricordo bene questa fase dei continui cambiamenti sia nel formato che nella grafica che nel numero di pagine (sempre in calando) : malinconica perché, pur essendo bambino, capivo già che erano espressione di una evidente difficoltà della testata. Non mi ero stupito quindi che poi avesse chiuso, trasformandosi nel diversissimo (ma apprezzabile per altri versi, se non ci fosse stato mi sarei perso Paper Bat, intollerabile!!!)   Mega Almanacco. Inoltre mi aveva molto stupito pensando alla relativa immobilità in proposito di Topolino. Era come se, essendo stato immutato per tanti anni, Almanacco improvvisamente sentisse tutto il peso degli anni in una volta sola. Cominciava ad uscire anche Paperino e Co. nello stesso formato, c’era già da alcuni anni il Superalmanacco, certo tutto questo non gli ha fatto bene.

        Come ben dici infatti in oltre vent’anni la copertina è rimasta uguale, poi un piccolo cambiamento solo grafico nel 1979 e addirittura due stravolgimenti, grafici e tecnici, negli ultimi due anni. La penultima e molto pubblicizzata versione volumetto rilegato con copertina lucida e più rigida, divisa schematicamente e con carattere squadrato è stata una rivoluzione durata pochissimi numeri … facile immaginare che non vendesse abbastanza da giustificare le sue pregevoli caratteristiche.

        E pensare che fino al 1978 si riportava in copertina la dicitura Albi d’oro inaugurata nientemeno che nel 1946!

        'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
        'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

        *

        Cornelius Coot
        Imperatore della Calidornia
           (2)

        • ******
        • Post: 10013
        • Mais dire Mais
          • Offline
          • Mostra profilo
           (2)
          Re: Almanacco Topolino
          Risposta #3: Lunedì 5 Dic 2011, 03:34:02

          Il Mega (Almanacco-2000-3000) ha avuto un senso che si era perso negli ultimi Almanacco Topolino, davvero inguardabili!
          Graficamente e nel formato il mensile ha raggiunto (per me) il massimo livello proprio negli ultimi numeri prima della chiusura: dal 596 al 613 è stato un albo grande e snello (tipo ZP) e dal 601 anche la grafica del titolo (solo Mega), oltre che i disegni della copertina, erano accattivanti. All'interno le storie erano divise per paese d'origine con tanto di bandierine e articoli introduttivi (cosa che oggi, sul Disney Comix, non si sognano proprio).
          Per cui, la chiusura della gloriosa testata, che pur cambiando titolo aveva mantenuto la numerazione progressiva, mi colse di sorpresa: nel gennaio del 2008 due righe semplici e fredde ci annunciavano la fine dell'albo (dopo 51 anni), ma ci promettevano interessanti novità in edicola nei mesi successivi (che sarebbero state Tesori e Anni d'Oro, collane uscite dopo un anno).
          « Ultima modifica: Lunedì 5 Dic 2011, 03:47:59 da leo_63 »

          *

          Paperotto il mozzo
          Ombronauta
             (6)

          • ****
          • Post: 774
          • Dimwitty Duck
            • Offline
            • Mostra profilo
             (6)
            Re: Almanacco Topolino
            Risposta #4: Lunedì 5 Dic 2011, 21:39:26
            Non avevo mai fatto caso alla continuazione della numerazione con Mega Almanacco, pur possedendone i primi numeri non ho mai analizzato bene le pubblicazioni più recenti : solo riguardando ora scopro anche di avere ben più almanacchi Topolino degli ultimi anni di declino di quanto pensavo.
            Interessante quindi il filo continuo che lega prima per tanti anni albi d'oro ad Almanacco e poi i Mega.
            Come anticipato comincio ora a commentare brevemente le pubblicazioni.

            GENNAIO 1966
            L'anno comincia con la prima storia su Biancaneve, invero ancora un po' arcaizzante e stucchevole. Diverse belle e grandi immagini della  altera e fascinosa Grimilde con un complice davvero spaventosamente brutto. Ma si vede subito il cambiamento di rotta, che porterà alle insuperabili storie papere da fine anni 60 ai 70, già nella modernità senza tempo di 'Paperino e il pianeta piatto' che chiude il fascicolo.
            Interessante articolo sugli obelischi con molte foto tutte a colori, pubblicità Policar e Albi Audacia con Michael Vaillant, inserto fotografico staccabile a colori su Verona.

            FEBBRAIO 1966
            In ben tre brevi storie al centro troviamo anticipazioni di Zio Paperone con la palandrana rossa, e sempre i paperi interpretano le due storie lunghe. Paperino è milanista e Gastone interista nel 'gioco degli scontri'. Pubblicità Classici Audacia col nuovo personaggio Ric Roland e un culturista per l'inconsueta reclame del volume 'come sviluppare una muscolatura possente'.

            MARZO 1966
            Amelia arriva a movimentare la prima storia lunga e continua con un breve duetto con Magò della serie che amo tantissimo - pur se qui non mi pare per mano di Schmitz. Poi Magò alle prese coi bassotti, Archimede con Ezechiele e la storia conclusiva col binomio Pippo-Gancio e l'apparizione di Topolino. Chi se lo ricordava? Già solo in un trimestre la preponderanza dei paperi è chiarissima, il loro mondo si è già dimostrato infinitamente più interessante. Tra le pubblicità il mitico miniflipper elettrico Dingball e i modellini Siku, Classici Audacia con Dan Cooper e due pagine per una presentazione 'adulta' e ottimamente illustrata a colori della stupenda collana Mondadori 'I grandi di tutti i tempi'
            « Ultima modifica: Lunedì 5 Dic 2011, 21:42:32 da dr.Strano »
            'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
            'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

            *

            Cornelius Coot
            Imperatore della Calidornia
               (3)

            • ******
            • Post: 10013
            • Mais dire Mais
              • Offline
              • Mostra profilo
               (3)
              Re: Almanacco Topolino
              Risposta #5: Lunedì 12 Dic 2011, 01:12:57

              Se a Paperotto non dispiace, continuerei io il successivo trimestre, alternandoci magari di volta in volta, alleggerendo così il tuo compito.

              APRILE 1966
                


              http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++112

              Copertina di Tony Strobl dedicata alla sua storia d'apertura 'Maga Magò e il principe charmant' dove, insieme alla strega con i capelli (ancora) lilla, compaiono Macchia Nera, Basettoni e Topolino. Sono quelle storie dove il Phantom Blot più che macchia è...macchietta.
              Questo numero annovera entambi i De Vita: Massimo (giovanissimo) disegna la conclusiva 'Paperino e le zanzare za-za' dove riprende Gedeone de' Paperoni; Pier Lorenzo illustra la centrale 'Paperino e il raid transoceanico'.
              Nelle storie minori incontriamo ancora i paperi e Magò, oltre a Pico e Archimede. Topolino, che aveva aperto il numero, lo chiude con una one page in terza di copertina.
              Pubblicità del Classico Toposhow, del film sulla leonessa Elsa (Nata libera) con belle foto a colori della savana. 'Intervallo a sorpresa' è il titolo delle due pagine di barzellette con colorazioni pastello. Il Club di Topolino ha raggiunto i 320.000 iscritti e le pagine finali dedicate alle 'città famosi e illustri' parlano di Volterra, con foto in bianconero e a colori. Retrocopertina con la pubblicità del flipper Super Ding-Ball, nuovo, elettrico a duplice numeratore.

              MAGGIO 1966
                


              http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++113

              Copertina 'buia': sfondo marrone in un interno con paperi (inseguiti dai Bassotti) dal piumaggio celeste, forse illuminato da vasi di gemme splendenti ai piedi di una scalinata. Disegnata da Perego, riprende la storia d'apertura di Strobl (La piramide azteca) dove compaiono i Bassottini (1, 2 e 3). L'autore americano firma anche la breve 'Galeone galeotto' con i paperi. La storia finale è di Chierchini con Topolino e Macchia Nera (Le antenne raso terra).
              Curiosi incontri: Sherlock Topolino con Sir Gastone (Il segugio di Basketville), Magò ('quasi principessa') con Biancaneve e i Sette Nani, Pippo con una pseudo-Nocciola ('La baita della strega'). Nella 'Porta psicotelescopica', i Bassotti arrestati entrano nel furgone della polizia molto..barksianamente (con la mano sinistra poggiata sulla spalla del fratello avanti). One page con Pluto e il ladro.
              'Allegra Girandola' è il titolo delle due pagine di barzellette, si parla del 49°Giro d'Italia, raccapriccianti pubblicità su come diventare alti, snelli, forti, con prolungamento di gambe e busto sia per adulti che per ragazzi (responsabili di ciò il Prof. Alto di Ventimiglia e il Dott. Astells di Cuneo). Il Club del Topo ha raggiunto le 360.000 unità (+40.000 rispetto al mese precedente) e la pubblicità del retro è sulla pistola Cobra-E, il revolver che sembra vero!

              GIUGNO 1966
               


              http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++114

              Un SuperPippo in calzamaglia azzurra sfonda una porta di legno nella copertina che prelude alla storia di Strobl 'Il ticchetìo esplosivo'. Bordini firma 'La pesca musicale' dove c'è uno dei primi scontri PdP-Rock (parallelamente a quello Paperino-Gastone).
              Fra le minori, Fratel Coniglietto con Compare Orso e Comare Volpe, Paperoga ancora con il caschetto biondo. One page di Taliaferro con Paperino e un nipotino.
              Sullo stile di Epoca (altra testata Mondadori) la rubrica 'Questo curioso mondo' dove a Londra un elicottero parcheggia in strada fra le auto e in America si va al Cine Drive In con l'aereo. Bell'articolo su origine e storia delle carte geografiche, con fotocolor di antiche mappe. Questo mese la rubrica delle barze si chiama 'Istantanee di tutti i colori'. Si pubblicizzano molti fomaggini: Milky, Topolino e Prealpino. Finale con belle foto di Amalfi e retrocopertina con una eccezionale novità: la pistola Mitrex 26 colpi con impugnatura trasformabile TigerMatic (e si vede sotto la pistola una bella tigre: speriamo non sia la vittima designata!).
              « Ultima modifica: Domenica 24 Apr 2016, 00:21:07 da leo_63 »

              *

              Paperotto il mozzo
              Ombronauta
                 (3)

              • ****
              • Post: 774
              • Dimwitty Duck
                • Offline
                • Mostra profilo
                 (3)
                Re: Almanacco Topolino
                Risposta #6: Lunedì 12 Dic 2011, 23:18:35
                E’ un vero piacere condividere con Cornelius la ‘fatica’ di commentare gli Almanacchi !

                Riguardo Aprile sottolineo come l’azzeccata trovata di far innamorare Maga Magò di Macchia Nera (che troviamo in diverse altre storie, e Magò appare adattissima al ruolo !) sia importante per sdrammatizzare finalmente la tetra seriosità del sinistro criminale. Pubblicità Colt 45 con affascinante fotomontaggio ponte di Brooklyn + efficace fotogramma di film noir americano (qualche cinefilo riconoscerebbe gli attori ?). Esilarante il viaggio – da non credersi: in credenza !-  di Paperino nel raid transoceanico, accentuato dalla espressivissima mano di De Vita Sr.
                Giugno: indimenticabile Paperoga prima maniera in ‘Paperino e quel matto d’un cugino’: si stenta a star dietro al suo irrefrenabile movimento incredibile e sconclusionato – per tutto il mondo nel giro di poche pagine. Già efficace l’insostituibile antagonista Rockerduck in ‘Zio Paperone e la pesca musciale’,  storia vivacizzata ancor più dalla contemporanea contesa tra  Gastone e Paperino.

                LUGLIO 1966
                Numero entusiasmante, devo per forza dilungarmi !
                Un’apertura alla grande con ‘Paperino e lo sprint fulminante’. Seguendo un copione destinato a diventare consueto, la rivalità commerciale con Rockerduck spinge zio Paperone ad una contesa sportiva che coinvolge Paperino. Disegni perfetti (segnalo tra l’altro: a pag.7 alla terza vignetta zio Paperone in primo piano che immagina se stesso – in secondo piano - sotto una pioggia di dollari; Baldo Muscolo, le limousine, lo stabilimento di biciclette), movimentatissima, avvincente, ultra divertente, con un sacco di trovate azzeccatissime ed esilaranti. Ogni vignetta meriterebbe un commento: Paperino durante l’allenamento fa cadere un nido di vespe che subito lo inseguono. Un nipotino ‘ Lo zio ha superato altre volte il muro del suono’. Un altro: ‘L’unica speranza è che le vespe non ne siano capaci’. Storie brevi : ancora paperavventure, Archimede e Spennacchiotto in vasche da bagno volanti, Pippo in una storia ispirata a Rip Van Winkle di Washington Irving – di cui alla copertina – con i paperi, i nani di Biancaneve, Maga Magò, Topolino. Ancora pubblicità : il formaggino Prealpino regala splendidi automodellini, illustrati a colori ; test sul jazz e breve storia delle monete tra gli articoli.
                Storia finale ancora magnifica : ‘Paperino detective così così’. Un incipit inusuale e intrigante mostra a piena pagina Paperina recarsi, insieme ad eleganti, moderne e risolute manager, al ‘primo congresso proprietarie d’azienda di Paperopoli’. Respinta per mancanza di requisiti, spalleggiata da Paperino da’ il via ad un’ingegnosa avventura ben costruita che trattandosi di affari impegola presto anche zio Paperone e loschi figuri. Inserto finale staccabile : è la volta di Lecce.

                AGOSTO 1966
                In apertura una tradizionale storia con Pippo e Topolino detective, di seguito reclame della moderna Bettina, bambola YE’ YE’ (siamo in pieno fenomeno) della Sebino. Poi Paperino e Paperina, Paperino con Malachia e (per forza!!) Paperoga; Amelia con la nonna e Magò, Lillo, un’avvincente avventura di Paperino e lo zio in un’isola esotica con animali primitivi, Comare Orsa in commercio.
                Per chiudere sempre estremamente divertente zio Paperone alle prese con Filo Sganga e le sue pazzesche iniziative che lo mandano fuori dai gangheri. Nel decorso, apparizione particolare di un artista capellone, protetto di una riccona, cicciona ma .. elegante.

                SETTEMBRE 1966
                Aprono Pippo e Topolino alle prese con la consueta impresa criminale di Gambadilegno, secondo me sempre noiosa e prevedibile. Segue Paperoga prima maniera con Paperino nella giungla e dopo due sole pagine ecco Paperoga … seconda e attuale maniera. Si tratta di una storia breve ma estremamente originale ed incisiva : ‘Paperoga e le gesta del vecchi Tom’. Il nostro è  alle prese con un coccodrillo ex stella del cinema che, invecchiato ed acciaccato, deve ancora recitare in un film. Paperoga lo trucca per bene, gli da un piglio aggressivo con una dentiera e fantasiosi artifici e lo invia sul set con un carrellino nascosto sotto la pancia. Una simpatico incidente lo renderà suo malgrado ancora il centro dell’attenzione nel film per la gioia dei reporter, ma subito dopo, nascosti gli occhi rugosi dietro divistici occhiali scuri, per bocca di Paperoga annuncerà il ritiro definitivo. Storia breve eppure efficace, e malinconico il pensiero mentale del coccodrillo, degno di una vera star sul viale del tramonto.
                Nonna Papera è invece alle prese con una donna architetto che vuole rinnovare la fattoria e il suo stesso look : devo dire che la nuova acconciatura sofisticata le dona, e le piace anche.
                In un’altra storia, che ispira il titolo dell’albo, Nonna Papera, Paperino e i ragazzi vivono un’avventura con gli indiani. Storia finale : ‘Paperino e il 555666’, con un tremendissimo speculatore sulle nobili azioni delle Giovani Marmotte.
                Tra le rubriche segnalo ‘I tesori della nostra terra’ (in apertura addirittura … setaccio e PEPITE del Klonyke a colori) e barzellette dal titolo ‘vendemmia di risate’, illustrato con bassotti che dall’elicottero rubano i tini del moscato d’oro De Paperoni con un Paperone furente.
                « Ultima modifica: Lunedì 12 Dic 2011, 23:23:48 da dr.Strano »
                'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                *

                Cornelius Coot
                Imperatore della Calidornia
                   (4)

                • ******
                • Post: 10013
                • Mais dire Mais
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                   (4)
                  Re: Almanacco Topolino
                  Risposta #7: Venerdì 16 Dic 2011, 12:06:27

                  OTTOBRE 1966
                    


                  http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++118

                  Contrasti scolastici fra un Gilberto 'secchione' e QQQ poco entusiasti di essere fra i libri nella copertina che ci ricorda come negli anni 60 le scuole iniziassero in Ottobre (bei tempi!)
                  Apre il numero Scarpa con i '50 depositi' in cui il loro recente new look si sviluppa soprattutto in altezza e per i Bassotti (più alti e snelli anche loro) trovare quello giusto è un autentico rebus.
                  Le brevi storie centrali vedono Al Hubbard disegnare per Scrooge una splendida Limousine arancio e Strobl far naufragare Mickey e famiglia in un isola dove incontrano Robié Crosion. Poi un Rockerduck in giacca verde e una Nonna Papera che nasconde i suoi nuovi comodissini elettrodomestici in occasione della visita di Paperone che vuole ritrovare alla fattoria l'ambiente rude della frontiera che tanto gli manca. Ma dopo qualche 'pesante' giornata scopre che il passato è dolce da ricordare ma duro da vivere (ZP e il tuffo nel passato).
                  Capitanio ci riporta in un'isola (la famosa Zanzibar) dove Scrooge si reca ogni anno per fare acquisti per i suoi magazzini di antiquariato esotico. In questa storia (La tribù dei Trumbombo)  Pico si altera per una telefonata notturna di Paperone per giunta a suo carico e Paperino si ritrova una maschera che rappresenta lo stregone venerato Bozambo, ambita da Mortimer Smith, avventuriero senza scrupoli.

                  Le armi vanno molto di moda in questi anni. All'interno pubblicità di quattro fucili (giocattolo, ovviamente): Bengala (quello della carica dei 600), Marines (mitra del corpo militare americano), Mondialino (dal colpo facile) e Bengalino (per i più piccini) oltre alla retrocopertina dove troneggia la pistola Jaguarmatic, con 4 eccezionali caratteristiche che però non vengono svelate (provare per credere).
                  In questi anni conviene essere abbonato: oltre al volume 'Le nostre prime leggendarie imprese' si può avere anche 'L'isola del tesoro' di Stevenson. Pubblicità degli Albi della Rosa (che in breve diverranno di Topolino) e dei Classici Audacia (I sotterranei di Parigi). All'interno dell'Almanacco ho ancora la cartolina da inviare per visionare il libro su Colombo della serie 'I Grandi di tutti i tempi'. Se vorrò tenerlo dovrò inviare, entro 8 giorni, l'importo di £ 1050 + 250 di rimborso spese, con assegno o versamento. Si chiude in bellezza con i fascicoli su Viterbo.

                  NOVEMBRE 1966
                    


                  http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++119

                  Lo strillo di copertina è: 'Un Topolino nuovo! Un'arte nuova! Un'avventura nuova!'  Ed è vero! In 'Topolino Alias Pum Pkin 3' di Strobl, Mickey è un agente segreto con nome in codice e interagisce con personaggi umani come raramente capita.
                  Gli agenti della P.I. (Polizia Internazionale) lo reclutano per portare a termine una delicata missione dove una capsula con bomba che centra il bersaglio da sola, deve essere trasportata da un agente reso invisibile da un particolare raggio di luce. Topolino deve far si che non cada in mani sbagliate. Una spy-story internazionale, dal Messico ad Algeri, dalle Alpi svizzere a Venezia.
                  Sempre Topolino apre il numero con la storia del professor Alga, disegnata da Carpi, dove si cammina sull'acqua (almeno per un pò) e l'avversario da battere è l'irriducibile Gambadilegno.
                  Terza storia importante è 'Paperino e il trifoglio truffaldino', disegnata perfettamente da Gatto, in cui Amelia trova un'alternativa alla Numero 1 per diventare ricca: l'erba Pathakkah del Desertostan, il cui decotto trasformerebbe i metalli in oro. Paperone, tirato un sospiro di sollievo per la sua moneta, si preoccupa della possibilità che la strega divenga comunque, con il decotto, la più ricca proprietaria d'oro al mondo e vola anche lui verso la...Pathakkah. Da notare una Miss Paperett con capelli bianchi e crocchia.

                  Pubblicità del dentifricio Paperino's - barze in bianconero titolate 'Castagn...uola di Battute!' -  fucile-mitragliatore Attack! con canna e calcioripiegabili e 10 colpi! In un gioco a sentieri, Tip e Tap devono raggiungere la cuginetta Melody. Reportage sui mulini a vento con foto a colori. Si chiude con il fascicolo sulle città italiane dedicato alla splendida Genova.

                  DICEMBRE 1966
                    


                  http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++120

                  Apre Scarpa con 'ZP soldato di ventura' dove il multimega scopre d'avere un antenato crociato che ha lasciato in eredità preziose medaglie al parente più prossimo che deve, però, aver svolto servizio nella Compagnia di Ventura. L'avvocato Cavillo Busillis dice a Scrooge che, nonostante l'età, svolgendo un anno di servizio militare, avrebbe tutte le carte in regola per venire in possesso di queste medaglie. E la naia sarà fatta nell'isola di Gorillandia.
                  Chiude P.L. De Vita con 'Paperino e i tre più' e c'è sempre un'eredità di mezzo: quella di Mister Frick, proprietario di una catena di manicomi, il quale decide di lasciare tutti i suoi beni al più ricco, al più fortunato e al più scalognato fra gli esseri del mondo; è così che Paperone, Gastone e Paperino dovranno misurarsi in una corsa automobilistica dove chi vincerà erediterà una villa e chi perderà, il capanno degli attrezzi.
                  Fra le brevi spicca 'La piramide imbottita' di Strobl a cui è dedicata la copertina con uno strillo che dice: 'L'Archeologia in subbuglio! Scoperta una piramide imbottita di dollari!'  Nelle altre storielle USA i Bassotti (il cui nonno ha un look diverso) devono vedersela con Ezechiele, Capitan Uncino e Gambadilegno da una parte, Paperino, Paperina e un orso dall'altra.

                  Dodici fortunati ragazzi che si sono lavati i denti col dentifricio Paperino's hanno vinto un viaggio a Disneyland, accompagnati da Rolly Marchi (l'organizzatore del Trofeo Topolino di Sci).
                  Due pubblicità per due nuovi arrivi: quello di Paperetta yéyé sullo speciale Topo natalizio con la copertina di G.B. Carpi dedicata alla barksiana 'Il tesoro di Marco Polo'; e quello del nuovo albo Mondadori 'Arriva Batman', a 100 lire.
                  C'è un rivale per Lego: è Pioneer System, costruzioni- gioco per edificare un intero villaggio del West; una dimostrazione del nuovo gioco è alla Rinascente di Milano dal 21 novembre al 10 dicembre.
                  4 storie alla pap... rika: il Trilione, nuovo Classico di Walt Disney (256 pagine a colori, 26 punti del Club di Topolino, 250 lire).
                  Milano chiude il numero di Natale per la serie Città d'Italia.
                  « Ultima modifica: Domenica 24 Apr 2016, 00:24:08 da leo_63 »

                  *

                  Paperotto il mozzo
                  Ombronauta
                     (2)

                  • ****
                  • Post: 774
                  • Dimwitty Duck
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                     (2)
                    Re: Almanacco Topolino
                    Risposta #8: Martedì 27 Dic 2011, 21:08:30
                    GENNAIO 1967
                    Almanacco comincia l'anno utilizzando sapientemente la capacità del suo formato con una vignetta a tutta pagina per la storia 'Per un dollaro di meno'. Vista così, senza paperi nel titolo o per le vie del villaggio western che rappresenta, potrebbe appartenere a qualunque albo illustrato che si ispira ai film allora in voga, se la didascalia non  ci ricordasse che si tratta di Pap Village, formato da 94 fattorie tutte appartenenti a Paperon de'Paperoni. Paperone presto invia il nipote 'per un dollaro in meno' a fronteggiare colà il pericoloso fuorilegge Serpenero e la trama mostra di declinare con sapienza e ironia l'ispirazione dei film western con le personalità disneyane. Finale inconsueto e a sorpresa - però con cavalcata sul tramonto tradizionale. Grazie anche per questa ennesima perla, zio e nipote paperi !  A seguire : un gioco con spiritose vignette, reclame classici audacia con Vaillant molto espressivo, Paperino investigatore, storia degli orologi con molte foto a colori, in ‘Paperone e il progetto antismog’  sottolineo la modernità dell'argomento , ancora guai coi Bassotti, pubblicità fumetto Batman con Batcalendario e un nuovo personaggio ... Batgirl !
                    Direttamente dagli stupendi telefilm americani di Batman - in piena fioritura - scritte onomatopeiche tipiche : Clang, Bam!, Boff!
                    Meraviglioso Almanacco. Poi una bella storia a cavallo nei secoli con paperi, Archimede e Spennacchiotto, rubrica su un uovo quasi...magico, a chiudere Topolino e il liofante albino: esotismo e finalmente un po' meno detective. Trofeo topolino sci : eravamo già alla decima edizione!

                    FEBBRAIO 1967
                    Per cominciare ancora un' originalità di Almanacco con Topolino in un caso stile 007 con inconsueti personaggi umani come nel numero commentato prima da Cornelius. Magò pazzerellona, pubblicità del visore Stereoscope - che negli anni settanta sarà il View Master- e dell'albo Batman con un paginone nero a vivaci scritte decisamente d'effetto, Paperino insieme a Paperina e Gastone con acconciature alla moda assolutamente riuscite ed esilaranti. Paperina con una delle acconciature sembra Jayne Mansfield ultima maniera (l'attrice del resto morirà dopo pochi mesi: RIP Jayne).
                    Pippo e la strega cattiva, un gioco da tavolo,  barzellette al ritmo di carnevale, e in ‘Zio Paperone e la dura legge’ Nocciola fa vivere a Paperone una bellissima avventura nel passato dell’avo Paperonacchio. A seguire le giovani marmotte e a chiudere Pippo e Topolino al rodeo.
                    Molto elegante, ma al contempo sportiva col profilo rosso e lo stemma di Topolino, la giacca per bambino del Club di Topolino prodotta dalla Marzotto. I due bambini che la reclamizzano sul retrocoperta, ovviamente a colori, sono moderni e disinvolti.

                    MARZO 1967
                    Decisamente particolare la copertina con Topolino e Paperino alle prese con Pippo di colore nero in un bidone, che illustra la prima storia. A seguire ‘Paperino e gli elettrodomestici’, storia fantasmagorica divertente come la prima volta che l’ho letta. I nipotini in buona fede installano nella casa dello zio elettrodomestici di Archimede, già rifiutati – attenzione ! - per la messa in produzione, da una grande marca ‘perché di concezione troppo moderna’. Ma gli elettrodomestici dove sono ? Non li vedono i nipotini come non li vedrà l’ignaro di tutto Paperino, allorché inviterà il principale (non ZP) a casa per la pausa pranzo. Gli elettrodomestici entrano in azione. La tragicomica che si innesca a questo punto è veramente imperdibile, con calibratissime gag in un crescendo entusiasmante. Alla fine Paperino ancora ignaro si rivolge ai nipoti nel frattempo ritornati : ‘Avevo invitato il principale a pranzo quando in casa si sono scatenate forze misteriose…’ ‘Gli elettrodomestici …!’ Il finale tragico per i nipotini a questo punto è di rigore.
                    Ancora: i bassotti nelle gustosissime brevi di Strobl, Pippo con ospiti invadenti e chiusura con ‘Paperino e il deserto della nuvola assente’. Non vi piove da cinquant’anni e ogni forma di vita è appunto assente, ma tale siccità ha degenerato a tal punto il seme di una pianta che … Lo sviluppo avventuroso, poi intrigante e poi misterioso purtroppo evolve in un finale in calando. Noto come i sistemi di sorprendere l’ignoto sbafatore notturno (prima campanelle e poi fotografia automatica) sono gli stessi che ritroviamo dieci anni dopo sul Mensile di Barbapapà, sempre Mondadori, nell’identica situazione della storia ‘Mistero in dispensa’.
                    'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                    'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                    *

                    Cornelius Coot
                    Imperatore della Calidornia
                       (3)

                    • ******
                    • Post: 10013
                    • Mais dire Mais
                      • Offline
                      • Mostra profilo
                       (3)
                      Re: Almanacco Topolino
                      Risposta #9: Giovedì 5 Gen 2012, 16:50:52

                      APRILE 1967



                      http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++124

                      Fra le due principali storie italiane di apertura e chiusura, ben sette storie brevi dagli States dove Lillo ha un pelo 'retinato', Rockerduck la solita giacca verde e Paperino due grossi batuffoli di cotone alle orecchie per sembrare suo zio, ingannando un'Amelia anch'essa travestita.
                      Due sfide attendono Paperino all'inizio e alla fine di questo numero dell'Almanacco: apre un Bottaro al top con 'La ricchezza in pugno' dove la prima sfida è fra il leggendario fiuto di Scrooge e il rivelatore 'geiger' di Donald per la ricerca dell'uranio. Arbitro della contesa: Pico De Paperis e le sue (malsopportate) elucubrazioni, che però non si accorge di alcune 'scorrettezze' di Paperone, che avranno comunque un effetto-boomerang nei riguardi del miliardario.
                      Chiudono Cimino e Perego: ne 'L'alce bianco' Paperino, divenuto comandante delle GM e del loro segugio Dingo (un piccolo Pluto), si sfida con Gedeone il Caporione, comandante degli Esploratori Selvaggi e di Minosse, un grosso mastino. Involontario arbitro della disputa, un Capo Indiano nel cui territorio si svolge la gara per la cattura dell'alce bianco. Dopo vari colpi di scena, una medaglia speciale per Paperino.

                      In copertina un Paperone giardiniere raccoglie in una cesta dei fiori i cui petali sono banconote rosate.
                      Con l'UHU, il filo di colla che salda, possiamo fare, utilizzando una bottiglia di plastica, un ago da calza sottile di alluminio, quattro ruote di gomma, del cellophan e del cartone colorato, un'automobilina da corsa (che pazienza avevano i ragazzini del 67!). Da quelle di carta a modellini veri: le macchine Politoys durano e non occorre metterle sottovetro.
                      Elisa Penna ci racconta la storia di Orizzonte Stellato, figlia di Fulmine Tonante, feroce capo dei Sioux, educata da suo padre all'odio verso i visi pallidi. Splendide foto a colori dei tesori di Tutankhamon all'esposizione parigina nel Petit Palais. Foto in bianconero per i 'gioielli dell'acqua' esposti al Salone Nautico di Genova: il motoyacht Mistral, gli scafi Trident 20 (costruito per risolvere i problemi dei cacciatori subacquei), Settimo Velo e Cruiser x31.
                      Formidabile ragazzi...!!!! Una settimana esce Superman (dal 19 aprile), l'altra settimana esce Batman (dal 12 aprile). Su entrambi gli albi le norme per aderire al Super-Bat-Club, il club dei giovani!

                      MAGGIO 1967



                      http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++125

                      Si parte alla grande con Cimino e Massimo De Vita in 'ZP e l'angolare di sicurezza'. Veniamo a sapere che molti edifici di Paperopoli sono stati innalzati (per fare economia) con l'angolare 'Angulus', pilone di ferro vuoto da porre agli angoli delle costruzioni, riempito con mattoni o altro, come ci spiega chi ha brevettato ciò, dopo un incidente accorso ad un Bassotto manovale che ci è cascato dentro. Il Bassotto 20-21 viene a sapere che anche il Deposito di PdP ha questo tipo di angolari e corre a dirlo ai fratelli 21-22 e 22-23 e al Nonno (anche lui con targhetta diversa: non più 'Grazia' ma 01-01). Finale 'barksiano' come a Shacktown, ma stavolta non ci sono trenini.
                      Ultima storia è 'MacPaperon e la Invencible Armada' ben disegnata da Perego, bravo nel delineare le navi del '600 e i personaggi con i costumi d'epoca.
                      Fra le brevi centrali, Strobl (il cui Paperino in salsa western campeggia anche nella bella copertina dove la sua carrozza con nipotini a bordo è raggiunta da frecce indiane) e Barks, in uno dei divertenti episodi di Archimede con Edi (La lettura del pensiero). Terza di copertina con una one page del Paperino di Taliaferro.

                      Avanti e indietro: lettere e numeri da ritagliare da una pagina dell'albo e incollare su cartoncini in modo da ottenere piccole carte da gioco, da far scorrere su uno schema di numeri da 1 a 9 + il 20 e il 100. Sembra tutto abbastanza complicato (ripeto: che pazienza per i ragazzi del 67! Nel disegno collegato anche Paperino, su un tavolo fra due Bassotti e sotto la luce di una lampada, sembra scocciato e costretto a giocare!).
                      Ne 'La Segretaria per tutti' (rubrica tenuta da Paperina e non da Miss Paperett, non ancora famosa) troviamo 4 rubriche: Corrispondenza con tutto il Mondo, Corrispondenza tra Italiani, il Mercato dei punti e dei fascicoli (così venivano chiamati i vari albi) e la Bottega della Musica (dischi, radio, registratori).
                      Ragazzi! Ecco qua la novità: Bebè Galbani, formaggino pastorizzato. Altra novità: uno stadio in miniatura con tutti i giocatori in movimento (un successo France Jouets). Foto a colori per il film sulle Avventure di Davy Crockett e in un reportage sulle torri più celebri (fra le quali si vede anche quella di Babele: sembra vera, probabilmente una ricostruzione cinematografica). Ancora l'UHU: stavolta, con arte, cartone e pazienza, possiamo fare una bella sorpresa alla mamma: un porta ombrelli!

                      GIUGNO 1967



                      http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++126

                      Solito gioco di parole dei Barosso nel titolo 'Paperino e la pernice perniciosa' disegnata da un grande G.B. Carpi. Donald si preoccupa della jella che la pernice suddetta potrebbe arrecargli, dimenticando che per uno sfortunato come lui la situazione non cambierebbe di molto! E la perniciosità del volatile non sembra avere effetti neanche su altri paperi. Curiosità per alcune tavole in cui Paperino, con un occhio nero per colpa di un incidente, sembra graficamente presagire ciò che avverrà due anni dopo: l'arrivo di Paperinik!.
                      Un bravissimo Asteriti disegna Mickey e Goofy come biondi capelloni nella Banda dei Zazzeruti di Johnny il chiomato (Topolino e i rapiti rapati).
                      Di tutto di più fra le brevi USA: Archimede alle prese con i Bassottini, Lillo con l'amico 'doppio', Nonna Papera e Ciccio con Ezechiele e Compare Donnola, Topolino con Grimilde, i Sette Nani e Magò.

                      Copertina rosa dove i Bassotti ipnotizzano con effluvi un Paperone prodigo di spiccioli e banconote.
                      Interessante servizio su vari animali domestici (o meno) alle prese con gli umani: 1) l'agnellino Bricco prende il latte dal biberon di Stefano, ragazzino londinese. 2) la gatta Pussy, volendo entrare e uscire dalla casa del padrone quando le pare, lo ha costretto a mettere un soppalco davanti alla porta d'ingresso in modo che possa arrivare al pomo d'apertura con le sue zampette. 3) una intera famiglia di papere segue ogni giorno gli allenamenti di Ann Parker, ragazza olimpionica degli 800 metri. 4) Zariffa, intelligente scimpanzè dello zoo del Cairo, predilige giocare con le bambole di Nush'a, figlia dell'ex Re Saud d'Arabia.
                      Amelia e Magò presentano le barze del mese: Magia della Risata. Stavolta usiamo l'UHU (il filo di colla che salda) per decorare e rendere le nostre camerette più allegre e accoglienti, creando dei pupazzetti: bastano il solito cartoncino (però alto almeno 15 cm), ritagli di stoffa, avanzi di feltro (!), bottoni, lana grossa, listelli di legno et voilà, il gioco è fatto (si fa per dire).
                      « Ultima modifica: Domenica 24 Apr 2016, 00:26:52 da leo_63 »

                      *

                      fdl 98
                      Cugino di Alf

                      • ****
                      • Post: 1007
                      • Fumetti!Dove?
                        • Offline
                        • Mostra profilo

                        Re: Almanacco Topolino
                        Risposta #10: Venerdì 6 Gen 2012, 19:45:41
                        Se volete una mano nel periodo 1971-1972  ho le annate complete e vi potrei aiutare.(Con calma che me le devo rileggere).
                        « Ultima modifica: Sabato 7 Gen 2012, 14:53:21 da FDL89 »

                        "Quando il gioco si fa duro....io vorrei essere da una altra parte."

                        *

                        Cornelius Coot
                        Imperatore della Calidornia

                        • ******
                        • Post: 10013
                        • Mais dire Mais
                          • Offline
                          • Mostra profilo

                          Re: Almanacco Topolino
                          Risposta #11: Venerdì 6 Gen 2012, 22:46:39
                          Se volete una mano nel periodo 1971-1971  ho le annate complete e vi potrei aiutare.(Con calma che me le devo rileggere).

                          Per me va bene; ci si può risentire a fine 1970 per accordarci nel proseguimento a tre.
                          PS: devi correggere l'ultimo anno del periodo delle tue annate complete.

                          • ****
                          • Post: 774
                          • Dimwitty Duck
                            • Offline
                            • Mostra profilo

                            Re: Almanacco Topolino
                            Risposta #12: Domenica 8 Gen 2012, 17:13:05
                            Benvenuto certamente fdl : segui dunque il decorso e inserisciti in buon punto col primo trimestre a tua disposizione

                            naturalmente - anche se non c'e' bisogno di dirlo - ogni intervento personale a commento dei contenuti degli albi è sempre benvenuto
                            'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                            'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                            *

                            Paperotto il mozzo
                            Ombronauta
                               (2)

                            • ****
                            • Post: 774
                            • Dimwitty Duck
                              • Offline
                              • Mostra profilo
                               (2)
                              Re: Almanacco Topolino
                              Risposta #13: Martedì 31 Gen 2012, 22:32:11
                              LUGLIO 1967
                              Apre Paperino e il saltarana, gara con zio Paperone per la rana dal miglior salto. Buona parte della storia vede i protagonisti teneramente alle prese con i rispettivi anfibi. C’e’ anche un proibitissimo doping saltarana made by Archimede. Gustosissima la mini narrazione del viaggio in Irlanda di zio Paperone per curare la sua rana Pepita. Tra i giochi c’e’ il casellario garage con le sagome da indovinare di indimenticabili automobili dell’epoca. A seguire compare volpone con una rara apparizione di sua mamma, reclame gelati Soave (lo stesso stemma che diverrà Eldorado) con la scatolina a forma di automobilina: io avrei scelto una Gran Turismo. Paperino cesellatore di lanci, Lillo, reportage ecologico a colori sui fenicotteri in Kenya a rischio estinzione, Pippo con la ‘sua’ storia del recapito postale, zio Paperone avvincente con Amelia e Magò che lo fanno volare col deposito sul cocuzzolo di un monte. Un test per scoprire i segreti del proprio ‘io’ e in chiusura l’ottima ‘Zio Paperone e le difese automatiche’: un marchingegno elettronico che regola l’accesso al deposito viene manomesso da Bassotti e Spennacchiotto (qui inusualmente alto) . Trama ben congegnata e avvincente.

                              AGOSTO 1967
                              In apertura zio Paperone e le allegre altezze: Paperino si rivela utile a scoprire le mancanze che fanno fallire la sua compagnia di volo e ne risolleva le sorti spendendo, ahimè, parecchio. Interessante il gioco casalingo proposto in seguito, da realizzarsi con l’utilizzo di una gruccia di ferro. Reportage sul ponte di Avignone con una grande e bella foto a colori, giochi ‘tra un tuffo e l’altro’ dato il periodo, poi Gufo Merlino e gli altri animali della foresta in un esilarante parodia di Robin Hood: strepitosa madamigella Orsa che estenua il cattivo sceriffo compare volpone con continui party. I Classici Audacia indicono un concorso con 4 moto in palio. Paperino è divertentissimo come ‘guida di vita’ di un viziato ed insopportabile marmocchio figlio di clienti dello zio. Topolino e Pippo sono invece alle prese con Gambadiliegno ladro di tronchi. Di seguito Paperino con Malachia e Paperoga al circo, ‘Paperino e l’aria un poco umida’, alle prese con Bassotti che inumidiscono il deposito. Mentre il successo dei Topolinesi ristagna (sempre più rare le sue storie) Paperopoli regna sovrana e le sue storie maturano a vista d’occhio verso una perfezione ineguagliabile : trame complesse e avvincenti mutuate dal mondo umano e tradotte in chiara matrice Disney con esiti efficacemente ironici e divertenti. Rockerduck, ora in giacca nera, si rivela fondamentale per svecchiare e traghettare definitivamente zio Paperone nel mondo della tecnologia più attuale e del capitalismo più maturo e spregiudicato, fornendo una serie di spunti infinita. Il vecchio rivale Famedoro è già un ricordo lontano, superato. In ‘Zio Paperone e il socio d’occasione’ – finale di questo almanacco - Paperina e Paperino, mentre rientrano in auto dopo una romantica serata, sorprendono una spia industriale in azione: c’e’ in gioco una grossa fornitura per velivoli supersonici, il massimo della tecnologia più spinta ed attuale. E’ l’innesco di un’azione ritmata, ricca e piena di colpi di scena appassionanti. E nel mezzo della fantasmagorica e verosimile tecnologia, Paperone che manda in giro Paperino a riscuotere crediti col triciclo a pedali è una nota esilarante che ben esemplifica le trovate di questa magnifica storia. Si noti quanto eravamo moderni: una tecnologia, questa dei supersonici, già allora talmente progredita ed avanzata che oggi purtroppo, per comprensibili questioni di mancato ritorno commerciale, è   stata accantonata. Quasi un’invenzione di Archimede!

                              SETTEMBRE 1967
                              In apertura Qui Quo Qua e il controtranello: ancora una volta Paperino si fa mettere nel sacco dai Bassotti, questa volta coadiuvati dal dottor Tarquinio Prisco, dalle sembianze maialesche.
                              La sua ricetta consiste nel mandare Paperone su un isola dove crescono alberi dalle pere d’oro. Paperino, incaricato della prima esplorazione, torna a casa con un vero e proprio frutto d’oro, verificato col piccolo chimico dai sospettosi nipotini. Peccato che il resto del frutteto sia solo, come prevedibile, semplicemente formato da pere marce ricoperte di giallo. Impareggiabili i bassotti in veste di ninfe del sovrano dell’isola alias dr. Tarquinio Prisco. Amelia e Magò ci deliziano poi in uno dei loro incomparabili brevi duetti, Paperino alle prese con macchine automatiche, dal diario di Paperina una storia che ce la mostra, come a volte accade, nella veste di segretaria di zio Paperone, ancora Magò e Compare Volpone nella trovata, sempre scornata, dello stregone. La storia finale ricorda un po’ quella iniziale ‘Paperino e l’isola delle perle’. Come le pere d’oro, anche qui nessuna vera perla: si tratta di un trucco dei bassotti, qui ancora isolani seminudi – anche se non più vestiti da donna. Sempre Paperino casca nel loro trucco ed ancora un ingegnoso controtranello consente ai paperi di avere la meglio. Interessante la ripresa dell’azione alla fine allorché sembra scemare, con Paperino che si trova tragicamente e inaspettatamente in mezzo a una guerra. Finirà per 5 anni nei marines e zio Paperone dovrà pensare a mantenere nel frattempo i nipotini ‘Proprio così!’ ‘Povero zio Paperone’. Riecheggia tra le altre ‘Zio Paperone e l’obbligo degli alimenti’.
                              'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                              'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                              *

                              Cornelius Coot
                              Imperatore della Calidornia
                                 (3)

                              • ******
                              • Post: 10013
                              • Mais dire Mais
                                • Offline
                                • Mostra profilo
                                 (3)
                                Re: Almanacco Topolino
                                Risposta #14: Domenica 19 Feb 2012, 22:20:35

                                Da notare che dal mese di Settembre gli Almanacchi si rimpiccioliscono di mezzo centimetro in larghezza: da 18.2 a 17.7

                                OTTOBRE 1967
                                 


                                http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++130

                                Storie topesche iniziali e finali, storie papere centrali.
                                Nell'americana 'Il Mistero di Vespa Rossa' Paul Murry da a Topolino, suo malgrado, una seconda identità supereroistica anche se pare strano che venga scambiato per l'eroe originale, visto il fisico completamente diverso.
                                Carpi, in un quasi western, ci fa conoscere un ulteriore parente di Pippo: lo zio Peppo.
                                Cimino e Boldrini ci portano in un pianetino simile alla Terra popolato da semplici ometti minacciati da terribili draghi (ZP paladino spaziale).

                                La copertina di Perego vede QQQ alle prese con lo spolvero di libri scolastici mai toccati, pieni di polveri e ragnatele. Il racconto di Elisa Penna si intitola 'Il segreto di Olga'. Nella Riviera dei Fiori, fra Sanremo e Ventimiglia, svernano il prof. Alto (guardacaso si occupa di far aumentare di parecchi cm la statura di persone non proprio alte) e il Dott. Liedberg, che 'trasforma la pinguedine in carne soda'. Non sono fumetti ma annunci veri (o verosimili, poveri pazienti!). Sarei curioso di leggere qualche testimonianza attuale da parte di chi, allora, si sottopose a questi esperimenti.
                                Fantastici modellini di auto Belle Epoque comprando il formaggio Kremli e le sottilette Fette. Reportage in bianconero su 'Le Viennesi volanti', ragazze trapeziste in Tour e interessante articolo sulla Crittografia (l'arte di scrivere in cifre) nel corso della Storia, dall'Antica Grecia alla Seconda Guerra Mondiale.

                                NOVEMBRE 1967



                                http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++131

                                Come nel numero precedente storie topesche in apertura e chiusura e storie papere al centro.
                                Bottaro, nel 'Salto del salmone', ci offre scene oggi politicamente scorrette, come le molteplici vignette in cui il generale Tonner sfumacchia sigari in faccia a Basettoni, Topolino e Pippo.
                                Nei 'Fantocci inarrestabili' Super Pippo ha a che fare con Archimede, Gilberto, un nipotino papero e un cactus quasi antropomorfo.
                                Nelle storie Usa molto Strobl, molti Bassotti (fra cui il Nonno con baffi e pizzetto castani e i nipotini 1 2 3), Capitan Uncino, un gatto nero (e vero), uno grigio (e finto) e scimmiette da circo.

                                Copertina con Super Pippo guardato con perplessità da Gilberto e un passante per i suoi muscoli 'strabici' (un bicipite sù e l'altro giù). Cremifrutto Althea regala tanti bellissimi e coloratissimi modellini di camion in plastica. Elisa Penna ci regala un racconto intitolato 'Tutti guardavano dal finestrino'. Con Policar, la pista a curve sopraelevate,  tutta la famiglia si diverte (oltre ai figli, il papà in giacca e cravatta e la mamma con golfino e due fili di perle). Bellissime foto di una cucciolata di leoncini nella savana del Seringeti, in Kenia. Abbonandosi all'Almanacco per due anni si possono ricevere in dono il gioco della Battaglia sul Mare, un Atlante Geografico e altro ancora. Un ragazzino gioca a fare il Marine con tuta e berretto mimetici, fucili giocattolo e macchina verde militare.

                                DICEMBRE 1967
                                    
                                 

                                http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++132

                                Paul Murry porta Topolino e Pippo sulle tracce di un famoso ornitologo scomparso testimone di fatti misteriosi causati da Gamba e il fedele Sgrinfia.
                                Perego traporta Paperone e nipotini in una storia dall'incerto meteo, con il prof. Visigoto ostaggio dei Bassotti e un maggiordomo di PdP molto lontano da quello che di lì a pochi anni lo sostituirà definitivamente.
                                Dagli Usa Bella Quack coinvolge Scrooge nelle sue strampalate iniziative sul Giglio d'Oro. Amelia, coadiuvata da Magò, si fa ricevere nell'ufficio di Paperone come una novella Cleopatra (srotolandosi da un tappeto) e sostituendo una segretaria che le assomiglia moltissimo (però con crocchia e occhiali).

                                Ancora QQQ in copertina, stavolta alle prese con calze della Befana da ricucire e scarponi giganti da chiodare,
                                'Montagna di luce' è il racconto mensile della Penna. Il Club di Topolino, per il rinnovo del 1968, regala cose molto carine: la Paperino Agenda, un vademecum, tessere di consigliere nazionale, penne e quaderni firmati. Sopra il fonovisore 'Show'n Tell' (che è più della Tv), c'è un giradischi per sentire musica oltre a vedere immagini a colori (la Tv è ancora in bianconero). Poi due telefoni giocattolo comunicanti della Brad e foto e articoli sugli sport sul ghiaccio.

                                « Ultima modifica: Domenica 24 Apr 2016, 00:30:23 da leo_63 »

                                *

                                Paperotto il mozzo
                                Ombronauta
                                   (3)

                                • ****
                                • Post: 774
                                • Dimwitty Duck
                                  • Offline
                                  • Mostra profilo
                                   (3)
                                  Re: Almanacco Topolino
                                  Risposta #15: Martedì 28 Feb 2012, 18:59:00
                                  GENNAIO 1968 http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++133



                                  Prepotente in copertina il sovrano Paperino con corona di carta di giornale.
                                  Apre il fascicolo una storia un po' insolita ma molto bella 'Paperino e il trio bassotti' : tutti i paperi sono mobilitati come artisti del circo per l'annuale spettacolo di beneficenza. Gelosie e intrighi a non finire, ruolo sorprendente dei Bassotti alla fine. Rockerduck e Paperone che gareggiano come venditori di stuzzichini tra il pubblico sono impareggiabili.
                                  Cremifrutto Althea da oggi regala autoarticolati; un Festival di Giochi esce dall'elaboratore elettronico di Pico; un articolo interessante sull'allenamento delle tigri; Lupetto è alle prese col cugino Lupotto.
                                  'Paperino rompicollo romantico' finisce per far preferire a Paperina i suoi hobby da ragazzaccio.
                                   Reclame del pregevole Almanacco 1967 di storia illustrata; Paperoga demolitore edile a spese, guarda caso, dell' Impresa de'Paperoni; gli animali della foresta sempre con melassa in ballo; Magò e Amelia sempre divertentissime sono due nuove socie del club privato di Paperone e grazie alla sfera di cristallo si danno da fare in borsa.
                                  Topolino e Pippo sono poi alle prese con uno scienziato pazzo; i Bassotti vedono sfumato un nuovo tentativo di furto a Paperone grazie al dispositivo antincendio. Paperino e lo zio, ognuno col suo stile, sono alle prese con i cavalli  in una movimentatissima breve storiella; in chiusura Topolino e Pippo con una coppia di malvagi celata in un alligatore gigante.


                                  FEBBRAIO 1968 http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++134



                                  Da urlo questo Paperino ye ye con capelloni e giubbotto.
                                  Per cominciare una storia ottima e avvincente 'Paperino e la stella Kaliffa', si nota la particolarissima nuova cassaforte di Zio Paperone in apertura che tornerà a chiudere con la solita malasorte di Paperino la storia. Indicibile il lavoro finale a cui sarà costretto 'Bereberebekkk!'.
                                  Elisa Penna ci racconta una storia di nanetti 'Quando nel bosco fiorisce il nocciolo'; Ezechiele è atleta invernale; Paperoga nuovamente detective; ora più moderna la pubblicità delle piste elettriche Polistil con due ragazzini col caschetto da piloti; Paperino scambia la festa di Gastone per .. la sua; zio Paperone festeggia l'ammissione al club dei trilionari; Paperoga conduce in auto lo zio in una riserva indiana; ancora gli animali della foresta;  Paperino con Paperina insolitamente acconciata (secondo me sta male) e nipoti creano scompiglio al giardino botanico.
                                  Fortissimo l'articolo 'Destinazione Luna con il Progetto Apollo', interamente illustrato da grandi e nitide foto a colori di dettagliate apparecchiature NASA. Per finire Topolino e Pippo in un caso poliziesco.


                                  MARZO 1968 http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++135



                                  Si comincia con un western di Topolino alle prese con due comici rapinatori gemelli, grassoni e baffuti. Di seguito 'passo incrociato', un ingegnoso gioco di società; novella 'L'amico di Emilio', dalla emozionante illustrazione che invita alla lettura; ancora fantasticissimi i paperi in 'Paperino e il papiro di Pah peh rhonen': azione entusiasmante e senza un momento di tregua. Tra gli altri ci sono anche Gastone e Pico.
                                  Club Total Giovani: iscrizione gratis presso i distributori di benzina ; prestigiosa la collana Mondadori 'I grandi di tutti i tempi'; ancora notevolissima la storia 'Zio Paperone e i tuoni e fulmini a ciel sereno' con un' idea straordinaria di zio Paperone sull'utilizzo di un aeratore per aver ragione dei bassotti. Lillo; gli hobbies di zio Paperone; e al termine entusiasmante avventura con Brigitta e Filo Sganga 'Zio Paperone e la battaglia gastronomica' per cui rimando al prossimo intervento nel topic su Sganga.
                                  'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                  'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                  *

                                  Cornelius Coot
                                  Imperatore della Calidornia
                                     (5)

                                  • ******
                                  • Post: 10013
                                  • Mais dire Mais
                                    • Offline
                                    • Mostra profilo
                                     (5)
                                    Re: Almanacco Topolino
                                    Risposta #16: Martedì 3 Apr 2012, 22:30:23

                                    APRILE 1968



                                    http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++136

                                    'Topolino e la disfida dei matusa' è l'unica storia lunga di questo mese caratterizzato da ben 9 storie più o meno brevi per un totale di 10 (credo sia un record). Nella principale (Martina/Asteriti) Mickey deve vedersela non solo con Gamba e il bandito trasformista Tom Batista ma anche contro un nuovo antipatico commissario che, approfittando del furto fatto ad una principessa indiana in visita a Topolinia (con relativo clamore internazionale), prende il posto di Basettoni ritenuto responsabile e perciò licenziato.
                                    Nelle altre storie (tutte americane) Paperoga è guardiano allo Zoo, Paperino e Archimede affrontano il mostro degli abissi, Amelia e Magò fanno vacanze romane, Super Pippo affronta Super Sancio (nella fattoria di Nonna Papera), Lupetto organizza una fuga da casa e Paperone telefona a Basettoni a proposito di una strana parata.

                                    Articolo sul Dottor Brown della Florida, medico di bordo della Geronimo alla salvaguardia di balene e altri animali marini. La Penna, ne 'Il vincitore', racconta la storia di un giovane cavaliere texano. Il fantastico Jacovitti disegna la pubblicità di 'el gelato revolusionario' Moreno della Eldorado. Con le figurine di Superman e Batman si possono avere bellissimi premi presso i distributori della Total. Bellissimi modellini di auto d'epoca (primi '900) della Tacots Minialux e di aerei da collezione in regalo coi formaggini kremli. Iscrivendosi al Club di Topolino per il 1968 si ottengono il vademecum e la famosa Paperino Agenda.
                                    Come si fa un 'Paperino Cocktail' (il più fantafavoloso classico di Walt Disney mai visto sulla Terra!), in edicola dal 27 marzo? Semplice: prendete 1 papero, aggiungete 3 nipotini, 1 zio avaro e ricchissimo, 1 cugino fortunato, 1 banda di ladri mascherati, aggiungete ancora un pò di ghiaccio e scuotete, scuotete, scuotete per ben 256 pagine!

                                    MAGGIO 1968


                                     
                                    http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++137

                                    Romano Scarpa apre e chiude questo albo. Simpatica e surreale storia quella di 'ZP e i folletti giganti' mentre in 'Topolino e lo scarabeo informatore' Pippo incontra il cugino Pippino in un giallo di Pavese.
                                    Nell'intermezzo Usa Amelia e Magò hanno a che fare con la Tv, Ezechiele, grazie alla buona cucina di sua nonna, riesce a togliersi dalla mente (almeno per un pò) i porcellini, Topolino e Pippo incontrano formiche e bruchi giganti e poi ancora le due streghe che evocano Cleopatra (molto somigliante ad Amelia) in un viaggio in Egitto.

                                    Copertina molto romantica e primaverile oltre che papera.
                                    Ciocofrutto dell'Althea è fatto di frutta e cioccolato e sembra piacere ai ragazzi del 68 (anche se non è arrivato fino a noi). Anche i biscotti Marengo (al burro di pura panna), pur regalando modellini di vecchie auto e una macchina da corsa per bambini da guidare, non sono arrivati ai nostri anni. Articolo su una giovanissima campionessa di baseball, la giapponese Carol Kishimoto, che vive ad Honolulu. La radio Jolly costa solo 10.000 Lire (ma non erano un bel pò nel 1968?).

                                    GIUGNO 1968

                                     

                                    http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++138

                                    Copertina e storia d'apertura (ZP e il tappeto volante) sono di Carpi anche se stranamente l'Inducks mette il punto interrogativo e l'autore del testo rimane misterioso.
                                    Nessun dubbio invece sulla storia di chiusura (ZP e i fantasmi alati) di Cimino e Massimo De Vita. In questi giorni di infinita tristezza per la scomparsa del grande autore veneto, mi piace omaggiarlo con uno degli stratagemmi inventati da Battista per far rinvenire un Paperone svenuto alla notizia della sospensione dei lavori in una sua miniera di diamanti: gli specchi moltiplicatori che, scorrevoli come una lunghissima tenda a soffietto (ma di vetro!) sulla superficie della stanza del denaro, danno un effetto moltiplicatorio che 'deve essere assorbito nel massimo silenzio' dal papero convalescente per ottenere l'effetto desiderato. E così Scrooge rinviene e subito si rianima volendo organizzare un viaggio per vedere che succede nella sua miniera. La moltiplicazione dei capitali (per quanto virtuale) è un vero tonico per lo zione!
                                    Intermezzo Usa: Topolino e Pippo contro il pirata dell'Oro Nero, Amelia e Magò dal loro castello presso Duckburg volane verso l'isola di Glub Glub dove il locale stregone è in possesso di una interessante formula magica; Pippo è un idraulico professionista, Paperina e le nipotine, Chiquita e Clarabella fanno a gara per chi ha il cappello più originale e poi c'è Zanna Gialla, un orso che si addormenta con le favole di Grimm.

                                    Pubblicità di nuovissimi modellini di auto della Penny (serie berlina). Gioco quiz con i segnali stradali. Il racconto di Elisa Penna è 'L'uomo dei palloni'. Enciclopedia dei grandi di tutti i tempi (Garibaldi, Leonardo, Verdi) con cartolina postale per l'ordine senza bisogno di affrancatura (ancora ce l'ho).
                                    « Ultima modifica: Sabato 22 Set 2012, 21:16:56 da leo_63 »

                                    *

                                    Cornelius Coot
                                    Imperatore della Calidornia
                                       (4)

                                    • ******
                                    • Post: 10013
                                    • Mais dire Mais
                                      • Offline
                                      • Mostra profilo
                                       (4)
                                      Re: Almanacco Topolino
                                      Risposta #17: Domenica 15 Apr 2012, 18:54:44


                                       
                                      Breve parentesi dedicata all'ultimo Almanacco spillato del Maggio 1962 che ho acquistato a Bologna Comics. In quarta di copertina c'è Pico de' Paperis che, oltre a presentarsi ufficialmente (la sua prima storia in Italia uscirà nel mese successivo, Giugno) fa la pubblicità dell'Almanacco che verrà, di cui sarà buon ambasciatore (e nell'ultimo spillato maggiolino c'è 'Paperon de' Paperoni e la Superbenzina' dove appare per la prima volta il Rockerduck di Barks).

                                      'Loro, giovin signori, permettono che mi presenti? Sono il Professor PICO DE' PAPERIS di professione 'Genio'. Sono felice di conoscervi. Il mio creatore Walt Disney mi aveva detto che eravate ragazzi simpatici. Mi piacete. Vedrete che andremo d'accordo... Come...? Ma certo, ci rivedremo ogni mese... Dove...? Qui in questo ALBO D'ORO per il quale vi rivelo... un eccezionale segreto!
                                      Dal prossimo numero Almanacco Topolino esploderà!
                                      Non più 68 pagine... ma ben 132 a colori! Non più 5 storie... ma ben 9 storie complete!...e rubriche, giochi, grandi servizi fotografici, e sempre 16 figurine in dono!
                                      Appuntamento al prossimo mese, dunque! Con l'ALBO D'ORO tutto doppio e tutto nuovo. Sarà un vero Almanacco di 132 pagine, più figurine, a 200 lire!
                                      « Ultima modifica: Martedì 8 Mag 2012, 13:33:15 da leo_63 »

                                      *

                                      Paperotto il mozzo
                                      Ombronauta
                                         (1)

                                      • ****
                                      • Post: 774
                                      • Dimwitty Duck
                                        • Offline
                                        • Mostra profilo
                                         (1)
                                        Re: Almanacco Topolino
                                        Risposta #18: Giovedì 26 Apr 2012, 11:56:54
                                        In proposito Cornelius pensavo che, giunti che saremo al termine del 1980 (il mio prossimo intervento è quasi pronto) potremmo sdoppiarci nel senso che tu potresti commentare i primi 4 anni anteriori al 1966, in modo da divulgare queste rare annate che hai la fortuna di possedere; mentre io potrei proseguire dal 1981 al 1984, divulgando da parte mia le ultime 4 annate della pubblicazione.

                                        Naturalmente è solo una proposta per il futuro, per ora pensiamo certamente a proseguire le annate in corso - è un lavoro lungo ma piacevole che si fa con passione ed entusiasmo  :)
                                        'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                        'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                        *

                                        Cornelius Coot
                                        Imperatore della Calidornia
                                           (2)

                                        • ******
                                        • Post: 10013
                                        • Mais dire Mais
                                          • Offline
                                          • Mostra profilo
                                           (2)
                                          Re: Almanacco Topolino
                                          Risposta #19: Giovedì 26 Apr 2012, 13:55:54

                                          Proposta giusta anche perché il 1980 è l'ultima annata che ho completa; poi dall'81 all'83 ho solo pochi numeri. Invece le annate dal 1962 (con la costa) al 1965 le ho complete + due spillati del 59 e del 62. E non dimentichiamoci di fdl 98 per la annate 1971 e 1972.

                                          • ****
                                          • Post: 774
                                          • Dimwitty Duck
                                            • Offline
                                            • Mostra profilo

                                            Re: Almanacco Topolino
                                            Risposta #20: Giovedì 26 Apr 2012, 14:50:08
                                            ok perfetto - ricordo quindi anche a fdl98 di inserirsi in buon punto
                                            'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                            'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                            *

                                            fdl 98
                                            Cugino di Alf

                                            • ****
                                            • Post: 1007
                                            • Fumetti!Dove?
                                              • Offline
                                              • Mostra profilo

                                              Re: Almanacco Topolino
                                              Risposta #21: Giovedì 26 Apr 2012, 19:10:41
                                              Ci sono, ci sono. Spero di trovarmi in pari con voi anche se non terrò il vostro ritmo. Mi metto già sul comodino il primo trimestre del '71. ;)

                                              "Quando il gioco si fa duro....io vorrei essere da una altra parte."

                                              *

                                              Paperotto il mozzo
                                              Ombronauta
                                                 (6)

                                              • ****
                                              • Post: 774
                                              • Dimwitty Duck
                                                • Offline
                                                • Mostra profilo
                                                 (6)
                                                Re: Almanacco Topolino
                                                Risposta #22: Giovedì 26 Apr 2012, 22:20:50
                                                LUGLIO 1968 http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++139



                                                La prima storia 'Paperino e il linguaggio della pelle bufalina' vede il nostro eroe impegnato coi nipoti in un'avventura cominciata quasi per caso al museo e continuata sulle tracce dei bassotti che, con un nuovo complice, vogliono truffare la tribù indiana dei 'piedi polverosi'. Fantasia, azione, divertimento sempre assicurati. Obiettivo Giramondo ci porta poi con le sue foto istantanee tra le curiosità di tutto il mondo: simpatici e teneri i due bambini che guardano un micione intervenire casualmente durante lo schieramento della guardia d'onore per la visita del re norvegese. Reclame di grande formato a nitidissimi colori del modellino Politoys della meravigliosa auto di Paperone: 'Ragazzi, vi piace la mia auto ?'. Pippo è alle prese con l'asino d'oro e Gambadilegno. La storia successiva 'Paperino e la ringhiera svanita' mi è molto cara in quanto è la prima in cui appare Paperotto, qui in veste di assistente pasticcione del detective Paperino. Jacovitti col suo Cocco Bill pubblicizza i gelati Eldorado; Ezechiele lupo è in imbarazzo in mezzo a una banda di forzuti lupi boscaioli; Amelia trasforma in rospo zio Paperone in una molto interessante avventuretta 'magica'.
                                                Novità Solido: la celeberrima, fantascientifica e insuperabilie Miura Lamborghini; Paperoga e Paperino con Malachia; il racconto della Penna illustrato da Carpi; Super Pippo e la suggestione pittorica.
                                                Arrivano poi i telefoni comunicanti Bral (che passione !); concorso fotoreporter Topolino-Agfa; Archimede e la trovata casuale; rebus; articolo sull'apprezzato telefilm western Bonanza : osservare nel fotocolor Little Joe, vale a dire il futuro Charles Ingalls di 'Quella casa nella prateria'. Magò è papera schianto con Paperoga prima maniera, due sole pagine ma super super pazze di comicità esilarante.
                                                Di seguito La Segretaria per tutti e in chiusura finalmente il pezzo forte 'Paperino e la super invenzione': paperino e lo zio (featuring i nipotini) in una delle loro insuperabili avventure in cui cercano di turlupinarsi a vicenda. In penultima di copertina il modellino dell'auto del record mondiale : ben 720 km/ora.


