Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
5 | |
5 | |
4 | |
3 | |
3 | |
5 | |
5 | |
4 | |
5 | |
5 | |
4 | |
3 | |
Topolino 3317 - Recensione di Chen Dai-Lem

Apriamo il commento a questo numero con la citazione dedicata alla nostra Associazione che, come da tradizione, in occasione della Mostra Mercato del Fumetto di Reggio Emilia, ha consegnato il Premio Papersera, giunto alla 14a edizione, all'eclettico sceneggiatore sardo Bruno Enna. Ringraziamo il direttore Bertani per aver partecipato con noi alla bella giornata e per averci riservato uno spazio all'interno dell'amato settimanale, citando inoltre il Premio Albertarelli consegnato dall'ANAFI al "nostro" Emmanuele Baccinelli e al Premio di referendum come "Miglior autore completo" assegnato, invece, a Silvia Ziche.
Nel suo editoriale, invece, il direttore annuncia che a luglio ci terrà  compagnia una storia a puntate di Marco Bosco, abbinata ad un concorso a premi, in cui bisognerà  risolvere un intricato enigma.
In questo numero, invece, troviamo in apertura la storia Topolino e il settimo corvo, disegnata da Lorenzo Pastrovicchio e scritta da Francesco Artibani. Una curiosità è che lo sceneggiatore aveva già  anticipato l'uscita della storia proprio sul nostro forum nel lontano 2013; ci sono voluti ben 6 anni per vederla pubblicata! La trama vede Topolino che, arrivato a Londra per aiutare l'amico Gancio a salvare il figlio adottivo Bruto, deve sventare un tentativo di rapina ai gioielli della corona. Anche in questo caso vediamo la bravura degli autori nel creare un giallo che riesce a tenere il lettore con il fiato sospeso; la storia strizza l'occhio agli appassionati, citando il primo incontro tra Gancio e Bruto, pur senza approfondirlo ed essendo godibile anche per chi non avesse letto Topolino e il rampollo di Gancio di Scarpa (rimandiamo, per approfondire, a un articolo dettagliato su Topolino e il settimo corvo da parte della nostra Redazione).
Molto carina è anche la breve Archimede e la creatività originale (Zemelo/Molinari), dove l'inventore più celebre di Paperopoli si trova ad inventare un robottino che risulta essere tanto pedante quanto simpatico!
Meno riuscita è invece Paperoga e la disarmonia musicale universale (D'Antona/Marini), dove Paperoga persegue una delle sue idee strampalate, facendo suonare gli oggetti della città e creando, appunto, suoni disarmonici. La trama probabilmente si sarebbe adattata meglio ad una storia breve, l'averla dilungata per quasi 30 tavole ha finito per renderla un po' sconclusionata.
Non brilla neanche Zio Paperone, Rockerduck e la corsa a Point Nemo (Camerini/Migheli), dove ci troviamo di fronte all'ennesima sfida tra i due paperi più ricchi di Paperopoli. Il fatto che nessuno dei due riesca a prevalere sull'altro rende una trama poco originale anche un po' fiacca, e non aiutano i disegni di Roberta Migheli, che rende tutti i personaggi bassi e schiacciati.
Possiamo comunque rifarci gli occhi ammirando i meravigliosi disegni di Massimo De Vita, nella conclusione di Paperino e il segreto della 313 (Michelini/De Vita), pubblicata come la scorsa settimana per trainare la seconda parte del gadget abbinato.
Per quanto riguarda i redazionali, citiamo un articolo che approfondisce l'uscita di Toy Story 4, prevista per il 26 giugno, e uno spazio dedicato all'anteprima di Fantomius, che tornerà  con una nuova avventura nel prossimo numero.

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (22)
Esegui il login per votare

Topolino 3323

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

doppio segreto
Gran Mogol
   (4)

  • ***
  • Post: 580
  • Topolino primo amore che non si scorda mai
    • Offline
    • Mostra profilo
   (4)
    Re:Topolino 3323
    Risposta #30: Lunedì 5 Ago 2019, 18:41:18
    L'Enigma della lettera dal Passato  -  Mistero svelato   (5° episodio)
    Un finale psicologicamente interessante anche se non mi ha entusiasmato. Fra car can utilizzate regolarmente in altre occasioni e marchingegni vari in situazioni speciali, la mente di Archimede è fin troppo 'strapazzata'. Non sapevo che in estate gli affari languissero (come da dialogo fra Battista e Miss Paperett). Finale ultra buonista dove la fila dei  'cattivi' è ulteriormente ridimensionata (assenza di Cuordipietra, passaggio di Rockerduck fra i 'buoni', il tutto compensato in parte dall'aggregazione di Intellettuale 176).
    Una nota sicuramente positiva, le matite di Vitale Mangiatordi.
    Certo che mi ha fatto veramente una gran butta impressione vedere la sfilata dei personaggi che lasciano il deposito al suono della frase di Paperone "Avere intorno tante persone care che si preoccupano per me" ... e fra loro c'è Rockerduck.
    Se avessi dato retta al mio primo impulso, avrei buttato nel cestino il giornaletto!


