Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
3 | |
2 | |
3 | |
2 | |
3 | |
3 | |
4 | |
5 | |
4 | |
2 | |
4 | |
4 | |
Topolino 3316 - Recensione di Paperinika

E' il numero celebrativo dei cinquant'anni di Paperinik, nato nel 1969 da Guido Martina ed Elisa Penna per le matite di G.B. Carpi. La storia che celebra questa ricorrenza è affidata a Marco Gervasio, che con la sua Paperinik, tutto cominciò così ci offre la sua personale visione dei fatti che già  ci vennero narrati cinquant'anni fa. Il compito di riprendere il personaggio degli esordi, vessato in ogni modo dal parentame e dalla mala sorte è senza dubbio arduo, e l'autore sceglie di illustrare quanto accaduto dal punto di vista di Fantomius, che viaggiando nel tempo sembra manovrare i fili che portano Paperino a diventare Paperinik, non sappiamo ancora bene se più diabolico vendicatore o ladro gentiluomo anche lui, visto che, a quanto afferma lo stesso Lord Quackett, c'è bisogno di un Fantomius in ogni epoca. Il risultato finale non sembra essere convincente fino in fondo, dato che viene a mancare quella componente di rivalsa di Paperino che chi ha letto la storia originale ha ben presente.
L'argomento comunque meriterebbe una disgressione più approfondita, che ci auspichiamo di trattare separatamente nei prossimi giorni.
A seguire abbiamo Zio Paperone e il guazzabuglio linguistico (Panaro/Ermetti), storia di stampo classico e per la verità non troppo originale, con zio Paperone e nipoti in trasferta per accaparrarsi un affare e l'inciampo nei soliti malviventi che lo rapiscono per ottenere un riscatto: una risoluzione che all'interno dell'intera trama sembra alquanto deboluccia e la sensazione è che il finale sia arrivato all'improvviso.
Le due centrali, Gambadilegno e la fuga domestica (Zemelo/Del Conte) e Paperoga e l'invadente rampicante (Salati/Gatto), sono due storie brevi "allungate" però su più pagine di quanto forse sarebbe stato sufficiente. Quella con Gambadilegno è poco più di una gag allungata, e la seconda con Paperoga, per quanto più articolata, sembra veramente troppo portata per le lunghe.
Topolino, Pippo e l'invenzione del cucù (Deninotti/Vian) è invece una storia che rientra nel filone della macchina del tempo e dei paradossi temporali ad essa collegati. Questa volta Topolino e Pippo si recano nella Foresta Nera e dovranno evitare che un paradosso temporale cancelli l'esistenza degli orologi a cucù.
A chiudere il numero ci pensa Paperino e il segreto della 313 (Michelini/De Vita). La storia, originariamente apparsa nel 1995, viene qui riproposta (e per l'occasione divisa in due puntate) per accompagnare il gadget abbinato a Topolino in questo e nel prossimo numero, e si presenta fresca e piacevole come lo era anni fa. Vediamo qui raccontate le origini della 313 ai tempi in cui Paperino si trovava - come ci racconta lui stesso - in Messico per girare un film, situazione che ricalca quella di uno dei corti più famosi del nostro, Don Donald, uscito nel 1937.
A corollario delle storie, una breve intervista a Francesco Artibani che ci anticipa la storia della prossima settimana in cui torneranno due vecchie conoscenze: Gancio e Bruto.

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (31)
Esegui il login per votare

Topolino 3336

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

*

   (1)

