Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
4 | |
4 | |
4 | |
3 | |
4 | |
4 | |
3 | |
3 | |
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |

Young Donald Duck

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

ilFumettista
Sceriffo di Valmitraglia
   (1)

  • ***
  • Post: 333
  • Non prendetevi troppo sul serio...
    • Offline
    • Mostra profilo
   (1)
    Young Donald Duck
    Venerdì 9 Ago 2019, 14:56:56
    La saga sul passato di Paperino è iniziata su Topolino 3324, e ci accompagnerà per otto settimane.
    Gli americani la leggeranno in autunno, su un volume unico.
    Si parte con i disegni di Stefano Intini nel primo episodio, Il Club dell'Avventura.

    riporto l'elenco Inducks della saga:
    Il Club dell'Avventura (Ep. 1)
    Un Papero in città (Ep. 2)
    Un pizzico di coraggio (Ep. 3)
    Il Re delle onde (Ep. 4)
    Squadra che vince... (Ep. 5)
    Grufus il Magnifico (Ep. 6)
    Lo spettacolo deve continuare (Ep. 7)
    La macchina delle sorprese (Ep. 8 - Finale)

    I volumi che ristampano tutta la saga:
    Norvegia
    Germania

    Cosa ne pensano gli utenti del Papersera?
    -ilFu
    « Ultima modifica: Sabato 19 Ott 2019, 14:47:55 da ilFumettista »

    *

    Vincenzo
    Cugino di Alf
       (1)

    • ****
    • Post: 1193
    • Esordiente
      • Offline
      • Mostra profilo
       (1)
      Re:Young Donald Duck
      Risposta #1: Venerdì 9 Ago 2019, 15:25:29
      Che come ho già detto nel topic del numero, non vedo l'ora di leggere il prosieguo con l'incontro con Topolino.
      Molto divertente il primo episodio, con
      Spoiler: mostra
      un Meo perfettamente utilizzato nel ruolo dell'amico immaturo e irresponsabile
      .
      « Ultima modifica: Venerdì 9 Ago 2019, 15:27:05 da Vincenzo »
      If you can dream it, you can do it.

      *

      Rockerduck87
      Ombronauta
         (1)

      • ****
      • Post: 840
      • Just another brick in the wall
        • Offline
        • Mostra profilo
         (1)
        Re:Young Donald Duck
        Risposta #2: Venerdì 9 Ago 2019, 16:17:06
        Ho letto volentieri la storia, vedere questa versione aggiornata di Paperino giovane non mi ha per niente dato fastidio, e tendenzialmente io sono molto conservatore nelle dinamiche del fumetto in generale (diciamo pure che tendo all'immobilismo), specialmente quello Disney. Non ci trovo niente di straordinario, ma decisamente niente di male, anzi, qualche merito. Obiettivamente che tutte le storie debbano seguire la linea temporale del presente che viviamo lo trovo piuttosto restrittivo (quindi pensare per forza ad un paperino giovane sempre in anni precedenti a quelli cui siamo), pensiamo a tutto quello che perdiamo a non poter, per esempio, ambientare le storie dei paperi negli anni '50, ambientazione tipica, possiamo dire quasi originaria, delle storie di Barks.
        Recupererò comunque la storia completa quando uscirà in un volume con tutte 8 le storie, non acquisto Topolino settimanalmente.
        « Ultima modifica: Venerdì 9 Ago 2019, 16:19:02 da Rockerduck87 »
        E' questo quello che ci tocca? Una vita a lottare, senza tempo per gli amici... e alla fine sono solo i nemici a portarci delle rose.

        *

           (1)

        • ****
        • Post: 909
        • affezionato lettore
          • Offline
          • Mostra profilo
           (1)
          Re:Young Donald Duck
          Risposta #3: Venerdì 9 Ago 2019, 16:30:43
          Ho letto volentieri la storia, vedere questa versione aggiornata di Paperino giovane non mi ha per niente dato fastidio, e tendenzialmente io sono molto conservatore nelle dinamiche del fumetto in generale (diciamo pure che tendo all'immobilismo), specialmente quello Disney. Non ci trovo niente di straordinario, ma decisamente niente di male, anzi, qualche merito. Obiettivamente che tutte le storie debbano seguire la linea temporale del presente che viviamo lo trovo piuttosto restrittivo (quindi pensare per forza ad un paperino giovane sempre in anni precedenti a quelli cui siamo), pensiamo a tutto quello che perdiamo a non poter, per esempio, ambientare le storie dei paperi negli anni '50, ambientazione tipica, possiamo dire quasi originaria, delle storie di Barks.
          Recupererò comunque la storia completa quando uscirà in un volume con tutte 8 le storie, non acquisto Topolino settimanalmente.

