Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |
3 | |
2 | |
1 | |
2 | |
3 | |
2 | |
3 | |
4 | |
The Don Rosa Library - Zio Paperone e Paperino 16 - Recensione di Gancio

È "avventura" il minimo comun denominatore delle tre storie inserite in questo sedicesimo numero della collana, che è presentato da una cover chiaramente ispirata all’ultima di queste tre, la più lunga e, per certi versi, probabilmente anche la più particolare. Ma andiamo con ordine.
Dopo una prefazione a firma di Lidia Cannatella, l’albo si apre con Zio Paperone e il segreto dell’Olandese, storia che - come ormai abbiam capito piacere parecchio all’autore - costituisce un sequel, stavolta però non di una del suo mentore Barks, bensì di una propria, Il Vigilante di pizen Bluff, uno dei cosiddetti "capitoli extra" della $aga (già vista sul numero 13 della collana). La vicenda si apre proprio sulla stessa scena in cui si era chiusa la precedente, con l’espediente della vecchia colla che poi accompagnerà il lettore lungo tutta la storia a mo' di tormentone. Ispirata ad una classica leggenda del Nord America, questa storia appartiene al filone delle avventure alla ricerca di tesori nascosti, quindi vi troviamo tanta azione, ampli paesaggi, antiche civiltà, enigmi e, ovviamente, un bottino finale. Una lettura piacevole e coinvolgente che gli amanti del genere apprezzeranno senza dubbio.
Si prosegue con Zio Paperone - Fuga dalle Valle Proibita che - guarda un po’ - è anch’essa un sequel di una storia di Barks, Paperino e la Valle Proibita (altrimenti nota come "Paperino e la carica dei dinosauri"), anche se va precisato come contenga precisi riferimenti anche ad almeno altre due storie "barksiane", vale a dire Zio Paperone e gli Indiani Paperuti e Paperino e il sentiero dell’unicorno. Nell’introduzione Don Rosa precisa che da tempo progettava di scrivere questo sequel, dato che la tematica dei dinosauri risulta essere tra le sue preferite, ma solo quando prese a lavorare presso la Egmont ne ebbe la concreta possibilità. La storia ha un bel ritmo, che si sviluppa parallelo tra Paperino alle prese con un particolare dinosauro e le disavventure di Paperone e nipoti che tentano di recuperarlo e fuggire.
Si arriva così al piatto forte dell’albo.
Lo stesso Don Rosa definisce Paperino - La ricerca del Kalevala come "il più grande progetto che abbia mai intrapreso, a parte la Saga di Paperon de’ Paperoni", ed è difficile non credergli. La storia si ispira al poema epico più importante in Finlandia, il "Kalevala" appunto, composto nella prima metà del XIX secolo, che narra delle mitiche lotte tra personaggi leggendari per il possesso del "sampo", un magico strumento portatore di benessere, prosperità e ricchezza. Ed è proprio il "sampo" ad alimentare la brama anche di un personaggio più moderno ma altrettanto leggendario quale Paperon de’ Paperoni, che vuole impossessarsene per la sua capacità di produrre monete d’oro dal nulla! Quanto brevemente accennato permette di capire l’enorme mole di lavoro di cui Don Rosa si fece carico non solo per studiare le fonti letterarie, ma anche per riprodurre i dialoghi dei personaggi mitologici secondo un metro ottonario (cioè di otto battute per ciascun verso) simile alla metrica originale dell’opera letteraria finlandese; e senza contare le particolarità grafiche che incorniciano alcune vignette, le vedute reali di Helsinki, le caratterizzazioni grafiche dei personaggi mitologici, il tutto condito dalla scrupolosa precisione tipica di Don Rosa. Il risultato è una storia che definire "epica" risulta certamente riduttivo, la sua più lunga storia singola con i paperi mai realizzata, estremamente popolare in terra finnica dove ha esordito in una prestigiosa edizione cartonata. In conclusione, questo sedicesimo numero risulta tra i migliori finora letti nella collana, un acquisto imprescindibile per ogni appassionato dei fumetti Disney di Don Rosa!

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (14)
Esegui il login per votare

ZIO PAPERONE N.15 SETTEMBRE 2019

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

rikki-tikki-tavi
Pifferosauro Uranifago
   (1)

  • ***
  • Post: 463
  • Esordiente
    • Offline
    • Mostra profilo
   (1)
    ZIO PAPERONE N.15 SETTEMBRE 2019
    Domenica 15 Set 2019, 14:53:30
    SOMMARIO

    Zio Paperone e la missione marmotta          - storia inedita -           V. Stabile/M. Mazzon

    Zio Paperone e la bussola del magico  Wilbur                                 C. Panaro/O. Panaro
    Topolino 2912 - 2011

    Zio Paperone e la percentuale di successo                                     J. Cirillo  /M. Amendola
    Topolino 3016 - 2013

    Zio Paperone e  l'idolo di Wabonga                                                 S. Del Conte
    Topolino 2916 - 2011

    Zio Paperone e le monete di Creso                                                 C. Panaro/ R. Migheli
    Topolino 2924 - 2011

    Zio Paperone e i vampirobassotti                                                    R. Cimino/ A. Gottardo
    Topolino 2791 - 2009

    Zio Paperone, Rockerduck e l' autoscoop                                       G. Martignoni / M. Amendola
    Topolino 2559 - 2004                   

    Buona lettura!       