  • ****
  • Post: 909
  • affezionato lettore
    • Offline
    • Mostra profilo
   (1)
    Re:Topolino 3336
    Risposta #30: Sabato 2 Nov 2019, 10:25:24
    Foglie Rosse mi è piaciuta particolarmente, al contrario di molti ho apprezzato il prologo con gli alieni, che non sono resi né troppo ridicoli né troppo inquietanti... invece non mi resta molto dei protagonisti, che spero verranno sviluppati almeno un pochetto nelle prossime puntate, ma che per ora non sembrano avere quella caratterizzazione disneyana evidente nelle migliori parodie, scimmiottando piuttosto i teenagers di Stranger Things, come di Young Donald Duck o di Tre Paperi in Gioco... quasi una boccata d'aria fresca la presenza di Topolino.
    Ho adorato i disegni di Mottura nell'avventura scientifica, anche se la trama si risolve troppo semplicisticamente a mio parere.
    Molto bella la storia di Faccini con Paperoga! Giusto mix di divertimento e fascino evocato da ambientazioni immaginarie e personaggi grotteschi.
    Gradevole anche la storia di Filo & Brigitta, soprattutto per la sceneggiatura di Gagnor, mentre non sono un grande fan dei disegni della Martusciello.
    Un numero che consiglio assolutamente di comprare!
    Surda Lima

    *

    ilFumettista
    Sceriffo di Valmitraglia
       (1)

    • ***
    • Post: 347
      • Offline
      • Mostra profilo
       (1)
      Re:Topolino 3336
      Risposta #31: Sabato 2 Nov 2019, 11:41:07
      Topolino 3336
      Un numero bomba, questo, che si proietta sul futuro del Direttorato Bertani.

      Foglie Rosse (Ep. 1)
      Sciarrone si cimenta ai testi e il ciò che ne consegue è davvero sorprendente; certo, la trama avrebbe scorso meglio con un po' di suspense in più, senza schiaffarci subito i nemici, ma il risultato, sommato ai magnifici disegni del mago Claudio, mi soddisfa e fa venire la curiosità per il prossimo episodio.

      Zio Paperone e il cavatappi quadridimensionale
      Davvero ingegnosa questa storia di Artibani che riesce a riprendere un plot classico e rivederlo con l'aiuto della matematica. Mottura "uao!", eccetto per i nipotini, che escono in modo strano dalla sua matita. Questi dovrebbero essere i Vip del Topo!
      La situazione iniziale mi ha ricordato il Grande Spash  :D

      Paperoga, Teneroga, Tenebroga!
      Credo sia un record: tre bravissimi disegnatori consecutivamente, di cui due completi, che disegnano tre belle storie in un bel numero di Topolino.
      Questa piccola perla di filosofia rispecchia tutta la genialità di Faccini, e andrebbe far letta a un lettore che non lo conosce.

      I corti di Paperino - Quando fuori piove
      Piccoli problemi quotidiani di attualità.  :) Ottimi disegni di Barbaro.

      Filo & Brigitta e i tesori di Serie B - Gli auricolari di Giulio Cesare
      I disegni della Martusciello -sarà la sua penultima storia prima di una pausa, così annuncia su Facebook- accompagnano questa divertente serie che mira alla comicità più che all'elaborazione della trama o all'originalità. Accettabilissimo, ma spero che l'abitudine di pubblicare a breve distanza due episodi di una stessa saga (come in questo caso) non si mantenga.

      Davvero un numero soddisfacente, che si prende ben . Speriamo ancora meglio per il 3337, che ci presenterà l'inedita di Rota, il duo Casty-Cavazzano e il proseguo di Foglie Rosse.
      -ilFu


      *

      Vincenzo
      Cugino di Alf
         (1)

      • ****
      • Post: 1212
      • Esordiente
        • Offline
        • Mostra profilo
         (1)
        Re:Topolino 3336
        Risposta #32: Sabato 2 Nov 2019, 12:02:55
        Si percepisce immediatamente quanto Claudio Sciarrone tenga al suo primo progetto da autore completo, il comparto grafico è spettacolare e la trama promette molto bene. Al di là della caratterizzazione grafica i cattivi mi sono piaciuti molto, spietati e minacciosi al punto giusto. Particolarmente azzeccati i dialoghi dei ragazzini e mi permetto di far notare il commento all'esibizione di Tap Arpeggio non c'è mai fine che mi ha fatto sghignazzare parecchio.
        Come sempre solida e istruttiva la nuova storia di Artibani dedicata alla scienza, stavolta accompagnata da un superbo Mottura la cui rappresentazione degli interni del deposito in particolare, sia all'inizio che alla fine, concordo sia fra le migliori apparse recentemente su Topolino.
        Faccini confeziona poi una piccola perla, intrisa del suo adorabile surrealismo, una favola con protagonista il suo personaggio preferito che considero la sua migliore storia da diverso tempo, divertente e con una bella morale finale.
        Concludono il numero due storie simpatiche che però non considero fra le migliori dei rispettivi cicli, anche se l'umorismo non latita.
        If you can dream it, you can do it.

