Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
3 | |
3 | |
3 | |
3 | |
2 | |
5 | |
3 | |
3 | |
2 | |
5 | |
3 | |
5 | |

Topolino e il congegno di Zweistein

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Maximilian
Dittatore di Saturno

  • *****
  • Post: 3423
  • Innamorato di Bill Walsh
    • Offline
    • Mostra profilo

    Topolino e il congegno di Zweistein
    Venerdì 10 Lug 2020, 19:14:40
    https://inducks.org/story.php?c=I+TL+2961-1

    Questa vicenda è caratterizzata da una trama spionistica molto riuscita, in cui non si sa mai di chi ci si può fidare, tra i diversi personaggi che la popolano.
    E’ dotata da un invidiabile ritmo che rende la sceneggiatura molto scorrevole e non c’è un attimo di pausa se non una volta arrivati alle spiegazioni finali (il plurale è d’obbligo). Un’ironia frizzante pervade la storia dall’inizio alla conclusione, in particolare nella scena in cui Topolino si infiltra nel centro di ricerca per recuperare la chiave. Dialoghi vivaci e continue sorprese completano il quadro.

    Si nota un De Vita più ispirato del solito, il quale ottiene uno dei suoi risultati migliori.

    *

    Gumi
    Cugino di Alf
    Moderatore

    • ****
    • Post: 1356
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re:Topolino e il congegno di Zweistein
      Risposta #1: Lunedì 13 Lug 2020, 12:55:45
      Arriverò ad esagerare (forse) dicendo che è una delle mie storie di Casty preferite.
      Una storia in cui niente viene lasciato al caso, una sceneggiatura praticamente perfetta, in cui Topolino (caso raro anche nella produzione del Castellan) agisce senza una spalla.
      Una storia in cui la sorpresa e il colpo di scena sono sempre dietro l'angolo e fino alla penultima pagina non sai mai se quella che hai intuito essere è la verità o l'ennesimo ribaltone della situazione mischierà le carte in tavola un'altra volta.
      Ho scritto penultima perché voglio fare un rimando anche alla perfetta e meravigliosa simmetria che è nella storia con il prologo e l'epilogo, caratterizzato da una nuova consapevolezza rispetto a quanto appena letto, che ne cambia completamente l'interpretazione.

      Una storia in cui nulla è casuale ma architettato con estrema cura, con il maestro De Vita che se la cava direi più che egregiamente, anche se mi rimane la curiosità di sapere come sarebbe stata questa storia se se la fosse disegnata lo stesso Casty.

      Insomma un piccolo capolavoro, a mio modo di vedere, e non mi spiego come mai questa storia goda di così poca considerazione e che sia così poco citata quando si enumerano le migliori avventure pensate dallo sceneggiatore che ha riportato il personaggio di Topolino ai suoi più alti livelli.

        Re:Topolino e il congegno di Zweistein
        Risposta #2: Lunedì 13 Lug 2020, 13:52:08
        Sono d'accordo, mi è sempre piaciuta tantissimo. Una delle storie "normali" più suggestive dell'autore. Bravo a notare la simmetria tra inizio e fine. Un'altra disegnata da De Vita che apprezzo molto è il signore dei pupazzi
        « Ultima modifica: Lunedì 13 Lug 2020, 14:08:22 da Hero of Sky »
        Perchè di questo mondo siamo solo ospiti, fra i tanti. E non i padroni. Insieme abbiamo dimostrato tante cose, ma la più importante è che non esiste l'impossibile

        *

        Vincenzo
        Cugino di Alf

        • ****
        • Post: 1310
        • Esordiente
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re:Topolino e il congegno di Zweistein
          Risposta #3: Lunedì 13 Lug 2020, 18:18:36
          Penso sia poco considerata semplicemente perchè non è un kolossal, ma concordo che sia innegabilmente fra le migliori di Casty.
          Impagabili le sequenze in cui compaiono tutti gli affetti di Topolino, specie nella vignetta con Gamba.
          "Ohibo'! Un amico in manette?"
          "Costui non è propriamente un amico, ma..."
          Due righe di dialogo che nella loro semplicità mi hanno molto colpito.
          If you can dream it, you can do it.