                                                AGOSTO 1968 http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++140



                                                La prima storia è un poliziesco di Topolino e Pippo col califfo di Bagdad; a ruota pubblicità Politoys con nuovi modellini di auto; Magò stupenda allo sbaraglio con un'altra buffa strega e i bassotti; Paperina a lezione di guida da Paperino; ben tre nuovi personaggi nei fumetti Mondadori per ragazzi : Dyno, un moderno cowboy motociclista; Strippy, ragazza spericolata che fa la detective; Nick Cometa, un giovane milanese appassionato di automobilismo. In 'Paperino e la palestra dell'oro' va notato almeno l'abbigliamento estivo di zio Paperone con bermuda e sandali intrecciati portati con l'immancabile cilindro ! Ma come non menzionare anche i bassotti vestiti da donna in palestra ? Topolino e Pippo ci fanno poi conoscere un elefante pistaiolo; Ezechiele lupo è cineasta; Paperone ha l'immancabile riscossa su Amelia nell'ennesima intrigante breve storia; ancora Amelia con Magò e la nuova strega Agnese. E ancora e ancora novità : Topolino e la Eldorado organizzano le selezioni per lo Zecchino d'oro, spedire subito il tagliando ! Dal diario di Paperina 'la gara del piumino'; giochi; un nuovo telefilm western prodotto dalla NBC; un gioco di società; per finire 'Paperino e la piscina di Noè'.


                                                SETTEMBRE 1968 http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++141



                                                Davvero in quegli anni di progresso le novità entusiasmanti non finivano mai !
                                                La grande gara quiz a premi annunciata in copertina è 'Chi l'indovina è bravo!' la prima delle rubriche mensili a premi di Almanacco impostate sullo stesso schema del 'Se lo sai rispondi' di Topolino.
                                                Molto bella la prima storia 'la superventosa di Archimede', dopo averne combinate di ogne arriva nelle mani dei bassotti ed è tutto un susseguirsi di monete d'oro di Paperone fatte ballonzolare per suo tramite da una parte all'altra. Ennesima bella novità : le Politoys M hanno una custodia trasparente a giorno pratica e stilisticamente sobria ed elegantissima, davvero ineguagliabile. Ed anche i paperi sono fenomenali in 'Zio Paperone e la leggenda di Mida': dopo una gustosissima rievocazione mitica narrata dai nipotini parte un'avventura intrigante e tutta da scoprire nella lontana Frigia. Ma chi capisce il linguaggio dei suoi abitanti ? Per fortuna dopo varie peripezie  ecco la vera e magica fonte Dionisia, che per uno sbadato errore del solito Paperino fa spuntare a zio Paperone orecchie d'asino. Da non perdere ! Come si vendicherà lo zione ? Novità e perfezionamenti anche per il mini flipper Ding Ball;  barzellette;  il giocattolo didattico Costruttore Meccanico della Bral; alcuni ciak a zonzo per il mondo; un gioco di società; buone nuove anche nei formaggini Kremli Locatelli: vetture italiane d'epoca e per la mamma in palio una Mini Minor alla settimana; rivalità di Paperino e Gastone nella 'sfida leale', ma c'e' da crederci ? Di sicuro fantasia e divertimento a mille in una densa e incessante corsa mozzafiato sui pattini in cui ogni vignetta è un'avventura.
                                                Di seguito un gioco zodiacale; un buono da presentare alla Rinascente per avere una sorpesa; avvincenti misteri delle lontane montagne dello Zufolo in ' zio Paperone e le  radiazioni antiauree'; reclame del Classico 'Paperone alle olimpiadi'. Incontriamo poi due sposini svedesi studiosi della natura; infine Super Pippo e i pirati della laguna, ambientato in una Venezia ricostruita con cura ed i bassotti condotti dal ponte dei sospiri alle prigioni.
                                                'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                *

                                                Cornelius Coot
                                                Imperatore della Calidornia
                                                   (6)

                                                • ******
                                                • Post: 10013
                                                • Mais dire Mais
                                                  • Offline
                                                  • Mostra profilo
                                                   (6)
                                                  Re: Almanacco Topolino
                                                  Risposta #23: Lunedì 7 Mag 2012, 21:24:09

                                                  OTTOBRE 1968


                                                          
                                                  http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++142

                                                  Da settembre è cambiata la tradizionale impostazione delle storie (prima e ultima italiane e lunghe, centrali americane e brevi) e così anche ad ottobre abbiamo meno storie ma più lunghe, italiane o disegnate da italiani e di qualità; basta dire che le 4 di questo mese sono firmate da Bottaro, Scarpa, Carpi e Massimo De Vita.
                                                  In 'Missione Zantaf' Paperino (Agente PIA QuQu7) incontra per la prima volta il folle scienziato che minaccia tutti i miliardari della Terra di appropriarsi dei loro beni. La cecata Miss Molly altri non è che l'Agente FuQu (Fuori Quadro) Paperina, spedita anch'essa in missione da Paperone in aiuto del nipote.
                                                  Paperina compare anche nella seconda storia del mese, 'Il ranch dello scrocco', soggetto americano dell'Overseas Program per l'Europa, adattato e magnificamente disegnato da Scarpa. Daisy è affiancata da Clarabella, Chiquita ed Eufemia (creatura minore scarpiana) facenti parte del Club Ragazze Operose che vengono imbrogliate da due ceffi (Arpagone e Arraffone) proprietari di un ranch per turisti e salvate dalle GM e Paperone che compra il terreno per farsi sabbiature d'oro (avendone sentito la presenza nel sottosuolo col suo leggendario fiuto).
                                                  Nella 'Fondazione Adelmo' i nipotini salvano lo zione dai poteri ipnotici di un mago suo malgrado alleato coi Bassotti di cui non immagina le cattive intenzioni. Pentendosi cerca di rimettere a posto le cose rendendo molto aggressivi gli animali della fattoria di Nonna Papera nei pressi della quale i Beagle Boys si erano nascosti con i bottini ottenuti. Il tutto nei fantastici disegni di Carpi.
                                                  Infine, nella 'Porta del Sole', Massimo De Vita porta Topolino, Minni, Pippo ed Eta Beta nelle Ande Centrali dove la teoria dell'origine extraterrestre della civiltà inca è confermata dal loro viaggio nel pianeta Febius dove il re ed il suo popolo, insieme ad uno scienziato scomparso oltre un secolo prima, sono ora minacciati dai Dagos, popolo primitivo ma ben armato.

                                                  Copertina olimpica che ricorda la grande manifestazione di Mexico 68. 'Il Cavaliere Nero' è il racconto di Elisa Penna.
                                                  Augh... Pennamica vi conquisterà! E' la penna che non vi lascia in panne! Ha una nuovissima punta antimacchia, antiurto e antistanchezza.
                                                  Per le buone bambine c'è 'macousette', la piccola macchina da cucire che cuce a catenella, a mano ed elettrica. Per gli abbonati c'è in regalo una bellissima scatola rossa della Mondadori, il Gioco del Calcio, oppure il libro del Guinness dei Primati. Dixi è il giradischi che chiudi e suona 45 giri e non occorre toccare la puntina ('è un giocattolo educativo e non vi è nulla di pericoloso'). Reportage sulla corsa degli asini selvaggi in Nevada. Pubblicità del Classico Paperone alle Olimpiadi che stabilirà il record mondiale della risata!!!

                                                  NOVEMBRE 1968


                                                           
                                                  http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++143

                                                  5 storie di cui ben 3 disegnate da Scarpa, una da Carpi e la prima che apre il numero da Strobl ('Il cristallo antimenagramo) dove Topolino, Pippo, Pluto e un pappagallo che parla una strana lingua volano verso un vulcano nella giungla dove avranno a che fare con Spennacchiotto.
                                                  Il primo Scarpa disegna dei 'Pellicani rubadollari' imbeccati dai Bassotti a rifocillarsi nel Deposito di Scrooge.
                                                  Il secondo Scarpa ('Il treno del profitto') manda Paperetta e i nipotini a rimodernare la vecchia ferrovia di Valle Oscura di proprietà dello zione dove scoprono un nascondiglio dei Bassotti.
                                                  Il terzo Scarpa, nei 'Trappolatori trappolati', fa pagare ai Bassotti (ancora loro!) un brutto scherzo fatto a Paperone che, con l'aiuto di Paperina e QQQ riesce a vendicarsi con gli interessi.
                                                  Avere tre storie di Scarpa in un unico albo originale (cioè senza contare i Classici o gli odierni Vattelapesca) penso sia un record per cui questo Almanacco novembrino rimane a suo modo storico, da ricordare.
                                                  G.B.Carpi, in 'QQQ e la rivolta di Kubahkiti', fa vivere ai nipotini, partiti involontariamente con una mongolfiera che dovevano solo sorvegliare, inseguiti da Paperino che dopo incredibili situazioni riesce a raggiungerli, un'avventura esotica dove un re locale è in balia di un rapimento.

                                                  Il racconto di Elisa Penna è 'Contro il flagello dell'Atlantico'.
                                                  La Policar vi spedisce un autodromo in casa vostra con una pista elettrica in miniatura a curve sopraelevate. MiniCinec è un vero proiettore completo di caricatori con 2 films in 8 mm (è sufficente girare la manovella). Reportage in bn su varie acrobazie sportive. Il mensile 'Storia Illustrata' regala una bandiera tricolore per il 50° anniversario della Vittoria nella Prima Guerra Mondiale (1918-1968). A 8900 lire si può avere una calda coperta di lana orlata in raso del Lanificio Somma con il disegno del Club di Topolino e realizzata da Archimede (che ne ha già regalata una a Paperone sotto la quale dorme sogni d'oro).

                                                  DICEMBRE 1968


                                                         
                                                  http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++144         

                                                  Luciano Gatto disegna 'Il frutto della sapienza' dove Scrooge, venuto a conoscenza di un pappagallo super intelligente grazie ad un ananas portentoso, va con i nipoti alla sua ricerca in un'isola dal clima tropicale ma situata in mezzo all'Antartide!
                                                  Carpi illustra 'Super Pippo al Museo delle Statue' dove dovrà vedersela (come capita spesso nell'Almanacco) con i Bassotti.
                                                  Perego spedisce i paperi (nel 'Navigatore Solitario') in un'avventura esotica dove i nostri si trovano al centro di uno scontro fra i soldati di Re Zanza e quelli della Regina Gengiva.
                                                  Tornano le brevi Usa con protagonisti Paperoga, Cip e Ciop e zio Paperone.

                                                  In copertina QQQ spediscono a tre diversi destinatari le loro lettere delle feste. 'Orme strane sulla neve' è il titolo del racconto della Penna.
                                                  Non mancano mai pubblicità di pistole giocattolo (questa è la volta della lunga carabina El Paso + il fucilissimo Cayman Matic). Reportage su un vecchio lupo di mare ritiratosi a terra a scolpire statue e diventato artista richiesto ed acclamato. Nei negozi di giocattoli è possibile trovare astucci che contengono del materiale con cui si possono fare bolle giganti che non scoppiano!
                                                  « Ultima modifica: Martedì 8 Mag 2012, 16:41:53 da leo_63 »

                                                  *

                                                  Paperotto il mozzo
                                                  Ombronauta
                                                     (2)

                                                  • ****
                                                  • Post: 774
                                                  • Dimwitty Duck
                                                    • Offline
                                                    • Mostra profilo
                                                     (2)
                                                    Re: Almanacco Topolino
                                                    Risposta #24: Martedì 22 Mag 2012, 22:15:33
                                                    GENNAIO 1969 http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++145



                                                    L’anno si apre con l’originale storia ‘Zio Paperone e la montagna cava’: inusuale e efficace il coinvolgimento di zio Paperone e nipoti con Maga Magò e Bassotti al circo e poi tra le montagne.
                                                    Il film Disney ‘Il libro della giungla’ era uscito da poco, è naturale quindi trovare diverse storie con Mowgli e i sui simpatici amici: ‘Baloo e l’invisibile protettore’ si segnala per l’avvincente resa grafica del serpente Kaa avviluppato, disteso o annodato nelle maniere inedite più simpatiche.
                                                    Il racconto di Elisa Penna soddisfa il gusto western ancora presente; in ‘Zio Paperone e la città sommersa’ abbiamo modo di apprezzare il formato di Almanacco nel grandissimo disegno dell’albergo supermoderno del papero miliardario, che declina il segno del dollaro in una forma architettonica geniale e convincente. Come spesso ripeto, queste vignette iniziali sono degne di farne quadretti. Attorno a questo albergo si svolge una magnifica gara con Rockerduck. Egli, nel suo ufficio che ogni volta si segnala per l’estrema modernità, ha addirittura due poltrone-sacco all’ultimo grido, essendo state in effetti ideate nel 1968. La rubrica fotografica sulle curiosità dal mondo ha per tema questo mese lo sport; il tiro a segno di Ulisse si rivela un tiro a segno da tavolo veramente indovinato (si gioca comodamente con fiammiferi: ho fotocopiato la pagina e l’ho sperimentato personalmente!); Moby Duck e il mozzo Ciccio sono alle prese con capitan Uncino; un vero piccolo indiano è la rivelazione del nuovo film con Gregory Peck ed Eva Marie Saint ‘The stalking moon’; intelligente il test ‘Andate a fondo delle cose?’ con un Paperino che si ritrova il becco imprigionato dalla molla di una sveglia. Di seguito lo troviamo alle prese con una ‘strega alleata’ dal nome di Nocciola ma dall’aspetto tenebroso di quella di Biancaneve. Incredibile a dirsi, la storia terminerà con soddisfazione sia per Paperino, che per i ragazzini, che per … la strega stessa! Il calendario 1969 da ritagliare presenta disegni magnifici di paperi e topi dalla coloritura uso pastello molto pregevole, e tra le personalità riportate nell’oroscopo c’e’ persino Wallis Simpson: a riprova della popolarità persino tra i ragazzi dei duchi di Windsor. Per concludere alla grande ‘Paperino e il castello dell’Innominato’, ennesima estrosa avventura con i reciproci sottili  tentativi di raggiro tra gli incorreggibili ‘zii’, dall’esito stavolta negativo per entrambi.



                                                    FEBBRAIO 1969 http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++146



                                                    Super Pippo alle prese coi bassotti è un tandem inconsueto ma non sulle pagine dell’Almanacco, eccoli dunque in apertura alle prese col sequestro di una squadra di rangers; giochi in maschera dato il periodo di carnevale; il decimo volume della collana I Giganti presenta Molière; Paperino guida la ‘rumblevettura’ dal motore costituito da una betoniera funzionante a ghiaia; il racconto della Penna illustrato efficacemente da maschere in stile settecento veneziano; Mowgli e il lunatico re delle scimmie Luigi; articolo a colori sul Grand Canyon; nuovi giocattoli Solaroli : garage pieghevole con elevatore elettrico e piccolo organo a batteria; il gioco del pirata Paperino; ‘zio Paperone e la minaccia del medaglione’ con Paperino dall’abbigliamento beat che giocherà un brutto tiro a zio Paperone; Pippo sovrano della selva; test sulla durezza dei minerali; Paperino e la creta plasmadollari formata nel tubo di scarico del lavandino; Archimede si improvvisa venditore di sandwich dopo lo scoppio del laboratorio. La fantasia sprigionata da queste pagine dimostra di non avere mai limiti, una panacea per lo spirito. Polistil comincia le sue indimenticabili reclame vagamente surreali, che avranno un lunghissimo avvenire, introducendo anche quale testimonial la grande attrice Paola Pitagora. Dopo dieci anni dall’introduzione in Italia dell’hula hoop, ormai abbandonato, vediamo le fotografie dei campionati in America dove invece tuttora spopola.
                                                    Topolino e Pippo chiudono con il predone del castello.


                                                    MARZO 1969 http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++147



                                                    Topolino e la rapina cinematografica ci ripropone il trucco dei ladri che si fanno passare per attori; Chitty Chitty Bang Bang è il nuovo film per ragazzi ispirato alla vera storia di un’auto degli anni venti; Paola Pitagora sempre più conturbante a colori presenta le autopiste Polistil; i bassottini sono salvati con un getto d’acqua di Paperina dalle formiche; Lupetto ed Ezechiele sono alle prese con la prima neve; finalmente arrivano i crackers Tuc dalla friabilità inimitabile : fateci caso, ancora oggi sono gli unici che si sciolgono in bocca. Mowgli conosce un cucciolo d’elefante; i Bassotti imparano una lezione a proprie spese; gioco in scatola ‘Affondate l’UBoot’ in palio per il fotoquiz; di nuovo Mowgli a disagio per le regole del villaggio; Topolino e il flagello di Bambalore.  Per chi si iscrive al Club di Topolino c’e’ in regalo il primo cent di Paperone; Pippo e Gilberto sono in viaggio verso la ricchezza ma finiranno per riaddormentarsi nel solito letto. Di ‘Paperino e l’odissea del ‘Pinco pallino’’ va almeno ricordata la fitta esclation di avventure in un incessante susseguirsi : Paperone decide di recarsi nel Massachussets a ritirare una nave – è raggiunto dai nipoti in viaggio in specie di camera a gas (vedere per credere)- deriva nel mar dei Sargassi nel corso del rientro –arrembaggio di pirati – bufera – approdo su isola – ipnosi da parte della Maga Circe (ottima la sua resa grafica) – Paperino e Paperone tramutati in cavalli – fuga – attraversamento dello stretto di Magellano – approdo in altra isola – ritrovamento di un tesoro – arrivo a Paperopoli – divisione finale del tesoro tra Paperino e Paperone, da non perdere lo stratagemma del nostro avarastro !
                                                    'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                    'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                    *

                                                    Pdomey
                                                    Brutopiano

                                                    • *
                                                    • Post: 72
                                                    • Novellino
                                                      • Offline
                                                      • Mostra profilo

                                                      Re: Almanacco Topolino
                                                      Risposta #25: Mercoledì 23 Mag 2012, 21:38:37
                                                      Prima o poi dovrò decidermi a comperare qualche almanacco, ne ho solo uno(il 244), per giunta ereditato da mio padre.
                                                      P: Non vedo l'ora di essere a casa per riposare 24 ore su 24
                                                      ZP:(Eh! Te ne accorgerai quando ti costringerò a lustrarmi i miei 25678499 tulipani d'oro).
                                                      Cit. Zio Paperone e le guerre planetarie, Topolino n 1173

                                                      *

                                                      Paperotto il mozzo
                                                      Ombronauta
                                                         (1)

                                                      • ****
                                                      • Post: 774
                                                      • Dimwitty Duck
                                                        • Offline
                                                        • Mostra profilo
                                                         (1)
                                                        Re: Almanacco Topolino
                                                        Risposta #26: Giovedì 24 Mag 2012, 20:17:31
                                                        Quando ero bambino Almanacco attraversava i tristi anni del declino (primi anni ottanta) e non ne andavo matto. Però mi piaceva molto Superalmanacco Paperino (seconda serie), perchè all'epoca stava ripubblicando le storie di queste annate di Almanacco.
                                                        Superalmanacco Paperino è una pubblicazione a sua volta appetibile dal collezionista, impreziosito com'è dalla pregevole veste grafica e dalla copertina lucida in cartoncino. Le copertine erano realizzate dalla mano sapiente e apprezzata di Marco Rota. L'impressione è che Superalmanacco stia ad Almanacco come i Classici stanno a Topolino.

                                                        Come vedi c'è da sbizzarrirsi  :D
                                                        'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                        'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                        *

                                                        Cornelius Coot
                                                        Imperatore della Calidornia
                                                           (4)

                                                        • ******
                                                        • Post: 10013
                                                        • Mais dire Mais
                                                          • Offline
                                                          • Mostra profilo
                                                           (4)
                                                          Re: Almanacco Topolino
                                                          Risposta #27: Giovedì 7 Giu 2012, 17:21:35

                                                          APRILE 1969


                                                           
                                                          http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++148

                                                          Doppio Carpi a fine albo con un Uomo del Ghiaccio extraterrestre che, minacciando di congelare la Terra, blocca involontariamente Gamba e Lupo (Sylvester Shister) facendo un favore a Topolino e Basettoni. Poi uno zione 'buon samaritano' che, momentaneo  tutore di QQQ, decide di 'congelare' il premio di 20.000 $ loro spettante per la cattura dei Bassotti travestiti da donne.
                                                          La storia d'apertura è affidata ai disegni di Capitanio (una delle sue ultime, essendo purtroppo morto proprio in quell'anno) che illustrano una sfida fra PdP e RK a colpi di dollari 'matti' (falsi) e spilli antimagnetici. Paperone invita i nipoti ad un 'festino' (già a quei tempi il termine era un po' ambiguo) che altro non è che una scorpacciata di gelati.
                                                          Fra le Made in Usa guai radiofonici per Scrooge, Mowgli va a caccia di farfalle nella giungla indiana con l'orso Baloo, Moby Duck vernicia di nero un'ancora d'oro, breve sfida Archimede-Spennacchiotto e QQQ sono coinvolti in giochi 'da femminucce' da EEE.

                                                          Sotto il titolo 'Guerra 1914-1918' (l'anno prima si era festeggiato il cinquantenario della fine) i 5 fucili più famosi del mondo tutti però antecedenti alla Grande Guerra (vanno dal 1886 al 1903).
                                                          'Perduto e ritrovato' il racconto di Elisa Penna illustrato da Mazzoli.
                                                          Paperino 7 è il Classico primaverile del '69, con storie nuove di zecca, recita la pubblicità: in realtà sono di qualche anno prima, come tradizione. In occasione dell'undicesima edizione esce il famoso albo di Martina/Scarpa 'Topolino allo Zecchino d'Oro' che riprende i temi delle canzoni vincitrici delle prime dieci edizioni.

                                                          MAGGIO 1969


                                                           
                                                          http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++149

                                                          Numero tutto americano (con molto Strobl), come non accadeva da anni.
                                                          Apre una storia-album delle GM e vi troviamo Ezechiele e Compare Orso, i Bassottini e una tribù pellerossa e, infine, una nuova recluta un po' rintronata: Mimotto (sempre con lingua penzoloni, come certi gatti anche se è un papero).
                                                          Una società di detersivi mette in palio un viaggio alla Palude Triste e l'intenzione è di spaventare i vincitori, non sapendo che sono Amelia e Magò.
                                                          Un corvo parlante di speciale razza indiana (forse parente della coppia che convive con le due streghe) avverte Topolino (in un'altra storia) che suo zio Topolone (antesignano di zio Jeremy) ha bisogno del suo aiuto: in pericolo, oltre a lui, l'enorme rubino rutabanga. Paperino lavora in un supermercato ma Cip e Ciop gli complicano le cose. Paperoga dirige un campo estivo ('poveri ragazzi' è il pensiero di Malachia). Ancora Mowgli mentre Paperone e nipoti si ritrovano insieme ai Bassotti in una crociera 'ruggente'.

                                                          La grande novità dell'estate '69 è l'inaffondabile patino (scritto con una sola 't') a pedali provvisto di galleggianti. Puntuale il racconto della Penna intitolato 'L'incontro'. Favolosa maglietta (non ancora T-shirt) con disegni dell'avventura 'Citty Citty Bang Bang' che si può avere per posta pagando £ 1500 al postino. Elettrodomestici in miniatura: Golositon (pasticcini), Dulcecoton (zucchero filato), Palomiton (pop corn), Dulcenieves (granite). Spuntano i famosi crackers/biscotti salati Tuc! Ritorna Zorro in edicola con albi speciali. Il giornalista Plimpton scrive un articolo per Sport Illustrated su 'come imparò a giocare al football' (americano) che viene tradotto in film al cinema.

                                                          GIUGNO 1969


                                                           
                                                          http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++150

                                                          Bis di Carpi + PL De Vita fra le storie italiane.
                                                          L'autore ligure disegna Sam, un giocattolaio che ha creato dei soldatini meccanici che raccolgono varie cose in terra, fra cui monete. Ne approfittano i Bassotti che assoldano i soldatini-giocattolo in blitz all'interno del Deposito. Ma fra i clienti dell'ignaro Sam ci sono anche QQQ.
                                                          Mickey si scontra con il dottor Natas, uno Zantaf made in Topolinia. De Vita senior, con i suoi tratti irregolari, disegna un Rockerduck grasso e più alto nella 'Sfera dei miracoli'.
                                                          Fra le americane Amelia non sopporta che il suo specchio magico le ricordi che Paperone è la persona più ricca e avarona. Ezechiele è ai ferri corti con Compare Orso. Scrooge accoglie (suo malgrado) dei gitani all'interno del giardino della sua villa (che venderà alla minaccia del capo gitano di tornare l'anno prossimo). Ricompaiono l'orso Gelsomino e il ranger Ocarina.

                                                          'Il Pulcio' è il racconto di Elisa Penna.
                                                          Iscrivendosi al Club di Topolino si può avere gratis il primo cent di zio Paperone!
                                                          CoccoBill presenta tre gelati Moreno dell'Eldorado (gianduia, cioccolato, pistacchio). Invece Paola Pitagora presenta Politoys M, una fuoriserie gialla da corsa. Inchiesta sulle controfigure al cinema: il pericolo è il loro mestiere. Dieci stemmi da indovinare (sono quelli delle case automobilistiche: Ferrari, Lamborghini, Jaguar, Peugeot, Abarth, Iso, Morris, Alfa Romeo, Vauxhall, Porsche).

                                                          « Ultima modifica: Sabato 9 Giu 2012, 17:03:24 da leo_63 »

                                                          *

                                                          Paperotto il mozzo
                                                          Ombronauta
                                                             (3)

                                                          • ****
                                                          • Post: 774
                                                          • Dimwitty Duck
                                                            • Offline
                                                            • Mostra profilo
                                                             (3)
                                                            Re: Almanacco Topolino
                                                            Risposta #28: Giovedì 21 Giu 2012, 22:24:34
                                                            LUGLIO 1969 http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++151



                                                            Curioso e intrigante il binomio di storie lunghe, autonome ma la seconda naturale proseguimento della prima, che vedono Super Pippo con i Bassotti e Archimede alle prese col riduttore a pulsante inventato da quest'ultimo. Insieme di protagonisti tipicamente da Almanacco, oltretutto. E in mezzo il proiettore elettrico dalla linea moderna e il costruttore meccanico, entrambi della Bral. Dragster Polistil fotografato a colori dalla bella ed espressiva Paola Pitagora, notare che si tratta della versione più evoluta col motore posto alle spalle del guidatore, poichè nel 1969 ancora erano frequenti i motori anteriori.
                                                            Indimenticabile il CoccoBill di Jacovitti nelle sue vignette western per i gelati Eldorado: in fondo 'Moreno' è un evoluzione del classico 'pinguino' al pari dell'odierno Magnum. Nelle curiosità dal mondo una piccola moviola del grandissimo giocatore inglese George Best, purtroppo scomparso prematuramente pochi anni fa distrutto da una vita di eccessi e sregolatezza. Archimede col suo riduttore ha fatto i soldi ma... Per chi l'indovina è bravo in palio il piccolo chimico  sempre della Bral, che si dimostra specializzata in giochi educativi di cui già si dispone di ampia scelta.
                                                            Moby Duck aspira al lusso. Ad Annicco (piccolo paese non  lontano da Soresina, provincia Cremona) c'e' una cascina a forma di nave - dalla forma molto riuscita. Non era nuova neanche allora ed eppure, ancora oggi ben tenuta non cessa di stupirci. Archimede tenta di inventare un impermeabile istantaneo; Amelia e Magò vivono un'avventura nel passato delle rispettive megere progenitrici; Topolino annuncia il prossimo regalo, una moneta della banca di Paperopoli. Infine Topolino e il progetto Apelle richiama direttamente le numerose missioni spaziali Apollo. In penultima di copertina anche la ditta Max presenta i suoi giochi didattici tra cui un microscopio elettrico. Una gamma di giochi, giova ripeterlo, già completa, di qualità ed evoluta.


                                                            AGOSTO 1969 http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++152



                                                            Copertina molto efficace, preannuncia degnamente la prima storia lunga con l'ennesimo fantasmagorico duello Paperino-Paperone,  mitigati dagli immancabili nipotini, in 'Paperino e il video terrific'.
                                                            Nuove avventure di Cocco Bill alle prese con un puma per la Eldorado.
                                                            La Pitagora bella/precisa/importante/nuova per la Matra Sport.
                                                            Di seguito Nonna Papera artista; Amelia e la ricetta della zia; Qui Paperino Quack comincia ad apparire anche su Almanacco; Ezechiele 'poco' lupo della situazione; la Solido ha realizzato un modellino della inarrivabile Carabo di Bertone. Un bell'articolo tutto illustrato a colori presenta Enterprise, apice dell'evoluzione tecnica della portaerei.
                                                            La breve storia 'Le giovani Marmotte e il falò incantato' mi ha molto colpito per come in poche vignette crea un'atmosfera magica con una brutta strega in mezzo ad oggetti genialmente animati che prima costringe a lavorare per se i paperini e in seguito ne è intelligentemente gabbata. Un falò di bacchette magiche finale. Elisa Penna narra 'Lo scoglio del corallo. Per la serie i Giganti Mondadori  la foto della statua funeraria di Ugo Foscolo in grande dimensione ci da un'idea del fascino impetuoso e dell'importanza del personaggio.
                                                            Paperoga è segugio di mare; incontro con james Coburn, non brutta  la sua Ferrari però non posso dire che sia l'ultimo modello; Super Pippo e i super guai; qualche rimasuglio di Mowglie c. nel 'Gioco della Giungla. Zio Paperone non accetta la tassa sull'acquisto di una sveglia; Topolino e Pippo combattono lo scianzato ombra complice di Gambadilegno.


                                                            SETTEMBRE 1969 http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++153



                                                            Anche qui inizio alla grande con un'avventura classica dei paperi tra luoghi naturali inesplorati (caverne), popolo primitivo e tesori. Sempre freschi e nuovi, sempre sorprendentemente avvincenti, da scoprire in ogni avventuroso particolare dell'appassionante vicenda. garanzia di alta qualità con i modellini Siku, addirittura pratiche cineprese in palio per il concorso fotoreporter Agfa. I tre caballeros presentano 'il gioco delle maracas', coloratissimo e dallo svolgimento inconsueto.
                                                            La Pitagora, con un moderno e inconsueto abito di maglia unita a catene, introduce le nuove flash wheels, ruotine dei modellini sorprendentemente scorrevoli. Un'altra innovazione decisiva. Io ho giocato con automobiline che già le avevano, ma provate a far scorrere le automobiline precedenti, la differenza è netta.
                                                            Zio Paperone si facurare da Paperoga contro la calvizie con i risultati che ...possiamo prevedere; un'ingenoso studente americano di ingegneria ha realizzato un mini elicottero; Ezechiele di nuovo a caccia di porcellini; Lillo resta a dieta; la Harbert comincia a presentare i suoi giocattoli col giradischi Dixi; la Solaroli propone forni e macchine elettriche per cucinare. Il 'dolceneve' per le granite, a manovella, anni dopo verrà prodotto dalla stessa Harbert. Ezechiele ora è alle prese con un pozzo nel bosco; esilarante zio Paperone con Bella Quack e l'aspirapolvere 'antibassotto'. Appaiono due bassotti in versione donne delle pulizie davvero da morire dal ridere 'Togliti di mezzo, grassona !', urlano a Bella. Ogni pagina una novità, giova ancora e sempre ripeterlo, in quegli anni di progresso : è la volta delle fiabe sonore Walt Disney da Guardare, Leggere, Ascoltare. Tenera la fotostoria dei una bambina con un cucciolo di Lama. Flipper ding ball, ora alimentazione doppia batterie o rete tramite trasformatore, maggiore semplicità di montaggio. Per finire tra i giochi France Jouets, interessante la Stock Car a batteria, via di mezzo tra autopista e gioco da tavolo.
                                                            'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                            'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                            *

                                                            Cornelius Coot
                                                            Imperatore della Calidornia
                                                               (4)

                                                            • ******
                                                            • Post: 10013
                                                            • Mais dire Mais
                                                              • Offline
                                                              • Mostra profilo
                                                               (4)
                                                              Re: Almanacco Topolino
                                                              Risposta #29: Venerdì 13 Lug 2012, 15:46:50

                                                              OTTOBRE 1969



                                                              http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++154

                                                              Doppio Capitanio nel numero di Ottobre: il cugino di Cavazzano, scomparso proprio in questo 1969, illustra la storia d'apertura scritta da Martina (le Carrube monetarie) e un'altra dei Barosso con Paperoga (l'Investigazione-lampo). Scarpa ripropone la sua 'figlioccia' Paperetta insieme a QQQ musicisti di strumenti che sputano (una volta suonati) preziosi vari (bottino dei Bassotti ne 'La stella di nessuno').
                                                              Fra le brevi Usa doppia presenza di Ezechiele e Lupetto (con contorno di porcellini) e una brevissima d'autore di Karp/Taliaferro (Paperino e la logica ineccepibile con Pico de' Paperis).

                                                              La Penna e Mazzoli scrivono e illustrano 'Il mongolo delle Steppe'.
                                                              Nella collana di dischi 'Guarda...Leggi...Ascolta' Walt Disney presenta 4 novità: la Bella Addormentata - Cappuccetto Rosso - Topolino piccolo sarto coraggioso - Pierino e il lupo. La ditta Bral presenta due nuovi giochi: costruiamo il Telegrafo e il Telefono. Nuovo record mondiale dell'aereomodello radiocomandato dal milanese Carlo Mapetti (321 km coperti in 5 h e 17 m). Se ti abboni all'Almanacco ne vedrai delle belle, tipo la Trilogia di Topolino, cartonato di 224 pagine con tre storie del 1938-1940. Articolo sulla moda americana di allevare nel proprio giardino cavallini domestici. La ditta Tonka presenta splendidi modellini di auto e camion in acciaio e di tutti i colori e dimensioni.

                                                              NOVEMBRE 1969



                                                              http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++155

                                                              Stranamente solo 4 storie in questo numero: doppio Scarpa con 'Topolino e il rodeo di Golasecca' (Pippo dice che quella che stanno percorrendo non è una pista, è un 'toboga' - e all'epoca non si usavano rimandi esplicativi) seguito da 'Paperetta e il carro volante' (QQQ e cugina fra mongolfiere e tori matati). Poi una lunga storia firmata Pavese/Perego di ben 39 tavole, quasi record per l'Almanacco a 4 strisce: 'Topolino e l'avventura televisiva'. Si chiude con 'Paperino e l'oro del brigantino' (Barosso/Chierchini), sfide caraibiche fra paperi e Bassotti.

                                                              Il duo Penna-Mazzoli ci regala 'Il fantasma dei ghiacci'.
                                                              Hit Hit... Urrà! Musica hit per giovani hit: organi elettrici Bontempi a partire da 12.000 lire. Tra i Giganti della Mondadori è il turno del volume su Leopardi. Dixy è il giradischi del baby e funziona a batteria. Collezionate i modelli speciali Siku, le miniature meglio rifinite di trattori, camion, scavatrici (però il più bello è quello della Tonka, azienda rivale). A pagina intera troneggia il revolver a 8 colpi GM 18.

                                                              DICEMBRE 1969



                                                              http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++156

                                                              Albo natalizio molto variegato; è anche l'ultimo con il numero mensile sulla costa (12 - dicembre): da gennaio 1970 cominceranno i progressivi, partendo con il 157.
                                                              Apre Paul Murry con 'Topolino e la lettera di Ming' in cui ritroviamo Capitan Toporagno. All'interno tris di Glenn Schmitz con doppio Ezechiele e Nocina in coppia col folletto Paddy che disturbano non poco l'esistenza di Scrooge e nipotini. Due storie sono tipicamente natalizie con Pinocchio e la Bella Addormentata (in quest'ultima troviamo anche Pico). Due one page d'autore: Barks e Taliaferro. Due brevi con Pippo e una con EEE in cui le tre nipotine, grazie ad un trucco di Paperina, preoccupata del loro eccessivo interesse per l'aspetto fisico, imparano ad apprezzare anche la loro bellezza interiore. GB Carpi chiude il numero con 'Zio Paperone e la miniera esaurita' in cui l'antiquario Sam produce armature super resistenti grazie al ballonio, materiale sito in una miniera PdP che attira l'attenzione dei Bassotti.

                                                              Dymo Star è una pistola che spara... etichette! Finalmente l'aviopista! E' arrivato il Carrera Jet, il gioco più appassionante dell'anno! Piste galattiche intorno ad un globo terrestre dorato su cui far scorrere le astronavi.
                                                              C'è qualcuno al mondo che può scommettere un fantastiliardo? Si, Paperon de' Paperoni. E quali sono i termini della scommessa? E chi vincerà questa gara strabiliante? E i Bassotti come c'entrano? Leggete il nuovo Classico di Walt Disney intitolato IL FANTASTILIARDO e lo saprete!
                                                              Fra i regali agli abbonati al Club di Topolino c'è un favoloso braccialetto (per ragazze) avente ben 11 medaglie con effigiata la faccia di Mickey (sembra più una collana): qualcuna ce l'ha ancora?  
                                                              « Ultima modifica: Sabato 22 Set 2012, 22:16:39 da leo_63 »

                                                              *

                                                              Paperotto il mozzo
                                                              Ombronauta
                                                                 (4)

                                                              • ****
                                                              • Post: 774
                                                              • Dimwitty Duck
                                                                • Offline
                                                                • Mostra profilo
                                                                 (4)
                                                                Re: Almanacco Topolino
                                                                Risposta #30: Martedì 31 Lug 2012, 22:26:13
                                                                GENNAIO 1970  http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT%20%20157



                                                                Le autopiste Polistil sul tipo Hot Wheels mostrano continue immaginose varianti come quella che Paola Pitagora ci presenta sul retrocoperta. La prima storia vede una consueta avventura con Pippo e Topolino, in veste di Zorro, contro Gambadilegno.
                                                                Tradizionale stavolta ma grandiosa l’autopista elettrica Polistil a quattro corsie che a mo’ di spirale scende (o sale ?) leggiadra nel cielo sotto gli occhi sognanti di Paola Pitagora, che indossa un abito a piastre sul tipo Paco Rabanne. Fantastico come un’ autopista possa trasformarsi in un’ immagine da sogno.
                                                                Amelia e il segreto di famiglia ci propone un gustoso battibecco tra la strega che ammalia e Paperone, con l’intervento di nipotini, Nocina e i corvi. Per una vignetta Paperino appare inusuale nipote ereditiero, in panciolle a leggere nella riccamente arredata biblioteca dello zio. Molto tenero il racconto natalizio di Elisa Penna con il commovente incontro tra un bambino che si sente trascurato e un cucciolo trovatello. Ezechiele lupo stavolta deve vedersela con Lupetto giovane marmotta, mentre Paperino ha il suo daffare a far fruttare un raccolto a mezzadria con l’irriducibile zio Paperone.
                                                                Articolo sulla dinastia di clown Polakovs ancora molto apprezzati, ma il declino di questa figura, che dagli anni settanta – complice il cinema – comincia ad assumere caratteristiche grottesche, è evidente nell’ abbandono della professione dello stesso David Polakovs nel 1986: si tratta del bambino che qui vediamo erede coi fratelli del glorioso ed avito personaggio di Coco. Michel Polakovs, il papà, Coco reggente in quegli anni, è l’ideatore nel 1966 del noto clown di McDonalds.
                                                                Esilarante Paperoga, perfetto in coppia col collerico Dinamite Bla cantante folk: una sarabanda di maiali irrompe nel lussuoso ristorante dove sta colloquiando con un discografico.
                                                                Notare in una vignetta delle barzellette apparizione eccezionalissima di Paperino, appoggiato ad un’auto dalla carrozzeria all’ultima moda americana.
                                                                ‘Paperino e la casa troppo custodita’ è un piccolo capolavoro che in sole 11 pagine ci dona tutta la tensione ed il mistero di un thriller nel suo perfetto dipanare circostanze fortuite in un’atmosfera notturna e climatica molto coinvolgente. Finale a sorpresa divertentissimo.
                                                                A colori suggestivo articolo sul Marocco ripresosi dal disastroso terremoto di dieci anni prima.
                                                                Per finire inconsueto terzetto con Pippo, Gambadilegno e Trudy in ‘Pippo e la sportiva rossa’.


                                                                FEBBRAIO 1970 http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++158



                                                                Promemoria in retrocoperta dei giocattoli che la Solaroli di Milano presenta nel decorso del fascicolo:  consueti fucili, invitante pattino con galleggianti, pedali e vela, automodelli Siku, l’uccello volante Tim, flipper Ding Ball sempre aggiornato, soldatini, inconsueto ciclista telecomandato, aereo elettrico Orbijet, garage pieghevole, mini stadio con giocatori azionabili, proiettore elettrico,  laboratorio chimico, macchina da cucire,  macchine elettriche per cucinare.
                                                                La prima storia è un consueto caso poliziesco di Topolino, manco a dirlo brillantemente risolto;di seguito paperi al mare in esilaranti avventure, stupendo zio Paperone in tuba con camicia a fiori e Paperina irriconoscibile con cappello e occhialoni da diva. ‘Chi è costei, dov’è Paperina?’. ‘Ti fai fotografare conciata così?’. Collana I Giganti Mondadori: si affrontano a questo punto anche i personaggi per così dire minori come Edgar Allan Poe.
                                                                Ezechiele stavolta s’inventa un pollo invisibile, mentre agente 01 Paperbond chiama in aiuto Paperino. Zio Paperone è al chiaro di luna con Bella Quack; Paperino e Paperoga sempre estremamente efficaci nell’intrigante rapporto tra di loro e nei … disastri combinati quali inviati del Papersera al salone nautico.
                                                                Entusiasmante articolo tutto a colori sul motocross, sport da funamboli in decisa ascesa.
                                                                Per finire una magnifica storia che amo da sempre ‘Paperon de’ Paperoni e il vaso di Pandora’, interessante persino il titolo che è uno dei rarissimi rispolveri  del nome di Scrooge per esteso anzicchè, come ormai era più modernamente già da anni nei titoli, ‘Zio Paperone’. Usato in questi anni aggiunge una nota ironica in più.
                                                                Comincia con una sua salutare ed economica passeggiata … in terra una moneta misteriosa che avrà un ruolo importante … sul muro una targa stradale dedicata a … Rockerduck ??? Si perchè Rockerduck è mecenate del museo con cimeli indescrivibili procurati da’ affaristi’ greci … ‘Glab! Una volgarissima botte !’ ‘Ma dentro ci abitava nientemeno che Diogene !’. Le scene nel museo sono esilaranti ma ci aspettano altri ‘antichi cimeli’ nell’avventuroso decorso : la culla della civiltà, ragazze in camicia da notte e il leggendario vaso di Pandora. ‘Quando fu fabbricato, non esisteva nemmeno l’uomo !’. Una trama che scorre appassionante avvincente, super divertente e imprevedibile fino al pre-finale scontro mozzafiato tra Paperino e Paperone : fantastico e disastroso l’esito al culmine di un crescendo irresistibile; ma ancora più impensabile il doppio epilogo finale della storia  !
                                                                Una storia indimenticabile, bellissima, da non perdere.


                                                                MARZO 1970 http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++159



                                                                In seconda di copertina Paola Pitagora gioca con due bambini  con le automobiline Polistil in una fantasiosa ambientazione comprendente il componibile quadrato di Anna Castelli Ferrieri per Kartell (1967) : modernità su modernità, alla massima potenza.
                                                                La prima storia vede Topolino inconsuetamente contro i bassotti; anche la Mattel pubblicizza le sue autopiste ‘Bruciapista’ che saranno poi la serie ‘Hot Wheels’: lo stemma è lo stesso, c’era meno (per fortuna) esterofilia. A seguire ‘Paperino e il festival della pesca’; raccolta di bandierine europee alle stazioni Total; interessante reclame di un piccolo mangiadischi funzionate con mini dischi.
                                                                In ‘Amelia e la bacchetta pro giochi’ interessanti sviluppi positivi nel carattere di Amelia alle prese con Nocina che ha trasformato diversi animali in ragazzini. Ognuno mantiene la somiglianza con l’animale di ‘base’, buffissimi i due corvi. Indovinello facile facile: qual è il clan più spassoso del mondo ? Risposta : i Paperi & Paperi del nuovo classico di Walt Disney. Articolo su Nino Ferrer e curiosità dal mondo, di cui segnalo il giro del mondo con una mostruosa vaporiera stradale del 1926 e la grande testimonianza di progresso inglese del telefax in dotazione alle autopattuglie che trasmette loro direttamente le foto dei ricercati. Ezechiele è alle prese con i biscotti della nonna mentre Paperino cerca di farsi beffe dello zio in ‘Paperino e le macchie solari’, l’esito è prevedibile, le modalità sempre nuove e avvincenti. In chiusura ‘Zio Paperone e il ladroraduno’, storia molto piacevole e movimentata che lascia qualche perplessità sul completo … ritorno del denaro, distribuito per il progetto, a zio Paperone !
                                                                'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                *

                                                                DAGOBERT
                                                                Giovane Marmotta
                                                                   (1)

                                                                • **
                                                                • Post: 172
                                                                • Novellino
                                                                  • Offline
                                                                  • Mostra profilo
                                                                   (1)
                                                                  Re: Almanacco Topolino
                                                                  Risposta #31: Giovedì 16 Ago 2012, 22:26:14
                                                                  Questi erano numeri veramente emozionanti! Visto che le quotazioni sul mercato del collezionismo non sono proprio esagerate consiglio a tutti di procurarseli.

                                                                  *

                                                                  Cornelius Coot
                                                                  Imperatore della Calidornia
                                                                     (5)

                                                                  • ******
                                                                  • Post: 10013
                                                                  • Mais dire Mais
                                                                    • Offline
                                                                    • Mostra profilo
                                                                     (5)
                                                                    Re: Almanacco Topolino
                                                                    Risposta #32: Venerdì 17 Ago 2012, 19:19:44

                                                                    APRILE 1970



                                                                    http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++160

                                                                    Il Deposito protagonista in copertina!
                                                                    Una lunga e ariosa storia in costume del Corsaro Paperinero apre un numero dove le altre sono tutte targate Usa. A Maracacao troviamo Paperon de los Paperonios ed i suoi nipoti Gastone (con tanto di lunghi boccoli) e Paperino (che diventerà corsaro). Storia molto attuale in quanto uscita nel Vatt 'Sandopaper' dedicato interamente a Salgari. Entrambi i protagonisti sono anche nella breve barksiana dell'arcobaleno e della pentola d'oro (qui ribattezzata 'Il test al fulmicotone') dove Scrooge nomina suoi eredi QQQ. Poi, fra gli altri, Strobl e Murry con Pippo e i Bassotti, Archimede e Moby Duck, Paperino e Paperoga pirati dell'aria e Mickey con Pippo alle prese col bradisismo artificiale.

                                                                    Gris 2000 Scolaretto è il grissino col regalo nel pacchetto! Fra i premi in palio del Foto-Quiz 'Chi l'indovina è bravo!' c'è la 313 (35x25x20) con motorino elettrico realizzata in 50 pezzi dalla ditta WegaToys: peccato che i pupazzetti di Donald e QQQ siano inguardabili! Alle Stazioni Total si può avere un cartonato da appendere al muro con 33 bandierine vere da montare e le targhe automobilistiche di tutti i paesi europei.
                                                                    Si parla di judo, leggenda e realtà di un antico e nobile sport. Due pagine con le diverse posizioni del sonno assunte dai più giovani e golosa pubblicità del mitico Kit-Kat. Il quarto volume de 'I Grandi della Storia' è dedicato a Gregorio VII mentre fra 'I Giganti' è di scena Anna Karenina di Tolstoj. Il romanzo della Penna è 'L'arciere' e qual è il clan più spassoso del mondo? E' il clan dei 'Paperi e Paperi', nuovo Classico di Walt Disney.

                                                                    MAGGIO 1970



                                                                    http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++161

                                                                    Ancora Scooge e il suo Deposito in copertina. E ancora una sola storia italiana d'apertura seguita da americane più o meno brevi.
                                                                    Mickey, Pippo e Minni sono coinvolti in un'avventura mitteleuropea con nobili protagonisti dove c'è anche il guastafeste Gambadilegno (Il Conte di Montecristo). Al Hubbard disegna magnificamente Lillo e Paperoga in un viaggio senza ritorno mentre Nocina, compagna di giochi di QQQ (riluttanti) smaschera la zia Amelia per ingraziarseli. Dal vecchio West conosciamo alcuni parenti di Archimede (prozio Socrate e nonna Santippe) mentre Strobl spedisce i paperi sull'atollo di Bikini. Murry non è da meno e accompagna Archi, Mickey, Pippo e Minni sulla meteorite Aurea governata da un enorme re pesce rinchiuso nella sua vasca.

                                                                    Caramba! 2 tabelloni segna-goal, 16 box spogliatoi, 4 bandierine, 1 taccuino gare e tutte le 16 squadre finaliste con 176 casacche intercambiabili:
                                                                    è Mexico 70! Campeonato Mundial de Futbol (da tavolo).
                                                                    Tim è un uccello meccanico che vola battendo le ali come i veri volatili (e non si vende a privati). La Mattel regala una Ferrari Can-Am, nuovo modello sputafuoco. E' nata l'auto del 2000? Una sfera su quattro ruote per le strade di Parigi. Dal futuro al... presente: in slitta (o quasi) sulla banchisa formatasi fra Groenlandia e Islanda. Noiquet illustra il romanzo maggiolino della Penna: 'Appuntamento alla città fantasma'.
                                                                    Una pagina intera dedicata al Paperone Financial Times, organo ufficiale della Federazione Internazionale 'Gente dritta che fa i soldi' con direttore PdP. Si parla delle monete di Storia e Gloria (che sono arrivate alla sesta uscita) e del Libretto di Risparmio Topolino della BCI. Le azioni di 'Topolino' dal 1965 al 1970 sono andate alle stelle: da 5000 a 13000 punti!

                                                                    GIUGNO 1970



                                                                    http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++162

                                                                    L'organigramma delle storie per questo mese è il seguente: tre italiane lunghe (d'apertura con Scarpa, di chiusura con Bottaro e di mezzo con PL De Vita) e americanità varie e brevi.
                                                                    Nel 'Grappolo Indiano' PdP e nipoti, a bordo della slanciata Limousine, vanno ad ammirare una valle di vigneti divenuti sterpaglia per colpa delle locuste. Ma i due indios fisullos Pancho e Pedro (muniti di lunghissimi baffi) sanno qualcosa in più.
                                                                    Nella 'Petulonia Slendens' il giudice di gara tra floricoltori Paperone risulta poco imparziale alla vista della pianta dei dollari dei Bassotti.
                                                                    Ne 'Le paludi di Tissobat' Bassotti e... Bassottini contro Scrooge e... nipotini nelle lontane terre del Ripistan.
                                                                    Poi Ezechiele, Lupetto, Compare Orso e i tre porcellini impegnati in una ghiacciogara. Amelia e Magò alle prese con favole e leggende in tre storie: nella prima Nocina e suo cugino Nespolo rischiano di esser trasformati in marzapane dalla strega malvagia dopo aver assaggiato la sua casetta fatta dello stesso... materiale; nella seconda, dopo aver fatto crescere una altissima pianta di fagioli fino alle nuvole, le due streghe ci si arrampicano inseguite da Scrooge e Donald; nella terza c'è Nessy, il mostro di Loch Ness: da notare i vari look di Magò (parrucca bionda alternata a bigodini da notte).

                                                                    Il romanzo di Elisa Penna dal titolo più lungo: 'Esplorando un giardino pubblico in compagnia di un cane'.
                                                                    Schuco è un fantastico modellino Ferrari. Reportage sui rocciatori alpini (Fascino della Roccia). Dixy e Foxy sono due fantastici revolver al prezzo incredibile ma vero di 200 lire! Con l'elettromicroscopio Max potrete vedere una formica grande come un elefante! Ancora nel 1970 viene proposto ai giovani lettori di farsi da soli (o probabilmente aiutati dalle mamme) degli accapatoi 'samurai' tagliando e cucendo dei pezzi di spugna bianca e rossa e suole di vecchi sandali di gomma da rivestire. Basta seguire lo schema in cui è disegnato un ideogramma giapponese e il gioco è fatto: l'accappatoio da... sol levante è pronto! Sayonara!
                                                                    « Ultima modifica: Domenica 19 Ago 2012, 13:34:13 da leo_63 »

                                                                    *

                                                                    DAGOBERT
                                                                    Giovane Marmotta
                                                                       (2)

                                                                    • **
                                                                    • Post: 172
                                                                    • Novellino
                                                                      • Offline
                                                                      • Mostra profilo
                                                                       (2)
                                                                      Re: Almanacco Topolino
                                                                      Risposta #33: Domenica 19 Ago 2012, 23:03:40
                                                                      Mettetevi nei panni di chi, come il sottoscrtitto ha vissuto negli anni 70, senza internet telefonini e tv in bianco e nero. L'uscita del nuovo numero di una nuova testata disney era un evento davvero emozionante. Mi ricordo che gli almanacchi erano venduti d'estate a blocchi nelle edicole delle località balneari. Quella era un'occasione per completare la propria collezione, visto che i soldi a disposizione non erano molti.

                                                                      *

                                                                      Cornelius Coot
                                                                      Imperatore della Calidornia
                                                                         (2)

                                                                      • ******
                                                                      • Post: 10013
                                                                      • Mais dire Mais
                                                                        • Offline
                                                                        • Mostra profilo
                                                                         (2)
                                                                        Re: Almanacco Topolino
                                                                        Risposta #34: Lunedì 20 Ago 2012, 02:34:59

                                                                        Ricordo anch'io quei momenti estivi in cui, ciabattando verso la spiaggia, incontravi delle edicole piene di albi colorati italiani (gli Almanacchi e i Classici degli ultimi mesi se non dell'anno prima) e tedeschi (simil-Classici che pur essendo illeggibili mi attiravano per storie sempre italiane che riconoscevo dal tipico tratto di autori ancora anonimi ma, appunto, riconoscibilissimi). A volte la scelta era maggiore tra i fumetti in tedesco e invidiavo i biondi bambini miei coetanei che potevano leggere storie che io non avevo ancora letto nella mia lingua (non perché non fossero già uscite in Italia: io le avevo semplicemente perse).  
                                                                        « Ultima modifica: Lunedì 20 Ago 2012, 02:35:43 da leo_63 »

                                                                        *

                                                                        Paperotto il mozzo
                                                                        Ombronauta
                                                                           (2)

                                                                        • ****
                                                                        • Post: 774
                                                                        • Dimwitty Duck
                                                                          • Offline
                                                                          • Mostra profilo
                                                                           (2)
                                                                          Re: Almanacco Topolino
                                                                          Risposta #35: Giovedì 30 Ago 2012, 20:56:23
                                                                          Ho rivisto giusto la settimana scorsa il luogo dove a mia volta compravo i fumetti al mare con mamma e sorellina prima di andare in spiaggia : l'edicola, rifatta in immancabile stile liberty come usa oggi, è stata spostata nel centro della piazza (ma vi pare ?) ed hanno pure levato il basamento della vecchia con le piastrelline bianche, nere e blu.
                                                                          Ero abbonato dalla più tenera età al Corriere dei Piccoli, che in effetti ci ha dato indimenticabili personaggi con una visione intelligente ed a tutto tondo del mondo moderno; eppure col tempo mi sono autonomamente volto verso i Disney. C'e' anche da dire che il Corrierino nel corso dei successivi anni ottanta era scaduto tantissimo riproponendo in pratica i cartoni animati delle tv private.
                                                                          'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                          'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                          *

                                                                          Hon-ki-ton
                                                                          Ombronauta
                                                                             (1)

                                                                          • ****
                                                                          • Post: 831
                                                                          • Catalogatore insaziabile
                                                                            • Offline
                                                                            • Mostra profilo
                                                                             (1)
                                                                            Re: Almanacco Topolino
                                                                            Risposta #36: Sabato 1 Set 2012, 10:40:20
                                                                            Ho rivisto giusto la settimana scorsa il luogo dove a mia volta compravo i fumetti al mare con mamma e sorellina prima di andare in spiaggia : l'edicola, rifatta in immancabile stile liberty come usa oggi, è stata spostata nel centro della piazza (ma vi pare ?) ed hanno pure levato il basamento della vecchia con le piastrelline bianche, nere e blu.
                                                                            Ero abbonato dalla più tenera età al Corriere dei Piccoli, che in effetti ci ha dato indimenticabili personaggi con una visione intelligente ed a tutto tondo del mondo moderno; eppure col tempo mi sono autonomamente volto verso i Disney. C'e' anche da dire che il Corrierino nel corso dei successivi anni ottanta era scaduto tantissimo riproponendo in pratica i cartoni animati delle tv private.
                                                                            È incredibile come certi ricordi restino indelebili: ho presente la lettura di certi Corrierini negli anni '60 sulla spaggia come se fosse ieri.
                                                                            A Paperotto il mozzo, e altri pluri...anta , ricordo, se non lo sanno già, che c'è un blog (non mio, do solo troppo raramente qualche contributo) che presenta le pagine del Corriere dei Piccoli e de Il Giornalino degli anni '60 e '70

                                                                            http://corrierino-giornalino.blogspot.it/


                                                                            « Ultima modifica: Sabato 1 Set 2012, 10:40:53 da Hon-ki-ton »

                                                                            *

                                                                            Paperotto il mozzo
                                                                            Ombronauta
                                                                               (3)

                                                                            • ****
                                                                            • Post: 774
                                                                            • Dimwitty Duck
                                                                              • Offline
                                                                              • Mostra profilo
                                                                               (3)
                                                                              Re: Almanacco Topolino
                                                                              Risposta #37: Lunedì 17 Set 2012, 15:27:13
                                                                              sarà sarà sarà sarà la nostalgia

                                                                              Ho visto il sito Honkiton, davvero molto interessante, grazie, mi propongo di leggerlo per bene appena possibile.


                                                                              LUGLIO 1970 http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT%20%20163



                                                                              Sempre più fuori dal coro la reclame Polistil in seconda di copertina con l’inconsueto monologo/poesia ogni volta diverso. Il fratellino lega con una corda una foto della Pitagora circondata da cornice barocca, mentre lei lo guarda e la sorellina gioca con le macchinine; il tutto nella modernità di arredi ed abiti : risultato disinvolto, anticonvenzionale ed estremamente efficace.
                                                                              La prima storia è la seconda e conclusiva del distico sul corsaro Paperinero, anche questa eccezionale grazie ad una trama avventurosa e movimentatissima, personaggi efficaci e scherzosi ed il disegno di Bottaro. Simpaticamente odioso un Gastone dai lunghi boccoli biondi che sbeffeggia Paperinero facendolo infuriare.
                                                                              Giocattoli tecnici della Bral con il geniale marchio dell’ omino fatto di pezzi di Meccano. Pubblicità Eldorado : rileviamo che pur nell’allegria dei disegni di Jacovitti  Coccobill non scherza facendo secco un serpente sparandogli nella coda.
                                                                              Paperina ha un nuovo arredamento d’avanguardia che finirà distrutto nel corso dell’inaugurazione coi parenti. Per raggiungere il climax arriverà Dinamite Bla col cane.
                                                                              Agfa presenta la borsa jeans giramondo in regalo con Agfamatic : giovane, scanzonata e libera come suggerisce la foto a colori che, dall’inquadratura in primo piano della borsa piena tra i piedi di un ragazzo in spiaggia, spazia in campo lungo fino al mare con due amici, dei quali la pulzella lo sta a sua volta fotografando. Immaginosa, straordinaria. A seguire Pippo sonnambulo, Lillo, il ritorno di John Wayne con un film western : si sente (finalmente, dico io) che è un filone in calando. Per stare in tema Elisa Penna ci narra ‘Galoppo volante’, illustrato da efficaci indiani d’altronde già allora sin troppo sfuttati. La Storia Illustrata regale un manifesto (naturalmente a colori) con tutti i missili che hanno solcato lo spazio. Fotoquiz  n.62 : molto futuribile la famosa Mostra di Osaka di quell’anno.
                                                                              Sempre buffo Paperino che cerca di avere la meglio su un gruppo di castori durante la villeggiatura, mentre Archimede è spassosissimo costretto da Maga Magò ad ‘imbellirla’. Alcune invenzioni di questa storia : la macchina del controllo atmosferico, le lettere a recapito meccanizzato (da vedere !), il robotcalcolatore.
                                                                              Una bambina francese di tre anni realizza un cappottino per il suo cane bassotto, ma c’e’ da crederci ? Invero un po’ stucchevole.
                                                                              Indicibili i disastri combinati da Paperoga ranger, mentre la storia lunga conclusiva coi paperi è come sempre ottima ‘Zio Paperone e la resa odorosa’. Una serie di trasformazioni di Amelia coinvolge in primo luogo Paperino in una serie di macchinazioni a catena degne di un film giallo, che culminano nell’inseguimento in cielo del nostro eroe su aspirapolvere volante da parte di Amelia in … motocicletta con ragazzo capellone ! Inoltre, grazie alle grandi vignette dell’Almanacco l’effetto è superlativo e richiama i grandi albi di supereroi di quel periodo. Azione ed emozione indimenticabile, irripetibile.


                                                                              AGOSTO 1970  http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++164



                                                                              Mi sia concesso notare in copertina la prestanza fisica e l’eleganza di Paperotto !
                                                                              ‘Topolino obiettivo luna’ è una nuova avventura spaziale insieme a Pippo che però ripete innumerevoli trame viste e straviste contro il sempre cattivissimo Gambadilegno. Non riesce proprio a piacermi Topolino immancabile eroe supervincente.
                                                                              Ragazzini di tutto il mondo in girotondo attorno al planisfero reclamizzano il servizio di teleselezione Italcable per telefonare in tutto il mondo. Basta comporre il numero 170 : proviamo ?
                                                                              Archimede l’aggiustatore folle è talmente bravo che ripara una giostra guasta da 50 anni che Cornelio Van Coot, uno dei fondatori di Paperopoli, aveva donato alla città. In tal modo il sindaco riesce a soddisfare la pro-pronipote di Cornelio – chiamata Cornelia – in visita in città. Manco a dirlo, per colpa di una minuscola zanzara che si è insinuata nel nuovo pannello di comando elettronico, la grassa Cornelia è sballottata sulla giostra nei modi più buffi. Segue disastro finale e doppio epilogo a sorpresa.
                                                                              Giocattolo Movirama : immagini rimovibili da comporre in modo sempre nuovo.
                                                                              In due sole pagine i personaggi Disney ci presentano tre giochi di società molto inventivi : la funivia di Paperoga, i più e meno di zio Paperone, l’osso di Pluto.
                                                                              Cip e Ciop invadono la nuova pianta di zio Paperone; nella storia seguente ancora lui è truffato da un’invadente cicciona che, anzicchè dama benefica, si rivelerà grazie ai casini di Paperino e Paperoga ad un ricevimento, una ladra.
                                                                              A Port Grimaud nella baia di Beauvalon in Francia c’e’ l’antico e perfettamente conservato veliero Anfitrite dalla storia gloriosa, ancor oggi ben tenuto ed utilizzato da un’associazione tedesca, che fa la gioia di turisti ed abitanti del luogo.
                                                                              Esce il primo numero di Comix con avventure di Barman, Superman e altro.
                                                                              La tenda delle giovani marmotte viene distrutta da una misteriosa tartaruga metallica,  Ezechiele Lupo invece cerca di acciuffare i porcellini lavorando, in diversi ruoli, nell’albergo che li ospita. Moby Duck cerca un tesoro con Paperotto; Archimede inventore – bersaglio inventa una vasca da bagno volante invero oggetto di altre storie con lui. Per chiudere una nuova tosta sfida tra Paperino e Paperone in ‘Paperino e i picaterra del babano’ : che mai saranno questi sconosciuti ?  Vi troviamo tra l’altro le misteriose suggestioni dei sogni tanto adatte al tratto di Perego.



                                                                              SETTEMBRE 1970   http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++165



                                                                              Apre Topolino in un caso poliziesco con Shamrok Bondes, di seguito Paperoga compie una ricerca di mercato senza Paperino per scoprire perché poca gente acquista il Papersera. Risultato : fatture e ingiunzioni di pagamento per un milione di dollari.
                                                                              In vista del ritorno a scuola, stilografica antimacchia Geha.
                                                                              Battibecchi tra i cugini Paperino e Gastone, che una volta tanto è in rotta con la fortuna; avventura al Papersera imperniata sull’attuale arte della fretta,  comprensiva di rapina alla Banca de’Paperoni ad opera della solita coppia; e ancora la redazione del Papersera nella rischiosa intervista di un miliardario volontariamente ritirato in solitudine in una fortezza inaccessibile. Dinamite Bla ne custodisce la privacy e innesca così una serie di esilaranti tentativi di intervista. Momento di mortale suspence con intervento risolutore di Paperone dall’elicottero.
                                                                              Il Fotoquiz n. 68 ritrae Ugo Tognazzi presso i fornelli accanto ai ... tortellini nell'amata veste di cuoco; un grazie di cuore a questo grandissimo e versatile attore per i grandi e sempre attuali momenti di comicità e drammaticità che con i suoi film continuerà a regalarci.
                                                                              Breve ma approfondito articolo illustrato sull’Islanda e a seguire Super Pippo e la suggestione negativa: cattivacci sempre nuovi e simpaticamente travestiti cercano di truffarlo, interviene Super Gilberto.
                                                                              Articolo sul boom degli aerei privati, dal semplice monomotore ai modernissimi executives a reazione ( i superbi Lear Jet tuttora utilizzati), negli Stati Uniti già molto usati. Non si sono in realtà poi diffusi granchè da noi. Pubblicità (che qui evidentemente si rivolge direttamente ai piccoli) nuova ed innovativa rivista Duepiù, noi due più i nostri figli, un approccio sensibile e finalmente moderno e realista alle dinamiche familiari.
                                                                              Il pezzo forte del fascicolo è la storia finale ‘Paperino e la pattuglia dei canguri’. Estremamente appassionate ed avvincente, oltre che divinamente illustrata, presenta nella marea di divertimento un angosciante momento di svenimento nel deserto di un Paperino allo stremo. Zio Paperone mostra un buon grado di insensibilità a riguardo, rimediato dai risoluti nipotini e punito da un’impareggiabile vignetta finale !
                                                                              « Ultima modifica: Giovedì 20 Set 2012, 20:27:26 da dr.Strano »
                                                                              'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                              'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                              *

                                                                              DAGOBERT
                                                                              Giovane Marmotta

                                                                              • **
                                                                              • Post: 172
                                                                              • Novellino
                                                                                • Offline
                                                                                • Mostra profilo

                                                                                Re: Almanacco Topolino
                                                                                Risposta #38: Lunedì 17 Set 2012, 22:18:08
                                                                                L'operazione nostalgia continua. Ma perchè non farne un volumetto dedicato visto che ci sono tanti appassionati di cui apprezzo il lavoro?

