Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
4 | |
4 | |
4 | |
3 | |
4 | |
4 | |
3 | |
3 | |
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |
The Don Rosa Library - Zio Paperone e Paperino 16 - Recensione di Gancio

È "avventura" il minimo comun denominatore delle tre storie inserite in questo sedicesimo numero della collana, che è presentato da una cover chiaramente ispirata all’ultima di queste tre, la più lunga e, per certi versi, probabilmente anche la più particolare. Ma andiamo con ordine.
Dopo una prefazione a firma di Lidia Cannatella, l’albo si apre con Zio Paperone e il segreto dell’Olandese, storia che - come ormai abbiam capito piacere parecchio all’autore - costituisce un sequel, stavolta però non di una del suo mentore Barks, bensì di una propria, Il Vigilante di pizen Bluff, uno dei cosiddetti "capitoli extra" della $aga (già vista sul numero 13 della collana). La vicenda si apre proprio sulla stessa scena in cui si era chiusa la precedente, con l’espediente della vecchia colla che poi accompagnerà il lettore lungo tutta la storia a mo' di tormentone. Ispirata ad una classica leggenda del Nord America, questa storia appartiene al filone delle avventure alla ricerca di tesori nascosti, quindi vi troviamo tanta azione, ampli paesaggi, antiche civiltà, enigmi e, ovviamente, un bottino finale. Una lettura piacevole e coinvolgente che gli amanti del genere apprezzeranno senza dubbio.
Si prosegue con Zio Paperone - Fuga dalle Valle Proibita che - guarda un po’ - è anch’essa un sequel di una storia di Barks, Paperino e la Valle Proibita (altrimenti nota come "Paperino e la carica dei dinosauri"), anche se va precisato come contenga precisi riferimenti anche ad almeno altre due storie "barksiane", vale a dire Zio Paperone e gli Indiani Paperuti e Paperino e il sentiero dell’unicorno. Nell’introduzione Don Rosa precisa che da tempo progettava di scrivere questo sequel, dato che la tematica dei dinosauri risulta essere tra le sue preferite, ma solo quando prese a lavorare presso la Egmont ne ebbe la concreta possibilità. La storia ha un bel ritmo, che si sviluppa parallelo tra Paperino alle prese con un particolare dinosauro e le disavventure di Paperone e nipoti che tentano di recuperarlo e fuggire.
Si arriva così al piatto forte dell’albo.
Lo stesso Don Rosa definisce Paperino - La ricerca del Kalevala come "il più grande progetto che abbia mai intrapreso, a parte la Saga di Paperon de’ Paperoni", ed è difficile non credergli. La storia si ispira al poema epico più importante in Finlandia, il "Kalevala" appunto, composto nella prima metà del XIX secolo, che narra delle mitiche lotte tra personaggi leggendari per il possesso del "sampo", un magico strumento portatore di benessere, prosperità e ricchezza. Ed è proprio il "sampo" ad alimentare la brama anche di un personaggio più moderno ma altrettanto leggendario quale Paperon de’ Paperoni, che vuole impossessarsene per la sua capacità di produrre monete d’oro dal nulla! Quanto brevemente accennato permette di capire l’enorme mole di lavoro di cui Don Rosa si fece carico non solo per studiare le fonti letterarie, ma anche per riprodurre i dialoghi dei personaggi mitologici secondo un metro ottonario (cioè di otto battute per ciascun verso) simile alla metrica originale dell’opera letteraria finlandese; e senza contare le particolarità grafiche che incorniciano alcune vignette, le vedute reali di Helsinki, le caratterizzazioni grafiche dei personaggi mitologici, il tutto condito dalla scrupolosa precisione tipica di Don Rosa. Il risultato è una storia che definire "epica" risulta certamente riduttivo, la sua più lunga storia singola con i paperi mai realizzata, estremamente popolare in terra finnica dove ha esordito in una prestigiosa edizione cartonata. In conclusione, questo sedicesimo numero risulta tra i migliori finora letti nella collana, un acquisto imprescindibile per ogni appassionato dei fumetti Disney di Don Rosa!

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (14)
Esegui il login per votare

Manuale utente di SMF

Benvenuti su Papersera.net, powered by Simple Machines® Forum (SMF) software!

SMF è il programma elegante, efficace, potente e gratuito che questo sito sta utilizzando. SMF consente alle persone di comunicare in discussioni su un dato argomento in maniera intelligente ed organizzata. In aggiunta gli utenti possono avvantaggiarsi delle numerose e potenti funzionalità messe a disposizione da SMF. Aiuto per molte delle funzioni di SMF è disponibile cliccando sul punto di domanda posto di fianco alle varie sezioni, oppure seguendo i link in questa pagina. Questi link vi porteranno alla documentazione centralizzata di SMF, localizzata sul sito ufficiale di Simple Machines.

  • Registrarsi - Molti forum richiedono agli utenti di registrarsi per avere l'accesso completo.
  • Accedere - Una volta registrati, gli utenti devono effettuare il login per accedere ai loro account.
  • Profilo - Ogni utente ha il proprio profilo personale.
  • Ricerca - La funzione di ricerca è uno strumento utile per trovare informazioni in post e topic.
  • Postare - Il punto centrale di un forum, postare consente agli utenti di esprimere se stessi.
  • Codice Bulletin Board (BBC) - I post possono essere abbelliti con un po' di BBC.
  • Messaggi Personali - Gli utenti possono inviare a vicenda i messaggi personali.
  • Lista degli utenti - La lista degli utenti visualizza tutti gli iscritti di un forum.
  • Calendario - Gli utenti possono tenere traccia di eventi, feste e compleanni con il calendario.
  • Caratteristiche - Qui c'è una lista delle caratteristiche più importanti di SMF.

Per maggiori informazioni su come utilizzare SMF, fate riferimento al Simple Machines Documentation Wiki e consultate la pagina dei contributi per scoprire chi ha reso SMF quel che è oggi.

Dati personali, cookies e GDPR

Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.