Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
3 | |
3 | |
3 | |
3 | |
2 | |
5 | |
3 | |
3 | |
2 | |
5 | |
3 | |
5 | |
Topolino 3309 - Recensione di piccolobush

"Topolino e il mistero di Acquadombra" è una storia di Casty in tutto e per tutto. Ci sono tutti gli elementi più tipici della sua produzione, una serie di eventi apparentemente inspiegabili, un nemico misterioso, la protagonista femminile… In più le consuete e gradevoli strizzate d’occhio, l’umorismo a volte leggero, a volte disarmante e qualche sana frecciatina verso la nostra società e i suoi (apparenti) paradossi. C’è anche qualcosa che non va? Sì, qualcosa è mancato alla fine, perché il cattivo non viene raccontato completamente, non capiamo come è diventato ciò che è. Anche la protagonista femminile lascia parzialmente insoddisfatti: sembra quasi una "quota rosa", deve esserci perchè sì, una presenza che richiama le molte altre eroine create dall’autore ma senza averne lo stesso carisma, la stessa importanza. E anche la sua controfigura acquatica, che nella prima parte sembrava dovesse assurgere a ruolo di vera antagonista, arrivati alla resa dei conti scivola via senza lasciare traccia, proprio come il liquido di cui è composta. Insomma, sembra che a Casty sia mancata qualche pagina per definire meglio quella che resta comunque una storia più che buona e che ha un grande merito: ci restituisce l’Eta Beta più vero e genuino, quello originale di Walsh, lontano anni luce dalla caratterizzazione che poi gli è stata cucita addosso soprattutto in Italia. Ottima anche l’idea di "neutralizzare" parzialmente lo stesso Eta Beta e il suo gonnellino, con un espediente talmente semplice che passa quasi inosservato: permette alla storia di non essere troppo schiava del simpatico uomo del futuro e regala anche uno dei tanti momenti di ilarità.
La storia di apertura del numero è invece dedicata a Paperino, in una delle ormai frequenti sedute di psicanalisi operate dagli autori su di lui. Evidentemente c’è il bisogno ciclico di ripetere ai lettori e allo stesso protagonista, che non è lo sfortunato, svogliato combina-guai che tutti pensano, ma un individuo tenace, pieno di risorse, etc… Solo che lo si fa sempre nello stesso modo, in maniera scolastica, con i concetti che vengono esplicitati senza tanti giri di parole: "Sei coraggioso, sai tirarti fuori dai guai… Coloro che ti circondano lo sanno, etc…"
C’era (c’è) un altro personaggio che soffriva (e in parte ancora soffre?) di crisi d’identità, un personaggio visto come antipatico, saputello, etc… Beh, ci credereste? Un pugno di autori (tra cui lo stesso Faraci che ha scritto questa avventura) si sono messi al lavoro e hanno scritto storie dove finalmente tornava ad avere una dimensione diversa, in cui si riappropriava delle sue caratteristiche originarie e le approfondiva ulteriormente. Se Topolino oggi ha superato quel periodo di scarsa celebrità lo deve appunto all’opera di autori come Faraci, Casty e altri che hanno mostrato per lui quel rispetto che gli era negato da anni.
Perché non è possibile fare un’operazione simile con Paperino? Perché dobbiamo accontentarci di storie come questa, divertenti sì (Faraci non ha perso la vena umoristica), ma dove ci viene spiegato chi è Paperino anziché mostrarcelo? E’ così difficile scrivere buone storie con quello che era il personaggio più universale della famiglia disneyana?
Blasco Pisapia torna in veste di autore completo cogliendo l’occasione della mostra dedicata a Canova nella città di Napoli. E la città di cui lui stesso è originario è la vera protagonista dell’avventura, con angoli, paesaggi e caratteristiche che evidentemente l’autore conosce molto bene e sa rendere in maniera altrettanto felice sulla tavola. Questo, accompagnato alla gradevolezza della trama, fa chiudere un occhio sulla resa non sempre ottimale nella rappresentazione di alcuni dei protagonisti.
Sul resto delle storie non c’è molto da dire.
Non so se avete presente Nonna Papera e le torte galattiche: io purtroppo sì. E il fatto che quella storia fosse firmata da Pavese e Chierchini, cioè due colonne della Disney italiana, mi impedisce di infierire come potrei e vorrei su quella di Secchi, di cui però voglio almeno riscrivere il titolo, così, per non dimenticare: "Nonna Papera e la minaccia di Pasticcino 03"...
Non mi sovvengono invece storie simili a quella di Deninotti il che potrebbe dare il via libera alla messa per iscritto del mio pensiero. Ma ormai sono arrivato alla fine senza scrivere una sola vera cattiveria, perché rovinare la media di questo numero? E poi gli efficacissimi disegni di Baccinelli, di grande effetto, emendano una trama sconclusionata e con passaggi logici alquanto frettolosi.
Oltre le storie, spazio a una serie di interessanti contenuti: un articolo sugli esperimenti robotici del CNR, una intervista a Blasco Pisapia e il backstage dello spot ideato per festeggiare i 70 anni di Topolino libretto

