Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
4 | |
3 | |
3 | |
1 | |
3 | |
3 | |
3 | |
5 | |
3 | |
4 | |
4 | |
3 | |

I nostri scritti

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

papsuper
Gran Mogol

  • ***
  • Post: 523
  • Oggi è oggi,come Loretta Goggi.
    • Offline
    • Mostra profilo

    I nostri scritti
    Lunedì 14 Ott 2013, 17:51:38
    Tutto ciò che abbiamo scritto,da grandi o da piccoli:articoli,temi,racconti...
    Tutto quello che volete!


    Poi,per i "fans" dei miei spunti comici,anche i testi originali.E dopo averli postati,scommetteteci che non saranno più miei fans. ;D

    *

    papsuper
    Gran Mogol
       (2)

    • ***
    • Post: 523
    • Oggi è oggi,come Loretta Goggi.
      • Offline
      • Mostra profilo
       (2)
      Re: I nostri scritti
      Risposta #1: Lunedì 14 Ott 2013, 18:27:28
      PINOCCHIO OGGI.
      2081.Ci troviamo in una regione estremamente sviluppata,piena di persone per bene,dove era usanza una esclamazione,ovvero "Piiiiii!!".A essa erano stati dedicati monumenti,e anche catene montuose.Ci troviamo in Piiiiimonte.
      L'onorevole scienziato Geppetto creò un robot d'avanguardia,che potesse fargli compagnia.Dopo aver preso metallo e plastica da una discarica,iniziò a creare un robot.
      Dopo giorni di duro lavoro,ecco che il robot iniziò a camminare,ma Geppetto urlò improvvisamente:
      -Piiiiiiii!!!N'occhio!!-
      Aveva commesso un grave errore:il robot aveva solo un occhio.Così,decise di chiamare la sua creazione Piiiinocchio.
      Il povero Geppetto andò a comprare al mercato del mercoledì qualche vestito rigorosamente Made in China e ordinò su Ebay un libro usato d'italiano.Ma Pinocchio,con un cervello non come il suo creatore sopraffino ma piuttosto fine,decise di vendere a dei tahilandesi il libro in cambio di qualche soldo.
      Con queste poche monete non andò a scuola,bensì acquistò un biglietto per assistere allo spettacolo "The Walking Rob",nel teatro "La notte dei robot viventi".
      Lì vedette suoi cari amici:Arlecchino(presidente del comitato "Ruffiani anonimi"),Pulcinella(da piccolo era un cagnolino),Bapanzone(già si capisce) e Colombina(la moglie del tenente).Ma nel teatro irruppe Mangiafuoco,,che cominciò a fare giochi con spiedini infuocati.Quando vide Pinocchio fermò lo spettacolo e gli spiedini gli rimasero in bocca.Così la gola di Mangiafuoco iniziò a bruciare e la sua testa iniziò a fargli male.Chiamò subito a sè Piiinocchio e gli ordinò di andare a prendere una Gasp-Irina!Piiiiinocchio tornò con un pacchetto di medicine e fece felice l'orco.Così fece una bella chiaccherata con lui e scoprì che il creatore della Gasp-Irina era stato Geppetto*.
      Così Mangiafuoco donò a Pinocchio 10€ e una tessera fedeltà della Coop e fece riniziare lo spettacolo.
      Pinocchio però incontrò una banda di farmacisti,molto vecchi,che addirittura avevano partecipato nella Rivoluzione Francese nell'ambito della presa della pastiglia.Essi erano i Marsigliesi,che gli fecero credere che,lasciando sotto una saponetta,ovviamente di sapone di Marsiglia,che si trovava sulla marsoglia di una porta,i 10€ e la tessera Coop,essi sarebbero diventati 30€ e un buono sconto per una crociera,e in quel momento Pinocchio pensò:
      -Voglio quel buono per la crociera,Costa quel che Costa!-
      Pinocchio tornò il giorno dopo,ma sotto quella saponetta non trovò i 30€ e il buono-vacanze,bensì un buono spesa di Eurospin.Il robot,però,venne trasportato come per magia da una maga che parlava in un modo strano e fumava continuamente:la fata Turchina.
      Piiiinocchio venne teletrasportato nella bocca di un pescecane e lì trovò Geppetto,e insieme trovarono un modo per uscire:infatti,con il loro tablet,inviarono sul PC del pescecane la foto di Valeria Marini.Alla vista il pescecane si mise ad urlare per lo spavento,lasciando il tempo ai due di uscire e salvarsi,e immediatamente cancellarono la foto di Valeria Marini dal tablet,per evitare la imminente autodistruzione dello stesso.Però,la fata Turchina decise di spedire Piiinocchio nella terra dei Ciclopi,e,di lui,non sa niente Nessuno.Un fatto davvero Ciclopico




      *Gasp-irina!:Geppetto creò questo medicinale contro il mal di testa quando fece la prima chiaccherata con sua suocera Irina.



