Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
3 | |
5 | |
3 | |
3 | |
3 | |
3 | |
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |
4 | |
3 | |
Topolino 3243 - Recensione di piccolobush

Ancora un numero senza infamia e senza lode, senza acuti e senza bassi, con alcune storie sufficienti ma che avrebbero potuto essere molto migliori.
E’ il caso della storia di apertura, Zio Paperone e la promessa venuta dalla Scozia, scritta da Buratti e disegnata da Mazzarello: uno spunto apparentemente originale è solo l’occasione per infilarsi in un intreccio narrativo visto più volte, però ben gestito e in cui Paperino riesce a ritagliarsi un momento di giusta soddisfazione. La vicenda paga però pegno nel finale, che conclude il tutto con una fretta eccessiva.
Considerazioni analoghe si possono fare per la storia che chiude l’albo, Topolino e il supermistero a quattro ruote, opera di Mazzoleni, dove una vicenda sospesa tra giallo e fantasy, viene parzialmente rovinata ancora una volta dal finale: un finale dove saltano gli equilibri e in cui viene a mancare la fluidità che fino ad allora aveva caratterizzato lo svolgimento. Peccato perché la commistione tra una trama mistery e i disegni di Leoni avrebbe potuto regalare qualcosa di ben più riuscito, come lo stesso disegnatore (in veste di autore completo) ha più volte dimostrato nel passato.
Comunque sono due esempi di storie che sarebbe bene vedere più spesso sul settimanale.
Sul resto del numero non vale spendere molte parole: lasciamo Donald Quest al suo pubblico e Paperinik e l'animazione arborea all’oblio, mentre Duck Tales fa capire una volta di più come animazione e fumetto siano linguaggi completamente differenti e non si possono applicare bovinamente gli stilemi di uno all’altro. Di tutta la storia resta un unico momento divertente, le citazioni (volutamente sbagliate?) shakespeariane e batmaniane di Paperino, vai a sapere però se già presenti in origine o tutta farina del traduttore.
Per completare il volume tanto spazio ai giochi e a Rovazzi, protagonista anche di alcune one-page imbarazzanti persino per uno che ha scritto versi come «col trattore in tangenziale, andiamo a comandare» (e che a quanto pare sta riuscendo a redimersi con un film quantomeno garbato targato "Disney").

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (24)
Esegui il login per votare

Topolino 3243

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Balaboo
Evroniano

  • **
  • Post: 80
  • Quando Gamba non c'è, Topolino balla!
    • Offline
    • Mostra profilo

    Re:Topolino 3243
    Risposta #15: Sabato 20 Gen 2018, 16:29:08
    Bhe...diciamo che questo numero non è male,anzi è molto buono, la quarta puntata di Donald Quest mi è piaciuta più di tutte le altre puntate della serie, certo,non mi fa impazzire perché già dall'inizio la trama non mi piaceva più di tanto ma ha qualcosa in più rispetto alle altre,forse per Zanchi?
    Poi quella di Paperinik non mi ha attirato più di tanto,mentre le altre due molto belle!
    Nella prima(Zio Paperone e la promessa venuta dalla Scozia) c'è un buon Mazzarello,come nella storia del compleanno di Gastone,e poi la trama mi è piaciuta molto soprattutto per questo Herbert(si scrive così?) caratterizzato molto bene, vorrei vederlo più spesso.
    Mentre in quella con Topolino( Topolino e il supermistero a quattro ruote )i disegni sono ottimi e la trama originale,una buona storia.Un pelino di più forse preferisco quella di Zio Paperone a questa!

    *

    tang laoya
    Cugino di Alf

    • ****
    • Post: 1106
    • Mano rampante in campo altrui
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re:Topolino 3243
      Risposta #16: Sabato 20 Gen 2018, 16:50:20
      Ho trovato anche io veramente ben caratterizzato Herbert, sebbene gli autori non abbiano certo dovuto percorrere sentieri trascendentali per dipingere un piccolo Scrooge appena appena arrivato dalla Scozia, molti degli elementi sia psicologici sia grafici erano sicuramente in nuce già nel vecchio papero. In ogni caso sarei lieto di ritrovarlo in storie future, se gli autori lo volessero riproporre. Splendida l'immediatezza del colpo di fulmine che getta un possente colpo di spugna su quanto si era colto fino a quel momento del profilo del paperotto, ennesima testimonianza che applica una forza maggiore una piuma di papera piuttosto che un biroccio di bovi.
      Mi avevano dato le mappe del percorso, ma nessuna idea circa i bizzarri paesaggi che avremmo attraversato durante lunghi mesi. - Per Nettuno Capitano! Con questa luna di sghimbescio gli sgombri cremisi fluttuano flessi!

