Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
5 | |
5 | |
4 | |
3 | |
3 | |
5 | |
5 | |
4 | |
5 | |
5 | |
4 | |
3 | |
Topolino 3311 - Recensione di Chen Dai-Lem

In questi giorni si svolge il Salone del Libro di Torino, storica manifestazione a cui da qualche anno partecipa anche Topolino, organizzando incontri con gli autori e realizzando un apposito libretto, giunto ormai alla terza edizione. A questo evento è dedicato anche il numero di questa settimana, con un editoriale scritto da Davide Catenacci, che sostituisce per l’occasione il direttore Bertani, e la storia d’apertura, a cui è dedicata anche la copertina, disegnata da Giorgio Cavazzano.
In La grande barriera, Faraci e Mottura riprendono le ambientazioni de L’ombra del drago, ma questa volta Topolino e Gambadilegno dovranno vedersela con dei banditi ignoranti che minacciano la città di Fo-glin, protetta da una barriera molto speciale; la muraglia infatti non è fatta di mattoni ma di libri. Il tema è l’importanza della cultura e della lettura, che può trasformare anche i cattivi ignoranti in persone oneste, colte e piene di buoni sentimenti. Nonostante un messaggio molto positivo, la trama sembra essere un po’ vuota, non è coinvolgente e non riesce ad entrare nel cuore del lettore e di questo soffrono un po’ anche i disegni di Mottura che, per quanto belli, non riescono a brillare come in altre occasioni.
Con un redazionale dedicato a Massimo Polidoro, docente all'Università di Padova, il numero celebra anche un’altra ricorrenza importante, ovvero i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci. Proprio il genio italiano darà a Bruno Enna lo spunto per far partire il primo episodio della tanto attesa storia a puntate Paperino, Qui, Quo, Qua e il grande gioco geniale. Andrea Freccero ha il compito di disegnare queste prime tavole che ci mostrano i nipotini alle prese con una importante gara scolastica: chi scoprirà qual era il gioco preferito di Leonardo, si aggiudicherà un viaggio in Italia. Ad aiutarli troviamo insospettabilmente Paperino, che si rivela essere un vero e proprio esperto del pittore italiano. La storia parte sicuramente con il piede giusto, la strada però è ancora lunga e dovremo aspettare i prossimi episodi per dare un giudizio più completo.
Le due brevi Paperoga insegna Il disinfestatore (Mazzoleni/Lucci) e Manetta e il caso dell’orsacchiotto (Valentini/Asaro) svolgono perfettamente il loro compito, intrattenendo il lettore.
In Dinamite Bla e la coltivazione incolta (Venerus/Gula), sulla collina del Misantropo arriva un laureando che vuole scrivere una tesi sull' "agrincoltura" e Dinamite si rivelerà, a sorpresa, un ottimo insegnante.
La storia che conclude il numero Paperone, Nonna Papera, Nonno Bassotto in: Soli contro tutti (Panini/Ferracina), vede i cittadini paperopolesi che vengono ipnotizzati da un’app dei loro smartphone e sono costretti a compiere delle rapine. Gli unici che si salvano dall'ipnosi sono Nonno Bassotto, Paperone e Nonna Papera, che affronteranno i responsabili di queste azioni, consegnandoli alla giustizia.
Un redazionale è dedicato, infine, anche al Giro d’Italia, in partenza in questo weekend, ma se a pag. 106, nell'agenda, ci informano che i ciclisti dovranno percorrere 3518,5 km, a pagina 109 scopriamo invece che i chilometri saranno 3566,8! Noi comunque ci uniamo al grande in bocca al lupo a tutti i partecipanti.

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (23)
Esegui il login per votare

Topolino 3312

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Vito65
Cugino di Alf

  • ****
  • Post: 1192
  • ex Generale Westcock
    • Offline
    • Mostra profilo

    Re:Topolino 3312
    Risposta #15: Lunedì 20 Mag 2019, 00:07:47
    Il grande gioco geniale prosegue il suo percorso, lasciando sempre desto l'interesse del lettore.
    Ottima la storia di Sisti, che dimostra di saper sempre padroneggiare con destrezza la materia dei viaggi nel tempo e dei connessi paradossi temporali, come ai tempi di Pk.
    Buon intreccio anche per la storia con protagonista Archimede.
    Simpatissima la storia conclusiva dell'albo: in essa l'elemento caratterizzante il ciclo "festival" è inserito in modo naturale e leggero, tanto che la storia può benissimo essere letta anche al di fuori del ciclo di appartenenza; ottimi e perfettamente funzionali alla comicità della trama i disegni di Leoni.

