Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
4 | |
4 | |
4 | |
3 | |
4 | |
4 | |
3 | |
3 | |
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |
Topolino 3316 - Recensione di Paperinika

E' il numero celebrativo dei cinquant'anni di Paperinik, nato nel 1969 da Guido Martina ed Elisa Penna per le matite di G.B. Carpi. La storia che celebra questa ricorrenza è affidata a Marco Gervasio, che con la sua Paperinik, tutto cominciò così ci offre la sua personale visione dei fatti che già  ci vennero narrati cinquant'anni fa. Il compito di riprendere il personaggio degli esordi, vessato in ogni modo dal parentame e dalla mala sorte è senza dubbio arduo, e l'autore sceglie di illustrare quanto accaduto dal punto di vista di Fantomius, che viaggiando nel tempo sembra manovrare i fili che portano Paperino a diventare Paperinik, non sappiamo ancora bene se più diabolico vendicatore o ladro gentiluomo anche lui, visto che, a quanto afferma lo stesso Lord Quackett, c'è bisogno di un Fantomius in ogni epoca. Il risultato finale non sembra essere convincente fino in fondo, dato che viene a mancare quella componente di rivalsa di Paperino che chi ha letto la storia originale ha ben presente.
L'argomento comunque meriterebbe una disgressione più approfondita, che ci auspichiamo di trattare separatamente nei prossimi giorni.
A seguire abbiamo Zio Paperone e il guazzabuglio linguistico (Panaro/Ermetti), storia di stampo classico e per la verità non troppo originale, con zio Paperone e nipoti in trasferta per accaparrarsi un affare e l'inciampo nei soliti malviventi che lo rapiscono per ottenere un riscatto: una risoluzione che all'interno dell'intera trama sembra alquanto deboluccia e la sensazione è che il finale sia arrivato all'improvviso.
Le due centrali, Gambadilegno e la fuga domestica (Zemelo/Del Conte) e Paperoga e l'invadente rampicante (Salati/Gatto), sono due storie brevi "allungate" però su più pagine di quanto forse sarebbe stato sufficiente. Quella con Gambadilegno è poco più di una gag allungata, e la seconda con Paperoga, per quanto più articolata, sembra veramente troppo portata per le lunghe.
Topolino, Pippo e l'invenzione del cucù (Deninotti/Vian) è invece una storia che rientra nel filone della macchina del tempo e dei paradossi temporali ad essa collegati. Questa volta Topolino e Pippo si recano nella Foresta Nera e dovranno evitare che un paradosso temporale cancelli l'esistenza degli orologi a cucù.
A chiudere il numero ci pensa Paperino e il segreto della 313 (Michelini/De Vita). La storia, originariamente apparsa nel 1995, viene qui riproposta (e per l'occasione divisa in due puntate) per accompagnare il gadget abbinato a Topolino in questo e nel prossimo numero, e si presenta fresca e piacevole come lo era anni fa. Vediamo qui raccontate le origini della 313 ai tempi in cui Paperino si trovava - come ci racconta lui stesso - in Messico per girare un film, situazione che ricalca quella di uno dei corti più famosi del nostro, Don Donald, uscito nel 1937.
A corollario delle storie, una breve intervista a Francesco Artibani che ci anticipa la storia della prossima settimana in cui torneranno due vecchie conoscenze: Gancio e Bruto.

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (30)
Esegui il login per votare

Topolino 3316

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

paolo87
Sceriffo di Valmitraglia
   (2)

  • ***
  • Post: 306
  • Novellino
    • Offline
    • Mostra profilo
   (2)
    Re:Topolino 3316
    Risposta #30: Giovedì 13 Giu 2019, 18:54:38
    Sicuramente avrà più palandrane, ma in Paperinik il diabolico vendicatore ha quella blu a risvolti rossi. E quando si ama molto qualcosa si fa attenzione anche a questo  ;)

    *

    piccolobush
    Flagello dei mari
    Moderatore
       (6)