                                                                                • ****
                                                                                • Post: 774
                                                                                • Dimwitty Duck
                                                                                  • Offline
                                                                                  • Mostra profilo

                                                                                  Re: Almanacco Topolino
                                                                                  Risposta #39: Giovedì 20 Set 2012, 20:29:57
                                                                                  beh Dagobert, grazie ... che ne diresti intanto di contribuire a tua volta con i tuoi ricordi in proposito ? Tra storie e il resto, sono certo che avresti molto da dire  :)
                                                                                  « Ultima modifica: Giovedì 20 Set 2012, 20:34:20 da dr.Strano »
                                                                                  'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                                  'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                                  *

                                                                                  raes
                                                                                  Pifferosauro Uranifago

                                                                                  • ***
                                                                                  • Post: 423
                                                                                  • Nuovo utente
                                                                                    • Offline
                                                                                    • Mostra profilo

                                                                                    Re: Almanacco Topolino
                                                                                    Risposta #40: Giovedì 20 Set 2012, 20:57:07
                                                                                    molto belli questi articoli.per di più erano mesi che cercavo di ricordare il nome di una rivista e ora l' ho trovata citata fra le pubblicità, si trattava di comix

                                                                                    *

                                                                                    Cornelius Coot
                                                                                    Imperatore della Calidornia
                                                                                       (3)

                                                                                    • ******
                                                                                    • Post: 10013
                                                                                    • Mais dire Mais
                                                                                      • Offline
                                                                                      • Mostra profilo
                                                                                       (3)
                                                                                      Re: Almanacco Topolino
                                                                                      Risposta #41: Sabato 22 Set 2012, 18:38:03

                                                                                      OTTOBRE 1970



                                                                                      http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++166

                                                                                      Apertura e chiusura con Scarpa e Chierchini mentre Strobl impazza nelle brevi centrali.
                                                                                      Nell'Albero delle Popodimele curiosa integrazione fra i Bassotti e George, genio ladresco a riposo, con Pippo e Topolino, coinvolti dagli effetti ipnotici dell'estratto dei particolari frutti.
                                                                                      Tris di storie dal Diario di Paperina (le cui pagine sono più lucide rispetto al resto dell'albo) dove Daisy si adopera oltre ogni limite per il suo Donald: scala ripide montagne, attaversa oceani, vola in Messico per trovare ortaggi freschissimi anche se alla fine gli combina un simpatico scherzetto.
                                                                                      Poi ci sono Cip e Ciop e una super noce nociva per Paperino, uno Scrooge filatelico e vittima del codice della strada (e di un Paperoga vigile urbano) oltre che di Bella Quack e dell'Arte Moderna.

                                                                                      Curiosa pubblicità delle pianole Bontempi in due... tempi: prima in bianco e nero con solo due ragazzi col casco che sembrano star seduti su una moto sotto la scritta 'scatenatHIT' e poi a colori con la visione completa che li vede in realtà seduti a suonare il famoso piano portatile.
                                                                                      Silvan il Prestigiatore della Tv è il titolo di una scatola di giochi della Clementoni. I formaggini Milkana regalano tagliandi per vincere viaggi premio al Parco del Gran Paradiso e alle Grotte di Postumia o per ritirare gratis volumi sulla Natura della DeAgostini.
                                                                                      Geha 707 è la penna compagna di banco, quella col serbatoio di riserva per continuare a scrivere anche quando improvvisamente manca l'inchiostro. Samantha è un impertinente cucciolo di scimpanzè che non da tregua alla segretaria del direttore dello Zoo di Miami (molte simpatiche foto in bn).
                                                                                      'Qualcuno saliva le scale' (con un bellissimo disegno di interno casa di Claudio Mazzoli) è il racconto ottobrino di Elisa Penna.

                                                                                      NOVEMBRE 1970



                                                                                      http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++167

                                                                                      Uno splendido Mickey scarpiano deve risolvere il 'Mistero dei cani scomparsi' e per far ciò si traveste da quadrupede e, nonostante faccia a comando il morto, stia seduto e prenda l'osso con la zampa anteriore (e non con la bocca: errore!), è scoperto dal Gamba che lo lega sotto la banchina di un molo come pasto per gli squali!
                                                                                      Cimino ci delizia con 'Gli stivali di Zompapaper' spedendo i paperi nell'isola del Fuoco dove il tempo si è fermato e, nella Cittadella della Danza, tutti gli abitanti 'zompano' (per legge!).
                                                                                      Nelle brevi d'oltreoceano Cip e Ciop incontrano i Tre Porcellini salvandoli involontariamente dalle grinfie di Ezechiele. Il ranger Ocarina è gabbato dall'orso Serafino che gli spedisce tre pericolosi coccodrilli. Paperoga è tutore della legge mentre Paperone si dà al golf.

                                                                                      Bral presenta un proiettore bipasso, un telefono comunicante, un costruttore meccanico e un elettrobral. Caterina è una bambola alta quasi un metro che balla e cammina.
                                                                                      Walt Disney (nominato ancora in prima persona nonostante sia scomparso da quattro anni) presenta le 4 novità della collana 'Guarda, leggi, ascolta':
                                                                                      La piccola gallina rossa - Come spuntò la gobba al cammello - Giovannino Semedimela - Altre Avventure di Mowgli e Baloo (probabilmente sono libri con dischi allegati anche se non è specificato).
                                                                                      Reportage sui navigatori del ghiaccio che attraversano la Groenlandia e, a colori, sui destrieri in miniatura, pony che a sviluppo completo non superano l'altezza di 65 cm.
                                                                                      Per le buone bambine... Macousette è la macchinetta che cuce a catenella sia in avanti che all'indietro.
                                                                                      Avete mai visto una zampetta di farfalla trasformarsi in un terribile artiglio di tigre? Lo vedrete con l'elettromicroscopio Max.

                                                                                      DICEMBRE 1970



                                                                                      http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++168

                                                                                      Bottaro è l'unico autore italiano in questo numero natalizio chiudendo l'albo con Shalem Halek, sceicco di Grup, piccolo sceiccato del Ripistan, dove Paperone vuole comprare un pozzo di petrolio, sconvolto dai prezzi della benzina in vigore,
                                                                                      Apre Strobl con Paperino desideroso di mangiare tutto ciò che vuole senza pesare nulla: sarà accontentato (e saranno guai!).
                                                                                      Pippo molto presente in questo dicembre: lavora in aereoporto, vola in Australia, ha un'avventura western con Topolino e, non pago di ciò, diventa Super Pippo raggiungendo il popolo dei cesellatori. Ma c'è spazio anche per Josè Carioca che con l'amico Nestore vola sul pianeta Frith - Atah (ha, ha!)

                                                                                      Goal è un prodotto Clementoni Giochi composto da 4 campi di calcio, 88 giocatori divisi in 8 squadre con 4 palloni, 3 calendari di campionato e 50 fogli per le classifiche! (mi vien voglia di rintracciarlo)
                                                                                      Schuco presenta il modellino Mercedes C111. Servizio fotografico in bn su Cathy Rugby, giovanissima olimpionica verso Monaco 72 (secondo le previsioni: si saranno avverate?). Rotadraw è un gioco che ti insegna a disegnare, con 6 dischi magici che girano disegnando splendide figure e 6 penne fibra in meravigliosi colori.
                                                                                      Avete sentito la supernovità? (due ragazzine si parlano con fumetti in due pagine) - Sono arrivate anche in Italia le musicassette dei film di Walt Disney e si potranno ascoltare le colonne sonore complete di Biancaneve, Winny Puh (scritto così), Pinocchio, Cenerentola, Alice, Lilli e il Vagabondo, la Carica dei 101, il Libro della Giungla e 4 avventure di Zorro. Lit. 3000 tasse escluse.
                                                                                      « Ultima modifica: Sabato 22 Set 2012, 20:26:42 da leo_63 »

                                                                                      *

                                                                                      Cornelius Coot
                                                                                      Imperatore della Calidornia

                                                                                      • ******
                                                                                      • Post: 10013
                                                                                      • Mais dire Mais
                                                                                        • Offline
                                                                                        • Mostra profilo

                                                                                        Re: Almanacco Topolino
                                                                                        Risposta #42: Sabato 22 Set 2012, 19:49:33

                                                                                        A questo punto il testimone passa a Fdl 98 per il primo trimestre del 1971.

                                                                                        Auguri e Buon Divertimento! ;)
                                                                                        « Ultima modifica: Sabato 22 Set 2012, 19:50:42 da leo_63 »

                                                                                        *

                                                                                        Cornelius Coot
                                                                                        Imperatore della Calidornia

                                                                                        • ******
                                                                                        • Post: 10013
                                                                                        • Mais dire Mais
                                                                                          • Offline
                                                                                          • Mostra profilo

                                                                                          Re: Almanacco Topolino
                                                                                          Risposta #43: Martedì 25 Set 2012, 01:47:44

                                                                                          Posto qui dal topic 'Collezionabili Disney' uno 'scoop' di nome e di fatto in quanto viene venduta su ebay una scatola da gioco che era in esclusiva per gli abbonati dell'Almanacco e che io non ricordo di aver mai visto né nelle pagine della testata di quegli anni (immagino '70) né in qualsivoglia mostra mercato o fiera. Chiedo a Paperotto e ad altri collezionisti dell'Almanacco se anche per loro questo è uno 'scoop'.

                                                                                          http://www.ebay.it/itm/390311882329?ssPageName=STRK:MEWAX:IT&_trksid=p3984.m1423.l2649
                                                                                          « Ultima modifica: Martedì 25 Set 2012, 01:48:56 da leo_63 »

                                                                                          • ****
                                                                                          • Post: 774
                                                                                          • Dimwitty Duck
                                                                                            • Offline
                                                                                            • Mostra profilo

                                                                                            Re: Almanacco Topolino
                                                                                            Risposta #44: Mercoledì 26 Set 2012, 16:52:33
                                                                                            Nell'inserzione si dice che è il dono per l'abbonamento degli anni 1965 e 1966, quindi forse solo tu Cornelius lo puoi verificare spulciando gli albi del 64 e 65 !

                                                                                            Posto che personalmente non lo ricordo, se invece fosse uscito in anni successivi lo abbiamo già verificato leggendo i vari albi fino al 70, ed andiamo a verificarlo per i successivi

                                                                                            'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                                            'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                                            *

                                                                                            DAGOBERT
                                                                                            Giovane Marmotta

                                                                                            • **
                                                                                            • Post: 172
                                                                                            • Novellino
                                                                                              • Offline
                                                                                              • Mostra profilo

                                                                                              Re: Almanacco Topolino
                                                                                              Risposta #45: Mercoledì 26 Set 2012, 22:27:44
                                                                                              Il più grande merito che ha avuto l'Almanacco è stato quello di proporre le storie americane nel formato originale. Poi anche in Italia si sono messi a disegnare storie con otto vignette. Alla fine ne è uscito un gran pasticcio, su alcuni numeri dell'Almanacco venivano proposte storie italiane su sei vignette destinate a Topolino e su Topolino venivano rimontate le storie americane. Ma non si poteva rispettare il formato delle storie originali?

                                                                                              *

                                                                                              FL0YD
                                                                                              Dittatore di Saturno

                                                                                              • *****
                                                                                              • Post: 3147
                                                                                              • non sono uomini che muoiono, ma mondi
                                                                                                • Offline
                                                                                                • Mostra profilo

                                                                                                Re: Almanacco Topolino
                                                                                                Risposta #46: Giovedì 27 Set 2012, 20:58:43
                                                                                                Il più grande merito che ha avuto l'Almanacco è stato quello di proporre le storie americane nel formato originale.
                                                                                                Che non è certo poco. Basti pensare alle storie di Strobl, Hubbard e Murry che hanno potuto vedere la luce sull'Almanacco.
                                                                                                E comunque per l'Almanacco sono state prodotte anche fior fior di storie di Scarpa, Bottaro, Chierchini e De Vita, solo per fare alcuni nomi...

                                                                                                Citazione
                                                                                                Poi anche in Italia si sono messi a disegnare storie con otto vignette. Alla fine ne è uscito un gran pasticcio, su alcuni numeri dell'Almanacco venivano proposte storie italiane su sei vignette destinate a Topolino e su Topolino venivano rimontate le storie americane. Ma non si poteva rispettare il formato delle storie originali
                                                                                                OT Curiosa terminologia: di solito si ragiona in termini di strisce (4 o 3), dato che una striscia non necessariamente è costituita da due vignette. /OT
                                                                                                Comunque, al di là di questo, ricordo benissimo gli impietosi rimaneggiamenti di storie a 4 strisce per farle uscire su Topolino, negli anni '80 specialmente, ma non ricordo di scempi all'incontrario sull'Almanacco, neanche nella serie spillata con cui poi la testata aveva chiuso i battenti (beh, confluendo nel Mega Almanacco, che comunque aveva una mission diversa, ma più che nobile). Puoi fare qualche esempio?
                                                                                                « Ultima modifica: Giovedì 27 Set 2012, 20:59:14 da Floyd75 »
                                                                                                --- Andrea

                                                                                                *

                                                                                                DAGOBERT
                                                                                                Giovane Marmotta

                                                                                                • **
                                                                                                • Post: 172
                                                                                                • Novellino
                                                                                                  • Offline
                                                                                                  • Mostra profilo

                                                                                                  Re: Almanacco Topolino
                                                                                                  Risposta #47: Giovedì 27 Set 2012, 21:21:03
                                                                                                  La seconda storie del ciclo di Reginella se non sbaglio è stata pubblicata sull'Almanacco nella versione a 3 strisce (grazie per la correzione). Poi alcuni l'hanno vista solo su Tesori Disney e non si sono accorti della differenza. Il mio sogno sarebbe quello di rivedere tutte le storie americane di un certo autore (es. Tony Strobl) ripubblicate nella versione a 4 strisce. Disney Comix avrebbe potuto essere l'occasione buona. Purtroppo prevalgono i formati tipo Disney anni d'oro che non sono ne carne ne pesce.

                                                                                                  *

                                                                                                  Paolo
                                                                                                  Flagello dei mari
                                                                                                  Moderatore

                                                                                                  • *****
                                                                                                  • Post: 4370
                                                                                                  • musrus adroc
                                                                                                    • Offline
                                                                                                    • Mostra profilo

                                                                                                    Re: Almanacco Topolino
                                                                                                    Risposta #48: Giovedì 27 Set 2012, 21:21:52
                                                                                                    non ricordo di scempi all'incontrario sull'Almanacco

                                                                                                    Dai, uno e' famosissimo!

                                                                                                      - Paolo
                                                                                                    Orrore! Panzaal non è Panzaal!

                                                                                                    *

                                                                                                    FL0YD
                                                                                                    Dittatore di Saturno

                                                                                                    • *****
                                                                                                    • Post: 3147
                                                                                                    • non sono uomini che muoiono, ma mondi
                                                                                                      • Offline
                                                                                                      • Mostra profilo

                                                                                                      Re: Almanacco Topolino
                                                                                                      Risposta #49: Giovedì 27 Set 2012, 23:09:29
                                                                                                      Dai, uno e' famosissimo!
                                                                                                      Ti riferisci al secondo episodio di Reginella di cui parla anche DAGOBERT?
                                                                                                      E' vero, non ci pensavo... però in quel caso non mi sembra di ricordare che siano stati fatti rimontaggi: la storia è stata pubblicata a 3 strisce per pagina in una testata che di solito ospitava storie a 4strisce per tavola, giusto?
                                                                                                      --- Andrea

                                                                                                      *

                                                                                                      New_AMZ
                                                                                                      Sapiente Ciminiano

                                                                                                      • ******
                                                                                                      • Post: 8066
                                                                                                      • Nuove Argomentazioni Modificate Zootecnicamente
                                                                                                        • Offline
                                                                                                        • Mostra profilo

                                                                                                        Re: Almanacco Topolino
                                                                                                        Risposta #50: Venerdì 28 Set 2012, 01:31:16
                                                                                                        Dai, uno e' famosissimo!

                                                                                                        Se è quella che penso, anche se credo di no, è stata ristampata da pochissimo ed è attualmente in edicola
                                                                                                        "Una omnia di Scarpa è un po' come avere la discografia completa dei Beatles, o un "vocabolario" del fumetto Disney." - cit.

                                                                                                        *

                                                                                                        fdl 98
                                                                                                        Cugino di Alf
                                                                                                           (3)

                                                                                                        • ****
                                                                                                        • Post: 1007
                                                                                                        • Fumetti!Dove?
                                                                                                          • Offline
                                                                                                          • Mostra profilo
                                                                                                           (3)
                                                                                                          Re: Almanacco Topolino
                                                                                                          Risposta #51: Lunedì 8 Ott 2012, 16:15:09
                                                                                                          Eccomi!

                                                                                                          GENNAIO 1971

                                                                                                          Dopo una copertina celebrativa di Perego, si parte con una chicca del mitico duo Chendi/Bottaro che rivitalizzano il cliché dello scontro RK e ZP in una simpaticissima storia. Dopo la pubblicità dei Willeb, giocattoli dell'epoca, Iliuscia "Un racconto di Elisa Penna illustrato da Claudio Mazzoli". Segue la parte dedicata all'estero. I brasiliani fanno capolino con il loro Josè Carioca, in una storiella niente di che ma si legge. Dopo i giochi e Qui ... Paperino Quack lo studio Disney lascia a Tony Strobl le matite di due storie: un'ecologica, stranamente critica, carina con Archimede e una storiella “quotidiana” di Paperino. Le due storie sono intramezzate da "La segretaria per tutti" e seguite dai regali per gli abbonati, i giochi, e la rubrica "Chi indovina è bravo". Si ritorna in Brasile e si ritorna a José Carioca e al duetto De Souza/Guillerme con un simil-western carino. Le barzellette e ritorna Tony Strobl con il Papersera (Paperoga, Paperone e Paperino). Qualche gioco di società, un po' di pubblicità e si chiude con Guido Martina e Giuseppe Perego con un giallo di Topolino, molto intrigante.

                                                                                                          FEBBRAIO 1971

                                                                                                          Reprise Americano a copertina e si torna in casa con una classica dello stile Cimino, ben illustrata da Giulio Chierchini. Pubblicità del Topolino D’Oro, “Chi indovina è bravo”, La segretaria per tutti e infine si parte per le spiagge americane per un classico gialletto dello Studio Disney, affidato alla mano di Jack Bradbury e al pennino Steve Steere.  Un po’di giochi e poi si va sui grandi nomi, con un avventura delle GM che porta la firma di Carl Barks e di Tony Strobl, due maestri della vecchia guardi americana, che riescono a sfornare una storie interessante e carina, con delle caricature che sembra siano imposte da Barks a Strobl tanto sono barksiane. Ancora giochi e ancora America con una storiella dello SD firmata da Phil De Lara che fa recitare sapientemente Cip e Ciop per quattro brevi pagine. “Un’arca alla TV”, le barzellette, “Carnevale in vista” e degli altri giochi intramezzano Cip e Ciop a Zio Paperone per un avventura standard con firma do Tony Strobl. Qui … Paperino Quack!,  “Un volo nel regno della fantasia” e  si ritorna al grande Carl Barks e alle GM (buona parte della sua produzione da solo sceneggiatore è incentrata su di loro) con la firma, questa volta, di John Carey per una storiella molto carina. Chiudono Guido Martina e Sergio Asteriti per un giallo teatrale tanto è povero di cambi di scena, ma avvincente.

                                                                                                          MARZO 1971
                                                                                                           
                                                                                                          Altra cover Americana  e a seguire altra storia italiana, sempre Zio Paperone ma questa volta a firmare la sceneggiatura sono i fratelli Barosso e a disegnarla è Luciano Bottaro, per una storiella carina e ben disegnata. Barzellette, pubblicità per gli abbonati e andiamo oltreoceano con Glenn Schimtz ed Ezechiele Lupo per una storiella carina. Articolo dedicato alla città di Alatri e ritornano i Barosso brothers, coadiuvati da Sergio Asteriti e che cuciono per Topolino una trama carina e simpatica, aiutata da dei disegni molto fantasiosi e ben fatti. Dopo il quiz “Chi lo indovina è bravo” e la pubblicità del Topolino d’Oro si ritorna oltreoceano con le matite di Tony Strobl che riesce a cucire bene una trama non originalissima un po’troppo dilatata. Omaggi per gli abbonati, giochi, “L’Africa in America”,”La segretaria per tutti, e si rimane negli USA per leggere un giallo/horror firmato dal trio Howard/Van Osten/Steere (chine), che si preannuncia interessante ma poi risulta una gag breve molto divertente. Altri giochi, e si chiude con una collaborazione Italo-americana con una sceneggiatura col codice S e dei disegni col codice Carpi, quindi belli. Trama carina e disegni sempre belli e freschi, un pelino autoreferenziali negli orsi.

                                                                                                          "Quando il gioco si fa duro....io vorrei essere da una altra parte."

                                                                                                          *

                                                                                                          Paperotto il mozzo
                                                                                                          Ombronauta
                                                                                                             (4)

                                                                                                          • ****
                                                                                                          • Post: 774
                                                                                                          • Dimwitty Duck
                                                                                                            • Offline
                                                                                                            • Mostra profilo
                                                                                                             (4)
                                                                                                            Re: Almanacco Topolino
                                                                                                            Risposta #52: Mercoledì 10 Ott 2012, 12:29:22
                                                                                                            Bravissimo Fdl ! A proposito di Chendi e Bottaro, per render giustizia alla loro grande maestria, concedetemi una parentesi di approfondimento di un numero precedente, che ho scritto riguardo una storia ma idealmente farei per centinaia e centinaia d'altre.

                                                                                                             Vorrei riprendere la storia di chiusura dell’ultimo Almanacco commentato da Cornelius ‘Zio Paperone e lo sceicco di Grup’. Ogni volta che termino una storia come questa, che leggo e rileggo cento volte e mi diverte sempre, voglio capire i motivi che fanno, lei come innumerevoli altre, talmente piacevole. Una fluidità ed armonia nello scorrere che avvince e convince lasciando alla fine un sorriso sulle labbra e un gradevole senso di soddisfazione dentro. In effetti dietro la riuscita ci sta una grande capacità artistica, il concorso di mille particolari ed accorgimenti, fusi tra trama e disegno. Idee insolite per l’intreccio. E la novità che ogni volta declina il carattere dei personaggi in comportamenti intriganti. Nuovi personaggi protagonisti e di contorno, episodici ma stilisticamente irresistibili pungolano i nostri paperi e ne stimolano reazioni divertenti. Continue gags riuscite. Insolito, ma i nipotini non appaiono, dando modo a Paperino e Paperone stavolta di dominare soli l’azione con diverse ma egualmente interessanti dinamiche. Scorrendo un po’ la trama  appare dipanarsi questo imprendibile ‘fattore’ di riuscita costituito dal sapiente coagulo di tutto ciò.

                                                                                                            La miccia che accende la vicenda
                                                                                                            Zio Paperone si fa accompagnare in macchina da Paperino allorchè finisce il carburante; c’e’ un cartello che indica una stazione di servizio a 150 metri ma … chissa perché i metri dei cartelli sono sempre più lunghi; Zio Paperone pretende un preventivo prima di acquistare la tanica e il benzinaio deve effettuare così i calcoli più astrusi per sentirsi rispondere alla fine che è troppo cara; il povero Paperino deve quindi spingere l’auto fino a Paperopoli con zio Paperone convinto che, a questi prezzi, gli conviene acquistare un giacimento di petrolio. Dialoghi brillanti con continue battute spiritose per tutta la storia.

                                                                                                            Le incognite
                                                                                                            C’e’ in Ripitania lo sceicco di Grup che vende un giacimento, però con problemi di estrazione tali (incogniti) da sconsigliarne l’acquisto. Ma zio Paperone è certo che per lui non saranno un ostacolo.

                                                                                                            Entriamo nel vivo dell’azione:
                                                                                                            Zio Paperone vola col nipote in Ripitania mentre corrono parallele azioni: il referente Alì dell’organizzazione locale de’ Paperoni (una gustosa variante di Paperotto più piccolo e tozzo e con costumi locali) è eccitatissimo all’idea dell’arrivo del principale e scambia il distinto steward di bordo per il nostro miliardario. Lungo il tragitto altre simpatiche gags mentre Paperino segna su un taccuino i costi mano a mano sostenuti. Misteriosi individui (ancora estremamente indovinati, tipo snelle aquile varianti di Spennacchiotto, tutte uguali in trench e occhiali neri) li seguono sin da Paperopoli. Baby Lemoine, risoluto finanziere di otto anni (esilarante variante grafica dei nipotini: nuca più pronunciata e collo più lungo, papillon e ciuffetto in testa; è introdotto raffigurato dietro una monumentale scrivania direzionale) ne tira le fila e fa rapire Alì con un’altra gag favolosa sotto gli occhi di un poliziotto locale.
                                                                                                            A proposito di questo personaggio, c’è probabilmente la suggestione della recentissima canzone di Syd Barrett ‘Baby Lemonade’ (la cui descrizione, pur riferendosi ad una ‘lei’, si addice abbastanza al nostro piccolo finanziere : ‘She was something of a wild child but there was such an innocence about her and a childlike thing at the same time … She was just so sweet, you know’).
                                                                                                            Baby Lemoine vuole acquistare il giacimento al posto di Paperone.

                                                                                                            L’azione incalza sempre più
                                                                                                            Avventurosa rincorsa nel deserto della jeep di Paperino e Paperone diretti allo sceiccato di Grup, protetti da armature (da vedere) sotto i colpi degli sgherri di Lemoine, costellata da molti divertenti espedienti. Varie sottigliezze : Zio Paperone ha portato con se le armature e vari trucchi perché si è accorto, a differenza di Paperino, che sin dall’aeroporto sono seguiti da tizi misteriosi.
                                                                                                            Giunti allo sceiccato, in miseria per colpa del petrolio in estraibile (inutile dire con quanta maestria sia reso graficamente), Baby Lemoine si presenta a Paperone come personaggio già di sua conoscenza.

                                                                                                            Un primo nocciolo della storia
                                                                                                            Gara per l’acquisto del giacimento: chi la spunterà ? Dopo questa discriminante l’azione riprende  tesa e avvincente al fine di riuscire ad estrarre il petrolio.

                                                                                                            Ritorna l’incognita
                                                                                                            Perché il petrolio non si riesce ad estrarre ?

                                                                                                            Il secondo e risolutore nocciolo della storia
                                                                                                            Il genio affaristico di zio Paperone capirà il perché e si accorderà – come solo lui sa fare ! – con  Baby Lemoine, che riscoprirà tutta la sua fanciullezza concludendo comunque dignitosamente ‘secondo questo suo ritrovato punto di vista’ la vicenda. Gli sgherri saranno un po’ meno contenti ‘Mai fidarsi di un genio bambino !’. Una scena semplicemente straordinaria al punto perfetto, proprio all’apoteosi della vicenda.

                                                                                                            Conclusione:
                                                                                                            I paperi ritornano a Paperopoli e giunge il primo bidone di petrolio estratto a Grup. Rispunta il taccuino con cui Paperino ricorda allo zio quanto gli è costato e a questo punto … a voi scoprire i vari tipi di profitti della vicenda con cui zio Paperone stupirà il nipote !

                                                                                                            ------------------------------------
                                                                                                            Conclusione n.2 di Paperotto il Mozzo : quanta abilità, fatica e genio da parte degli autori (Chendi e Bottaro) sta dietro queste storie che scoppiano letteralmente di trovate e bellezza grafica.


                                                                                                            il tormentone :
                                                                                                             :D Che genio, BABY LEMOINE ! E ha solo otto anni !  :D
                                                                                                            « Ultima modifica: Mercoledì 10 Ott 2012, 12:34:47 da dr.Strano »
                                                                                                            'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                                                            'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                                                            • ****
                                                                                                            • Post: 774
                                                                                                            • Dimwitty Duck
                                                                                                              • Offline
                                                                                                              • Mostra profilo

                                                                                                              Re: Almanacco Topolino
                                                                                                              Risposta #53: Lunedì 22 Ott 2012, 15:44:51
                                                                                                              Riprendendo il bandolo della matassa : continui quindi tu Fdl l'intera annata 1971, oppure ci regoliamo diversamente ?
                                                                                                              'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                                                              'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                                                              *

                                                                                                              fdl 98
                                                                                                              Cugino di Alf

                                                                                                              • ****
                                                                                                              • Post: 1007
                                                                                                              • Fumetti!Dove?
                                                                                                                • Offline
                                                                                                                • Mostra profilo

                                                                                                                Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                Risposta #54: Venerdì 26 Ott 2012, 15:06:17
                                                                                                                Purtroppo o dei problemi nell'utilizzo del computer che è costantemente piantonato da fratello laureando senza Word, quindi chiedo a Paperotto o a qualcun altro se si può occupare dei prossimi massimo due trimestri. Mi dispiace. :-[

                                                                                                                "Quando il gioco si fa duro....io vorrei essere da una altra parte."

                                                                                                                *

                                                                                                                Cornelius Coot
                                                                                                                Imperatore della Calidornia

                                                                                                                • ******
                                                                                                                • Post: 10013
                                                                                                                • Mais dire Mais
                                                                                                                  • Offline
                                                                                                                  • Mostra profilo

                                                                                                                  Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                  Risposta #55: Martedì 30 Ott 2012, 13:06:06
                                                                                                                   
                                                                                                                  Ciao Paperotto,
                                                                                                                  mi sono accorto che i tuoi topics sugli Almanacchi 1966 e 1967 non hanno le copertine.  

                                                                                                                  • ****
                                                                                                                  • Post: 774
                                                                                                                  • Dimwitty Duck
                                                                                                                    • Offline
                                                                                                                    • Mostra profilo

                                                                                                                    Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                    Risposta #56: Martedì 30 Ott 2012, 13:33:45
                                                                                                                    Ok. Allora vedo di commentare il 2 trimestre 1971 e appena possibile aggiornerò gli interventi aggiungendo le copertine. A questo punto se Cornelius se la sente di fare il 3 trimestre potrebbe poi concludere l'annata Fdl, vedendo nel decorso come sta messo per l'anno successivo.
                                                                                                                    Intanto in bocca al lupo al fratello laureando :)
                                                                                                                    'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                                                                    'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                                                                    *

                                                                                                                    Cornelius Coot
                                                                                                                    Imperatore della Calidornia

                                                                                                                    • ******
                                                                                                                    • Post: 10013
                                                                                                                    • Mais dire Mais
                                                                                                                      • Offline
                                                                                                                      • Mostra profilo

                                                                                                                      Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                      Risposta #57: Martedì 30 Ott 2012, 14:33:43

                                                                                                                      Ok Paperotto, tu fai il 2° trimestre ed io il 3°. Per il 4° Fdl dovrebbe essere tornato in possesso del computer e, in ogni caso, ci metteremo d'accordo.

                                                                                                                      *

                                                                                                                      Paperotto il mozzo
                                                                                                                      Ombronauta
                                                                                                                         (4)

                                                                                                                      • ****
                                                                                                                      • Post: 774
                                                                                                                      • Dimwitty Duck
                                                                                                                        • Offline
                                                                                                                        • Mostra profilo
                                                                                                                         (4)
                                                                                                                        Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                        Risposta #58: Martedì 13 Nov 2012, 21:17:18
                                                                                                                        APRILE 1971  http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++172



                                                                                                                        Sempre più ardite le pubblicità Politoys : in seconda di copertina il piede di un ragazzino calzato in anfibi pesta un paio di occhialini per reclamizzare l’auto di Ezechiele Lupo della famosa serie Disney.
                                                                                                                        La prima storia lunga è ‘Zio Paperone e l’elemento gamma’, scoperto da Archimede mentre faceva ricerche parallele sul marmo e sul sale da cucina: Paperino redattore dell’Eco di Paperopoli, una cantina di botti-forziere in cui Paperone conserva le annate di dollari e un falò pubblico di banconote inservibili sono solo alcune trovate di questa sempre ottima avventura dei paperi.
                                                                                                                        Un tenero panda nel fotoquiz n. 90 ci ricorda che in quegli anni il WWF cominciava a farsi conoscere diffusamente in Italia.
                                                                                                                        Pippo ha preso un colpo di sole come ritiene Topolino oppure rivela arguzia ?
                                                                                                                        Rara su almanacco la pubblicità di un auto, è la  Fiat 124 Special T. Questi anni hanno visto l’introduzione continua di vetture nuove ed innovative per la casa torinese, tutte oggi stampate nel nostro immaginario : 128 e 130 berlina nel 1969; 127 (la prima utilitaria italiana che ha inventato la formula di quelle odierne) e 130 coupè nel 1971; 126 e 132 nel 1972. Solo la 124 era rimasta un po’ datata, pertanto venne pubblicizzata abbondantemente questa rinnovata versione ‘bialbero’, persino su riviste femminili, prima che la 131 nel 1974 la soppiantasse completamente.
                                                                                                                        Paperino e la sua ricetta esplosiva non sono apprezzati sullo yacht di zio Paperone mentre Ezechiele Lupo vorrebbe stavolta sbafarsi il volpacchiotto Mortimer.
                                                                                                                        Il nuovo museo nazionale di antropologia di Città del Messico sfoggia uno stile grandioso e ben studiato che s’abbina con le antichità azteche che lo riempiono all’interno e all’esterno; il luogo in cui sorge non a caso fu il primo nucleo della civiltà azteca.
                                                                                                                        Ancora la Fiat (e il carattere del titolo è guarda caso lo stesso della 124 Bialbero) di scena nel ricordo della davvero paurosa e diabolica Fiat ‘Mefistofele’, vettura dei record mondiali di velocità nei primi decenni del secolo : fa sorridere oggi come nel 1971 pensare che a questo antidiluviano bolide sono occorsi ben 21.706 cc per raggiungere 235 km/h. Infatti, già nel 1969 una Dino 246 di normale serie superava la Mefistofele con soli 2.400 cc.
                                                                                                                        Dalla Giochiclub Hoppit, scacco alla ranocchia, e il mitico Risiko.
                                                                                                                        In ‘Zio Paperone e il ‘pezzo’ del 1804’ i nipotini in gara numismatica riescono a giocare – incredibile ! – il ricco zione e nella disfida c’entra Rockerduck e persino Dinamite Bla.
                                                                                                                        Sapevate che il Manuale delle GM contiene un’appendice scritta da Paperino ? Scopritela in ‘Paperino e l’escursione antelucana’; e godetevi anche il Topolino più rilassato ed umano delle storie brevi in gita con Pippo in montagna.  Però, per finire, la storia lunga finale vede la gestione topolinesca di un albergo culminare con l’immancabile vittoria su Gambadilegno.


                                                                                                                        MAGGIO 1971 http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++173



                                                                                                                        Appena voltata la copertina Politoys ci stupisce con candelotti di dinamite per la sua Lotus Formula 1 mentre si preannuncia degnamente la fantastica storia ‘Zio Paperone e il tunnel sottomarino’ con un’ampia veduta del nuovo centro direzionale della città fatto visitare dal papero miliardario, gongolante in vettura, ai nipotini. E’ tutta roba sua sennonchè Rockerduck ne possiede un piccolo spiazzo che guarda caso … Parte in quarta una vicenda complessa snocciolata con naturalezza, fantasia e spirito; i bassotti sono dei nostri per un divertimento a mille. Indubbiamente forzato il costo del tunnel, tutte le sostanze del miliardario pennuto !
                                                                                                                        Un allegro gruppo familiare con zii, genitori e nonni guarda il piccolo nell’atto di afferrare una coppa gelato perché …prima di tutto Sanson pensa ai bambini !
                                                                                                                        Pippo sventa il furto di uno scettro, Coccobill acceca un indiano, Topolino elettrotecnico contrasta i criminosi piani del Gran Vergilius.
                                                                                                                        In Giappone si celebra la festa dell’Imperatore, ignoravo che tra i tremila e più templi della città ce ne fosse uno che risale addirittura al 1053.
                                                                                                                        ‘Topolino e la miniera dei Gulp’ appare il solito pretesto per punire il sempre cattivissimo Gambadilegno ma Paperino con la sua simpatia risolleva il morale nella conclusiva ‘Paperino e i pomi delle Esperidi’. Si tratta in realtà di frutti di una specie particolare di albero del ferro, che cresce manco a dirlo in una zona tropicale pericolosa… abitata da ospitali nativi … ricca di insidie ignote … mentre i nipotini si mettono sulla difensiva e con collaborano, finchè…. Come sempre una  rete psicologica è sottesa all’azione e rende anche questa storia meravigliosa, imprevedibile, tutto il contrario della precedente con Topolino. Chi verrà rincorso nella vignetta conclusiva ? Vietato guardare prima.


                                                                                                                        GIUGNO 1971 http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++174



                                                                                                                        Di ampio respiro e notevolissimo interesse la storia iniziale ‘Paperino e la danza degli elefanti’. Considerato che occupa 44 pagine di standard 8 vignette, è lunga quanto una tipica storia di due puntate su albo piccolo ma è evidentemente priva di interruzioni. Da una gita allo zoo corredata da ogni battibecco e qui pro quo possibile si dipartono viaggi in Africa e Asia con avventure esotiche piene di mirabolanti sorprese. Tra il divertimento riesce ad essere toccante la vicenda del vecchio elefante indiano che rievoca un citato romanzo di Kipling. Questo spunto fondamentale della storia, semplificato e modificato, è lo stesso di ‘Paperin Tarzan e il sentiero degli elefanti’                  http://coa.inducks.org/s.php?c=I+TL+1226-B
                                                                                                                        Di seguito Lillo alle prese con lo sport; il mini dragster a strappo della Lines Bros; grossi premi col concorso Paperon Dollars della Elah; organo elettronico Giaccaglia sulla scia della Bontempi.
                                                                                                                        ‘Topolino e il Flugosauro’ è un poliziesco in cui perlomeno Gambadilegno è sostituito da una banda di tre furetti; tuttavia già alla quinta delle 23 pagine è evidente al lettore l’unica rivelazione chiave della storia.
                                                                                                                        Un po’ meno cruento del solito Coccobill per Eldorado, che si limita stavolta ad incantare una … frusta suonando la canna della sua pistola.
                                                                                                                        Ancora Pippo nell' l’impiego del giorno dopo, mentre è entusiasmante il premio di ‘Chi l’indovina è bravo’ : Mercedes prototipo C111 elettrica in scala gigante 1.16 perfettamente riprodotta dalla rinomata Schuco.
                                                                                                                        Sei stato promosso ? Ecco per te finalmente il piccolo e pratico registratore portatile a cassette Cassettophone Philips che manda in pensione le vecchie e scomode bobine. Per concludere il fascicolo in ‘Qui quo qua e il fuoco magico’ i nipotini astutamente subodorano una truffa di aspiranti Bassotti ai danni di zio Paperone. Conosciamo così pa’ Nasturzio e i suoi pini Kadabra.
                                                                                                                        'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                                                                        'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                                                                        *

                                                                                                                        Cornelius Coot
                                                                                                                        Imperatore della Calidornia
                                                                                                                           (3)

                                                                                                                        • ******
                                                                                                                        • Post: 10013
                                                                                                                        • Mais dire Mais
                                                                                                                          • Offline
                                                                                                                          • Mostra profilo
                                                                                                                           (3)
                                                                                                                          Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                          Risposta #59: Martedì 4 Dic 2012, 23:07:50

                                                                                                                          LUGLIO 1971



                                                                                                                          http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++175

                                                                                                                          Gran bel numero con 3 maestri italiani (Massimo De Vita - Scarpa - Bottaro) intervallati dalle brevi di Tony Strobl oltre che da due one pages di Taliaferro e Gottfredson (quest'ultima rimanda al Topolino d'Oro che esce in edicola).
                                                                                                                          Quella di Messer Paperone è una storia in costume morbidamente disegnata da De Vita dove, fra Scrooge e i Bassotti, compare una madamigella Brigitta a cui l'autore alterna occhi grandi e piccoli (sarà il primo di una serie).
                                                                                                                          Nella scarpiana 'Pippo contro Pippo' Goofy si immedesima talmente nei panni di un detective televisivo da volerlo interpretare seguendo Topolino nelle sue missioni.
                                                                                                                          Nei 'Famelici Eredi' Bottaro riunisce Paperina, Chiquita, Clarabella, Paperino, Paperoga, Paperone, Rockerduck (+ la misteriosa amica meteora di Daisy chiamata Pamela) in una divertente commedia degli equivoci dove, alla fine, i due cugini vengono nominati 'eredi privilegiati'.
                                                                                                                          Paperoga protagonista anche nelle americane fra la redazione del Papersera e gli scontri con Malachia. Poi Dinamite Bla, le GM e Archimede.

                                                                                                                          La copertina è della serie Telefono Azzurro.
                                                                                                                          La Lines Bros Italiana presenta il fantastico Castello di Re Artù in diverse dimensioni. Con Bubble Gum Elah si può avere la maglietta di Paperone spedendo 60 biglietti che si trovano con le gomme + 50 £ di francobollo + 500 £ di spese di spedizione. Collegato è il Grande Concorso Banca di Paperopoli con favolosi premi per soci e consiglieri: tende indiane, giochi di Silvan, motorini e tv.
                                                                                                                          Pubblicità del Classico Topolino Estate (prendete un Topolino, aggiungete un costume da bagno possibilmente a righe, 2 occhialoni neri, il sole di Acapulco e una Minni gelosa, mescolate un pò... e che cosa salta fuori?): 266 pagine x 350 £

                                                                                                                          AGOSTO 1971



                                                                                                                          http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++176

                                                                                                                          Doppio Bottaro che recupera il suo Paperone pirata dandogli il nome di Becconero di cui Scrooge è erede come lo è Rockerduck di Gamba di Ferro, pecora nera della sua famiglia, in uno scontro di risarcimenti vari a seconda dei documenti ritrovati in una spiaggia che li vide protagonisti.
                                                                                                                          Nell'altra storia PdP acquista da RK un lago dove c'è un mostro che somiglia a Zenobia (chissà se Scarpa 12 anni dopo prese spunto da ciò).
                                                                                                                          Ancora pirati, i terribili Balordi delle Bermuda (Bassotti capitanati da un papero barbuto e capellone) nella storia iniziale di Rebuffi.
                                                                                                                          Shorts Usa: Nonna Papera deve vedersela con alcuni hippies mentre Archi e Edi raggiungono l'isola di Gufa Ufa e i suoi sonnolenti abitanti. La one page del Topolino d'Oro è dedicata a Topolino Giornalista. Un Mickey scarpiano chiude l'albo con i 'Treni scomparsi' dove affronta, nei territori indiani, sia Gamba che i Bassotti.

                                                                                                                          Ssssonar... è un tubo di plastica flessibile che, agitato verso l'alto, produce un particolare fischio.
                                                                                                                          CoccoBill presenta tre ghiaccioli della Eldorado: fiordifragola, lemarancio e lemonfragola.
                                                                                                                          Per i soci del Club di Topolino che devono rinnovare l'iscrizione ci sono in regalo tre quadretti rossi bordati in 'oro' con i ritratti di Paperino, Topolino e Paperone (oggi si vedono spesso nelle fiere). Coloratissimo servizio sul karate e pubblicità in b/n per Abramo Lincoln (I Grandi della Storia).
                                                                                                                          In questi anni c'è un Servizio Vacanze Abbonati della Mondadori che segue i suoi lettori al mare o ai monti: basta compilare un tagliando col nuovo indirizzo, 15 giorni prima della partenza.

                                                                                                                          SETTEMBRE 1971



                                                                                                                          http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++177

                                                                                                                          Il Mickey di Scarpa viene a sapere del nuovo bizzarro lavoro di Pippo, collaudatore dei divani di Doc Frobisher, losco tipo che lo spedisce per i suoi scopi in viaggi nel tempo facendogli credere di averli solo sognati. Fortuna che il topo, vedendoci poco chiaro, interviene.
                                                                                                                          Bottaro e Scala collaborano nella 'Maga del Biscotto' fondendo i loro stili per certi versi simili. Nonna Papera è coinvolta in un'anomala commedia degli equivoci. Il tetto del Deposito con cupola è piatto, senza terrazza, e compare nella prima e ultima vignetta con un Paperone ai bordi senza problemi di vertigini. Tony Strobl domina le pagine centrali con il Papersera in tre storie + una tropical-fiabesca. Super Pippo fra le nevi della valle di Sciangriquà.

                                                                                                                          Elisa Penna lascia il testimone dei racconti a Salvator Gotta che non solo 'risponde a...' nel libretto ma scrive 'Chiaro di luna' sull'Almanacco.
                                                                                                                          'Storie dei nostri giorni' è una rubrica fotografica con commenti su avvenimenti vari nel mondo: si passa da Squire, scoiattolo curioso, all'orologiaio del Big Ben di Londra, manutentore descritto come un mago del tempo.
                                                                                                                          Bellissimi gli astucci per la scuola Sagomati Regis, di tutti i colori e le forme e con personaggi vari (Topo Gigio, Zorro, Tarzan, Pinocchio e Paperino inseguito da un toro infuriato).
                                                                                                                          Abbonandosi per 2 anni si possono ricevere la Dama Cinese e Le follie di Eta Beta, cartonato in cui si parla della nuova DisneyWorld, con magnifiche foto a colori. Un fantastico modellino Porshe 917 troneggia a tutta pagina nei suoi colori grigio e azzurro metallizzato  
                                                                                                                          « Ultima modifica: Mercoledì 5 Dic 2012, 00:52:13 da leo_63 »

                                                                                                                          *

                                                                                                                          fdl 98
                                                                                                                          Cugino di Alf

                                                                                                                          • ****
                                                                                                                          • Post: 1007
                                                                                                                          • Fumetti!Dove?
                                                                                                                            • Offline
                                                                                                                            • Mostra profilo

                                                                                                                            Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                            Risposta #60: Domenica 16 Dic 2012, 14:38:19
                                                                                                                            Da adesso mi "approprio" di questi mesi. Qualche giorno e arriva l'ultimo trimestre del '71. ;)

                                                                                                                            "Quando il gioco si fa duro....io vorrei essere da una altra parte."

                                                                                                                            *

                                                                                                                            potamina_
                                                                                                                            Papero del Mistero

                                                                                                                            • **
                                                                                                                            • Post: 192
                                                                                                                            • panem et fumetta
                                                                                                                              • Offline
                                                                                                                              • Mostra profilo

                                                                                                                              Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                              Risposta #61: Domenica 16 Dic 2012, 16:29:08
                                                                                                                              visto che qui si parla di almanacchi faccio qui la mia domandina: quanto potrebbe valere un almanacco del '62?


                                                                                                                              "Tutto quello che ha da mostrare della sua vita è un immenso stanzone, pieno zeppo di freddo, insignificante metallo" e, come al solito, si sbagliava.

                                                                                                                              *

                                                                                                                              hendrik
                                                                                                                              Dittatore di Saturno

                                                                                                                              • *****
                                                                                                                              • Post: 3151
                                                                                                                              • W Carlo Barx!
                                                                                                                                • Offline
                                                                                                                                • Mostra profilo

                                                                                                                                Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                Risposta #62: Domenica 16 Dic 2012, 19:44:29
                                                                                                                                visto che qui si parla di almanacchi faccio qui la mia domandina: quanto potrebbe valere un almanacco del '62?
                                                                                                                                Pochi euro, a meno che sia perfetto.
                                                                                                                                ... non ferma a Verkuragon!

                                                                                                                                *

                                                                                                                                Cornelius Coot
                                                                                                                                Imperatore della Calidornia

                                                                                                                                • ******
                                                                                                                                • Post: 10013
                                                                                                                                • Mais dire Mais
                                                                                                                                  • Offline
                                                                                                                                  • Mostra profilo

                                                                                                                                  Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                  Risposta #63: Lunedì 17 Dic 2012, 00:36:53
                                                                                                                                  visto che qui si parla di almanacchi faccio qui la mia domandina: quanto potrebbe valere un almanacco del '62?

                                                                                                                                  Considera che nel 1962 si passa dagli Almanacchi spillati (gli ultimi, fino a Maggio) a quelli con la costa (da Giugno).
                                                                                                                                  Gli spillati costano un pò di più ma si può andare dai 3 euro (se non perfetti e se presi in blocco) ai 10 dei singoli perfetti. Quelli con la costa sono generalmente in condizioni migliori e vengono sui 5 euro.

                                                                                                                                  *

                                                                                                                                  potamina_
                                                                                                                                  Papero del Mistero

                                                                                                                                  • **
                                                                                                                                  • Post: 192
                                                                                                                                  • panem et fumetta
                                                                                                                                    • Offline
                                                                                                                                    • Mostra profilo

                                                                                                                                    Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                    Risposta #64: Lunedì 17 Dic 2012, 07:25:34
                                                                                                                                    mille grazie :) , io ho proprio giugno ma non intendo venderlo, era giusto per informarmi


                                                                                                                                    "Tutto quello che ha da mostrare della sua vita è un immenso stanzone, pieno zeppo di freddo, insignificante metallo" e, come al solito, si sbagliava.

                                                                                                                                    *

                                                                                                                                    danuota
                                                                                                                                    Evroniano
                                                                                                                                       (1)

                                                                                                                                    • **
                                                                                                                                    • Post: 97
                                                                                                                                    • Novellino
                                                                                                                                      • Offline
                                                                                                                                      • Mostra profilo
                                                                                                                                       (1)
                                                                                                                                      Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                      Risposta #65: Lunedì 17 Dic 2012, 15:32:52
                                                                                                                                      Complimenti ragazzi !! ;)
                                                                                                                                      State facendo un ottimo e prezioso lavoro su di una collana disneyana purtroppo , ingiustamente , un pò sottovalutata da molti collezionisti .
                                                                                                                                      Penso invece sia una delle più belle e riuscite in assoluto e con un formato piuttosto generoso che permette di ben apprezzare i disegni .

                                                                                                                                      Al momento colleziono solo i pezzi che vanno dal 1956 al 1969 (gli albi a numerazione annuale) , ma chissà che non mi prenda prima o poi la voglia di allargare il discorso anche agli anni '70 , partendo dal n.157 in poi.....mah..... :)
                                                                                                                                      Continuate cosi!

                                                                                                                                      Daniele  

                                                                                                                                      *

                                                                                                                                      danuota
                                                                                                                                      Evroniano

                                                                                                                                      • **
                                                                                                                                      • Post: 97
                                                                                                                                      • Novellino
                                                                                                                                        • Offline
                                                                                                                                        • Mostra profilo

                                                                                                                                        Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                        Risposta #66: Lunedì 17 Dic 2012, 15:55:31
                                                                                                                                        visto che qui si parla di almanacchi faccio qui la mia domandina: quanto potrebbe valere un almanacco del '62?
                                                                                                                                        L'Almanacco Topolino in generale non ha quotazioni molto alte .
                                                                                                                                        Qualcosa in più la strappano i tre pezzi del 1956 (numeri 39,40,41) tipo 200/250 euro per il n.39 (primo Almanacco Topolino) e attorno ai 100/120 euro i numeri 40 e 41 . Parlo di condizioni ottimali....
                                                                                                                                        Dal 1957 in poi le quotazioni scendono di molto (da 30 a 40 euro max per albi del 1957/58 , da 18 a 25 euro max per albi del 1959/60 , per esempio......) . Per l'annata 1962 direi si possa considerare una quotazione entro e non oltre i 12/15 euro max , solo però per albi in condizioni ottimali e con bollini / figurine . Altrimenti , in "sole" buone condizioni e senza figurine , si parla di meno della metà , tipo 4/5 euro !  ;)
                                                                                                                                        « Ultima modifica: Lunedì 17 Dic 2012, 16:00:40 da danuota »

                                                                                                                                        *

                                                                                                                                        Cornelius Coot
                                                                                                                                        Imperatore della Calidornia
                                                                                                                                           (1)

                                                                                                                                        • ******
                                                                                                                                        • Post: 10013
                                                                                                                                        • Mais dire Mais
                                                                                                                                          • Offline
                                                                                                                                          • Mostra profilo
                                                                                                                                           (1)
                                                                                                                                          Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                          Risposta #67: Lunedì 17 Dic 2012, 22:22:01
                                                                                                                                          Al momento colleziono solo i pezzi che vanno dal 1956 al 1969 (gli albi a numerazione annuale) , ma chissà che non mi prenda prima o poi la voglia di allargare il discorso anche agli anni '70 , partendo dal n.157 in poi.....mah..... :)

                                                                                                                                          Considera che gli Almanacchi degli anni 70 sono simili al decennio precedente, nella forma della testata, nella grafica e nella qualità delle storie, fino al n. 264 (dicembre 78).
                                                                                                                                          Poi cambia leggermente la grafica delle copertine, per tre anni, fino al n. 300 del  dicembre 82.
                                                                                                                                          Con il 301 torna ad essere spillato come agli inizi (cambiando completamente look e tipologia di storie) fino a cambiare nome e formato (il Mega Almanacco, poi Mega 2000 e 3000, più piccolo ma con il doppio di pagine).
                                                                                                                                          Per cui ti consiglio di continuare la collezione almeno fino al 264, se non fino al 300, non tanto per fare cifra tonda quanto perchè quei numeri sono molto simili ai precedenti.
                                                                                                                                          « Ultima modifica: Lunedì 17 Dic 2012, 22:26:52 da leo_63 »

                                                                                                                                          *

                                                                                                                                          Cornelius Coot
                                                                                                                                          Imperatore della Calidornia
                                                                                                                                             (5)

                                                                                                                                          • ******
                                                                                                                                          • Post: 10013
                                                                                                                                          • Mais dire Mais
                                                                                                                                            • Offline
                                                                                                                                            • Mostra profilo
                                                                                                                                             (5)
                                                                                                                                            Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                            Risposta #68: Martedì 25 Dic 2012, 02:46:50

                                                                                                                                            BUON NATALE a tutti gli appassionati lettori e collezionisti dell'Almanacco Topolino :)












                                                                                                                                            « Ultima modifica: Domenica 20 Gen 2013, 23:56:02 da leo_63 »

                                                                                                                                            *

                                                                                                                                            Paperotto il mozzo
                                                                                                                                            Ombronauta
                                                                                                                                               (2)

                                                                                                                                            • ****
                                                                                                                                            • Post: 774
                                                                                                                                            • Dimwitty Duck
                                                                                                                                              • Offline
                                                                                                                                              • Mostra profilo
                                                                                                                                               (2)
                                                                                                                                              Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                              Risposta #69: Giovedì 27 Dic 2012, 10:43:38
                                                                                                                                              DOPO UN BUON NATALE, A TUTTI VOI L'AUGURIO DI UN FELICE ANNO NUOVO







                                                                                                                                              P.S. appena ho un po' di tempo inserirò le copertine nei miei primi post
                                                                                                                                              'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                                                                                              'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                                                                                              *

                                                                                                                                              Cornelius Coot
                                                                                                                                              Imperatore della Calidornia
                                                                                                                                                 (3)

                                                                                                                                              • ******
                                                                                                                                              • Post: 10013
                                                                                                                                              • Mais dire Mais
                                                                                                                                                • Offline
                                                                                                                                                • Mostra profilo
                                                                                                                                                 (3)
                                                                                                                                                Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                Risposta #70: Lunedì 31 Dic 2012, 15:13:11

                                                                                                                                                BUON 2013 A TUTTI I PAPERSERIANI ALMANACCOSI!!! :D










                                                                                                                                                « Ultima modifica: Lunedì 31 Dic 2012, 15:27:13 da leo_63 »

                                                                                                                                                *

                                                                                                                                                Paper_Butler
                                                                                                                                                Gran Mogol

                                                                                                                                                • ***
                                                                                                                                                • Post: 646
                                                                                                                                                • Soffia il vento del sud...
                                                                                                                                                  • Offline
                                                                                                                                                  • Mostra profilo

                                                                                                                                                  Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                  Risposta #71: Martedì 8 Gen 2013, 17:38:50
                                                                                                                                                  Grazie degli auguri (e delle splendide copertine)!
                                                                                                                                                  Almanacco Topolino resta una delle testate preferite della mia infanzia, ricordo che mi dispiacque molto quando, all'inizio dell'85, cambiò formato e impostazione trasformandosi in Mega Almanacco!

                                                                                                                                                  *

                                                                                                                                                  fdl 98
                                                                                                                                                  Cugino di Alf
                                                                                                                                                     (4)

                                                                                                                                                  • ****
                                                                                                                                                  • Post: 1007
                                                                                                                                                  • Fumetti!Dove?
                                                                                                                                                    • Offline
                                                                                                                                                    • Mostra profilo
                                                                                                                                                     (4)
                                                                                                                                                    Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                    Risposta #72: Venerdì 11 Gen 2013, 15:30:58
                                                                                                                                                    OTTOBRE 1971

                                                                                                                                                    Inizia l'inverno di 41 e qualche mese anni fa. Come iniziarlo meglio che con una coppia di disegnatori davvero fulminante, il duo ligure Chendi-Bottaro che sotto soggetto e codice dello Studio Disney sfornano una storiella carina ma non al topo della loro sfavillante produzione, forse troppo usata sia in passato che nel futuro in fatto di trama. Sempre S-code ma autori e personaggi totalmente diversi per la lupesca avventura a seguire, molto cartoonesca l'avventura di Glenn Schmitz (che poi cura solo i disegni) con una sfilza di gag alla Willy Il Coyote per l'esito. Tutta Made In Italy è invece il giallo di Martina-Perego, sempre originale e fresca arricchita da un Perego in risalita. Di nuovo Glenn Schimtz alla prese con i disegni di Ezechiele Lupo. Dopo due classiche avventure topolinesche S-code rispettivamente di Jack Bradbury e Carson Van Osten, ecco una tavole settimanale americana di Karp-Grundeen che rappresenta una simpatica particolarità del numero. Chiude Tony Strobl con una fantasmagorica avventura di Zio Paperone e i nipotini.
                                                                                                                                                    A corredare i soliti giochi e un racconto di Andrea Fanton illustrato da Claudio Mazzoli, la pubblicità dell'intramontabile colla Pritt e del più datato Cine Royal. Le simpatiche barzellette di Sansone e Co., i regali per gli abbonati (set per "Dama cinese e altri 5 giochi" e "Le follie di Eta Beta") e altri fioccanti pubblicità. Quiz a premi, angolo della posta della mitica Elisa Penna, articolo con tanto di foto su Willy Wonka e la fabbrica del cioccolato, ancora quiz e un po' di Fai da te e finale, mitico "Qui Paperino Quack".
                                                                                                                                                    DICEMBRE 1971

                                                                                                                                                    Ad aprire i battenti ci pensano le matite di Romano Scarpa con le chine di Cavazzano per una storia proveniente dallo Studio Disney, un simpatico miscuglio tra giallo, avventura e western. A seguire due storie che portano le matite del prolificissimo Tony Strobl, la prima vede Archimede alle prese con l'ennesima invenzione non ben riuscita, la seconda invece di racconta delle disavventure allo zoo di Paperino, Daisy e i nipotini, molto da cartone anni'40. Da sottolineare come tutte le storie tranne la penultima provengano dalla produzione S-code, anche quella sfornata dalla coppia tutta italiana composta da Carlo Chendi e Giorgio Rebuffi, in cui troviamo Nonna Papera, Zio Paperone e nipoti alle prese con questioni di eredità, devo dire che mi hanno straordinariamente colpito i disegni di Rebuffi, più personali e particolari di quando veniva ripassato da Bottaro (grande maestro ma un po'invadente nelle chine). A seguire ritroviamo Glenn Schmitz con il "suo" Ezechiele Lupo in una caccia in un luogo insolito, il Luna Park del titolo. Ritorna il titolare della testata, il topastro con il grande Vic Lockman a dargli una mano nel svolgere le indagini, ripassato dal "solito" Tony Strobl, in un giallo classico che fa passare qualche  minuto in leggerezza. Chiude l'unica storia con il codice italiano, con i disegni di Luciano Gatto ma su sceneggiatura in-identificata in una lita tra i classici Rockerduck e Zio Paperone su delle opere d'arte.
                                                                                                                                                    A corredare il tutto tanta pubblicità e qualche rubrica. Sulle pubblicità troviamo delle casette da gioco ad altezza uomo, con al seguito una selezione di giochi illustrata e una pubblicità su quel capolavoro che è "Gli Aristogatti", un servizio sulle "compere" di Cheetah, simpatica selezione di barzellette illustrate. Ennesimo qui "Chi indovine è bravo" e "La Segretaria per tutti". Segue il racconto "Il cilindro del piccolo Lord" scritto da Salvator Gotta e illustrato da Claudio Mazzoli.
                                                                                                                                                    DICEMBRE 1971


                                                                                                                                                    I freddi dicembrini avvolgono anche il 1971, e l'Almanacco svetta in edicola con la sua copertina di firma Tony Strobl e unica storia del numero non S-Code. A pag.3 ritroviamo (vedasi il numero di Novembre) le matite di Romano Scarpa con le chine di Cavazzano
                                                                                                                                                    in una delle solite trasferte in stati misconosciuti. Subito dopo ci si sposta nella "tranquilla" Paperopoli e con il solito Archimede e le sue invenzioni, questa volta a presentare le sue avventure ci sono Carl Fallber e Tony Strobl aiutato da Mike Royer. Incontriamo poi Topolino alla ricerca dell'ennesimo impiego, questa volta come postino, disegnato da Jack Bradbury. Di nuovo a Paperopoli ma questa volta dentro la sede del Papersera si svolge l'ennesimo disast... ehm avventura di Paperino e Paperoga. Il solito appuntamento con i Tre Porcellini e l'immancabile Ezechiele Lupo di Glenn Schmitz stavolta riguarda una strana vicenda riguardante il miele. Recentemente ristampata è l'avventura  volante di Chendi/Bottaro, con una sfida sull'aviazione che coinvolge naturalmente Rk e Zp. Concorsi televisivi e cose simili sono il tema delle breve avventura di Pete Alvarado. Ci si sposta nel West e nelle famose Ghost Town grazie di nuovo a Jack Bradbury. Chiude l'avventura "intellettuale" dell Snowbell scomparso, piccolo gioiello di Romano Scarpa con il solito ripasso di Cavazzano.
                                                                                                                                                    Tante pubblicità e giochi ma quasi tutti già nominati. Da segnalare il racconto illustrato "La ruota miracolosa" scritto da Salvator Gotta e illustrato appunto da Claudio Mazzoli.
                                                                                                                                                    « Ultima modifica: Venerdì 11 Gen 2013, 15:40:02 da FDL89 »

                                                                                                                                                    "Quando il gioco si fa duro....io vorrei essere da una altra parte."

                                                                                                                                                    *

                                                                                                                                                    MarioCX
                                                                                                                                                    Cugino di Alf

                                                                                                                                                    • ****
                                                                                                                                                    • Post: 1351
                                                                                                                                                      • Offline
                                                                                                                                                      • Mostra profilo

                                                                                                                                                      Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                      Risposta #73: Lunedì 14 Gen 2013, 00:03:50
                                                                                                                                                      Mi sbaglio o mi pare di ricordare che le storie sull'Almanacco erano mediamente meno buone di quelle su Topolino?
                                                                                                                                                      Voglio dire, il Cimino più classico sta su Topolino così come il miglior Scarpa..
                                                                                                                                                      ...ho la febbre, ma ti porto fuori a bere...

                                                                                                                                                      *

                                                                                                                                                      Cornelius Coot
                                                                                                                                                      Imperatore della Calidornia
                                                                                                                                                         (1)

                                                                                                                                                      • ******
                                                                                                                                                      • Post: 10013
                                                                                                                                                      • Mais dire Mais
                                                                                                                                                        • Offline
                                                                                                                                                        • Mostra profilo
                                                                                                                                                         (1)
                                                                                                                                                        Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                        Risposta #74: Lunedì 21 Gen 2013, 00:26:35
                                                                                                                                                        Mi sbaglio o mi pare di ricordare che le storie sull'Almanacco erano mediamente meno buone di quelle su Topolino?
                                                                                                                                                        Voglio dire, il Cimino più classico sta su Topolino così come il miglior Scarpa..