      *

      Donald112
      Papero del Mistero
         (1)

      • **
      • Post: 253
      • Esordiente
        • Offline
        • Mostra profilo
         (1)
        Re:Topolino 3243
        Risposta #17: Sabato 20 Gen 2018, 16:50:26
        Anche a me è piaciuta "Zio Paperone e la promessa venuta dalla Scozia", in particolare la relazione tra Zio Paperone- Paperino e il finale: temevo che
        Spoiler: mostra
         Herbert fosse in realtà una banalissima Amelia travestita e invece fortunatamente non è stato così
        . Inoltre mi è piaciuto anche il fatto che
        Spoiler: mostra
        Paperino abbia dimostrato di essere in grado di sfruttare le conoscenze apprese alla scuola d'affari.

        Puntata leggermente migliore delle precedenti di Donald Quest ma la trama continua a non ingranare: ottimi disegni di Zanchi (molto belle le tavole tra pagina 76 e 78 con un richiamo ad una sequenza simile presente sul signore del padello).
        Discrete le due storie successive: ho apprezzato molto di più queste puntate di Ducktales con Della, Paperino e Zione rispetto a quelle con Paperino e Qui Quo Qua. Della storia di Paperinik credo che sia stata davvero azzeccata la scelta di affidare i disegni al maestro Chierchini: solo lui sarebbe stato in grado di rendere paurosi e inquietanti degli alberi animati, dando maggior pathos alla trama.
        Non male neanche la storia finale, di cui mi è piaciuta la caratterizzazione di Pippo.

        *

        Cornelius Coot
        Imperatore della Calidornia
           (3)

        • ******
        • Post: 10308
        • Mais dire Mais
          • Offline
          • Mostra profilo
           (3)
          Re:Topolino 3243
          Risposta #18: Domenica 21 Gen 2018, 18:42:14
          Mi pare che in questi ultimi mesi si stia assistendo alla "Vendetta di Claretta", un ritorno ad un certo infantilismo tipico dell'era Muci di inizio secolo, poi 'stemperato' dalla 'matura' era De Poli che però, non avendo ottenuto grandi risultati di vendite (al contrario di grandi risultati qualitativi), sia nel periodo finale di Disney Italia che in quello rivoluzionario di Panini, torna a rivolgersi ai più piccini sperando di distoglierli dai loro I-phone.
          Delle storie di questo numero solo la prima ha un senso realistico mentre le altre, fantasy, americanate da cartoon o vegetariane antropomorfe (se non auto-antropomorfe, nel senso di veicoli) sono proprio per infanti (a parte l'ultima con Pippo che ha comunque una sua particolare natura da apprezzare). Considerando che dovrò ricevere ancora 85 copie dell'abbonamento fino al lontanissimo settembre del '19, quello che ho sempre considerato un percorso felice comincia a diventare una specie di 'via crucis'!


          ZIO PAPERONE E LA PROMESSA VENUTA DALLA SCOZIA
          Tra i 'piccoli fans' dello zione non c'è solo Millicent ma anche un certo Herbert McQuack che, dal look, sembra proprio ispirarsi al suo idolo.
          Per Paperino si propina un altro temibile 'rivale' ma l'amore, in un certo senso, rimette le cose a posto per lo sfortunato erede di tanta pecunia (che forse dovrebbe preoccuparsi più della grintosa sorella rediviva nelle DuckTales). Buratti si inventa una situazione nuova su un solco tradizionale e Mazzarello disegna meglio del solito.

          DONALD QUEST - LA CORSA DELLO SCOGLIO
          Ambrosio spezzetta la sua saga in episodi, capitoli, didascalie, presentazioni, spiegazioni, vari pianetini, vari meteorbeast-meteormaster-beastbuster-busterbot, infiniti personaggi... il tutto sempre illustrato dai migliori disegnatori (Stefano Zanchi in questo quarto capitolo) e coloristi (lo Studio Arancia). Anche i testi e la sceneggiatura, seguiti con difficoltà in mezzo a tanto ambaradan, potrebbero teoricamente essere interessanti (per quanto immagino simili a WoM) ma venirne a capo sembra un'autentica impresa; al momento, mi limito a commentare solo la parte estetica, sicuramente accattivante anche nel prosieguo della puntata, fatto di ben dieci pagine di giochi vari che riprendono i characters e le situazioni venutesi a creare nella storia. Giudizio rimandato (se mai lo darò).