    • *****
    • Post: 4236
      • Offline
      • Mostra profilo
       (6)
      Re:Topolino 3316
      Risposta #31: Giovedì 13 Giu 2019, 19:52:26
      Sicuramente avrà più palandrane, ma in Paperinik il diabolico vendicatore ha quella blu a risvolti rossi. E quando si ama molto qualcosa si fa attenzione anche a questo  ;)
      [Zac zac fate i bravi!]
      Davvero, alla luce di quanto dice Gervasio nei suoi interventi pubblici, di quanto dice lo stesso direttore nelle interviste, pure di quanto dice salimbeti che dimostra di essere bene informato sull'argomento, se il fine di tutto non era riscrivere le origini, ma solo rilanciare il paperinik originario ma aggiornato ai dettami odierni, qual era la necessità di riscriverle allora? Perché è una riscrittura, non si può nasconderlo. Non ci si è limitati a risolvere qualche incongruenza, si è stravolto totalmente il senso del personaggio: la storia avrebbe dovuto rappresentare il riscatto di Paperino, è diventata l'autocelebrazione di una macchietta.
      Aspetto le prossime storie con curiosità, spero sempre di essere sorpreso e sono anzi desideroso di ricredermi. [Cut]
      « Ultima modifica: Giovedì 13 Giu 2019, 23:36:01 da Gumi »

      *

      salimbeti
      Pifferosauro Uranifago

      • ***
      • Post: 441
      • W questo FORUM!!!
        • Offline
        • Mostra profilo

        Re:Topolino 3316
        Risposta #32: Giovedì 13 Giu 2019, 20:32:54

        Parli come se queste storie le avessi già lette. Ok. Spero bene che gli autori non abbiano intenzione di proseguire sul filone della riscrittura di tutte le prime avventure di Paperinik, che sarebbe una cosa di nessun senso e che presumo porterebbe a risultati ilari con autentici salti mortali censori. Ma se ci vien detto esplicitamente che questa è la storia delle vere origini di Paperinik, allora sono le vere origini di Paperinik punto e basta: questo processo di rinarrazione delle origini è un espediente molto comune nel fumetto seriale e in genere viene usato per lanciare una nuova testata o per rilanciare un personaggio (Pk Frittole, is that you?). Per questo motivo, non è possibile considerare questo un mero what if avvenuto in una dimensione parallela, un divertissement o che so io: è un nuovo inizio, di cui non c'era bisogno se l'intenzione era semplicemente quella di recuperare il Paperinik "vendicatore".
         
        Non le ho lette ma conosco le intenzioni dell'autore e della redazione.
        Possono essere considerate  le vere origini perchè un autore Disney  ha deciso di mostrarci dei retroscena non "inventati prima" non rinarrando ma semplicemente ampliando ed approfondendo quanto mostrato da Martina. Chi preferisce invece non considerare tale ampliamento è libero di farlo.   Le vere origini di Paperone sono quelle di Don Rosa?! Anche lui ha ampliato particolari, ha mostrato situazioni e motivazioni di certe scelte della vita di Paperone non creati o mostrati da Barks .
        Per te non c'era bisogno, per altri è stato semplicemente un mostrare e quindi scoprire elementi nuovi sulle origini di Paperinik.

        .
        Invece sì, è stato aggiunto l'intervento di Fantomius che nell'originale non c'era. E per me non ha senso, a parte forse uno: utilizzare a proprio uso e consumo l'occasione celebrativa di un personaggio molto amato per dare lustro a un personaggio di propria creazione che a questo punto diventa ufficialmente una Mary Sue.
        Questo è di nuovo un tuo punto di vista, per te non ha senso , per me e per altri lettori si, e sicuramente lo ha per l'autore. Riscrivere le origini per me significa cambiare radicalmente la vicenda es. Paperino trova il costume ed il diario  in un bidone sotto casa, oppure Arrivano gli alieni e gli danno il costume.
        Quello che ha mostrato Gervasio sono ampliamenti, retroscena non conosciuti non ha riscritto la storia non ha inventato una nuova creazione.
         Ma certo che Martina non l'ha mostrato e quindi !?  Mica Barks ha mostrato in che maniera Paperone ha trovato la numero uno! Mica ha immaginato che quella moneta americana potesse venire dal padre di Rockerduck e che la stessa Amelia viaggiando nel tempo  l'ha rimessa nella mano del giovane Paperone, e quindi? Don Rosa ha stravolto le origini di Paperone?  Ha semplicemente aggiunto dei retroscena e particolari di sua fantasia; che non si conoscevano , ma non ha stravolto la storia di base.
        Quale lustro?  che Paperinik fosse l'erede di Fantomius già lo si sapeva, Gervasio non ha neppure inventato Fantomius ne ha approfondito le vicende negli anni 20, se proprio vogliamo ha dato lustro ad un personaggio semi sconosciuto inventato da Martina, quindi dove stà il problema nell'utilizzarlo in una storia ideata da Martina?  Nel mostrare dei retroscena utilizzando tutti i personaggi della vicenda?  E se anche questa fosse considerata una sorta di "autocelebrazione" quale è il problema, un autore affermato lo può anche fare , non è mica il primo. Non è neppure scontato che si stata completamente una sua idea, potrebbe la redazione stessa aver commissionato a Gervasio un'ampliamento delle origini di Paperinik in cui bisognava coinvolgere direttamente Fantomius, e lui ha fatto del suo meglio senza riscrivere completamente le origini ma solo gli "sconosciuti retroscena" non mostrati da Martina.   