                                                                                                                                                        Bè, erano storie diverse, in parte su soggetto dello Studio Program americano, rielaborate e illustrate dai migliori autori italiani. Poi c'erano le americane vere e proprie (Strobl, Hubbard, Murry) in genere più brevi e che costituivano la parte centrale dell'albo.
                                                                                                                                                        Quando le leggevo da piccolo mi incuriosivano, oltre che per le vignette più ampie (erano diversi anche i baloons, più irregolari), anche per le trame alternative e gli incontri di personaggi che sul Topo rimanevano fra loro lontani (Super Pippo e i Bassotti, QQQ e Magò - disegnata da Scarpa e Carpi  per l'Almanacco e mai, credo, per il Topo).
                                                                                                                                                        Sicuramente hanno avuto un impatto più leggero sul pubblico italiano rispetto a quelle del libretto: con atmosfere e situazioni che si allontanavano da quelle delle storie classiche italiane del Topo, tanto che gli eredi dell'Almanacco (dai vari Mega fino all'attuale Disney Comix) si sono specializzati nella pubblicazione di sole storie straniere (americane e brasiliane prima, egmontiane poi).
                                                                                                                                                        « Ultima modifica: Lunedì 21 Gen 2013, 00:32:13 da leo_63 »

                                                                                                                                                        *

                                                                                                                                                        Paper_Butler
                                                                                                                                                        Gran Mogol

                                                                                                                                                        • ***
                                                                                                                                                        • Post: 646
                                                                                                                                                        • Soffia il vento del sud...
                                                                                                                                                          • Offline
                                                                                                                                                          • Mostra profilo

                                                                                                                                                          Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                          Risposta #75: Venerdì 25 Gen 2013, 13:39:29
                                                                                                                                                          Vi ringrazio per aver postato queste magnifiche copertine! Ho comprato per tanto tempo "Almanacco Topolino" (in verità un po' più avanti nel tempo, negli anni Ottanta), ma poi ne avevo recuperato qualcuno più vecchio. È vero, la testata ha avuto sicuramente un impatto minore rispetto a "Topolino" libretto, ma merita senz'altro di essere ricordata.

                                                                                                                                                          *

                                                                                                                                                          danuota
                                                                                                                                                          Evroniano

                                                                                                                                                          • **
                                                                                                                                                          • Post: 97
                                                                                                                                                          • Novellino
                                                                                                                                                            • Offline
                                                                                                                                                            • Mostra profilo

                                                                                                                                                            Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                            Risposta #76: Venerdì 25 Gen 2013, 15:01:13
                                                                                                                                                            Non solo ricordata  ma direi pure recuperata!! :)
                                                                                                                                                            Ci sono infatti un sacco di storie molto belle soprattutto negli albi anni 60 ma pure successivi...
                                                                                                                                                            « Ultima modifica: Venerdì 25 Gen 2013, 15:02:26 da danuota »

                                                                                                                                                            *

                                                                                                                                                            MarioCX
                                                                                                                                                            Cugino di Alf

                                                                                                                                                            • ****
                                                                                                                                                            • Post: 1351
                                                                                                                                                              • Offline
                                                                                                                                                              • Mostra profilo

                                                                                                                                                              Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                              Risposta #77: Domenica 3 Feb 2013, 17:54:39

                                                                                                                                                              Bè, erano storie diverse, in parte su soggetto dello Studio Program americano, rielaborate e illustrate dai migliori autori italiani. Poi c'erano le americane vere e proprie (Strobl, Hubbard, Murry) in genere più brevi e che costituivano la parte centrale dell'albo.
                                                                                                                                                              Quando le leggevo da piccolo mi incuriosivano, oltre che per le vignette più ampie (erano diversi anche i baloons, più irregolari), anche per le trame alternative e gli incontri di personaggi che sul Topo rimanevano fra loro lontani (Super Pippo e i Bassotti, QQQ e Magò - disegnata da Scarpa e Carpi  per l'Almanacco e mai, credo, per il Topo).
                                                                                                                                                              Sicuramente hanno avuto un impatto più leggero sul pubblico italiano rispetto a quelle del libretto: con atmosfere e situazioni che si allontanavano da quelle delle storie classiche italiane del Topo, tanto che gli eredi dell'Almanacco (dai vari Mega fino all'attuale Disney Comix) si sono specializzati nella pubblicazione di sole storie straniere (americane e brasiliane prima, egmontiane poi).

                                                                                                                                                              Però ricordo anche delle storie con le stesse coppie di autori del topo (tipo Cimino-Bordini per capirci) però meno a fuoco.
                                                                                                                                                              Quasi fossero "scarti" o prove geberali per storie apparse in seguito sul tipo in forma più compiuta.
                                                                                                                                                              ...ho la febbre, ma ti porto fuori a bere...

                                                                                                                                                              *

                                                                                                                                                              Cornelius Coot
                                                                                                                                                              Imperatore della Calidornia

                                                                                                                                                              • ******
                                                                                                                                                              • Post: 10013
                                                                                                                                                              • Mais dire Mais
                                                                                                                                                                • Offline
                                                                                                                                                                • Mostra profilo

                                                                                                                                                                Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                Risposta #78: Lunedì 4 Feb 2013, 17:30:16
                                                                                                                                                                Però ricordo anche delle storie con le stesse coppie di autori del topo (tipo Cimino-Bordini per capirci) però meno a fuoco.
                                                                                                                                                                Quasi fossero "scarti" o prove geberali per storie apparse in seguito sul tipo in forma più compiuta.

                                                                                                                                                                Infatti le storie 'italiane' erano in parte su soggetto dello Studio Program e in parte scritte (oltre che disegnate) dai migliori autori italiani, gli stessi che collaboravano anche col libretto.
                                                                                                                                                                Non erano certo 'scarti', piuttosto soggetti che avevano spazi più ampi per svilupparsi visto che le tavole dell'Almanacco contenevano otto vignette e non sei come nel libretto. E quindi poteva capitare che un soggetto simile ad uno pubblicato sul Topo venisse sviluppato in maniera più articolata anche se non ricordo esattamente dei casi specifici.
                                                                                                                                                                « Ultima modifica: Lunedì 4 Feb 2013, 17:31:02 da leo_63 »

                                                                                                                                                                *

                                                                                                                                                                Paperotto il mozzo
                                                                                                                                                                Ombronauta
                                                                                                                                                                   (1)

                                                                                                                                                                • ****
                                                                                                                                                                • Post: 774
                                                                                                                                                                • Dimwitty Duck
                                                                                                                                                                  • Offline
                                                                                                                                                                  • Mostra profilo
                                                                                                                                                                   (1)
                                                                                                                                                                  Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                  Risposta #79: Giovedì 7 Feb 2013, 08:25:20
                                                                                                                                                                  Mi sbaglio o mi pare di ricordare che le storie sull'Almanacco erano mediamente meno buone di quelle su Topolino?
                                                                                                                                                                  Voglio dire, il Cimino più classico sta su Topolino così come il miglior Scarpa..

                                                                                                                                                                  In proposito devo dire che avevo avuto in passato la stessa impressione, della quale tuttavia non ho più avuto conferma nel corso dell’attuale lettura sistematica degli albi. Infatti pensandoci bene questa ingannevole sensazione la attribuisco ragionevolmente :
                                                                                                                                                                  -      al fatto che il rapporto quantitativo tra il disegno e il testo è, per via del formato, notevolmente spostato a favore del primo rispetto a Topolino. Ciò, se da una parte ci da vignette di maggior respiro, possibilità ed efficacia espressiva, dall’ altra fa apparire il testo maggiormente diluito: di qui l’illusione di un minor contenuto;
                                                                                                                                                                  -      al fatto che non vi sono (a parte impropriamente dette) storie in più puntate, né saghe o similari che per loro natura possono raggiungere ottimi risultati. In ogni caso si è cercato intelligentemente di ovviarvi con pregevolissime storie di oltre quaranta pagine che, rapportate al maggior numero di vignette per pagina, risultano lunghe quasi quanto una tradizionale storia di due puntate su Topolino.
                                                                                                                                                                  In effetti sarebbe stato illogico pubblicare fumetti a puntate su un albo mensile spesso di acquisto saltuario; la bellezza di Almanacco sta in altro, nel suo quid particolare, la grandezza delle vignette che permette effetti eccezionali sconosciuti a Topolino. Spesso mi imbatto in disegni oversize che meriterebbero di essere incorniciati, e ciò vale proprio per gli autori italiani che qui potevano azzardare, come su altre pubblicazioni non Disney di formato simile, il loro disegno in freschissime e nuove storie di prima pubblicazione.

                                                                                                                                                                  ------------------------------------------
                                                                                                                                                                  P.s. W la CX !!!!!!!!!!!!!!!!!

                                                                                                                                                                  'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                                                                                                                  'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                                                                                                                  *

                                                                                                                                                                  Cornelius Coot
                                                                                                                                                                  Imperatore della Calidornia

                                                                                                                                                                  • ******
                                                                                                                                                                  • Post: 10013
                                                                                                                                                                  • Mais dire Mais
                                                                                                                                                                    • Offline
                                                                                                                                                                    • Mostra profilo

                                                                                                                                                                    Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                    Risposta #80: Lunedì 11 Feb 2013, 22:59:23

                                                                                                                                                                    Questi nel link sono Almanacchi degli anni 60 elegantemente rilegati.
                                                                                                                                                                    Mi chiedo se queste raccolte siano state fatte da un privato o dalla Mondadori dell'epoca: non ricordo di averle mai viste nelle mostre mercato.

                                                                                                                                                                    http://www.ebay.it/itm/Lotto-Almanacco-Topolino-dagli-anni-60-/150994044931?pt=Fumetti_Occidentali&hash=item2327f24803

                                                                                                                                                                    *

                                                                                                                                                                    hendrik
                                                                                                                                                                    Dittatore di Saturno

                                                                                                                                                                    • *****
                                                                                                                                                                    • Post: 3151
                                                                                                                                                                    • W Carlo Barx!
                                                                                                                                                                      • Offline
                                                                                                                                                                      • Mostra profilo

                                                                                                                                                                      Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                      Risposta #81: Martedì 12 Feb 2013, 10:43:28
                                                                                                                                                                      Tutte le raccolte che si vedono in giro sono fatte da privati.
                                                                                                                                                                      A parte il "Libro di Topolino", ma tanto quello non lo si vede mai in giro.

                                                                                                                                                                      PS. collezionisticamente non valgono nulla.
                                                                                                                                                                      « Ultima modifica: Martedì 12 Feb 2013, 10:44:07 da hendrik »
                                                                                                                                                                      ... non ferma a Verkuragon!

                                                                                                                                                                      • ****
                                                                                                                                                                      • Post: 774
                                                                                                                                                                      • Dimwitty Duck
                                                                                                                                                                        • Offline
                                                                                                                                                                        • Mostra profilo

                                                                                                                                                                        Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                        Risposta #82: Martedì 12 Feb 2013, 10:51:55
                                                                                                                                                                        Penso che se fossero stati disponibili copertine o raccoglitori li vedremmo reclamizzati sugli albi. A metà anni ottanta ricordo all'edicola raccolte di circa quattro numeri di una manciata d'anni prima.
                                                                                                                                                                        Queste rilegature sono tra l'altro molto diverse tra loro, probabilmente si tratta di iniziative individuali. Per l'acquisto spesso rappresentano un affare perchè gli albi contenuti sono irrimediabilmente - per forza di cose - intaccati e tagliati sui bordi.
                                                                                                                                                                        Ciò almeno mi ha permesso di acquistare raccolte di Quattroruote anni settanta ad un prezzo abbordabile. Anche la copertina di queste è iniziativa individuale, si ispira vagamente alle copertine originali dell'Editoriale Domus. Nel caso di Rakam di quel periodo, essendo spillati stanno in raccoglitori: belli, praticissimi e non rovinosi per la rivista.
                                                                                                                                                                        'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                                                                                                                        'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                                                                                                                        *

                                                                                                                                                                        Cornelius Coot
                                                                                                                                                                        Imperatore della Calidornia

                                                                                                                                                                        • ******
                                                                                                                                                                        • Post: 10013
                                                                                                                                                                        • Mais dire Mais
                                                                                                                                                                          • Offline
                                                                                                                                                                          • Mostra profilo

                                                                                                                                                                          Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                          Risposta #83: Martedì 12 Feb 2013, 13:25:02

                                                                                                                                                                          Volevo chiedere a Paperotto e fdl come procedere:
                                                                                                                                                                          Paperotto mi sembra abbastanza impegnato nel Premio Papersera e, se vuole, posso interessarmi io al primo trimestre del 1972, seguito magari da fdl che dovrebbe avere tutti i numeri di quell'anno.


                                                                                                                                                                          • ****
                                                                                                                                                                          • Post: 774
                                                                                                                                                                          • Dimwitty Duck
                                                                                                                                                                            • Offline
                                                                                                                                                                            • Mostra profilo

                                                                                                                                                                            Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                            Risposta #84: Martedì 12 Feb 2013, 13:36:21
                                                                                                                                                                            Per me va benissimo.

                                                                                                                                                                            A proposito del premio Papersera ho mandato ad Honkiton quanto ho realizzato dal 1969 al 1975. Chiedo alla redazione se possono andare oppure c'e' da correggere in qualche modo il tiro. In tal modo mi regolo anche x gli anni che mi rimangono.
                                                                                                                                                                            'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                                                                                                                            'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                                                                                                                            *

                                                                                                                                                                            Cornelius Coot
                                                                                                                                                                            Imperatore della Calidornia
                                                                                                                                                                               (4)

                                                                                                                                                                            • ******
                                                                                                                                                                            • Post: 10013
                                                                                                                                                                            • Mais dire Mais
                                                                                                                                                                              • Offline
                                                                                                                                                                              • Mostra profilo
                                                                                                                                                                               (4)
                                                                                                                                                                              Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                              Risposta #85: Venerdì 15 Feb 2013, 17:14:32

                                                                                                                                                                              GENNAIO 1972



                                                                                                                                                                              http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++181

                                                                                                                                                                              Apre Scarpa: Rockerduck diventa re di Panzania (dove Paperone possiede alcune aziende) non sapendo che il regno è infestato da un drago uscito dal suo secolare letago. Kandelor (questo il suo nome) si dimostrerà meno violento di quel che sembra grazie alla sua voracità per le candele di cui è ghiotto, diventando un'attrazione turistica per bambini facendo contenti (e arricchendo) i due miliardari.
                                                                                                                                                                              Fra le brevi Usa Topolino prova la sua nuove 'pulce della sabbia' ma ha problemi con un camion di trasporti internazionali: in una strada di montagna appare un cartello con la scritta 'Topolinia 55 km - Paperopoli 25 km'.
                                                                                                                                                                              Archimede è doppiamente protagonista con l'intercettatore di pensiero e la formula della paura.
                                                                                                                                                                              Le GM raggiungono il rifugio della aquile calve capitanate da un Gran Mogol poco simpatico e surclassate nella liberazione di Paperone, rimasto imprigionato in una gabbia per aquile, dalle Giovani Esploratrici (che smacco!).
                                                                                                                                                                              Paperino guida un bolide seminagrane mentre Mickey ha qualche problema con il compleanno di Minni. Super Pippo salva la giungla d'asfalto dagli attacchi di quella verde.
                                                                                                                                                                              Chiude Perego con le 'Delizie del Mare' dove Paperino, felice di essersi liberato dei nipotini (spediti in fattoria), parte per una gita organizzata che promette bene (sulla carta) ma si rivela catastrofica in loco (soprattutto per la costante presenza di una 'gentile' dama con tanto di pargoli).

                                                                                                                                                                              L'Oleificio f.lli Belloli presenta Narciso Story, fumetto sui generis pubblicitario.
                                                                                                                                                                              Uno splendido Sean Connery interpreta per la sesta volta (in 10 anni) James Bond in cui la protagonista principale sembra essere Clarissa, una bellissima gatta persiana bianca con collare di diamanti!
                                                                                                                                                                              La Marciagiro della Brianza (46 km x 1301 partecipanti) è capitanata da Pippo! Scrooge pubblicizza i suoi Paperon Dollar$ che si trovano nelle bubble gum della Elah (si vincono ciclomotori, tv e si diventa Consiglieri della Banca di Paperopoli).
                                                                                                                                                                              Il cartonato Disney x abbonati è 'Le Follie di Eta Beta' dove, oltre alle storie più importanti con il personaggio del futuro, c'è un bellissimo reportage su DisneyWorld, il nuovo parco sorto in Florida.
                                                                                                                                                                              Il Club di Topolino regala ai nuovi soci due tris di quadretti, la tombola disneyana, il calendario perpetuo e carte da lettera (fra le altre cose).
                                                                                                                                                                              Tra i tanti mondi mancava proprio MONDO PAPERO il nuovo Classico di Walt Disney (256 pagine 350 lire): è in edicola.


                                                                                                                                                                              FEBBRAIO 1972



                                                                                                                                                                              http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++182

                                                                                                                                                                              L'albo 182 contiene un doppio Scarpa e un doppio Chendi e poi Bottaro, Al Hubbard, Strobl e Barks!
                                                                                                                                                                              Storie italiane alternate in modo diverso con quelle americane, senza la classica suddivisione che conosciamo.
                                                                                                                                                                              Ne 'I Pirati dell'Aria' abbiamo una Paperina hostess, uno Scrooge travestito da papera capellona e campione del salto a zampe legate, il ritorno di Zantaf coi suoi robotpaperi elettroaddomesticati.
                                                                                                                                                                              Cippotto è uno scoiattolino barksiano simile a Cip e Ciop che da il suo da fare a Paperino che pensa di sostituirlo con un cucciolo di alligatore (errore!).
                                                                                                                                                                              Pippo ha un terzo desiderio mentre negli splendidi Aristogatti di Hubbard Romeo deve districare delle baruffe fraterne.
                                                                                                                                                                              Rebuffi illustra gli alieni del pianeta Verdolino mentre Mickey è coinvolto dai nipotini nel gioco del contafagioli in barattolo.
                                                                                                                                                                              Nell'Energia fulminea' Paperino è vittima dei Bassotti rapitori (che vogliono che gli procuri i soldi del riscatto) e dei riccastri rapiti (ZP e RK lo minacciano di non toccare un cent del loro patrimonio): un fulmine lo salverà.
                                                                                                                                                                              Nel 'Ghiaccio che non fonde' è Paperino ad esser stato rapito da un gruppo di eschimesi che vogliono in cambio 100 tv mentre ZP e RK, in cerca del famoso economico ghiaccio, si rivelano diversamente generosi nei confronti di Donald e nipotini: il più avaro (di 100 scozzesi ritenuti tirchi persino dai loro connazionali - parole di RK) è naturalmente Scrooge (spilorcio elevato alla settima potenza - parole di QQQ)

                                                                                                                                                                              'La Pistola nascosta' è il racconto di Massimo Marconi con illustrazioni di Lazarod. Giuseppe Cavallero è il nuovo funambolo del motocross.
                                                                                                                                                                              Rassegna di articoli di successo della ditta Solaroli, sparsi per tutto l'Almanacco:
                                                                                                                                                                              Cinebralsonor 3 è l'unico proiettore sonoro nel mondo del giocattolo. Bellissimo assortimento di giochi in scatola Willeb mentre i modelli speciali Siku (camioncini, gru e auto) sono le miniature meglio rifinite in zincofusione. Variobau è la perfetta casa prefabbricata mentre Addipresto è una calcolatrice che addiziona e consente moltiplicazioni e divisioni; Alba è la miglior macchina da scrivere del mondo e i motoscafi e battelli elettrici Carolina e Riviera solcano le acque dolci del Mississippi e salate della Florida!.


                                                                                                                                                                              MARZO 1972



                                                                                                                                                                              http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++183

                                                                                                                                                                              I migliori autori americani (Strobl, Falberg, Bradbury) e i migliori italiani (Scarpa, Bottaro, Cavazzano, Chendi) nel n. 183 che ha una simpatica copertina di Perego.
                                                                                                                                                                              Nella 'Caccia al Puka', nonostante la contrarietà di Paperone, i nipotini decidono di seguire Rockerduck nell'isola Hula Hula a cercare il rarissimo uccello. Scrooge li segue scoprendo che il Puka non è poi così raro.
                                                                                                                                                                              Fra le brevi dagli States troviamo Lilly e il Vagabondo con il loro piccolo Lillo; Pippo in due storie si occupa di ginnastica artistica e viene in possesso di un portafortuna pericoloso; Archi ha tre nuovi aiutanti: Danny, Joe e Mack, per un acchiappamosche svantaggioso; Paperone coinvolge Paperoga e Paperino nella sua dieta alimentare e Minni va a lezione per diventare 007.
                                                                                                                                                                              Nell'Alligatore d'Oro i tre Bassotti organizzano una falsa conferenza dove si dividono in presentatore, pubblico ed esimio scienziato per gabbare Paperone raccontandogli una storiella aurea amazzonica. Fattolo partire ne approfittano per sventrare il Deposito ma l'organizzata rete delle GM panamericane li bloccherà al momento giusto.
                                                                                                                                                                              Nel Vascello Fantasma un frettoloso RK cede i suoi terreni paludosi a PdP che sa essere pregni di petrolio ma, travestitosi da Paperino, si confonde firmando il contratto a suo nome: il nipote ne approfitterà, addolcendo un pò la sconfitta di un ghignante RK.
                                                                                                                                                                              Nella 'Stanchezza da Soldi' ZP e RK (ancora loro!) vanno in Oriente alla ricerca di monete rare ma vera protagonista è la Numero Uno che, lasciata forzatamente dentro una fontana, una volta essiccata, si scoprirà nel suo fondo un autentico tesoro.

                                                                                                                                                                              Se il cielo entra in casa tua... è pieno di Politoys AZ, aereoplanini da guerra (Phantom F4, Mirage 4A, Mig 21C, Starfighter F104...).
                                                                                                                                                                              Jolly Drill è il modernissimo traforo elettrico (trapano) per costruire e modellare instancabilmente, silenzioso e sicuro.
                                                                                                                                                                              Il Re Rosso è un racconto di Salvator Gotta (che su Topolino 'risponde a...') con notevoli illustrazioni di Claudio Mazzoli.
                                                                                                                                                                              Archimede suona il piano all'interno di un gioco a punti che ci svelerà se siamo donatori (non di sangue, solo nel senso di generosi) in gamba.
                                                                                                                                                                              Paperoga spiega ai giovani lettori come costruire una bella tenda a catene policrome da appendere nella loro cameretta.
                                                                                                                                                                              Intervista a Dodie Dawn, bimba americana lentiginosa protagonista di una sitcom americana (suo padre è interpretato da Fred MacMurray).
                                                                                                                                                                              In retrocopertina bella pubblicità del fucile giocattolo Jefferson di Winchester, carabina a ripetizione 13 colpi, espulsione automatica dei colpi esplosi, caricatore inserito nell'apposito alloggiamento, perfetta riproduzione nei dettagli del fucile originale. Lo imbraccia un vecchio capo indiano.
                                                                                                                                                                              « Ultima modifica: Sabato 16 Feb 2013, 00:26:56 da leo_63 »

                                                                                                                                                                              *

                                                                                                                                                                              Paperotto il mozzo
                                                                                                                                                                              Ombronauta
                                                                                                                                                                                 (2)

                                                                                                                                                                              • ****
                                                                                                                                                                              • Post: 774
                                                                                                                                                                              • Dimwitty Duck
                                                                                                                                                                                • Offline
                                                                                                                                                                                • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                 (2)
                                                                                                                                                                                Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                Risposta #86: Martedì 19 Feb 2013, 13:09:24
                                                                                                                                                                                Sempre alla ricerca degli imprendibili motivi di riuscita di queste storie indimenticabili spendo una parola su ‘ Zio Paperone e il drago Kandelor’ (Gennaio 1972).
                                                                                                                                                                                Sin dall’inizio la storia sembra costellata di curiose inversioni : si inizia con una delle esilaranti massime di zio Paperone illustrate alle pareti ‘chi trova un tesoro trova un amico’; poi è la volta di Monsieur Marcel ‘il re dei sarti’ o…’il sarto dei re’?. E continuando sul tema inversioni entriamo nel vivo con l’immagine allo specchio di Rockerduck che commenta quanto egli nella scena dice: preludio inconscio alla tradizionale rivalità tra lui e Paperone che sfocia all’inverso, con la massima naturalezza, seguendo vivacemente gli eventi, in una collaborazione ammirevole – pur naturalmente costellata da costanti e saporitissimi alterchi !  E  per finire l’inversione chiave nel comportamento del drago che è il fattore risolutore dell’intreccio.
                                                                                                                                                                                Una cosa che mi piace sempre molto: l’ apprezzabile volontà di Paperone di aiutare il rivale nel momento della minaccia esterna (su invito dei nipotini). Ancora da notare il tipo di avventura esclusivamente con zione e paperini senza alcuna apparizione di Paperino (una variante, fors’anche tipica dell’Almanacco, molto riuscita in quanto tale, CHE NULLA TOGLIE al grandissimo Principe dei paperi). Il giusto assortimento di attività economiche di proprietà di zio Paperone nel reame – pur nell’esiguità del numero (tre) : centrale del latte, mobilificio, cereria; ognuna con un quid funzionale alla trama. Un antico cavaliere. Un disegno stupendo che valorizza la positività che promana in ogni vignetta dai personaggi.

                                                                                                                                                                                A great show, we miss it
                                                                                                                                                                                (…ma possiamo ritrovarlo aprendo uno di questi impagabili volumetti)

                                                                                                                                                                                'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                                                                                                                                'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                                                                                                                                *

                                                                                                                                                                                MarioCX
                                                                                                                                                                                Cugino di Alf

                                                                                                                                                                                • ****
                                                                                                                                                                                • Post: 1351
                                                                                                                                                                                  • Offline
                                                                                                                                                                                  • Mostra profilo

                                                                                                                                                                                  Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                  Risposta #87: Giovedì 21 Feb 2013, 13:13:34

                                                                                                                                                                                  ------------------------------------------
                                                                                                                                                                                  P.s. W la CX !!!!!!!!!!!!!!!!!


                                                                                                                                                                                   ;)
                                                                                                                                                                                  ...ho la febbre, ma ti porto fuori a bere...

                                                                                                                                                                                  *

                                                                                                                                                                                  Paperotto il mozzo
                                                                                                                                                                                  Ombronauta
                                                                                                                                                                                     (2)

                                                                                                                                                                                  • ****
                                                                                                                                                                                  • Post: 774
                                                                                                                                                                                  • Dimwitty Duck
                                                                                                                                                                                    • Offline
                                                                                                                                                                                    • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                     (2)
                                                                                                                                                                                    Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                    Risposta #88: Giovedì 28 Feb 2013, 09:15:44
                                                                                                                                                                                    Come si è notato altre volte, su Almanacco spesso si ha l’impressione che alcune storie  rappresentino – se non proprio il proseguimento – la continuazione di un discorso, come se gli  autori volessero esplorare ulteriormente l’idea. Prendiamo, nell’ultimo trimestre commentato con la  consueta passione da Cornelius,‘Zio Paperone e la caccia al Puka’ (Marzo 1972) in rapporto  all'immediatamente precedente 'Zio Paperone e il drago Kandelor'(Gennaio 1972), di cui ho  diffusamente parlato sopra. Ritorna innanzitutto la completa mancanza di Paperino (qui brevemente  giustificata all'inizio) e la collaborazione con Rockerduck, che pur partendo dalla rivalità si era  poi rivelata così proficua nella storia precedente, arriva al punto che costui organizza - convinto dai nipotini - una sorpresa di compleanno per lo zione. Nell'avventura che ne segue, molto buona ma forse meno efficace del drago Kandelor, egli pare quasi occupare in alcuni momenti il posto di Paperino. Non fraintendetemi, rimane il suo carattere e tutti i battibecchi con il vecchio avarastro, però si esplora questo lato positivo del personaggio che già si dimostra (41 anni fa) straordinariamente ricco, variegato e pieno di novità. Tra l'altro cominciando con la consueta opposizione dell'inizio del 'drago Kandelor' e qui finendo si assiste persino al naturale e condivisibile evolversi e mutare del rapporto. Naturalmente alla prima occasione Rocker tornerà l'irriducibile e irresistibile nemico, ma la natura umana certe volte è mutevole e quella papera ... di conseguenza !
                                                                                                                                                                                    Allo stesso modo l'assenza di Paperino NON TOGLIE NULLA alla grandezza del Principe dei paperi, ma dimostra l'ennesima volta che la ricchezza del loro carattere permette ad ognuno di interpretare con efficacia storie ottime pur in assenza di personaggi basilari. Quasi una sfida riuscita, nell'ottica di un autore.
                                                                                                                                                                                    E Rockerduck si rivela sempre una fonte inesauribile di provocazioni che solleticano ogni volta nuove reazioni caratteriali in Paperone.

                                                                                                                                                                                    Impossibile non pensare in proposito all'opposta univocità dell'universo topolinesco, molto più stereotipato. Una noia mortale, al confronto.
                                                                                                                                                                                    'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                                                                                                                                    'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                                                                                                                                    *

                                                                                                                                                                                    fdl 98
                                                                                                                                                                                    Cugino di Alf
                                                                                                                                                                                       (2)

                                                                                                                                                                                    • ****
                                                                                                                                                                                    • Post: 1007
                                                                                                                                                                                    • Fumetti!Dove?
                                                                                                                                                                                      • Offline
                                                                                                                                                                                      • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                       (2)
                                                                                                                                                                                      Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                      Risposta #89: Domenica 28 Apr 2013, 15:45:43
                                                                                                                                                                                      Mi credevate disperso e invece no, eccomi qua! Dunque, appropinquiamoci  dunque all'analisi di questo trimestre.

                                                                                                                                                                                      Aprile 1972

                                                                                                                                                                                       
                                                                                                                                                                                      L'albo che 41 anni fa debuttava nelle edicole è praticamente tutto "'mmerigano" con otto storie codificate con la S di Studio Disney, e due provenienti dai Comic Book della Dell/Gladstone. Ad aprire compare però la sublime matita di Romano Scarpa ripassato da Cavazzano, che in tandem illustrano un breve giallo in cui vedremo Topolino e Pippo scontrarsi con nientepopodimeno che i Vichinghi. Vichinghi?! Ne siamo proprio sicuri? A seguire una ten-page disegnata da Carlos Hedgard Herrero, l'autore brasileiro si occupa invece dell'ennesima scommessa Paperino-Paperone che questa volta dovranno riuscire a racimolare 1000 dollari partendo con solo uno. Iniziano le brevissime, si parte con Jack Bradbury che invece si adopera a disegnare un'avventura marittima di Pippo, che se la dovrà vedere con un motoschifo... ehm motoscafo, volevo dire. Subito dopo autori sconosciuti (e il disegnatore posso capire che non si voglia rivelare) se la vedono con la classica avventura di Paperino e Paperoga nelle redazione del Papersera, questa volta alle prese con l'inquinamento delle acque. Inizia il piccolo blocco (le prossime due storie) delle avventure realizzate per i fumetti d'oltreoceano, con Pete Alvarado in gran spolvero grazie anche alle chine di Joe Messerli, che illustra un'avventura che vede come protagonisti i simpatici mici de "Gli Aristogatti" che cercano l'avventura nei vicoli di Parigi. Subito dopo ci si può godere una breve dell'ultimo periodo dell'Uomo dei Paperi, Carl Barks, con le GM, disegnate da Kay Wright, che si occupano di tendoni e tornado. Ritornano nomi già visti come Jack Bradbury che si ritrova con Pippo per documentarne una breve avventura semi-gialla, rivediamo anche Pete Alvarado che questa volta si ripassa le chine da solo in una brevissima avventura con Paperino e i nipotini. A chiudere ci sono due storie di autori italiani ma codice USA, prima la mitica coppia Chendi-Bottaro, sempre garanzia di qualità, che mette Paperone in difficoltà per via di una festa in maschera. A chiudere definitivamente il numero i disegni de primo Massimo De Vita che trasportano ZP, DD e QQQ al Polo dove si scontreranno con animali di vario tipo, compresi esseri umani con intenzioni poco pacifiche.
                                                                                                                                                                                      Maggio 1972

                                                                                                                                                                                      Ad iniziare il banchetto del numero c’è una storia tutta italiana, realizzata appositamente per questo numero dell’Almanacco,  in cui ritroviamo ambientazioni nordiche, infatti i paperi partiranno alla ricerca del famoso Oro del Reno che da il titolo alla storie in questione. Storia che porta la firma del solito Guido Martina alla sceneggiatura e uno splendente Luciano Gatto ai disegni. Inizia la sfilza delle storie S-code, ovvero prodotte dallo Studio Disney, con la coppia Fallberg/Moore, che scrivono e illustrano un’avventura di Ezechiele Lupo in cui lo vediamo alle prese con i sliti Porcellini e il solito Compare Orso, protagonista di un crossover tra il mondo de “I racconti dello Zio Tom” e appunto la serie dei Tre Porcellini. Ritroviamo i disegni di Hedgar Herrero per ben due storie, una che vede come protagonista Archimede alle prese con problema di pulizia ed ecologismo, l’altra ha invece come mattatore Paperoga alla ricerca di qualche scoop per il Papersera. Lo studio Bierrecì delle origini illustra e scrive le due storie a seguire, sempre a codice USA, infatti la prima delle due storie porta il dittico Chendi/Bottaro la seconda il meno visto Chendi/Rebuffi. Nella storia illustrata da Bottaro Paperino viene trascinato da Zio Paperone in un problema “esotico” in cui verrà addirittura titolato Principe. In quella illustrata da Rebuffi l’ambientazione è più quotidiana. A chiudere Jack Manning illustra una lunga storia di sceneggiatura sconosciuta, realizzata per i comic book americani in cui ritroviamo Topolino (mancava dallo scorso numero) alla prese con dei sassi “stravaganti”, ma credo che la copertina di questo albo, sempre opera di Manning, illustri bene il tema. Segnalo, all’inizio del volume, la presenza di un racconto scritto da Andrea Fanton e illustrato da un certo “F.Arseni” (leggo dalla firma)

                                                                                                                                                                                      Giugno 1972

                                                                                                                                                                                      Illustrata da uno strepitoso Gibì Carpi, apre il numero una storia che documenta un colpo dei Bassotti quasi riuscito e ingegnato perfettamente. Ennesima storia importata dagli Usa e, quindi, S-code ma di cui rimane sconosciuto l’autore di una sceneggiatura abbastanza carina. A seguire, udite udite, una storia proveniente dalla Danimarca, che anticipa l’invasione che il successore dell’Almanacco accoglierà, che porta , su sceneggiatura di Bengt-Åke Håkansson, i disegni di uno dei capiscuola del disegno barksiano nei paesi nordici ovvero il cileno Vicar che illustra splendidamente una sceneggiatura abbastanza quotidiana con Donald al tentativo di sfondare nel mondo del lavoro. A seguire l’ennesima storia che porta la matite dell’ultra prolifico (parliamo di 2354 storie, credo che sia il più prolifico) Tony Strobl, che questa volta illustra una storia senza scrittore in cui vediamo Paperoga e Paperino sopportare in maniera molto ironica il carattere dello Zione. Ritornano Romeo e gli Aristogatti illustrati da Al Hubbard in un’avventura ristampata anche su Disney Anni d’oro , in cui vediamo il maggiordomo Edgar diventare lattaio. Autori sconosciuti realizzano questa storia per la produzione extra americana, in cui Topolino si troverà in non poche difficoltà nel sistemare la casa di Minni. Ritorna un dittico dello studio Bierrecì con prima una storia della coppia Chendi/Rebuffi con i soliti problemi ecologici delle fabbriche RK e PdP, poi la coppia Chendi/Bottaro quest’ultimo aiutato alle chine da un giovane (artisticamente parlando) Guido Scala in cui sempre i soliti Rk e PdP dovranno fronteggiare dei fantasmi e il dottor Zantaf. Le due storie sono inframmezzate da una tavola settimanale per gli allegati ai quotidiani, di Karp/Talliaferro, con questioni automobilistiche. A chiudere le matite di Romano Scarpa ripassate da Cavazzano, sempre su sceneggiatura anonima,  su una storia famosissima riguardante un nipote di Zio Paperone che tesserà una rivalità con Paperino per l’eredità. Da segnalare un racconto illustrato scritto da Salvator Gotta e illustrato da Claudio Mazzoli.

                                                                                                                                                                                      "Quando il gioco si fa duro....io vorrei essere da una altra parte."

                                                                                                                                                                                      *

                                                                                                                                                                                      zekewolf
                                                                                                                                                                                      Gran Mogol

                                                                                                                                                                                      • ***
                                                                                                                                                                                      • Post: 622
                                                                                                                                                                                        • Offline
                                                                                                                                                                                        • Mostra profilo

                                                                                                                                                                                        Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                        Risposta #90: Domenica 28 Apr 2013, 16:03:27
                                                                                                                                                                                        Segnalo, all’inizio del volume, la presenza di un racconto scritto da Andrea Fanton e illustrato da un certo “F.Arseni” (leggo dalla firma)

                                                                                                                                                                                        La firma non è chiarissima, dovrebbe trattarsi di Ercole Arseni, illustratore in forza alla redazione Mondadori:
                                                                                                                                                                                        http://www.webalice.it/gi.pi.ci/files/news/arseni.html


                                                                                                                                                                                        *

                                                                                                                                                                                        comicslover97
                                                                                                                                                                                        Bassotto
                                                                                                                                                                                           (1)

                                                                                                                                                                                        • *
                                                                                                                                                                                        • Post: 6
                                                                                                                                                                                        • Nuovo arrivato
                                                                                                                                                                                          • Offline
                                                                                                                                                                                          • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                           (1)
                                                                                                                                                                                          Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                          Risposta #91: Lunedì 29 Apr 2013, 17:00:31
                                                                                                                                                                                          A me colpisce soprattutto la rarità di operazioni di ristampa effettuate sulle storie dell'Almanacco; vediamo regolarmente riproposte, su ogni testata e da anni, le storie stampate sul libretto, ma ben poche testate si occupano di ristampare le avventure "almanacchiane", che ha causa del formato "scomodo" sono oggi rilegate praticamente a "Disney anni d'oro" e "Paperino". Certo, vi sono state "Le Imperdibili" e la nuova serie dell'Almanacco ma erano collane abbastanza insensate, in quanto le ristampe erano effettuate con una tecnica "a salti", pubblicando molte storie ma tralasciandone altrettante, senza un ordine preciso.
                                                                                                                                                                                          Ed è un peccato perché molte pregevoli storie sono apparse sull'Almanacco, che niente hanno da invidiare alle più ristampate "colleghe" del libretto. E non mi riferisco alle storie di Superpippo di Scarpa anni '70 (quelle sì dimenticabili) ma alle tante storie italiane e USA degli anni '60, che, a meno di una ristampa (rimontata) sui Grandi Classici, rischiano di rimanere nell'oblio.

                                                                                                                                                                                          *

                                                                                                                                                                                          MarioCX
                                                                                                                                                                                          Cugino di Alf

                                                                                                                                                                                          • ****
                                                                                                                                                                                          • Post: 1351
                                                                                                                                                                                            • Offline
                                                                                                                                                                                            • Mostra profilo

                                                                                                                                                                                            Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                            Risposta #92: Martedì 30 Apr 2013, 21:15:36
                                                                                                                                                                                            A me colpisce soprattutto la rarità di operazioni di ristampa effettuate sulle storie dell'Almanacco; vediamo regolarmente riproposte, su ogni testata e da anni, le storie stampate sul libretto, ma ben poche testate si occupano di ristampare le avventure "almanacchiane", che ha causa del formato "scomodo" sono oggi rilegate praticamente a "Disney anni d'oro" e "Paperino". Certo, vi sono state "Le Imperdibili" e la nuova serie dell'Almanacco ma erano collane abbastanza insensate, in quanto le ristampe erano effettuate con una tecnica "a salti", pubblicando molte storie ma tralasciandone altrettante, senza un ordine preciso.
                                                                                                                                                                                            Ed è un peccato perché molte pregevoli storie sono apparse sull'Almanacco, che niente hanno da invidiare alle più ristampate "colleghe" del libretto. E non mi riferisco alle storie di Superpippo di Scarpa anni '70 (quelle sì dimenticabili) ma alle tante storie italiane e USA degli anni '60, che, a meno di una ristampa (rimontata) sui Grandi Classici, rischiano di rimanere nell'oblio.

                                                                                                                                                                                            Quanto e in passato mi sono già espresso in questo senso.
                                                                                                                                                                                            Non so che dire...potremmo fare una petizione, ma il rischio è poi trovarci con una pubblicazione che mette insieme melma e risotto come d'altronde è "I Grandi Classici".
                                                                                                                                                                                            L'ideale sarebbe qualcosa del tipo i Classici prima serie che riproponevano solo il meglio del topo.
                                                                                                                                                                                            ...ho la febbre, ma ti porto fuori a bere...

                                                                                                                                                                                            *

                                                                                                                                                                                            Paperotto il mozzo
                                                                                                                                                                                            Ombronauta
                                                                                                                                                                                               (1)

                                                                                                                                                                                            • ****
                                                                                                                                                                                            • Post: 774
                                                                                                                                                                                            • Dimwitty Duck
                                                                                                                                                                                              • Offline
                                                                                                                                                                                              • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                               (1)
                                                                                                                                                                                              Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                              Risposta #93: Giovedì 30 Mag 2013, 21:16:18
                                                                                                                                                                                              Riprendo il numero di Maggio 1972 perchè rivela sin dall'inizio, in ogni sua parte, qualcosa di notevole:
                                                                                                                                                                                              - Molto espressive le mascherone dei pietroni in copertina.
                                                                                                                                                                                              - In seconda di copertina primo piano di ...uovo mentre viene rotto, della serie pubblicità scioccante di Politoys.
                                                                                                                                                                                              - La prima bella storia Zio Paperone e l'oro del Reno riprende il titolo della storia anni 50 Paperino e l'Oro di Reno http://coa.inducks.org/s.php?c=I+TL++210-AP così come poco prima è stato fatto col vascello fantasma.
                                                                                                                                                                                              - Il racconto mostra un'illustrazione efficace nel volto tipicamente americano del pilota USAF che ricorda un po' entrambi i fratelli Kennedy.
                                                                                                                                                                                              - Ezechiele esordisce esilarante con un 'Disgustoso, mio figlio, un lupo, che gioca con il 'cibo'!' in una storiella con un insolito ma molto riuscito compare orso capellone e l'altrettanto inusuale suo nipote Orsetto.
                                                                                                                                                                                              - Archimede moderno molto arguto alle prese con la raccolta dei rifiuti nel parco. Una serie di geniali invenzioni entrano in intimo conflitto con la psicologia degli avventori e svelano profonde verità del mondo reale.
                                                                                                                                                                                              - I cinque fratelli Jackson, scoperti da Diana Ross, fanno musica Bubble gum soul, insieme di pop e di soul. Indovinate chi è il più piccolo. Articolo illustrato da sette foto.
                                                                                                                                                                                              - Si presentano le medaglie delle Olimpiadi di Monaco che verranno regalate, settimana dopo settimana, in Topolino: occasione per vederle tutte nitidamente illustrate con un perfetto chiaroscuro dorato.
                                                                                                                                                                                              - Altre due belle storie con Paperino Principe dei Principi e il Papersera.
                                                                                                                                                                                              - Moto LA Street Chopper, uno dei modelli più esasperati in voga in scatola di montaggio Revell nella notevole scala 1:8.
                                                                                                                                                                                              - Nella -ancora- bella storia 'Zio Paperone e la rosa verde' compare un nuovo rivale di zio Paperone con le fattezze di una specie di Filo Sganga smagrito.
                                                                                                                                                                                              - L'ultima storia di cui alla copertina è in fondo una consueta avventura  poliziesca di Topolino dal finale scontato ma svela nel decorso gradite sorprese: la direttrice del museo Vera Artist, dalle fattezze umane, appare una riuscitissima artista/post esistenzialista /intellettuale. Frangia, occhiali e parte dell'abito ricordano però un po' la saccente Velma di Scooby Doo. Mix irresistibile ! Da parte sua, Spennacchiotto in un laboratorio segreto rifà perfettamente il verso, a modo tutto suo, agli scienziati pazzi di molti film di spionaggio, horror e fantascienza del periodo.

                                                                                                                                                                                              Numero quindi ricchissimo, ma ogni fascicolo di Almanacco meriterebbe invero pagine di appassionati commenti !
                                                                                                                                                                                              « Ultima modifica: Giovedì 30 Mag 2013, 21:19:39 da dr.Strano »
                                                                                                                                                                                              'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                                                                                                                                              'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                                                                                                                                              *

                                                                                                                                                                                              Cornelius Coot
                                                                                                                                                                                              Imperatore della Calidornia

                                                                                                                                                                                              • ******
                                                                                                                                                                                              • Post: 10013
                                                                                                                                                                                              • Mais dire Mais
                                                                                                                                                                                                • Offline
                                                                                                                                                                                                • Mostra profilo

                                                                                                                                                                                                Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                Risposta #94: Lunedì 17 Giu 2013, 12:20:13

                                                                                                                                                                                                Estate almanaccosa 1972 (Luglio-Agosto-Settembre): la fai tu Paperotto?

                                                                                                                                                                                                *

                                                                                                                                                                                                Paperotto il mozzo
                                                                                                                                                                                                Ombronauta
                                                                                                                                                                                                   (2)

                                                                                                                                                                                                • ****
                                                                                                                                                                                                • Post: 774
                                                                                                                                                                                                • Dimwitty Duck
                                                                                                                                                                                                  • Offline
                                                                                                                                                                                                  • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                                   (2)
                                                                                                                                                                                                  Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                  Risposta #95: Mercoledì 19 Giu 2013, 11:40:52
                                                                                                                                                                                                  ben volentieri
                                                                                                                                                                                                  ...
                                                                                                                                                                                                  in un estate di 41 dico 41 anni dopo

                                                                                                                                                                                                  incredibile
                                                                                                                                                                                                  tempus fugit
                                                                                                                                                                                                  'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                                                                                                                                                  'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                                                                                                                                                  *

                                                                                                                                                                                                  Paperotto il mozzo
                                                                                                                                                                                                  Ombronauta
                                                                                                                                                                                                     (2)

                                                                                                                                                                                                  • ****
                                                                                                                                                                                                  • Post: 774
                                                                                                                                                                                                  • Dimwitty Duck
                                                                                                                                                                                                    • Offline
                                                                                                                                                                                                    • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                                     (2)
                                                                                                                                                                                                    Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                    Risposta #96: Lunedì 8 Lug 2013, 13:42:40
                                                                                                                                                                                                    LUGLIO 1972  http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++187



                                                                                                                                                                                                    Molto bella e accattivante la copertina con Paperino in panciolle come antico romano, riferita alla terza storia.
                                                                                                                                                                                                    Il numero si apre con ‘Zio Paperone e lo scarpone di Cenerentolo’, una storia che amalgama e variega schemi conosciuti per un risultato ancora nuovo : la convocazione ai nipoti tramite freccia, un mezzo di trasporto speciale, una leggenda- verità dal passato, magia e viaggi di ricerca intorno al mondo … Chiave risolutrice intrigante per un epilogo sempre a sorpresa che, come nella migliore tradizione papera, potrebbe essere negativo per tutti, positivo per tutti o qualcuno, o metà positivo e metà negativo … Come sarà questa volta?
                                                                                                                                                                                                    L’odierno gelato Magnum non ha inventato nulla, perché Coccobill ci presenta Toffy di Eldorado, un analogo miglioramento del mottarello di buona memoria; da parte sua il fazzolettino disinfettante T7 è promosso da un ragazzino in scanzonato abbigliamento da gioco che evoca immediatamente le relative …sbucciature.
                                                                                                                                                                                                    E’ il momento del film ‘Gli Aristogatti’, così come era avvenuto a suo tempo per Mowgli essi prorompono (in misura maggiore del ‘Libro della Giungla’) nei fumetti in avventure che val la pena rilevare. E’ soprattutto la vita dei gatti del vicolo con la loro irresistibile simpatia che attrae il lettore come gli aristo-micini: se non si può chiaramente illustrare il lato più spiacevole della loro vita randagia, c’e’ comunque un accettabile grado di realismo nelle loro quotidiane avventure, notevolmente spiritose e appassionanti, in cerca di cibo e altro. Fantastici  e assortiti i loro look ed i loro caratteri. Vado pazzo per Cyril con il muso perfettamente fronzuto come gatto e come musicista capellone, maxi occhiali e collana lo completano idealmente.  Qui sono alle prese con un ladro di collane.
                                                                                                                                                                                                    Nella seguente deliziosa ‘Paperino e lo zufolo della sirena’, di cui all’illustrazione in copertina, un’angelica fata rende Paperino un ricco patrizio romano, con una serie di inconvenienti conseguenti che gli gusteranno il benessere.  Pippo e Topolino sfornano torte a man bassa mettendo in trappola il goloso Gambadilegno.
                                                                                                                                                                                                    Ci chiediamo spesso cosa accade quando dei piccoli animali di razza feroce, che vediamo crescere nelle rubriche in tenero contatto con i bambini, diventano adulti : essi naturalmente raggiungono la maturità allorchè i loro piccoli amici sono ancora fragili cuccioli d’uomo;  ecco dunque in alcuni casi diventare inevitabile un triste allontanamento come leggiamo nel reportage ‘La piccola domatrice’.
                                                                                                                                                                                                    I Bassotti in trasferta nel contado come al solito ne approfittano per derubare nonna Papera; il disegno di Perego si confà all’ambiente rurale perché è gustoso e ruspante come una pagnotta cotta nella stufa a legna, però si rivela efficace anche nell’illustrare un futuribile motocarro elaborato da Archimede che servirà a sgominare la banda .  Per concludere un consueto poliziesco di Topolino con una variante della coppia cattiva ‘tappetto’ più energumeno.



                                                                                                                                                                                                    AGOSTO 1972 http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++188



                                                                                                                                                                                                    Le olimpiadi di Monaco ispirano la storia iniziale in cui Pippo si lega straordinariamente ad un vitellino che ne è di fatto il protagonista. Anche  altre due storie, adattamenti da cortometraggi animati anni cinquanta, all’epoca stampate in America,  vedono protagonisti assoluti due simpatici animali resi con umanissima e sensibile personalità : Zirlino (Lambert), leone che una cicogna consegna per sbaglio in un gregge di pecore, ed Amos, topolino prezioso collaboratore di Benjamin Franklin. Qualche eccessivo sentimentalismo denuncia l’età di queste storie, che sono in ogni caso toccanti.
                                                                                                                                                                                                    Di ‘Pluto contrabbandiere involontario’ segnalo il sempre divertente travestimento di Gambadilegno da donna.
                                                                                                                                                                                                    Di scena nuovamente il fazzolettino disinfettante che non brucia T7, promosso ora da una sciolta e spontanea ragazzina con mazza da baseball ed abbigliamento unisex, finalmente abrogando del tutto la legge che obbligava le femminucce ad indossare per forza gonne o vestine.  Auto da corsa Match Ford in modellino della Politoys, la scala 1.25 prende piede dimostrandosi molto gradita. Il cane che interpreta i nuovi telefilm di Lassie è proprio il discendente dell’originario collie del primo film anni quaranta ma si sente che i tempi sono cambiati.
                                                                                                                                                                                                    Esilarante Paperoga che fa sperdere zio e cugino nel deserto e per nascondere di aver dimenticato il rifornimento alla jeep va volutamente a schiantarsi contro l’unico albero disponibile; non è che c’e’ qualche GM nei paraggi che possa aiutare i tre disgraziati ? Una vicenda che preannuncia bene due ottime storie finali, agili, svelte, ritmicamente sostenute e graficamente eccellenti : ‘Zio Paperone e i depositi gemelli’, in una gara con Rockerduck per avere il deposito più sontuoso vengono costruiti due obbrobri forzando la mano agli architetti e creando pertanto un ‘magnifico’ guaio. ‘Zio Paperone  e la grande bicchierata’, in tandem coi soli nipotini, caratteristica spesso tipica di Almanacco, Paperone è alle prese con caraffe di un vecchio saloon del west che indicano la via per un tesoro.  Azione e soprese e conclusione un po’ amara per i nipotini, forse per innovare la loro collaborazione con lo zione rendendola stavolta in ciò simile ai finali di Paperino…


                                                                                                                                                                                                    SETTEMBRE 1972 http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++189



                                                                                                                                                                                                    Aprono Topolino e Pippo alle prese con Gambadilegno predone del deserto, c’è una riuscita caratterizzazione di Alessandro Magno e vengono mostrati – in modo assai delicato – due personaggi morenti. ‘Paperino e il …’ricchi di botto’’ coglie alla perfezione l’animo di ogni telespettatore nel rispondere prontamente alle domande poste nei quiz televisivi, biasimando i partecipanti impappinati. Ma come ce la caveremmo noi – ovvero come se la cava Paperino una volta aldilà dello schermo ? Notazioni argute e divertenti al videoconcorso dei biscotti ‘Boria’. Sempre in occasione delle Olimpiadi di Monaco Pippo, nella consueta veste dell’uomo-atleta qualunque, ci presenta una sintetica ma sapidissima rassegna delle specialità olimpiche in cui ad esatte precisazioni tecniche si alternano buffe gag.
                                                                                                                                                                                                    ‘Zio Paperone e il ritratto sottratto’ incuriosisce immediatamente per un misterioso (ma non più di tanto …) figuro in abiti settecenteschi che bussa alla porta di Paperone in una buia e tempestosa notte : un trucco, un riscatto e un tesoro nascosto faranno giungere zio e nipote in una Rapallo di cui vedremo il lungomare con le tipiche ringhiere ed il castello sul mare. A seguire una breve di Pippo perseguitato da una fortuna ‘spacciata’.
                                                                                                                                                                                                    La stilografica Eversharp ‘va matta per gli studenti’, simpatico doppio senso nel disegno pubblicitario di una coppia di studenti. Per la serie Homo della Polistil è di scena il Maggiolino: veramente piacevole la rielaborazione operata su questi modellini esagerando proprio le loro caratteristiche più tipiche, l’accompagnamento è una breve e liberatoria storia, immaginosamente illustrata, che sa di libertà e  voglia di evasione.
                                                                                                                                                                                                    ’ Pippo frana olimpica’ è una storia corale in cui intervengono i paperi e topi principali : ci mostra nella prima parte la figura di un Pippo ‘superatleta’ (che negli anni si mostrerà un sicuro successo) in vista di Monaco, ma si tratta di un errore del computer di Gilberto che ne svelerà la fallacità proprio nel corso delle competizioni. Rilevante nella grande vignetta che mostra la cerimonia di apertura dei giochi il noto disegno dei padiglioni del Villaggio Olimpico di Monaco di Baviera, che riproducono  in un’innovativa struttura avveniristica e stabile le pendenze ed i rigonfiamenti del tradizionale tendone molle.
                                                                                                                                                                                                    Due pellicani vengono amorevolmente salvati e diventano i beniamini di Rodi e Mikonos; la figura d’azione Madelman preannuncia Big Jim della Mattel; Magic Dress permette alle bambine di costruirsi un abitino in stile Paco Rabanne ora aggiornato nella mise hippie/indiana alla Romina Power.
                                                                                                                                                                                                    In chiusura ’ Zp e la stella di Bulabula’, a buon diritto l’altro pezzo forte con il ‘ritratto sottratto’: la competizione con Rockerduck per possedere un supposto rarissimo gioiello acceca a tal punto zio Paperone e il rivale da renderli ingenue prede dei bassotti. Ancora una volta leggiamo attraverso la divertente vicenda fantastica vere e pungenti notazioni sul mondo reale.
                                                                                                                                                                                                    Modellino Schuko Porsche 917 da corsa, tra l’altro riproduce elettronicamente il rombo motore dell’originale. Ancora una volta, il Flipper Ding Ball si presenta in una nuovissima veste rinnovata sempre più piacevole, ricco e perfezionato con funzionamento a corrente di rete con trasformatore.
                                                                                                                                                                                                    ll motocross è uno sport assai gettonato nel periodo e si appresta ad esserlo sempre più, come conferma una gara di ragazzini su mini-moto che si tiene a Torino, tra l’entusiasmo che leggiamo sui volti in fotografia non manchiamo di notare che tutti portano giustamente caschetti di sicurezza.

                                                                                                                                                                                                    'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                                                                                                                                                    'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                                                                                                                                                    *

                                                                                                                                                                                                    Cornelius Coot
                                                                                                                                                                                                    Imperatore della Calidornia
                                                                                                                                                                                                       (2)

                                                                                                                                                                                                    • ******
                                                                                                                                                                                                    • Post: 10013
                                                                                                                                                                                                    • Mais dire Mais
                                                                                                                                                                                                      • Offline
                                                                                                                                                                                                      • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                                       (2)
                                                                                                                                                                                                      Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                      Risposta #97: Martedì 16 Lug 2013, 16:57:59

                                                                                                                                                                                                      Gli Almanacchi Topolino di cui ci stiamo occupando sono la versione mensile (iniziata nell'Ottobre 1956) di una serie a cadenza annuale o stagionale che ha avuto inizio addirittura negli anni 30.

                                                                                                                                                                                                      Recentemente ho avuto l'occasione di prendere in ebay 4 Almanacchi pre-mensili (AT 1949 - AT 1956 - Almanacco Estivo 1953 e 1956), tutti in ottime condizioni e ad un prezzo fra i 20 e i 30 euro l'uno (ottimo, considerando quel che vedo nelle fiere ).
                                                                                                                                                                                                      Penso di recensirli in futuro, quando il percorso con Paperotto si dividerà: 'il Mozzo' ad occuparsi degli albi anni 80 ed io di quelli di fine 50/primi 60.
                                                                                                                                                                                                      Però, per curiosità, scrivo qualcosa riguardante l'Almanacco del 1949, uscito alla fine dell'anno precedente.

                                                                                                                                                                                                      L'Almanacco Topolino 1949 (nella cui copertina c'è una clessidra gigante con QQQ all'interno della parte superiore che fanno cadere la sabbia sullo zio Paperino, all'interno della parte inferiore), contiene una Storia di Natale a firma Guido Martina, una colonnina rosa dal titolo 'Che cosa significa il vostro nome' che anticipa la futura rubrica del libretto 'Storia dei Nomi' a cura dello Zio Aldo, una lunga storia a fumetti divisa in più parti, Il Drago Pacifico (immagino versione catracea del Reclutant Dragon cinematografico), servizi sulle partite di Base-Ball (così scritto) e sulla Vera Storia del Capodanno.
                                                                                                                                                                                                      Curiosa Befana in Casa Disney:  il Direttore (Gentilini?) si traveste per portare regali un po' a tutti "dopo essersi accuratamente rasi i peli sulla coscienza e tagliate le unghie rapaci" (testuale).
                                                                                                                                                                                                      Per Pippo: un bocchino lungo sei metri, poiché il dottore gli ha ordinato di tenersi lontano dalla sigaretta.
                                                                                                                                                                                                      Per Paperino: una medicina per guarire le malattie del fegato e una frusta per QQQ.
                                                                                                                                                                                                      Per Gambadilegno: 38.376.422.874.933.575.004.73 6.472 calci negli stinchi.
                                                                                                                                                                                                      Per Clarabella: un paio di corna di ricambio in metallo dorato, un paio di calze Nylon per farsene una sciarpa.
                                                                                                                                                                                                      Seguono altri nomi quali Eulalia, Enza, la cassiera Renata (saranno state lavoratrici dell'azienda?), l'Editore e lo stesso  Direttore a cui Paperino regala una scopa che lo trasporterà nel più profondo dell'Inferno dove Satana lo accoglierà con suoni di trombe demoniache e frustate.
                                                                                                                                                                                                      Due pagine col Calendario del 1949 e altre due su alcuni giocatori che militano nel campionato di calcio in corso (1948-49) fra i quali Valentino Mazzola, capitano della Nazionale e padre di Sandro che solo pochi mesi dopo perirà nell'incidente aereo di Superga insieme a tutti i suoi compagni del Grande Torino. E pensare che in quelle pagine di Gennaio si parlava della monotonìa che oramai caratterizzava gli ultimi campionati con lo strapotere della squadra granata!

                                                                                                                                                                                                      Linko questa copia dell'Almanacco del 1949 che non è quella acquistata da me ma una ancora in vendita, sebbene a prezzo maggiore.
                                                                                                                                                                                                      http://www.ebay.it/itm/F-ALBO-DORO-N-137-ALMANACCO-TOPOLINO-1949-DISNEY-1949-S-GA33-/360680727831?pt=Fumetti_Occidentali&hash=item53fa3f2517

                                                                                                                                                                                                      Interessante pagina della Fondazione Franco Fossati sugli Almanacchi usciti prima e dopo la Guerra antecedenti a quelli mensili.
                                                                                                                                                                                                      http://www.lfb.it/fff/fumetto/test/t/topolino_alm.htm
                                                                                                                                                                                                      « Ultima modifica: Mercoledì 17 Lug 2013, 12:45:47 da leo_63 »

                                                                                                                                                                                                      *

                                                                                                                                                                                                      Cornelius Coot
                                                                                                                                                                                                      Imperatore della Calidornia
                                                                                                                                                                                                         (5)

                                                                                                                                                                                                      • ******
                                                                                                                                                                                                      • Post: 10013
                                                                                                                                                                                                      • Mais dire Mais
                                                                                                                                                                                                        • Offline
                                                                                                                                                                                                        • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                                         (5)
                                                                                                                                                                                                        Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                        Risposta #98: Lunedì 2 Set 2013, 13:29:33

                                                                                                                                                                                                        OTTOBRE 1972



                                                                                                                                                                                                        http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++190

                                                                                                                                                                                                        Guido Martina apre e chiude questo albo autunnale.
                                                                                                                                                                                                        La prima storia disegnata da Luciano Gatto si svolge in Australia dove Paperino e Paperoga, giornalisti in forza all'Eco di Paperopoli (cambia il nome della testata ma il loro capo è sempre PdP) sono costretti ad andare in cerca di preziosi opali trovati da un giovane zione e lì lasciati per cause di forza maggiore. Un simpatico (non verso Donald) canguro azzurro e Aborigeni troppo simili ai Nativi Americani sono tra i protagonisti.
                                                                                                                                                                                                        L'ultima storia illustrata da Chierchini vede Scrooge tramare strategici piani per evitare tasse troppo onerose coinvolgendo, loro malgrado, i nipoti che però, in questo caso, si dimostrano più scaltri dello zio, beneficiandone di conseguenza.
                                                                                                                                                                                                        Fra le brevi d'origine varia da notare un Vicar prima maniera, un gorilla anch'esso azzurro amico di Paperone, uno Strobl che fa esibire Pippo al circo e fa diventare Tip e Tap specialisti ecologici, dei Bassotti alle prese con le invenzioni di Archimede e l'Orso Serafino sempre in contrasto con il sergente Ocarina.

                                                                                                                                                                                                        In seconda di copertina troviamo il simpatico Maggiolone della Politoys mentre la Kosmos presenta il catalogo a colori Ravell che illustra scatole di montaggio di caccia tedeschi della IIa Guerra Mondiale.
                                                                                                                                                                                                        In 'Oggi Lavoro Io' Paperoga ci invita a realizzare una nave-calendario di carta per il mese di Ottobre. Quarto episodio del Prode Narciso, sponsorizzato dall'Olio Bertolli.
                                                                                                                                                                                                        Con Magic Artist, 'strumento scientifico favoloso e nuovissimo (costa solo 3900 lire + spese postali)' si diventa artisti in un minuto. Il re degli Organi Musicali è The New Organ, una pianola che è un arcobaleno di suoni e colori e suonarlo è facilissimo.
                                                                                                                                                                                                        Tele-Combat è una battaglia navale realistica: nel combattimento televisivo un aereo elettrico e automatico distrugge dei cannoni (perché è contro la guerra: strano, vista la grande enfasi che in questi anni c'è in questo tipo di giochi).
                                                                                                                                                                                                        "Sotto il Ponte di Brooklin" è il racconto di Franco Marano.
                                                                                                                                                                                                        Divertente e interessante servizio sui rapporti tra uomo e animali nella futura era del computer: alcuni saranno d'aiuto in preziose collaborazioni. Delfini e foche in esplorazioni subacquee, cani e gatti in esplorazioni lunari.



                                                                                                                                                                                                        NOVEMBRE 1972



                                                                                                                                                                                                        http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++191

                                                                                                                                                                                                        Doppio Chendi/Rebuffi topesco in questo numero che si apre con G.B. Carpi e il suo Marzipan della Giungla, ennesimo tentativo cinematografico di Scrooge di cavalcare l'onda di filoni di successo. Comico ambaradan di anziani animali un po' rinco che dovrebbero interpretare feroci belve della giungla e di domatori traffichini pronti a tutto per sfruttare le ingenuità di tycoons immersi in campi per loro nuovi. L'autore, come accade sovente in questi anni, fa risiedere Paperone non nel classico Deposito bensì in una casa-palazzo contenente tutto il suo denaro bramato, al solito, dai Bassotti.
                                                                                                                                                                                                        Tra un Chendi e l'altro (dove Topolino e Pippo hanno a che fare con giganteschi paperi-robot e totem fra le nevi dei pellirosse Nasi Gocciolanti) troviamo un Barks autore di "QQQ e l'Oro del 1850" (titolo cambiato dall'originale 'Gold of '49ers' - in italiano si è preferita la cifra tonda) illustrato da Kay Wright in cui i nipotini, oltre ai lingotti, sgominano trafficanti di cavalli protetti ma ugualmente destinati al macello i quali accettano 50 $ dalle GM piuttosto che pagare tangenti per il loro sporco lavoro nero.
                                                                                                                                                                                                        Fra le altre brevi troviamo gli Aristogatti, precisamente Romeo e i suoi amici artisti alle prese con quozienti di intelligenza e con Napoleone e Lafayette.