          Nei fatti, comunque, col passare del tempo è diventato impossibile scrivere le storie in questo modo, a meno di non immaginare di narrarle a posteriori come faceva Don Rosa... ma perché doverlo fare a tutti i costi? Sì, è vero, chissà quanto ci perdiamo a non rispettare la linea temporale, ma quanto ci perderemmo a rispettarla invece? Dopotutto i personaggi disney nascono nella maggior parte dei casi per essere "senza tempo"... Personalmente faccio fatica a vedere Meo e Paperino che smanettano con gli smartphone, ma preferisco immaginare che sia un'aggiunta fatta dall'autore alla vera vicenda che si svolse nella vera Quacktown di Paperino, una realtà che per me comunque più che essere degli anni '20 del secolo scorso, appartiene al massimo agli anni '80...
          e tuttavia, anche io che ho appena 20 anni sono "vecchio" rispetto ai bambini che restano il principale destinatario di questa storia, che trovano naturale questa presenza della tecnologia nella vita dei personaggi e che si costruiranno la loro idea di Quacktown.
          Surda Lima

          *

          Rockerduck87
          Ombronauta
             (1)

          • ****
          • Post: 840
          • Just another brick in the wall
            • Offline
            • Mostra profilo
             (1)
            Re:Young Donald Duck
            Risposta #4: Venerdì 9 Ago 2019, 16:58:38
            ...

            Attenzione, non dico che bisogna farlo a tutti i costi, dico che il rigido schema del presente a tutti i costi (e per me viviamo in un presente che limita e a tratti snatura l'essenza del mondo Disney, anche se magari è appunto l'idea di un 32enne già vecchio nelle testa) può essere, a mio parere interrotto da filoni di storie che ripresentano quell'ambiente in cui i personaggi sono emersi e hanno prosperato. Sicuramente ritengo che comunque che la regola generale debba rimanere il presente attuale, su questo non c'è minimo dubbio.
            Ecco, visto che lo hai citato, lo schema di Don Rosa a me piace molto, nella mia rappresentazione ideale del fumetto Disney ci sarebbe un filone di presente attuale ed uno minoritario con ambientazione anni '50, perché in quel contesto storico ritengo diano il meglio di loro (parlo dei paperi ovviamente). Ma ci tengo a dire che sono pensieri strettamente personali, non ho ambizioni di trovare chi la pensa esattamente come me o creare correnti di pensiero.
            E' questo quello che ci tocca? Una vita a lottare, senza tempo per gli amici... e alla fine sono solo i nemici a portarci delle rose.

            *

            Cornelius Coot
            Imperatore della Calidornia

            • ******
            • Post: 10018
            • Mais dire Mais
              • Offline
              • Mostra profilo

              Re:Young Donald Duck
              Risposta #5: Venerdì 9 Ago 2019, 17:01:35
              Una iniziativa interessante, non so quanto voluta dagli americani o quanto proposta dagli italiani. Mi piace questo mix di (non)continuity: da un lato non troviamo i paperetti di Quack Town ma la loro cittadina resta come luogo delle avventure 'più grandi' di Paperino con Meo Porcello. E resta anche lo storico battello dei due amici dove il mix fra gli anni '30 originali e quelli attuali di tablet e smartphone mi crea qualche confusione, superabile comunque.

              Mi piacerebbe che tutto ciò continuasse nelle prossime storie ambientate a Topolinia: qualcosa di Gottfredson spero venga recuperato anche se gli americani si ricordano (se si ricordano) forse più dei cartoni con Meo che dei fumetti delle strisce quotidiane. Immagino sarà più facile vedere Donald con Mickey e Goofy in viaggio in una roulotte sgangherata che non nella casa dei fantasmi.
              « Ultima modifica: Venerdì 9 Ago 2019, 17:05:15 da Cornelius Coot »

              *

              ilFumettista
              Sceriffo di Valmitraglia

              • ***
              • Post: 333
              • Non prendetevi troppo sul serio...
                • Offline
                • Mostra profilo

                Re: Young Donald Duck
                Risposta #6: Venerdì 9 Ago 2019, 18:08:18
                Che dire, non mi aspettavo tutta questa partecipazione!
                La storia potrebbe dimostrare una grande qualità, se gestita bene!

                Credo inoltre che, a differenza di Alla ricerca di Topolino (che ha avuto un salto -in basso- di qualità negli ultimi episodi perché diventava monotona), questa non annoierà perché le situazioni saranno differenti. I primi amori, i professori str...ani, i conflitti tra amici e compagni... Credo si "spazierà" tra vari argomenti :)


                Recupererò comunque la storia completa quando uscirà in un volume con tutte 8 le storie, non acquisto Topolino settimanalmente.
                Quando uscirà? Boh?!
                Si parla dell'autunno per gli USA, credo verso fine anno qui...
                Potrebbero renderlo molto carino con qualche approfondimento - se vedremo cose dai corti, auspicio l'inserimento di... trafiletti? articoli? a corredo.
                -ilFu
                « Ultima modifica: Venerdì 9 Ago 2019, 20:42:25 da ilFumettista »

                *

                ventinofatale
                Gran Mogol
                   (1)

                • ***
                • Post: 595
                • Esordiente
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                   (1)
                  Re:Young Donald Duck
                  Risposta #7: Venerdì 9 Ago 2019, 20:03:07
                  si tratta semplicemente di un what if !