    Tu lo chiami "buonismo" ma in realtà, dal mio punto di vista, si chiama ennesimo tradimento di quelli che sono i sentimenti reali che governano la comunità su cui si basa il fumetto disneyano. Ogni volta che accadono cose di questo genere, spero si sia toccato il fondo ma, con estremo rammarico, devo convenire che si tratta di un pozzo senza fondo.
    Sei una brava persona Topolino. E' questo il tuo guaio (Vera Ackerman)

    *

    Cornelius Coot
    Sapiente Ciminiano

    • ******
    • Post: 9759
    • Mais dire Mais
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re:Topolino 3323
      Risposta #31: Lunedì 5 Ago 2019, 19:12:10
      Tu lo chiami "buonismo" ma in realtà, dal mio punto di vista, si chiama ennesimo tradimento di quelli che sono i sentimenti reali che governano la comunità su cui si basa il fumetto disneyano. Ogni volta che accadono cose di questo genere, spero si sia toccato il fondo ma, con estremo rammarico, devo convenire che si tratta di un pozzo senza fondo.
      In effetti la particolare posizione di RK si sarebbe potuta gestire diversamente. Per quanto possano scorrere fiumi di antipatia, veleno, odio, invidia... fra due rivali, due nemici, due concorrenti ci può stare che l'improvvisa scomparsa di uno spiazzi l'altro: si è talmente abituati alle sfide (con un degno antagonista) che la perdita di tutto ciò può essere vissuta anche 'traumaticamente' da chi è rimasto. Però, proprio per questo, RK sarebbe potuto restare alla finestra (se proprio non voleva partecipare alla 'caccia al tesoro' con Amelia e i Bassotti, visti anche i risultati di precedenti esperienze), aspettando lo scorrere degli eventi. Senza mischiarsi con parenti e amici di Paperone, sicuramente sospettosi di lui, non vedendolo di buon occhio (ma anche su questo aspetto mi pare si sia in parte glissato).
      E magari, parallelamente alla discesa finale degli amici dalla collina, aprire un occhiello con RK che, aprendo il giornale, dice a Lusky o ai colleghi del Club dei Miliardari che c'è una 'buona notizia' (la ricomparsa dello storico rivale): in questo caso la 'umanizzazione' di John D. (operazione di lungo corso) sarebbe stata più realistica e meno ridicola.
      « Ultima modifica: Lunedì 5 Ago 2019, 19:52:56 da Cornelius Coot »

      *

      Andy98
      Evroniano
         (3)

      • **
      • Post: 102
        • Offline
        • Mostra profilo
         (3)
        Re:Topolino 3323
        Risposta #32: Lunedì 5 Ago 2019, 23:51:45
        Certo che mi ha fatto veramente una gran butta impressione vedere la sfilata dei personaggi che lasciano il deposito al suono della frase di Paperone "Avere intorno tante persone care che si preoccupano per me" ... e fra loro c'è Rockerduck.
        Se avessi dato retta al mio primo impulso, avrei buttato nel cestino il giornaletto!


        Tu lo chiami "buonismo" ma in realtà, dal mio punto di vista, si chiama ennesimo tradimento di quelli che sono i sentimenti reali che governano la comunità su cui si basa il fumetto disneyano. Ogni volta che accadono cose di questo genere, spero si sia toccato il fondo ma, con estremo rammarico, devo convenire che si tratta di un pozzo senza fondo.

        Rockerduck che sfila nelle schiere dei "buoni" è l'ennesimo colpo inflitto ad uno dei più interessanti antagonisti di Paperone.
        Nonostante l'ottimo lavoro fatto da Stabile - mi ripeterò, è vero, ma in questo caso è necessario rimarcarlo - mi pare che ci sia stata un'inversione preoccupante, oserei dire allarmante, nel modo di intendere il personaggio: suonava già patetico di suo che prendesse parte alla ricerca solo perché "si annoiasse a fare affari senza un rivale", eppure l'avrei accettato se fosse stata una menzogna per guadagnarsi la "fiducia" dei parenti di Paperone. Mi sarei aspettato che ad un certo punto prendesse in scacco tutti quanti e rubasse il "tesoro" pur di dimostrare a tutti, soprattutto a se stesso e a Paperone, di essere il migliore, e sarebbe stato l'atteggiamento più naturale per il personaggio.
        Non dimentichiamoci che in Italia si tende a separare la figura di Famedoro da quella di Rockerduck, ma questo non perché al primo possa essere concessa ogni forma di scorrettezza, mentre il secondo sia solo un rivale sleale però fondamentalmente buono, bensì per dare a Paperone due forme di antagonismo diverse che ne arricchiscono il personaggio e ce lo rendono ancora più vicino - sicché Famedoro potrebbe anche essere pensato come una "proiezione oscura" di Paperone, cosa che Rockerduck, per passato e per status sociale, non potrà mai essere.
        Spero che questo sia un caso isolato, magari dovuto ad una storia già fragile nelle sue fondamenta e fin troppo piena di personaggi, che pertanto non poteva permettersi di investire vignette per trattare determinate questioni, giacché ritengo che una conversione di Rockerduck sia pressoché impossibile, anche per questioni di equilibrio, in quanto personaggio con un allineamento ben preciso in mezzo a quelle eccezioni che lo vedono (forzatamente) collaborare con Paperone. Abbiamo già perso i Bassotti, Gastone, Brigitta, Filo Sganga, non c'è bisogno di perdere anche Rockerduck.
        « Ultima modifica: Lunedì 5 Ago 2019, 23:53:46 da Andy98 »

         

        Dati personali, cookies e GDPR

        Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

        Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

        Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.