                                                                                                                                                                                                        Il Castello Dorato è il racconto di Andrea Fanton.
                                                                                                                                                                                                        Kosmos, la gioia del tempo libero, ci presenta il modellino Kawasaki Mach III della Rivell. Jolly Jocca fa vivere una vacanza di 5 giorni con la propria mamma (non i papà?) nelle più belle località italiane. Per Natale si invitano i bambini a chiedere una vera casetta alta 165 cm e larga 170x102: invece di scrivere a Babbo Natale basta farlo direttamente alla MobilGarden di Cavaceppo (AP) nelle Marche, più vicina della Lapponia!
                                                                                                                                                                                                        In 'Chi l'indovina è bravo!' ci sono la campionessa di nuoto Novella Calligaris e la giovane attrice Loretta Goggi, scelta da Pippo Baudo per presentare Canzonissima '72.
                                                                                                                                                                                                        Quanti organi a piano! Non solo Bontempi Hit, anche Giaccoglia (dove le mani volano sui favolosi elettronici della prima giocomusica europea). Walt Disney presenta un libro-disco (Pomi d'Ottone e Manici di Scopa) con tutta la storia e le canzoni del nuovo film.
                                                                                                                                                                                                        Anna Wilhelm è una giovane star della Tv: cantante, pianista, ballerina, attrice. Ha 12 anni, ha partecipato allo Zecchino d'Oro ed è stata Gertrude bambina nei Promessi Sposi. Qualcuno la ricorda? Che fine ha fatto?



                                                                                                                                                                                                        DICEMBRE 1972



                                                                                                                                                                                                        http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++192

                                                                                                                                                                                                        Curioso albo di fine anno: nell'ultima storia troviamo un nipotino di Rockerduck, Pepito, dispiaciuto che QQQ non possano andare in giro per il mondo da turisti come fa lui con suo zio. La storia sembra essere un soggetto di Dick Kinney sviluppato da Chendi e disegnato da Giancarlo Gatti che se la cava meglio in questi suoi primi lavori piuttosto che nei seguenti. In una breve di Super pippo troviamo il nipote Super Gilberto e un Paperone che, ingoiata una nocciolina, diventa Super pure lui!
                                                                                                                                                                                                        Nella "Ghetta d'Oro" le tavole di Scala illustrano una storia scritta da Andrea Fanton in un linguaggio che unisce espressioni milanesi a testi piuttosto briosi e moderni per l'epoca.
                                                                                                                                                                                                        Il nano Brontolo è alla ricerca del suo Natale fra marziani, Mago Merlino e fate della Bella Addormentata mentre Elmo, una scimmietta artista (suo malgrado) è l'autentico 'Fiasco' di Paperopoli (nel senso di pittore famoso, così chiamato).
                                                                                                                                                                                                        In apertura c'è una storia americana a cui è dedicata la copertina: "Topolino e il Mistero della Mummia" dove la presenza di Pluto è fondamentale.

                                                                                                                                                                                                        La Tombola della Risata è così chiamata perché illustrata da Jacovitti.
                                                                                                                                                                                                        Torna Elisa Penna a scrivere il classico racconto dell'Almanacco: "Senza un attimo di tregua" è il titolo di dicembre.
                                                                                                                                                                                                        Bel plastico della Atlantic per ricreare battaglie vere con valichi alpini, postazioni di difesa, bersaglieri, sommozzatori, paracadutisti...
                                                                                                                                                                                                        All'interno dell'albo vi è una cartolina per l'abbonamento: in regalo il cartonato 'Dollari e Spiccioli'!
                                                                                                                                                                                                        Una sorpresa per la mamma a Natale: costruiamo delle ceste portagomitoli tutte in cartone e coloriamole!
                                                                                                                                                                                                        Interessante modellino radiocomandato Mercedes 350 anche se l'auto non mi pare molto attraente! Astro d'Oro, con modica spesa, permette di mettere insieme una pregevole collezione di francobolli.
                                                                                                                                                                                                        « Ultima modifica: Giovedì 10 Ott 2013, 23:44:07 da leo_63 »

                                                                                                                                                                                                        *

                                                                                                                                                                                                        Paperotto il mozzo
                                                                                                                                                                                                        Ombronauta
                                                                                                                                                                                                           (1)

                                                                                                                                                                                                        • ****
                                                                                                                                                                                                        • Post: 774
                                                                                                                                                                                                        • Dimwitty Duck
                                                                                                                                                                                                          • Offline
                                                                                                                                                                                                          • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                                           (1)
                                                                                                                                                                                                          Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                          Risposta #99: Martedì 5 Nov 2013, 12:52:00
                                                                                                                                                                                                          OTTOBRE 1972

                                                                                                                                                                                                          Interessante modellino radiocomandato Mercedes 350 anche se l'auto non mi pare molto attraente!

                                                                                                                                                                                                          Ma... stiamo parlando di questo pezzo d'auto modern classic



                                                                                                                                                                                                          che tra l'altro possiedo a grandezza naturale in versione coupè  ;) Anche il modellino anzi modellone mi sembra assai ben fatto.

                                                                                                                                                                                                          Questione di gusti, comunque  :)
                                                                                                                                                                                                          Sono un po' in ritardo con la recensione del prossimo trimestre, è in preparazione.
                                                                                                                                                                                                          « Ultima modifica: Martedì 5 Nov 2013, 12:54:06 da dr.Strano »
                                                                                                                                                                                                          'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                                                                                                                                                          'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                                                                                                                                                          *

                                                                                                                                                                                                          Paperotto il mozzo
                                                                                                                                                                                                          Ombronauta
                                                                                                                                                                                                             (5)

                                                                                                                                                                                                          • ****
                                                                                                                                                                                                          • Post: 774
                                                                                                                                                                                                          • Dimwitty Duck
                                                                                                                                                                                                            • Offline
                                                                                                                                                                                                            • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                                             (5)
                                                                                                                                                                                                            Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                            Risposta #100: Mercoledì 25 Dic 2013, 11:48:13
                                                                                                                                                                                                            (Purtroppo, nonostante utilizzi sempre lo stesso procedimento, stavolta non sono riuscito ad inserire le copertine)

                                                                                                                                                                                                            Come sempre, imposto il discorso nell'ottica di sfogliare l'albo pagina per pagina.

                                                                                                                                                                                                            GENNAIO 1973 http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++193



                                                                                                                                                                                                            Il progresso è già giunto agli estremi come mostra in questa copertina ottimamente riuscita un uccellino, addirittura scocciato dalle eccessive premure ecologiche dei tre nipotini. Però, in questi casi direi che è sempre melius abundare. Pubblicità Policar sempre efficace in seconda di copertina, con un disinvolto ragazzino colto mentre gonfia un pallone di chewing gum. Capelli abbondanti, appoggiato ad un albero, che bella libertà ... come sembrano lontani i tempi in cui si doveva apparire ometti ordinati !
                                                                                                                                                                                                            In apertura un caso poliziesco di Topolino e Pippo e di seguito Paperino e l'uovo volante. Pochi passi e le piume di Paperino esploratore nel deserto balzano in piedi : Sbarequeck, che c'e' nel cielo ? Che c'entri per caso Archimede ? Orrore, sulla scena compare più tardi anche Spennacchiotto.
                                                                                                                                                                                                            La Fiat 126, fresca di presentazione, viene pubblicizzata con bellissimi disegni a pastello su due pagine; compilando il modulo accluso è possibile ricevere in regalo presso le concessionarie il fascicolo 'Avventure di viaggio di una 126' da cui è tratto. Barzellette : Phil, il proprietario dell'irresistibile Sansone, non ha ancora i baffi ma i suoi zigomi comiciano ad essere più pronunciati. Zio Paperone propone un gioco culturale sui versi di poesie o poemi celebri. In tema di ecologia illuminanti le giovani marmotte e la ricerca sui ragni, da cui apprendiamo la grande varietà di scehmi di ragnatela. Ed ora belli comodi in poltrona a godersi Paperino e le anfore di Tampirio, una sempre nuova e solleticante avventura di ricerca con reperti storici misteriosi, curiosi, forse preziosi, presso un'isola galleggiante fatta di rottami di navi. Avventura vorticosa in cui l'avidità di zio Paperone è ben temperata da esilaranti iperboli : trascina egli stesso le anfore a nuoto, i suoi lamenti fanno si che anche un pericoloso squalo si tappi le orecchie. Vignetta finale da incorniciare.
                                                                                                                                                                                                            Avventura natalizia con la strega Malefica de 'La bella addormentata', la cui cattiveria sparisce sotto l'influsso di Babbo Natale. Bene insistere sul tema ecologico con 'Zio Paperone e la festa dei cetacei', in ottimi disegni le Giovani Marmotte col Gran Mogol più tipico con anima e corpo impediscono a zio Paperone la caccia alle balene; anni luce sembrano passati da quando tre spaventosi Qui, Quo e Qua contendevano l'arpione allo zione per colpire per primi un povero cetaceo in 'Zio Paperone e la balena a pois rosa'. Qui zio Paperone vive un' avventura ove finisce nei panni di una balena capendo finalmente cosa essa prova ad essere cacciata spietatamente.
                                                                                                                                                                                                            Exin : castelli da costruire per il castellano ingegnoso.


                                                                                                                                                                                                            FEBBRAIO 1973 http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++194



                                                                                                                                                                                                            Politoys : anche Giulia, pur se femminuccia, gioca con i modellini - nessuno se ne stupisce più. Oggigiorno, purtroppo, assistiamo invece ad un' involuzione con molti giocattoli nuovamente 'di genere'. Topolino e Pippo nel west vincono Gambadilegno; i bassotti sotto mentite spoglie cercano di truffare Paperone ma inconsapevolmente lo aiutano a ricevere una ricompensa; la redazione del Papersera dopo un gioco irresistibile di incognite ed equivoci presso Nonna Papera si ritrova in armonia in ufficio. Bel quadretto finale, una volta tanto, di zio Paperone tra Paperoga e Paperino. Non poteva mancare l'ecologia, stavolta nelle vesti di un albo di figurine degli animali.
                                                                                                                                                                                                            'Zio Paperone e l'auto troppo dotata': Paperino e Paperoga alle prese col nuovo lussuoso macchinone di zio Paperone. Arriva Amelia in 'Zio Paperone e l'orologio ereditario', in cui quasi riesce ad appropriarsi legalmente degli averi del 'vecchio taccagno'. Non ha fatto i conti con Paperino in quest'ottima avventura. Archimede e Spennacchiotto in una gara di invenzioni; Pippo sciatore esperto. Pronti per il gran finale ? 'Zio Paperone e il super generalissimo'. Splendidamente illustrati da Cavazzano, Paperone e Rockerduck sono insolitamente alle prese con le giovani marmotte per semplice scommessa. Divertentissima l'avventura con un esilarante Paperone schiacciato sotto uno zaino mastodontico.


                                                                                                                                                                                                            MARZO 1973 http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++195



                                                                                                                                                                                                            La prima avventura topolinesca, pur essendo l'ennesimo caso da risolvere, vi innesta un castello tra le nuvole con relativo gigante ... fasullo. Decorazioni da fare da soli per carnevale; zio Paperone in crociera vuole approfittare di Paperino e giustamente finisce a fargli da cameriere. Ottimo, perfetto l'equilibrio etico raggiunto in questi anni. Quiz 'si o no' tipo la Settimana Enigmistica ottimamente illustrato da numerosi fotocolor ed ancora il Prode Narciso per la reclame dell'olio Belloli. Archimede sfida i rivali ad una partita di Cling Clong, che sarà mai ?, 'Paperino l'incompreso' in sole quattro pagine ci tiene col fiato sospeso in una folle corsa su skateboard. Helen Keller di Lakewood, California, ha organizzato una parata di veicoli creati o addobbati dalla fantasia di 315 alunni. Successo grandioso come vediamo dalle foto del relativo articolo. Tip e Tap vendono un maialetto; in 'Chi l'indovina è bravo' appare Florinda Bolkan, una delle attrici più particolari ed interessanti del decennio.Paperino fa una vacanza forzata mentra l'illustrazione del racconto 'Allarme sul promontorio' sa già di fresca primavera. 'Zio Paperone e il rodeo dei cammelli' è una movimentata ed estremamente divertente avventura con Paperino e Paperoga. Piatto forte finale 'Zio Paperone e la magica taralla', a base di conosciuti eppure sempre nuovi ingredienti, viaggio, esotismo, indigeni, un' ennesima intrigante avventura che si vive intensamente coi paperi vignetta dopo vignetta alla ricerca di un'antica moneta.
                                                                                                                                                                                                            « Ultima modifica: Venerdì 27 Dic 2013, 21:40:52 da Paolo »
                                                                                                                                                                                                            'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                                                                                                                                                            'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                                                                                                                                                            *

                                                                                                                                                                                                            Paolo
                                                                                                                                                                                                            Flagello dei mari
                                                                                                                                                                                                            Moderatore

                                                                                                                                                                                                            • *****
                                                                                                                                                                                                            • Post: 4370
                                                                                                                                                                                                            • musrus adroc
                                                                                                                                                                                                              • Offline
                                                                                                                                                                                                              • Mostra profilo

                                                                                                                                                                                                              Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                              Risposta #101: Venerdì 27 Dic 2013, 21:16:26
                                                                                                                                                                                                              (Purtroppo, nonostante utilizzi sempre lo stesso procedimento, stavolta non sono riuscito ad inserire le copertine)

                                                                                                                                                                                                              Ho modificato io i link, e ne approfitto per ringraziarti per questi post!

                                                                                                                                                                                                                - Paolo
                                                                                                                                                                                                              Orrore! Panzaal non è Panzaal!

                                                                                                                                                                                                              *

                                                                                                                                                                                                              Paperotto il mozzo
                                                                                                                                                                                                              Ombronauta
                                                                                                                                                                                                                 (1)

                                                                                                                                                                                                              • ****
                                                                                                                                                                                                              • Post: 774
                                                                                                                                                                                                              • Dimwitty Duck
                                                                                                                                                                                                                • Offline
                                                                                                                                                                                                                • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                                                 (1)
                                                                                                                                                                                                                Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                Risposta #102: Lunedì 30 Dic 2013, 08:20:27
                                                                                                                                                                                                                Ma figurati, per me è un piacere - come penso anche per Cornelius.

                                                                                                                                                                                                                Però non capisco perchè ora non escano più le immagini, perchè ti posso assicurare che fino ai precedenti interventi con lo stesso procedimento erano comparse.

                                                                                                                                                                                                                 :) A tutti auguroni di buon anno
                                                                                                                                                                                                                'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                                                                                                                                                                'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                                                                                                                                                                *

                                                                                                                                                                                                                Cornelius Coot
                                                                                                                                                                                                                Imperatore della Calidornia
                                                                                                                                                                                                                   (3)

                                                                                                                                                                                                                • ******
                                                                                                                                                                                                                • Post: 10013
                                                                                                                                                                                                                • Mais dire Mais
                                                                                                                                                                                                                  • Offline
                                                                                                                                                                                                                  • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                                                   (3)
                                                                                                                                                                                                                  Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                  Risposta #103: Domenica 12 Gen 2014, 13:53:03

                                                                                                                                                                                                                  APRILE 1973



                                                                                                                                                                                                                  http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++196

                                                                                                                                                                                                                  Una delle più belle storie scarpiane sull'Almanacco è sicuramente Topolino e l'Infernale Mini-Maxi dove agli iniziali divertenti battibecchi tra Pippo e Basettoni seguono le incursioni di Mickey a casa del prof. Mikron Magnus, andato fuori di testa per le accuse e le umiliazioni pubbliche subite a causa del suicidio di un elefante ridotto alle dimensioni di una rana e mai più riportato alle normali dimensioni dalla difettosa macchina elettronica da lui progettata. Per fortuna gli umani successivamente miniaturizzati riusciranno a tornare alle misure normali grazie ad un mini Mickey e un micro Goofy che entrano nella scatola elettrica spostando enormi (per loro) bobine e prese.
                                                                                                                                                                                                                  In questo periodo Tony Strobl e il Papersera impazzano nelle brevi centrali dell'Almanacco con storie demenziali e ironiche, da brillante sit-com americana. Guerra di mele tra Nonna Papera e Zio Paperone dove Elvira sfoggia un carattere arcigno e una chioma bianca che si sono persi nelle recenti storie italiane.
                                                                                                                                                                                                                  Nella storia di chiusura "ZP e il Dente ipnotico" Kay Wright ci mostra dei Bassotti molto variegati: Intellettuale 166 e SuperSensibile 666 (che già conoscevamo) + Mazza 3 (patito di baseball), Sentimentale 333 (sempre in lacrime, per qualsiasi ragione), Billy l'attore, Manina 103 (principe dei borsaioli) e Smilzo 001/2 (passa anche nei pertugi più stretti).
                                                                                                                                                                                                                  ________________________________________________________________________________
                                                                                                                                                                                                                  Pubblicità a tutta pagina dell'Operazione Quack e dei francobollli che tintinnano, iniziatasi proprio in questo mese sul libretto. Marco Rota disegna in colori arancio pastello Topolino e Minnie in corsa verso un'edicola.
                                                                                                                                                                                                                  La Febbre dell'Oro è un gioco Clementoni che ci porta verso la California, verso l'oro, verso il pozzo n. 13. La bella scatola ha disegni di Jacovitti.
                                                                                                                                                                                                                  Nella rubrica "Oggi Lavoro Io" Paperoga ci spiega come costruirsi da soli una lampada animata con carta autoadesiva colorata (addio colla!), mastice, pallina ping pong, lampadina, porta lampada, cartoncino e carta nera da disegno.
                                                                                                                                                                                                                  Atlantic presenta la scatola con le statuine dei Marinai d'Italia (sempre a 100 lire) dopo quella di Carabinieri e Polizia, Bersaglieri, Sommozzatori, Paracadutisti, Alpini, Banda dei Carabinieri.
                                                                                                                                                                                                                  Bel reportage a colori sui cavalli connemara della contea di Goloway in Irlanda.
                                                                                                                                                                                                                  Il racconto di Franco Marano è 'Missione nel Passato' con disegni però futuristi (basi spaziali su altri pianeti).


                                                                                                                                                                                                                  MAGGIO 1973



                                                                                                                                                                                                                  http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++197

                                                                                                                                                                                                                  Il fantastico duo Cimino-Cavazzano apre questo numero con Zio Paperone e le lenti specializzate, soggetto ricco di variegate situazioni:
                                                                                                                                                                                                                  inforcate lenti malriuscite delle fabbriche di Paperone (che vuole vendere occhiali speciali per ogni tipologia umana), Nonna Papera mette da parte ago e filo e comincia a scrivere sulla lavagna le formule della radice pentagonale dell'uovo cubico di Colombo a cui nessuno studioso è mai riuscito ad arrivare. Rimesse le sue lenti normali non si capacita di ciò che ha fatto e, spaventata, si allontana da quella lavagna andando immediatamente a cucinare;
                                                                                                                                                                                                                  un segretario 'fantozziano' di Scrooge trema di fronte ai pochi errori fatti sul Libro Mastro rischiando il posto di lavoro ma quando indossa 'quelle' lenti mal riuscite diventa imbattibile in somme e consuntivi, tirando un sospiro di sollievo (e confermando a Paperone i suoi sospetti su quelle lenti speciali);
                                                                                                                                                                                                                  Mastro Leoni è l'unico artigiano di lenti rimasto sulla piazza dopo che tutti gli altri (grandi e piccoli) sono stati costretti a chiudere per le volontà monopoliste dello zione. Egli resiste nonostante le pressioni 'cattive' (dopo quelle 'buone') di un Paperone che arriva ad assoldare due scagnozzi per 'ammorbidire' la volontà dell'artigiano;
                                                                                                                                                                                                                  Scrooge torna ad essere 'tenero' (come un bimbo) quando, svegliatosi per l'allarme notturno da infiltrazioni bassottesche nel Deposito, viene appositamente 'frenato' dal Nonno che lascia sul pavimento dei rari dobloni di Casimiro II che non appartengono alla sua collezione e, impressionato da ciò, dimentica gli allarmi e comincia a contarli uno ad uno, credendo che una fata benigna glieli abbia lasciati;
                                                                                                                                                                                                                  sarà proprio Mastro Leoni, l'artigiano vessato, ad aiutare lo zione nel recupero del denaro rubato, quando si renderà conto di essere stato involontariamente complice dei Bassotti.

                                                                                                                                                                                                                  Due storie lunghe di Topolino si alternano a quelle brevi del Papersera e di Lillo.
                                                                                                                                                                                                                  La prima è di Marconi-Gatto (La sparizione delle Noci) dove ex rangers tagliano illegalmente alberi per rivendere il prezioso legno, scoperti da due campeggiatori insospettiti (Mickey e Goofy, più il primo del secondo).
                                                                                                                                                                                                                  Nel "Francobollo rivelatore" Topolino, attraverso un cofanetto vinto ad un'asta, è coinvolto in una storia di gioielli rubati dove una scocciata Minnie non mostra molto interesse per la vicenda, lasciando quello che chiama semplicemente 'un amico' a svolgere da solo le indagini.
                                                                                                                                                                                                                  ________________________________________________________________________________
                                                                                                                                                                                                                  Allegria Ragazzi! Sono arrivate le bolle di sapone di Qui Quo Qua!
                                                                                                                                                                                                                  Uno sceriffo, un cowboy, un messicano, un pistolero sono i protagonisti dell "Assalto alla Jac Bank", bellissima scatola gioco della Clementoni con i disegni di Jacovitti.
                                                                                                                                                                                                                  Tre bei revolver della serie 'Grandi Sceriffi': Georgia Kid (12 colpi) - Nebraska Kid (12 colpi) - Jessica Kid (8 colpi) Le giocarmi MAM fanno soltanto PAM!
                                                                                                                                                                                                                  Come nel precedente albo, Paperoga ci spiega (in Oggi Lavoro Io) come montare la quasi tenda pon pon.
                                                                                                                                                                                                                  "Una volta per uno" è il racconto di Andrea Fanton.
                                                                                                                                                                                                                  "Tutti a galla!" - Reportage a colori sui centri di addestramento del Coni per imparare a nuotare.
                                                                                                                                                                                                                  Si parla e si vedono buoi muschiati (veri) provenienti da Scandinavia, Groenlandia e Alaska mentre Mako è un bellissimo scimmiotto (di peluche) acrobata dagli occhi roteanti e Tim è una colomba della pace (di plastica) che vola.


                                                                                                                                                                                                                  GIUGNO 1973



                                                                                                                                                                                                                  http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++198

                                                                                                                                                                                                                  Nella "Indomabile domatrice" (illustrata armoniosamente da Luciano Gatto) Amelia vive in un castello a dirupo su un enorme scoglio e non ha al suo fianco Gennarino bensì due corvi parlanti e opinionisti (influenze da storie Made in Usa).
                                                                                                                                                                                                                  Volendo prendere ll posto di una domatrice di leoni che si spaccia come erede di PdP, una volta messala ko nella carrozza del circo dove lavora, la DeSpell non si preoccupa, stranamente, di assumerne le sembianze, limitandosi ad indossare i suoi costumi. Paperino e Paperoga, cronisti del Papersera, pensando di intervistare la vera domatrice presunta erede (forse si preoccupano pure in tal senso) danno del filo da torcere ad Amelia.
                                                                                                                                                                                                                  Le avventure dei due cugini al Papersera continuano nelle brevi che seguono fra le quali troviamo, magnificamente illustrati da Al Hubbard, gli Aristogatti in una storia più lunga del solito (15 tavole - Romeo e la debacle degli AccalappiaGatti) con tutti i protagonisti del film animato originale uscito tre anni prima.
                                                                                                                                                                                                                  Chiude un Gatti agli inizi con una storia di Super Pippo.
                                                                                                                                                                                                                  ________________________________________________________________________________
                                                                                                                                                                                                                  Copertina con un nipotino dalle misure sproporzionate.
                                                                                                                                                                                                                  Subbuteo (il calcio in miniatura) ti attende per Monaco 74: infatti l'anno successivo, parallelamente ai Mondiali 'normali', ci saranno anche quelli in miniatura le cui iscrizioni sono prorogate fino al 31 ottobre.
                                                                                                                                                                                                                  "Lauta mancia a chi ritrova Gimbo" è il racconto di A.M. Dell'Acqua.
                                                                                                                                                                                                                  'Carosello' è una tele-tombola a quiz. Atlantic presenta tutti i soldati d'Italia ancora a 100 lire ('quando tutto costa di più: pensa, ragazzo'). Ci sono anche statuine di Hitler, Mao, Stalin e Mussolini!
                                                                                                                                                                                                                  Jolly è un revolver a 8 colpi preferito dai giocatori d'azzardo che frequentano i tavoli verdi degli Show Boats.
                                                                                                                                                                                                                  Fantastici castelli da costruire con 'Exin' in bellissime scatole che contengono anche statuine di diversi personaggi medievali.
                                                                                                                                                                                                                  Abbonati, attenzione!
                                                                                                                                                                                                                  L'Almanacco in vacanza con voi al mare, ai monti, ai laghi: basta scrivere il nuovo indirizzo almeno 20 giorni prima della partenza.
                                                                                                                                                                                                                  Coloratissimo reportage da Alicante sulla Fiesta di San Giovanni.
                                                                                                                                                                                                                  Possibile? Ma no, non ci credo! Eppure... è in edicola Paperino Miliardario!
                                                                                                                                                                                                                     
                                                                                                                                                                                                                  « Ultima modifica: Martedì 1 Apr 2014, 09:59:13 da leo_63 »

                                                                                                                                                                                                                  *

                                                                                                                                                                                                                  fabrizio sonnino
                                                                                                                                                                                                                  Allegro Castoro

                                                                                                                                                                                                                  • *
                                                                                                                                                                                                                  • Post: 1
                                                                                                                                                                                                                  • Esordiente
                                                                                                                                                                                                                    • Offline
                                                                                                                                                                                                                    • Mostra profilo

                                                                                                                                                                                                                    Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                    Risposta #104: Sabato 8 Feb 2014, 15:52:07
                                                                                                                                                                                                                    Cortesemente, è possibile postare la pagina dell'almanacco di giugno '73 nella quale si pubblicizzano le selezioni Subbuteo per i mondiali del 1974.

                                                                                                                                                                                                                    *

                                                                                                                                                                                                                    Paperotto il mozzo
                                                                                                                                                                                                                    Ombronauta
                                                                                                                                                                                                                       (3)

                                                                                                                                                                                                                    • ****
                                                                                                                                                                                                                    • Post: 774
                                                                                                                                                                                                                    • Dimwitty Duck
                                                                                                                                                                                                                      • Offline
                                                                                                                                                                                                                      • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                                                       (3)
                                                                                                                                                                                                                      Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                      Risposta #105: Martedì 11 Feb 2014, 08:50:18
                                                                                                                                                                                                                      Cortesemente, è possibile postare la pagina dell'almanacco di giugno '73 nella quale si pubblicizzano le selezioni Subbuteo per i mondiali del 1974.

                                                                                                                                                                                                                      Io vedo in proposito una pagina di Subbuteo: modalità iscrizione al campionato Monaco 74 – trofeo John Waddington. Se si tratta di questa vedo di provarci !

                                                                                                                                                                                                                      LUGLIO 1973

                                                                                                                                                                                                                      http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++199



                                                                                                                                                                                                                       Efficace la copertina nel mostrare l’effetto della calura, sul retro Politoys in un’ennesima reclame scioccante dei suoi modellini in scala (Lotus Formula 1), stavolta basata proprio sul tema delle proporzioni : Politoys le fa grandi un po’ più piccole.
                                                                                                                                                                                                                      In questo periodo si sente una grande dimestichezza coi paperi, già basata su una provata esperienza, sempre tuttavia avidissima di nuove avventure entusiasmanti. I paperi sono amici vicini e ben conosciuti, in apertura della prima storia i nipotini irrompono immediatamente presso la scrivania dello zione mezzo sprofondata nel denaro. E’ questo l’incipit di ‘Zio Paperone e la psicosi della metempsicosi ‘, nel corso della quale tra il divertimento più puro sapremo dare un significato a questo ermetico titolo. Dal museo egizio col pedante prof. Cicala a Gastone alle prese con un recalcitrante caprone sino alla metempsicosi vera e propria, se così si può dire !
                                                                                                                                                                                                                      Brevi Cip e Ciop con Paperino e compagna al picnic, Madelman personaggio uso Big Jim Distribuito dalla Zeni Import di Milano. A seguire ‘Romeo e il ricupero della corona’ : non so dire quanto mi piacciano le avventure di Romeo e i gatti del vicolo alle prese con la loro vita randagia raccontata con grande fantasia, inesauribile spirito ed il giusto disincanto. Non a caso questo sequel fumettistico degli ‘Aristogatti’ ha avuto un buon successo, proprio perché incentrato in massima parte sulla parte meno nobile e più divertente dei personaggi. Anche se stavolta Romeo e C. incontrano re Carlo di Vicolandia , stiamo bene a vedere infine in che consiste la sua nobiltà. Assai divertente, eppure tocca il cuore di un essere umano che ama queste bestiole.  Le scimmie per parte loro sono animali davvero brutti a vedersi, la Solaroli è riuscita a stilizzarle opportunamente e presenta il gradevolissimo scimmiotto Moko.
                                                                                                                                                                                                                      Curiosa storia ‘Zio Paperone e il rovesciamento cosmico’ : ormai tutto è possibile ai paperi e il decano parte in solitario volo galattico alla ricerca di nuove ricchezze sotto lo sguardo preoccupato dei nipoti, sorprese a non finire tra torce antigravitazionali e repentini cambi di carattere dei personaggi. Chi l’indovina è bravo stavolta mette in palio Elettro Bral, un gioco educativo fantastico sul mondo dell’elettricità che, se non mi ha fatto diventare elettricista, ha contribuito a far nascere in me una passione che conservo tuttora.
                                                                                                                                                                                                                      Lillo, il Medioevo a Caserta ed in chiusura uno dei misteriosi casi di Topolino.
                                                                                                                                                                                                                      Retrocoperta : modelli Shocking Line novità di grande formato, che uniscono le funzioni tipiche di un giocattolo alla perfezione di riproduzione in scala.
                                                                                                                                                                                                                       

                                                                                                                                                                                                                      AGOSTO 1973

                                                                                                                                                                                                                      http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++200



                                                                                                                                                                                                                      Se per zio Paperone e C. - tra le varie novità - il Papersera ha aperto un nuovo prezioso filone, le GM hanno introdotto l’argomento bomba dell’ecologia, e lo spazio galattico nuovi traguardi per incessanti nuove spinte propulsive, Topolino evidentemente è fermo nel suo ruolo di perfetto detective. Si apprezza ad ogni modo lo scenario variato della storia di apertura in tema western e con il cattivo ex-attore con relativi trucchi, per stemperare al massimo la seriosità del protagonista. Finalmente le due pagine di barzellette tutte per il Sansone Show, tanto comico, quanto sensibile ed …incontenibile, un must di lunghissimo successo i suoi esercizi ginnici assieme alla padrona seguendo il corso televisivo. Le indimenticabili storie brevi dei bassotti che li hanno resi di una simpatia assoluta pur nel loro irrinunciabile ruolo ladresco : occhi, occhi dappertutto … come sfuggirvi ? Può darsi che ‘La banda bassotti ed il covo mobile’ sia un primo esercizio per il loro irresistibile successivo e scassatissimo covo-roulotte. Siamo anche in piena fioritura delle vicende della Redazione del Papersera. In ‘Zio Paperone e la giornata della gentilezza’ mi piace sottolineare il ruolo positivo di Paperina nel favorire un clima sereno in ufficio, anche se non proprio tutto andrà come previsto. Qui Paperino …Quack approda anche su Almanacco con la delicatezza ma anche – spiritosamente dissimulata – la ferma ed opportuna assertività della compianta Elisa Penna. Nuova ed evocativa l’illustrazione del racconto ‘Un cartoccio di Aguglie’.
                                                                                                                                                                                                                      ‘Pippo e il cono allo specchio’ ci dona due esilaranti espedienti di Pippo per allungarsi ed accorciarsi, mentre Topolino in queste brevi è in una veste decisamente più simpatica.
                                                                                                                                                                                                                      Sogno o son desto ? Crystal Ball, colorate bolle di plastica atossiche che non scoppiano. Tutto sembra appare, no … è veramente perfetto in questi anni. Persino la ‘Segretaria per tutti’ fa capolino su Almanacco.
                                                                                                                                                                                                                      I bassotti a consulto da una mora e sportiva indovina ? Per finire in un megaflipper manovrato da Paperone. E’ ‘Uno strapazzabassotti per Paperone’, davvero la fantasia appare non avere più limiti, e al momento giusto non manca la riflessione : nuovamente sottolineo alla grande il ruolo di Paperina – oggi ingiustamente bistrattata – nel convincere zio Paperone a farsi carico dei debiti di Paperino. Nuova collezione modelli autoarticolati della Solido, perfetti, robustissimi (se poi pensiamo a quelli di oggigiorno…) e con funzioni allettanti.
                                                                                                                                                                                                                      Super Pippo, i superveloci veicoli del futuro (ma leggiamo bene: ipotetici), e pezzo forte finale ‘Zio Paperone e l’evasione fiscale’.  Una trama ancora nuova, diversa, impensabile, esilarante, che prima solletica un comportamento scorretto, lo provoca, quasi lo realizza … ma poi è ben ferma nel riportarci all’etica corretta col ruolo chiave dei nipotini – GM. E compie persino il miracolo di non apparire per questo pedante, con il contraccolpo di coda finale. Ma come le pensavano !!!
                                                                                                                                                                                                                       

                                                                                                                                                                                                                      SETTEMBRE 1973

                                                                                                                                                                                                                      http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++201



                                                                                                                                                                                                                      Aprono ‘Le Giovani Marmotte e la costruzione dello zoo’. Dal salvataggio di una camionata di animali selvaggi dalle grinfie di contrabbandieri all’allestimento di uno zoo c’e’ di mezzo il convincere tre ricchi signori del Club del Golf lì appresso . Uno spallato e prestante baffuto bellimbusto, un antropomorfo suino e un pennuto dopo varie vicissitudini sapranno essere generosi, e mi piace notare l’enfasi data, già in questo periodo, alla necessità di spazi ampi ed adatti per ospitare gli animali in cattività.
                                                                                                                                                                                                                      Nuovo trapano Jolly Drill della Nuova Faro di Omegna, i Pugilatori della Solaroli, l’accattivante linea di modernissimi astucci scolastici ‘I Sagomati’ della Regis. Guardiamoli : sono attuali ancora oggi.
                                                                                                                                                                                                                      ‘Archimede e la casa lavatrice’ è breve ma lascia il segno con l’annaffiatore automatico e la fulgida casa tonda e rotante, facile a questo punto indovinare che succede. Supermarket Atlantic per giocare alla spesa, è davvero ben fatto, componibile, attraente e fedelissimo alla realtà, peccato che costicchi (pensate che un solo scaffale lineare costa 5.000 lire !). Accontentiamoci del carrello con prodotti a 750 lire o delle simpatiche scatolette di prodotti a 100 lire. ‘Paperoga regista da ‘Serali’, per la serie Papersera un manoscritto con la vita di Paperone, raccontata da lui stesso, sta per divenire un film, cominciando dai suoi rapporti con Dinamite Bla, un vero sacrilegio per i fanatici della continuity, un vero divertimento per tutti.
                                                                                                                                                                                                                      Quasi per compensare questo sacrilegio una vicenda storica in ‘Paperino e l’acro fumoso’, in cui si raccontano storie di un antenato di Paperino che, tra le altre cose, fabbricò – bisogna leggere come ! – una calza lunga trenta chilometri. Ma Paperino e nipoti nell’oggi sanno mettere a frutto la sua eredità in barba a zio Paperone.
                                                                                                                                                                                                                       ‘Archimede e la voce che scrive’ … Rockerduck e Paperone si contendono questa nuova invenzione, ma se questa meccanizzazione lasciasse senza lavoro due milioni di dattilografe che farebbe Archimede ? Leggiamo la decisione dell’inventore, grande anche in questo. Foto Quiz n. 175, Helmut Berger all’apice della sua carriera e primo piano su Agostina Belli, sportivissima in salopette e tacconi con megazeppe. Altre storie brevi tra cui Paperino e Gastone alle prese con una statuetta portasfortuna dall’aspetto effettivamente inquietante.
                                                                                                                                                                                                                       
                                                                                                                                                                                                                       :D Nel cuore del periodo papero d’oro, annate mature, mitiche ed insostituibili.

                                                                                                                                                                                                                      'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                                                                                                                                                                      'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                                                                                                                                                                      *

                                                                                                                                                                                                                      MarioCX
                                                                                                                                                                                                                      Cugino di Alf
                                                                                                                                                                                                                         (1)

                                                                                                                                                                                                                      • ****
                                                                                                                                                                                                                      • Post: 1351
                                                                                                                                                                                                                        • Offline
                                                                                                                                                                                                                        • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                                                         (1)
                                                                                                                                                                                                                        Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                        Risposta #106: Giovedì 13 Feb 2014, 21:15:42
                                                                                                                                                                                                                        Storie belle, copertine bellissime ed evocative di fascino vintage, reclame di altri tempi...un plauso all'opera enciclopedica di paperotto.
                                                                                                                                                                                                                        Mette l'acquoilina in bocca da acquisti in blocco su ebay!
                                                                                                                                                                                                                        ...ho la febbre, ma ti porto fuori a bere...

                                                                                                                                                                                                                        • ****
                                                                                                                                                                                                                        • Post: 774
                                                                                                                                                                                                                        • Dimwitty Duck
                                                                                                                                                                                                                          • Offline
                                                                                                                                                                                                                          • Mostra profilo

                                                                                                                                                                                                                          Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                          Risposta #107: Venerdì 14 Feb 2014, 08:20:27
                                                                                                                                                                                                                          ... che è poi quanto ha fatto Paperotto stesso alcuni anni fa compiendo la pazzia di pagare anticipatamente  :P su ebay 250 euro per il blocco del grosso dei fascicoli.
                                                                                                                                                                                                                          'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                                                                                                                                                                          'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                                                                                                                                                                          *

                                                                                                                                                                                                                          Fast e Furious
                                                                                                                                                                                                                          Papero del Mistero

                                                                                                                                                                                                                          • **
                                                                                                                                                                                                                          • Post: 228
                                                                                                                                                                                                                          • 2003-2018: 15 anni di passione!!
                                                                                                                                                                                                                            • Offline
                                                                                                                                                                                                                            • Mostra profilo

                                                                                                                                                                                                                            Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                            Risposta #108: Domenica 16 Feb 2014, 14:46:46
                                                                                                                                                                                                                            Dopo Topolino il Mega almanacco è stato il miglior fumetto di sempre.

                                                                                                                                                                                                                            Anche se le storie erano poche, erano tante e tutte bellissime.
                                                                                                                                                                                                                            Questo giornale mi manca moltissimo :'(

                                                                                                                                                                                                                            *

                                                                                                                                                                                                                            hendrik
                                                                                                                                                                                                                            Dittatore di Saturno
                                                                                                                                                                                                                               (1)

                                                                                                                                                                                                                            • *****
                                                                                                                                                                                                                            • Post: 3151
                                                                                                                                                                                                                            • W Carlo Barx!
                                                                                                                                                                                                                              • Offline
                                                                                                                                                                                                                              • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                                                               (1)
                                                                                                                                                                                                                              Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                              Risposta #109: Domenica 16 Feb 2014, 15:09:54
                                                                                                                                                                                                                              Anche se le storie erano poche, erano tante e tutte bellissime.
                                                                                                                                                                                                                              :-?
                                                                                                                                                                                                                              ... non ferma a Verkuragon!

                                                                                                                                                                                                                              *

                                                                                                                                                                                                                              Cornelius Coot
                                                                                                                                                                                                                              Imperatore della Calidornia

                                                                                                                                                                                                                              • ******
                                                                                                                                                                                                                              • Post: 10013
                                                                                                                                                                                                                              • Mais dire Mais
                                                                                                                                                                                                                                • Offline
                                                                                                                                                                                                                                • Mostra profilo

                                                                                                                                                                                                                                Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                                Risposta #110: Domenica 16 Feb 2014, 16:25:21
                                                                                                                                                                                                                                Dopo Topolino il Mega almanacco è stato il miglior fumetto di sempre.

                                                                                                                                                                                                                                Il Mega è figlio (non so quanto legittimo) dell'Almanacco Topolino ::)
                                                                                                                                                                                                                                Personalmente preferisco il 'padre' :P
                                                                                                                                                                                                                                « Ultima modifica: Domenica 16 Feb 2014, 16:26:16 da leo_63 »

                                                                                                                                                                                                                                *

                                                                                                                                                                                                                                Fast e Furious
                                                                                                                                                                                                                                Papero del Mistero

                                                                                                                                                                                                                                • **
                                                                                                                                                                                                                                • Post: 228
                                                                                                                                                                                                                                • 2003-2018: 15 anni di passione!!
                                                                                                                                                                                                                                  • Offline
                                                                                                                                                                                                                                  • Mostra profilo

                                                                                                                                                                                                                                  Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                                  Risposta #111: Domenica 16 Feb 2014, 19:08:08
                                                                                                                                                                                                                                  :-?

                                                                                                                                                                                                                                   :-[
                                                                                                                                                                                                                                  Scusa volevo dire che erano brevi, ma tante

                                                                                                                                                                                                                                  • ****
                                                                                                                                                                                                                                  • Post: 774
                                                                                                                                                                                                                                  • Dimwitty Duck
                                                                                                                                                                                                                                    • Offline
                                                                                                                                                                                                                                    • Mostra profilo

                                                                                                                                                                                                                                    Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                                    Risposta #112: Lunedì 17 Feb 2014, 11:05:24
                                                                                                                                                                                                                                    Se leggi nei primi post di questo topic, si osserva il passaggio da Almanacco a Mega Almanacco, il quale ne mantiene (se non altro...) la numerazione.

                                                                                                                                                                                                                                    Molte storie brevi apparse su Mega Almanacco a metà anni ottanta sono state realizzate in sudamerica negli anni settanta e sono secondo me fantasiosissime e stupende - per esempio il ciclo di Paper Bat !
                                                                                                                                                                                                                                    « Ultima modifica: Lunedì 17 Feb 2014, 11:06:06 da dr.Strano »
                                                                                                                                                                                                                                    'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                                                                                                                                                                                    'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                                                                                                                                                                                      Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                                      Risposta #113: Giovedì 20 Feb 2014, 15:04:17
                                                                                                                                                                                                                                      anche quelle di Pennino

                                                                                                                                                                                                                                      *

                                                                                                                                                                                                                                      Cornelius Coot
                                                                                                                                                                                                                                      Imperatore della Calidornia
                                                                                                                                                                                                                                         (4)

                                                                                                                                                                                                                                      • ******
                                                                                                                                                                                                                                      • Post: 10013
                                                                                                                                                                                                                                      • Mais dire Mais
                                                                                                                                                                                                                                        • Offline
                                                                                                                                                                                                                                        • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                                                                         (4)
                                                                                                                                                                                                                                        Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                                        Risposta #114: Venerdì 28 Feb 2014, 12:39:32

                                                                                                                                                                                                                                        OTTOBRE 1973



                                                                                                                                                                                                                                        http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++202

                                                                                                                                                                                                                                        Eccentrica storia d'apertura disegnata da Scala e scritta da non si sa chi. Paperone interagisce con il Commissario Basettoni (è lui, anche se non viene mai nominato) e con un pittore hippy, Leonardo De Giottis, specializzato in quadri raffiguranti semplicemente dei grandi numeri. Via dei Galli (spennati) è il centro del quartiere hippy della Duckburg anni 70, luogo di spionaggio e inseguimento tra falsi mercanti d'arte e polizia, in un clima abbastanza surreale da far credere che il soggetto provenga dall'Overseas Studio Program americano anche se, curiosamente, Paperone traduce in 7 miliardi e mezzo di lire un costo di 12.345.679 dollari.
                                                                                                                                                                                                                                        Quante brevi d'Oltreoceano! Considerando i 3 episodi 'Dal Taccuino di Pippo' sono addirittura 10! Tra queste segnalo la Mappa Ottuagenaria di Tony Strobl dove i nipotini aspettano di diventar maggiorenni per non dare allo zione l'80% di un ipotetico tesoro segnato su una vecchia mappa trovata nella soffitta di Eufemio Anitrelli, pronipote del famoso rapinatore di treni di 80 anni prima.
                                                                                                                                                                                                                                        Le poco convincenti matite di Gatti illustrano la storia finale (sempre di autore sconosciuto) dove Paperone indice l'ennesima gara per designare il suo erede universale tra Paperino e Gastone. Risultato finale sarà la cattura di un serpente marino alaskano che Scrooge vuole per il suo Zoo (tema oggi politicamente scorretto). Tra i due litiganti i terzi godono: QQQ, designati dallo zione 'candidati primari nella corsa all'eredità'.
                                                                                                                                                                                                                                        _______________________________________________________________________________

                                                                                                                                                                                                                                        Già si parla di Monaco 74 e del parallelo Trofeo John Waddington di calcio in miniatura Subbuteo.
                                                                                                                                                                                                                                        Solo nelle edicole di Bologna-Firenze-Milano-Roma-Torino c'è il nuovo moderno album di francobolli con relative bustine: tutti gli altri potranno ricevere l'album con bustina omaggio (200 lire) e un'altra bustina con 8 francobolli (100 lire) scrivendo alle 'Edizioni Il Francobollo' di Roma.
                                                                                                                                                                                                                                        Supermarket Atlantic sono costruzioni componibili che riproducono scaffali e carrelli di un normale supermercato.
                                                                                                                                                                                                                                        Bellissime cartelle della Regis per la scuola (che inizia in questo mese) in colore blu-verde-rosso, tipo 'ma' (a mano), 'za' (a zainetto) e 'tra' (a tracolla) con stampati la Union Jack Carnaby St. oppure ovali con i volti dei più noti characters Disney: parola di Regismondo... parola di Re!
                                                                                                                                                                                                                                        La lunga storia di un piccolo orsacchiotto in 9 foto in bianconero. 'Una nave in bottilgia' è il racconto del mese di Massimo Rossi.


                                                                                                                                                                                                                                        NOVEMBRE 1973



                                                                                                                                                                                                                                        http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++203

                                                                                                                                                                                                                                        Una storia italiana è posta a metà albo (quella di Massimo De Vita) e l'altra, come solito, alla fine (quella di Luciano Gatto). Questo perché come storia d'apertura abbiamo un'americana di Strobl (Topolino e il Radio-dente) dove Pippo, inizialmente terrorizzato da una  visita dentistica, dopo che gli è stata posta una capsula ricetrasmittente, è coinvolto in un'avventura che lo porterà (insieme a Mickey) in Germania, in un castello sul Reno, ospite 'forzato' di bellimbusti che hanno rapito un amico radiotrasmettitore di Topolino.
                                                                                                                                                                                                                                        Nel 'Deserto che ride' zio Paperone, in cerca di un braccio destro, trova un sinistro figuro che lo trasporta nei territori indiani dove il Manuale GM e il Decino portafortuna lo aiuteranno a ribaltare una situazione diventata pericolosa.
                                                                                                                                                                                                                                        Nel 'Regalo di Compleanno' (scritto da Elisa Penna) protagonista è la struzza Matilda che, regalata dai nipotini a Paperone, viene rispedita al mittente quando questi si accorge che l'onnivera bestiola ha ingurgitato alcune sue monete. Un uovo con 'sorpresa' depositato prima di andarsene (come 'gesto riparatore', secondo Scrooge) convince lo zione a ricercarla in Africa.
                                                                                                                                                                                                                                        Tra le brevi da segnalare il detective Shamrock Bondes, personaggio frequente in questi anni, alle prese con dei Bassotti che vogliono emularlo. Poi un ennesimo scontro tra Donald e nipoti per vincere una maximedaglia d'oro (non autentico) messo in palio tra le GM da un truffatore per farsi recuperare una collana rubata persa precedentemente.
                                                                                                                                                                                                                                        ________________________________________________________________________________
                                                                                                                                                                                                                                        Il decimo episodio di Narciso Story e il racconto di A. Eanton (L'Ultimo Poker) racchiudono due servizi sul 'fatidico secondo' (quella minuscola entità fatidica in sport quali il nuoto, l'atletica, il ciclismo e l'automobilismo) e sulla riserva faunistica di Hai Bar nel deserto palestinese (in territorio israeliano), dove vivono al sicuro dai rapaci e dai cacciatori gazzelle, orsi, stambecchi e onagri, tutti animali citati nella Bibbia e nei Vangeli (l'onagro è l'asino cavalcato da Gesù al suo ingresso in Gerusalemme nella Domenica delle Palme).
                                                                                                                                                                                                                                        Dal Corriere del Divertimento (edizione straordinaria) si apprende che è nato il proiettore sonoro Baby Sound, professionale ma più adatto ai bambini, in due modelli da 55.000 e 63.000 lire.


                                                                                                                                                                                                                                        DICEMBRE 1973



                                                                                                                                                                                                                                        http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++204

                                                                                                                                                                                                                                        Rodolfo Cimino apre l'ultimo Almanacco dell'anno con 'ZP e la città invisibile', storia ambientata nel vicino deserto dove i paperi cercano (con uno speciale e immenso telescopio) frammenti di una città perduta. In realtà la vecchia ghost town è solo 'nascosta' con meccanismi tali da uscire e rientrare dall'interno di una roccia, facendo si che i suoi momentanei visitatori vengano espulsi con craniate tali da far perdere loro la memoria di ciò che hanno visto.
                                                                                                                                                                                                                                        In 'Topolino e la Valle degli Indios Cerkaguayos' trovo una impronta gottfredsoniana ed infatti l'autore dei disegni è Bill Right che ripassò a china molte storie di Floyd. Attraverso bambole parlanti, Mickey e Minnie raggiungono, superando mille pericoli, un loro bisnonno, Ratmuské, da tempo esiliatosi in una sperduta valle desertica, vivendo dei prodotti della natura (tra i quali grosse zucche speciali) insieme ai nativi del luogo.
                                                                                                                                                                                                                                        Nell'ultima storia dell'albo sempre i due roditori, questa volta in Begonia, dove una perfida duchessa tenta di usurpare il locale trono ad una giovane principessa.
                                                                                                                                                                                                                                        Tra le brevi da notare due furbetti: Pippo, che nel suo locale porta mega hamburger ai clienti posti vicino le vetrate (in modo che possano essere visti dai passanti all'esterno) e piccoli panini ai cienti del bancone, e Tania, un'amica di Paperina, che per fare una giornata di shopping (prima) e una settimana in crociera (poi), rifila il suo cagnone indiavolato ad un povero (e poco furbo) Paperino.
                                                                                                                                                                                                                                        ________________________________________________________________________________
                                                                                                                                                                                                                                        Elisa Penna torna a scrivere i racconti per l'Almanacco con 'Il Cucciolo della Rotaia'.
                                                                                                                                                                                                                                        A dicembre, tempo di regali per Natale, molte sono le novità proposte:
                                                                                                                                                                                                                                        'Scacco al Re!' insegna a giocare a scacchi mentre la scatola dei Giochi Olimpici è un quiz sportivo. Le Armoduli sono le armi più famose dei personaggi più famosi.
                                                                                                                                                                                                                                        Ultima Edizione per il Corriere del Divertimento dove il proiettore sonoro Baby Sound è sceso al prezzo di 38.000 lire!
                                                                                                                                                                                                                                        L'omino Lexi conosce tutto: un mini computer con bellissime schede, 42.000 combinazioni, una vera enciclopedia per giocare.
                                                                                                                                                                                                                                        Exin Castelli propone diverse scatole di castelli medievali montabili corredate da statuine di personaggi d'epoca.
                                                                                                                                                                                                                                        La Clementoni conferma il successo di Mondo Papero, altra scatola di giochi con pozzi di petrolio, raffinerie e miniere d'oro: un po' come 'Paperopoli', il grande gioco degli affari d'oro, omaggio per gli abbonati dell'Almanacco in alternativa al libro cartonato 'I clamorosi colpi della Banda Bassotti'.
                                                                                                                                                                                                                                        « Ultima modifica: Martedì 1 Apr 2014, 09:49:08 da leo_63 »

                                                                                                                                                                                                                                        *

                                                                                                                                                                                                                                        Paperotto il mozzo
                                                                                                                                                                                                                                        Ombronauta
                                                                                                                                                                                                                                           (3)

                                                                                                                                                                                                                                        • ****
                                                                                                                                                                                                                                        • Post: 774
                                                                                                                                                                                                                                        • Dimwitty Duck
                                                                                                                                                                                                                                          • Offline
                                                                                                                                                                                                                                          • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                                                                           (3)
                                                                                                                                                                                                                                          Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                                          Risposta #115: Martedì 11 Mar 2014, 10:36:41
                                                                                                                                                                                                                                          GENNAIO 1974 
                                                                                                                                                                                                                                          http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++205



                                                                                                                                                                                                                                          Da quest’anno un ultimo particolare, piccolo ma di grande evidenza qual è la copertina ‘italiana’, si svecchia definitivamente perché la raggiunta maestria di Marco Rota soppianta col suo stile essenziale ma fine, espressivo, equilibrato, dinamico e definitivamente moderno, la vecchia guardia del buon Perego. Non per questo dimenticheremo costui, che continuerà per anni ancora ad accompagnarci in qualche storia coi suoi peculiari disegni, saporiti come il fragrante pane di una volta cotto in casa nella stufa.
                                                                                                                                                                                                                                          Un analogo passaggio sulle copertine degli Albi di Topolino l’avremo solo l’anno successivo. Ottimo questo miglior tempismo dell’Almanacco, che ci permette di considerarne l’aspetto esteriore finalmente al passo con la moderna grafica delle storie interne per la maggior parte degli anni settanta. E ciò non toglie nulla al piacere di tornare ad assaporare ogni tanto il sapore casereccio … del pane cotto nella stufa. Anzi, una vera fortuna, quando ancora c’era la possibilità di farlo, in tutti i sensi.
                                                                                                                                                                                                                                          Il grande Marco Rota da parte sua ci donerà una variante altrettanto piacevole di questa stessa immagine di copertina esattamente cinque anni più tardi, col n. 265 del Gennaio 1979.
                                                                                                                                                                                                                                          Topolino e Pippo nel misterioso caso di apertura devono fronteggiare i Bassotti, seguono le disavventure di Pippo. Qui…Paperino Quack ci dà qualche dritta su come lavare in casa il gatto ma chiede il nostro aiuto sui nomi da suggerire per i piccoli animaletti domestici perché ‘lui’ sta esaurendo la riserva. Interessante il Gioco dell’Oca proposto sulle pagine di Narciso per reclame Olio Belloli, con esplicate opportunamente molte varietà di funghi.
                                                                                                                                                                                                                                          Zio Paperone va coi nipotini a caccia di un tesoro ed a questo punto, se Topolino si è imbattuto nei bassotti, non trovate che una volta tanto questi paperi possano fronteggiare Gambadilegno ? Detto e fatto !
                                                                                                                                                                                                                                          Sulla scia del progresso che anche in campo giocattoli fa sì che nulla sia simile a prima, ecco finalmente anche su queste pagine Big Jim Mattel, qui in premio per ‘Chi l’indovina è bravo’. Ne ‘La fissazione di Rockerduck’ troviamo il simpatico e ricorrente sosia mendicante di Paperone, qui chiamato cugino Mc Paperon. Articolo dedicato all’autore delle barzellette di Sansone, devo dire che sono da sempre le mie preferite tra quelle pubblicate su Topolino ed affini, per il modo tutto comicamente speciale con cui coniugano l’irruenza e la forza del simpatico alano con la sua sensibilità e delicatezza di sentimenti. Qualcosa di completamente diverso e per me certo più apprezzabile, per esempio, dello sfacciato egoismo del gatto Isidoro.  E’ proprio di questo periodo un aggiornamento estetico del volto del padrone di Sansone che sarà baffuto e più spigoloso.
                                                                                                                                                                                                                                          Pippo è maniaco della bici, Archimede è alle prese con un terribile neonato-robot costruito da Spennacchiotto. L’ufficio di collocamento Quack manda invece Paperino dal professor Provet, un malintenzionato dai sembianti uso prof. Zantaf, che comincia la sua trama criminale rendendolo simile allo zio Paperone.
                                                                                                                                                                                                                                          Con una grafica di sicuro impatto la Fiat 126 ‘giovanisce il traffico e voi’ mietendo i suoi primi anni di successi, quando ancora non esisteva la versione Personal. Illuminante articolo sulla figura di Sherlock Holmes ed un reportage sull’ultimo superstite di una tribù amazzonica che mi ha lasciato a bocca aperta: in un mondo ormai anche in questa sensibilità già definitivamente moderno, come non mi stanco mai di ripetere, leggiamo chiara l’amarezza per l’irrimediabile perdita di queste culture indios sotto l’incalzante avanzare della ‘civiltà’. Ottima storia finale ‘Zio Paperone e l’uccello dollarifero’ : è FANTASTICAMENTE FAVOLOSO che non esista ormai vegetale o animale o oggetto inanimato che riesca a sottrarsi all’eccentrico coinvolgimento con oro, dollari, monete e similia, per la gioia o il ‘dolore’ di zio Paperone e lettori ! Si tratta di una  vivacissima avventura dei paperi sempre in giro per il mondo, modernità vuole anche dire uno zio Paperone finalmente non più fastidiosamente duro, ovvero che interpreta il ruolo di duro con la giusta ironia. In particolare sottolineo la giusta consapevolezza di Paperino del valore delle sue collaborazioni con zio Paperone : o gli verrà dato il 25% del profitto o lo lascerà da solo, al che Paperone accetta. Per un soddisfacente equilibrio tra i due protagonisti paperi principali ciò – almeno in alcuni casi - è un traguardo importante.


                                                                                                                                                                                                                                          FEBBRAIO 1974
                                                                                                                                                                                                                                          http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++206



                                                                                                                                                                                                                                          In seconda di copertina una cosa che serve ad un’altra cosa (che non si vede se lui non c’e’), riuscito gioco di parole per descrivere esattamente il proiettore Tondo di Polistil.
                                                                                                                                                                                                                                          ‘Le giovani marmotte e il deposito dei trofei’ le vede alle prese con Paperino stufo avere coppe tra i piedi, con il nuovo piffero richiamo di Archimede e le giovani esploratrici. Arriva la poliziotta  ausiliaria Paperina che si imbatte nei redattori del Papersera in ‘Paperino e l’importanza al lieto fine’, scopriamo il perché del titolo.
                                                                                                                                                                                                                                          Alcune allieve di un college inglese realizzano piccole invenzioni sotto la guida dell’insegnante di scienze; Pippo con Gamba + complice; il sempre esilarante Paperoga si riduce a mal partito  nel marasma di una ricerca di mercato, seguito dai pensieri di Malachia; la raccolta di figurine ‘Europa’ propone ai piccoli immagini di fratellanza ed unione tra i popoli della comunità economica.
                                                                                                                                                                                                                                          Insolita storia splendidamente disegnata ancora per le GM in ‘Piccoli paperi grandi trovate’ :  da spanciarsi, tre giovanissime speranze del mondo della malavita – i bassottini – tentano di far evadere uno dei loro zii nello spettacolare contesto di un Luna Park. Per la serie Papersera Paperoga pare avere vinto un motoscafo; in ‘Paperino e la miniera spiritata’ i nipotini  sono sulle tracce di una miniera abbandonata grazie alle indicazioni bibliografiche di Paperina e Gastone, piacevolissimo esempio di collaborazione tra Paperino e il fortunato cugino per una volta senza rivalità. Qui …Paperino Quack segnala il ritorno, dal n. 951 di Topolino, della rubrica ‘I grandi amici di Topolino’. In chiusura, come già in gennaio, Topolino contro i bassotti  e sul retrocoperta Big Jim cintura nera di karatè.


                                                                                                                                                                                                                                          MARZO 1974
                                                                                                                                                                                                                                          http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++207



                                                                                                                                                                                                                                          Non lo ‘vedevamo’ solo da gennaio e già ci mancava : riecco il grande Marco Rota per la primaverile copertina con Super Pippo ed una svolazzante Clarabella, sul retro non perdiamo il modellino Politoys della Lancia Fulvia HF vincitrice di innumerevoli rally.
                                                                                                                                                                                                                                          Massima, suprema attenzione alla storia iniziale ‘Zio Paperone e le sabbiature a domicilio’. Gli anni tridimensionali di Cavazzano sono immediatamente rivelati da un gigantesco deposito a tutta pagina sotto la pioggia battente di un roboante temporale, quasi la scena di un avvincente film. Da una necessità terapeutica di zio Paperone, ancora meno duro e negli acciacchi bisognoso dei nipoti, ecco un’ottima idea commerciale che implicherà ingegnosi sabbiodotti nel deserto, con Rockerduck e bassotti della fantastica partita. Memorabili occasioni grafiche per lo stile dell’autore nel periodo, esaltate dal grande formato di Almanacco,  tra cui a pag 28 Paperone sul braccio di un enorme servitore nello scintillio della reggia dello snello sceicco, le visioni tecniche parallele Paperone/Rockerduck, interno notturno di autobotte con bassotti, pag 38. Per ben 45 pagine di storia vignette indescrivibili, meravigliose, ineguagliabili.
                                                                                                                                                                                                                                          Qui Quo Qua e l’albero del Giappone, un piccolo ippopotamo giunge alla Florida dal Congo, Paperino nell’intelligente ‘Vicende di vita vissuta’, bolle di sapone Qui Quo Qua, pugilatori meccanici ‘Raving Boxers’ della Solaroli dall’interessante aspetto robotico, Pippo con Clarabella ed uno zio di questa col fisico di Gambadilegno e testa identica alla nipote …  figuriamocelo un po !
                                                                                                                                                                                                                                          A Seattle si corre una regata con imbarcazioni fatte di scatole del latte vuote, realizzazioni veramente pregevoli ed originalissime, rigorosamente senza motori e giustamente riservate a chi sa nuotare ed ha appresso salvagenti di emergenza – non si sa mai ! - nel contempo i  lettori di Almanacco navigano felicemente nell’eccellenza stilistica e nell’irrefrenabile fantasia di annate papere al culmine del fulgore.

                                                                                                                                                                                                                                          Per finire ‘Zio Paperone e il carbon fuggiasco’, sia pure in una storia di media lunghezza un riuscito intrigo da sbrogliare.
                                                                                                                                                                                                                                          'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                                                                                                                                                                                          'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                                                                                                                                                                                          *

                                                                                                                                                                                                                                          Cornelius Coot
                                                                                                                                                                                                                                          Imperatore della Calidornia
                                                                                                                                                                                                                                             (4)

                                                                                                                                                                                                                                          • ******
                                                                                                                                                                                                                                          • Post: 10013
                                                                                                                                                                                                                                          • Mais dire Mais
                                                                                                                                                                                                                                            • Offline
                                                                                                                                                                                                                                            • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                                                                             (4)
                                                                                                                                                                                                                                            Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                                            Risposta #116: Domenica 23 Mar 2014, 22:04:33

                                                                                                                                                                                                                                            APRILE 1974



                                                                                                                                                                                                                                            http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++208

                                                                                                                                                                                                                                            I Bassotti si travestono due volte per gabbare Paperone: da califfi nelle 'Tribolazioni dell'Austerity' e da facoltosi banchieri nei 'Super Robot'.
                                                                                                                                                                                                                                            Nella prima storia Zio Paperone e le tribolazioni dell'Austerity Martina e Massimo De Vita ci mostrano come si viveva in quegli anni di crisi petrolifera (a vedere certe tavole, umoristicamente esagerate, si direbbe che si sta meglio oggi! Carrozze da Far-West trainate da buoi al posto degli autobus, cavalli invece che macchine, solo bici e risciò invece che motorini) e come lo zione riesca ad avvantaggiarsi della situazione (in fondo è sempre stato così economo che certe privazioni non lo spaventano). Acqua e Petrolio, è questo il grande scambio che il tycoon si appresta a fare: peccato che i califfi del Maway non siano esattamente tali! Paperoga fa un cameo (Martina raramente lo ha utilizzato) in cui trasporta lo zio in risciò, come in Cina.
                                                                                                                                                                                                                                            Giorgio Rebuffi autore completo della seconda storia dove falsi banchieri tengono occupato Paperone in una gara di robot tra Paperino e Gastone (divertente vedere i rispettivi automi caratterizzati dai classici cappelli dei due cugini) mentre loro, allontanandosi, iniziano a svaligiare il Deposito.
                                                                                                                                                                                                                                            Anche la storia di chiusura è intitolata a ZP (autentico mattatore di Aprile), scritta da un Siegel da poco approdato in Italia e illustrata armoniosamente da Boldrini. Ne "La Città d'Oro" Paperone approfitta di una debolezza di Rockerduck (parlare nel sonno) per carpire info e progetti al suo rivale.
                                                                                                                                                                                                                                            ________________________________________________________________________________
                                                                                                                                                                                                                                            Il Settimo Veliero è il racconto di Massimo Marconi illustrato da Claudio Mazzoli.
                                                                                                                                                                                                                                            Edizione Straordinaria del Corriere del Divertimento: un sonoro va a ruba! Il proiettore Royal Sound, professionale, automatico, ha l'obbiettivo zoom, bobine da 120 mt e potenziale di 3,5 watt.
                                                                                                                                                                                                                                            Pubblicità a doppia pagina per la 126, la più fedele piccola Fiat: l'erede della 500 è disegnata come un cane giallo e scodinzolante, con il muso della nuova utilitaria.
                                                                                                                                                                                                                                            "C'era una volta un edicolante che aveva tante copie del nuovo Classico di Walt Disney, ma in men che non si dica non ne ebbe più nemmeno una: i ragazzi gliele comprarono tutte. E sapete perché? Si trattava del favolosissimo Classico di Walt Disney 'Paperino racconta...' E' già in tutte le edicole: non vorrete perdervelo, vero?"
                                                                                                                                                                                                                                            Bell'articolo con foto a colori sul cantautore brasiliano Vinicius de Moraes intitolato 'Poesia e Musica'.
                                                                                                                                                                                                                                            Altro bel servizio (in b/n) sui cuccioli pezzati di leopardo, puma, elefante, 'adottati' da due coniugi americani che, una volta chiuso il loro negozio di animali esotici, hanno pensato di costruirsi uno zoo privato i cui abitanti sono spesso protagonisti di spot televisivi e di film.


