Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
3 | |
2 | |
1 | |
2 | |
3 | |
2 | |
3 | |
4 | |
4 | |
3 | |
4 | |
3 | |
Paperinik 25 - Recensione di MiTo

Copertina tradizionale per questo numero del giornale dedicato al Diabolico Vendicatore. Un Paperinik innevato e dotato dei mitici stivaletti a molla introduce un numero dalla qualità media buona, che pure soffre dei difetti cronici di questa rivista. Problematiche già citate tante volte in questa sede, come la mancanza di un criterio nella selezione dell’indice e la poca appetibilità per lettori che non siano occasionali o comunque poco esperti.
L’apertura del numero, L'attacco druidico, è affidata a Giorgio Fontana. Che, con Lara Molinari, mette insieme una storia dal canovaccio molto classico e che cerca di evocare atmosfere oscure e tetre. Senza, purtroppo, riuscirci, anche perché alla fine si scoprirà che la ragione cardine di tutta la storia è abbastanza risibile. Occasione, forse, poco valorizzata per questa avventura. Il lettore comunque non fa in tempo ad angustiarsene perché la prima delle ristampe è una signora storia, seppur pluri ristampata. Parliamo di La marcialonga furtiva, memorabile avventura del papero mascherato che porta le pesanti firme di Giorgio Pezzin e Giorgio Cavazzano. Entrambi, a parere di chi scrive, al top della loro forma in questa storia, dove eventi e gag si susseguono impietose con un dinamismo raro da vedere. Voltando pagina, dopo una riempitiva comica di Faraci e Panaro (Ottavio) troviamo una classicissima vicenda di Panaro (Carlo) con i disegni di Marco Gervasio. L'ombrello ultra ionico è una lettura che intrattiene senza stupire, in una serie di situazioni che accompagnano il lettore fino alla fine senza troppi scossoni.
Altra storia, altro mattoncino della cultura paperinikiana – passate il neologismo. Già, perché torna Pezzin, stavolta in coppia con Massimo De Vita al top. La crisi eroico finanziaria è un classico dalla spietata attualità che affronta il tema della crisi economica – la storia si ripete… - e dell’implacabile burocrazia. Tematiche peraltro spesso trattate da Pezzin, che concluderà la vicenda ovviamente in maniera positiva, oltre che meta fumettistica. Nella storia successiva torna Gervasio ai disegni, stavolta sui testi di Francesco Artibani in La rivincita di Cornelius Coot. Lo sceneggiatore mette insieme una trama classica e gradevole, arricchita da molte gag, dove Paperinik compare solo marginalmente e a far muovere gli ingranaggi della narrazione è soprattutto l’ennesima sfida da Paperone e Rockerduck.
Proseguendo la lettura incontriamo due brevi – ma nemmeno troppo – La lunga notte di Ciccionik e Paperinik e il normale controllo. La prima vede Ciccio implicato con l’identità segreta di Paperino e punta su una comicità travolgente che probabilmente non riesce a esprimere al 100%. La seconda vede il papero mascherato alle prese con un troppo zelante poliziotto intenzionato a far rispettare anche a Paperinik codici e codicilli.
Il numero si chiude con Dinamite Bla e la conservazione del rapone, di Vitaliano e Gula. Avventura tipica espressione del suo sceneggiatore, con un susseguirsi di schioppettate e gag verbali e non, viene inserita nella sezione guest per motivazioni sconosciute.

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (8)
Esegui il login per votare

Tesori Made In Italy - Discussione Generale

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Cornelius Coot
Sapiente Ciminiano

  • ******
  • Post: 9878
  • Mais dire Mais
    • Offline
    • Mostra profilo

    Re:Tesori Made In Italy - Discussione Generale
    Risposta #45: Sabato 2 Feb 2019, 11:55:48
    Comunque il particolare tratto demenzial-umoristico della Ziche può essere buono per "Che aria tira" ma non certo per delle copertine (vi ricordate quella del 90° di Topolino?)
    Per cui, visto che il libro è su di lei, anche venisse cambiata il risultato resterebbe più o meno quello. Cambiare tipo di copertina (da brossurata a cartonata), il prezzo e il titolo della testata, restando con la stessa numerazione, secondo me ha poco senso, sebbene il tema trattato resti quello, cioè seguire i più importanti autori italiani viventi. Di solito il "ricomincio da 1" dovrebbe convogliare nuovi interessi da parte dei lettori (vedasi il caso di 'Paperinik Appgrade' che poi ha cambiato solo il titolo), oltretutto giustificato, in questo caso, da una autentica 'rivoluzione' riguardo i particolari detti prima. D'altronde, in passato, anche i Maestri Disney (tanto per restare in 'tema') cambiarono formato e prezzo, lasciando inalterata la loro numerazione.
    « Ultima modifica: Sabato 2 Feb 2019, 12:02:38 da Cornelius Coot »

      Re:Tesori Made In Italy - Discussione Generale
      Risposta #46: Venerdì 15 Feb 2019, 14:52:25
      Oggi su Anteprima davano “Disney d’autore” 1 e 2 con cofanetto e cartonati.
      Per caso sono i volumi di Tesori Italy trasformati in una nuova testata?

      *

      Paperinika
      Imperatore della Calidornia
      Moderatore

      • ******
      • Post: 10227
        • Offline
        • Mostra profilo

        Re:Tesori Made In Italy - Discussione Generale
        Risposta #47: Venerdì 15 Feb 2019, 21:37:52
        Oggi su Anteprima davano “Disney d’autore” 1 e 2 con cofanetto e cartonati.
        Per caso sono i volumi di Tesori Italy trasformati in una nuova testata?
        Pare proprio di sì.

          Re:Tesori Made In Italy - Discussione Generale
          Risposta #48: Sabato 16 Feb 2019, 10:02:49
          Oggi su Anteprima davano “Disney d’autore” 1 e 2 con cofanetto e cartonati.
          Per caso sono i volumi di Tesori Italy trasformati in una nuova testata?
          Pare proprio di sì.

          Bel regalo...allora possiamo dire conclusa Tesori Italy...
          Avevo ordinato tutto in fumetteria, se riesco annullo allora l’ordine.

           

          Dati personali, cookies e GDPR

          Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

          Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

          Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.