Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
5 | |
5 | |
4 | |
3 | |
3 | |
5 | |
5 | |
4 | |
5 | |
5 | |
4 | |
3 | |
Topolino 3317 - Recensione di Chen Dai-Lem

Apriamo il commento a questo numero con la citazione dedicata alla nostra Associazione che, come da tradizione, in occasione della Mostra Mercato del Fumetto di Reggio Emilia, ha consegnato il Premio Papersera, giunto alla 14a edizione, all'eclettico sceneggiatore sardo Bruno Enna. Ringraziamo il direttore Bertani per aver partecipato con noi alla bella giornata e per averci riservato uno spazio all'interno dell'amato settimanale, citando inoltre il Premio Albertarelli consegnato dall'ANAFI al "nostro" Emmanuele Baccinelli e al Premio di referendum come "Miglior autore completo" assegnato, invece, a Silvia Ziche.
Nel suo editoriale, invece, il direttore annuncia che a luglio ci terrà  compagnia una storia a puntate di Marco Bosco, abbinata ad un concorso a premi, in cui bisognerà  risolvere un intricato enigma.
In questo numero, invece, troviamo in apertura la storia Topolino e il settimo corvo, disegnata da Lorenzo Pastrovicchio e scritta da Francesco Artibani. Una curiosità è che lo sceneggiatore aveva già  anticipato l'uscita della storia proprio sul nostro forum nel lontano 2013; ci sono voluti ben 6 anni per vederla pubblicata! La trama vede Topolino che, arrivato a Londra per aiutare l'amico Gancio a salvare il figlio adottivo Bruto, deve sventare un tentativo di rapina ai gioielli della corona. Anche in questo caso vediamo la bravura degli autori nel creare un giallo che riesce a tenere il lettore con il fiato sospeso; la storia strizza l'occhio agli appassionati, citando il primo incontro tra Gancio e Bruto, pur senza approfondirlo ed essendo godibile anche per chi non avesse letto Topolino e il rampollo di Gancio di Scarpa (rimandiamo, per approfondire, a un articolo dettagliato su Topolino e il settimo corvo da parte della nostra Redazione).
Molto carina è anche la breve Archimede e la creatività originale (Zemelo/Molinari), dove l'inventore più celebre di Paperopoli si trova ad inventare un robottino che risulta essere tanto pedante quanto simpatico!
Meno riuscita è invece Paperoga e la disarmonia musicale universale (D'Antona/Marini), dove Paperoga persegue una delle sue idee strampalate, facendo suonare gli oggetti della città e creando, appunto, suoni disarmonici. La trama probabilmente si sarebbe adattata meglio ad una storia breve, l'averla dilungata per quasi 30 tavole ha finito per renderla un po' sconclusionata.
Non brilla neanche Zio Paperone, Rockerduck e la corsa a Point Nemo (Camerini/Migheli), dove ci troviamo di fronte all'ennesima sfida tra i due paperi più ricchi di Paperopoli. Il fatto che nessuno dei due riesca a prevalere sull'altro rende una trama poco originale anche un po' fiacca, e non aiutano i disegni di Roberta Migheli, che rende tutti i personaggi bassi e schiacciati.
Possiamo comunque rifarci gli occhi ammirando i meravigliosi disegni di Massimo De Vita, nella conclusione di Paperino e il segreto della 313 (Michelini/De Vita), pubblicata come la scorsa settimana per trainare la seconda parte del gadget abbinato.
Per quanto riguarda i redazionali, citiamo un articolo che approfondisce l'uscita di Toy Story 4, prevista per il 26 giugno, e uno spazio dedicato all'anteprima di Fantomius, che tornerà  con una nuova avventura nel prossimo numero.

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (22)
Esegui il login per votare

Topolino 3317

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

ilFumettista
Papero del Mistero

  • **
  • Post: 201
  • Non prendetevi troppo sul serio...
    • Offline
    • Mostra profilo

    Re:Topolino 3317
    Risposta #15: Venerdì 21 Giu 2019, 09:57:54
    Topolino 3317
    Un bel numero, questo, con soli pochi punti deboli. In copertina, il Topo e Gancio sono sott'acqua, no? Perché non hanno la maschera? Gancio si potrebbe essere trasformato temporaneamente in cormorano, ma Mickey?
     