                                                                                                                                                                                                                                            MAGGIO 1974



                                                                                                                                                                                                                                            http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++209

                                                                                                                                                                                                                                            Continuano le storie di Jerry Siegel, con le loro particolari atmosfere: è il turno di "Zio Paperone e il Robot investigatore" dove protagonista è Meccano, un automa creato da Archimede che alterna sentimenti di fiducia e sospetto in Paperone per certe sue ambiguità. Colpiscono alcune sue iniziative che fanno inizialmente credere al lettore che sia un umano travestito ma non è così: la sua ultima clamorosa decisione sarà quella di 'suicidarsi', smontandosi pezzo per pezzo perché il suo compito, come dice Archimede, è terminato. Paperone stesso resta turbato, nell'ultima toccante tavola in cui Meccano è già a pezzi e con gli occhi chiusi (come fosse davvero morto), dicendo che gli mancherà molto.
                                                                                                                                                                                                                                            Nella "Campana d'Oro" di Tony Strobl Pippo incontra in Messico un suo sosia cattivo e spregiudicato, ricercato dalla polizia locale. Strano che non fosse un suo lontano parente pippide! Grazie al fondamentale aiuto di una donna del posto, il Goofy 'buono' prevarrà sul 'cattivo'.
                                                                                                                                                                                                                                            Tornano gli Aristogatti con Romeo e la sua banda disegnati da Roger Armstrong mentre due tavole b/n di 'Topolino e la Mostra pittorica' indicano Manuel Gonzales come disegnatore, sebbene con un punto interrogativo (in Inducks).
                                                                                                                                                                                                                                            Nel "Gas Ipno ah, ah!" c'è un nuovo Bassotto: Gizmo 020, l'Archimede dei Bassotti (come dice 176-671).
                                                                                                                                                                                                                                            Pavese e Scala chiudono l'albo con "Paperino e i cavoli australiani" in cui Donald e nipoti fanno i cowboys e, con l'aiuto di due canguri (madre e figlio) svelano le malefatte di due dipendenti dello zione in una sua fattoria nel Continente Nuovissimo.
                                                                                                                                                                                                                                            ________________________________________________________________________________
                                                                                                                                                                                                                                            Leggy è una bambola della Polystil bionda, americana, figlia di americani (chissà perché viene specificato), molto alta, studentessa, occhi grandi, parla sempre: simpatica e svitata, gira per l'America a piedi.
                                                                                                                                                                                                                                            Il racconto di Massimo Rossi si intitola "Benvenuto, fuori ordinanza!"
                                                                                                                                                                                                                                            Fury, la giustizia del West, è un revolver a 12 colpi con estrattore automatico.
                                                                                                                                                                                                                                            A metà anni '70 la passione per i francobolli è sempre alta: in edicola si possono richiedere bustine con 8 pezzi facenti parte di una collana che prevedeva, per chi diventava socio del Club del Francobollo, un tesserino di appartenenza, pinzette da collezionista, un elegante raccoglitore, album delle collane per il 1974.
                                                                                                                                                                                                                                            Operazione Monaco '74: Topolino regala le figurine Panini (già si collaborava 40 anni fa!) di tutti i calciatori della Coppa del Mondo.
                                                                                                                                                                                                                                            Idee pazze... idee nuove dal Giappone: il Verme Solitario, la Discobarca, l'Anfibiocilo, la Trottola Gigante, il Farfallociclo, il Bue Pazzo, la cosidetta Lontra, il Pallaciclo e il Pallonciclo: vedere per credere!


                                                                                                                                                                                                                                            GIUGNO 1974



                                                                                                                                                                                                                                            http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++210

                                                                                                                                                                                                                                            Pezzin, Cavazzano e Siegel, tre autori-simbolo delle storie Disney anni '70, aprono e chiudono il numero 210.
                                                                                                                                                                                                                                            In Zio Paperone e il flagello delle ferro-termiti, essendo queste ultime divoratrici di metalli, sono riproposte tavole in cui si torna al passato (anche remoto) come nel numero di Aprile: carri trainati da buoi al posto dei tram, carriole di legno invece di carrelli per la spesa, cavalli piuttosto che auto. Sembra di esser tornati all'Età del Legno (dicono i nipotini): in effetti anche il Deposito è stato ricostruito in legno e pietra, come all'epoca in cui c'era il Forte.
                                                                                                                                                                                                                                            Urge trovare un insetticida efficace tra i molti esistenti e chi, se non Gastone (con la sua fortuna) può riuscirci? Il papero biondo ne approfitta e alza la posta esigendo un compenso di 30.000 dollari; esprimendo tutta la sua malignità, pretende di essere 'coccolato' da Paperino, esigendo trattamenti da principe (solo così la sua fortuna potrà essere 'stimolata'): Donald è costretto (da Paperone) a fargli da sguattero, cameriere e autista nelle sue uscite con Paperina (che non lo riconosce perché coperto da un largo cappello, dovendo trainare un cavallo). Alla fine Paperino si vendicherà solo in parte, coinvolgendo Gastone nella sfuriata finale dello zione.

                                                                                                                                                                                                                                            Tra le brevi una roulotte 'da lavoro' per i giornalisti paperseriani Paperoga e Paperino e un 'geometrico' Rebuffi che illustra "Il Sovrano dell'Isola di Kapajac" dove Pippo viene ipnotizzato per fargli credere di essere il re della locale popolazione tornato in patria. Ma gli isolani non ci cascano, a dispetto di quel che auspicavano i due malfattori autori del raggiro: i tesori dell'isola, che il falso re Pippo doveva requisire per loro, sono salvi.

                                                                                                                                                                                                                                            Nel "Gatto Nero" di Siegel, un ipotetico portasfortuna come lo scuro felino (che Scala disegna grande come una lince) tallona Paperon de' Paperoni che è perseguitato anche da Ghigno Ammazzasette, temibile gangster che vuole vendicarsi per esser stato arrestato grazie al vecchio miliardario. Il suo mitra spara ovunque, scolpendo minacciose frasi su muri e pareti di case e palazzi. Ma quel gatto nero che Scrooge sembra temere quasi più del fuorilegge, sarà invece l'artefice della sua salvezza, essendo un piccolo robot costruito da Archimede come guardia del corpo per lo zione.
                                                                                                                                                                                                                                            ________________________________________________________________________________
                                                                                                                                                                                                                                            In questo numero la bambola Leggy è irlandese, rossa, nata a Dublino, altissima, un sorriso dolce come la brugheria d'Irlanda: vive per la gioia di vivere, la si può incontrare in capo al mondo.
                                                                                                                                                                                                                                            Elisa Penna scrive il racconto "Alì di Positano".
                                                                                                                                                                                                                                            "Qualcosa non va, caro vecchio brontolone Paperone? Mettetevi nei suoi panni: c'è poco da stare allegri con tutti quei dollari e i Bassotti sempre in agguato. E poi, quei cari nipoti, Paperino e Paperoga, che non gliene azzeccano una! Così, Paperone brontola, ribrontola e tra un 'mumble' ed una altro, prepara i suoi piani di difesa... Se volete sapere che cosa poi accadde, non perdete il nuovo Classico Disney intitolato 'Paperone Mumble Mumble': è già in edicola!"
                                                                                                                                                                                                                                            Dal paese di Baubau arrivano... i Cuccioletti (della Fiba, dove nascono le bambole).
                                                                                                                                                                                                                                            Allegria ragazzi! Sono arrivate le bolle di Qui Quo Qua con i simpatici personaggi di Walt Disney (richiedetele nei migliori negozi di giocattoli).
                                                                                                                                                                                                                                            Pensa: in 4 nuove scatole da 100 lire ti porti a casa tutta la fanteria che ti mancava, un esercito completo armato fino ai denti per vincere le battaglie di terra: Fanteria all'assalto - Squadra mitraglieri e mortaisti - Gruppo d'appoggio anticarro - Squadra Comando motorizzata (Atlantic, per giocare sempre meglio).
                                                                                                                                                                                                                                            Le Corse d'Altura (dette anche Off Shore) si disputano in alto mare: in due pagine a colori foto di gare tra la Florida e le Bahamas.
                                                                                                                                                                                                                                            « Ultima modifica: Martedì 1 Apr 2014, 09:54:08 da leo_63 »

                                                                                                                                                                                                                                            *

                                                                                                                                                                                                                                            Paperotto il mozzo
                                                                                                                                                                                                                                            Ombronauta
                                                                                                                                                                                                                                               (2)

                                                                                                                                                                                                                                            • ****
                                                                                                                                                                                                                                            • Post: 774
                                                                                                                                                                                                                                            • Dimwitty Duck
                                                                                                                                                                                                                                              • Offline
                                                                                                                                                                                                                                              • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                                                                               (2)
                                                                                                                                                                                                                                              Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                                              Risposta #117: Martedì 29 Apr 2014, 21:20:02
                                                                                                                                                                                                                                              Queste annate hanno qualcosa che mi attira irresistibilmente da sempre, e non si tratta della solita storia dei fumetti d’infanzia perché in realtà quelli coevi alla mia infanzia sono di dieci anni dopo.

                                                                                                                                                                                                                                              I motivi di ispirazione si moltiplicano producendo solleticanti effetti sempre nuovi, non posso resistere ad aggiungere qualche mia impressione ai suggestivi flash di Cornelius :


                                                                                                                                                                                                                                              Nella prima storia Zio Paperone e le tribolazioni dell'Austerity Martina e Massimo De Vita ci mostrano come si viveva in quegli anni di crisi petrolifera (a vedere certe tavole, umoristicamente esagerate, si direbbe che si sta meglio oggi! Carrozze da Far-West trainate da buoi al posto degli autobus, cavalli invece che macchine, solo bici e risciò invece che motorini) e come lo zione riesca ad avvantaggiarsi della situazione (in fondo è sempre stato così economo che certe privazioni non lo spaventano).

                                                                                                                                                                                                                                              Anche la storia di chiusura è intitolata a ZP (autentico mattatore di Aprile), scritta da un Siegel da poco approdato in Italia e illustrata armoniosamente da Boldrini. Ne "La Città d'Oro" Paperone approfitta di una debolezza di Rockerduck (parlare nel sonno) per carpire info e progetti al suo rivale.

                                                                                                                                                                                                                                              Continuano le storie di Jerry Siegel, con le loro particolari atmosfere: è il turno di "Zio Paperone e il Robot investigatore" dove protagonista è Meccano, un automa creato da Archimede che alterna sentimenti di fiducia e sospetto in Paperone per certe sue ambiguità. Colpiscono alcune sue iniziative che fanno inizialmente credere al lettore che sia un umano travestito ma non è così: la sua ultima clamorosa decisione sarà quella di 'suicidarsi', smontandosi pezzo per pezzo perché il suo compito, come dice Archimede, è terminato. Paperone stesso resta turbato, nell'ultima toccante tavola in cui Meccano è già a pezzi e con gli occhi chiusi (come fosse davvero morto), dicendo che gli mancherà molto.

                                                                                                                                                                                                                                              Pezzin, Cavazzano e Siegel, tre autori-simbolo delle storie Disney anni '70, aprono e chiudono il numero 210.
                                                                                                                                                                                                                                              In Zio Paperone e il flagello delle ferro-termiti, essendo queste ultime divoratrici di metalli, sono riproposte tavole in cui si torna al passato (anche remoto) come nel numero di Aprile: carri trainati da buoi al posto dei tram, carriole di legno invece di carrelli per la spesa, cavalli piuttosto che auto. Sembra di esser tornati all'Età del Legno (dicono i nipotini): in effetti anche il Deposito è stato ricostruito in legno e pietra, come all'epoca in cui c'era il Forte.
                                                                                                                                                                                                                                               

                                                                                                                                                                                                                                              Zio Paperone e le tribolazioni dell'austerity
                                                                                                                                                                                                                                              coa.inducks.org/story.php?c=I+AT++208-A[ch8206]
                                                                                                                                                                                                                                              Chi ha vissuto l’austerity non ricorda poi chissà che privazioni, mentre questa storia ne cavalca  ironica l’onda alla grande come se ne parlava qui www.papersera.net/cgi-bin/storico/YaBB.cgi?num=1293478317/5[ch8206]

                                                                                                                                                                                                                                              Zio Paperone e la città d'oro
                                                                                                                                                                                                                                              http://coa.inducks.org/s.php?c=I+AT++208-B
                                                                                                                                                                                                                                              Superlativa anche questa storia in cui anche Rockerduck è maturo e mostra un carattere a 360 gradi, qui ad esempio è più corretto di Paperone. Se ne è parlato in http://www.papersera.net/cgi-bin/yabb/YaBB.cgi?num=1296811619

                                                                                                                                                                                                                                              Zio Paperone e il robot investigatore
                                                                                                                                                                                                                                              http://coa.inducks.org/story.php?c=I+AT++209-A
                                                                                                                                                                                                                                              Anche per me di questa storia è indimenticabile il triste commiato finale della creatura meccanica.

                                                                                                                                                                                                                                              Zio Paperone e il flagello delle ferro - termiti
                                                                                                                                                                                                                                              http://coa.inducks.org/story.php?c=I+AT++210-A
                                                                                                                                                                                                                                              Favolosa. Si sviluppa anche il filone catastrofico proprio parallelamente al cinema : tipica la visione degli imprevedibili sconvolgimenti disastrosi sulla pluralità dei cittadini oltre che sui protagonisti. Paperino pronuncia non a caso giusto il termine catastrofe mentre i disegni di Cavazzano del periodo ne esaltano al massimo la resa grafica. Do solo brevissimi flash sull’auto di Paperone che si va smontando in corsa ed egli stesso esagitato che mezzo sfascia una cabina telefonica occupata da una grassona nella sola foga di dare l’allarme.

                                                                                                                                                                                                                                              Zio Paperone e il gatto nero
                                                                                                                                                                                                                                              http://coa.inducks.org/story.php?c=I+AT++210-B
                                                                                                                                                                                                                                              Sviluppa con efficacia l’inconsueta e misteriosa tematica archimediana di ‘Paperino spia’ coa.inducks.org/story.php?c=I+TL++929-A


                                                                                                                                                                                                                                              « Ultima modifica: Martedì 29 Apr 2014, 21:46:51 da dr.Strano »
                                                                                                                                                                                                                                              'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                                                                                                                                                                                              'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                                                                                                                                                                                              *

                                                                                                                                                                                                                                              Paperotto il mozzo
                                                                                                                                                                                                                                              Ombronauta
                                                                                                                                                                                                                                                 (2)

                                                                                                                                                                                                                                              • ****
                                                                                                                                                                                                                                              • Post: 774
                                                                                                                                                                                                                                              • Dimwitty Duck
                                                                                                                                                                                                                                                • Offline
                                                                                                                                                                                                                                                • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                                                                                 (2)
                                                                                                                                                                                                                                                Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                                                Risposta #118: Martedì 29 Apr 2014, 21:40:21
                                                                                                                                                                                                                                                ((x Fabrizio Sonnino = mi spiace ma come vedi non mi riesce più di postare foto))

                                                                                                                                                                                                                                                LUGLIO 1974 http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++211



                                                                                                                                                                                                                                                Non è forse vero che il segreto della felicità di Paperino è la sua purezza di spirito che rifugge il superfluo appagandosi del tutto con un sano relax ? In 'Paperino e la perfetta letizia' questo è organicamente sviluppato ispirandosi ad una filosofia tibetana che manco a dirlo verrà strumentalizzata da zio Paperone. Agili passaggi riporteranno con spirito e brio allo status quo; in questi anni si ha veramente l’impressione di esplorare completamente il carattere dei paperi e metterne a frutto del tutto le capacità espressive.
                                                                                                                                                                                                                                                Accattivante l'immagine del racconto con una bionda incendiaria e il suo bel compagno sul mare di Cannes e tra BMW e gioiellerie.
                                                                                                                                                                                                                                                Atlantic cerca di aggiornare il suo gioco dei soldatini con verosimili plastici ma questi giochi hanno fatto il loro tempo; Topolino e Pippo gestiscono un bar del west; per il capitolo Papesera simpaticissimi i tre inseparabili maneggiati come palle da giocoliere nella terapia di gruppo di un muscoloso mascellone da palestra; molto fedeli ai disegni Disney i nanetti in gomma di Miniplume Orsenigo capeggiati da Biancaneve.
                                                                                                                                                                                                                                                Foto quiz n.206, chi ricorda la VW Scirocco, stupenda variante di stile Golf ma assai più slanciata e sportiva ?
                                                                                                                                                                                                                                                Pippo superstar, nuovi bambolotti Fiba 'frugolini', Topolino e amici alle prese con un vecchio aspirapolvere, concorso Cucirini CCC per premiare il ricamo più bello : allegro, fresco, giovanile quello illustrato posto sulla zampa d'elefante di un paio di jeans.
                                                                                                                                                                                                                                                In 'Paperino e il tesoro ibernato' il tesoro preistorico che deluderà zio Paperone si rivelerà un mammuth; per l’estate piscine fuori terra Heron e le tartine di nonna Papera; Qui Quo Qua e la fuga del capitale; Sansone Show, e per concludere Paperino bilancerà il suo completo disinteresse per i soldi della storia di apertura cercando di apprendere da zio Paperone l'arte di fare la grana in 'Paperino e il senso del denaro'. Trova una moneta simile al primo cent dello zio che però porta sfortuna, scopriamo insieme il perchè.

                                                                                                                                                                                                                                                 
                                                                                                                                                                                                                                                AGOSTO 1974 http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++212



                                                                                                                                                                                                                                                Sul retrocoperta la snella bambola Leggy di Hasbro distribuita da Polistil nella versione negra con la sua altezza, le zeppe, gli occhioni ed il cespuglio di capelli nerissimi è molto affascinante.
                                                                                                                                                                                                                                                La prima storia 'Paperino e l'inderogabile impegno' ci dona tutto il piacere dell'avventura esotica dei paperi in modo insolito scaturente da un trucco di Gastone, trentadue pagine da quattro strisce di movimento, azione appassionante e stupende immagini tra cui un terribile artiglio di Archimede ed un'aggiornatissima miss Paperett con codone da cavallo e occhiali alla moda. Punito infine giustamente Gastone ma con la sua fortuna dove va a cadere ? Una goduriosa vignetta finale è la ciliegina sulla torta. Ancora modernissima la ragazza in miniabito ad illustrare 'Serena', il racconto di Massimo Marconi; Pippo col suo scassatissimo camion tenta un impresa di trasporti; Archimede generoso riparatore in un'esilarante breve coi bassotti, in veste di addette di una nuova società di pulizie ... naturalmente nel deposito ! Molto intelligenti, economiche e riuscite le decorazioni proposte nella successiva rubrica ben illustrata da Gatti, sono realizzate con piatti e bicchieri di plastica.  I pupazzi di gomma naturale Miniplume Orsenigo stavolta rappresentano gli Aristogatti, anche se più moderni non appaiono così fedeli ai disegni Disney come i nanetti del mese scorso, per l'obiettiva difficoltà del materiale di riprodurre il pelo. Foto quiz n. 210 : questo motociclista somiglia a Giacomo Agostini, invece è ... suo fratello!
                                                                                                                                                                                                                                                Phillip Paley, un bambino di nove anni cintura nera di karatè mette a terra il suo maestro - udite udite - Chuck Norris.
                                                                                                                                                                                                                                                Pippo ha una doppia identità e poi un 'accorciamento amichevole', mentre Amelia ci propone un Vesuvian Dessert.
                                                                                                                                                                                                                                                Favolosa l’ultima storia ‘Zio Paperone e l' esenzione di Venceslao’ ove in una trama verosimile nei punti più adatti si scatenano momenti di farsa esilarante. Tra gli ingredienti sopraffini troviamo Brigitta assessore femminista alle finanze  (manco a dirlo !), ricordi paperoneschi del Klondike, della guerra di Secessione, di un antenato banchiere finanziatore di re, illustrati da un Massimo De Vita per me mai così bello. Sbizzarrisce la sua espressiva matita in un triplice volto di Paperone a piene vignette ed in due vignette parallele e concatenate del suo corpo prima affranto e poi ringalluzzito. Trama dunque che con reminiscenze storiche e mirabile sinesi si dipana nell’oggi gustosissima per essere divorata avidamente pagina dopo pagina. Avvincente, appassionante, vieppiù esaltata dalle grandi dimensioni dei disegni di Almanacco. Nell’ amalgama di ingredienti tanto dissimili eppure così magicamente, efficacemente crogiolati troviamo persino zio Paperone in un campo militare  alle prese col terribile sergente in stile ‘signnorsì signore’, quando ancora erano lontani da venire gli anni ottanta con la loro inflazione di situazioni cinematografiche simili. Un rapace nero fiscalista irriducibile, un tipo di figura ideale che spunta solo in storie adatte. EcceziOnale veramente.

                                                                                                                                                                                                                                                 
                                                                                                                                                                                                                                                SETTEMBRE 1974 http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++213



                                                                                                                                                                                                                                                Copertina cavazziana di dirompente modernità.
                                                                                                                                                                                                                                                Di eccezionalità in eccezionalità, eccoci ora davanti al secondo capitolo della saga di Reginella, quello in cui in conclusione ella si allontana dalla terra in modo definitivo ... fino alla ripresa delle sue storie nel 1987. Un modo di concludere, per il momento, portandola ad una distanza da Paperino ben più grande rispetto al mondo subacqueo in cui era finora rimasta. Non è la sede per parlare diffusamente di queste innovative, coinvolgenti e romantiche vicende , sottolineo solo la grande importanza di un capitolo notevole della storia di questo personaggio oggi assai apprezzato. Stupefacente il momento di intimità alquanto umano nella baita, che pur nei limiti giustamente imposti evoca l’autenticità e la forza del desiderio di stare insieme.
                                                                                                                                                                                                                                                Penso che aggiunto al resto questo non possa far negare a nessuno l’importanza di questi anni.
                                                                                                                                                                                                                                                Seguono allettanti storie del Papersera con Paperina poliziotta, Topolino e l'attività ibernante, straordinari pupazzi di pezza creati da una showgirl americana, e ancora il Papersera ! In chiusura 'Paperino cavaliere' di Perego, il cui tratto è adattissimo all'atmosfera misteriosa e alle divertenti maschere storiche.
                                                                                                                                                                                                                                                 
                                                                                                                                                                                                                                                -----------------------------------
                                                                                                                                                                                                                                                L’età dell’oro

                                                                                                                                                                                                                                                Reginella con la portata innovativa della sbandata seria di Paperino ed il filone catastrofico con i suoi eventi eccezionali aggiungono altri preziosi motivi a queste annate papere già d’oro massiccio, per dirla con zio Paperone, mentre le pagine centrali di Almanacco sono piene delle appassionanti  vicende più quotidiane della redazione del Papersera. I paperi sono talmente scatenati coi loro mille e mille motivi di interesse sempre più entusiasmanti che non appare esserci più molto posto per Topolino, il quale sul piatto della bilancia non può opporre che la sua perenne immagine di perfetto detective, sia pure ritrita in tutte le salse – oppure la veste delle storie brevi, certo più simpatica, spiritosa ma non nuova e sicuramente almeno un milione di volte meno attraente del vulcano in piena papero esplosione. Infatti, a fronte delle moltissime storie di Paperino e c. che superano spesso le 30 pagine (una persino 45), Topolino al massimo compare con una sola storia di 24 pagine nel novembre 1973 ed un’altra di altrettante nel gennaio 1975 – mentre nel sottostante arco di tempo arriva a malapena con sole due o tre storie a 20 pagine. Oltre che brevi,  le sue apparizioni sono inoltre di gran lunga meno frequenti.

                                                                                                                                                                                                                                                Non posso dire che mi manchi, perché sono tutto preso dalle vicende dei paperi ove ad ogni nuova porta che si apre dietro ce ne stanno due ancora più nuove : si vede bene come in molti casi chi sia cresciuto con queste letture comprensibilmente e tranquillamente snobbi Topolino.

                                                                                                                                                                                                                                                Ma come ogni apoteosi porta da qualche parte il germe del declino, il tratto di Gatti in ‘Zio Paperone e…., storia peraltro ottima, ci ricorda che l’età dell’oro in ogni campo in ogni tempo ed in ogni luogo è destinata prima o poi a finire. Ma sia detto per pura completezza, perché ancora molte e lunghe annate continueranno a donarci frutti eccezionali. Inoltre il tratto di Gatti è bello e moderno in se,  accanto a un Perego, ma in questi anni risulta per forza scarsino accanto a quelli divenuti davvero definitivamente eccellenti ed incommensurabili di Scarpa, M. De Vita, Cavazzano, con Gatto, Bottaro, Rota e altri a seguire.

                                                                                                                                                                                                                                                'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                                                                                                                                                                                                'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                                                                                                                                                                                                *

                                                                                                                                                                                                                                                MarioCX
                                                                                                                                                                                                                                                Cugino di Alf
                                                                                                                                                                                                                                                   (1)

                                                                                                                                                                                                                                                • ****
                                                                                                                                                                                                                                                • Post: 1351
                                                                                                                                                                                                                                                  • Offline
                                                                                                                                                                                                                                                  • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                                                                                   (1)
                                                                                                                                                                                                                                                  Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                                                  Risposta #119: Mercoledì 30 Apr 2014, 12:46:28
                                                                                                                                                                                                                                                  Beh...se il termine "moderno" si addice a Cavazzano, ma anche allo Scarpa di fine '60 o a Massimo DeVita, per Gatti si tratta più di "modernismo".
                                                                                                                                                                                                                                                  Ma di quanto mi sia avverso il suo tratto ne ho già parlato in abbondanza così come di quanto sia affezionato alle dolci copertine di Perego qui ormai in esaurimento.
                                                                                                                                                                                                                                                  Il 1973 è un po' un anno spartiacque: ancora ricco di bellissime storie, ma con già i germi del declino che dal 1974 in poi marcherà la produzione mondadoriana.
                                                                                                                                                                                                                                                  Si salverà solo lo coppia Pezzin-Cavazzano.
                                                                                                                                                                                                                                                  ...ho la febbre, ma ti porto fuori a bere...

                                                                                                                                                                                                                                                  *

                                                                                                                                                                                                                                                  Paperotto il mozzo
                                                                                                                                                                                                                                                  Ombronauta
                                                                                                                                                                                                                                                     (1)

                                                                                                                                                                                                                                                  • ****
                                                                                                                                                                                                                                                  • Post: 774
                                                                                                                                                                                                                                                  • Dimwitty Duck
                                                                                                                                                                                                                                                    • Offline
                                                                                                                                                                                                                                                    • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                                                                                     (1)
                                                                                                                                                                                                                                                    Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                                                    Risposta #120: Mercoledì 30 Apr 2014, 17:01:01
                                                                                                                                                                                                                                                    Acuta questa tua distinzione con cui concordo. Perchè in effetti il tratto di Gatti in definitiva difetta un po' in espressività.
                                                                                                                                                                                                                                                    Però vi sono affezionato e mi pare comunque gradevole  :)
                                                                                                                                                                                                                                                    'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                                                                                                                                                                                                    'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                                                                                                                                                                                                    *

                                                                                                                                                                                                                                                    MarioCX
                                                                                                                                                                                                                                                    Cugino di Alf

                                                                                                                                                                                                                                                    • ****
                                                                                                                                                                                                                                                    • Post: 1351
                                                                                                                                                                                                                                                      • Offline
                                                                                                                                                                                                                                                      • Mostra profilo

                                                                                                                                                                                                                                                      Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                                                      Risposta #121: Mercoledì 30 Apr 2014, 20:11:48
                                                                                                                                                                                                                                                      In parte potrebbe essere una questione generazionale, basti pensare che sulle prime anche le innovazioni di Cavazzano mi lasciarono perplesso abituato com'ero alla classicità delle proporzioni e degli ambienti rispettata dai vari Scarpa, Bordini, Carpi ecc. ecc.
                                                                                                                                                                                                                                                      Però il tratto "concentrico" di Gatti proprio mi dava alla nausea ieri che avevo nove anni come oggi che tiro ai cinquanta...ahimè! Mentre Cavazzano col tempo è diventato forse il mio preferito.
                                                                                                                                                                                                                                                      « Ultima modifica: Mercoledì 30 Apr 2014, 20:12:11 da MarioCX »
                                                                                                                                                                                                                                                      ...ho la febbre, ma ti porto fuori a bere...

                                                                                                                                                                                                                                                      *

                                                                                                                                                                                                                                                      Cornelius Coot
                                                                                                                                                                                                                                                      Imperatore della Calidornia

                                                                                                                                                                                                                                                      • ******
                                                                                                                                                                                                                                                      • Post: 10013
                                                                                                                                                                                                                                                      • Mais dire Mais
                                                                                                                                                                                                                                                        • Offline
                                                                                                                                                                                                                                                        • Mostra profilo

                                                                                                                                                                                                                                                        Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                                                        Risposta #122: Mercoledì 30 Apr 2014, 23:06:33

                                                                                                                                                                                                                                                        Avendo un solo anno più di CX ricordo anch'io quelle sensazioni di qualcosa di 'fastidiosamente' nuovo circa i disegni di Gatti che, soprattutto dalla metà dei '70, diventarono una specie di marchio di fabbrica per la Mondadori, con le prime copertine dei Classici (PaperClan, MegaPapero, Paperologia) e i prologhi, oltre alle storie in se stesse.
                                                                                                                                                                                                                                                        Non sopportavo, tra le tante cose, quel suo rendere i becchi dei paperi sempre leggermente sorridenti, con le pieghe in su, anche in momenti in cui litigavano od erano comunque seri o arrabbiati.
                                                                                                                                                                                                                                                        Non mi pare abbia mai fatto copertine dell'Almanacco (per fortuna), nonostante i suoi lavori all'interno dell'albo.
                                                                                                                                                                                                                                                        « Ultima modifica: Mercoledì 30 Apr 2014, 23:49:12 da leo_63 »

                                                                                                                                                                                                                                                        *

                                                                                                                                                                                                                                                        Cornelius Coot
                                                                                                                                                                                                                                                        Imperatore della Calidornia
                                                                                                                                                                                                                                                           (5)

                                                                                                                                                                                                                                                        • ******
                                                                                                                                                                                                                                                        • Post: 10013
                                                                                                                                                                                                                                                        • Mais dire Mais
                                                                                                                                                                                                                                                          • Offline
                                                                                                                                                                                                                                                          • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                                                                                           (5)
                                                                                                                                                                                                                                                          Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                                                          Risposta #123: Domenica 25 Mag 2014, 12:48:48
                                                                                                                                                                                                                                                          OTTOBRE 1974



                                                                                                                                                                                                                                                          http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++214

                                                                                                                                                                                                                                                          Il vendicatore mascherato debutta nell'Almanacco con Paperinik e il dramma ciclico di Martina-De Vita.
                                                                                                                                                                                                                                                          Il titolo è a doppio senso: ciclici sono oramai i drammi in cui cade Paperone e dove l'alter ego del nipote lo salva ma ciclo (motore) è anche il mezzo protagonista della vicenda. Le tavole sono formate da sei vignette e non da otto (come tipico dell'Almanacco) e ciò fa pensare che in origine la storia fosse stata realizzata per il libretto. Ci sono tutti i migliori ingredienti: trucchi, inganni, travestimenti, rapimenti, spionaggi e Rockerduck cade vittima dei suoi stessi raggiri (legato e imbavagliato suo malgrado) e dei suoi complotti con i Bassotti (plot molto in uso nelle storie pikappiche di questi anni). Tutto ciò per un cucuzzolo di montagna spelacchiato che custodiva in passato una miniera d'oro oggi esaurita ma i cui effluvi aurei, ancora emanati e sentiti solo dal fantastico fiuto dello zione, sono un toccasana per le sue narici (motivo per il quale fa di tutto per ottenerne la proprietà, scatenando l'interesse dei suoi avversari ignari di queste ragioni).

                                                                                                                                                                                                                                                          La storia di chiusura (Paperino e il segnale cosmico) è forse una delle ciminiane meno riuscite, con troppi andirivieni estremamente ingenui tra Paperone e i Bassotti, quasi da farsa più che da commedia: anche le tavole di Scala danno un che di farsesco al tutto.
                                                                                                                                                                                                                                                          Nelle brevi di mezzo Pippo è assoluto protagonista, sia in versione 'super' (insieme ai Bassotti) che in quella 'normale' (dove la segretezza dei suoi amici per fargli un compleanno a sorpresa viene scambiata per loro volontà ad isolarlo, tanto da provocargli una crisi depressiva che lo farà fuggire da Topolinia).
                                                                                                                                                                                                                                                          ________________________________________________________________________________

                                                                                                                                                                                                                                                          "Il nostro Agente e un Avana" è il racconto di Franco Marano.
                                                                                                                                                                                                                                                          Divertente reportage da Tokyo con foto a colori sui murales (ma non sono ancora chiamati così) fatti da vari pittori sui grigi muri dei grattacieli e delle case della capitale giapponese, in cui dominano alberi, uccelli, nuvole, sole, per riavvicinare la Natura ad una città troppo cementificata.
                                                                                                                                                                                                                                                          GiocaGoal della Atlantic è un vero campo di calcio con 22 giocatori, allenatori, segnalinee, arbitri... per puntare allo scudetto (vi è disegnato quello vinto dalla Lazio Campione d'Italia 1974) in un campionato a sole 16 squadre, alcune delle quali 'vintage' (Lanerossi Vicenza, Ternana, Ascoli, Cesena, Varese), oltre alle solite note.
                                                                                                                                                                                                                                                          Servizio su Innsbruck che dopo soli 12 anni ospiterà un'altra Olimpiade Bianca (la prima nel 1964, la seconda tra due anni, nel 1976): questa stranezza è dovuta al fatto che la candidata Denver (Colorado) ha rinunciato per motivi economici (strano per un'americana).
                                                                                                                                                                                                                                                          Pubblicità dell'Operazione Bandierine in svolgimento su sei numeri del libretto tra ottobre e novembre: Maga Magò capeggia una mini parata con Paperino e nipotini, tutti con i sei vessilli in evidenza. Retrocopertina con Barbie e Christie ed il loro bellissimo furgone da campeggio!


                                                                                                                                                                                                                                                          NOVEMBRE 1974



                                                                                                                                                                                                                                                          http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++215

                                                                                                                                                                                                                                                          Questo numero si distingue per la presenza di sole 4 storie tutte italiane, la prima delle quali è la famosissima Zio Paperone e il Deposito Oceanico di Marco Rota, che ha l'onore della copertina (cosa non così frequente in questi anni per storie italiane sull'Almanacco).
                                                                                                                                                                                                                                                          Un Mega Ultra Deposito, costruito per riunire le ricchezze di tutti i vari depositi di Paperone difficilmente difendibili perché troppo numerosi, dall'aspetto esterno inquietante e mostruoso (avranno ingrandito e spianato la Collina AmmazzaMotori?), nasconde al suo interno dei paesaggi mozzafiato: infinite distese di monete e banconote, circondate da baie, spiagge, catene montuose, moli e solcate dal 'Dollaro', barca a vela di uno zione in elegante tenuta da capitano. L'oceanico Deposito è caratterizzato non solo da sole e venti artificiali inventati da Archimede, ma anche da onde anomale e doppie banconote volanti simil-gabbiani che rendono perplessi i nipoti. Perplessità che aumenta con il sorgere di violente mareggiate, tempeste e uragani: qui dentro non c'è solo la genialità di Archimede ma anche la magia di Amelia! In questa storia indimenticabile Marco Rota descrive e illustra in modo barksiano una Paperopoli ricca di grattacieli, ponti, fiumi e una segretaria che è la Miss Paperett anziana creata da Barks stesso.

                                                                                                                                                                                                                                                          Giorgio Rebuffi disegna le due storie centrali più brevi:
                                                                                                                                                                                                                                                          in 'Topolino e il petrolio spinto' Super Pippo delega per sbaglio ad un gabbiano (diventato anch'esso super, in quanto gli ha fregato l'ultima nocciolina) lo stravolgimento dei piani di un antiecologico petroliere dall'aspetto simile al classico suino cattivo di Barks;
                                                                                                                                                                                                                                                          in 'Zio Paperone e la Stella di Burbank' appare una Zia Genoveffa diversa dall'originale americana Aunt Eider (che sarà poi ripresa con più precisione estetica da Cavazzano), cecata, piccoletta e rotondetta. Compare anche Rockerduck sebbene non la chiami 'zia' come farà in seguito. Nonostante non distingua un papero da un palo della luce, Genoveffa vuole rinnovare il mobilio della casa di Paperone, 'vedendolo' (chissà come) obsoleto. L'ingenuità dei due miliardari, che comprano entrambi pietre che credono preziose, favorirà il miglioramento della vista della zia dal momento che, pur non essendo di valore, sono ottime come occhiali.
                                                                                                                                                                                                                                                          Giancarlo Gatti illustra l'ultima storia, 'Paperino e il campione di motocross' (scritta da Pier Carpi, il quasi sconosciuto creatore di Ottoperotto), una strampalata corsa dove strane ingenuità e fortune favoriscono la vittoria di Donald nei confronti dei Bassotti e di Gastone.
                                                                                                                                                                                                                                                          ________________________________________________________________________________
                                                                                                                                                                                                                                                          Dal paese di Sciccheria arriva... Joelle, bambola con quattro vestiti e tutti gli accessori.
                                                                                                                                                                                                                                                          Servizio a colori sulla nuova coppia comica della televisione: Cochi e Renato, mattatori a Canzonissima.
                                                                                                                                                                                                                                                          L'orologio più completo del modo è Astronic, a sole 9700 lire!
                                                                                                                                                                                                                                                          Sempre più intenso il traffico di autominiature della Siku Solaroli.
                                                                                                                                                                                                                                                          La Capanna nella Palude è il racconto di Maria Luisa Lanza Ciceri.
                                                                                                                                                                                                                                                          La linea delle specialità Belloli in cucina (aceto, olive, olio di mais, di semi, di arachidi, di oliva...) presenta, tra 'I miei giochi', l'Alpinismo (con disegni delle varie attrezzature).
                                                                                                                                                                                                                                                          Giocando e scherzando si diventa attori e registi: Ciak! Silenzio si gira! Col Cinemax rivedrete a colori i films girati da voi!


                                                                                                                                                                                                                                                          DICEMBRE 1974



                                                                                                                                                                                                                                                          http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++216

                                                                                                                                                                                                                                                          Ultimo dei 55 numeri con la costa blu, iniziata nel giugno 1970 con il n. 162 e terminata con questo n. 216 di dicembre 1974: dal prossimo anno (gennaio 1975 - n. 217) la costa diventerà gialla, simil-libretto.
                                                                                                                                                                                                                                                          Dopo un Novembre tutto italiano tornano le brevi americane centrali:
                                                                                                                                                                                                                                                          nel 'Pezzo da Venti' zio Paperone torna a Boomtown, una delle tante città fantasma della Corsa all'Oro, dove all'epoca perse una moneta da 20 dollari (esistono?), caduta dentro una tana di talpe piuttosto bellicose che non gli permisero di recuperarla. Tornata improvvisamente alla sua memoria, riusce a riprenderla, dopo tante buche scavate, in modo stranamente semplice (e redditizio, visto che i filoni d'oro non sono del tutto esauriti);
                                                                                                                                                                                                                                                          nel 'Ritorno dell'Afgano' un Malachia geloso e utilitarista si ritrova in casa un cagnone, in una girandola di situazioni sempre divertenti e brillanti con Paperino e Paperoga. Tra le altre troviamo la storia di Robin Hood di Frank Reilly (immagino sia la trasposizione a fumetti dell'omonimo cartone uscito quest'anno). Paperino, dopo il cugino, deve vedersela col vicino Jones nel 'Corso del Destino'.

                                                                                                                                                                                                                                                          Nella storia d'apertura (Topolino e il ladro incorporeo) Pippo vuol prendere lezioni pratiche di investigazioni da Mickey che ha in corso un caso... casalingo: un ladro riesce ad entrare nelle case di persone a cui ha venduto porte per cani (che si aprono e si chiudono semplicemente spingendole). Essendo piccoline, il ladro in questione vi passa facilmente in quanto nano, sebbene graficamente non paia tale nei disegni di Lostaffa, mettendo in confusione e perplessità il lettore.

                                                                                                                                                                                                                                                          L'ansiogena storia di chiusura è di Jerry Siegel (of course), disegnata da Perego. Paperone, in una delle ricorrenti crisi esistenziali e d'amore col suo denaro, senza saperlo viene aiutato da Archimede che rende impossibile l'ingresso al Deposito, prima ingabbiato in una bolla indistruttibile e poi viaggiante per il mondo intero. L'inseguimento costante e instancabile da parte dello zione ("ovunque il mio denaro vada, io lo seguo") lo aiuta a riavere nei suoi confronti quelle emozioni sopite.
                                                                                                                                                                                                                                                          ________________________________________________________________________________
                                                                                                                                                                                                                                                          Virginia Lawrenson è una anziana e simpaticissima signora californiana che ci fa vedere la riproduzione in miniatura della vecchia casa di famiglia di San Francisco, fatta fare dal padre su ordinazione dalla Germania. In questa casa di bambola attualmente esposta nella sua casa di San Diego, sono riprodotte lampade viennesi, mobili in legno inglese, tegole olandesi, tappeti jugoslavi, servizi da camera in argento colombiano. Davvero un peccato che la casa originale (quella a grandezza naturale), sopravvissuta all'incendio e al terremoto di San Francisco, sia stata abbattuta 5 anni prima dalle ruspe della speculazione edilizia per far posto ad un moderno grattacielo!
                                                                                                                                                                                                                                                          « Ultima modifica: Domenica 17 Mar 2019, 18:46:33 da Cornelius Coot »

                                                                                                                                                                                                                                                          *

                                                                                                                                                                                                                                                          Paperotto il mozzo
                                                                                                                                                                                                                                                          Ombronauta
                                                                                                                                                                                                                                                             (3)

                                                                                                                                                                                                                                                          • ****
                                                                                                                                                                                                                                                          • Post: 774
                                                                                                                                                                                                                                                          • Dimwitty Duck
                                                                                                                                                                                                                                                            • Offline
                                                                                                                                                                                                                                                            • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                                                                                             (3)
                                                                                                                                                                                                                                                            Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                                                            Risposta #124: Venerdì 6 Giu 2014, 10:21:59
                                                                                                                                                                                                                                                            GENNAIO 1975
                                                                                                                                                                                                                                                            http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++217



                                                                                                                                                                                                                                                            Nel cuore degli anni settanta la bambola Leggy di Hasbro distribuita da Polistil è un emblema di libertà ed emancipazione, eccola nella versione biondona, snellissima, con cappellone e le tipiche gambe extralong. Topolino è alle prese con gli adoratori di Panzaal, in effetti il panzone Gamba che si fa passare per un dio, si segnalano le aggiornate  Minni e Clarabella con calzoni attillati e terminanti a larga zampa. Belloli Press per reclamizzare i soliti oli presenta un sintetico quanto istruttivo schema sul cavallo. Il trucco femminile è al massimo della sua raffinatezza per un fascino mai così sofisticato, come vediamo dall’illustrazione del racconto ‘Monica e la sconosciuta’.
                                                                                                                                                                                                                                                            Serie di brevi ottime per disegni e trame che colmano ogni sete sulle avventure di tutti i tipi dei paperi ‘Paperino e le vacanze segrete’, ‘Zio Paperone e l’idea andata buca’, ‘Paperino e la svendita fallimentare’, ‘Qui Quo Qua e la potenza della musica’, ‘Paperino giovane pioniere’. Breve spazio anche a Topolino alle prese con l’antipatico Topesio. I giocattoli Mattel si impongono : Roulotte di Big Jim in versione tempo libero come premio per il quiz, mentre in ultima pagina Barbie, presentata col suo ampio guardaroba. I tempi sono davvero maturi e seriamente impegnati : e’ il momento del film Disney su Robin Hood, che ammiro da sempre per il coraggio, impegnativo e difficile, di mostrare alla gioventù la positività – in definitiva – di un ladro vendicatore giusto, che agisce esclusivamente a fin di bene.
                                                                                                                                                                                                                                                            In piena sintonia con questo ammirevole intento, stemperato nel divertimento e nella trama  appassionante, leggiamo la storia ‘Robin Hood e l’anello del mago’, magnificamente disegnata. Indimenticabile il cattivo in forma di cinghiale mollemente adagiato sulla sua portantina.
                                                                                                                                                                                                                                                             
                                                                                                                                                                                                                                                            FEBBRAIO 1975
                                                                                                                                                                                                                                                            http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++218



                                                                                                                                                                                                                                                            Citroen 2 CV Polistil da ritagliare rovinando la copertina retrostante ? Eh no !
                                                                                                                                                                                                                                                            Le Giovani Marmotte sono impegnate in una storia lunga che li farà viaggiare per il mondo contro malviventi capeggiati da un nuovo gran Mogol che si svelerà poco alla volta, Pippo è al rodeo, gli amici di Robin Hood incontrano il figlio dello sceriffo. Automodelli Siku sempre più tanti e il Sansone Show sempre più divertente sono altri simboli indimenticabili del decennio.
                                                                                                                                                                                                                                                            Altre avventure della famiglia dei paperi che è un libro aperto le cui pagine si arricchiscono tutti i giorni : ‘Paperino e il gran finale’, ‘Zio Paperone e il legname scomparso’, mentre Topolino è in campo con la beffa di Zoota e la sveglia-bomba di Pippo.
                                                                                                                                                                                                                                                            Ma siamo matti ? Lasciarci sfuggire Paperofollie ? Mai e poi mai, perché Paperofollie è il più pazzo Classico che abbiate mai letto. La banda dei paperi vi ubriacherà di risate ed emozioni, senza contare di ciò che da solo combina il jolly Paperino in una frenetica danza di tip tap. Una copertina ed un retrocoperta che per me sono le più belle immagini Disneyane esistenti.
                                                                                                                                                                                                                                                            Arrivano anche le barzellette di Isidoro, che personalmente non amo molto. Arriva anche da Topolino la rubrica sportiva di Carosio.
                                                                                                                                                                                                                                                             
                                                                                                                                                                                                                                                            MARZO 1975
                                                                                                                                                                                                                                                            http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++219



                                                                                                                                                                                                                                                            A ridaje, ancora moto Polistil da ritagliare rovinando la copertina, ma che sfrontata audacia le reclame Polistil smaliziate e pronte a tutto, in questo mondo nuovo dove tutto è possibile. Zio Paperone e i nipoti nella prima storia lunga dovranno fronteggiare bassotti prima pirati e poi .. foche accanto all’affare dell’ Affir dei nipotini, di cui infine scopriremo il segreto. Animali marini nella pagina Belloli Press, Pippo e i suoi consigli micidiali all’ippodromo, il Papersera e una storia di media lunghezza disegnata da Giancarlo Gatti che si fa sempre più vedere ‘Zio Paperone e il desposito Inca’, mentre arriva anche Lostaffa in ‘Paperino sulle tracce del Kong Kong’. C’è una taglia sulla sua cattura ma chiariamo un attimo di chi si tratta ! Non forse capolavori ma intriganti e col giusto nerbo, nel contempo le storie americane sono migliorate in quantità, qualità e lunghezza.  In chiusura inserto staccabile sul bricolage.
                                                                                                                                                                                                                                                            Si era già vista nelle scorse annate la schiacciante preponderanza dei paperi sui topi, ora ciò si consolida come osserviamo nel semestre da ottobre 1974 a marzo 1975 : 818 pagine totali per i paperi di cui 223 in sette storie di oltre 20 pagine (da rilevare una storia di 38 e una di 40 pagine) e sole 190 pagine totali per i topi di cui 24 di un’ unica storia oltre le 20 pagine.  In sapidità delle storie lunghe Paperino vince dunque Topolino quasi 10 a 1.

                                                                                                                                                                                                                                                            'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                                                                                                                                                                                                            'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                                                                                                                                                                                                            *

                                                                                                                                                                                                                                                            mastrogeppetto
                                                                                                                                                                                                                                                            Allegro Castoro

                                                                                                                                                                                                                                                            • *
                                                                                                                                                                                                                                                            • Post: 1
                                                                                                                                                                                                                                                            • Esordiente
                                                                                                                                                                                                                                                              • Offline
                                                                                                                                                                                                                                                              • Mostra profilo

                                                                                                                                                                                                                                                              Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                                                              Risposta #125: Lunedì 9 Giu 2014, 21:09:51
                                                                                                                                                                                                                                                              sono d'accordo! ;) :) ;)

                                                                                                                                                                                                                                                              *

                                                                                                                                                                                                                                                              Cornelius Coot
                                                                                                                                                                                                                                                              Imperatore della Calidornia
                                                                                                                                                                                                                                                                 (3)

                                                                                                                                                                                                                                                              • ******
                                                                                                                                                                                                                                                              • Post: 10013
                                                                                                                                                                                                                                                              • Mais dire Mais
                                                                                                                                                                                                                                                                • Offline
                                                                                                                                                                                                                                                                • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                                                                                                 (3)
                                                                                                                                                                                                                                                                Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                                                                Risposta #126: Giovedì 17 Lug 2014, 21:24:02

                                                                                                                                                                                                                                                                APRILE 1975



                                                                                                                                                                                                                                                                http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++220

                                                                                                                                                                                                                                                                Il numero di storie americane sta diminuendo: alla crisi del fumetto Disney in Usa (dove si scrivono soprattutto soggetti per i mercati esteri) si contrappone l'avanzata della casa di produzione danese Egmont che comincia a reclutare artisti da tutto il mondo, tra i quali Vicar, all'inizio della sua carriera e qui autore di tre storie:
                                                                                                                                                                                                                                                                nel 'Grande Regno' Paperone perde la chiave della sua camera blindata per cui i tre ettari cubici di liquido monetario sono bloccati, tanto che i nipoti devono prestargli i loro contanti affinché possa andare avanti. Mettendo all'asta la sua Limousine, questa viene acquistata dai Bassotti che vi troveranno la famosa chiave persa proprio sotto i sedili (Paperone, Paperone...);
                                                                                                                                                                                                                                                                nel 'Vero Riposo' lo zione pensa sia più riposante passare una giornata nel giardino di Paperino piuttosto che al Deposito, ma alla fine deve ricredersi;
                                                                                                                                                                                                                                                                nella 'Fonte della Fonte' Scrooge regala una vacanza ai nipoti in una sua fattoria priva di acqua corrente; però essi scoprono una fonte vicina trasformando il secco terreno in un giardino e riempendo una piscina gonfiabile per refrigerarsi: lo zione appare gioioso e sorpreso di ciò, sempre che non abbia previsto tutto.

                                                                                                                                                                                                                                                                La storia d'apertura dell'Uccello divoratore' sembra disegnata da Tony Strobl sebbene l'Inducks riporti un tal Gonzalez. Vi ritroviamo il Capitan Toporagno (qui chiamato Topacchione) e due figuri che per Mickey sono vecchie conoscenze: Don il terribile e il Tappetto. Questa coppia si allea con lo stregone di un'isola tropicale per turlupinare ingenui indigeni che credono alle minacce di un enorme uccello sacro che esige tutte le perle dell'isola per placare la sua sete di distruzione. La confusione con delle palline di canfora portate da Pippo per i suoi abiti tarlati renderà comico il tutto.
                                                                                                                                                                                                                                                                Il grande Al Hubbard disegna le tavole del Principe Giovanni per la serie di storie con Robin Hood il cui cartone animato esce sui grandi schermi italiani in questo 1975.
                                                                                                                                                                                                                                                                _______________________________________________________________________

                                                                                                                                                                                                                                                                Il gatto Isidoro presenta due pagine di barze dove è assoluto protagonista. Gli risponde il cane Sansone che però ha una sola pagina per il suo Show.
                                                                                                                                                                                                                                                                Il racconto della Penna si intitola Fuoco di Paglia.
                                                                                                                                                                                                                                                                Splendida pagina pubblicitaria a colori con un grande Scudo verde di Sherwood, con sei scudetti da inserire con immagini di Robin Hood, Principe Giovanni, Little John, Ser Biss, Fra Tac e Sceriffo di Nottingham, in regalo sui numeri di Topolino del periodo, collegati al cartone animato 'Robin Hood' che esce al cinema.
                                                                                                                                                                                                                                                                La rubrica sportiva di Nicolò Carosio è sbarcata sull'Almanacco dalle pagine del libretto (dove continua comunque ad esser pubblicata): il celebre radiocronista ci fa sapere che la prima Coppa Italia di calcio fu vinta dal Vado nel 1922 (che fine ha fatto questa squadra?) e che il rugby, nato in Inghilterra nel 1823 e sbarcato in Italia nel 1929 (più di un secolo dopo) è oggi praticato anche dalle donne (con tanto di foto).
                                                                                                                                                                                                                                                                Le ultime otto pagine dell'albo, da febbraio staccabili e dedicate a vari argomenti, ad aprile parlano dell'Esperanto, che all'epoca sembrava dovesse diventare davvero la nuova lingua universale (sebbene creato molto tempo prima, nel 1887). C'è un ricco vocabolario dalla A alla Z e info sulle regole di grammatica e sulla sua storia.


                                                                                                                                                                                                                                                                MAGGIO 1975



                                                                                                                                                                                                                                                                http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++221

                                                                                                                                                                                                                                                                In questo numero troviamo una storia italiana d'apertura con tavole di Romano Scarpa + 4 storie danesi (due delle quali disegnate da Vicar) + 3 storie americane di cui due illustrate da Strobl.
                                                                                                                                                                                                                                                                "Topolino e la Piramide di Marsethe IV" vede il ritorno di Scarpa nelle pagine dell'Almanacco dopo quasi un anno. Pippo apparecchia in pieno deserto quello che gli sembra essere un tavolo quando invece è la cima della piramide che stava cercando insieme a Topolino, al professor Papirus e ad un suo ambiguo assistente. Chissà perchè l'eventuale maledizione del faraone sembra colpire solo Mickey e Goofy: il primo scoprirà presto che certe disavventure sono frutto dei piani diabolici dell'assistente e di due suoi complici.

                                                                                                                                                                                                                                                                Nelle brevi danesi Vicar ci fa vedere Paperino in due situazioni: manda i suoi nipoti in una scuola per cervelloni per poi pentirsene e cerca di accontentare i desideri di Paperina regalandole un vaso che non è quello preferito da Daisy, sembrando di minor valore ma essendo in realtà antichissimo e prezioso.
                                                                                                                                                                                                                                                                Poi troviamo i due inventori rivali Archimede e Spennacchiotto alle prese col commissario Basettoni il quale mette dietro le sbarre il Pitagorico per colpa dei suoi corvi del cappello pensatore che vengono scambiati con altri loro simili dediti a ruberie varie.
                                                                                                                                                                                                                                                                Nelle brevi americane Strobl mette a confronto Malachia con Arcibaldo, il nuovo cane di Paperoga: se ne vedono delle belle insieme alla poliziotta Paperina (spesso in queste vesti negli anni 70); poi ci porta nel West dove Topolino e Pippo incontrano lo strambo tipo Lucky Luck che vernicia di color dorato sassi che a volte contengono materiali veramente preziosi; gli cucina dei piatti caldi che solo dopo si scopre essere carne di coyote e quando i due amici per ricambiare insistono per voler lavare le stoviglie, Luck fa un fischio ai suoi cani dicendo 'ci pensano loro': con le loro lingue i piatti diventano lucidissimi, sotto gli occhi schifati di Mickey e Goofy.
                                                                                                                                                                                                                                                                ______________________________________________________________________

                                                                                                                                                                                                                                                                La Polistil presenta in seconda di copertina il suo ultimo modellino: una Wolkswagen cabriolet. Altro modellino della Martoys è la Renault 5.
                                                                                                                                                                                                                                                                "Il Dolore" è il racconto di Massimo Marconi.
                                                                                                                                                                                                                                                                Soldati e ufficiali tedeschi oltre a moto con sidecar e jeep anfibie nella prima serie degli Eserciti della 2a Guerra Mondiale della Atlantic (ricorre il trentennale della fine della guerra).
                                                                                                                                                                                                                                                                Isidoro e Sansone continuano ad avere due e una pagina di barze con loro protagonisti.
                                                                                                                                                                                                                                                                "Come è bello andar... briglie alla mano! Topolino ha nuovamente catturato Gambadilegno dopo una serie di fantastiche avventure. E tu cattura il nuovo Classico di Walt Disney 'Forza Topolino' già in edicola. Corri subito perché potrebbe esaurirsi in fretta."
                                                                                                                                                                                                                                                                Retrocopertina con The Sunshine Family, la famiglia felice della Mattel.


                                                                                                                                                                                                                                                                GIUGNO 1975



                                                                                                                                                                                                                                                                http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++222

                                                                                                                                                                                                                                                                Nessuna danese Egmont questo mese in cui troviamo 4 storie americane e una italiana di chiusura.
                                                                                                                                                                                                                                                                Apre Tony Strobl riportando Zio Paperone nel Klondike nel 'Segreto del Totem': ed è proprio la caratteristica statua ad attirare la curiosità di QQQ che scoprono al suo interno una lettera inviata in passato da un indiano canadese al suo amico Scrooge. Questi, arrivato nei territori del Nord, scopre l'esistenza di pigmei paperi (sembrano i nipotini con becchi più a punta) che custodiscono gelosamente il loro territorio protetto da una miniera ricca di pietre d'oro. Essi non si spiegano perché l'anziano papero sia così attratto da quel metallo (troppo molle per costruire coltelli o asce - non è mangiabile): "mi piace il giallo" risponde Scrooge. "Giallo è anche questo fiore! Ed è anche profumato!" risponde il pigmeo. La salvaguardia di quel territorio, garantita a malincuore da Paperone (che rinuncia suo malgrado alla miniera), gli verrà ricompensata con un modellino di totem in regalo, interamente scolpito in quel metallo giallo che i locali poco apprezzano!

                                                                                                                                                                                                                                                                Dalle fredde terre dello Yukon agli assolati deserti del Calisota: Perego ci porta in un antico Fort Apache dove Paperone e nipoti scoprono l'esistenza di vecchi generali e militari dell'Esercito, sordi  e rinco, dimenticati da tutti, ancora in ostilità verso tribù indiane che però hanno abbandonato da tempo la zona (come gli ultimi soldati giapponesi nelle isole del Pacifico dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale!). Scrooge penserà a far fruttare la scoperta creando all'interno del Forte un museo per visite guidate.
                                                                                                                                                                                                                                                                _________________________________________________________________________

                                                                                                                                                                                                                                                                Poste e TeleComunicazioni festeggiano la XVII giornata del francobollo.
                                                                                                                                                                                                                                                                L'Atlantic presenta scatole da gioco sulla storia del West.
                                                                                                                                                                                                                                                                Gigantesche bolle di plastica della Crystal Ball faranno dimenticare le vecchie bolle di sapone.
                                                                                                                                                                                                                                                                Servizio di due pagine con molte foto a colori su Richard Tisor, 18enne francese campione mondiale di Salto su Tappeto Elastico.
                                                                                                                                                                                                                                                                Si parla di Numerologia nell'inserto finale di 8 pagine.
                                                                                                                                                                                                                                                                "Allegria, allegria, questo è il Festival dell'Allegria! E' in edicola il nuovo Classico Disney 'Paperone Festival'!"
                                                                                                                                                                                                                                                                « Ultima modifica: Sabato 19 Lug 2014, 00:48:55 da leo_63 »

                                                                                                                                                                                                                                                                *

                                                                                                                                                                                                                                                                Paperotto il mozzo
                                                                                                                                                                                                                                                                Ombronauta
                                                                                                                                                                                                                                                                   (3)

                                                                                                                                                                                                                                                                • ****
                                                                                                                                                                                                                                                                • Post: 774
                                                                                                                                                                                                                                                                • Dimwitty Duck
                                                                                                                                                                                                                                                                  • Offline
                                                                                                                                                                                                                                                                  • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                                                                                                   (3)
                                                                                                                                                                                                                                                                  Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                                                                  Risposta #127: Giovedì 31 Lug 2014, 15:47:33
                                                                                                                                                                                                                                                                  Nonostante, come abbiamo visto, qualche alto e basso ogni tanto (nessuno è perfetto !) Almanacco si dimostrerà anche in questo trimestre una pubblicazione eccellente ed interessantissima.

                                                                                                                                                                                                                                                                  LUGLIO 1975 http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++223#b




                                                                                                                                                                                                                                                                  Apre Cavazzano nel cuore della tridimensionalità con una storia stupenda, 'Paperino e la gita sulla neve', appassionante, divertentissima e ricca di gustose novità.
                                                                                                                                                                                                                                                                  Già l'inizio presenta Paperino infortunato senza spiegarne i motivi, come un continuum da una precedente, incognita avventura. Lo sviluppo presenta incessanti confronti sulla neve con Gastone per ingraziarsi Paperina, mentre i sofisticati espedienti tecnici curiosamente ottenuti da Paperino per eccellere nella gara di sci avvieranno verso l'irresistibile en plein finale, fino ai postumi del ritorno dei cugini - uniti dalla disgrazia - a Paperopoli. Trentaquattro grandi pagine di godimento puro ove l'autore ci stupisce con le immagini di sicuro effetto più nuove. Alcuni esempi : la verosimile e bellissima coupè americana del periodo di Gastone, una strisciata a Z di Paperino sopra altri sciatori, Gastone con pelliccia alla moda, diverse moderne auto nel parcheggio, il proiettile Paperino sparato nel tendone del Circus On Ice, un Archimede insolitamente arruffato, un fantastico, gigantesco Paperino che rompe di brutto la vignetta invadendo le circostanti e balzando negli occhi del lettore in un momento cruciale della gara (tavola 29, un’immagine tridimensionale alla grande ma con le fattezze perfette che rende pienamente la forza e la vitalità del grandissimo Principe dei Paperi), un giudice con baffi alla ‘primi del secolo’ dimensionati.. x 10, un vecchio treno a vapore reso con perfetta minuzia che si scassa in corsa, gli stupendi chiaroscuri dell' Autore.
                                                                                                                                                                                                                                                                  Confesso di non aver mai saputo che anche le linee dei piedi hanno un loro significato, in un sintetico ma completo articolo è tutto ben spiegato ed illustrato, si individuano analogamente che sulle mani. Varianti di tè freddi o caldi con frutta diversa o liquori, da provare per ogni stagione.
                                                                                                                                                                                                                                                                  Il maestro Strobl con i suoi magnifici e pacati disegni è opportuno dopo la tempesta Cavazziana : Zio Paperone in deficit preoccupa Paperino in 'Paperino e l'ingrata prospettiva', ma tutto finirà bene o...quasi ! Ottime anche la storiella seguente 'Paperino e la suoneria solletico', quotidianità con Paperina, mentre di respiro più ampio 'Zio Paperone e la penisola del trionfo' gara con Rockerduck splendidamente illustrata con nipotini, esotismo e trovate archimediane.
                                                                                                                                                                                                                                                                  Agneta Eckemyr, graziosa giovane attrice svedese che iniziò la carriera in 'Blindman' con Ringo Starr, ci saluta in fresche immagini in una delle quali tiene in braccio un barboncino così simpaticamente arruffato da sembrare un bianchissimo mocio da pavimenti.. con zampe e musetto; prossimamente la vedremo nel nuovo film Disney 'L'isola in capo al mondo'. Consigli sensibili e opportuni per le situazioni personali dei lettori in 'Qui Paperino Quack', grande attenzione alla privacy nel non pubblicare, pur richiesti, l'indirizzo dei lettori. In chiusura un caso di Topolino ed un ragazzino alle prese con una banda di energumeni disegnati con la ben conosciuta particolare caratterizzazione di Pier Lorenzo De Vita. In queste storie tarde con Topolino, complici anche le vignette più grandi, il suo tratto mi sembra un po' più smussato. Inserto staccabile sulla nautica ammirevole per completezza e precisione da addetti ai lavori.