        *

        salimbeti
        Pifferosauro Uranifago

        • ***
        • Post: 441
        • W questo FORUM!!!
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re:Topolino 3316
          Risposta #33: Giovedì 13 Giu 2019, 21:04:41

          Davvero, alla luce di quanto dice Gervasio nei suoi interventi pubblici, di quanto dice lo stesso direttore nelle interviste, pure di quanto dice salimbeti che dimostra di essere bene informato sull'argomento, se il fine di tutto non era riscrivere le origini, ma solo rilanciare il paperinik originario ma aggiornato ai dettami odierni, qual era la necessità di riscriverle allora? Perché è una riscrittura, non si può nasconderlo. Non ci si è limitati a risolvere qualche incongruenza, si è stravolto totalmente il senso del personaggio: la storia avrebbe dovuto rappresentare il riscatto di Paperino, è diventata l'autocelebrazione di una macchietta.
          Aspetto le prossime storie con curiosità, spero sempre di essere sorpreso e sono anzi desideroso di ricredermi.

          Il fine non è solo quello di rilanciare il Paperinik originario, quello lo potevano fare in qualsiasi momento, semplicemente creando più storie "vendicative" rispetto a quelle "superoistiche" .
          Questa storia è stata creata con l'intento (in occasione dei 50 anni di Paperinik) di mostrare dei retroscena "sconosciuti" della prima avventura, è stata poi colta  l'occasione per collegare tale storia con la decisione del nuovo direttore di ricominciare a produrre storie con un Paperinik vendicatore.
          Perchè no ? Chi decide se c'è necessità o meno? Lo scopo non era solo quello di risolvere le incongruenze ma di mostrare retroscena non conosciuti. Perchè il senso del personaggio è stato stravolto? Paperinik ha fatto le stesse cose della storia originale mica è stato rappresentato come un supereroe addestrato dagli alieni? Il fatto che certe situazioni siano state "create" da Fantomius mica stravolge il carattere del Personaggio Paperino non lo sa neppure!
          Persino nella vita reale ci sono situazioni in cui si crede di aver realizzato certe cose per banale  fortuna e poi si scopre che inizialmente un amico od un familiare ci ha "pilotato" nel fare certe scelte o ci ha in segreto aiutato. e quindi che significa che quello che siamo diventati perde di valore?
          Certo quello che non ci piace deve per forza diventare macchietta! Se una cosa non riesco a sopportarla la devo svalutare, il problema non è mio e della mia personale interpretazione ma della cosa che è chiaramente  sbagliata !
          Quando basterebbe semplicemente dire che per un gusto del tutto personale preferivo che Paperino fosse diventato Paperinik per un banale errore del postino e non per un piano organizzato da Fantomius. Benissimo è un parere rispettabilissimo.
          Altri lettori (e lo stesso autore) preferiscono invece che Paperinik sia nato (sempre rispettando la sequenza delle vicende originali) per un preciso  "dietro le quinte" (non mostrate da Martina)  di Fantomius e non per un banale errore del postino!