          DUCK TALES - ATTENZIONE! 'ZUCCHIANI' IN VISTA
          Se non fosse per la presenza di Della non credo che seguirei queste brevi da oltreoceano: divertente e chissà se riproponibile in storie 'normali' e italiane (la vedo dura) il rapporto tra fratelli, una volitiva e in gamba, l'altro pasticcione e inconcludente. Il tutto sotto l'occhio vigile e severo dello zione che potrebbe aver trovato nella platinata nipote la degna erede del suo ingente patrimonio.

          PAPERINIK E L'ANIMAZIONE ARBOREA
          Letta e soprattutto vista solo per le tavole di Giulio Chierchini, 90 anni a giugno e 65 di carriera ad ottobre!
          Questo 2018 è anche il suo anno, insieme ad un altro novantenne di nome Mickey.
          Complimenti per delle illustrazioni e dei personaggi che hanno ancora tanta grinta da mostrare!

          TOPOLINO E IL SUPER MISTERO A QUATTRO RUOTE
          Questo albo, nonostante le pagine centrali interessanti solo a livello visivo, apre e chiude bene con quest'ultimo soggetto di Mazzoleni che coinvolge Pippo in una vicenda fatta apposta per lui, nella quale da il meglio di se. Le atmosfere notturne e le vecchie auto amate al punto da avere un'anima (cosa che in un certo senso accade anche nella realtà) rendono particolare e apprezzabile una storia illustrata al meglio da Lucio Leoni. Unico appunto da fare: il solito sbrigativo 'spiegone' finale fatto poi per un 'incidente di percorso' che Macchia Nera poteva benissimo risolvere a suo vantaggio, vista la sua raffinata dialettica. E invece preferisce togliersi la maschera e avere tre testimoni contro di lui, sperando nella collaborazione di macchine assassine che, di questi tempi, non è politicamente corretto possedere.
          « Ultima modifica: Lunedì 22 Gen 2018, 21:25:49 da Cornelius Coot »

          *

          Paperinika
          Imperatore della Calidornia
          Moderatore
             (2)

          • ******
          • Post: 10342
            • Offline
            • Mostra profilo
             (2)
            Re:Topolino 3243
            Risposta #19: Domenica 21 Gen 2018, 21:12:19
            DUCK TALES - ATTENZIONE! 'ZUCCHIANI' IN VISTA
            Se non fosse per la presenza di Della non credo che seguirei queste brevi da oltreoceano: divertente e chissà se riproponibile in storie 'normali' e italiane (la vedo dura) il rapporto tra fratelli, una volitiva e in gamba, l'altro pasticcione e inconcludente.
            Rapporto tra fratelli? Perchè, si sono mai parlati, in queste (pfui) storie?

            *

            Cornelius Coot
            Imperatore della Calidornia

            • ******
            • Post: 10308
            • Mais dire Mais
              • Offline
              • Mostra profilo

              Re:Topolino 3243
              Risposta #20: Domenica 21 Gen 2018, 21:37:39
              Rapporto tra fratelli? Perchè, si sono mai parlati, in queste (pfui) storie?
              Al di là di dialoghi non certo approfonditi (più che altro battute) mi fanno sorridere, come dicevo, i pasticci di Paperino relazionati alle iniziative vincenti della sorella che lo zione vede simile a se sotto molti aspetti. Da queste storielle parallele alle altre DuckTales con QQQ che abbiamo visto all'inizio, almeno in teoria potrebbe venir fuori una degna erede (fino ad oggi mai considerata) dell'ingente fortuna di Paperone. Il ritorno di Della, che abbiamo teorizzato come 'traumatico' per l'equilibrio familiare solo a livello psicologico, lo diventerebbe anche sotto l'aspetto economico.   

              *

              Tapirlongo Fiutatore
              Pifferosauro Uranifago
                 (1)

              • ***
              • Post: 492
              • Orrido bestio!
                • Offline
                • Mostra profilo
                 (1)
                Re:Topolino 3243
                Risposta #21: Domenica 21 Gen 2018, 21:41:00

                Rapporto tra fratelli? Perchè, si sono mai parlati, in queste (pfui) storie?
                Al di là di dialoghi non certo approfonditi (più che altro battute) mi fanno sorridere, come dicevo, i pasticci di Paperino relazionati alle iniziative vincenti della sorella che lo zione vede simile a se sotto molti aspetti. Da queste storielle parallele alle altre DuckTales con QQQ che abbiamo visto all'inizio, almeno in teoria potrebbe venir fuori una degna erede (fino ad oggi mai considerata) dell'ingente fortuna di Paperone. Il ritorno di Della, che abbiamo teorizzato come 'traumatico' per l'equilibrio familiare solo a livello psicologico, lo diventerebbe anche sotto l'aspetto economico.   
                Ecco, il fatto che in queste storie Paperino venga troppo spesso visto come lo scemo del villaggio mi da alquanto fastidio. Non solo noi lettori sappiamo che Paperino è molto di più di questa insipida macchietta, ma inoltre spesso Paperone e Della lo trattano come un peso inutile e da non considerare minimamente. La prova? Chi è che all'inizio delle storie si sobbarca sempre pesantissimi bagagli?  ::)
                Sérait-t-il impossible de vivre debout?