    Topolino e il settimo corvo
    Francesco Artibani ci regala questa bella avventura dai toni un po' scarpiani, tanto che durante la lettura pensavo che la storia sarebbe potuta essere di Casty. Finalmente un cattivo serio, un rapporto padre-figlioccio approfondito, un nuovo aiutante dei nostri protagonisti e la ripresa di un personaggio che era apparso solo nella storia a cui questa due-tempi fa riferimento. Ogni scena è ben architettata e non ho trovato pesanti le censure, fatte male, perché poi infatti la pistola compare e soprattutto viene maneggiata da Gancio. Il Pastro non delude mai, non c'è che dire.

    Zio Paperone, Rockerduck e la corsa a Point Nemo
    Anche questa storia mi è piaciuta molto, forse perché ero rallegrato dalla rubrica And the winner is..., forse perché in una sola vignetta, l'ultima di pagina 87, c'è racchiuso a grandi linee il carattere di Paperone («Sono troppo buono, nonostante mi disegnino così avaro»), che ironizza anche sul lavoro di alcuni autori che definiscono lo Zione come uno spilorcio. I disegni della Migheli sono piacevolissimi alla vista, nonostante l'autrice abbia uno stile che vedo molto bambinesco e un po' schiacciato (i personaggi sono eccessivamente bassi).

    Archimede e la creatività artificiale
    Storia completamente inutile, non mi ha fatto ridere, i disegni lasciano indifferenti, col becco di Archimede in alcune occasioni deformato.
    Anzi, una cosa sola mi ha fatto ridere:
    Spoiler: mostra
    le espressioni e le battute della vignetta dell'ornitorinco.


    Paperopoli Film Festival - Paperoga e la disarmonia musicale universale
    Nuova storia del ciclo filmico, anche questa molto bella, D'Antona è una sicurezza per il Topo perché quest'anno di lui si sta pubblicando molto, e tutte cose di qualità. La sua nona storia del 2019 vede come cattivi Rockerduck e i Bassotti,
    Spoiler: mostra
    anche se il primo è solo un pretesto per far gareggiare Paperone nel campo delle colonne sonore.
    L' inedita musicista poteva essere sostituita da Paperetta, magari trascinandosi dietro anche Beckett, che è davvero un musicante (sarebbe stata anche la sua prima storia italiana). Tutto sommato una bella storia, che ha come protagonista un personaggio usato sempre più spesso e che non manca mai da ogni numero.

    Paperino e il segreto della 313
    Parte Seconda
    Continua l'avventura inedita, molto commovente -*sniff*-, da cui potrei far partire un parallelo con la storia d'apertura, dato che entrambe approfondiscono un rapporto inusuale, ed entrambe hanno nel secondo tempo il titolo, che era grande, rimpicciolito in alto a sinistra nella prima tavola. Sì, sono cavolate, lo so.

    Nel numero prossimo arriva un alto VIP, Ligabue, che ci farà una «sorpresa a suon di musica», e al quale viene dedicata la copertina (Perina, giusto?). In più la pistola a spruzzo di DoubleDuck (sono avverso all'inglese), che non è stata annunciata da nessuna parte, giusto? Nel 3318 ben tre nuovi episodi di saghe: Fantomius, PIA e le brevi Topolino eroe per caso.
    Voto
    -ilFu
    « Ultima modifica: Mercoledì 7 Ago 2019, 17:14:03 da ilFumettista »

    *

    Gumi
    Cugino di Alf
    Moderatore
       (4)

    • ****
    • Post: 1340
      • Offline
      • Mostra profilo
       (4)
      Re:Topolino 3317
      Risposta #16: Venerdì 21 Giu 2019, 14:44:58
      n cui sono palesemente osservabili le spine per la birra, i boccali e i bicchieroni pieni della bionda  (o rossa) bevanda al luppolo!

      Ti stai certamente ingannando, quelle sono attrezzature per spillare l'orzata.
      Si capisce in maniera inconfutabile dalla forma dell'ugello, adatto alla gestione dell'eccesso di zucchero del noto sciroppo biancastro dai riflessi opalescenti.

      *

      Vincenzo
      Cugino di Alf
         (1)

      • ****
      • Post: 1162
      • Esordiente
        • Offline
        • Mostra profilo
         (1)
        Re:Topolino 3317
        Risposta #17: Venerdì 21 Giu 2019, 17:54:59
        Niente da aggiungere, Topolino e il settimo corvo si candida pesantemente a storia migliore dell'anno: splendide scene d'azione, dialoghi d'impatto e grandiosa caratterizzazione dei personaggi. Gancio e Bruto sono senz'altro due spalle fantastiche per il topo e meriterebbero comparse più frequenti.
        Ma del resto da Artibani e Pastrovicchio non ci si può aspettare di meno.
        Molto simpatica la storia di Camerini, che avrei apprezzato maggiormente con qualche pagina in più, così come il nuovo episodio del ciclo cinematografico.
        If you can dream it, you can do it.