        *

        Giona
        Visir di Papatoa
           (1)

        • *****
        • Post: 2338
        • FORTVNA FAVET FORTIBVS
          • Offline
          • Mostra profilo
           (1)
          Re:Topolino 3336
          Risposta #33: Sabato 2 Nov 2019, 18:23:44
          La prima puntata di Foglie rosse mi è piaciuta. Non seguo la serie Netflix di Stranger Things, così non ho idea di quanto la storia di Sciarrone possa esserle debitrice. Ho comunque apprezzato il fatto che il "topino in bicicletta" che si vedeva nelle anteprime sia uno dei nipotini di Topolino e non il Nostro eroe in una versione fanciullesca (cosa che avrebbe anche potuto essere, al netto di Young Donald e saghe consimili, almeno per il fatto che Stranger Things si svolge nel passato).
          Conoscevo già la bottiglia di Klein e mi è piaciuto il modo in cui questa "bizzarria spaziale" sia stata utilizzata nel Cavatappi quadridimensionale. Mi associo agli elogi per il comparto grafico: oltre agli echi rotiani, vorrei segnalare che l'edificio dove si svolge il ricevimento per celebrare la consegna della Medaglia Sfilz è ricalcato sul Caffè Pedrocchi di Padova:



          Molto divertenti la storia di Faccini con Paperoga e quella di Stabile/Barbaro con Paperino e i nipotini.
          Ne Gli auricolari di Cesare mi ha sorpreso
          Spoiler: mostra
          l'azione vandalica di Brigitta, che per rallentare l'inseguimento da parte di Rockerduck e Lusky non esita a far crollare un antico ponticello romano.
          « Ultima modifica: Mercoledì 6 Nov 2019, 20:50:53 da Giona »
          "Coi dollari, coi dollari si compran le vallate / Così le mie ricchezze saran settuplicate" (da Paperino e l'eco dei dollari)

          *

          Dippy
          Diabolico Vendicatore

          • ****
          • Post: 1586
          • Tra un corto e una sciocca sinfonia...
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re:Topolino 3336
            Risposta #34: Sabato 2 Nov 2019, 21:37:39
            mi pare siano tutti maschietti (come i cattivi): in quel lontano pianeta dal nome impronunciabile il genere femminile non esiste?

            Beh, non sarebbe l'unico pianeta nell'universo ad essere strutturato così! :)

            Venendo a noi, la storia di Sciarrone nel complesso mi è piaciuta. Il punto di forza credo sia il rapporto che si è instaurato tra i bambini di Topolinia e lo strano "ragazzino" scoperto nel parco. Il punto più debole è invece, come già detto da molti di voi, la caratterizzazione degli alieni. Molto belle anche le atmosfere generali che caratterizzano tutta la storia. Anche se è solo la prima puntata, mi sembra che Sciarrone abbia fatto un buon lavoro.
            Interessante anche la storia del cavatappi, ma lasciatemelo dire... Nonostante gli intenti scientifici della serie, la trama, per me, viene oscurata dai disegni stupendi di Mottura... Da quando non si vedeva una sestupla così?!?!
            E continuiamo con un Faccini in piena forma. Peccato non compaia di più! Un trittico veramente alla grande.
            Concludono degnamente le ultime due storie; una bella gag di Vito e la storia di Gagnor, forse la migliore di questa serie. Davvero niente male!
            « Ultima modifica: Sabato 2 Nov 2019, 21:39:50 da Dippy »
            Sappiate che tutte le cose sono così: un miraggio, un castello di nubi... Nulla è come appare  -  Buddha

            https://ilnumeroprimopiugrande.wordpress.com/author/arcelli1947/

            https://numeriprimiaritmeticamodulare.wordpress.com/

            • *
            • Post: 28
            • Esordiente
              • Offline
              • Mostra profilo

              Re:Topolino 3336
              Risposta #35: Sabato 2 Nov 2019, 23:15:38
              Un apprezzamento di cuore per la storia di Faccini, vero maestro del fumetto, che tiene alta la tradizione del fumetto umoristico italiano che piace a tutte le età.