                                                                                                                                                                                                                                                                  AGOSTO 1975 http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++224



                                                                                                                                                                                                                                                                  Originale e moderna la copertina con Moby in tinozza lavato da una piovra, poi Gi Joe con barba di Polistil e un' altra apertura alla grande con 'Zio Paperone e la spazio-vernice', in disegni impeccabili e definitivamente perfezionati di Luciano Gatto. Si tratta di una storia intrigante e insolita in cui le proprietà prodigiose di una vernice fanno passare per matto il suo creatore. E il manicomio 'Opera de' Paperoni'  è un incubo ricorrente per il proprietario stesso (leggiamo il titolo francese : Picsou… fou, pas fou) che continua a più riprese ad esservi internato, rispondendo, infine, con un'idea surreale nel suo pieno stile. Ottima storia.
                                                                                                                                                                                                                                                                  Televisore Videomatic di Gioca, tipo Cinevisor Mupi; un'affascinante bionda in rosso background nel racconto 'La Matadora'.'Archimede e l'acqua negativa', si tratta dell'esatto opposto, come composizione chimica, della comune acqua di mare. Vediamo come c'entra intelligentemente con il nostro inventore, Moby e Spennacchiotto - che giammai si rinuncia a definire 'lo scienziato malvagio'.
                                                                                                                                                                                                                                                                  Non c'e' da stupirsi se la coniugazione di arte e sport della ginnastica ritmica è una novità che prende piede in questi anni di progresso, come apprendiamo nell'articolo su Marina Odorici, campionessa assoluta del periodo. Purtroppo bisognerà attendere sino a Los Angeles 1984 prima che rientri tra le discipline olimpiche, non sarà ancora presente a Mosca nel 1980 come si prevede nell'articolo. Nicolò Carosio ci mostra alcune moto di grossa cilindrata mentre zio Paperone con i nipotini è intenzionato una volta tanto a godersi una vacanza tropicale senza pensare ai soldi. Ci riuscirà ? Leggiamo già il titolo 'Zio Paperone e la perla nera di Tuttifrutti' e ci viene qualche sospetto. Un cattivo insolito per i paperi ed un mostro marino super simpatico per un'ennesima storia in cui l'esotismo - dopo tanti anni - pare quasi connaturarsi come insito stesso nel destino avventuroso dei personaggi. Chi l'indovina è bravo ci mostra una rara inquadratura di Fantozzi colpito dal piatto rovesciato nell'indimenticabile sequenza del capodanno nelle cantine gelide della megaditta. Moby Duck e Paperotto hanno un passeggero regale che si rivelerà essere Capitan Uncino, mentre per l'ultima storia ancora magnifica magia delle magie, con le termiti stregate di Amelia contro Paperone in 'Zio Paperone e il divoratore alato', storia molto bella ottimamente disegnata con un soddisfacente ruolo per Moby Duck. Oltre ad essere protagonista di importanti passaggi della vicenda capirà che le termiti, oltre che magiche, sono termiche.
                                                                                                                                                                                                                                                                  Inserto finale, dato il periodo, stavolta più disimpegnato : giochi per le vacanze !

                                                                                                                                                                                                                                                                  SETTEMBRE 1975 http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++225



                                                                                                                                                                                                                                                                  La prima storia ‘Topolino e la soffiata del palmipede’ è un caso poliziesco con Shamrock Bondes riguardante diamanti. ‘Paperino  e il grande campione’ vede lo spazzino Paperino geloso di un muscoloso campione di baseball. Infine, il nostro salverà dignità e faccia. Sansone Show a colori e dai disegni ormai completamente modernizzati continua a divertire con l'umanità e il candore… catastrofico del gigantesco alano. Trapano Jolly Drill de ‘La Nuova Faro’ di Omegna (Novara), ha una serie di accessori così ben fatti da renderlo indistinguibile da un vero trapano multiuso. Sicurezza garantita. Range Rover Martoys (i modellini che poi saranno Burago) nella sempre più apprezzata scala 1/24, è così fedele all’originale e ben rifinita che si assicurerà un successo per molti anni e numerose varianti. Nata nel 1970, la grossa Range rappresenta un tipo di fuoristrada di lusso decisamente insolito in un periodo in cui anche le stesse fuoristrada ‘spartane’ sono poco diffuse, utilizzate prevalentemente da coloro ai quali effettivamente servono e non per moda come in tempi recenti. Però sta per essere presentata la Matra-Simca (dal 1979 Talbot-Matra) ‘Ranch’, un piccolo mezzo che veste qualche capacità off road di un deciso e riuscito gusto per lo stile fuoristrada. Non un dilagare in tema come oggi ma vediamo  che non ci facevamo mancare nulla. Nemmeno il modellino, che ben presto replicherà anche questa.
                                                                                                                                                                                                                                                                  Arrivano anche le belle storie quotidiane di Nonna Papera in fattoria : senza occhiali, scambia un piccolo ippopotamo per un grosso maiale. Test sull’emotività. Ancora, Paperino e le GM, volante simulatore di guida elettrico della Solaroli e per concludere il gallo cantastorie ci presenta, ancora caldi del film in proiezione al cinema, una storia lunga di Robin Hood. Ben disegnata, spiritosa e immancabile dell’encomiabile impegno, che definirei quasi politico, contro i potenti crudeli : è di scena l’ingordo Re Kharl. Guida staccabile sulla grafologia introdotta da Campanellino, al pari della precedente sulla scienza nautica niente di bambinesco ma molto seria e completamente pertinente, in un linguaggio semplice rende ben comprensibili anche le tematiche più tecniche senza tralasciare nulla.
                                                                                                                                                                                                                                                                  'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                                                                                                                                                                                                                  'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                                                                                                                                                                                                                  *

                                                                                                                                                                                                                                                                  Cornelius Coot
                                                                                                                                                                                                                                                                  Imperatore della Calidornia
                                                                                                                                                                                                                                                                     (5)

                                                                                                                                                                                                                                                                  • ******
                                                                                                                                                                                                                                                                  • Post: 10013
                                                                                                                                                                                                                                                                  • Mais dire Mais
                                                                                                                                                                                                                                                                    • Offline
                                                                                                                                                                                                                                                                    • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                                                                                                     (5)
                                                                                                                                                                                                                                                                    Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                                                                    Risposta #128: Venerdì 5 Set 2014, 16:54:10

                                                                                                                                                                                                                                                                    OTTOBRE 1975



                                                                                                                                                                                                                                                                    http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++226

                                                                                                                                                                                                                                                                    Se le storie centrali sono americane, quelle iniziali e finali sono... americanate: l'ultima è del Disney Studio per il mercato estero ma la prima è Made in Italy, scritta da Gazzarri e disegnata da Boldrini, intitolata "ZP e il Deposito colabrodo".
                                                                                                                                                                                                                                                                    A Paperone, che stava facendo tranquillamente le sabbiature sulla spiaggia, cosa può venire in mente vedendo correre dei Bassotti in preda a pseudo allergie marine? Di trasferire in men che non si dica il suo Money Bin negli abissi oceanici, dove i Beagles Boys non potranno certo andare! Peccato che in quelle profondità esistano delle vongole che si nutrono esclusivamente di ferro, portate in gran numero dai Bassotti, improvvisamente guariti, verso le ferrose pareti metalliche del Deposito. Solo i coraggiosi nipotini sapranno risolvere la questione.
                                                                                                                                                                                                                                                                    Altra stramberia d'epoca, creare una zia Genoveffa che sia tale sia per Paperone che per Rockerduck i quali, dunque, sarebbero parenti (fortunatamente solo in questi plot di Dick Kinney - autore in genere di più felici intuizioni). Marco Rota illustra questa storia finale in cui i due miliardari decidono addirittura di distruggere i loro altissimi palazzi credendo di trovarvi nel sottosuolo un tesoro di un vecchio capitano: c'era bisogno di tutto cio? Non bastava scavare sotto i palazzi?

                                                                                                                                                                                                                                                                    Altra storia del Disney Studio per i mercati europei è "Topolino e la Baia di Schiumasecca" di Carl Falberg, disegnata da un dinamico Giorgio Rebuffi: qui dei palloni gonfiati a gas riescono a sollevare un pesantissimo relitto in cui è nascosto un tesoro cercato da Gambadilegno che, sparando ai palloni gonfiati, vedrà ricadere su di se l'intera nave, salvandosi per miracolo.
                                                                                                                                                                                                                                                                    Nelle storie restanti Moby Duck ritrova vecchi compagni d'avventure, Topolino e Pippo 'volano' letteralmente verso un vecchio drago scozzese,  QQQ in veste di GM sono in vena di buone azioni, Lillo e compagni cercano una luna intera per poter ululare e alla fine si accontentano di quella di un... Luna Park.
                                                                                                                                                                                                                                                                    ________________________________________________________________________________

                                                                                                                                                                                                                                                                    La Polistil presenta il nuovo Gi Joe originale ("guardalo bene in faccia..." dice la pubblicità), una sorta di Big Jim afro.
                                                                                                                                                                                                                                                                    Lyra, importatrice e distributrice per l'italia di pastelli a colori, regala gli stemmi delle polizie americane.
                                                                                                                                                                                                                                                                    JollyDrill trafora, lucida, sega, smeriglia... un non solo trapano fantastico!
                                                                                                                                                                                                                                                                    La Verità è un racconto di Filippo Massara con illustrazioni di Mas.
                                                                                                                                                                                                                                                                    Alma Giochi presenta tre novità supereconomiche per tutte le età: Don Gregorio (il gioco delle famiglie), Zodiaco (il nuovo Gioco dell'Oca con Oroscopo), Ming Tao (la Tombola Cinese).
                                                                                                                                                                                                                                                                    E' uscito il nuovo Classico Disney: Il Trionfo di Paperinik. Ragazzi, non perdetelo! (pubblicità stranamente asciutta per la presentazione di un nuovo albo in edicola).
                                                                                                                                                                                                                                                                    Nelle ultime pagine dell'Almanacco si parla di collezionismo (sassi, conchiglie, monete, bambole, figurine...) e si vede la Fiera di Sinigallia a Milano il sabato mattina. Consigli su come iniziare una collezione e come ordinarla.
                                                                                                                                                                                                                                                                    In questo numero non ci sono reportage fotografici ne redazionali dal mondo.


                                                                                                                                                                                                                                                                    NOVEMBRE 1975



                                                                                                                                                                                                                                                                    http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++227&pg=1

                                                                                                                                                                                                                                                                    Codesto Michele Gazzarri è specialista nello scrivere storie paradossali con protagonista il Deposito: dopo il 'colabrodo' del mese scorso, adesso il Money Bin, sempre preso di mira dai Bassotti, è affiancato da un baraccone in cui uno dei fratelli di esibisce come muscoloso girovago che vende prodotti per diventare forti come lui. Il fatto che il suo teatrino sia a ridosso delle pareti del Deposito non preoccupa più di tanto Paperone, distratto da alcune boccette di elisir energetici date gratuitamente dal Bassotto travestito.
                                                                                                                                                                                                                                                                    I nipoti Bassottini aiutano gli zii soprattutto per mettere nel sacco QQQ "signorini disgustosamente puliti e onesti". Lostaffa non convince in alcune espressioni di Paperone (a volte rigido nei movimenti) mentre delinea una Miss Paperett barksiana.

                                                                                                                                                                                                                                                                    Asteriti illustra un interessante giallo 'artistico' con Topolino e Minnie ambientato in una galleria d'arte dove diversi quadri spariscono misteriosamente. La compagna di Mickey collabora attivamente nelle indagini fingendosi allieva in un corso di pittura, cosa che poi la appassionerà veramente..

                                                                                                                                                                                                                                                                    Tra le brevi americane da notare un classico con Dinamite Bla (illustrato da Strobl) che utilizza un sapone in polvere dorata che inganna la vista (ma, stranamente, anche il fiuto) di Paperone, vittima con i nipoti Paperoga e Paperino non solo dalla spingarda ma anche dei pugni del villico montanaro.
                                                                                                                                                                                                                                                                    Poi, fra le altre storie, le GM e Robin Hood.
                                                                                                                                                                                                                                                                    ________________________________________________________________________________
                                                                                                                                                                                                                                                                    Tante scatole della Alma Giochi (il punto d'incontro di due generazioni): la Conquista del West, Piccole Donne, Pokerissimo, Alta Finanza, il Gioco delle Regioni, Guardie e Ladri, Don Gregorio, il Turischio, al Parlamento (il gioco della politica)...
                                                                                                                                                                                                                                                                    Sempre in tema di scatole da gioco, la Clementoni presenta Tex Willer oltre a 'Spacca 15', una trasmissione tv di Pippo Baudo. Poi Far West della Exin e il Subbuteo, vero calcio in miniatura a 'punta di dito'.
                                                                                                                                                                                                                                                                    Il Legno Magico è il racconto illustrato di Filippo Massara.
                                                                                                                                                                                                                                                                    Nessun redazionale dal mondo o reportage fotografico, mentre le ultime pagine sono dedicate alla Casa Verde, piante per appartamenti.
                                                                                                                                                                                                                                                                    La retrocopertina vede Barbie con il fidanzato Ken e la sorellina Skipper in campeggio, con canotto e pagaia e tenda spaziosa e comodissima (ma a vederla non si direbbe).


                                                                                                                                                                                                                                                                    DICEMBRE 1975



                                                                                                                                                                                                                                                                    http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++228

                                                                                                                                                                                                                                                                    Non immaginavo che Paperino e il piccolo Krack (il 'piccolo' è raffigurato in copertina) fosse stata scritta da quel Gazzarri che poco mi ha convinto nei precedenti numeri. Pensavo fosse di Marco Rota che la illustra con tavole fantastiche, sia per i nebbiosi paesaggi nordici che per le espressioni di Paperino/McPaperin, oltre alle scene corali di battaglie tra le opposte fazioni. Cinque anni dopo, nel 1980, Rota riprenderà McPaperin da autore completo, privilegiando direttamente i racconti tratti dal libro 'Miti e Leggende dell'Antica Caledonia' piuttosto che il sogno di Paperino derivato dai medesimi, come in questo caso (causato dal crollo di una trave della soffitta che lo colpisce in testa).
                                                                                                                                                                                                                                                                    Il testo ha comunque qualche svarione di troppo ("Fila via spione! Se non vuoi che ti scarichi addosso la mia... fiat, no, lancia!") anche se le varie situazioni che si creano intorno al castello della Caledonia medievale e sulla spiaggia dove  sbarcano i Vichinghi sono divertenti (McPaperin è più vittima dei suoi 'soldati' che di quelli avversari e i balli e le marce cantate degli invasori vedono l'alter ego storico di Donald sempre fuori tempo - e fuori luogo).

                                                                                                                                                                                                                                                                    La storia di McPaperin (di ben 45 tavole) è curiosamente divisa in due parti e la seconda ricomincia all'improvviso (senza scritte tipo 2°Tempo), intervallate da pubblicità, rubriche e da una breve americana delle GM che vede QQQ scoprire che 4 statue scolpite nella roccia del Parco Nazionale delle Giovani Marmotte si stanno modificando con il passar del tempo: causa di ciò gli scavi con detriti iniziati all'interno del becco della statua più alta (l'unica rimasta fisicamente invariata) da un minatore che aveva scoperto una vena di platino durante i lavori dello scultore creatore delle statue.

                                                                                                                                                                                                                                                                    Torna dopo solo due mesi la zia Genoveffa, nei Capricci della Numero Uno, sempre su soggetto di Dick Kinney (forse elaborato da Pezzin), questa volta illustrato da Cavazzano che, nel suo periodo 'tecno', da sempre molto spazio ai mezzi di trasporto, voluminose macchine in questo caso (anche quelle di Paperone e Rockerduck, entrambi nipoti della comune zia).
                                                                                                                                                                                                                                                                    Questa volta Genoveffa non sembra aver problemi di vista ma non per questo combina meno guai, complice uno Scrooge fin troppo arrendevole. La Numero Uno, nelle sue alterne interpretazioni, viene qui vista come un talismano portafortuna senza il quale la sfortuna più nera si scatena nei confronti di Paperone e delle sue industrie e fabbriche.
                                                                                                                                                                                                                                                                    ________________________________________________________________________________

                                                                                                                                                                                                                                                                    In seconda di copertina vediamo i tre nuovi GI-JOE originali, fotografati al loro arrivo in Italia ("guardali bene in faccia..." dice il sottotitolo): il primo dei tre (un Big Jim afroamericano) era apparso due numeri prima.
                                                                                                                                                                                                                                                                    Il 7 dicembre 1975 è la XVII giornata del francobollo.
                                                                                                                                                                                                                                                                    'Pacchi Amore e Fantasia' è il titolo di un articolo su come preparare bei pacchettini per le feste di Natale.
                                                                                                                                                                                                                                                                    VideoMatic è il 'tuo' televisore in cui puoi scegliere i programmi che vuoi (con caricatore completamente automatico).
                                                                                                                                                                                                                                                                    Bel modellino della Martoys in scala 1:24 (lire 4000): la Range Rover Airport Fire Engine!
                                                                                                                                                                                                                                                                    Una novità della Armodelli è la riproduzione in metallo pesante delle armi più famose dei personaggi più famosi.
                                                                                                                                                                                                                                                                    Si parla di sogni nelle ultime pagine dell'albo, da piegare e tagliare. In retrocopertina c'è la campionessa Dusty, bambola stile Barbie della Harbert, femminile, bella, sportiva, completamente snodata: muove testa, braccia e gambe; gioca veramente a tennis, a golf, a pallavolo e a baseball. scia, pesca e partecipa al safari.

                                                                                                                                                                                                                                                                    "Ma allora è proprio fissato! Niente: non c'è niente da fare. Paperone non pensa che all'oro. Che volete che faccia un povero fanta-supermiliardario che ha l'eterno terrore di rimanere in bolletta? Va in cerca di fortuna, va a cercarsi un po' d'oro per la vecchiaia. E con questa idea fissa in testa, Paperone, ve l'assicuro, è capace di sfidare tutti i pericoli del mondo... Come va a finire? Lo saprete leggendo l'ultimo Classico Disney arrivato in edicola: PAPERONE: MISSIONE ORO! Non perdetelo!"   
                                                                                                                                                                                                                                                                    « Ultima modifica: Giovedì 11 Set 2014, 13:39:28 da leo_63 »

                                                                                                                                                                                                                                                                    *

                                                                                                                                                                                                                                                                    Paperotto il mozzo
                                                                                                                                                                                                                                                                    Ombronauta
                                                                                                                                                                                                                                                                       (1)

                                                                                                                                                                                                                                                                    • ****
                                                                                                                                                                                                                                                                    • Post: 774
                                                                                                                                                                                                                                                                    • Dimwitty Duck
                                                                                                                                                                                                                                                                      • Offline
                                                                                                                                                                                                                                                                      • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                                                                                                       (1)
                                                                                                                                                                                                                                                                      Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                                                                      Risposta #129: Giovedì 18 Set 2014, 09:23:07
                                                                                                                                                                                                                                                                      OTTOBRE 1975


                                                                                                                                                                                                                                                                      Torna dopo solo due mesi la zia Genoveffa, nei Capricci della Numero Uno, sempre su soggetto di Dick Kinney (forse elaborato da Pezzin), questa volta illustrato da Cavazzano che, nel suo periodo 'tecno', da sempre molto spazio ai mezzi di trasporto, voluminose macchine in questo caso (anche quelle di Paperone e Rockerduck, entrambi nipoti della comune zia).
                                                                                                                                                                                                                                                                       

                                                                                                                                                                                                                                                                      In proposito sottolineo la meravigliosa auto di Rockerduck in affascinanti, efficaci angolazioni che ne evidenziano la forza prestigiosa e sportiva all’americana. Tutto fa pensare che si tratti di una lussuosa Cadillac Eldorado Coupè del periodo, perfettamente calata sul personaggio, più moderno rispetto a Paperone. Quest’auto contrasta piacevolmente con il classico ed assai amato ‘barcone’ bombato stile anteguerra di zio Paperone, definito da Rockerduck 'ferrovecchio'.

                                                                                                                                                                                                                                                                      Inoltre,  mi unisco al plauso per Mc Paperin, veramente notevole  ;D 'vittima più dei suoi soldati che di quelli avversati !'
                                                                                                                                                                                                                                                                      'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                                                                                                                                                                                                                      'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                                                                                                                                                                                                                      *

                                                                                                                                                                                                                                                                      Paperotto il mozzo
                                                                                                                                                                                                                                                                      Ombronauta
                                                                                                                                                                                                                                                                         (3)

                                                                                                                                                                                                                                                                      • ****
                                                                                                                                                                                                                                                                      • Post: 774
                                                                                                                                                                                                                                                                      • Dimwitty Duck
                                                                                                                                                                                                                                                                        • Offline
                                                                                                                                                                                                                                                                        • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                                                                                                         (3)
                                                                                                                                                                                                                                                                        Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                                                                        Risposta #130: Giovedì 18 Set 2014, 09:25:27
                                                                                                                                                                                                                                                                        GENNAIO 1976
                                                                                                                                                                                                                                                                        http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++229

                                                                                                                                                                                                                                                                        Lo straordinario Paperone natalizio della copertina di Rota è emblematico di una forma papera all'apogeo della perfezione e di uno stile spigliato e disinibito che innova la tradizione di queste festività - una tendenza di sicuro successo e lunghissimo avvenire.
                                                                                                                                                                                                                                                                        Polistil McLaren Formula 1 nella grande scala 1.16 e subito alla grande 'Paperino e Gastone società improduttiva', in base ad una legge mai abrogata di solidarietà del parente più fortunato si crea una società forzata che ce ne farà vedere di tutti i colori. Un episodico girovago ed i nipotini faranno le spese dei suoi fallimenti. Estremamente originale ed intrigante. Lillo, Topolino ranger e il campeggio di Barbie in regalo per il gioco a quiz. Continuando a sfogliare ecco poi Padre David, un pastore americano di origine inglese che vive in un circo, la coraggiosa poliziotta Paperina con Paperino, Paperoga ed il suo cane Arcibaldo - dal nasone tondo e le lunghissime orecchie - in 'Paperino nel covo di periferia'. Trovo che la tenuta da poliziotta, cappello compreso, le dona particolarmente.
                                                                                                                                                                                                                                                                        Nonna Papera è invitata a nozze... od è lei che inviterà gli sposi ? Una figura femminile artisticamente abbozzata e dal trucco sofisticato per il racconto 'La mano  invisibile'. Una menzione speciale alla storica redattrice tuttofare Adriana Cristina che ne cura l'impostazione grafica. Emozionante 'Zio Paperone e il polish riducente' in cui Paperino coi nipotini segue la via delle formiche in formato ridotto e percorrendo l'impianto elettrico nelle pareti dell'ufficio di zio Paperone. Sansone Show sempre scatenato, Paperino al palazzo dello sport ed alle prese con le sue due note e simpaticissime 'coscienze'. In chiusura 'Zio Paperone e la grande corsa', ottimamente disegnata, con immediatamente spigliato incipit nei tre paperini che invitano il vecchio zio a giocare a palla con loro. Rockerduck, i famosi acrobati 'armeni volanti' ed i bassotti garantiscono un bel divertimento.
                                                                                                                                                                                                                                                                        Inserto finale che illustra economiche ma originalissime maschere fai da te per carnevale, comprensivo di cartamodelli ! Straordinario Almanacco! E tutti pronti per le Olimpiadi di Montreal con Big Jim Olimpico.

                                                                                                                                                                                                                                                                        FEBBRAIO 1976
                                                                                                                                                                                                                                                                        http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++230

                                                                                                                                                                                                                                                                        'Paperino e le lucciole anatoliche' è una storia molto interessante in quanto Paperino decide di partire in proprio per l'avventura ma è seguito da zio Paperone ed inevitabilmente le loro strade si incroceranno. Super Pippo e le rapine al sonnifero, Paperino - disegnato da un gradevole Gatti - ci balza incontro per reclamizzare l'uscita del Classico O.K.Paperino, mentre una gita sul lago con Paperina e nipotini è guastata dal solito Gastone in 'Paperino e il richiamo della sfortuna'.
                                                                                                                                                                                                                                                                        Articolo illustrato su Jacques Renaud, ragazzo alsaziano che alleva uccelli rapaci, Sansone Show, Topolino e l'isola vagabonda, Franco Nero all'apice della carriera nel primo fotoquiz.
                                                                                                                                                                                                                                                                        Ed ecco finalmente 'Zio Paperone e l'erede universale': non facciamoci trarre in inganno, semplicemente zio Paperone, spronato dai nipotini, si reca a conoscere un lontano nipote che fa il taglialegna nel lontano nord. Disegni di M.De Vita favolosi - sempre adatti ai tipi risoluti e virili - illustrano dunque perfettamente questo muscoloso Alec de' Paperoni, che entra in scena prepotentemente e ad effetto svilendo subito i gelosissimi Gastone e Paperino. Una straordinaria ed emozionante avventura sui tronchi, seguita dai nipotini e da zio Paperone dalla riva, descrive senza darci un attimo di tregua la parabola di Alec. Impagabile anche la sequenza con Gastone del discorso nel sonno di Paperino. Una storia che è un concentrato di vivacità, vitalità ed una morale che mirabilmente prende forma poco per volta, con i paperi, nel lettore.
                                                                                                                                                                                                                                                                        A seguire Topolino e Pippo contro Gambadilegno ed inserto finale che illustra e spiega le rose.   

                                                                                                                                                                                                                                                                        MARZO 1976
                                                                                                                                                                                                                                                                        http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++231

                                                                                                                                                                                                                                                                        'Zio Paperone e l'oro d'importazione' vede zio Paperone con tutto il nipotame alla ricerca d'oro negli spazi siderali, ma stavolta ne trova così tanto che sommuoverà la politica e l'equilibrio geofisico della stessa terra. L'eccessiva cupidigia inoltre gli giocherà un brutto tiro, come suggerisce l'ultima didascalia ma suvvia, tutti conosciamo la sua capacità di reagire !
                                                                                                                                                                                                                                                                        Tra i doni a scelta per l'abbonamento biennale ad Almanacco avrei snobbato certo il gioco in scatola a favore del volume 'Le favolose trovate di Archimede Pitagorico', illustrato da un folle accozzaglia dietro la quale scorgiamo il volto e ...ma si anche il corpo di Archimede. Della serie Papersera 'Paperina e l'intervento decisivo', racconto western ormai un po' fuori moda, Topolino al picnic con la coppia tappetto+complice.
                                                                                                                                                                                                                                                                        Ancora western ma a fumetti con Topolino e Pippo contro Gambadilegno, aiutati da simpatici asinelli. Favolose e romantiche le foto di un leopardo nell'articolo 'Prima e Dopo', Paperino eroe per beneficenza in una delle brevi storie quotidiane con Paperina che vanno affermandosi ed aiutano, sono convinto, a saldare sempre più il legame di autentico amore ed affetto tra i due fidanzati.  A ruota un viaggio nei luoghi di Don Chisciotte, ‘zio Paperone e il codice bassottiano’ per conoscere come si diventa bassotti.
                                                                                                                                                                                                                                                                        La rubrica sportiva di Carosio mostra Josè Altafini in azione e la Lancia Fulvia HF campione rally 1972, che in questi anni era già stata sostituita dalla nuova ed altrettanto vittoriosa Stratos. Storia finale davvero insolita 'Archimede e la radura della disfida', ha come protagonisti Archimede, Maga Magò e Spennacchiotto. La reminiscenza della prima apparizione della simpatica maga nella sfida con Mago Merlino (‘La Spada nella roccia’) è in verità lontana, seppur vagamente presente. Esilarante il momento in cui Magò crede di impressionare un passante trasformandosi in coccodrillo e quello, impassibile, le dice 'scusate non ho tempo da perdere' mettendole in mano una moneta. Per il consueto inserto staccabile finale sono di scena le carte da gioco con esauriente introduzione e chiara esplicazione di alcuni giochi, più o meno noti.

                                                                                                                                                                                                                                                                        -----------------------------------------------
                                                                                                                                                                                                                                                                        Macroscopica anche nell’ultimo semestre (Ottobre ’75 – Marzo ’76) la prevalenza dei paperi sui topi : a fronte di 411 pagine dedicate alla brigata di Paperino, Topolino e co. appaiono solo in 137, esattamente un terzo. Le storie di più di 20 pagine sono 7 per i paperi e solo una – di appena 21 pagine – per i topi. Sono sempre convinto che ciò è dovuto alla maggiore simpatia di Paperino e co. ed all’infinitamente più ampia gamma espressiva.
                                                                                                                                                                                                                                                                        « Ultima modifica: Giovedì 18 Set 2014, 16:09:36 da dr.Strano »
                                                                                                                                                                                                                                                                        'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                                                                                                                                                                                                                        'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                                                                                                                                                                                                                        *

                                                                                                                                                                                                                                                                        Cornelius Coot
                                                                                                                                                                                                                                                                        Imperatore della Calidornia
                                                                                                                                                                                                                                                                           (4)

                                                                                                                                                                                                                                                                        • ******
                                                                                                                                                                                                                                                                        • Post: 10013
                                                                                                                                                                                                                                                                        • Mais dire Mais
                                                                                                                                                                                                                                                                          • Offline
                                                                                                                                                                                                                                                                          • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                                                                                                           (4)
                                                                                                                                                                                                                                                                          Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                                                                          Risposta #131: Martedì 14 Ott 2014, 01:40:09

                                                                                                                                                                                                                                                                          APRILE 1976



                                                                                                                                                                                                                                                                          http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++232

                                                                                                                                                                                                                                                                          Numero con soggetti tutti americani (o quasi - resta il mistero di chi ha scritto la Torta Bassotti con Nonna Papera), due dei quali sceneggiati da Massimo de Vita (il primo - suoi anche i disegni) e da Franco Marano (l'ultimo, con disegni di Guido Scala)
                                                                                                                                                                                                                                                                          Ne "La miniera di Rat-Muské" Paperone coinvolge i nipoti in un ennesimo 'back to the Klondike' alla ricerca di un suo vecchio collega cercatore che gli dovrebbe 10 dollari da allora. Divertenti le scene in cui QQQ, da perfette GM, risolvono situazioni delicate in territori impervi (nel loro Manuale c'è anche un capitolo dedicato alla ricerca di persone scomparse nel Klondike) mentre Paperino sbuffa polemicamente come nelle migliori storie barksiane delle Marmotte. Però il suo fiuto particolare per le frittelle (che i nipotini temono possano invece essere erbacce velenose chiamate 'false frittelle') sbloccherà la situazione in cui si erano arenati, rivalorizzando la figura di Donald (alquanto tremebondo e impaurito, in effetti).

                                                                                                                                                                                                                                                                          Tra le All Americans di mezzo, ritroviamo Shamrock Bondes travestito da... Sgrinfia, Moby Duck e Paperone alle prese con dei Bassotti... finti ed uno Spennacchiotto vero, ancora Emil Eagle questa volta in coppia con Gambadilegno contro Topolino e Pippo all'interno di un villaggio indiano.

                                                                                                                                                                                                                                                                          Luciano Gatto illustra un altro scontro tra Zio Paperone e Nonna Papera per una fabbrica di dolciumi nella quale le operaie rischiano il licenziamento, sostituite da macchine automatiche. Macchine che però combineranno tali guai da convincere Scrooge a riassumere le ex dipendenti di Elvira che aveva precedentemente assunto la direzione della fabbrica.
                                                                                                                                                                                                                                                                          Nella "Bella del Bayù" conosciamo un'altra zia di Pippo, Belle, che vive nel profondo Sud degli States tra coccodrilli mansueti e umani meno accomodanti. Ma suo nipote con Topolino la toglieranno dai guai.
                                                                                                                                                                                                                                                                          _______________________________________________________________________________

                                                                                                                                                                                                                                                                          Modellino della Yamaha 750 in seconda di copertina (della Polistil).
                                                                                                                                                                                                                                                                          Bella fuciliera in legno a forma di saloon del Far-West dove deporre ben 14 armi tra pistole e fucili di varia misura.
                                                                                                                                                                                                                                                                          Pubblicità della Enciclopedia Disney con in regalo il famoso manifesto di Archimede (poster che rimarrà a chi ha ordinato il primo volume anche se poi, dopo 10 giorni, dovesse essere restituito perché giudicato non di gradimento). Considerando che questa Enciclopedia di 15 volumi + Indice generale uscì originariamente nel biennio 1970-72, questa del 1976 dovrebbe essere una seconda uscita di cui ignoravo l'esistenza.
                                                                                                                                                                                                                                                                          Riprendono servizi e reportage vari che per un periodo erano saltati:
                                                                                                                                                                                                                                                                          si va in Puglia per le feste di Pasqua, con foto a colori di persone in processione con lunghi camici bianchi e incappucciate con mantelline di lana color avorio (le 'mozzette').
                                                                                                                                                                                                                                                                          Zik è la nuova merendina al cacao della Alemagna (con tre Zik e un po' di fortuna si può vincere un vero merlo indiano parlante - povero merlo se ciò fosse vero... chissà).
                                                                                                                                                                                                                                                                          Italia-Libano senza ritorno è il racconto di Fiorella Carusi illustrato da Miralles.
                                                                                                                                                                                                                                                                          TOPOLINO '76, un Classico Disney per tutti: Topolino, l'inseparabile Pluto e altri noti personaggi del mondo disneyano sono i protagonisti di mille avventure attualissime, divertenti e indimenticabili contenute in questo Classico Disney ora in edicola. TOPOLINO '76: duecentosessanta pagine tutte da leggere!
                                                                                                                                                                                                                                                                          Nella pagine finali da ritagliare si parla di animali da compagnia: come custodirli, allevarli, nutrirli. Molte foto a colori e in bn di pulcini, conigli, criceti, tartarughe, tortorelle e... topi domestici!
                                                                                                                                                                                                                                                                           

                                                                                                                                                                                                                                                                          MAGGIO 1976



                                                                                                                                                                                                                                                                          http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++233

                                                                                                                                                                                                                                                                          Marco Rota Re dell'Almanacco anni 70!
                                                                                                                                                                                                                                                                          Autore di splendide copertine, di storie indimenticabili, di invitanti pubblicità all'interno degli albi (come vedremo anche in questo mese nel caso delle mitiche figurine metalliche dei superatleti collegate alle Olimpiadi di Montreal).

                                                                                                                                                                                                                                                                          La storia d'esordio da lui illustrata è su soggetto di Carl Falberg e porta i paperi in terre a loro familiari: quelle delle Ande peruviane! Tanto che lo zione ricorda quando anni prima vi era andato alla ricerca del tesoro perduto degli Incas (storia di Barks) in una continuity disneyana solo raramente accennata. Interessanti collegamenti anche con un'altra storia peruviana uscita l'anno prima su Topolino, il Ritmo di Teguciaccià di Marconi, con in comune ferrovie e treni privati PdP, duelli con Rockerduck, sezioni locali di organizzazioni anche paperopolesi (quelle dei Bassotti nel 'Ritmo', delle GM in questo 'Tesoro').
                                                                                                                                                                                                                                                                          Tra i due litiganti a godere è il governo peruviano che, attraverso suoi rappresentanti, onora i paperi rivali di modeste medaglie per aver recuperato tesori e preziosi che credevano già loro (spartiti al 50%) e che invece resteranno (come giusto che sia) nella terra d'origine.

                                                                                                                                                                                                                                                                          Nelle brevi Pippo se la vede con un pappagallo rapinatore, Moby Duck con un cetaceo mobile, Super Pippo con il suo doppione, Paperino con un altro vicino, tale Mister Jonathan, non meno tranquillo degli altri.
                                                                                                                                                                                                                                                                          Tra queste spicca il "Brividollaro" di Tony Strobl in cui Paperone e nipotini trovano quella che potrebbe essere una delle sette città di Cibollas (immemori di aver trovato veramente le sette città di Cibola in un'avventura barksiana di 20 anni prima, proprio per via del terremoto che li travolse). In questo caso le cose vanno meglio: grazie al ritrovamento di antichi dobloni spagnoli, a Scrooge tornano la voglia e il divertimento di contar denaro che in precedenza gli erano venute meno.
                                                                                                                                                                                                                                                                          Marco Rota chiude il numero illustrando "Topolino e il carico da 24 carati" nel quale Mickey, avuta in eredità dallo zio Rat-Stantuf una piccola ferrovia con tanto di vecchia locomotiva funzionante, la utilizza con Pippo per trasportare carichi d'oro da una vicina miniera. A Gambadilegno questi movimenti non passano inosservati.
                                                                                                                                                                                                                                                                          _______________________________________________________________________________

                                                                                                                                                                                                                                                                          Uno splendido Donald Duck tedoforo disegnato da Rota, a doppia pagina intera, ci dice che...
                                                                                                                                                                                                                                                                          "In nome di tutti i paperopolesi e di tutti i ragazzi del mondo, io, Paperino, dichiaro aperte le Olimpiadi di Topolino!"
                                                                                                                                                                                                                                                                          TOPOLINO ALLE OLIMPIADI - 6 superatleti di metallo in regalo per voi più uno splendido astuccio raccoglitore.
                                                                                                                                                                                                                                                                          Scatta la più favolosa iniziativa dell'anno: a partire dal numero 1067 del 6/5/76, TOPOLINO vi fa 7 favolosi regali.
                                                                                                                                                                                                                                                                          Sono i 'ritratti olimpici' in metallo sagomato dei personaggi disneyani a voi più cari: Topolino centometrista, Pippo giocatore di pallacanestro, Paperina tuffatrice, Gambadilegno hockeysta, Paperino calciatore e Paperone discobolo.
                                                                                                                                                                                                                                                                          TOPOLINO vi regala inoltre (n. 1069 del 20/5/76) un delizioso astuccio raccoglitore per conservare tutti i simpatici superatleti disneyani.
                                                                                                                                                                                                                                                                          A partire dalla metà di maggio, nelle confezioni speciali di 'Bastoncini di pesce Findus' (da 5, 10 e 14 pezzi) troverai in regalo questi sei magnifici superatleti per completare la raccolta di 'Topolino alle Olimpiadi': Archimede, Minni, Rockerduck, Gastone, Paperoga, un Bassotto.
                                                                                                                                                                                                                                                                          Correte in edicola - TOPOLINO di questa settimana andrà a ruba!

                                                                                                                                                                                                                                                                          Abbonato = Fortunato
                                                                                                                                                                                                                                                                          Lo dice un sorridente Gastone (sempre di Rota) che si dichiara anche il papero più bello e il più modesto, oltre che più fortunato del mondo. I regali per gli abbonati all'Almanacco di quest'anno saranno il libro 'Le favolose trovate di Archimede Pitagorico': il volume comprende sette storie, precedute da una presentazione storica e critica del personaggio: in tutto 224 pagine, rilegate in formato cm 19.4 x 26.8 con copertina a 4 colori plastificata;
                                                                                                                                                                                                                                                                          oppure Strategicon - La Superbattaglia: i giocatori possono combattere scegliendo armamenti adatti in cielo, in terra, in mare, con ricchissima dotazione di aerei, navi, missili per una battaglia totale!

                                                                                                                                                                                                                                                                          Moto Suzuky Daytona in scala 1:15 in seconda di copertina.
                                                                                                                                                                                                                                                                          Barbie Ballerina in retrocopertina (si dice sia la più bella di tutte le Barbie).
                                                                                                                                                                                                                                                                          Nicolò Carosio nella sua rubrica sportiva fa vedere una vecchia foto del Genoa Cricket & Football Club (campione d'Italia nel campionato 1902-1903) ad un lettore di Samp...ierdarena (tale Fedele Capri)!
                                                                                                                                                                                                                                                                          Una Wolkswaghen Polo rosso fuoco sfreccia in una autostrada in bianconero direzione Pechino.
                                                                                                                                                                                                                                                                          Parliamo di... Amici (seconda parte) nelle ultime pagine ritagliabili dell'Almanacco: precisamente di come allevare, nutrire, pulire le varie specie di cani e di gatti.


                                                                                                                                                                                                                                                                          GIUGNO 1976



                                                                                                                                                                                                                                                                          http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++234

                                                                                                                                                                                                                                                                          Grandi autori italiani (Carpi, Gatto, Rota, Scala) illustrano soggetti americani così così, scritti in parte da Carl Falberg (molto attivo in questi anni) oltre cha da Bob Gregory (col suo Gastone porta jella che non ricordavo).

                                                                                                                                                                                                                                                                          Nel "Tesoro dei Sòmari" i preziosi trovati dai paperi devono restare, come nel precedente Almanacco, nello Stato in cui sono rinvenuti (una sorta di politically correct negli ultimi anni della decolonizzazione in cui i paesi del Primo Mondo non depredano più quelli del Terzo, almeno non così direttamente e sfacciatamente).  Al solito Paperone riesce comunque a trovare il modo di guadagnarci, sfruttando una speciale vitamina che elimina i germi del raffreddore che metterà nei suoi chewing-gum che saranno gli unici sul mercato con questa caratteristica: "Già, ma che penseranno i farmacisti?" si chiede alla fine un acuto Paperino. Carpi allo zenit della sua arte con tavole dinamiche e scoppiettanti (come i chewing-gum dei nipotini, instancabili masticatori, per la gioia dello zio Donald).

                                                                                                                                                                                                                                                                          Un morbido e classico Gatto illustra i giochi di specchi tra Paperone e Amelia, nel difendere la Numero Uno all'interno di un nuovo cubo trasparente e apparentemente solidissimo e nel labirinto di un Luna Park dove si rifugiano i nipotini inseguiti dalla strega che, vedendosi mostruosamente deformata, li distrugge uno ad uno (dimenticandosi dei conseguenti 7 anni di guai che, moltiplicati per ogni specchio rotto...).
                                                                                                                                                                                                                                                                          Un elefante di... Troia permette ai Bassotti di svuotare completamente il Deposito dello zione, ignaro che quel regalo d'oro fattogli dallo scià del Taruffistan gli aspirerà tutto il contante. Ma Paperone rende pan per focaccia regalando a sua volta allo scià (personaggio incolpevole di tutto sto trambusto) una sua statua che attirerà ancora l'attenzione dei Bassotti, questa volta in senso negativo per loro.
                                                                                                                                                                                                                                                                          Nell'Allevamento all'antica' disegnato da Rota già si parla di tornare ad una agricoltura più naturale e genuina, lontana dai moderni macchinari che non permettono la produzione di prodotti freschi come un tempo. Trovando un uovo d'oro all'interno di una fattoria dove Paperino fa l'agricoltore per conto dello zione, novello naturista, i nipoti (e anche i Bassotti) pensano che questa sua ultima passione nasconda in realtà un altro scopo: ma, con grande sorpresa, non è così.

                                                                                                                                                                                                                                                                          Tra le brevi da segnalare questo incredibile Gastone portajella ideato da Bob Gregory e qui presente in ben due episodi: nel primo addirittura lancia dai suoi occhi un fulmine (come Amelia!) contenente il modello 13 della sua jella (contro il povero Paperino, che già di suo...) mentre nel secondo si preoccupa che la sua jella non faccia più effetto sulle persone da lui attaccate. Se non bastava che fosse detestabile per la sua fortuna, questo Gastone americano degli anni 70 lo è doppiamente per quest'altra caratteristica poco simpatica. Per fortuna (è proprio il caso di dirlo) questa ideuzza di Gregory è rimasta confinata nelle sue storie (almeno spero). Sicuramente in questo periodo Gastone non è lo sponsor ideale per abbonarsi all'Almanacco come fa, sorridente, tre pagine prima di portare jella a destra e a manca!
                                                                                                                                                                                                                                                                          ________________________________________________________________________________
                                                                                                                                                                                                                                                                          Seconda di copertina con una deliziosa Citroen 2CV Raid Afrique della polistil (modellino scala 1:25) e quarta con il catamarano di Big Jim della Mattel.
                                                                                                                                                                                                                                                                          La Wolkswagen Polo rosso fuoco che nel numero precedente andava in direzione Pechino, ha nel frattempo fatto due giri del mondo: 80.000 km in 797 ore alla media di 100,38 km/h (7,33 litri per 100 km = 13,64 km per litro). Ora  arrivata in Italia!
                                                                                                                                                                                                                                                                          Una famiglia di orsi in una grande foto in bn sembra salutarci dallo Zoo di Londra.
                                                                                                                                                                                                                                                                          E' in edicola TUTTI PAPERI! Questo fascicolo è interamente dedicato alla numerosa famiglia dei paperi disneyani, impegnati in una serie di situazioni paradossali e divertentissime. TUTTI PAPERI è già in edicola: non dimenticate di acquistarlo!
                                                                                                                                                                                                                                                                          "ll Segreto del Château Ile de France" è il racconto di Fiorella Carusi.
                                                                                                                                                                                                                                                                          La Casetta Silos è fatta di cartone e, dopo diverse operazioni non proprio semplici, diventa una vera e propria casa  colorata dove riporre tutti i propri giochi: quanto ingegno e pazienza ci sono ancora nei bambini degli anni 70 (e nei genitori aiutanti)!
                                                                                                                                                                                                                                                                          Nella pagine finali si parla di pizza e di tutti i modi per farla, con foto a colori e disegni di Carpi.
                                                                                                                                                                                                                                                                          « Ultima modifica: Giovedì 16 Ott 2014, 17:06:48 da leo_63 »

                                                                                                                                                                                                                                                                          *

                                                                                                                                                                                                                                                                          Paperotto il mozzo
                                                                                                                                                                                                                                                                          Ombronauta
                                                                                                                                                                                                                                                                             (4)

                                                                                                                                                                                                                                                                          • ****
                                                                                                                                                                                                                                                                          • Post: 774
                                                                                                                                                                                                                                                                          • Dimwitty Duck
                                                                                                                                                                                                                                                                            • Offline
                                                                                                                                                                                                                                                                            • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                                                                                                             (4)
                                                                                                                                                                                                                                                                            Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                                                                            Risposta #132: Giovedì 11 Dic 2014, 15:50:50
                                                                                                                                                                                                                                                                            Credo che sia doveroso rendere giustizia agli anni settanta, oggi ingiustamente solo additati come quelli del terrorismo e delle crisi petrolifere. Hanno in realtà portato un grande progresso in ogni campo, che questi Almanacchi testimoniano a livello fumettistico e non solo.


                                                                                                                                                                                                                                                                            LUGLIO 1976 http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++235

                                                                                                                                                                                                                                                                            Ormai ci addentriamo nella seconda metà degli anni settanta, con la stupenda copertina ricca di spirito, particolari ed il tratto modernissimo di Marco Rota, attuale allora come oggi. Questo Paperino che osserva stupito il gioco dei nipotini ricorda le sue magnifiche copertine di Superalmanacco che proprio quest’anno comincia le pubblicazioni. Il retro non è da meno con il modellino della prestigiosa Citroen CX 2200 della Polistil della serie ‘esistono solo altre auto così : quelle vere’. Il modellino è fotografato nell’identica posizione dell’auto reale, solo un appunto sui cerchi ruota che in entrambe sono quelli della 2000 e non della più potente e meglio equipaggiata 2200. Mario CX mi correggerà se sbaglio. E per l’auto più bella e moderna di sempre c’e’ persino la scritta pubblicitaria nell’identico carattere del nome modello sul baule delle vere CX !
                                                                                                                                                                                                                                                                            La prima storia ‘Zio Paperone e la città abissale’ ci travolge in una bella gara con Rockerduck : un’isola piena di vulcani, la nuova grassa segretaria miss Paper, la ‘giornata del postulante’, il popolo esotico della MelaMnesia’, un rigiro di truffe con l’arcirivale che infine vedrà zio Paperone una rara volta battuto. Disegni assolutamente ottimi.
                                                                                                                                                                                                                                                                            Aquiloni, da Benjamin Franklin a recenti voli di bambini in Central Park; Super Pippo in super combattimento col ..super pappagallino di Clarabella; simultatore di volo Solaroli; la recente ed innovativa Volkswagen Polo, accostata all’omonimo esploratore veneziano. Paperino è  alle prese con un seduttore che circuisce le ex compagne di scuola – Paperina compresa  - per estorcere loro denaro, un escort insomma più che un playboy ! Poi coi nipoti in un circo della mala mentre Moby Duck deve gestire una moneta stregata al punto da far scomparire anche Maga Magò. E’ il momento delle Olimpiadi di Montreal con Carosio e la reclame del nuovo Classico ‘Paperolimpiadi’ dall’indimenticabile copertina, sempre di una modernità ed attualità immutabile : il Paperino di Rota è solido ma aggraziato, perfettamente proporzionato, dal sorriso aperto e contagioso, qualche piuma arruffata sul capo e l’abito ad hoc lo movimentano idealmente.
                                                                                                                                                                                                                                                                            ‘Geppino Porcospino e il riposo notturno’ è una breve con Cip e Ciop di sole sette pagine, che però lascia il segno per la poesia con cui mostra i rumori notturni prodotti dalle piccole creature del bosco. Per finire l’ottima e perfettamente disegnata ‘Zio Paperone e il pataccone d’Auristania’ : il re d’Auristania pagherà al portatore l’equivalente in oro del peso dello stesso. Immediata convocazione notturna dei nipoti, vivaci battaglie con Rockerduck che finisce in salamoia tra l’incitamento di Paperino e la riprovazione di Qui, Quo e Qua. Sorprese continue, avventure mozzafiato, dinamiche tra i paperi vivaci, scoppiettanti ma eque, originale finale perfettamente risolto al vertice di un ritmico e passionale crescendo. Inserto staccabile sempre completo ed esaustivo su rudimenti di erboristeria e relative ricette, tra cui le mitiche mentine gommose ! Comprese etichette per i prodotti finiti. In quarta di copertina è il momento della serie Big Jim ‘gli amici del West’.


                                                                                                                                                                                                                                                                            AGOSTO 1976 http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++236

                                                                                                                                                                                                                                                                            Prendiamo il Topolino in copertina del recentissimo settimanale n. 3077, e ci accorgiamo che ha le stesse fattezze di quelli su questa copertina, a parte gli odierni chiaroscuri (che personalmente non amo). Zio Paperone è di nuovo alle prese con Rockerduck ed il suo vincente marketing in ‘Zio Paperone e l’impronta di Zampalunga’, o si tratta piuttosto di Coccolino ? Lotte furiose tra i rivali miliardari , i loro becchi incontrandosi fanno scintille. Rivelazione finale sull’identità del fantomatico mostro ed un ultimo colpo di …zampe.
                                                                                                                                                                                                                                                                            La Gioca presenta il suo mini televisore giocattolo ‘Videomatic’, sul modello ‘Cinevisor’ della Mupi, bolle Crystal Ball, Ezechiele Lupo e  l’eredità vegetale, Lillo, Topolino e rapinatori d’alto bordo : chi se non Gamba + complice ? Modellini Siku; racconto illustrato da una coppia di giovani tra moto, cavalli e natura nel più puro spirito di libertà di quegli anni eccezionali. Sansone Show sempre divertente : bello lo spirito di libertà degli hippy, ma anche il grosso alano deve turarsi il naso davanti a una coppia capellona che chiede un passaggio in auto ! Quasi un sintomo del declino di questa tendenza. In questi anni ha molto successo anche il gatto Isidoro, che personalmente non amo perché molto arrogante e prepotente, a differenza della completa bontà di fondo di Sansone. Ecco ora Nonna papera in una delle sue piacevolissime quotidiane, brevi avventure solitarie alla fattoria. Così, con disegni belli e godibili OGNI zona vuota dell’attività di OGNI papero si riempie e sazia del tutto la curiosità su cosa facciano i nostri beniamini in tutti i momenti delle loro giornate. Infatti in questo periodo i personaggi principali più recenti esistono da oltre dieci anni (tra gli ultimi fondamentali apporti Paperoga, Rockerduck, Brigitta, Amelia), quindi si può contare su caratteri di tutti i personaggi maturi, a tutto tondo, che riescono ad animare un vero e compiuto mondo papero. Soddisfacente, appagante, ed il grande, travolgente successo del pubblico lo dimostra.
                                                                                                                                                                                                                                                                            Per ‘Chi l’indovina è bravo’ sono di scena David  Bowie e Felice Gimondi, mentre le giovani marmotte devono vedersela con nuove reclute problematiche, i bassottini !
                                                                                                                                                                                                                                                                            Estremamente illuminante la risposta che in Qui..Paperino Quack viene data ad un lettore che chiede chi sono i genitori di Qui Quo Qua e perché nonna Papera viene chiamata nonna. La risposta come potete vedere è pertinente, si mantiene nel credibile ma mantiene quell’elasticità necessaria ad evitare inutili, pericolosi e rigidi incasellamenti : la mamma di Qui Quo Qua si chiama Della ( o Dumbella o Anitra, com’e’ stato via via scritto), ed è una lontana cugina di Paperino. Nonna Papera è da tutti chiamata nonna per un senso di riguardo stima e affetto. E poi anche perché sa fare certe torte… che non è il caso di star lì a sottilizzare sulla parentela ! Un equilibrio esemplare questo di Elisa Penna, che condivido pienamente – nonostante le odierne tendenze contrarie – alla facciaccia piatta ed univoca di Elvira Coot ! Ci stia pure, dico,  ma non lei sola, dentro nonna Papera.
                                                                                                                                                                                                                                                                            Ultima storia per Topolino e Pippo contro Gambadilegno.
                                                                                                                                                                                                                                                                            Inserto finale sul clown, come sempre – esso pure ! – a tutto tondo : dalla sua storia, a come realizzare scenografie, costumi, dialoghi.


                                                                                                                                                                                                                                                                            SETTEMBRE 1976 http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++237

                                                                                                                                                                                                                                                                            Zio Paperone con la vite aurea in copertina (scusate ma non riesco più a postare le immagini) continua lo splendore irrefrenabile delle copertine di Rota già divenute un meraviglioso classico. In apertura Topolino e Pippo contro Gambadilegno, mentre non è male nemmeno l’illustrazione di Gatti per Qui Paperino … Quack ! In effetti il suo tratto è nello stile di Rota ed a questo omogeneo, benchè con esiti chiaramente meno felici. In rari e particolari casi un occhio poco esperto li può persino confondere. 
                                                                                                                                                                                                                                                                            ‘Paperino e il compleanno fatidico’ vede il nostro eroe in fuga con una statuetta orripilante simile ad altre già viste in brevi storie simili. Ma tutto può servire a qualcosa. Molto bello il cocker illustrato per il racconto ‘Con te in un sacco a pelo’, rispetta in pieno gli standard di razza anche in … tenerezza. Nonna Papera possiede una gallina aurifera ambita da zio Paperone ed Orazio tuttofare ancora una volta deve vedersela con l’aiutante Pippo.
                                                                                                                                                                                                                                                                            Tre mesi  ante la prima uscita Mondadori del ‘Mensile di Barbapapà’ ecco pubblicizzati i pupazzi di questi geniali personaggi già trasmessi dalla TV, prodotti da Fabianplastica in vinile (versione portachiavi, mignon e grande), pelouche e gonfiabili. I Barbapapà trasmettono in modo assolutamente nuovo ed originale messaggi di amore, tolleranza, uguaglianza ed ecologia, oltre ad insegnamenti in svariati ambiti, ed il loro aspetto li rende sempre attraenti e moderni. Infatti sono stati riscoperti alcuni anni fa e rilanciati freschi ed attuali ora come il lontano giorno in cui li idearono Annette Tyson e Talus Taylor. Il loro valore educativo è altissimo e molto efficace per l’impostazione stessa delle loro divertenti avventure, chi sottovaluta gli anni settanta pensi bene a quale risorsa per l' infanzia rappresentino i Barbapapà – unici e simili a nessuno al loro primo apparire ed oggi ancora. Benchè indirizzati ad un pubblico infantile propongono riflessioni che lasciano di stucco (con un ... barbatrucco  :D ) anche gli adulti.
                                                                                                                                                                                                                                                                            E’ l’ultimo periodo di calcio attivo del grande Gigi Riva, ammiriamolo nella foto del cruciverba. Dessert di stagione all’uva, oserei dire strepitoso dall’immagine e dagli ingredienti, lo farò senz’altro l’anno prossimo. Zio Paperone coi nipoti e nonna Papera sono alle prese con un pilota rurale, chi se non l’irriducibile Dinamite Bla, del quale la poliziotta Paperina segue la scia di danni stradali. Esilarante. Paperino mostra di saper tener testa ad un prestante scocciatore in ‘Paperino e l’evasione fiscale’, ma il finale gli riserverà un’amara sorpresa. In chiusura Topolino e amici contro Gambadilegno; dossier staccabile sui cavalli sempre completissimo e riccamente illustrato.
                                                                                                                                                                                                                                                                            « Ultima modifica: Venerdì 12 Dic 2014, 08:18:03 da dr.Strano »
                                                                                                                                                                                                                                                                            'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                                                                                                                                                                                                                            'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                                                                                                                                                                                                                            *

                                                                                                                                                                                                                                                                            Gongoro
                                                                                                                                                                                                                                                                            Visir di Papatoa
                                                                                                                                                                                                                                                                               (2)

                                                                                                                                                                                                                                                                            • *****
                                                                                                                                                                                                                                                                            • Post: 2167
                                                                                                                                                                                                                                                                            • 0-0
                                                                                                                                                                                                                                                                              • Offline
                                                                                                                                                                                                                                                                              • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                                                                                                               (2)
                                                                                                                                                                                                                                                                              Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                                                                              Risposta #133: Giovedì 11 Dic 2014, 19:55:50
                                                                                                                                                                                                                                                                              Queste le copertine:
                                                                                                                                                                                                                                                                               
                                                                                                                                                                                                                                                                                    

                                                                                                                                                                                                                                                                              • ****
                                                                                                                                                                                                                                                                              • Post: 774
                                                                                                                                                                                                                                                                              • Dimwitty Duck
                                                                                                                                                                                                                                                                                • Offline
                                                                                                                                                                                                                                                                                • Mostra profilo

                                                                                                                                                                                                                                                                                Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                                                                                Risposta #134: Venerdì 12 Dic 2014, 08:19:57
                                                                                                                                                                                                                                                                                Grazie per le copertine, descriverle compiutamente con le sole parole è impossibile !  ;)
                                                                                                                                                                                                                                                                                'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                                                                                                                                                                                                                                'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                                                                                                                                                                                                                                *

                                                                                                                                                                                                                                                                                Cornelius Coot
                                                                                                                                                                                                                                                                                Imperatore della Calidornia
                                                                                                                                                                                                                                                                                   (4)

                                                                                                                                                                                                                                                                                • ******
                                                                                                                                                                                                                                                                                • Post: 10013
                                                                                                                                                                                                                                                                                • Mais dire Mais
                                                                                                                                                                                                                                                                                  • Offline
                                                                                                                                                                                                                                                                                  • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                                                                                                                   (4)
                                                                                                                                                                                                                                                                                  Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                                                                                  Risposta #135: Sabato 20 Dic 2014, 01:34:24

                                                                                                                                                                                                                                                                                  OTTOBRE 1976



                                                                                                                                                                                                                                                                                  http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++238

                                                                                                                                                                                                                                                                                  Luciano Gatto apre e chiude questo numero con due storie abbastanza simili: in entrambe Topolino se la vede con un Gamba dagli occhi più grandi del solito; le locations sono in Sud America (Amazzonia e Perù, rispettivamente); protagonisti sono degli uccelli: la gazza ladra Cunegonda nella storia d'apertura del 'Chiodo scacciachiodo' e il volatile colorato Samy (simile ad un pappagallo) nella storia di chiusura degli 'Zaffiri del ghiacciaio'. Unica differenza (non da poco): nel primo soggetto ci sono degli extraterrestri provenienti dal pianeta Panna Frish!

                                                                                                                                                                                                                                                                                  Nelle brevi americane da notare la 'Recluta pestifera' delle GM Pulcinotto, poi un Gastone che decide di regalare un po' di fortuna al cugino Donald (in quella serie in cui, di solito, gli porta jella), facendo si che un'amica di Paperina (tal Oca Giuliva) si infatui di lui (ricambiata, per la 'gioia di Paperina). Nella barca di Moby Duck salgono proprio tutti: persino i tre porcellini inseguiti da Ezechiele Lupo (che però, nell'occasione, è più interessato a scoprire un tesoro che a dar loro la solita caccia): la loro destinazione è l'isola di Oink, il 'paradiso dei porcelli'. Paperina si vendica della precedente infatuazione di Paperino tradendolo (in una storia successiva) con una nuova fiamma, il romantico Paperonzolo; Cip e Ciop interagiscono con Compare Orso, Compar Volpone, Tippete, una saggia e invincibile tartaruga e altri animali del bosco in due diverse storie.
                                                                                                                                                                                                                                                                                  _______________________________________________________________________________

                                                                                                                                                                                                                                                                                  'Incontro a Valle Speranza' è un racconto di Fiorella Carusi.
                                                                                                                                                                                                                                                                                  Sguish è la nuova tempera che sostituisce il vecchio tubetto, senza bisogno della vaschetta (perché incorporata) e del tappo (perché si chiude da sé): solo per il lancio £ 120 anziché 150.
                                                                                                                                                                                                                                                                                  Chi ha rubato la merendina Ciocori (dolce e croccante)? Giuseppe il capostazione, la signora Gelsomina o Pietro il meccanico? La pubblicità non svela il mistero.
                                                                                                                                                                                                                                                                                  Oltre ai colori Giotto produce anche ottime matite di cedro californiano di prima scelta che si tempera sempre bene.
                                                                                                                                                                                                                                                                                  Tra i personaggi di 'Chi l'indovina è bravo' riconosco l'attore Jack Nicholson e il poeta Garcia Lorca.
                                                                                                                                                                                                                                                                                  Foto di una Alfa Romeo degli anni Trenta guidata da Nuvolari nella rubrica sportiva 'Qui Nicolò Carosio'.
                                                                                                                                                                                                                                                                                  New Karate è il più fulmineo e infallibile metodo di autodifesa: trasformerete le vostre mani in morse d'acciaio; potrete usare i vostri gomiti, le vostre ginocchia e i vostri piedi come una micidiale mazza di ferro! Sbalordirete i vostri amici e non avrete più paura di nessuno! :o
                                                                                                                                                                                                                                                                                  Per rimanere più o meno in tema nelle pagine finali si parla di ginnastica (ma con foto di bambini e disegni di Qui Quo Qua decisamente rassicuranti).


                                                                                                                                                                                                                                                                                  NOVEMBRE 1976



                                                                                                                                                                                                                                                                                  http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++239

                                                                                                                                                                                                                                                                                  Questa volta Luciano Gatto apre ma non chiude il numero che, per il resto, annovera una serie di brevi americane.
                                                                                                                                                                                                                                                                                  Su soggetto di Carl Falberg il nostro disegnatore illustra una interessante storia in cui lo zione è turlupinato da un esploratore senza scrupoli (Soppiatto Tagliafossi) coadiuvato da tre Bassotti che solo nella vignetta iniziale sono stranamente quattro. Una sorta di 'politically correct' fa si che Paperino, intento a vedere un 'insolito' western in tv (come lui lo chiama) in cui gli indiani liberano i soldati da alcuni cattivi coloni, venga coinvolto in una situazione simile ma reale dove Paperone viene aiutato da una tribù pellerossa che aveva conosciuto da giovane, quando cercava oro nei loro territori.

                                                                                                                                                                                                                                                                                  Nelle sei brevi che seguono characters paperi e topi interagiscono fra loro:
                                                                                                                                                                                                                                                                                  nelle 'Olimpiadi d'Inverno' la squadra di sci di Paperopoli (che riesce ad allenarsi grazie a neve artificiale inventata da Archimede) è battuta però da quella di Abetopoli capitanata da Pippo (che ha trovato lavoro come postino in quel luogo);
                                                                                                                                                                                                                                                                                  nella 'Locanda del cannocchiale' un Gambadilegno con finta barba aspetta che Paperone e nipoti raggiungano una località marina alla ricerca di un tesoro subacqueo;
                                                                                                                                                                                                                                                                                  nella 'Sirena truccata' Moby Duck accoglie Pippo come aiutante di Paperotto anche se poi li licenzia entrambi, sostituiti da un robot inventato da Archimede.
                                                                                                                                                                                                                                                                                  Nonna Papera scopre il teschio di un Paperanthropus Giganticus, il paperoide più antico mai comparso sulla Terra: un rivale di Archimede (vero e proprio prezzemolino in questo numero dell'Almanacco) cerca di appropriarsi del reperto scomparendo poi nel nulla su preciso desiderio della Nonna ('vorrei che finissi in Patagonia!): finale decisamente strano e insolito.
                                                                                                                                                                                                                                                                                  In un soggetto ecologista delle GM Kay Wright disegna un Nonno Bassotto diverso da come lo conosciamo: senza barba ma con dei baffoni voluminosi, tarchiato e robusto come i nipoti.
                                                                                                                                                                                                                                                                                  ______________________________________________________________________________

                                                                                                                                                                                                                                                                                  Pubblicità dell'ultimo Classico della prima serie, il Megapapero (n.71): dal prossimo anno, a cominciare da gennaio, comincerà la nuova serie mensile a partire dal n.1 (nota personale non riportata nell'Almanacco).
                                                                                                                                                                                                                                                                                  Nella rubrica sportiva di Nicolò Carosio c'è la foto di una tennista di 42 anni che in passato era un uomo e che ha messo in subbuglio il mondo femminile della racchetta: credo sia la prima volta (e forse l'ultima) che si parli di transessualismo in una testata Disney. I lineamenti del viso della tennista sono effettivamente abbastanza mascolini.
                                                                                                                                                                                                                                                                                  Chi ha rubato Ciocori? Pasquale il gelataio, Amedeo il postino o Nicola il marinaio? Anche questa volta, come il mese scorso, la Motta non da risposta al quesito.
                                                                                                                                                                                                                                                                                  'L'uomo del ritratto' è il racconto di Maria Lanza Ciceri.
                                                                                                                                                                                                                                                                                  Siku presenta 22 bellissime autominiature a Lire 1000 cadauna.
                                                                                                                                                                                                                                                                                  Bella pubblicità a colori della enciclopedia 'In giro per il Mondo con Disney': 11 volumi rilegati e plastificati di formato 21,6 x 26,9 - 2860 pagine complessive - 3600 illustrazioni a colori - 1200 disegni di Walt Disney a colori (in realtà di G.B.Carpi, con testi di Guido Martina, ma ciò non è specificato) - 30 cartine geografiche - un indice generale dell'opera comprendente 170 schede di Stati.
                                                                                                                                                                                                                                                                                  In 'Chi l'indovina è bravo' compare la foto di una giovanissima attrice di 19 anni: Monica Guerritore.
                                                                                                                                                                                                                                                                                  Curioso tema nelle pagine finali dedicate alla radiestesia, pratica nata ufficialmente nel 1913 quando ad un congresso internazionale di rabdomanti (persone che, impugnando un bastone a forcella, riescono a trovare acqua o minerali) l'abate Mermet presentò un nuovo strumento: il pendolino radiestetico.