    *

    tang laoya
    Cugino di Alf

    • ****
    • Post: 1018
    • Mano rampante in campo altrui
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re:Topolino 3312
      Risposta #16: Martedì 21 Mag 2019, 14:06:01
      Dal punto di vista della resa grafica, mi trovo costretto a lamentare una certa genericità delle decisamente troppo rare inquadrature in esterno del Grande Gioco: a quella meravigliosa rappresentazione tracciata da Freccero del Ponte Vecchio che prometteva meraviglie negli episodi seguenti, sono purtroppo seguite due puntate in cui Firenze e Milano appaiono troppo spesso come una qualsiasi periferia paperopolese. Mi ero creato, mio malgrado, un’inespressa attesa che questo ciclo ripercorresse in qualche modo le splendide vedute del Messer Papero, o le volesse quanto meno ravvivare in ispirito, attendo tuttavia  il capitolo veneziano per informarmi di un giudizio più completo.
      Quanto allo scorrere della narrazione, non mi trovo sufficientemente coinvolto e a riprova di quanto sia slentata e fiacca la mia lettura, continuo a nutrire la segreta speranza, avvalorata dalla meravigliosa capigliatura, che l’interlocutore segreto del Prof. Quagliaroli si riveli essere Re Ducklien.
      « Ultima modifica: Martedì 21 Mag 2019, 14:07:59 da tang laoya »
      Mi avevano dato le mappe del percorso, ma nessuna idea circa i bizzarri paesaggi che avremmo attraversato durante lunghi mesi. - Per Nettuno Capitano! Con questa luna di sghimbescio gli sgombri cremisi fluttuano flessi!

      *

      Donald112
      Giovane Marmotta

      • **
      • Post: 183
      • Esordiente
        • Offline
        • Mostra profilo

        Re:Topolino 3312
        Risposta #17: Martedì 21 Mag 2019, 14:38:12
        A mio parere questo ciclo di copertine senza scritte e strilli è davvero ottimo.
        Dal punto di vista della resa grafica, mi trovo costretto a lamentare una certa genericità delle decisamente troppo rare inquadrature in esterno del Grande Gioco: a quella meravigliosa rappresentazione tracciata da Freccero del Ponte Vecchio che prometteva meraviglie negli episodi seguenti, sono purtroppo seguite due puntate in cui Firenze e Milano appaiono troppo spesso come una qualsiasi periferia
        paperopolese. Mi ero creato, mio malgrado, un’inespressa attesa che questo ciclo ripercorresse in qualche modo le splendide vedute del Messer Papero, o le volesse quanto meno ravvivare in ispirito, attendo tuttavia  il capitolo veneziano per informarmi di un giudizio più completo.
        Quanto allo scorrere della narrazione, non mi trovo sufficientemente coinvolto e a riprova di quanto sia slentata e fiacca la mia lettura, continuo a nutrire la segreta speranza, avvalorata dalla meravigliosa capigliatura, che l’interlocutore segreto del Prof. Quagliaroli si riveli essere Re Ducklien.
        Concordo, speravo anche io in un maggior utilizzo dello scenario fiorentino: del centro storico c'è molto poco. Anche il ritmo mi è sembrato  lento ma spero possa migliorare coi prossimi episodi. Invece non mi è piaciuto per niente l'utilizzo dei termini papereschi che, all'interno di una storia avente anche un buon contenuto didattico-storico, stonano molto (paperdinci è pure brutto): visto che per l' Italia e le città principali non è stato cambiato nome perché farlo con Vinci o Anchiano?

        Carine le altre storie: Sisti riesce a destreggiarsi bene in una storia con vari intrecci temporali mentre quella di Buratti riesce a mostrarci in poche tavole un Archimede in crisi e sfiduciato.

        Discreta anche l'ultima storia dedicata al cinema, anche se non la reputo tra le migliori di questa serie: le mie preferite restano quella dedicata ai mercoledì di Pippo e quella dedicata al montaggio.

        *

        Cornelius Coot
        Sapiente Ciminiano

        • ******
        • Post: 9762
        • Mais dire Mais
          • Online
          • Mostra profilo

          Re:Topolino 3312
          Risposta #18: Mercoledì 22 Mag 2019, 12:43:32
          Se da un lato la cover dell'albo, mai così 'pulita' nei suoi 70 anni di storia, non mi dispiace (in attesa di una 'composizione' che poteva essere effettuata con dei cartoncini duri più facilmente utilizzabili anche sotto forma di quadro con cornice e vetro, presi apposta per l'occasione), dall'altro non se che fine farà il 'volantino' con la copertina ufficiale, talmente leggero e fino che immagino dovrò imbustarlo per non perderlo o rovinarlo.