          *

          Gumi
          Cugino di Alf
          Moderatore

          • ****
          • Post: 1356
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re:Topolino e il congegno di Zweistein
            Risposta #4: Lunedì 13 Lug 2020, 19:58:30
            Però è anche in un certo senso ingiusto considerare meno una storia "solo" perché non è un kolossal. Non sto accusando ovviamente nessuno, ma questa storia ha un meccanismo praticamente impeccabile, e molto difficilmente viene citata quando si parla delle migliori di casty. Detto che io la preferisco anche ad alcuni dei cosiddetti kolossal (che poi non ho capito quando lo sono e quando no)

              Re:Topolino e il congegno di Zweistein
              Risposta #5: Lunedì 13 Lug 2020, 20:36:54
              Un kolossal credo sia tale quando la storia ha un certo tipo di tono ed è divisa in più numeri. Detto ciò, è una storia che adoro. Soprattutto per la sottigliezza e per il messaggio di cui la battuta riportata da Vincenzo è esemplificativa. Una storia per esempio come le voragini enigmatiche soddisfa il secondo criterio, ma non il primo, per capirci. Un altro requisito è che deve essere disegnata dallo stesso Casty
              « Ultima modifica: Martedì 14 Lug 2020, 08:47:17 da Hero of Sky »
              Perchè di questo mondo siamo solo ospiti, fra i tanti. E non i padroni. Insieme abbiamo dimostrato tante cose, ma la più importante è che non esiste l'impossibile

              *

              ilFumettista
              Pifferosauro Uranifago

              • ***
              • Post: 471
              • Appassionato di storia e di mare
                • Offline
                • Mostra profilo

                Re:Topolino e il congegno di Zweistein
                Risposta #6: Martedì 14 Lug 2020, 12:15:36
                Non avendo letto, ahimè, la storia mi chiedo se lo Zweistein del titolo sia lo stesso personaggio che appare qui o se si tratti di omonimia.
                -ilFu

                  Re:Topolino e il congegno di Zweistein
                  Risposta #7: Martedì 14 Lug 2020, 13:24:33
                  Semplice omonimia: da EINstein a ZWEIstein, il passo è breve (e, immagino, utilizzato anche altrove)! ;D
                  Io son nomato Pippo e son poeta
                  Or per l'Inferno ce ne andremo a spasso
                  Verso un'oscura e dolorosa meta

                    Re:Topolino e il congegno di Zweistein
                    Risposta #8: Martedì 14 Lug 2020, 13:44:10
                    Non avendo letto, ahimè, la storia mi chiedo se lo Zweistein del titolo sia lo stesso personaggio che appare qui o se si tratti di omonimia.
                    -ilFu
                    Recuperala al più presto!
                    Perchè di questo mondo siamo solo ospiti, fra i tanti. E non i padroni. Insieme abbiamo dimostrato tante cose, ma la più importante è che non esiste l'impossibile

                    *

                    Gumi
                    Cugino di Alf
                    Moderatore

                    • ****
                    • Post: 1356
                      • Offline
                      • Mostra profilo

                      Re:Topolino e il congegno di Zweistein
                      Risposta #9: Martedì 14 Lug 2020, 19:50:27
                      Semplice omonimia: da EINstein a ZWEIstein, il passo è breve (e, immagino, utilizzato anche altrove)! ;D

                      E proprio in questa storia dove il tema del doppio è così presente il fatto che il protagonista si chiami ZWEIstein mi sembra un particolare non casuale! :)

                      *

                      Maximilian
                      Dittatore di Saturno

                      • *****
                      • Post: 3423
                      • Innamorato di Bill Walsh
                        • Offline
                        • Mostra profilo

                        Re:Topolino e il congegno di Zweistein
                        Risposta #10: Mercoledì 15 Lug 2020, 13:25:22
                        kolossal (che poi non ho capito quando lo sono e quando no)
                        Cinematograficamente, i kolossal sono le produzioni per cui vengono stanziati elevati finanziamenti. Essendo i fumettisti, credo, pagati per il numero di tavole, ci si dovrebbe riferire alle strie più lunghe.
                        Oppure no: possiamo usare la terminologia che vogliamo, l'importante è accordarci sul significato delle parole, altrimenti non ci capiamo.

                        Comunque, ad una prima lettura la conclusione non mi aveva convinto poichè mi sembrava un facile lieto fine. Con il tempo ho realizzato invece che ha un preciso significato.

                        Battute da ricordare:
                        - Era caduta Irin... ehm, la linea

                        - E' la vostra fidanzata?
                        - No, è la vostra

                        - Un bel colpo di scena, vero?
                        - Ho idea che non sarà l'ultimo.

                         

                        Dati personali, cookies e GDPR

                        Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                        Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                        Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.