              Riguardo l'ultima storia: a parte i disegni che non mi hanno fatto impazzire, ma solo io non ho capito da dove sbucassero fuori quei legionari romani?

              *

              tang laoya
              Cugino di Alf
                 (2)

              • ****
              • Post: 1065
              • Mano rampante in campo altrui
                • Offline
                • Mostra profilo
                 (2)
                Re:Topolino 3336
                Risposta #36: Domenica 3 Nov 2019, 04:29:34
                Riguardo l'ultima storia: a parte i disegni che non mi hanno fatto impazzire, ma solo io non ho capito da dove sbucassero fuori quei legionari romani?
                Credo che la risposta fosse qui.
                Mi avevano dato le mappe del percorso, ma nessuna idea circa i bizzarri paesaggi che avremmo attraversato durante lunghi mesi. - Per Nettuno Capitano! Con questa luna di sghimbescio gli sgombri cremisi fluttuano flessi!

                *

                camera_nøve
                Ombronauta

                • ****
                • Post: 959
                • Un Pker nostalgico..
                  • Offline
                  • Mostra profilo

                  Re:Topolino 3336
                  Risposta #37: Lunedì 4 Nov 2019, 15:02:37
                  Direttamente dallo stand di Topolino a Lucca Comics & Games ho registrato la puntata settimanale recensendo il numero 3336: https://youtu.be/D8DrZ-qX2JY

                  Buona visione  ;D
                  "Anche io una volta ero curioso..."

                  Il mio canale YouTube dedicato ai fumetti Disney: The Fisbio Show  SmMickey


                  @instafisbio su Instagram: https://www.instagram.com/instafisbio/

                  *

                  Atius
                  Giovane Marmotta

                  • **
                  • Post: 184
                  • Ostentazione di Plutocratica Sicumera!
                    • Offline
                    • Mostra profilo

                    Re:Topolino 3336
                    Risposta #38: Martedì 5 Nov 2019, 18:09:34
                    Quello di questa settimana è un bel Topolino che, una volta terminata la lettura, ti lascia con una bella sensazione e la sana voglia di leggere il successivo.
                    Foglie Rosse sviluppa un plot abbastanza classico, ma ho apprezzato particolarmente il modo di raccontare di Sciarrone. I dialoghi sono freschi ed efficaci e la narrazione, in alcuni punti piuttosto lenta, contribuisce a sviluppare la vicenda in un modo più "naturale" e meno artificioso. Andrò un po' controcorrente, ma ho trovato riuscito il fatto che Sciarrone ci abbia subito introdotto nel contesto su cui si basa: così facendo ha reso le atmosfere della vicenda ancora più cupe (e secondo me più efficaci) di quanto non avrebbe potuto fare facendo il contrario. Graficamente quasi impeccabile, unico neo: la rappresentazione dei cattivi, troppo bambinesca. Molto potenti le vignette mute.
                    Anche il "Cavatappi Quadridimensionale" parte da una situazione molto classica. La vicenda non è diversa da molte altre, ma la qualità viene innalzata incredibilmente dai disegni di un Mottura semplicemente superbo. A dir poco un Artista con la A maiuscola. Meravigliose sia le vedute urbane di Paperopoli, sia la rappresentazione della quarta dimensione. E credo che nessuno disegni un deposito più bello del suo.
                    Esempio di un'ottima breve è invece "Paperoga, Teneroga, Tenebroga": una storia divertente e al stesso tempo intelligente. La morale di fondo è presente, ma non risulta per nulla pedante o smielata. Il tutto condito dai disegni stralunati di Faccini. Sicuramente una delle sue migliori produzioni degli ultimi tempi.
                    Divertente, invece, "Quando fuori piove". Nulla di più, ma va bene così. "Gli auricolari di Giulio Cesare" mi ha un po' deluso. Le due storie precendenti mi erano molto piaciute, questa, invece, non riesce ad essere alla pari. I disegni della Martuscello non aiutano: un po' troppo statici per una storia comica e dinamica come questa.