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (31)
Esegui il login per votare

Topolino 3314

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Ciube27
Giovane Marmotta

  • **
  • Post: 134
  • Perché ti interessi al passato? Cerco risposte.
    • Offline
    • Mostra profilo

    Topolino 3314
    Mercoledì 29 Mag 2019, 19:57:01
    Topolino 3314

    Ecco la Cover del Numero:



    Ecco l'indice:

    - Paperino, Qui, Quo, Qua e il Grande Gioco Geniale - Quarto Episodio di B.Enna e G.Soldati
    - Gamba, Trudy e l'arte del B&B di R.Secchi e L.De Pretto
    - Archimede e la fiera della genialità di G.Mazzoleni e A.Gottardo
    - Topolino Eroe per caso - L'attesa movimentata di G.Panini e G.Florio
    - Zio Paperone e il prezioso dipinto floreale di F.Michelini e L.Gatto
    Lettore convinto...

    *

    Ciube27
    Giovane Marmotta

    • **
    • Post: 134
    • Perché ti interessi al passato? Cerco risposte.
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re:Topolino 3314
      Risposta #1: Mercoledì 29 Mag 2019, 20:45:23
      Due parole su questo numero che mi ha lasciato abbastanza perplesso e deluso, nonostante il numero 3314 abbia, per me, la migliore delle quattro copertine componibile.

      Paperino, Qui, Quo, Qua e il Grande Gioco Geniale - Quarto Episodio
      Grazie soprattutto alle ultime vignette, il GGG prende una svolta interessante. La città visitata, Venezia, prende vita nelle bellissime vedute di Soldati e per la prima volta si respira la vera aria dell'Italia.

      Gamba, Trudy e l'arte del B&B
      Non so cosa dire di questa storia... Se avessero cambiato Trudy e Gambadilegno con Orazio e Clarabella, sarebbe cambiato qualcosa? Non penso, ma non riesco a vedere così i due criminali.

      Le brevi sono scialbe e piatte.

      Zio Paperone e il prezioso dipinto floreale
      Belli i disegni del maestro Gatto, ma la storia non mi ha preso (probabilmente perchè mi sa di già visto)
      Lettore convinto...

      *

      Vincenzo
      Cugino di Alf

      • ****
      • Post: 1310
      • Esordiente
        • Offline
        • Mostra profilo

        Re:Topolino 3314
        Risposta #2: Giovedì 30 Mag 2019, 17:07:13
        Anche secondo me con le matite di Soldati si respira maggiormente l'aria dell'Italia, anche se bisogna dire che Venezia per molti aspetti è più caratteristica di Firenze e Milano e quindi appunto più semplice da collegare al nostro paese. A parte questo simpatiche le interazioni fra Paperino e Peppina e quelle fra i tre fratelli, che apparecchiano la tavola per il gran finale.
        La storia di Secchi con Orazio e Clarabella avrebbe funzionato diversamente e con molti meno spunti comici, che la rendono simpatica e con un buon ritmo. Molto bravo De Pretto che non si vedeva da un bel po'.
        Un po' troppo prevedibile la storia di Archimede, soprattutto confrontata con quella di Buratti e Guerrini di due settimane fa che mi era parsa più divertente e brillante.
        Stesso problema che vale per la storia finale, non tra le migliori della coppia "classica" di autori. Inoltre non mi è ben chiaro
        Spoiler: mostra
        perchè Rina venga ritratta modificandone il viso:scelta precisa o malinteso?
        If you can dream it, you can do it.