                *

                Ci-cioh
                Sceriffo di Valmitraglia
                   (1)

                • ***
                • Post: 307
                • lupo dei fumetti
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                   (1)
                  Re:Topolino 3243
                  Risposta #22: Lunedì 22 Gen 2018, 09:14:49
                  Topolino non lo sto più comperando ,ma questa volta farò una eccezione soprattutto per le presenze importanti di Chierchini e Leoni. Non mi stanchero' di sottolineare come la riduzione,anzi la scomparsa ormai ,del lettering manuale abbia tolto fascino alle storie

                  *

                  Kim Don-Ling
                  Diabolico Vendicatore
                  Moderatore
                     (3)

                  • ****
                  • Post: 1533
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                     (3)
                    Re:Topolino 3243
                    Risposta #23: Lunedì 22 Gen 2018, 09:28:11
                    Ecco, il fatto che in queste storie Paperino venga troppo spesso visto come lo scemo del villaggio mi da alquanto fastidio. Non solo noi lettori sappiamo che Paperino è molto di più di questa insipida macchietta, ma inoltre spesso Paperone e Della lo trattano come un peso inutile e da non considerare minimamente. La prova? Chi è che all'inizio delle storie si sobbarca sempre pesantissimi bagagli?  ::)
                    In effetti non solo la caratterizzazione, ma anche lo scherma è del tutto fastidioso. Questa prima tavola in cui Paperino è reduce da qualche sortilegio/maledizione da cui Paperone e Della faranno partire un flashback in cui spiegare cosa gli è successo, già alla seconda volta risulta abbastanza inutile. Ma è solo uno dei difetti delle storie, in cui tutto accade piuttosto rapidamente e dove Paperino passa da essere come minimo incauto a essere del tutto scemo. Tra l'altro, al cospetto di una sorella caratterizzata quasi come una supereroina...
                    Uniti a dei colori estremamente scuri e a un disegno - per i miei gusti - troppo quadrato, non so davvero cosa salvare di queste DuckTales... :-\
                    "Se nato cigno nessuno ti trasformerà in avvoltoio"

                    *

                    Thomas
                    Bassotto
                       (1)

                    • *
                    • Post: 25
                    • Cittadino paperopolese
                      • Offline
                      • Mostra profilo
                       (1)
                      Re:Topolino 3243
                      Risposta #24: Martedì 23 Gen 2018, 18:36:18
                      Topolino non lo sto più comperando ,ma questa volta farò una eccezione soprattutto per le presenze importanti di Chierchini e Leoni. Non mi stanchero' di sottolineare come la riduzione,anzi la scomparsa ormai ,del lettering manuale abbia tolto fascino alle storie

                      Hai ragione, i disegni di Chierchini e Leoni già da soli valgono l'acquisto (ma è un ottimo numero anche per le storie).

                      Concordo anche sul lettering manuale, penso sia più adatto al fumetto Disney e molto più gradevole alla lettura; purtroppo è del tutto scomparso, con l'eccezione di qualche sporadica storia breve.  >:(

                      *

                      brigo
                      Diabolico Vendicatore

                      • ****
                      • Post: 1961
                        • Offline
                        • Mostra profilo

                        Re:Topolino 3243
                        Risposta #25: Martedì 23 Gen 2018, 18:46:38
                        Un numero che si apre e si chiude bene a livello di sceneggiature, con una media piuttosto alta e costante per quanto riguarda i disegni.

                        Capitolo Rovazzi: probabilmente mi sta più simpatico di tanti altri vip ospitati tra le pagine di "Topolino"e fino ad oggi. Presenza assolutamente giustificata nel giornale Disney per eccellenza.

                        *

                        prezio
                        Diabolico Vendicatore

                        • ****
                        • Post: 1444
                        • (credevo di essere un) Pker
                          • Offline
                          • Mostra profilo

                          Re:Topolino 3243
                          Risposta #26: Martedì 23 Gen 2018, 22:53:47
                          Stavolta non sono d'accordo con Cornelius, che di solito apprezzo molto (c'eravamo anche conosciuti a un ritrovo a Reggio).