                    *

                    GioReb
                    Evroniano

                    • **
                    • Post: 117
                    • Sono un ammiratore del maestro Rebuffi
                      • Offline
                      • Mostra profilo

                      Re:Topolino 3336
                      Risposta #39: Martedì 5 Nov 2019, 22:03:30
                      Ormai negli ultimi anni acquisto gli albi in base alle recensioni di questo forum e così è stato per questo numero del quale m'intrigava la bella copertina ma purtroppo incellofanata nel solito gadget che da me finisce nel primo bidone della spazzatura appena uscito dall'edicola.

                      Mia breve recensione:

                      Foglie Rosse - Episodio 1: Mi associo a quanto detto dagli altri aficionados riguardo la scelta dei tempi infelice - le pagine dalla 12 alla 16 sarebbe stato forse meglio posticiparle a pagina 30 - e trovo discutibile nonchè disgustoso il moccolo continuo da parte dell'alieno che va di pari passo con il wc intasato e puzzolente visto qualche numero fa. Mi auguro siano casi isolati e non regola per i futuri albi (si censurano sigari e armi però si può scatarrare in faccia al prossimo!). Come sempre, belli i disegni di Sciarrone. Voto sospeso.

                      Zio Paperone e il cavatappi quadridimensionale: Una storia classica che mi ha fatto ritrovare gli ululati di dolore ad elevato numero di decibel del riccastro che ai bei tempi arrivavano a piegare persin la luce dei fari della 313 (!!!)  :)) :)) :)) Trama lineare e pertinente in omaggio al mondo della matematica senza perdersi in inutili e a volte infantili pedagogismi. Sempre belli i disegni di Mottura anche se un po' discutibili nelle proporzioni. Concordo con gli altri sulla bella rappresentazione grafica del deposito e sulle monete finalmente ben dettagliate di barksiana e rotiana memoria. Voto 8.

                      Paperoga, teneroga, tenebroga!: Faccini sta a Paperoga come Carl Barks stava a Paperino. Quello che per me è quasi sempre stato un personaggio insopportabile, con Faccini assume invece un'aura umoristica un poco surreale, in linea col personaggio che mantiene la propria personalità ma stemperata in una più poetica stravaganza, più riflessivo e, come dice la storia stessa, filosofico. Storia onirica ma più che pertinente e riuscita. Decisamente inquietante l'ambientazione di Tenebropoli, che riporta ai disegni del grande Marina. Una delle migliori di Faccini. Voto 9.

                      I corti di Paperino - Quando fuori piove: Storia fiacca con un Paperino ormai imbolsito che mi fa rimpiangere i bei tempi in cui, esaurita la pazienza, esplodeva inseguendo gli insopportabili nipotini brandendo minacciosamente il battipanni. Voto 5.

                      Filo & Brigitta e i tesori di serie B - Gli auricolari di Giulio Cesare: Credo sia uno di quei casi in cui se la storia fosse stata disegnata da un altro autore sarei riuscito ad apprezzarla decisamente di più. Apprezzabili i buffi nomi pseudolatini, avrei evitato invece volentieri il solito anglicismo nel nome della professoressa di Sganga. Anche la proprietaria del ristorante si sarebbe potuta ispirare di più alla compianta attrice con un nome tipo "Sora Lellona" o simili.  :)) Voto 6.

                      Da salti di gioia sapere che nel prossimo albo ci sarà una storia a quattro mani di Casty/Cavazzano (Evviva! ad infinitum, Cava finalmente con una storia degna dei suoi disegni) e un'altra disegnata dal maestro Rota (Doppio evviva! ad infinitum) del quale si vede l'inconfondibile stile nell'anteprima nella penultima pagina.