          « Ultima modifica: Giovedì 13 Giu 2019, 23:48:17 da Paperinika »

          *

          luciochef
          Ombronauta
             (2)

          • ****
          • Post: 742
            • Offline
            • Mostra profilo
             (2)
            Re:Topolino 3316
            Risposta #34: Giovedì 13 Giu 2019, 22:16:37
            Non voglio entrare nella discussione per fare necessariamente da paciere o per arrogarmi il ruolo di difensore d'ufficio di nessuna delle parti in causa. Ma temo, almeno sospetto, che la scintilla della diatriba sia partita da un fraintendimento (o almeno io così l'ho letto...).
            Paolo87 quando parlava di amore nel suo commento di inizio pagina credo che si riferisse al SUO di amore per la storia originaria di Paperinik. Un amore tanto viscerale da portarlo a scovare anche le più piccole incongruenze (come quella della palandrana che lo ha "spiazzato" ).
            Io sono un cattivo... e questo è bello! Io non sarò mai un buono e questo non è brutto! Io non vorrei essere nessun altro... a parte me.

            *

            paolo87
            Sceriffo di Valmitraglia

            • ***
            • Post: 306
            • Novellino
              • Offline
              • Mostra profilo

              Re:Topolino 3316
              Risposta #35: Giovedì 13 Giu 2019, 22:21:32
              Non voglio entrare nella discussione per fare necessariamente da paciere o per arrogarmi il ruolo di difensore d'ufficio di nessuna delle parti in causa. Ma temo, almeno sospetto, che la scintilla della diatriba sia partita da un fraintendimento (o almeno io così l'ho letto...).
              Paolo87 quando parlava di amore nel suo commento di inizio pagina credo che si riferisse al SUO di amore per la storia originaria di Paperinik. Un amore tanto viscerale da portarlo a scovare anche le più piccole incongruenze (come quella della palandrana che lo ha "spiazzato" ).
              Intendevo proprio questo, infatti 😄

              *

              luciochef
              Ombronauta
                 (6)

              • ****
              • Post: 742
                • Offline
                • Mostra profilo
                 (6)
                Re:Topolino 3316
                Risposta #36: Giovedì 13 Giu 2019, 22:47:36
                Vorrei poi aggiungere alcune considerazioni sparse....
                Già altre volte si sono avuti battibeccucci spigolosi con alcuni autori e MG non è stato da meno e non si è tirato indietro.
                Comunque poi, dopo aver esposto ognuno le proprie posizioni con la dovuta educazione, si è ritornati sui binari del buonsenso.
                Gervasio è un autore troppo scafato per non sapere che il lavoro esposto in pubblico, soprattutto se tocca alcune pietre miliari, è facilmente sottoposto a critiche.
                Ovviamente queste devono essere poste nel giusto modo e veicolate col giusto linguaggio.
                È sacrosanto chiedere rispetto per il proprio lavoro. Ma altrettanto sacrosanto è tributare lo stesso rispetto ai tantissimi altri utenti presenti sul forum. Utenti che, con la chiosa finale in cui si prospettano commenti su altri lidi, vengono ingiustamente (a mio modo di vedere eh...) penalizzati e sminuiti nella passione che ognuno rivolge verso il mondo del fumetto.
                Nella vita non si può piacere a tutti e non si può avere simpatia per tutti.
                Ma la bravura sta nel non fare di tutta l'erba un fascio....
                Io sono un cattivo... e questo è bello! Io non sarò mai un buono e questo non è brutto! Io non vorrei essere nessun altro... a parte me.

                *

                V
                Dittatore di Saturno
                   (8)