        *

        MiTo
        Diabolico Vendicatore
           (2)

        • ****
        • Post: 1592
        • Amante del Cavallino Rampante
          • Offline
          • Mostra profilo
           (2)
          Re:Topolino 3317
          Risposta #18: Venerdì 21 Giu 2019, 21:55:57
          Il settimo corvo è una di quelle storie che vorresti leggere spesso sulle pagine del Topo. Artibani è uno dei migliori della scuderia e non manca di mostrarlo per l'ennesima volta. Questa avventura in due tempi ha tutto quello che si potrebbe pretendere da una storia con Topolino: azione a palate, uno scenario noir e interessante come quello di Londra e della sua Torre, tematiche significative come quelle dell'adozione e anche un bel po' di risate.
          Artibani sa scrivere con mestiere e lo si vede anche nelle fasi più statiche, come quella iniziale, in cui la vicenda prende il via ed è sostenuta da dialoghi frizzanti e piacevoli. Personalmente amo quando il Topo, oltre alla materia grigia, fa funzionare anche le mani (qualcuno ha detto che questa storia ricorda le atmosfere di MMMM: sono d'accordo). Ho anche riso parecchio (la scena nel bar è da incorniciare) e i personaggi secondari sono validi e credibili.
          Pastro completa il lavoro con dei disegni che donano alla storia tutto il dinamismo di cui hanno bisogno.

          *

          haee
          Bassotto
             (2)

          • *
          • Post: 2
          • Esordiente
            • Offline
            • Mostra profilo
             (2)
            Re:Topolino 3317
            Risposta #19: Sabato 22 Giu 2019, 11:52:32
            Concordo e quoto tutti i commenti positivi già espressi sul settimo corvo.
            Commento solo per aggiungere: che bello rivedere personaggi e comprimari "animali" in una storia. Ben disegnati e caratterizzati, espressioni facciali e umanizzazione fantastiche, coerenti col loro ruolo. E' una cosa che non vedevo da parecchio ma che trovo davvero piacevole, contribuisce enormemente all'atmosfera della storia.

            mi sono reso conto essere il primo post. Si, long time lurker. Buongiorno a tutti :D

            *

            Paper_Butler
            Gran Mogol
               (2)

            • ***
            • Post: 642
            • Soffia il vento del sud...
              • Offline
              • Mostra profilo
               (2)
              Re:Topolino 3317
              Risposta #20: Sabato 22 Giu 2019, 12:13:52
              In un numero imperdibile già di suo per i paperseriani, dato il bel servizio sul Premio di Reggio, spicca “Il settimo corvo”: credo che – Casty a parte – sia la migliore storia con Topolino da un bel po’ di tempo a questa parte. Mi sono piaciuti moltissimo il ritmo serrato, l’atmosfera noir, i collegamenti ben studiati con la prima apparizione di Bruto e l’approfondimento del rapporto di quest’ultimo con papà Gancio.

              E poi il tentativo di rubare il Tesoro della Corona non ha potuto che richiamarmi alla mente una celebre storia che lessi da bambino, con le magnifiche vedute londinesi illustrate da G.B. Carpi. In questa occasione, pur con stile diverso, Pastrovicchio si dimostra senz’altro all’altezza, regalandoci alcuni scorci notevoli della capitale britannica.

              Riguardo ai disegni, poi, ho apprezzato parecchio anche dettagli come l’albergo dove alloggiano Gancio e Topolino, sia l’esterno sia gli interni: un’ambientazione perfettamente credibile, mi è sembrato proprio di essere lì, nella periferia di Londra, allo Stamberg Inn (bello anche il nome)! :)

              Complimenti, quindi, a Pastro e ad Artibani per un’avventura davvero ben riuscita!