        *

        tang laoya
        Cugino di Alf

        • ****
        • Post: 1124
        • Mano rampante in campo altrui
          • Online
          • Mostra profilo

          Re:Topolino 3314
          Risposta #3: Venerdì 31 Mag 2019, 05:41:43
          Dopo le deludenti e generiche rappresentazioni di Milano e Firenze, il Grande Gioco finalmente si arricchisce di alcune piacevoli vedute del capoluogo veneto. A scorci particolarmente felici (penso per esempio alla Biblioteca Marciana e al Campanile) fanno eco purtroppo molti passaggi davvero non a fuoco, la facciata di San Marco oblitera completamente il gioco di pieni e di vuoti di quella straordinaria macchina, l'Orologio e le Procuratie Vècie sono alquanto abborracciate e a una tuttosommato onorevole rievocazione di Rialto si contrappone un Ponte degli Scalzi ampiamente fuori contesto. La facciata dell'Accademia rispetta i canoni principali dell'edificio, ma avere ancora negli occhi cio' che e' riuscito a farne Cavazzano circa un anno fa, sicuramente non aiuta alla causa. Non ho molto gradito invece la deformazione in "Porcello" di "Torcello", mentre le rappresentazioni dell'isola sono indubbiamente molto fedeli. Come davvero suggestiva la ripresa del meraviglioso squero a San Trovaso che rinasce qui in tutte le sue linee inusitate ; curioso invece come il ferro da gondola ancora una volta abbia solamente 5 denti al pettine invece dei canonici sei, stilema che vedo ripreso dalla maggior parte dei disegnatori disneiani che rappresentano l'imbarcazione. Da cui: notevole progresso grafico rispetto agli episodi precedenti, ma tornare con la mente anche solo alle venezie degli ultimi mesi di Mazzarello, Held o Cavazzano, mi porta a posizionare la barra delle aspettative decisamente piu' in alto.
          « Ultima modifica: Venerdì 31 Mag 2019, 09:01:41 da tang laoya »
          Mi avevano dato le mappe del percorso, ma nessuna idea circa i bizzarri paesaggi che avremmo attraversato durante lunghi mesi. - Per Nettuno Capitano! Con questa luna di sghimbescio gli sgombri cremisi fluttuano flessi!

          *

          Vito65
          Cugino di Alf

          • ****
          • Post: 1342
          • ex Generale Westcock
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re:Topolino 3314
            Risposta #4: Sabato 1 Giu 2019, 00:26:05
            Due delle storie di questo numero, Gamba, Trudy e l'arte del B&B e Archimede e la fiera della genialità, hanno secondo me delle caratteristiche comuni, sono cioè due simpatiche storie dal registro comico, che strappano qualche risata, ma i cui protagonisti non sono perfettamente in carattere. Riguardo alla prima, pur se ormai spesso il rapporto fra Topolino e Gamba e, di riflesso, anche quello fra Minni e Trudy ci vengono presentati come rapporti con sfumature di amicizia, devo dire che rimane strano vedere che questo aspetto viene sviluppato fino a spingere le due coppie ad interagire come due vere e proprie coppie di amici di lunga data. Analogamente, nella seconda storia, mi è parso un po' fuori carattere un Archimede così competitivo, ansioso di primeggiare e bisognoso di conferme della propria genialità.
            Sempre interessante la vicenda del Grande Gioco Geniale; si fa leggere gradevolmente anche la storia conclusiva, i cui bei disegni sono resi forse più gradevoli dalle recenti notizie riguardanti il suo autore.