          Una nota curiosa riguardo la composizione geografica regionale di un'Italia non certo cinquecentesca: Umbria e Lazio e sono le uniche due regioni che compariranno contemporaneamente (anche se per pochi mm) in tutti e quattro i riquadri, con le quattro linee meridiane e parallele che convergeranno proprio poco sotto la mia città.

          « Ultima modifica: Mercoledì 22 Mag 2019, 12:55:25 da Cornelius Coot »

          *

          MatteZena
          Papero del Mistero

          • **
          • Post: 239
          • Esordiente
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re:Topolino 3312
            Risposta #19: Mercoledì 22 Mag 2019, 13:28:27
            Io ho deciso (per non perdere la sovracopertina) di mettere i numeri dentro alle tipiche buste per i Topolini da collezione, con la sovracopertina coprente il retro di copertina (in modo tale che imbustati si possano vedere sia la copertina pulita che quello con le scritte)

            *

            Cornelius Coot
            Sapiente Ciminiano

            • ******
            • Post: 9762
            • Mais dire Mais
              • Online
              • Mostra profilo

              Re:Topolino 3312
              Risposta #20: Giovedì 23 Mag 2019, 18:54:24
              Paperino, QQQ e il Grande Gioco Geniale - Il primo quesito
              Promette bene l'interazione fra i paperi calisotiani e quelli toscani: il prof Adalbecco, sua sorella Peppina e la nipote Lucilla (una 'Gaia' fiorentina, se vogliamo). Questo 'Giro d'Italia' sulle tracce di Leonardo riserverà diverse sorprese, una delle quali già si preannuncia alla fine di questa seconda puntata, con un misterioso interlocutore del prof Quagliaroli che sembra voler mettere qualche bastone fra le ruote dei paperi. Buon Tosolini anche se Firenze non viene certo omaggiata a dovere: solo strade strette e trafficate!
              Topolino e l'altra Macchina del Tempo
              Interessante questo nuovo collega di Zapotec e Marlin, tal Shiroq, con la sua 'macchina del tempo', più meteorologico che altro. Giuseppe Zironi supera se stesso nelle ambientazioni desertiche e in diverse pose di Topolino, più animato che mai (oltre che degli altri personaggi, ovviamente).
              Archimede e le idee ritardatarie
              Quando Archimede cade in crisi, lo zione non si risparmia per rimetterlo in sesto. Se poi la causa del malessere corrisponde ad interferenze del suo rivale RK, ecco che Paperone da il meglio di se. Francesco Guerrini sublime nella illustrazione di questa interessante storia di quotidianità paperopolese.
              Zio Paperone e il doppiaggio provvidenziale
              D'Antona è forse l'erede più degno di Rodolfo Cimino e in questo soggetto divertentissimo ha il merito di approfondire il rapporto 'speciale' che c'è fra Paperone e Battista (già sviluppato in altre storie di altri autori), trasformando il maggiordomo in un fedele interprete delle volontà del principale, momentaneamente impedito nella voce. Per 'sostituirlo' degnamente si arma addirittura di tuba e moschetto! Ottimo anche Lucio Leoni che delinea, fra le altre cose, la statua della Libertà Papera.

              « Ultima modifica: Venerdì 24 Mag 2019, 17:28:10 da Cornelius Coot »

              *

              Mayo25
              Evroniano

              • **
              • Post: 126
              • Nuovo arrivato
                • Offline
                • Mostra profilo

                Re:Topolino 3312
                Risposta #21: Venerdì 24 Mag 2019, 11:14:36
                Io ho deciso (per non perdere la sovracopertina) di mettere i numeri dentro alle tipiche buste per i Topolini da collezione, con la sovracopertina coprente il retro di copertina (in modo tale che imbustati si possano vedere sia la copertina pulita che quello con le scritte)

                Ho adottato anche io la stessa soluzione  :)
                « Ultima modifica: Lunedì 27 Mag 2019, 11:14:05 da Mayo25 »
                Mario

                collezione INDUCKS - Mayo25

                *

                Luxor
                Dittatore di Saturno
                   (5)

                • *****
                • Post: 3488
                • Supremo Organizzatore, Folle Ideatore!
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                   (5)
                  Re:Topolino 3312
                  Risposta #22: Lunedì 27 Mag 2019, 11:55:36
                  Recensione del n. 3312

                  Sarò franco, meglio evitare queste cose.

                  Siamo in un forum e la sua caratteristica principale è quella di scrivere commenti possibilmente lunghi ed articolati, così che possano fornire spunti di conversazione ed interesse per gli altri utenti.

                  Per messaggi vocali e commenti brevi ci sono i social e le chat, grazie :)
                  The Rabbit Hunter! (Copyright by Gancio 08.II.16)


                   

                  Dati personali, cookies e GDPR

                  Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                  Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                  Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.