              *

              ilFumettista
              Papero del Mistero

              • **
              • Post: 201
              • Non prendetevi troppo sul serio...
                • Offline
                • Mostra profilo

                Re:Topolino 3317
                Risposta #21: Sabato 22 Giu 2019, 14:06:10
                A proposito di censure, molti hanno commentato la pistola scomparsa, ma a me sembra che anche il mestolo nella quarta vignetta di pag. 114 sarebbe dovuto essere un coltellaccio. Boh...
                -ilFu

                *

                King Jay
                Brutopiano
                   (1)

                • *
                • Post: 56
                • Esordiente
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                   (1)
                  Re:Topolino 3317
                  Risposta #22: Sabato 22 Giu 2019, 20:13:13
                  Entusiasta reazione per la storia Topolino e il settimo corvo. Artibani dimostra non solo, per l'ennesima volta, di avere totale padronanza del mestiere, arrivando a meta-ammiccare più volte al lettore attraverso riferimenti alla censura (orzata), ma anche di saper trattare con abilità eccelsa un'atmosfera scarpiana che tanto mi ha richiamato L'enigma di Brigaboom e che oggigiorno ahimè è più che rara.

                  Altrettante lodi a Pastrovicchio, a suo agio nella resa degli scorci londinesi e di scene d'azione a metà tra il thriller e James Bond. Il ritmo concitato e l'espressività eclettica dei suoi personaggi ben si sposano all'atmosfera succitata.

                  Insomma, una storia che personalmente attendevo da anni, per il forte richiamo ad atmosfere che ho sempre apprezzato anche al di fuori del mezzo fumetto. Complimenti ad entrambi, excelsior.

                  *

                  Paolo
                  Flagello dei mari
                  Moderatore
                     (3)

                  • *****
                  • Post: 4320
                  • musrus adroc
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                     (3)
                    Re:Topolino 3317
                    Risposta #23: Sabato 22 Giu 2019, 21:27:47
                    Val la pena segnalare anche qua l'articolo di approfondimento sulla storia che apre il numero:

                    http://www.papersera.net/articoli/aXVn2.php

                    Grazie ai solerti redattori!

                      - Paolo

                    *

                    GioReb
                    Evroniano
                       (1)

                    • **
                    • Post: 103
                    • Sono un ammiratore del maestro Rebuffi
                      • Offline
                      • Mostra profilo
                       (1)
                      Re:Topolino 3317
                      Risposta #24: Sabato 22 Giu 2019, 22:41:34
                      Appena vista la copertina con su Gancio il Dritto, ho subito acquistato l'albo senza aspettare i vostri commenti.  ;)

                      -Topolino e il settimo corvo: cominciamo subito col dire che ho molto apprezzato il ritorno di Gancio e di Bruto che da tempo non leggevo. E' stato inoltre un piacere ritrovare il volatile in piena forma come ai bei vecchi tempi e non un disastrato avventuriero pasticcione come nelle ultime storie da me lette. La storia inoltre è pertinente e si dipana bene mantenendo il giusto ritmo con doverosi omaggi alla prima storia in cui apparve Bruto (grande Scarpa!). Anzi, questa volta è Topolino a fare una figura barbina alla bettola.  :D Piccolo neo stilistico Bruto che cambia dimensioni un po' facilmente.  :o E avrebbe meritato un bel 10 se non fosse per la già citata nota dolente della censura (?), manchevolezza (?), ripensamento degli autori (?) delle pistole fantasma che di fatto rovinano non poco quello che sarebbe potuto essere uno dei migliori racconti dell'anno. Non credo di fare della polemica se faccio notare come possa apparire ridicolo un criminale che spaventa i nostri con un semplice dito puntato oppure un pugno a vuoto anzichè un'arma (prima di pag. 50, quinta di pag. 51, prima di pag. 52, quarta e sesta di pag. 54, prima e quinta di pag. 55 e seconda di pag. 57). E i nostri se ne stanno imbambolati anzicè sistemare la Stevenson disarmata!? Solo perché fa loro gli occhiacci cattivi? Oppure quando urla "Addio, ficcanaso!" puntando l'ennesimo indice? Suvvia...
                      Mi spiace doverlo dire ma questo significa considerare i lettori - paganti - un branco di boccaloni e mi auguro che in futuro la redazione si dia una regolata.  >:( >:( >:(
                      Quindi voto 8 -

                      -Zio Paperone, Rockerduck e la corsa a Point Nemo: Classica gara tra Paperone e Rockerduck, un po' deja vu ma piacevole da leggere, soprattutto le diatribe al club dei miliardari.  :D Un po' meno le eculubrazioni sul come raggiungere il posto (in pieno oceano come ci vuoi arrivare, in bicicletta?). La Migheli dovrebbe allenarsi nel coordinare le espressioni con i dialoghi, troppe volte piatti e/o fuori contesto (tanto per dire, il rientro al porto tutti fischiano ma non si vede nessun contestatore! Che siano tutti invisibili oppure ventriloqui!?). Voto 7.