                • *****
                • Post: 3289
                • Torino
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                   (8)
                  Re:Topolino 3316
                  Risposta #37: Giovedì 13 Giu 2019, 22:50:16
                  Non vedo nessuna offesa in una discussione forte, animata ma pacata e sempre ben giustificata. Non ho trovato parole volgari o azioni malevoli, a parte uno. Penso che il Papersera sia il luogo dove più si rispetta il lavoro del fumetto disney, è lo dimostra con le sue molteplici iniziative. Le critiche, quando motivate,  devono sempre essere ben accette.
                  Dato che l'autore è qui presente, forse vuole sciogliermi un dubbio: perché fantomius consegna villa rosa a Paperino lasciando però all'indirizzo, e sul carteggio, il nome di Gastone? Nella storia di Martina era un modo fortuito per Paperino per riscattarsi contro l'antipatico Gastone, ma in questa rilettura?
                   Purtroppo, quello che manca in questa storia, reboot a tutti gli effetti, sono proprio le ragioni e le motivazioni di Paperino. Tutto succede perché cosi dev'essere. Ed è un peccato, dato che sia lui che Paperinik vanno in secondo piano, a tutto vantaggio di Fantomius. Strano modo di festeggiare i 50 anni del vecchio martello targato....
                  Quando hai capito che è tutto uno scherzo, essere Il Comico è l'unica cosa sensata.
                  Watchmen, Alan Moore and Dave Gibbons

                  Disney Compendium Don Rosa: http://www.ilsollazzo.com/c/disney/lista/fumetti-donrosa

                  Il mio mercatino: http://www.papersera.net/forum/index.php/topic,6635.0.html

                  *

                  Scrooge4
                  Visir di Papatoa
                  Moderatore
                     (3)

                  • *****
                  • Post: 2076
                  • Barks The Best!
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                     (3)
                    Re:Topolino 3316
                    Risposta #38: Giovedì 13 Giu 2019, 23:21:43
                    Personalmente non condivido affatto i commenti sdegnati che ho avuto modo di leggere in questi giorni riguardo a "Paperinik, tutto cominciò così". Non dico che la storia mi abbia entusiasmato, ma l'ho trovata comunque gradevole. Non è che un omaggio da parte di un autore appassionato del personaggio (Paperinik) e della sua personale versione di quello che oggi è a tutti gli effetti un "suo" personaggio (Fantomius). Ci sta, e come tale andrebbe preso.
                    Un approccio che a me ha ricordato "Il Re Leone 3", con la storia del film originale rivista con gli occhi di due personaggi (Timon e Pumbaa) che, in quella versione, dimostravano di essere stati artefici di situazioni a cui erano totalmente estranei nella storia d'origine.

                    Dopo scriverò un commento più articolato, ma preferisco di gran lunga attenermi alla versione originale e credere che sia stata la casualità, comunque corroborata dal fortissimo senso di rivalsa di Paperino per riscattarsi di umiliazioni e dileggi, che qui non vediamo, è addirittura sparito il lavoro degradante che Paperone voleva offrire al nipote, rendendo così ingiustificata qualsiasi sua azione mirata a colpirlo, piuttosto che un piano orchestrato dal solito, infallibile Fantomius, dove ogni tassello va al suo posto senza colpo ferire, anche quelli più azzardati e rischiosi come il ritrovamento del diario o la creazione della maschere da parte di Archimede, e dove ogni personaggio è manovrato alla perfezione, da vero deus ex machina qual è ormai diventato, e lo dico con dispiacere perchè lo preferivo di gran lunga nella sua versione iniziale.

                    Questo è l'approccio alla storia che capisco (e condivido) meno di tutti. Ovviamente "Paperinik, tutto cominciò così" è direttamente destinata a chi ha letto e conosce perfettamente "Paperinik il diabolico vendicatore". Il lettore sa da cosa voleva riscattarsi Paperino, sa cosa lo induce a vendicarsi, sa quale lavoro stava per offrirgli lo zio, ... Gervasio non offre una lettura alternativa. Racconta la stessa storia con gli occhi di un attore/spettatore esterno offrendo un inedito punto di vista.
                    Per me gradevole, che ad altri può non piacere. Ma che di certo non rovina nulla della storia originale. Come di certo nessuno ha cambiato il proprio approccio con "Il Re Leone" considerando che nella scena del battesimo di Simba gli animali si inchinano per imitare i rinoceronti svenuti per le flatulenze di Pumbaa.
                    Marco Travaglini


                    *

                    MG
                    Pifferosauro Uranifago
                       (2)

                    • ***
                    • Post: 370
                    • Nuovo utente
                      • Offline
                      • Mostra profilo
                       (2)
                      Re:Topolino 3316
                      Risposta #39: Giovedì 13 Giu 2019, 23:35:31
                      Ciao a tutti gli utenti del forum educati e cortesi (e sono tanti). Scrivo proprio per voi. Per dirvi che non potrò intervenire perché il
                      mio amato lavoro mi prende il grosso del tempo ma ci tengo a dire che se posso leggerò i vostri commenti e che le critiche (così come gli apprezzamenti) sono graditi in quanto fonte di interesse. Magari poi ci troveremo in qualche fiera. In ogni caso tutto i vostri dubbi col tempo saranno dissipati. Vi prego solo di non scadere nell’offesa. Ma so che gli amministratori vigilano come novelli Paperinik pronti all’intervento. Grazie a tutti per il vostro impegno nel seguire Topolino in modo così appassionato. A presto!