                          Come sapete io non sono un fan della De Poli e questa grande "qualità" non la ho ritrovata negli ultimi 15 anni di Topo, soprattutto a livello di continuità. Non mi nascondo: la sua gestione non mi piace.

                          Come detto da altri, al Topo si chiedono buone storie, non per forza storie pubblicizzate o solo apparentemente di qualità. Questo numero di buone storie ne ha due, di una trentina di pagine; le riempitive si leggono, non son banali, e nel complesso è un numero buono.

                          Promosso!
                          ...poche ragazze da quelle parti...

                          www.acroteri.altervista.org - sito amatoriale della mia squadra di calcetto
                          www.goblins.net - sito dedicato ai giochi da tavolo

                          *

                          Sir Top de Tops
                          Ombronauta

                          • ****
                          • Post: 839
                          • Novellino
                            • Offline
                            • Mostra profilo

                            Re:Topolino 3243
                            Risposta #27: Sabato 27 Gen 2018, 19:09:27
                            Letta ieri la prima storia dell'albo, certo che il titolo piu giusto sarebbe stato: "Zio Paperone in: tira piu un pe..."
                            e mi fermo qui per non essere bannato  ::)

                            *

                            eega_beega
                            Bassotto

                            • *
                            • Post: 4
                            • Esordiente
                              • Offline
                              • Mostra profilo

                              Re:Topolino 3243
                              Risposta #28: Domenica 28 Gen 2018, 12:49:33
                              Questo è stato uno dei pochi numeri che ho acquistato sin dal ritorno di Cuordipietra, spinto dai commenti tutto sommato positivi e dalla voglia di leggere una nuova storia disegnata da quel Giulio Chierchini che ha segnato la mia gioventù con il dottor Talos e con Little Gum...

                              ...e devo dire che non sono rimasto deluso :) (neanche entusiasta del numero però.. quello mi è capitato di rado ultimamente, forse con Metopolis l'ultima volta).
                              Le storie di inizio e fine albo sono decisamente piacevoli, riuscendo a non apparire completamente scontate. Donald Quest e Duck Tales non mi hanno appassionato particolarmente ma magari fanno presa su un pubblico più giovane. La storia di Panini-Chierchini si lascia leggere, ma è un peccato la prima tavola deturpata da chi ha aggiunto il sottotitolo "animazione arborea".

                              So che se ne è discusso sulla pagina di FB, ma non la seguo, quindi provo a chiedere lumi qui: ma si è capito cosa è successo?
                              A me pare chiaramente che non avessero deciso fino all'ultimo quale dovesse essere il titolo, così che Chierchini avrà solo titolato la storia con "Paperinik" o "Paperinik e".
                              Poi il grafico che si è trovato ad aggiungere il resto del titolo non ha più saputo come inserire il titolo troppo lungo nella tavola e la frittata è stata fatta.
                              Ma in questo caso, il grafico non avrebbe dovuto far notare la cosa? Non penso sarebbe stato difficile trovare un titolo alternativo (o un font leggermente meno grosso) che entrasse nella tavola...
                              Bah, superficialità davvero difficile da accettare in una pubblicazione non amatoriale con 60 anni alle spalle (in formato libretto)...

                              *

                              Andrea87
                              Uomo Nuvola

                              • ******
                              • Post: 6566
                              • Il terrore di Malachia!
                                • Offline
                                • Mostra profilo

                                Re:Topolino 3243
                                Risposta #29: Lunedì 29 Gen 2018, 20:35:07
                                DUCK TALES - ATTENZIONE! 'ZUCCHIANI' IN VISTA
                                Se non fosse per la presenza di Della non credo che seguirei queste brevi da oltreoceano: divertente e chissà se riproponibile in storie 'normali' e italiane (la vedo dura) il rapporto tra fratelli, una volitiva e in gamba, l'altro pasticcione e inconcludente.
                                Rapporto tra fratelli? Perchè, si sono mai parlati, in queste (pfui) storie?

                                c'è da dire che le sue corrispettive italiane sarebbero le "Indiana Pipps Flash Adventure", contro cui questo revival di DuckTales vince 10-0: ok gli stilemi (Paperino vittima di un sortilegio o comunque degli eventi e flashback che ne racconta gli antefatti) sono ripetitivi, ma almeno è un racconto brioso e vivo.

                                E il rapporto tra Della e Donald non è granchè approfondito perchè si tratta di "avventure prequel", quando i due vivevano assieme...
                                Nel tempo dell'inganno universale dire la verità è un atto rivoluzionario (G. Orwell)

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.