    *

    Rockerduck87
    Ombronauta
       (1)

    • ****
    • Post: 832
    • Just another brick in the wall
      • Offline
      • Mostra profilo
       (1)
      Re:ZIO PAPERONE N.15 SETTEMBRE 2019
      Risposta #1: Domenica 15 Set 2019, 19:08:43
      Tutta roba recente... incredibile avere volumi senza attingere ai classici...
      E' questo quello che ci tocca? Una vita a lottare, senza tempo per gli amici... e alla fine sono solo i nemici a portarci delle rose.

      *

      Cornelius Coot
      Sapiente Ciminiano
         (1)

      • ******
      • Post: 9944
      • Mais dire Mais
        • Offline
        • Mostra profilo
         (1)
        Re:ZIO PAPERONE N.15 SETTEMBRE 2019
        Risposta #2: Mercoledì 18 Set 2019, 17:54:13
        Riguardo l'inedita di Vito Stabile (ZP e la Missione Marmotta), da sottolineare che i classici angioletto e diavoletto litiganti quando un personaggio è in gravoso dubbio sul da farsi sono raffigurati, nel caso dello zione, dalla sua versione infantile (donrosiana) simboleggiante la parte 'buona' e da quella anziana (barksiana) simboleggiante la 'cattiva' (il primissimo Scrooge ingobbito e rancoroso). Scelta inedita ma azzeccatissima per un autore attento a certe particolarità storiche (ha ripreso Fido, il segugio delle GM), sebbene in questa storia nella quale Paperone vuole diventare una 'Giovane' Marmotta (per un scopo specifico) non abbia fatto collegamenti con il lontano passato nel quale lo zione fece sloggiare il corpo scoutistico dalla Collina AmmazzaMotori per costruirvi il suo Deposito (ma forse era meglio non ricordare al Gran Mogol certi accadimenti)  :D

        L'unico 'neo' (se vogliamo) l'ho trovato in una rappresentazione un po' fiabesca dove gli animali del bosco aiutano Paperone a superare una delle tre prove che deve affrontare per poter entrare nel corpo. Bene anche Michele Mazzon (l'erede di Luciano Gatto) che sembra aver rivitalizzato le sue matite, in passato troppo soporifere (a cominciare dagli sguardi). Per il resto ricordo bene solo "la Bussola del magico Wilbur" (ottima storia di Carlo Panaro, ben illustrata dal suo omonimo Ottavio), in un panorama temporalmente piuttosto omogeneo, 'tutto 2000'. Potrebbe essere una coincidenza, visto che nei numeri precedenti storie novecentesche avevano trovato il loro spazio (sempre inferiore a quello delle 'duemilesche', comunque). Spero che una certa eterogeneità temporale ritorni nei futuri sommari di ZP

        La splendida copertina di Vitale Mangiatordi con la pepita del Klondike, grossa come un uovo d'anatra.
        Uno dei cimeli a cui lo zione è più affezionato (magari pensando a chi, in origine, tentò di soffiargliela)

        « Ultima modifica: Mercoledì 18 Set 2019, 18:15:34 da Cornelius Coot »

        *

        Andy392
        Evroniano
           (1)

        • **
        • Post: 114
          • Offline
          • Mostra profilo
           (1)
          Re:ZIO PAPERONE N.15 SETTEMBRE 2019
          Risposta #3: Mercoledì 18 Set 2019, 19:57:21
          Secondo me è troppo grande per essere la pepita uovo d'anatra, quella si tiene in una mano.

          *

          Rockerduck87
          Ombronauta
             (1)

          • ****
          • Post: 832
          • Just another brick in the wall
            • Offline
            • Mostra profilo
             (1)
            Re:ZIO PAPERONE N.15 SETTEMBRE 2019
            Risposta #4: Domenica 22 Set 2019, 01:02:23
            Numero come prevedibile tutt'altro che indimenticabile, e non basta la ciminiana a salvare un albo che offre davvero poco e tutto troppo recente. Fra trame piatte e ricerche senza spunti interessanti spicca l'ultima storia a tema comico ZP, RK e l'autoscoop, decisamente simpatico vedere i due miliardari implorare i Bassotti di essere derubati. Buona la ciminiana, pur non certo fra le migliori dell'autore. Due storie di Panaro, entrambe niente più che discrete, ma leggibili, in particolare le Monete di Creso. Decisamente debole tutto il resto, L'idolo Wabonga una ricerca senza avventura, ma il punto più basso è la noiosa e insipida storia La percentuale di successo. Inedita come sempre poco rilevante.
            Speriamo di ritornare a vedere varietà temporale e autori "classici", nello scorso numero c'erano storie parimenti storie solo recenti, ma il numero era riuscito discretamente bene qualitativamente, qui invece siamo tornati quasi ai livelli di inizio testata.
            « Ultima modifica: Domenica 22 Set 2019, 01:10:29 da Rockerduck87 »
            E' questo quello che ci tocca? Una vita a lottare, senza tempo per gli amici... e alla fine sono solo i nemici a portarci delle rose.

             

            Dati personali, cookies e GDPR

            Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

            Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

            Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.