                      *

                      Cornelius Coot
                      Imperatore della Calidornia
                         (2)

                      • ******
                      • Post: 10009
                      • Mais dire Mais
                        • Offline
                        • Mostra profilo
                         (2)
                        Re:Topolino 3316
                        Risposta #40: Giovedì 13 Giu 2019, 23:54:46
                        Come scritto più volte, il Paperino di Martina e quello di Gervasio fanno esattamente le stesse cose, con la differenza che il primo affronta situazioni casuali (potremmo dire anche 'fortunate') mentre il secondo vive situazioni 'pilotate' dal suo 'maestro'. E siccome Paperinik sarà inizialmente un allievo di Fantomius (grazie al suo diario e al suo covo segreto sotto la villa distrutta), ecco che la 'nuova realtà delle cose' (se così vogliamo chiamarla) non mi scandalizza più di tanto. Cambiare 'stile di vita' (almeno in certe occasioni) è comunque un riscatto per un povero papero vessato da tutti: che questo cambiamento sia dipeso dalla casualità (o fortuna) o dalla mano 'esperta' di un ladro gentiluomo (è una fortuna anche questa, se vogliamo, ma non del tutto casuale: c'è del merito) cambia poco circa il riscatto e la vendetta poi gustati.

                        A Paperino resta l'indiscusso merito di essere stato all'altezza della nuova situazione (e anche più, considerando gli sviluppi pikappici) che non gli può essere tolto neanche con queste differenti 'dietro le quinte'. Se fino a ieri si pensava fosse diventato 'eroe per caso', adesso sappiamo (per chi vuole accettare il reboot) che è stato scelto appositamente dal suo maestro e questa appare una differenza non da poco, che amplia i suoi meriti pregressi. Non solo perché giudicato un fannullone, ma anche per la determinazione che John vede nei suoi occhi quando esce dal laboratorio di Archimede con le maschere dei parenti che utilizzerà a breve, tanto da fargli pensare "Sono sempre più convinto di aver fatto la scelta giusta!". E in altri momenti: "Bravo! Proprio quello che avrei fatto io!" - "Ottima mossa il paraurti allungabile!". Insomma: una promozione sul campo!

                        Una cosa non ho ben capito ma dovrei rileggere la storia originale: Fantomius precede gli altri a Villa Rosa per portar via la prova del misfatto e per non far incolpare Paperino, neo Paperinik (il materasso di Paperone rubatogli mentre dormiva) ma non riesce a fare in tempo, decidendo così di rimettere sul camino quella candela esplosiva che prima aveva levato ritenendola pericolosa per la sua villa (per quanto abbandonata e degradata). Ma per far incastrare Gastone (che sta entrando a Villa Rosa) decide di rimetterla in vista sapendo che la sua magione esploderà (una 'soluzione dolorosa', pensa il Lord). C'era davvero bisogno di distruggerla? Gastone non poteva essere comunque accusato (per quanto ingiustamente) solo per il fatto di aver voluto precedere tutti (insospettendo Paperone) e poi essere trovato a Villa Rosa con il materasso (che magari gli altri potevano pensare volesse nascondere meglio senza esserci riuscito)?
                        « Ultima modifica: Venerdì 14 Giu 2019, 13:22:07 da Cornelius Coot »

                        *

                        Fillo Sganga
                        Visir di Papatoa
                           (4)