                                                                  The End.
      « Ultima modifica: Martedì 15 Ott 2013, 17:45:14 da papsuper »

      *

      Gingerin_Rogers
      Diabolico Vendicatore
         (2)

      • ****
      • Post: 1658
      • Lurkatrice sfegatata
        • Offline
        • Mostra profilo
         (2)
        Re: I nostri scritti
        Risposta #2: Lunedì 14 Ott 2013, 20:08:34
        Nella notte dei tempi ho frequentato un corso di scrittura creativa, non mi è servito a niente però mi avevano fatto scrivere un dialogo con l'inversione delle parti... solo che una parte è in dialetto....


        IN AUTOBUS

        -      Signora, scusi, potrebbe lasciarmi il posto?-
        -      Perché, signorina, la xe forsi incinta?-
        -      No, no, ma vede… -
        -      Ah, sì, vedo, voi mularia sé tutti uguali, pensè solo a star comodi e no ve interessa niente de noi veci che semo andai a far la spesa e ne fa tanto mal le gambe! –
        -      Sì, la capisco, però… -
        -      Però, però, e dopo per favor  meti zò quel zaino che te me lo sta dando per la testa, cossa, te speti el moroso e volè strucarve comodi, ma mi no me alzo sa, qua se sta cusì ben e de sto finestrin vien un’arieta cusì bela che dopo aver caminà tanto me fa proprio sai ben. Ma piutosto perché sto bus no parti, scometo che l’autista xe in betolin a farse un calice de nero, eh poveri sti autisti con sti turni che i fa i ga bisogno de tignirse un poco su, anche mi gavevo un’amica col marì che guidava le coriere e co’l finiva de lavorar el iera sempre sai stanco e l’andava a butarse, dopo el xe morto de cirosi e nissun saveva spiegarse, povero, el beveva solo acqua a casa, ma mi la so longa!
        -      Signora, per cortesia, sono in ritardo… -
        -      E cossa te pensi, che mi no? Gaverò el canarin morto de fame, a sta ora, altrochè! Ti che te  ga gambe bone va qua sul canton in osteria a veder se xe el safèr, che merenda va ben, ma no stemo esagerar!  Orpo, me go dimenticà de cior el Picolo, che go de leger i morti! Bon che l’apalto xe proprio qua vizin, scolta cocola, guardime un momento la borsa dela spesa che cusì passo anche in osteria a dirghe un quatro al safèr che sicuro sta ciacolando de balon! Sti omini! –
        (La  signora scende e si dirige verso l’osteria con aria battagliera)
        -       Meno male che si è spostata! Adesso dovrò correre per recuperare il ritardo della  corsa! A saperlo, restavo a fare la commessa …-




        *

        Daydreamer
        Pifferosauro Uranifago

        • ***
        • Post: 408
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re: I nostri scritti
          Risposta #3: Martedì 15 Ott 2013, 13:39:41
          Bravissimi ad entrambi!!
          Papsuper, tranquillo, io rimango tua fan ;) Mi é piaciuta tantissimo la trovata di Arlecchino, il ruffiano anonimo ;D
          E molto carino il lavoro di Gingerin! Poi tratta di un triste tema molto attuale e da me ben conosciuto: i vecchietti sugli autobus! ;D Per caritá, massimo affetto e rispetto per gli anziani, ma quando salgono sugli autobus... Si salvi chi può! :P
          Poi una curiositá: quel dialetto è veneto? Perchè assomiglia molto a quello padovano (almeno a vederlo scritto) :)

          *

          Gingerin_Rogers
          Diabolico Vendicatore

          • ****
          • Post: 1658
          • Lurkatrice sfegatata
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re: I nostri scritti
            Risposta #4: Martedì 15 Ott 2013, 13:57:52
            Triestino.... siamo (quasi) in zona ;)

            *

            Daydreamer
            Pifferosauro Uranifago

            • ***
            • Post: 408
              • Offline
              • Mostra profilo

              Re: I nostri scritti
              Risposta #5: Martedì 15 Ott 2013, 14:24:17
              Triestino.... siamo (quasi) in zona ;)
              Ecco dai, non mi sbagliavo più di tanto ;) Grazie per la risposta!

              *

              papsuper
              Gran Mogol

              • ***
              • Post: 523
              • Oggi è oggi,come Loretta Goggi.
                • Offline
                • Mostra profilo

                Re: I nostri scritti
                Risposta #6: Martedì 15 Ott 2013, 17:47:13
                E così concludo il mio testo,scritto 2 anni fa,non dei migliori,ma direi "piacevole"!

                *

                Evose
                Gran Mogol

                • ***
                • Post: 613
                • Sii onesto con te stesso
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                  • Eros Evose

                  Re: I nostri scritti
                  Risposta #7: Sabato 19 Ott 2013, 22:21:29
                  Inizio a fare i complimenti a papsuper e gingerin-roger: rivoto a quest'ultimo: ma la ragazza era la guidatrice del bus? così per essere sicuro di aver capito bene :)
                  ora vi propongoil capitolo introduttivo di una fanfiction crossover tra Mirmo e i Paperi; non so se ci svilupperò un fanfiction intera, ho scritto tutto per uno stimolo, senza aver in mente nessuna trama ;D
                  magari, però...