                      In breve, un numero soddisfacente e il prossimo ricco di grandi premesse che spero non siano disilluse.

                      GioReb

                      *

                      Paolo
                      Flagello dei mari
                      Moderatore

                      • *****
                      • Post: 4362
                      • musrus adroc
                        • Offline
                        • Mostra profilo

                        Re:Topolino 3336
                        Risposta #40: Mercoledì 6 Nov 2019, 15:32:53
                        A me questo numero è piaciuto

                        Foglie rosse promette molto, speriamo riesca a mantenere. Le atmosfere sono "credibili", lo svolgimento della storia parte in maniera "autonoma", senza forzature. Spero continui per il meglio. Ah, e sul discorso che gli alieni sono venuti fuori "troppo presto"... non mi sembra un'obiezione importante, del resto anche nella guida galattica i vogon distruggono la terra già all'inizio del libro! :D :D

                        Piacevole la storia del cavatappi, sebbene in alcuni passaggi troppo frettolosa (o forse sono io che avevo sonno...) ma disegnata proprio bene-bene da Mottura, anche io ha apprezzato molto la vignetta con un deposito vuoto finalmente più "evoluto" del solito, sia come struttura che come dimensioni!

                        Paperoga, teneroga, tenebroga! è uno di quei capolavori facciniani che andrebbero analizzati con ben altro tempo e qualità intellettuali di quelli che posso mettere io a disposizione. Solo a me ha fatto venire in mente qualcosa del genere che mi sembra di aver letto sul corriere dei piccoli (o il giornalino?) nella prima metà anni Settanta?

                        Infine, per quanto riguarda i Corti di Paperino, secondo me c'è stato un passo indietro rispetto a quanto letto qualche numero fa (il piccolo grattacapo), mentre la storia di Filo e Brigitta non sono riuscito ad andare oltre le prime 3-4 pagine... ma dipende da me: non sopportavo neanche quelle sceneggiate da Cimino e disegnate da Scarpa...

                          - Paolo
                        Orrore! Panzaal non è Panzaal!

                        *

                        Andy392
                        Giovane Marmotta
                           (1)

                        • **
                        • Post: 150
                          • Offline
                          • Mostra profilo
                           (1)
                          Re:Topolino 3336
                          Risposta #41: Mercoledì 6 Nov 2019, 18:11:54
                          Con la storia "Zio Paperone e il cavatappi quadridimensionale" i bassotti stanno proprio raschiando il fondo del barile dell'imbecillità:
                          Spoiler: mostra
                          rimangono intrappolati nella quarta dimensione perchè il motore del cavatappi è rimasto senza benzina/miscela 


                          *

                          Carlo Barkso
                          Brutopiano

                          • *
                          • Post: 31
                          • Esordiente
                            • Offline
                            • Mostra profilo

                            Re:Topolino 3336
                            Risposta #42: Giovedì 7 Nov 2019, 00:35:10
                            Con la storia "Zio Paperone e il cavatappi quadridimensionale" i bassotti stanno proprio raschiando il fondo del barile dell'imbecillità:
                            Spoiler: mostra
                            rimangono intrappolati nella quarta dimensione perchè il motore del cavatappi è rimasto senza benzina/miscela 

                            Nelle storie di Fanton accadeva ben di peggio... lì si che erano tutti ciechi e idioti, finché si dimenticano solo benzina è il meno

                            *

                            LolloPippinide
                            Brutopiano

                            • *
                            • Post: 34
                            • Esordiente
                              • Offline
                              • Mostra profilo

                              Re:Topolino 3336
                              Risposta #43: Giovedì 14 Nov 2019, 15:53:25
                              Questo numero mi è piaciuto tantissimo!!! Veramente una storia più bella dell'altra, per non parlare delle copertine che ultimamente sono dei piccoli capolavori!!!  :heart:

                               

                              Dati personali, cookies e GDPR

                              Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                              Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                              Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.