Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
5 | |
4 | |
3 | |
2 | |
4 | |
5 | |
3 | |
3 | |
2 | |
4 | |
3 | |
3 | |

Gestione Lasseter: un prontuario per usi corretti ed effetti collaterali

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Zampe di Gallina
Sceriffo di Valmitraglia

  • ***
  • Post: 276
  • Nient'altro che zampe di gallina!
    • Offline
    • Mostra profilo

    Da un po' di tempo Lasseter ha preso il controllo della Disney.
    Siamo così fuoriusciti dai tempi di Mucche alla riscossa e di Chicken little.

    I vantaggi sono il fatto che chiaramente Lasseter sappia gestire uno studio, e attualmente sta uscendo un buon successo dietro l'altro. Da Rapunzel a Ralph, da Frozen a Zootropolis.
    Ci sono film innovativi ma ci sono anche film di stampo più classico rivisitato, e così abbiamo avuto nuove fiabe e nuove principesse. E anche se con un film non è andata al meglio (a mio parere perché hanno sbagliato contesto!) con gli altri è stato più che apprezzato.

    Tuttavia vi sono anche dei problemi che cominciano ad apparire, e sono cose che sono note dalla Pixar.
    Un primo effetto collaterale è l'arrivo di molti sequel al cinema. Che non saranno probabilmente negativi quanto quelli che Grrodon chiama i cheapquel ma usciranno comunque al cinema. Speriamo bene ma qualche perplessità rispetto ad uno studio che finora è quasi sempre vissuto di film nuovi c'è, anche perché il pericolo è quello che ci si avviti su sé stessi faticando a lanciare novità (ed è un problema che coinvolge sia la Pixar che la Dreamworks) sperando che ogni tanto qualcosa di nuovo paghi (l'ultimo uscito e i prossimi Pixar sono solo sequel a parte Coco).
    Il secondo effetto collaterale è costituito dallo svanimento dei cattivi Disney, e visto che la Pixar è nota per non avere antagonisti di rilievo penso che sia legato alla gestione Lasseter.

    Vorrei sentire i vostri pareri in merito.
    « Ultima modifica: Sabato 14 Ott 2017, 12:38:04 da Zampe di Gallina »
    Zampe di gallina! Nient'altro che zampe di gallina! (Anacleto, La spada nella roccia)

      Permettetemi di essere cattivella, ma a mio parere il fatto che in questo periodo ci siano in programma solo (o comunque la maggior parte) sequel, questa conduzione dell'azienda lascia molto a desiderare. Non solo: i pochi progetti nuovi che sono in cantiere sembra che stiano per essere cancellati un poco alla volta (non trovo più la fonte, ma pare che sia stato cancellato Giants, la sorta di trasposizione di Jack e il fagiolo magico, con una bambina gigante, poiché non c'erano idee concrete o comunque soddisfacenti per mettere in piedi un progetto del genere).
      Le idee ultimamente non sono molte, soprattutto per progetti futuri, quindi si preferisce dare più spazio all'universo Marvel e Star Wars oppure, nel caso dei Classici, ai sequel.
      Tendenzialmente non ho bisogno di un seguito di storie che sono già chiuse, anche se questo concetto è stato trito e ritrito un sacco di volte.
      Per accentuare la mia cattiveria, il motivo di tutti questi sequels è il denaro che si riesce a guadagnare grazie all'appeal dei Classici che hanno avuto un enorme successo nel mondo. E perché non campare con i seguiti? E bravo Lasseter.

      *

      Zampe di Gallina
      Sceriffo di Valmitraglia

      • ***
      • Post: 276
      • Nient'altro che zampe di gallina!
        • Offline
        • Mostra profilo

        Permettetemi di essere cattivella, ma a mio parere il fatto che in questo periodo ci siano in programma solo (o comunque la maggior parte) sequel, questa conduzione dell'azienda lascia molto a desiderare.

        La cattiveria è da stimolarsi. ;)
        In questo topic si cerca di vedere quali siano i vantaggi ma quali siano anche gli enormi svantaggi.

        Anche perché, visti i risultati (veramente ottimi) degli ultimi film (Ralph, Frozen, Zootropolis, Oceania) esaltarsi senza capire i problemi è un rischio non indifferente.

        Citazione
        Non solo: i pochi progetti nuovi che sono in cantiere sembra che stiano per essere cancellati un poco alla volta (non trovo più la fonte, ma pare che sia stato cancellato Giants, la sorta di trasposizione di Jack e il fagiolo magico, con una bambina gigante, poiché non c'erano idee concrete o comunque soddisfacenti per mettere in piedi un progetto del genere).