                  "Ivol"
                  "Sì, o mio sublime, bellissimo, sensuale, affascinante, perfetto Maestro Tenebro?" Rispose Ivol
                  "Mi è venuta un'idea..." rispose il Maestro
                  Si trovavano nella camera di Cecilia, come al solito davanti allo specchio in cui si era rifuggiato Tenebro
                  "I due universi degli umani e dei folletti sono strettamente legati..." proseguì Tenebro "Ma cosa accadrebbe se trai due se ne mettesse un terzo? Si scatenerebbe il caos, presumo..."
                  "Non capisco dove vuoi arrivare, Maestro..."
                  "Ivol, devi informarti su quanti universi esistono, sulle loro caratteristiche e sui rapporti che hanno il mondo dei folletti con essi!"
                  "Certamente, Maestro! Per me sarà un piacere rnderti felice!" disse con un entusiasmo sfrenato Ivol, che aveva cominciato a saltare qua e la con gli occhi a cuoricino. Tenebro fece un'espressione soddisfatta.
                  Nel frattempo, nascosti dietro la porta della stanza, la Banda Warumo osservava arrabbiata la scena, però a una distanza troppo grande per poter sentire la conversazione.
                  "Quella lecchina di Ivol! Riesce sempre a rigirarsi il Maestro come vuole! Chissà cosa si dicono, ma di sicuro ha soddisfatto Tenebro!" esclamò alterato Primo.
                  "Lo ha soddisfatto!" fecero coro gli altri quattro.
                  In quell'istante Ivol saltò sul tappeto volante, e si diresse velocemente verso la porta, con così tanta forza da aprirla. I poveri componenti della Banda Warumo finirono schiacciati tra la porta e la parete.
                  "Ohi, ohi! Adesso che si fa?" chiese Primo
                  "Ho un'idea!" disse Quinto "la pediniamo e scopriamo cosa deve fare con così tanta frettta, lo facciamo noi e ci prendiamo i complimenti del Maestro Tenebro!" proseguì.
                  "Zitto, idiota!" intervenne Primo "Ho un piano migliore: inseguiamo Ivol, scopriamo cosa deve fare con così tanta urgenza, lo svolgiamo noi e ci prendiamo i complimenti del Maestro Tenebro!"
                  "Bravo, sei il migliore, capo!" dissero Deuzio, Terzio e Quadro.

                  Altrove, in un'altra città, in un'altro mondo, in un'altro un'universo...
                  Nel Deposito di Paperon de' Paperoni il proprietario sta svolgendo la solita routine. In pratica si sta informando sull'enesima ricerca di un tesoro.
                  "Uhm... I folletti sono visti nelle leggende come proprietari di oro e altri materiali preziosi... Quanto ci sarà di vero? Non metto in dubbio l'esistenza dei folletti... ormai ho avuto a che fare con così tante streghe, draghi, fantasmi, orchi e besti vari che credo nell'esistenza di tutti gli esseri leggendari, ma... dove si trovano i folletti? Sembrerebbero trovarsi in ogni parte del mondo!" pensò tra se Paperone; "Battista, vai subito in biblioteca e cerca di informarti sui folletti, prendi tutto ciò che trovi, trattati, leggende, favole..." esternò.
                  Battista, prima di uscire, di nascosto chiamò Paperino e gli riferì ciò che gli aveva richiesto il principale.
                  Paperino rimase un po' scocciato e un po' rassegnato.
                  "Pargoli, il parente medita l'ennesima caccia al tesoro. Mentre lui si informa, cerchiamo di levare le tende per un po', così non partiremo con lui!" disse a Qui, Quo e Qua.
                   
                  Altrove, in un'altra città, in un'altro mondo, in un'altro un'universo...
                  Ivol si stava informando su polverosi libri sulle porte dei mondi e di tutti i posti dove esse portano.
                  Finora era riuscita a trovare informazioni su cinque mondi, ma la incuriosiva specialmente l'unverso chiamato nel volume "Disney". Presentava una particolarità che forse al Maestro avrebbe interessato...

                  *

                  Gingerin_Rogers
                  Diabolico Vendicatore

                  • ****
                  • Post: 1658
                  • Lurkatrice sfegatata
                    • Offline
                    • Mostra profilo

                    Re: I nostri scritti
                    Risposta #8: Domenica 20 Ott 2013, 10:35:04
                    Sì, la ragazza guida l'autobus e la vecchietta si era seduta al suo posto (probabilmente essendo orba tipo Mister Magoo).

                    Bella anche la tua storia! Come continua?

                    SONO UNA FEMMINA, comunque!! :D ecco, l'ho messo anche nella firma.
                    « Ultima modifica: Domenica 20 Ott 2013, 10:39:26 da Gingerin_Rogers »

                     

                    Dati personali, cookies e GDPR

                    Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                    Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                    Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.