                      -Archimede e la creatività artificiale: Storia scialba e facilmente dimenticabile. E poi non esiste già il cappello pensatore? O è stato censurato pure quello? Voto 5.

                      Piccolo off-topic (1): Mi piacerebbe sapere perché gli autori passano troppo spesso e volentieri dalla destra alla sinistra e viceversa, come, ad esempio, la scarpa persa dal poliziotto.  ::)

                      Piccolo off-topic (2): Ma perché disegnano sempre le calze con quella ridicola punta alla sommità?  SmShame2 SmShame2 SmShame2 SmShame2 SmShame2

                      -Paperopoli Film Festival - Paperoga e la disarmonia musicale universale: La storia in sè tutto sommato non sarebbe male. Anzi, per una volta si vede un Paperino che perde giustamente la pazienza e sbatte fuori di casa l'esasperante cugino. Ma mi sono cadute le braccia vedere un Paperone che, dopo un simile disastro nella sala dei cimeli, anziché spiumare e mettere ai ferri l'impiastro finché non avesse riparato e pulito tutto come ai bei vecchi tempi, si limita a cacciarlo fuori come se non fosse successo nulla.  :o :o :o :o :o :o :o :o :o
                      Voto 7.

                      -Paperino e il segreto della 313: Mah... Che dire, carino l'omaggio al famoso cartone animato con tanto di senorita che ti estrae la monoruota dalla pochette per tornarsene a casa; belle le immagini come la quarta di pagina 145.  :) Chiaro che nel mondo del fumetto come in quello dell'animazione si possa concedersi diverse licenze poetiche, tuttavia resto però perplesso sul concetto di "anima" in un oggetto. Metto un 6/7 giusto per i meriti sopra descritti.

                      Ciao a tutti

                      GioReb
                      « Ultima modifica: Lunedì 24 Giu 2019, 12:25:46 da GioReb »

                      *

                      StefanoTN
                      Bassotto

                      • *
                      • Post: 24
                      • Esordiente
                        • Offline
                        • Mostra profilo

                        Re:Topolino 3317
                        Risposta #25: Lunedì 24 Giu 2019, 09:40:05
                        Domanda stupida: ho girato 6 edicole e in tutte le edicole era disponibile solo con l'allegato ( a pagamento ).
                        Ma è uscita la versione senza allegato oppure sono io sfortunato?

                        *

                        camera_nøve
                        Ombronauta

                        • ****
                        • Post: 911
                        • Un Pker nostalgico..
                          • Offline
                          • Mostra profilo

                          Re:Topolino 3317
                          Risposta #26: Lunedì 24 Giu 2019, 10:19:22
                          .
                          Ma è uscita la versione senza allegato oppure sono io sfortunato?

                          Sei un Paperino  SmShame2



                          Vorrei unirmi al coro dei lettori entusiasti per "Topolino e il settimo corvo", siamo di fronte a qualcosa di atipico rispetto alla media attuale e ciò mi fa estremamente piacere, ho apprezzato tantissimo questa storia arrivando addirittura a provare sensazioni simili al vecchio Mickey Mouse Mistery Magazine! 🤩

                          Basterebbe almeno una storia a settimana così per riconquistare parecchi lettori persi per strada, sarà la volta buona?

                          Val la pena segnalare anche qua l'articolo di approfondimento sulla storia che apre il numero:

                          http://www.papersera.net/articoli/aXVn2.php

                          Grazie ai solerti redattori!

                            - Paolo

                          Prendetevi cinque minuti del vostro tempo ed immergetevi nella lettura dell'articolo e se ancora non l'avete fatto recuperate assolutamente questa storia! 😮
                          "Anche io una volta ero curioso..."

                          Il mio canale YouTube dedicato ai fumetti Disney: The Fisbio Show  SmMickey



                          *

                          GioReb
                          Evroniano

                          • **
                          • Post: 103
                          • Sono un ammiratore del maestro Rebuffi
                            • Offline
                            • Mostra profilo

                            Re:Topolino 3317
                            Risposta #27: Lunedì 24 Giu 2019, 10:21:19
                            Domanda stupida: ho girato 6 edicole e in tutte le edicole era disponibile solo con l'allegato ( a pagamento ).
                            Ma è uscita la versione senza allegato oppure sono io sfortunato?

                            Io ho preso la versione senza allegato, che evidentemente si esauriscono subito.