        Caspita, che pessima notizia :(
        Ho appena cercato, e se si digita Gigantic su Google news salta fuori.
        Lo attendevo con trepidazione, era annunciato fin dal 2013 e i primi bozzetti erano apparsi nel 2015...
        Ero molto interessato a vederlo :(

        Hanno annunciato che un altro progetto prenderà il suo posto.
        Ho il serio timore che sia Zootropolis 2...
        Che magari verrebbe bene, ma sarebbe il terzo sequel di fila.

        E, a tal proposito, la scena di Zootropolis con Giraffic rischia di perdere tutto il suo significato :(

        Citazione
        Le idee ultimamente non sono molte, soprattutto per progetti futuri, quindi si preferisce dare più spazio all'universo Marvel e Star Wars oppure, nel caso dei Classici, ai sequel.
        Tendenzialmente non ho bisogno di un seguito di storie che sono già chiuse, anche se questo concetto è stato trito e ritrito un sacco di volte.
        Per accentuare la mia cattiveria, il motivo di tutti questi sequels è il denaro che si riesce a guadagnare grazie all'appeal dei Classici che hanno avuto un enorme successo nel mondo. E perché non campare con i seguiti? E bravo Lasseter.

        Di sicuro Lasseter non farà sequel a bassissimo budget di animazione perché ci tiene.
        Ma una certezza di qualità tecnica e di impegno di personale non si traduce necessariamente in una bella storia o in un bel film (si vedano Cars 2 e Monsters University).
        Frozen è una bella storia così com'è. Conservo qualche speranza, ma il timore che fuoriesca un pessimo film è dietro l'angolo.
        E se non si tira fuori qualcosa di nuovo una volta che si saranno fatti Frozen 4, Ralph 3 e Zootropolis 2, che cosa si farà?
        Tenteranno di lanciare un altro progetto funzionante o non butteranno nulla a meno che non attiri di sicuro la gente al cinema?
        Io ho grandi timori per il futuro.

        La politica senza sequel obbligava a tirare sempre fuori qualcosa di nuovo in modo tale da continuare ad innovare.
        Così il rischio di avvitarsi su sé stessi è altissimo.

        La Disney è sopravvissuta a molti periodi di crisi, ma si è tirata su perché lanciando progetti ogni tanto fuoriusciva un film sorprendentemente buono che salvava la situazione e la rilanciava. Invece con una politica di tanti sequel si rischia di spremere fino alla buccia tutti i prodotti disponibili fino a non aver più nulla su cui lavorare...

        Anche la Pixar tra Cars 3, Toy Story 4 e Incredibili 2 sembra avviata verso questa strada, ma anche se chiudesse i battenti potrei farne a meno. Speriamo in Coco.
        Ma la Disney ha lanciato il suo primo film nel 1937...
        « Ultima modifica: Martedì 17 Ott 2017, 10:21:30 da Zampe di Gallina »
        Zampe di gallina! Nient'altro che zampe di gallina! (Anacleto, La spada nella roccia)

          Sì, Gigantic, scusa, non mi ricordavo il nome.
          Comunque, sai perché dico così? Perché voglio rimanere fedele al desiderio di Disney sul "non creare seguiti su nessun Classico", anche se questa regola è stata infranta poco prima della mia nascita. Infatti a me non va molto a genio pensare di inserire i sequel nel canone Disney. Poi ognuno la pensa come vuole.

          Sento che la gestione Lasseter verrà ricordata per i sequel ad alto budget e per il tentativo (riuscito o meno) di dare voce a diverse identità culturali che sono state poco rivisitate finora. Si pensi infatti al popolo hawaiano (Oceania) e alla festa tradizionale del Dia de Los Muertos e quindi alla popolazione ispanica/messicana (Coco o, se vogliamo parlare di serie, Elena di Avalor). Questo è forse uno dei pochi punti positivi della gestione L -anche se spesso mi trovo sul web gente un po' troppo entusiasta su questi film e tendono spesso ad esagerare con analisi approfondite, boh, contenti loro, basta che non mi facciano venire il mal di testa-.
          Il lato negativo sta nell'allungare il brodo dei film che hanno avuto un enorme successo, rischiando di stancare dopo un po': si pensi a Cars, che fino a ieri, stando a quanto vedo in giro, c'era un grandissimo merchandise dedicato ai maschietti, e poi a Frozen, per le femminucce.
          « Ultima modifica: Martedì 17 Ott 2017, 11:55:59 da Cometa »

           

          Dati personali, cookies e GDPR

          Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

          Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

          Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.