                        • *****
                        • Post: 2402
                        • ex turk182
                          • Offline
                          • Mostra profilo
                           (4)
                          Re:Topolino 3316
                          Risposta #41: Venerdì 14 Giu 2019, 07:44:49
                          a prescindere dal mio pensiero sulla storia del prode Gervasio, che ho già commentato nelle passate pagine, mi sento di aggiungere che ben vengano storie di questo tipo...visto che FINALMENTE è ripartita una bella discussione come non si faceva da un po'...cè a chi piace e a chi no..(come il pesce ratto di Filiniana Memoria)...speriamo quindi di vedere sul topo altre storie capaci di suscitare interesse e una sana discussione qui :-)

                          *

                          Max
                          Cugino di Alf
                             (1)

                          • ****
                          • Post: 1072
                          • Appassionato Disney
                            • Offline
                            • Mostra profilo
                             (1)
                            Re:Topolino 3316
                            Risposta #42: Venerdì 14 Giu 2019, 09:20:16
                            Mah. Trovo certe critiche a dir poco assurde, e soprattutto riguardanti più il genere che la storia in sé, facendone una questione di approvazione personale dello stesso. Personalmente non trovo nulla di male in una iniziativa simile, specialmente se realizzata in modo qualitativamente elevato come è riuscito a fare Gervasio: se vanno trovati difetti, sono da ricercare, credo, nel ritmo un po' troppo accelerato per apparire genuino, dovuto però al limite di pagine, ragion per cui non è imputabile all'autore che ha fatto un lavoro eccellente di sintesi.
                            Un altro particolare non poco importante, ed a quanto pare poco notato, è l'assenza di qualsiasi riferimento a Diabolik nelle pagine introduttive: ciò è assolutamente fuorviante, perché Paperinik, sebbene abbia mantello e identità segreta da supereroe, non solo non è tale in quanto non possiede poteri speciali ma solo strumenti tecnologici, ma è stato creato, anche nel nome, su chiara ispirazione al famoso personaggio delle sorelle Giussani, che in quegli anni era davvero molto popolare. Ne sono un riferimento spiccato le maschere utilizzate per sostituirsi ad altre persone ed anche l'auto equipaggiata con vari trucchi utili a seminare gli inseguitori. Altra chiara ispirazione è quella al personaggio francese Phantomas, da cui l'ormai noto Fantomius. Non leggevo da anni la prima storia di Paperinik ed il confrontarla ora me ne ha ricordato la particolarità di quella storia, che lasciava diversi vuoti da riempire, quasi (o proprio?) volutamente. Dobbiamo apprezzare, perciò, anche Martina che li ha lasciati, consentendo a Gervasio di realizzare la sua saga di Fantomius e questa storia che li riempie definitivamente.
                            « Ultima modifica: Venerdì 14 Giu 2019, 09:24:25 da Max »

                            *

                            Ladro Gentiluomo
                            Evroniano
                               (4)

                            • **
                            • Post: 116
                            • Lord John Lamont Quackett
                              • Offline
                              • Mostra profilo
                               (4)
                              Re:Topolino 3316
                              Risposta #43: Venerdì 14 Giu 2019, 10:09:20
                              Sinceramente il numero non mi ha entusiasmato (esclusa la storia del segreto della 313) sono rimasto deluso in particolar modo del remake delle origini di paperinik la scelta di riusare un viaggio nel tempo di Fantomius l’ho vista un po’ forzata e ripetitiva dato un loro incontro nella storia i 2 vendicatori
                              Una storia tanto interessante con un autore come Gervasio poteva essere di qualità MOLTO superiore
                              Perché Fantomius si è un ladro ma gentiluomo

                              *

                              Scrooge4
                              Visir di Papatoa
                              Moderatore
                                 (2)

                              • *****
                              • Post: 2076
                              • Barks The Best!
                                • Offline
                                • Mostra profilo
                                 (2)
                                Re:Topolino 3316
                                Risposta #44: Venerdì 14 Giu 2019, 11:22:29
                                Un altro particolare non poco importante, ed a quanto pare poco notato, è l'assenza di qualsiasi riferimento a Diabolik nelle pagine introduttive

                                Diabolik a parte, anch'io ho trovato le pagine introduttive veramente lacunose. Chi non conosce "Paperinik il diabolico vendicatore" non riuscirebbe mai a farsi un'idea del significato e dei passaggi fondamentali della storia da quella sintesi.
                                Marco Travaglini


                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.