                            Ciao

                            GioReb

                            *

                            Andy392
                            Brutopiano

                            • *
                            • Post: 53
                              • Online
                              • Mostra profilo

                              Re:Topolino 3317
                              Risposta #28: Lunedì 24 Giu 2019, 18:58:19
                              Domanda stupida: ho girato 6 edicole e in tutte le edicole era disponibile solo con l'allegato ( a pagamento ).
                              Ma è uscita la versione senza allegato oppure sono io sfortunato?
                              Io l'ho appena comprato in un supermercato. Lì di solito sono senza gadget.

                              *

                              Cornelius Coot
                              Sapiente Ciminiano
                                 (1)

                              • ******
                              • Post: 9759
                              • Mais dire Mais
                                • Offline
                                • Mostra profilo
                                 (1)
                                Re:Topolino 3317
                                Risposta #29: Lunedì 24 Giu 2019, 21:01:20
                                Topolino e il Settimo Corvo
                                Ottimo lavoro di Artibani che riprende vicende e personaggi della storia di debutto di Bruto inserendoli in un noir londinese basato su tradizioni reali. Che Gancetto sia cresciuto lo si nota anche da come un bravo Pastrovicchio lo ha delineato, trasformandogli il beccuccio e gli occhioni baby in una fisionomia adulta molto (forse troppo) simile a quella del 'padre' Gancio. Somiglianza a parte (che però potrebbe essere un handicap nel distinguerli bene in storie future) l'adolescenza di Bruto (con tutte le sue complicazioni) potrebbe essere un plot molto interessante da inserire nella vita quotidiana di Topolino: un giovane scapestrato con un genitore adottivo spesso assente potrebbe tornare a trovare 'riparo' e consolazione presso la casa di Mickey, come avvenuto in passato nelle storie di Scarpa. Riguardo le armi (che sono comparse regolarmente in diverse vignette) la cosa che più mi ha colpito è stata la scelta di Topolino di non prendere una pistola sfuggita alla vista della terribile Tina ma di utilizzare lo scettro a lei caro per toglierla dalla circolazione ("Basta armi!") e usarlo per bloccare il volante di comando del motoscafo. Come dire: è più utile uno scettro che una pistola, in certe situazioni. Altra dimostrazione di come si possono intelligentemente affrontare certe censure, utilizzando anche l'ironia (come nel caso dell'orzata secca, senz'acqua). Una curiosità: vedo che Brixton non è poi tanto cambiata dagli anni '80, quando la frequentavo: il 'localaccio' dove Topolino e Gancio vanno travestiti mi ricorda vagamente il Fridge dove se facevi una 'mossa falsa' rischiavi grosso!  :o
                                Zio Paperone, Rockerduck e la corsa a Point Nemo
                                Mai mi sarei aspettato di rivedere le tavole della Migheli in storie lunghe, ma tant'è... Certo altruismo di Paperone, non del tutto giustificato in questo episodio (visto che il pericolo corso dal rivale poteva essere solo teorico... e se fosse stato 'pratico' - come poi è stato - lo si sarebbe potuto risolvere a gara finita) e comunque rivendicato dallo zione (della serie 'altruista ma non modesto') potrebbe far terminare questo genere di storie in un 'pareggio' (come sembrava dovesse terminare la storia, come per dire: tutto ha un costo, anche la generosità). E invece si è voluto far vincere Paperone anche questa volta, a tutti i costi. Che noia queste bombette masticate!
                                PFF - Paperoga e la disarmonia musicale universale
                                Con sette tavole in meno (quelle dove Paperoga va dal cugino e dallo zio... situazioni straviste e straconosciute) questa storia avrebbe avuto un ritmo migliore, senza farmi inizialmente sbadigliare. E' anche vero che il 'gong' finale non avrebbe avuto senso, ma resto dell'idea che certe storiche scenette 'paperoghesche' dovrebbero essere limitate, soprattutto in soggetti lunghi. Una delle cose buone di questa storia (oltre alle belle tavole di Marini e ad un utilizzo 'variegato' di diversi characters) è la comparsa di Phoney, una papera musicista che potrebbe tornare a far parlare di se, senza perdersi nell'oblìo (come capita alla maggior parte di tanti personaggi, purtroppo 'one shot').
                                Paperino e il segreto della 313   (seconda parte)
                                Neanche un riassuntino della prima parte per questa ristampa devitiana collegata al gadget. Bella la nuova colorazione che non credo sia stata fatta appositamente per l'occasione ma già in ristampe precedenti.
                                « Ultima modifica: Martedì 25 Giu 2019, 21:33:19 da Cornelius Coot »

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.