Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Partecipa al TopoOscar 2020!
Le nostre recensioni
2 | |
2 | |
2 | |
3 | |
4 | |
3 | |
5 | |
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |
2 | |

La netta prevalenza della sinistra nell'orientamento politico degli appassionati

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

    tutto pu˛ cambiare a patto che nulla cambi; questa aderenza intrinseca alla costruzione stessa delle storie, quasi paradigma inviolabile, mi sembra incarni se non valori strettamente di destra, quantomeno una decisa inclinazione al conservatorismo.
    Si tratta semplicemente di una condizione indispensabile per la narrativa seriale.
    Concordo, se Topolino fosse mosso dal conservatorismo non vi sarebbero cambiamenti di alcun tipo, per esempio non sarebbero stati introdotti i telefoni cellulari o i vari riferimenti ai social network. Lo status quo (che, per altro, Ŕ stato fino a pochissimi anni fa tipica di Dylan Dog, fumetto che Ŕ sempre stato orientato pi¨ verso sinistra che verso destra) Ŕ solo una scelta narrativa.

      Forse si pu˛ riprendere questa discussione che non considero per nulla scontata. Su Dylan Dog non posso esprimermi perchÚ non conosco abbastanza il personaggio, ma riguardo Topolino e compagnia non credo che vi si possa trovare un orientamento politico preciso: Ŕ proprio questo che mi rende tuttora difficile comprendere il motivo di questa prevalenza cosý schiacciante fra gli appassionati. 

        Scusate, ma sinceramente mi sembrano 5 pagine passate a discutere di un fattoide

        Ci sono prove che ci sia una "netta prevalenza della sinistra" tra autori e lettori, al di lÓ della cerchia di conoscenti di un singolo utente?

          Qual Ŕ il problema?
          "ChissÓ che cosa stava cercando Moby Dick?"

            Scusate, ma sinceramente mi sembrano 5 pagine passate a discutere di un fattoide

            Ci sono prove che ci sia una "netta prevalenza della sinistra" tra autori e lettori, al di lÓ della cerchia di conoscenti di un singolo utente?
            Beh, a me sembra un dato di fatto abbastanza evidente. ╚ chiaro che basandosi su una ristretta cerchia di conoscenti non si potrebbe fare una statistica, ma ormai attraverso i social Ŕ abbastanza facile seguire decine e decine di appassionati ed autori: Ŕ proprio cosý che mi Ŕ capitato di notare questa particolaritÓ, talmente diffusa da non poter essere casuale (almeno credo) ed allo stesso tempo inattesa per me in quanto avevo sempre pensato che i fumetti Disney fossero universali sia come contenuti che come pubblico. Lo scopo del topic Ŕ appunto cercare di comprenderne il motivo.

              Qual Ŕ il problema?
              Non c'Ŕ nessun problema. Come spiegavo anche nella precedente risposta, si tratta semplicemente di una curiositÓ.

               

              Dati personali, cookies e GDPR

              Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

              Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

              Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.