            *

            Cornelius Coot
            Imperatore della Calidornia

            • ******
            • Post: 10381
            • Mais dire Mais
              • Offline
              • Mostra profilo

              Re:Topolino 3314
              Risposta #5: Sabato 1 Giu 2019, 21:50:41
              Paperino, QQQ e il Grande Gioco Geniale - Il Terzo Quesito
              Venezia più protagonista rispetto a Firenze e Milano, grazie anche alla sua laguna e ai suoi isolotti, sedi di nuove rivelazioni.
              Il disegnatore Soldati non l'ho mai 'inquadrato' bene ma in questa occasione mi convince. Alla fine Paperino scopre l'incappucciato restando letteralmente scioccato, riconoscendo il misterioso personaggio evidentemente a lui ben noto: la settimana scorsa ipotizzai Lusky al soldo di Rockerduck (anche per una certa altezza). Possibile che spaventi così tanto Donald? Non è da escludere, a questo punto, Cuordipietra Famedoro.
              Gamba, Trudy e l'arte del B&B
              Di positivo c'è l'introduzione di un piccolo business familiare che tanti di noi conoscono, soprattutto in questi tempi di crisi (io pure utilizzai una stanza in più nella mia casa passata, ma solo per il 'bed', senza breakfast).  Anche Minni, evidentemente, deve far quadrare i conti a fine mese. Di negativo c'è la riproposizione di una 'amicizia' fra gatti e topi che non mi ha mai convinto, visti i pesanti precedenti. Che poi Gamba e Trudy, con il loro 'curriculum' e la loro nomea, riescano a organizzare facilmente un B&B mi sa ancora più assurdo.
              Archimede e la fiera della genialità 
              Soggetto che poteva essere meglio realizzato con qualche tavola in meno, senza allungare un brodo non sempre saporito. Gottardo sta migliorando il proprio tratto, meno 'cavazzaniano' d'antan e più squadrato.
              Zio Paperone e il prezioso dipinto floreale
              Un certo interesse per questo ennesimo antenato l'ho avuto, complici anche i morbidi e solari disegni di Gatto. Solo una cosa non ho capito: perché illustrare nel quadro con degli occhi piccoli una fioraia (Paperina) che in tutte le altre vignette 'dal vivo' ha sempre avuto gli occhi grandi tipici di Daisy.
              « Ultima modifica: Sabato 1 Giu 2019, 21:55:45 da Cornelius Coot »

              *

              Dippy
              Diabolico Vendicatore

              • ****
              • Post: 1630
              • Tra un corto e una sciocca sinfonia...
                • Offline
                • Mostra profilo

                Re:Topolino 3314
                Risposta #6: Domenica 2 Giu 2019, 21:08:49
                ipotizzai Lusky al soldo di Rockerduck (anche per una certa altezza). Possibile che spaventi così tanto Donald? Non è da escludere, a questo punto, Cuordipietra Famedoro.

                Spoiler: mostra
                E se fosse Battista o proprio Paperone...?
                Sappiate che tutte le cose sono così: un miraggio, un castello di nubi... Nulla è come appare  -  Buddha

                https://ilnumeroprimopiugrande.wordpress.com/author/arcelli1947/

                https://unnumeroprimoadunmiliardodicifre.wordpress.com/

                *

                Ciube27
                Giovane Marmotta

                • **
                • Post: 134
                • Perché ti interessi al passato? Cerco risposte.
                  • Offline
                  • Mostra profilo

                  Re:Topolino 3314
                  Risposta #7: Domenica 2 Giu 2019, 22:22:08
                  ipotizzai Lusky al soldo di Rockerduck (anche per una certa altezza). Possibile che spaventi così tanto Donald? Non è da escludere, a questo punto, Cuordipietra Famedoro.

                  SPOILER: HIDE
                  E se fosse Battista o proprio Paperone...?

                  O il meno probabile ma possibile prof del primo episodio?
                  Lettore convinto...

                   

                  Dati personali, cookies e GDPR

                  Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                  Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                  Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.