                                                                                                                                                                                                                                                                                  DICEMBRE 1976



                                                                                                                                                                                                                                                                                  http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++240

                                                                                                                                                                                                                                                                                  Due personaggi vengono riproposti con altre identità in questo albo natalizio:
                                                                                                                                                                                                                                                                                  nella storia d'apertura illustrata ancora da Gatto su soggetto di Fallberg il vecchio zio Mortimer (alias Volabasso) viene chiamato Topoleo e vive nella stessa fattoria del West dove alleva mucche come in 'Topolino contro Wolp': molte cose si rifanno alla storia di Gottfredson, compreso il trucco del marchio cambiato impresso sui bovini, oltre alla presenza di Minnie e Clarabella. Al posto di Wolp, terribile brigante del West, un Gambadilegno non meno temibile.
                                                                                                                                                                                                                                                                                  Nella storia di chiusura 'Pippo e la prozia ciclonica' la zia Tessy è chiamata prima Elisabetta, poi Betta (infine Betty in Inducks) ::)

                                                                                                                                                                                                                                                                                  Nel 'Manoscritto originale' il Gran Mogol ha sempre una corporatura robusta e un viso paffuto, con in più due batuffoli bianchi di capelli ai lati: la sua scomparsa dal campo viene fatta passare per rapimento da Ezechiele che ne approfitta per chiedere un riscatto: per quanto non sia certo una 'buona azione', per una volta almeno il lupo non è ossessionato dai porcellini.
                                                                                                                                                                                                                                                                                  Nella storia centrale disegnata da Giancarlo Gatti (forse più bravo coi topi che coi paperi) un finale improvvisamente buonista fa si che un tipo che voleva uccidere Minnie all'interno di un pozzo (quel sacrificio avrebbe procurato un miglior raccolto) venga poi chiamato 'buon uomo' da Topolino e subito perdonato da una sorridente Minnie solo per essersi accorto di avere un po' esagerato. L'autore di tale sceneggiatura è ignoto all'Inducks.
                                                                                                                                                                                                                                                                                  Nella 'Maratona dei Cheloni' con Paperino, Gastone e nipotini scopro la differenza tra testuggini (che vivono in acqua) e tartarughe (che preferiscono la terraferma): entrambe sono dei cheloni, un ordine di rettili.
                                                                                                                                                                                                                                                                                  _______________________________________________________________________________

                                                                                                                                                                                                                                                                                  Massimo Marconi scrive il racconto del mese: 'Posto giusto'
                                                                                                                                                                                                                                                                                  L'attore Bud Spencer e il cantante Alan Sorrenti sono in foto nella rubrica 'Chi l'indovina è bravo'
                                                                                                                                                                                                                                                                                  Sansone Show e il Grande Isidoro hanno una pagina a testa per le loro barzellette.
                                                                                                                                                                                                                                                                                  Si parla del Natale, visto il mese, nella pagine finali da ritagliare, da anni dedicate a vari argomenti: consigli su cosa cucinare, come impacchettare e infiocchettare i regali, come disegnare, colorare e ritagliare cartonati vari.
                                                                                                                                                                                                                                                                                  A parte questo finale e la copertina, il numero all'interno non è affatto natalizio, con nessun rimando alle imminenti feste, sia nelle storie che nelle rubriche.


                                                                                                                                                                                                                                                                                  GIUGNO 1978



                                                                                                                                                                                                                                                                                  http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++258

                                                                                                                                                                                                                                                                                  Divertente storia d'apertura di Martina coadiuvato dai disegni di Cavazzano: giunture dello zione che scricchiolano pericolosamente, ville isolate circondate da militari con mitra e operai con trapano, infermiere innamorate di loschi individui tanto da favorirne la fuga, medici specialisti per miliardari che (via telefono) confondono i battiti del cuore con quelli del trapano, rapimenti interrotti e smemoratezze dovute a violenti impatti...

                                                                                                                                                                                                                                                                                  Nonna Papera (molto presente ultimamente nelle brevi d'Oltre Oceano) ha a che fare con Raimondo Procione, un orsetto lavatore fissato con la pulizia di ogni cosa. L'orso Onofrio subirà negativamente le conseguenze di questo nuovo arrivo.
                                                                                                                                                                                                                                                                                  Sempre in ameni luoghi di campagna troviamo Compare Orso  e Compar Volpone rivali nel cercare di catturare addirittura Bambi!
                                                                                                                                                                                                                                                                                  Tutti sono alla ricerca di Pluto, scappato dopo essere stato affidato da Topolino a Minnie: Clarabella, Orazio, Pippo e anche Topesio. Dopo diverse peripezie Pluto torna tranquillamente a casa poco prima che Topolino torni a sua volta dal suo viaggio: tutto ok, con Minnie che fa la 'squaw' (se Pluto farà... l'indiano).

                                                                                                                                                                                                                                                                                  Jerry Siegel scrive del birillio arfcano (illustrato da un buon Gatti), metallo indistruttibile per depositi anti Bassotti ma quasi introvabile, a meno che Paperino non acquisti, credendo di prendere il caldo da una stufa, dei super poteri (non a caso, se la 'stufa' è a casa di Archimede). Finale un po' tirato, tanto per essere catastrofico: il nuovo Deposito birillico e indistruttibile poteva anche restare tale, invece...
                                                                                                                                                                                                                                                                                  ____________________________________________________________________________
                                                                                                                                                                                                                                                                                  Reportage in bn sui nuovi cowboys a due ruote: tengono sotto controllo il loro bestiame guidando moto.
                                                                                                                                                                                                                                                                                  L'adesivo Kibo milleusi (della Bostic) non fa fili, è trasparente, forte e non molla la presa.
                                                                                                                                                                                                                                                                                  La pubblicità della moto Honda 125 Endurance vede diverse foto tratte da vacanze, scontrini di ristoranti con menu, iltutto inserito nella descrizione accurata del mezzo.
                                                                                                                                                                                                                                                                                  Clic! E' uscito Topolino Reporter, il nuovo numero dei Classici Disney interamente dedicato a Topolino (correte ad acquistarlo!).
                                                                                                                                                                                                                                                                                  Nella crema cioccolato Ergo Spalma si trovano monete che possono essere scambiate dal giocattolaio con libri dei Trasferix fra i quali quello Gigante (con personaggi di Asterix).
                                                                                                                                                                                                                                                                                  Carosio ci parla, tra le altre cose, di Sci d'acqua con foto bn a tutta pagina.
                                                                                                                                                                                                                                                                                  Reportage a colori dal piccolo 'grande' Tibet.
                                                                                                                                                                                                                                                                                  Col metodo rapido U.S. School (a sole 7900 lire) i lettori possono imparare il segreto per suonare da soli la chitarra, con rapidità e facilità. 

                                                                                                                                                                                                                                                                                  « Ultima modifica: Sabato 20 Giu 2015, 15:58:46 da leo_63 »

                                                                                                                                                                                                                                                                                  *

                                                                                                                                                                                                                                                                                  Paperotto il mozzo
                                                                                                                                                                                                                                                                                  Ombronauta
                                                                                                                                                                                                                                                                                     (6)

                                                                                                                                                                                                                                                                                  • ****
                                                                                                                                                                                                                                                                                  • Post: 774
                                                                                                                                                                                                                                                                                  • Dimwitty Duck
                                                                                                                                                                                                                                                                                    • Offline
                                                                                                                                                                                                                                                                                    • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                                                                                                                     (6)
                                                                                                                                                                                                                                                                                    Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                                                                                    Risposta #136: Mercoledì 14 Gen 2015, 16:25:22

                                                                                                                                                                                                                                                                                    GENNAIO 1977

                                                                                                                                                                                                                                                                                    http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++241#g

                                                                                                                                                                                                                                                                                    Anche le copertine del primo trimestre 1977 sono formidabili, la mia preferita è questa.
                                                                                                                                                                                                                                                                                    Cominciamo ora a sfogliare il fascicolo : ecco subito in seconda di copertina la scioccante serie di modellini Polistil serie Homo, che enfatizza le già accentuate tipicità di carrozzeria modelli come la Dune Buggy, la VW Maggiolino e la Citroen 2CV, mettendo inoltre alla guida un altrettanto eccentrico pilota con nasone e pizzetto. Giocattoli assai piacevoli, riusciti e suggestivi. Non è da meno la prima storia ‘Zio Paperone e la memorabile missione Marte’.
                                                                                                                                                                                                                                                                                    Ancora una volta prendiamo le mosse dalla tragedia di un papero multimiliardario che – sigh ! – non sa più dove collocare i più recenti guadagni, cresciuti in modo incontenibile. Eccolo dunque giungere su Marte in cerca di spazio adatto con nipoti al seguito, immediatamente seguito per caso da una sonda Viking. Esilaranti equivoci a non finire ed un finale memorabile come da titolo !
                                                                                                                                                                                                                                                                                    Colori in vaschetta Sguish  usa e getta dell’ Adica Pongo, Pippo e Topolino contro un misterioso clown, Plaza de Toros di Siviglia col racconto di Fiorella Carusi. Il punto di vista, sia pure rispettoso della tradizione come giusto, è ovviamente negativo per la grande crudeltà sugli animali. Minni e Clarabella sono alle prese col disordine di Pippo, come in molte brevi che amo; Compare Volpone è allibito davanti ad un cane che gli propone una caccia … alla volpe. La sua astuzia e l’irresistibile ingenuità di compare orso assicurano uno  spassoso svolgimento.
                                                                                                                                                                                                                                                                                    Notiamo che la firma Walt Disney sulle storie, già dallo scorso anno, ha assunto il carattere standard sempre identico e ben noto a tutti. In precedenza trovavamo firme con stile simile ma calligrafie diverse, dal che presumo che finalmente sia stata depositata la firma standard come marchio brevettato.
                                                                                                                                                                                                                                                                                    In chi l’indovina è bravo un tuffo nel passato col caratteristico volto ‘di legno’ di Jean Gabin, ammetto di non essere un suo estimatore. ‘Zio Paperone e la campagna del risparmio’ della serie Papersera, lo zione davanti al rendiconto spese attacca la solita solfa di ogni fine mese per i suoi impiegati. Bell’articolo ampiamente illustrato, ovviamente a colori, sulle isole Tremiti, ed altro finale alla grande con ‘Zio Paperone e la guerra del legno’, con Rockerduck e bassotti della partita.
                                                                                                                                                                                                                                                                                    Inserto finale sul cioccolato e quarta di copertina per Barbie sull’onda del successo, eccola in versione ballerina.


                                                                                                                                                                                                                                                                                    FEBBRAIO 1977

                                                                                                                                                                                                                                                                                    http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++242

                                                                                                                                                                                                                                                                                    Lasciato il disegno delle copertine, Perego ci accompagna ancora qualche anno nelle storie come in quella di apertura di questo numero ‘Paperino e la fabbrica dei sogni’ . Come spesso si è rilevato anche a proposito dell’espediente del sogno nei prologhi dei Classici di Walt Disney il suo disegno – sia pure per certi versi discutibile – sembra interpretare bene il fascino misterioso del mondo onirico. E’ dunque molto adatto all’argomento di questa divertentissima storia in cui Paperino si prende una giusta rivincita su zio Paperone che , con speciali pillole sonnifere di Archimede, riesce a farlo sgobbare anche in sogno. Riuscita anche la sequenza finale con un camionista che chiama Paperone ‘nonnino’ e Paperino in beata serie di sogni sovrapposti. Per assurdo, i disegni di Perego così semplici si confanno in generale – vuoi per gli sguardi vacui o i mitici becchi semiaperti  -  ai complessi misteri reconditi della personalità ( vediamo ad esempio Zio Paperone e il globo avverso e Zio Paperone e lo sviluppo paperografico).
                                                                                                                                                                                                                                                                                    Meritatamente famosa e molto efficace la pubblicità all’importante evoluzione dell’amatissima Fiat 126 nel modello Personal : tre silhouette in nero rappresentano in ideale, sintetica carrellata evolutiva l’originaria Fiat Topolino, la vecchia 500 e la prima versione della 126, mentre l’ultima a colori mostra la nuova 126 Personal. I comodi paraurti plastici ed i fascioni laterali, pur non rappresentando grandi interventi, danno alla vetturetta un volto riuscito, un po’ diverso dalla prima versione ma altrettanto bello e simpatico. In questi anni la nuova versione è disponibile nel tipo Personal  4 o Personal 2, molto originale e funzionale quest’ultima caratterizzata da pratici cuscini facilmente asportabili al posto del divano posteriore, a vantaggio della versatilità di carico. La versione base non scompare ma rimane in produzione con alcune migliorie.
                                                                                                                                                                                                                                                                                    In Belgio ecco un’insolita pista da sci artificiale formata da spazzole di plastica; Cip e Ciop trovano insperato aiuto grazie alla galleria di una talpa; i Bassotti non sopportano più nemmeno la vista del deposito di Paperone, simbolo della loro disfatta. Tentano però il colpo allo sciroppo col cugino Leccalecca, mentre una matita ispirata e vivace di Gatti bene illustra l’allegra euforia del carnevale nella rubrica Qui Paperino Quack. Chi ha rubato il Ciocorì Motta ? Anche senza unire i puntini azzardo l’ipotesi che si tratti del marinaio. Nicolò Carosio ci illustra discipline invernali minori, definizione ingiusta, osserva giustamente. Barzellette di Isidoro e alla pagina seguente il bilancio Mondadori, che al 31/12/75 riporta perdite per oltre due milioni, la testata Albi d’Oro (Almanacco) è però in attivo.  A ruota ‘Zio Paperone e il prezzo della fama’ : perché al Museo delle Cere c’e’ la statua dell’attrice Sofia Paperen e non la sua ? Perché lui non è famoso è solo ricco, gli ribatte Paperino. E il direttore del museo rincara la dose affermando che qualsiasi vecchio imbroglione può arricchire, la Sovrintendenza alle Belle Arti snobba i pescecani arricchiti come lui ! Un tale affronto spingerà lo zione a gesti eclatanti pur di raggiungere la fama, esilarante lo svolgimento ed il finale che lo vedrà finalmente immortalato al museo ma …
                                                                                                                                                                                                                                                                                    Penso che in questi anni i giocattoli abbiano raggiunto un apice di perfezione sia qualitativa che pedagogica,  impensabile prima per la mancanza della necessaria tecnologia e poi per la quasi totale concentrazione su giochi elettronici. Prendiamo infatti questo stupefacente prodotto di Solaroli, quasi una versione particolare del piccolo chimico – che va oltre questo riuscendo ad essere anche attrattivo per il suo target, si tratta dell’attrezzatura completa per fondere soldatini di piombo.
                                                                                                                                                                                                                                                                                    Valentina Cortese e il dettagliatissimo, storicamente attendibile Palazzo del Faraone di Atlantic – giusto in tema di giocattoli divertenti ed insieme educativi – sono rispettivamente un enigma ed il premio di ‘Chi l’indovina è bravo’.  Al Sansone Show è in programma una buffa sfilata di moda, Ezechiele veleggia su slitta, Topolino e Pippo nel West per finire fronteggiano Gambadilegno. Dossier finale sulle arance che non trascura il loro lato artistico.

                                                                                                                                                                                                                                                                                    MARZO 1977

                                                                                                                                                                                                                                                                                    http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++243

                                                                                                                                                                                                                                                                                    Paperino e Paperoga in una magnifica sarabanda di situazioni in giro per il mondo per reclamizzare gli 80 accessori del trapano Papereker, prodotto da de’Paperoni,  sarebbero forse meglio valorizzati da un altro disegnatore. Lostaffa fa quello che può – la storia comunque è divertentissima e spettacolare.
                                                                                                                                                                                                                                                                                    Mi piace invece Giancarlo Gatti nelle copertine, come quella che vediamo per pubblicizzare il terzo numero della nuova serie dei Classici. 
                                                                                                                                                                                                                                                                                    Compare Volpone e Compare Orso inseguono inutilmente prede impossibili; pubblicità del minuscolo bambolino morbido Paciocchino della Gig, un ottimo antistress da manipolare di cui ricordo ancora la piacevole sensazione tra le dita. E’ stato venduto anche con altri nomi e sembianti. Orazio aggiustatutto dà lezioni serali e per gli abbonati all’Almanacco c’e’ l’iscrizione automatica al Club di Topolino.
                                                                                                                                                                                                                                                                                    Carosio mostra le due versioni della nuova ammiraglia Lancia, la Gamma, un’auto dimenticata oggi assai difficilmente avvistabile, soprattutto  nel tipo berlina, perchè nonostante sia stata prodotta per diversi anni è stata subito cancellata finanche nel ricordo dal travolgente successo della Thema che l’ha rimpiazzata. Ecco arrivare il Club delle Giovani Marmotte che pubblica tra l’altro una rivista riservata ai soci con loro storie inedite. Sansone Show svela un’ interessante coazione e reazione psicologica tra il grosso alano ed il suo padrone Phil. La giornata di Cicciobello, ora anche in versione Angelo Negro, è popolata da accessori sempre più numerosi, Paperino dal canto suo impazzisce alla ricerca dei dispettosi Cip e Ciop, che ancora replicano una terza volta in questo numero accanto ai bassotti in ‘Ciop e i guai da curiosità’.
                                                                                                                                                                                                                                                                                    Questi scoiattolini – chiamiamoli così anche se non esattissimo  – nell’ ‘ecosistema’ disneyano svolgono un ruolo importante che in questo numero è bene evidente. Essi infatti interagiscono con Compare Orso e Volpone, poi con Paperino  (i cortometraggi di lunga memoria con costui sono certo all’origine di tutto ciò),  poi con i bassotti con la stessa naturalezza, così come in altre occasioni con i vari animaletti, Ezechiele,  Nonna Papera  eccetera…  in taluni casi persino con zio Paperone. Rappresentano perciò il trait d’union per parte animale, collaudato da molte storie brevi, tra l’universo dei  paperi e gli animali del bosco disneyano, un po’ come fa Nonna Papera per parte dei paperi antropomorfi. Un’armonia tipicamente disneyana dei paperi con la flora e la fauna che si ricrea e ripete instancabilmente in queste storielle,  qualcosa che si spezzerebbe se venissero accolte le attuali istanze di rendere i paperi personaggi seri, credibili ed adulti in ogni aspetto.
                                                                                                                                                                                                                                                                                    Altre reclame storiche con il sistema Playmobil della Gig e la ricorrente pagina di inserzioni di articoli più o meno strani da ordinare per corrispondenza alla ditta Same di Milano.
                                                                                                                                                                                                                                                                                    Nell’ultima storia Topolino e Pippo svolgono ricerche archeologiche per il prof. Ossobucos, un personaggio che – complici anche i sempre insuperabili disegni di Massimo De Vita - sembra precorrere Zapotec. Dossier staccabile finale sui vari alfabeti esistenti al mondo e reclame finale della famosa serie di modellini Polistil realizzata su disegni originali Disney, arricchita nel corso degli anni fino a comprendere, accanto ai mezzi più noti ed amati, l’auto dei Bassotti ed il treno di Dumbo. Spettacolare l’auto di zio Paperone, ondulato barcone  la cui fiancata ricorda proprio un’azzurra onda del mare, tanto fedelmente riprodotta che, al pari delle altre, sembra appena balzata fuori da una vignetta.
                                                                                                                                                                                                                                                                                    'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                                                                                                                                                                                                                                    'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                                                                                                                                                                                                                                    *

                                                                                                                                                                                                                                                                                    Cornelius Coot
                                                                                                                                                                                                                                                                                    Imperatore della Calidornia
                                                                                                                                                                                                                                                                                       (6)

                                                                                                                                                                                                                                                                                    • ******
                                                                                                                                                                                                                                                                                    • Post: 10013
                                                                                                                                                                                                                                                                                    • Mais dire Mais
                                                                                                                                                                                                                                                                                      • Offline
                                                                                                                                                                                                                                                                                      • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                                                                                                                       (6)
                                                                                                                                                                                                                                                                                      Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                                                                                      Risposta #137: Sabato 21 Feb 2015, 23:43:42

                                                                                                                                                                                                                                                                                      APRILE 1977



                                                                                                                                                                                                                                                                                      http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++244

                                                                                                                                                                                                                                                                                      La coppia Martina-De Vita (Massimo) ci presenta una storia piena di scommesse, grandi e piccole, tra i paperi del presente e tra i cercatori d'oro del Klondike del passato. Come in altre situazioni, troviamo personaggi rimasti ad aspettare il vecchio ex-giovane taccagno Paperone come fossero passati solo pochi giorni invece che decenni: in questo caso un ex cercatore d'oro, naturalmente invecchiato, lo attende per dargli una somma vinta per una delle tante scommesse che il giovane Scrooge soleva fare tra i suoi colleghi per 'arrotondare' il ricavato d'oro giornaliero. I nipotini, dopo essere stati sculacciati col battipanni da Paperino (forse una delle ultime volte, visto che siamo arrivati al 1977), dicono che finalmente vedranno quel Klondike tante volte evocato anche se non è certo questa la prima volta in cui vi giungono con gli zii (piccola fantasia martiniana).

                                                                                                                                                                                                                                                                                      Tra le brevi yankee Clarabella, dopo aver adottato una 'dinamica' scimmia, preferisce sostituirla con un tranquillo e lento bradipo. I Bassotti hanno a che fare col Trio Lesgatto mentre Moby e Paperotto trovano il tesoro di Killy Bid (oltre a granchi giganti). Pippo stravince una sfida all'ultima cicca (non sigarette ma bubble gum).

                                                                                                                                                                                                                                                                                      Pezzin e Scala portano i paperi in Perù (ma và?) per scoprire come gli operai inca di un tempo potessero spostare enormi pietre con apparente disinvoltura. E' la forza del pensiero il segreto di tutto ciò, scoperto grazie ai Bassotti (con tanto di Nonno) che pensando di aver gabbato (con troppa facilità) Paperone, gli hanno invece fornito la chiave del mistero (sebbene involontariamente).
                                                                                                                                                                                                                                                                                      _______________________________________________________________________________

                                                                                                                                                                                                                                                                                      Il Medaglione è il racconto di Filippo Massara (con illustrazioni di FABA)
                                                                                                                                                                                                                                                                                      Interessante reportage a colori sugli Indiani del Nord America: "anche se la loro dignità non si è piegata, i loro cuori non volano più alti come falchi" dice il sottotitolo.
                                                                                                                                                                                                                                                                                      Il Super Almanacco Paperino è uno speciale supplemento dell'Almanacco Topolino (questo in pubblicità è il secondo numero uscito), sebbene in copertina sia scritto supplemento a Topolino n. 1114.
                                                                                                                                                                                                                                                                                      Nicolò Carosio supera se stesso proponendo ai lettori il testo del giuramento olimpico in italiano, francese, inglese e tedesco.
                                                                                                                                                                                                                                                                                      Il Classico in edicola (il quarto della seconda serie che è mensile) è "Topolino il Grande".
                                                                                                                                                                                                                                                                                      Se ti iscrivi al Club di Topolino tutto questo è tuo: Tessera del Club, Diploma di Socio, bustina con 96 personaggi Disney + raccoglitore, Carnet di 10 buoni per ottenere sconti e agevolazioni, busta-sorpresa con cartoncini per la partecipazione a concorsi vari, Vademecum, autoadesivi, ciondolo distintivo con cordoncino.
                                                                                                                                                                                                                                                                                      Nelle ultime pagine si parla di test vari mentre in retrocopertina compare il modellino di una rossa Jaguar XJ
                                                                                                                                                                                                                                                                                      6L.


                                                                                                                                                                                                                                                                                      MAGGIO 1977



                                                                                                                                                                                                                                                                                      http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++245

                                                                                                                                                                                                                                                                                      Paperino Pendolare è sicuramente una delle storie più famose dell'Almanacco e uno dei punti cardine della carriera di Marco Rota.
                                                                                                                                                                                                                                                                                      La tavola iniziale a pagina intera e quelle successive con la stazione ferroviaria di Paperopoli che ricalca la centrale di Milano ricordano certe inquadrature barksiane  con i paperi molto piccoli rispetto la maestosità della metropoli e la grandezza degli abitanti che sono tutti canidi antropomorfi di una certa stazza. Rota prende in esame il mestiere dei pendolari, che da quartieri periferici o cittadine dell'hinterland si recano tutti i giorni in città per lavoro, tra mille peripezie e difficoltà.
                                                                                                                                                                                                                                                                                      L'entusiasmo di Paperino per aver trovato l'amena località di Tuttotace dove risiedere (non perfettamente collegata con Duckburg) è contrastato dall'atteggiamento dei nipotini che rimpiangono il frastuono della loro metropoli.
                                                                                                                                                                                                                                                                                      Un finale avventuroso che si distacca dall'iniziale tran tran quotidiano (per quanto avventuroso anch'esso) chiude questa famosa storia di Marco Rota che nell'ultima vignetta, quando tutto è tornato alla 'normalità' (con Paperino che preferisce lasciare il lontano ufficio centrale dove lavorava per tornare a lucidar monete dallo zio), raffigura un Deposito in stile barksiano, senza cupola tondeggiante ma con una lastra piatta a mo' di tettoia, tipica delle storie Egmont.

                                                                                                                                                                                                                                                                                      Super Pippo nel West incontra un certo Doc Murdock che, scoperto il suo segreto, fa mangiare certe noccioline a due lestofanti che diventano super anche loro procurando a Goofy diversi guai. Moby Duck e Paperotto hanno a che fare con una truffa subacquea mentre Paperino, grazie ad Archimede, entra in mondi fatati dove ci sono la casa di marzapane, Cappuccetto Rosso, la Bella Addormenta e il gigante della pianta del fagiolo magico.

                                                                                                                                                                                                                                                                                      Pezzin ci descrive una Paperopoli in piena emergenza smog per colpa delle fabbriche di Paperone che però escogita dei piani per risolvere il problema a suo vantaggio (immettendo i fumi di calore dispersi nell'aria sotto il suolo per favorire coltivazioni fuori stagione). Un perfido Rockerduck accompagnato da un prototipo di Lusky (che Perego tratteggia quasi come un pippide) cerca di ostacolarne i piani.
                                                                                                                                                                                                                                                                                      _______________________________________________________________________________

                                                                                                                                                                                                                                                                                      Una Lancia Aerei della Mattel fa volare modellini di aerei russi, americani, cinesi, uno dopo l'altro o anche due insieme.
                                                                                                                                                                                                                                                                                      Il QuiQuoQua è il nuovo grande gioco dell'estate 77 trovabile su sei numeri del libretto Topolino: scatola, pedine del gioco, segnapunti.
                                                                                                                                                                                                                                                                                      Il Miliardo è il nuovo numero dei Classici Disney tutto dedicato a Paperone: il più eccentrico, il più ricco e il più avaro dei paperi disneyani, protagonista di cinque divertentissime avventure. Il Miliardo è già in  edicola!
                                                                                                                                                                                                                                                                                      Costruisci i fiori da regalare alla mamma... con la tua fantasia e tanti vivacissimi colori. Il tutto in una scatola della Solaroli con scritte in tedesco.
                                                                                                                                                                                                                                                                                      Nicolò Carosio parla della Milano-Sanremo di Girardengo e Merckx oltre che di piloti del team auto Brabham Alfa Romeo
                                                                                                                                                                                                                                                                                      Si parla di crittografia nelle ultime pagine mentre una splendida Barbie Superstar chiude il numero in retro di copertina.


                                                                                                                                                                                                                                                                                      GIUGNO 1977



                                                                                                                                                                                                                                                                                      http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++246

                                                                                                                                                                                                                                                                                      Il Chierchini amante delle case 'sgarrupate' qua da il meglio di se con una casa di Paperino ridotta così male da convincerlo ad acquistarne un'altra (strano, visto che ha sempre faticosamente vissuto in affitto) ma, visti prezzi proibitivi, devia per appartamenti in affitto i quali sono comunque esosi. A questo punto quale miglior occasione se non quella di accettare una inventiva idea di Archimede con le sue case di cartone usa e getta? Invenzione che, grazie a Paperone, diventerà di gran moda tra i paperopolesi che però non si sono accorti di un... difettuccio: le pareti cartonate, per quanto robuste, sono facilmente penetrabili da Bassotti et similia!

                                                                                                                                                                                                                                                                                      L'autore Carl Falberg, attraverso le dolci matite di Gatto, ci porta nella Foresta senza Ritorno, presso Duckburg, dove vive Maga Magò e dove i nipotini, come GM, vogliono provare ad attraversarla, impresa che pare nessuno sia mai riuscito a portare a termine. Anche Magò ha un corvo (Panzerotto) e, come in altre occasioni, la sua pseudo cattiveria è surclassata dalla sua notevole imbranatura.
                                                                                                                                                                                                                                                                                      Sempre Gatto illustra l'ultima storia lunga dell'albo, molto classica nel plot (credo già all'epoca), con un Paperone che, in crisi per il troppo lavoro, decide su consiglio del medico di partire per una vacanza in cui tutto farà men che riposarsi: al contrario troverà un tesoro dietro l'altro in un'isola dietro l'altra, nell'Oceano Indiano.
                                                                                                                                                                                                                                                                                      _____________________________________________________________________________

                                                                                                                                                                                                                                                                                      Nicolo Carosio ci parla del super campione di calcio Gigi Riva da poco ritiratosi dalle scene: belle foto in bn e news circa le sue imprese.
                                                                                                                                                                                                                                                                                      Il Club delle Giovani Marmotte riserva interessanti novità per i suoi iscritti: una rivista mensile, bellissimi libri chiamati Grandi Manuali (scorgo la Conquista del Cielo, la Storia della Terra...), oltre ad un orologio decodificatore, il grado di scoiattolo a cui seguiranno i gradi di Volpe, Pantera, Condor, Aquila, Leone e altri ancora; le tesserine di 5 sezioni sportive in occasione di varie manifestazioni, il diploma di ammissione al Club con distintivo in smalto e acciaio, la tessera personale GM.
                                                                                                                                                                                                                                                                                      Una bambola tutta italiana (della Sebino) è Bellajoy (forse influenzata dal 'Ciao Bellagioia' di Cochi e Renato).
                                                                                                                                                                                                                                                                                      Parliamo di minerali in fondo all'Almanacco la cui retro copertina vede l'elicottero di Big Jim.
                                                                                                                                                                                                                                                                                      « Ultima modifica: Martedì 3 Mar 2015, 15:16:15 da leo_63 »

                                                                                                                                                                                                                                                                                      *

                                                                                                                                                                                                                                                                                      Paperotto il mozzo
                                                                                                                                                                                                                                                                                      Ombronauta
                                                                                                                                                                                                                                                                                         (3)

                                                                                                                                                                                                                                                                                      • ****
                                                                                                                                                                                                                                                                                      • Post: 774
                                                                                                                                                                                                                                                                                      • Dimwitty Duck
                                                                                                                                                                                                                                                                                        • Offline
                                                                                                                                                                                                                                                                                        • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                                                                                                                         (3)
                                                                                                                                                                                                                                                                                        Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                                                                                        Risposta #138: Venerdì 17 Apr 2015, 15:32:12
                                                                                                                                                                                                                                                                                        LUGLIO 1977
                                                                                                                                                                                                                                                                                        http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++247


                                                                                                                                                                                                                                                                                        Bassotti come infinite pecorelle turbano i sonni di zio Paperone nella sempre stupenda copertina realizzata dal grande Marco Rota !
                                                                                                                                                                                                                                                                                        In apertura Pippo e Topolino contro episodici e cattivi marinai in terra ferma, di seguito Timmi e Tommi a lezione antilupo : sempre più acceso il contrasto tra loro ed il burbero ma assennato Gimmi. Il tema stavolta sono i cavalieri della tavola rotonda.
                                                                                                                                                                                                                                                                                        Reclame del terzo numero della prima serie Superalmanacco Paperino,  pubblicazione pregevole di grande formato, con copertina in cartoncino lucido firmata dalla modernissima mano di Marco Rota, meritatamente e finalmente intitolata a Paperino. Di seguito in ‘Paperino e la caccia al nichelino’ scopriamo che anche la prima moneta di questo tipo e’ importante per Zio Paperone mentre il suo squattrinato nipote è felice semplicemente di trovarsi mezzo dollaro per una scatola di fagioli. A ruota racconto della Penna,  Superpippo alle prese con gelati Ale' Magna squagliati per gli orfanelli,  Sansone prepotente con un cane piccolo avrà casualmente il fatto  suo. Chiave del gioco ‘citta di origine’ è il nome dell’ attrice illustrata : Marisa Mell, è sempre un piacere rivederla. Maga Magò per fare un dispetto ai corvi trasforma in oro le pannocchie di Nonna Papera, pensando di farle nel contempo un favore, ma ovviamente se le contenderanno Bassotti e zio Paperone tra gustosi capovolgimenti di situazioni fino al bel finale. Ancora  i bassotti in una storiella assai breve, regali e iscrizione al Club di Topolino automatica per chi si abbona all’ Almanacco. Orazio ha guai in barca con Clarabella mentre per finire riecco uno di quei momenti in cui Paperino si scopre scrittore, stavolta per partecipare ad un concorso letterario. Gastone in pista preannuncia guai. Inserto conclusivo sulla cartomanzia ed in retrocopertina Barbie col su cavallo Timbo.


                                                                                                                                                                                                                                                                                        AGOSTO 1977
                                                                                                                                                                                                                                                                                        http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++248


                                                                                                                                                                                                                                                                                        La prima storia vede nuovamente un caso poliziesco di Topolino e Pippo contro ignoti. Di seguito Playmobil della Gig serie western, barzellette del prepotente gatto Isidoro, Bambi e Tippete da Nonna Papera accompagnati in visita alla fattoria da un gentile, domestico ed adorabile vitellino. Ma loro diversa indole selvatica non tarderà a manifestarsi. Molto interessante la breve successiva ‘Archimede e le bolle dallo spazio’ : si tratta semplicemente di bolle trasparenti permanenti  da lui inventate per allungare la durata del tradizionale gioco di bolle di sapone dei nipotini. Sono talmente riuscite che si ha l’impressione di un invasione spaziale e la polizia interviene in forze portando Archimede in galera. Tra i quesiti di ‘Chi l indovina è bravo’ ecco un animale del bosco disneyano tipico delle brevi con Nonna Papera di questo periodo, è l’ orso Humphrey  (in italiano poi Onofrio) che ha un’ indole assai più amabile di Compare Orso verso la decana papera. Carosio nella sua rubrica sportiva lamenta già la rarefazione dei campi da tennis coperti d’ erba a favore delle coperture sintetiche.
                                                                                                                                                                                                                                                                                        Continua la fioritura delle brevi avventure quotidiane di Paperino e Paperina con il concorso di abbellimento della città. Problemi a iosa ma finale felice, grazie ad un evento sorpresa, i nipotini concludono con un sensibile e saggio commento sul proprio zio : ‘Si riprende facilmente ma ha sempre bisogno di essere spronato. Il solito caro vecchio zio Paperino’. Il riferimento è al totale scoramento in cui spesso egli sprofonda dopo le usuali catene di sfortuna.
                                                                                                                                                                                                                                                                                        Ormai conosciamo il suo punto di vista sugli animali, eppure ancora una volta Elisa Penna ci sorprende in ‘Qui Paperino … Quack’ consigliando senza dubbio ad una bambina di rimanere ferma nel proprio proposito di non andare in vacanza senza il suo cane. L’ ultima storia vede Pippo e Orazio in nella fattoria di zio Pippolone sequestrato da Gambadilegno. Inserto finale sugli strumenti musicali che mostra, tra gli altri, alcuni pezzi della ricca collezione del castello Sforzesco di Milano. Con Crystall Ball si fanno bolle resistenti … come quelle di Archimede nella storia precedente ? Beh, quasi!

                                                                                                                                                                                                                                                                                        SETTEMBRE 1977
                                                                                                                                                                                                                                                                                        http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++249


                                                                                                                                                                                                                                                                                        Numero molto ricco che dà un grosso contributo alla piacevolezza del trimestre.
                                                                                                                                                                                                                                                                                        Su questa copertina possiamo verificare la differenza tra Cip e Ciop e gli scoiattoli, voltiamo pagina ed ecco una lunga ed appassionante storia illustrata da ottimi disegni ‘Paperino e la guerra chimica’, i binari noti della ricerca di un nuovo nascondiglio  per  l’ oro di zio Paperone passano per strade sempre nuove e simpatiche , partendo dalle azioni di uno zio Paperone inizialmente assente per chiudere con bel finale felice per Paperino e nipoti ma fazzoletti per le lacrime di zio Paperone : niente paura, è la sua solita sceneggiata ! Toh, chi si vede la Premiata Forneria Marconi ! Breve storia del gruppo con foto : uno pare proprio Gesu, tranne che per gli occhiali da sole.
                                                                                                                                                                                                                                                                                        I pennarelli Giotto regalano la nuova e ora famosissima penna fine in fibra Tratto Pen, prodotta dalla stessa Fila. Storia successiva breve ma divertente ed intrigante ‘Super Pippo e il complesso della nonna’. Tutti sappiamo che Super Pippo è super anche in sensibilità, ecco quindi un malfattore studiarne la psiche tramite un’analista scoprendone tra l’altro il grande affetto per la nonna. Detto fatto, la città è invasa da finte nonne rapinatrici che scappano indisturbate su veicoli recanti le scritte ‘Dolci della nonna’, ‘Casa di riposo della nonnina’, che Super Pippo difende dalla reazione della polizia ! Soluzione : l’intervento della vera nonna di Super Pippo ad aprire gli occhi al nipote. Sognante l’illustrazione del racconto della Penna ‘Il vuoto e’ la mia casa’. Ecco ora a voi Superman, ovvero l’ attore Christopher Reeve interprete del celeberrimo omonimo film. ‘Moby Duck e la magia monetaria’ prende le mosse dalla nostalgia per il suo denaro di Paperone in vacanza.
                                                                                                                                                                                                                                                                                        Rubrica ‘Con poco ci metti tutto’ che insegna a realizzare da soli una semplice ma essenziale ed elegante borsetta di cuoio. Un modello sempre attuale. Campagna per la pulizia con le immagini dell’ indimenticabile cortometraggio animato in tema di Paperino e nipoti, è il periodo del resto del successo del disegno animato del canguro spazzino Dusty realizzato proprio per una campagna sociale contro l’incivile abitudine di lasciare rifiuti in giro. Continua la vita quotidiana di Paperino con Paperina in un delirio di generosità  ed a seguire con zio Paperone e la felicita del vuoto. Mini elettrodomestici a manovella La Nuova Faro di Omegna (NO), Sansone show,  la storia di alcuni affreschi del Museo Egizio di Torino e in chiusura ‘Paperino e la corrida dello speco’, che ci riserva un pacificante finale d’ ensemble con Paperino, nipoti, Paperina ed addirittura Gastone, giustificato da una battuta arguta. Inserto finale sul modellismo navale, andiamo veramente sul particolare e spettacolare per gli interessantissimi modelli illustrati e spiegati. In retrocoperta modellino Polistil in scala 1.24 della prima serie della Volkswagen Polo, auto riuscita ed innovativa già qui al suo primo apparire, dotata del nuovo appeal Vokswagen che dall’inizio del decennio i nuovi modelli della casa hanno portato - pur se il modello era inizialmente comparso come Audi 50. In seguito all’ uscita della Polo, l'Audi rimane in listino per un certo periodo come variante più lussuosa.
                                                                                                                                                                                                                                                                                        « Ultima modifica: Venerdì 17 Apr 2015, 18:18:16 da Paolo »
                                                                                                                                                                                                                                                                                        'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                                                                                                                                                                                                                                        'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                                                                                                                                                                                                                                        *

                                                                                                                                                                                                                                                                                        Cornelius Coot
                                                                                                                                                                                                                                                                                        Imperatore della Calidornia
                                                                                                                                                                                                                                                                                           (5)

                                                                                                                                                                                                                                                                                        • ******
                                                                                                                                                                                                                                                                                        • Post: 10013
                                                                                                                                                                                                                                                                                        • Mais dire Mais
                                                                                                                                                                                                                                                                                          • Offline
                                                                                                                                                                                                                                                                                          • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                                                                                                                           (5)
                                                                                                                                                                                                                                                                                          Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                                                                                          Risposta #139: Giovedì 14 Mag 2015, 17:49:18

                                                                                                                                                                                                                                                                                          OTTOBRE 1977



                                                                                                                                                                                                                                                                                          http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++250

                                                                                                                                                                                                                                                                                          Sto rivalutando Giancarlo Gatti il cui tratto non mi piaceva e che apre questo numero di Ottobre. Nella 'Sfida dei Managers' tra i due litiganti (PdP e RK) il terzo (Paperino) gode, dopo essere stato bistrattato dai due tycoon per tutta la storia: e questo grazie alla sua capacità di progettista di modellini ferroviari, migliore di quelli reali fatti per un rajah indiano.
                                                                                                                                                                                                                                                                                          Anche Asteriti (che chiude il numero) ha a che fare con modellini, molto più pericolosi in questo soggetto di Pezzin (Topolino e l'invasione modellistica): dei mini carro armati che sparano davvero, con potenza e precisione, mettendo a soqquadro Topolinia e non solo (pure Basettoni vedrà la sua auto distrutta): dietro tutto ciò c'è un gattone arcinemico del topo Mickey.

                                                                                                                                                                                                                                                                                          Le brevi americane vedono alternarsi disegnatori conosciuti e classici ad altri nuovi dai tratti poco convincenti:
                                                                                                                                                                                                                                                                                          Pippo diventa un cantante amatissimo grazie ad uno sciroppo che 'addolcisce' la voce.
                                                                                                                                                                                                                                                                                          In una sfilata di carri allegorici le GM QQQ salvano le Gioveni Esploratrici EEE dalla loro 'Nuvoletta' (di nome e di fatto, visto che comincia pericolosamente a prendere il volo).
                                                                                                                                                                                                                                                                                          Nel deserto di Babau lo zione scopre un antico tesoro di Alessandro Magno anche se la sua gioia è di breve durata: i nipotini gli ricordano che appartiene allo stato (e lui risponde 'avete fatto bene a ricordarmelo': inizio del politically correct?).
                                                                                                                                                                                                                                                                                          Scopro l'esistenza di un nuovo Bassotto chiamato Timido in quanto, proprio per timidezza, quando va a trovare i cugini non si fa mai vedere (dorme sotto il letto, mangia sotto il tavolo).
                                                                                                                                                                                                                                                                                          ________________________________________________________________________________
                                                                                                                                                                                                                                                                                          Playmobil presenta un gran capo indiano e tutta la sua tribù in due scatole da 5.000 e 10.000 lire.
                                                                                                                                                                                                                                                                                          Il racconto di Aldo Maggioni (illustrato da Domingo) si intitola 'Ultimo atto: è di scena il fantasma!'
                                                                                                                                                                                                                                                                                          Reportage a colori dalla Cappadocia, la più islamica delle regioni turche che conserva un patrimonio di arte cristiana.
                                                                                                                                                                                                                                                                                          Nel Sussex (GB) un bambino, non potendo cavalcare un pony, si arrangia con la sua pecora Emma.
                                                                                                                                                                                                                                                                                          Con le tempere Giotto si vince la pianola Minimonic Bontempi.
                                                                                                                                                                                                                                                                                          Nicolò Carosio dedica tutta la sua rubrica alla Coppa del Mondo di atletica leggera svoltasi in Germania ai primi di settembre.
                                                                                                                                                                                                                                                                                          A New York il nemico si combatte coi suoi stessi mezzi: ai ladri di biciclette all'interno del Central Park, si contrappongono giovani agenti dotati dello stesso mezzo, collegati alle auto della polizia che stazionano fuori del parco.
                                                                                                                                                                                                                                                                                          Nella parte finale si parla di pirati anche con uno splendido disegno a pagina intera raffigurante i paperi a bordo di un vascello (sembra un disegno di Asteriti, sebbene abbia sempre preferito i topi).


                                                                                                                                                                                                                                                                                          NOVEMBRE 1977



                                                                                                                                                                                                                                                                                          http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++251

                                                                                                                                                                                                                                                                                          Giorgio Pezzin apre e chiude l'Almanacco 251 insieme a:
                                                                                                                                                                                                                                                                                          GB Carpi, allo zenit del suo fulgore artistico, in 'ZP e le vacanze in scatola';
                                                                                                                                                                                                                                                                                          Sergio Asteriti, in gran forma anch'egli, in 'Topolino Kid e la tribù fasulla'.

                                                                                                                                                                                                                                                                                          Nella storia d'apertura ZP e RK si sfidano in una incredibile e alternativa idea alle solite vacanze (con code in auto lunghissime e alberghi con prezzi alle stelle), pensata e realizzata da un Paperino in stato di grazia inventiva. Fatto sta che gli scatoloni riproducenti all'interno luoghi di mare o montagna (con tanto di sabbia, neve, vento e brezze, oltre a disegni-poster lungo i lati interni), bramati, sabotati, rifiutati e di nuovo amati dai cittadini paperopolesi, a me sinceramente non convincono, di fronte ad una vacanza vera e propria.

                                                                                                                                                                                                                                                                                          Nella storia finale western (una delle migliori della serie di Topolino Kid), troviamo dei banditi che, radunatisi nell'unico stato dove non avevano commesso crimini (e perciò inarrestabili dal locale sceriffo, molto preoccupato), catturano nel sonno una pacifica tribù di indiani per setacciare l'oro dei loro fiumi. Alcuni dei banditi si spacceranno per loro (camuffandosi con abiti e copricapo tradizionali) per sviare Kid e Pippo Sei Colpi che sono sulle loro tracce.

                                                                                                                                                                                                                                                                                          Tra americane interne e d'esportazione e danesi troviamo Vicar in una storia di rivalità tra Paperino e nipoti GM, Bob Gregory che mette in sfida Paperina e Clarabella circa la virilità dei loro compagni (con scene davvero umoristiche e ironiche), Tony Strobl delinea un Paperone subissato da parenti che cercano di fargli acquistare biglietti di ogni tipo per le cause più varie, compresa Nonna Papera (dove sperava di trovar sollievo).
                                                                                                                                                                                                                                                                                          _______________________________________________________________________________

                                                                                                                                                                                                                                                                                          I Chupa Chups fanno vincere bellissimi giubbotti (con 5 incarti).
                                                                                                                                                                                                                                                                                          Fiorella Carusi scrive il racconto "C'è sempre un altro giorno".
                                                                                                                                                                                                                                                                                          Se temperando una matita nera Giotto ti accorgi che la sua splendida mina nera diventa rossa, non indugiare: riportala al tuo cartolaio. Sarà lui stesso a darti un'altra matita e in premio una scatola da 12 di Giotto Fibra, le penne più brillanti del mondo (anche se in realtà sarebbero colori a spirito - nota personale).
                                                                                                                                                                                                                                                                                          Quest'anno ci vestiamo Baby Shampoo Johnson's (puoi avere la giacca a vento in Tyveck imbottito a sole Lit. 5000).
                                                                                                                                                                                                                                                                                          Iscrivendosi al Club delle GM si può ricevere a casa la omonima rivista e tanti premi tra i quali un orologio decodificatore, le tesserine delle prime 5 sezioni sportive che si useranno in occasione delle varie manifestazioni a cui si sarà invitati, il grado di Scoiattolo a cui faranno seguito, ogni sei mesi, i gradi di Volpe, Pantera, Condor, Aquila, Leone e altri ancora.
                                                                                                                                                                                                                                                                                          Si parla di lana nelle classiche ultime pagine dell'albo, volendo da ritagliare.


                                                                                                                                                                                                                                                                                          DICEMBRE 1977



                                                                                                                                                                                                                                                                                          http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++252

                                                                                                                                                                                                                                                                                          Il numero di Dicembre è caratterizzato da due storie italiane d'apertura e chiusura coi paperi e da tre storie americane centrali coi topi.

                                                                                                                                                                                                                                                                                          Gian Giacomo Dalmasso e Cavazzano sono gli autori del 'Tetracarbossidone', un carbonio quattro volte più duro del diamante: quello che in realtà è uno scherzo dei nipotini nei confronti dello zione, si rivelerà un materiale effettivamente esistente nel pianeta Arancio. C'è traccia di 'continuity' quando QQQ, sentendo Pico de Paperis parlare in tv di possibili forme di vita extraterrestre, ricordano le tante volte in cui con gli zii hanno visitato pianeti lontani e abitati. Archimede è costretto a lavorare sodo sull'astronave per Arancio (Pap 1) in quanto il suo laboratorio è di proprietà di Paperone (e quindi anche Archi, come Paperino, deve pagargli l'affitto). Paradossali situazioni finali in cui due alieni di passaggio sul pianeta raggiunto dai paperi gli rubano l'astronave per tornare a casa loro: Paperino, che era rimasto sulla Terra, accorgendosi dello scherzo fatto da QQQ a Paperone, si fa costruire da Archi una seconda astronave (Pap 2) per andarli a rimproverare quando in realtà li salverà dal loro improvviso isolamento.

                                                                                                                                                                                                                                                                                          Pezzin e Gatti firmano la storia di chiusura (Le balene da carico) in cui Paperone, per cancellare gli alti costi di produzione e navigazione delle sue merci, 'ammaestra' delle balene da trasporto (con uno 'schiaffettino' quando sbagliano direzione, con dei 'grattini' sul capoccione quando fanno la cosa giusta). Alla fine il politically correct prevale e Scrooge se ne accorge appena in tempo, vendendo il suo brevetto sulle balene a Rockerduck (che bramava ad averlo, avendo fatto di tutto per sabotare questi strani viaggi con un segretario che non è ancora Luscky), poco prima che arrivi una motovedetta con agenti della protezione animali che multerà pesantemente un ingenuo RK (che si vanta del brevetto acquisito) per sfruttamento dei cetacei a scopo di lucro.

                                                                                                                                                                                                                                                                                          Le brevi d'Oltreoceano vedono Pippo scrivere una propria autobiografia, infastidendo coi suoi commenti gli ospiti lettori di una biblioteca. Poi un western sempre con Pippo, Topolino, Gamba e una pulce equilibrista. I tre personaggi li ritroviamo nel 'Ladro mai visto', storia di rapine... invisibili.
                                                                                                                                                                                                                                                                                          ________________________________________________________________________________
                                                                                                                                                                                                                                                                                          Bel servizio a colori sull'Astuto Guerriero amico dei Bantu, il leopardo.
                                                                                                                                                                                                                                                                                          Elisa Penna torna a scrivere racconti per l'Almanacco con 'Lo specchio in mille pezzi'.
                                                                                                                                                                                                                                                                                          Nicolò Carioso questo mese si occupa di tutto: del campionato italiano di motocross, della squadra di calcio olandese del Vitesse, di Olga Korbut (oro nell'esercizio alla trave), della Coppa del mondo maschile di Sci, di medaglie doppie alle Olimpiadi di Montreal, di Riccardo Patrese (pilota di Formula Uno), del motonauta Molinari...
                                                                                                                                                                                                                                                                                          Vetrina delle occasioni a prezzi strepitosi della ditta Same!!! Radio-sveglia a sole £ 18.900 - Antenne Tv a sole  £ 8.900 - Orologio cucù a sole £ 12.900 - Orologio da tavolo  a sole £ 4.900
                                                                                                                                                                                                                                                                                          Si parla di Anno Astrologico nelle ultima pagine da staccare
                                                                                                                                                                                                                                                                                          In quarta di copertina la ditta Harbert presenta il bravo vasaio: crea e modella il tuo vasellame con un po' di argilla, la ruota a motore e tanta fantasia. Anfore, ciotole, caraffe, boccali, tazze e altri oggetti (belli e colorati quelli che si vedono) da decorare e smaltare con prodotti contenuti nella apposita confezione.
                                                                                                                                                                                                                                                                                          « Ultima modifica: Sabato 16 Mag 2015, 22:08:14 da leo_63 »

                                                                                                                                                                                                                                                                                          *

                                                                                                                                                                                                                                                                                          Paperotto il mozzo
                                                                                                                                                                                                                                                                                          Ombronauta
                                                                                                                                                                                                                                                                                             (4)

                                                                                                                                                                                                                                                                                          • ****
                                                                                                                                                                                                                                                                                          • Post: 774
                                                                                                                                                                                                                                                                                          • Dimwitty Duck
                                                                                                                                                                                                                                                                                            • Offline
                                                                                                                                                                                                                                                                                            • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                                                                                                                             (4)
                                                                                                                                                                                                                                                                                            Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                                                                                            Risposta #140: Giovedì 11 Giu 2015, 10:47:28

                                                                                                                                                                                                                                                                                            Mi fa piacere Cornelius che vedi Giancarlo Gatti con occhi nuovi : i suoi paperi sono sorridenti, graziosi, moderni e correttamente stilizzati. In una parola sono disegni piacevoli a vedersi, ed infatti molte belle copertine e disegni di rubriche di questi anni sono suoi, in alcuni al limite vediamo persino una rassomiglianza con i coevi del grande Marco Rota, e scusate se è poco. La bellezza di questi disegni singoli ha però un contraltare : laddove si ripetono diventano monotoni per la fissità di espressioni ed atteggiamenti , infatti è nelle storie che mi piace assai meno, ove il mordente della vicenda richiede per ogni circostanza il giusto tratto ‘da maestro’  a caratterizzare i paperi. Ciò naturalmente non li rende brutti, ma fa le sue storie un po’ – come dire – d’ordinaria amministrazione, di consumo, quasi ripetendo in chiave moderna l’instancabile Perego, che del resto ha passato proprio a Gatti il testimone nell’ultimo periodo dei prologhi dei Classici. Perego aveva di certo un’inspiegabile malia misteriosa che sa prendere molti di noi, me compreso (ne ho parlato varie volte), e che forse Gatti non possiede, ma per contro costui disegna paperi definitivamente moderni in proporzioni, freschezza e levità di stile.
                                                                                                                                                                                                                                                                                            In definitiva, è peccato mortale buttare anche solo una delle gustosissime peculiarità degli Autori che anche in questo modo arricchiscono questo meraviglioso mondo papero. Per esempio, in questo senso leggiamo in Perego i lembi della palandrana un po’ sproporzionati e pendenti come quelle giacchette di buona memoria del mondo reale sformate dall’uso.
                                                                                                                                                                                                                                                                                            -----------------------------
                                                                                                                                                                                                                                                                                            Il crepuscolo degli anni settanta spara ottimi colpi, con storie smaliziate al massimo pur nel rispetto del proprio contesto, trame fantasiose e ricchissime di sviluppi appassionati sui tempi più diversi. La pianta che Barks ha fatto nascere è diventata un albero che ora sa nutrirsi liberamente, non più solo della terra del proprio timido vaso, ma anche dell’ossigeno vitale della realtà vera e vivida, delle circostanze anche problematiche del mondo moderno, non precludendosi nulla. Vediamo per esempio come viene affrontato un grave problema di inquinamento nel fascicolo di febbraio (‘Zio Paperone e l’effetto pesce’), in modo vivace, divertente e contestualmente assertivo, soddisfacente.  A tutto vantaggio di una visione a 360 gradi per il fortunato lettore.

                                                                                                                                                                                                                                                                                            GENNAIO 1978
                                                                                                                                                                                                                                                                                            http://coa.inducks.org/story.php?c=I+AT++253-A

                                                                                                                                                                                                                                                                                            La copertina si riferisce alle avventure di Bianca e Bernie, il cui disegno animato è trasposto in una riuscita storia  a fumetti - posta a metà fascicolo - secondo una gradita tradizione disneyana. Devo confessare che non conoscevo bene questi personaggi né mi entusiasmavano, eppure dopo questa lettura li ricorderò con piacere ! L’ albo parte con un sempre stupendo Cavazzano ed un piatto forte quale ‘Paperinik e l’amnesia furfantesca’, per via della quale l’eroe diverrà complice dei Bassotti,  i quali ne scopriranno persino l’identità ! il periodo visionario tridimensionale dell’autore è in evidente calando e va assumendo lo stile successivo che avrà come sappiamo un’enorme, decisiva influenza. Amo moltissimo Cavazzano (sia pure  in pole position ma non al picco delle mie preferenze), è un  autore che mi piace sia nel suo primo stile, sia nel periodo tridimensionale, sia in quello stabilizzato della maturità. Nuovamente, ciò lo riporto al fatto che si è fatto le ossa nella magica seconda metà dei sessanta. Tutto mi riporta lì, ancora e sempre più convinto.
                                                                                                                                                                                                                                                                                            Di seguito i tre porcellini, l’irresistibile cane alano Sansone che viene una volta tanto giocato dal suo padrone Phil ma si prende una simpatica rivincita coi bambini.  Ancora : Paperino e la caccia al relitto, gara in mare con Gastone, ‘Qui Paperino Quack’ decisamente arrabbiato per l’abbandono di un gattino: con la consueta lucidità, sensibilità e fermezza si spiega l’opposta ragione in particolare chiarendo che la bestiolina è ‘come un essere umano’.  Nel quiz ‘Que Pasa ?’ ecco grandi disegni di Gatti molto riusciti, come dicevo in apertura, in particolare un Paperino abbigliato da diavoletto. Articolo riassuntivo sui titoli sportivi conquistati dall’ Italia nel corso dell’annata 1977 appena chiusa : tra gli altri protagonisti vediamo il ciclista Moser, la Ferrari pilotata da Niki Lauda e il pugile Rocco Mattioli. Di poco successivo a Nino Benvenuti, è oggi poco ricordato, benchè ancora in attività come preparatore atletico, giusto pertanto menzionarne i titoli vinti dalla seconda metà degli anni settanta fino ai primi ottanta e sottolinearne il fascino e le doti atletiche che appaiono nel fotocolor.
                                                                                                                                                                                                                                                                                            Piccola sorpresa, ecco una pagina dedicata alle foto dei lettori come su Topolino. Articolo sul cantante David Bowie, in auge da circa dieci anni e assai più acconcio rispetto agli eccessi del passato, è  per lui il momento del successo della bellissima ‘Heroes’.
                                                                                                                                                                                                                                                                                            Se la storia iniziale era un piatto forte quello finale è fortissimo, si tratta di ‘Zio Paperone e il pianeta moltiplicato’, un’ avventura  straordinaria in un universo parallelo che vedrà volgere con riuscita suspence l’entusiasmo in angoscia, scandito dal tempo mentale di una trappola psicologica bifronte. Noi e loro come noi ma dieci volte più grandi. In gamba i nipotini a trarsi d’impaccio e richiamare zio Paperino, che non lo svegliano neanche le cannonate, e zio Paperone, in trance in mezzo ai dollari giganti ! Elementi perfettamente dosati, divertimento, ironia, paura…espressi dai caratteri paperi più autentici, ne fanno un vero gioiello.

                                                                                                                                                                                                                                                                                            FEBBRAIO 1978
                                                                                                                                                                                                                                                                                            http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++254

                                                                                                                                                                                                                                                                                            Copertina invernale di Marco Rota molto bella. E partiamo subito con gli allegri disegni freschi di Giancarlo Gatti: le Giovani Marmotte hanno una loro radio locale che dà l’idea a Zio Paperone di crearne una sua a scopo pubblicitario, subito seguito da Rockerduck. Si innesca così un bombardamento radiofonico pubblicitario da parte dei due (‘Rockerduck vuol dire fiducia’ riecheggia la reclame Galbani), con i Bassotti che tentano di approfittarne insinuandosi con falsi messaggi. E’ la trama dell’intrigante prima storia ‘Paperinik e la guerra dei megacicli’.
                                                                                                                                                                                                                                                                                            Racconto di Fiorella Carusi illustrato da un delicato disegno, mentre i biscotti Urrà Saiwa propongono una reclame spaziale, sulla scia del film Guerre Stellari e dell’ imminente ‘colonizzazione’ della tivù da parte dei robot. Topolino e Pippo aiutano il prof. Tuck, Paperino Quack consiglia un diminutivo ad un lettore insoddisfatto del proprio nome Gherardo.
                                                                                                                                                                                                                                                                                            In ‘Zio Paperone e l’incubo espropriante’ un sogno di miseria per il papero più ricco del mondo; i cantanti Emerson, Lake & Palmer; con Carosio i nuovi cronometri elettronici microsplit ed un pulmino Alfa Romeo per trasporto disabili. Paperino ha un gemello più bello e raffinato grazie al duplicatore di Archimede, ma prevedibilmente questo rischia di accattivarsi le simpatie di Paperina. Molto interessante l’ultima storia ‘Zio Paperone e l’effetto pesce’, che ci fa gustare Perego negli ultimi anni di attività, nell’ammiccamento di Paperino in chiusura vediamo persino un non disprezzabile tentativo di emulare colleghi più espressivi. E’ uno di quei casi in cui Rockerduck si dimostra, presumiamo per via della maggiore propensione a spendere, più corretto di zio Paperone. Infatti dal simpaticissimo dialogo a base di percentuali dei nipotini rileviamo che l’aria di Paperopoli è composta da smog per il 99.99 %, prodotto per la quasi totalità da industrie di zio Paperone, e di Rockerduck per un solo 4 % . Le fabbriche di quest’ultimo sono tuttavia assistite da depuratori per il 100 %. Per convincere lo zione a fare altrettanto dovremo vivere tutta questa storia appassionante, spassosa e graffiante, sviluppata sugli effetti  di un prodotto chimico di Archimede. Come sempre da una parte risolve in economia un problema ma dall’altra… una storia tutta da godere !

                                                                                                                                                                                                                                                                                            MARZO 1978
                                                                                                                                                                                                                                                                                            http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++255

                                                                                                                                                                                                                                                                                            Il trimestre si chiude all’altezza delle aspettative con storie papere magnifiche ed in apertura Topolino e Pippo un po’ piu’ interessanti del solito per le insolite vesti di corrieri postali settecenteschi alle prese con malviventi di sembianze bassottesche. Zio Paperone in ‘Via col … vinto’ mette in scena una richiesta di matrimonio per Brigitta in costumi di ‘Via col Vento’ per evitare che la papera venga sfrattata. Ma si sincera bene che sia una farsa ! Divertente in piacevole combutta di Brigitta con i nipotini e per gli straordinari disegni di Scarpa.
                                                                                                                                                                                                                                                                                            L’ottimo Tony Stobl ci regala invece un Paperino casellante ferroviario in zona desolata : i nipotini gli fanno trovare in casa un tenerissimo ed irresistibile orsacchiotto (splendidamente disegnato) che si è sperduto, come sempre dapprima fa il duro ma poi, beh lo conosciamo bene !  Ma ben altri problemi aspettano il loro eroe. Un carico di miele, mamma orsa alla ricerca del suo cucciolo, un treno importante costretto a deviare per quelle zone isolate e due loschi figuri sono i variegati ingredienti che fanno di questa breve un gioiellino. Articolo sull’isola di Caprera e la sua memoria storica, Trasferibili Mondadori e Sansone Show a colori, tra il resto.
                                                                                                                                                                                                                                                                                            La magnifica storia di chiusura ‘Zio Paperone e il giocattosauro’, di Cavazzano nel periodo di passaggio sopra commentato, evoca altre storie del suo esaltante periodo ‘esasperato’, ad esempio nelle acrobazie aeree; ma se guardiamo la prima vignetta in alto a destra della 5 tavola, nel differente disegno di Paperino e Paperone affiancati, abbiamo proprio la percezione della fase di cambiamento di stile, come se l’Autore si volesse mettere davanti agli occhi la differente resa. Infatti, Paperino è tridimensionale mentre Paperone risente già di una nuova e differente tendenza. Il piacere di fermarmi a guardare affascinato i suoi disegni - vediamo com’è fatto l’esploratore tutta barba che appare all’inizio, portato alla luce dai lavori di costruzione di una sensazionale autostrada  ! - mi distoglie dalla trama che è innescata giustappunto da costui. Ma stavolta non voglio anticipare nient’altro del resto, solo brevi flash con il megafono sirena con cui zio Paperone disperato chiama i nipoti ed il suo deposito in una serie di grandi immagini angoscio-esilaranti in cui è prima incrinato, poi aperto come un uovo pieno, poi… il tutto per una causa veramente fantastica ed inimmaginabile – così che chiudo quest’altro bellissimo trimestre ancora col sorriso sulle labbra.
                                                                                                                                                                                                                                                                                             8-)
                                                                                                                                                                                                                                                                                            « Ultima modifica: Giovedì 11 Giu 2015, 10:48:23 da dr.Strano »
                                                                                                                                                                                                                                                                                            'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                                                                                                                                                                                                                                                                                            'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                                                                                                                                                                                                                                                                                            *

                                                                                                                                                                                                                                                                                            Cornelius Coot
                                                                                                                                                                                                                                                                                            Imperatore della Calidornia
                                                                                                                                                                                                                                                                                               (6)

                                                                                                                                                                                                                                                                                            • ******
                                                                                                                                                                                                                                                                                            • Post: 10013
                                                                                                                                                                                                                                                                                            • Mais dire Mais
                                                                                                                                                                                                                                                                                              • Offline
                                                                                                                                                                                                                                                                                              • Mostra profilo
                                                                                                                                                                                                                                                                                               (6)
                                                                                                                                                                                                                                                                                              Re: Almanacco Topolino
                                                                                                                                                                                                                                                                                              Risposta #141: Venerdì 19 Giu 2015, 23:23:44

                                                                                                                                                                                                                                                                                              APRILE 1978



                                                                                                                                                                                                                                                                                              http://coa.inducks.org/issue.php?c=it/AT++256

                                                                                                                                                                                                                                                                                              Apre il numero un Paperone martiniano poco amico dei delfini: vorrebbe farne carne commestibile, minacciandone uno spiaggiato con un coltellaccio: per fortuna Paperino e nipoti si frappongono per salvarlo. Poi il fatto che alcuni di loro, usciti dalle immersioni, sputino antichi dobloni spagnoli da galeoni naufragati, glieli rende più simpatici.

                                                                                                                                                                                                                                                                                              Tutte le altre storie sono made in Usa, compresa l'ultima più lunga dove Pippo diventa, suo malgrado, un eroe dei boschi smascherando alcune