Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
5 | |
5 | |
4 | |
3 | |
3 | |
5 | |
5 | |
4 | |
5 | |
5 | |
4 | |
3 | |

Sondaggio

Quali tra queste proposte editoriali vorreste vedere in edicola?

La cronologica di Rodolfo Cimino
23 (18.1%)
La cronologica di Al Taliaferro (o di strisce e domenicali in generale)
46 (36.2%)
Un "best of" delle migliori storie italiane (per veicolare i vari Carpi, Bottaro, Martina etc.)
15 (11.8%)
Il proseguimento delle strisce di Mickey Mouse + le domenicali di Gonzales
6 (4.7%)
Il proseguimento delle ristampe anastatiche di Topolino Libretto
20 (15.7%)
Le anastatiche della prima serie dei Classici di WD
11 (8.7%)
Altro [specificare]
6 (4.7%)

Totale votanti: 126

Prossima opera editoriale allegata ai quotidiani?

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Vito65
Cugino di Alf

  • ****
  • Post: 1183
  • ex Generale Westcock
    • Offline
    • Mostra profilo

    Re:Prossima opera editoriale allegata ai quotidiani?
    Risposta #1710: Mercoledì 3 Apr 2019, 10:39:18
    Mi associo a quanti hanno qui sopra auspicato la ristampa anastatica del Topolino libretto delle origini, a partire dal numero 39 in poi, ed anche a partire dal numero 1, se necessario.  Magari qualcuno della redazione legge qui, e quindi può servire dirlo esplicitamente: non si sa mai!

    *

    Max
    Cugino di Alf

    • ****
    • Post: 1040
    • Appassionato Disney
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re:Prossima opera editoriale allegata ai quotidiani?
      Risposta #1711: Mercoledì 3 Apr 2019, 13:37:09
      Ecco..questa è una questione che vedo riproporre spesso...
      Non confondiamo il target di una anastatica con chi vuole recuperare una certa storia...
      Chi compra un'anastatica -secondo me- non lo fa per recuperare una certa storia, ma soprattutto per avere in mano una copia più fedele possibile a quella uscita in edicola magari 60 anni prima; completa di tutte le sue "sfumature" (rubriche,pubblicità,giochi,etc.)
      Nessuna confusione, tanto più che io per primo cerco gli annessi e connessi più che le storie. Ma ti posso garantire che tra il 1952 e il 1954 le rubriche sono ridotte al lumicino, essendo venuto meno il brillante e cospicuo contributo iniziale di Martina, salvo poi tornare gradualmente con memorabili sezioni, come le riduzioni d'appendice di celebri romanzi, "Risponde a voi Mike Bongiorno", "La segretaria per tutti", "Fata Fantasia", ecc. Per questo motivo quella fascia intermedia rischia di annoiare proprio chi cerca questi contenui extra, se centellinata.
      È vero che la mancanza di rese sarebbe un grande e necessario vantaggio, ma il rischio è di pubblicare una serie troppo di nicchia, dalla tiratura minima e quindi appena sufficiente a coprire i costi (o magari neanche quello  :-[ ) come avvenuto all'incirca per l'omnia di Scarpa.
      Citazione da: GED
      Ma io penso anche a delle possibilità diverse..
      Del tipo promuovi l'iniziativa..la "spingi" in edicola e fumetterie per un certo numero di uscite, dopodichè in base al successo o continui su questa strada, oppure magari proponi l'acquisto/abbonamento in blocchi/lotti direttamente dal sito o presso fumetteria.
      Nel senso vado prima sul grande pubblico, poi se un utente è interessato ti conferma che vuole i numeri 1-100  poi 101-200 etc etc(o lotti più piccoli); e tu stampi le copie necessarie a soddisfare la domanda.
      Se ci pensi Picchieri/Nerbini al tempo fece una cosa del genere, "producendo" man mano i lotti seguenti e ristampando(ci sono prove di varie stampate) i lotti più richiesti.
      Insomma oggi con le possibilità offerte da internet, gestire la richieste "on demand" a mio avviso sarebbe più che fattibile.
      In realtà l'on demand esiste già in edicola, con le collane speciali abbinate o meno ai quotidiani che da anni ormai propongono eccellenti raccolte: si promoziona l'avvio ed i primi anumeri raggiungono tutte le edicole, salvo poi continuare ad essere stampati e pubblicati solo per chi li segue con regolarità, eliminando i costi delle rese che caratterizzano i periodici tradizionali. Èuna soluzione migliore rispetto a proporre grandi lotti su internet, perché amplia molto il pubblico potenziale e permette di "rateizzare" la spesa, appoggiandosi ad un'edicola di fiducia. Tuttavia, anche queste iniziative così collaudate hanno un requisito, che è quello della popolarità. Se una raccolta è troppo di nicchia, l'editore non ha convenienza a realizzarla, ed il pericolo di questa eventualità è purtroppo concreto, considerato il successo contenuto di ogni iniziativa di ristampa lanciata negli ultimi 20 anni.


       
      Inoltre, mi sembra ormai evidente che a parte i dovuti festeggiamenti in occasione degli anniversari, mi sembra palese la volontà di concentrare l'attenzione sulla produzione attuale e recente anziché sul passato remoto, che oltre ad interessare poco pubblico, favorirebbe comunque il ricorso al mercato dell'usato e dell'antiquariato anziché a quello delle edicole o delle fumetterie.
      Citazione da: GED
      Si..è anche vero che con l'entrata in scena di Panini, è evidente un'attenzione al collezionismo(leggi anche opportunità di guadagno...); quindi ci starebbe come operazione
      Per il discorso usato/antiquariato..come già ho detto in passato, sempre secondo me, gioverebbe a tutti...
      Sia a chi si accontenta delle ristampe...sia a chi cerca gli originali...infatti essendoci delle "alternative" per completare le collezioni, si potrebbe assistere a un abbassamento dei prezzi degli originali...oggi unica opzione per i collezionisti.

      Però se le ristampe ci spingono ad appassionarci al passato ed a spostare la nostra attenzione (ed i nostri soldi) sul mercato dell'antiquariato, l'editore va contro il suo interesse. Anche questo è un elemento da considerare.

      Bada bene caro GED, io sono uno di quelli che amano le ristampe anastatiche e sognano da anni una 1-300 del Libretto, perciò tutti questi ostacoli mi spiacciono alquanto. Ma purtroppo dobbiamo prenderne atto.
      « Ultima modifica: Mercoledì 3 Apr 2019, 13:39:46 da Max »

       

      Dati personali, cookies e GDPR

      Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

      Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

      Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.