                  *

                     (2)

                  • ****
                  • Post: 909
                  • affezionato lettore
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                     (2)
                    Re:Young Donald Duck
                    Risposta #8: Venerdì 9 Ago 2019, 20:13:02
                    ...

                    Attenzione, non dico che bisogna farlo a tutti i costi, dico che il rigido schema del presente a tutti i costi (e per me viviamo in un presente che limita e a tratti snatura l'essenza del mondo Disney, anche se magari è appunto l'idea di un 32enne già vecchio nelle testa) può essere, a mio parere interrotto da filoni di storie che ripresentano quell'ambiente in cui i personaggi sono emersi e hanno prosperato. Sicuramente ritengo che comunque che la regola generale debba rimanere il presente attuale, su questo non c'è minimo dubbio.
                    Ecco, visto che lo hai citato, lo schema di Don Rosa a me piace molto, nella mia rappresentazione ideale del fumetto Disney ci sarebbe un filone di presente attuale ed uno minoritario con ambientazione anni '50, perché in quel contesto storico ritengo diano il meglio di loro (parlo dei paperi ovviamente). Ma ci tengo a dire che sono pensieri strettamente personali, non ho ambizioni di trovare chi la pensa esattamente come me o creare correnti di pensiero.

                    Allora la pensiamo allo stesso modo ;)


                    Mi piacerebbe che tutto ciò continuasse nelle prossime storie ambientate a Topolinia: qualcosa di Gottfredson spero venga recuperato anche se gli americani si ricordano (se si ricordano) forse più dei cartoni con Meo che dei fumetti delle strisce quotidiane. Immagino sarà più facile vedere Donald con Mickey e Goofy in viaggio in una roulotte sgangherata che non nella casa dei fantasmi.

                    Credo anche io, comunque avevo immaginato già una volta anni fa un soggetto come quello di Young Donald Duck, e lo vedevo come una sorta di "metafumetto"... ovvero il terzetto che si conosce e poi incontra Walt Disney e fa carriera dapprima al cinema con i celebri corti, poi con le storie a strisce... un po' come si è già visto in questa storia o in quest'altra. Ma suppongo che qui tireranno per le lunghe la vicenda adolescenziale... magari sul finale ci potrebbe essere un plot twist del genere.
                    Surda Lima

                      Re:Young Donald Duck
                      Risposta #9: Venerdì 9 Ago 2019, 20:28:50
                      Niente Della, nessun interesse per quanto mi riguarda. Ma tant'è, se piace

                      *

                         (2)

                      • ****
                      • Post: 909
                      • affezionato lettore
                        • Offline
                        • Mostra profilo
                         (2)
                        Re:Young Donald Duck
                        Risposta #10: Venerdì 9 Ago 2019, 21:03:15
                        Niente Della, nessun interesse per quanto mi riguarda. Ma tant'è, se piace

                        Bah, il punto è che se non c’è già in PP8... so che le stanno dando spazio in Ducktales, ma riprenderla nei fumetti sarebbe un’impresa non da poco, penso che la sua presenza richiederebbe una storia dedicata o una serie apposita, mentre lo scopo di Young Donald Duck era diverso. E poi questa saga è stata concepita già quando lei era ancora sulla luna in Ducktales, quindi prima che le venisse dato un ruolo nella storia e un’interazione con gli altri comprimari...
                        « Ultima modifica: Venerdì 9 Ago 2019, 21:07:39 da Paperinik il templare »
                        Surda Lima

                        *

                        paolo87
                        Sceriffo di Valmitraglia
                           (2)

                        • ***
                        • Post: 306
                        • Novellino
                          • Offline
                          • Mostra profilo
                           (2)
                          Re: Young Donald Duck
                          Risposta #11: Venerdì 9 Ago 2019, 22:59:01
                          Secondo me questa serie va letta col giusto approccio: lo spunto di fornire una narrazione dell' adolescenza di Paperino è in realtà un pretesto per trattare il tema, universale e molto importante per il target d'elezione del fumetto Disney, della transizione fra infanzia ed eta' adulta. Nessuno ha mai lasciato intendere che avremmo avuto da questa saga nuovi elementi da integrare nella continuity donrosiana. Per quello c'è Fantomius. Quanto al primo episodio, l'ho trovato come una sorta di prologo. La vera vicenda inizierà la prossima settimana con l'arrivo a Topolinia e l'incontro con Topolino e Pippo.
                          « Ultima modifica: Venerdì 9 Ago 2019, 23:02:39 da paolo87 »

                          *

                          tang laoya
                          Cugino di Alf
                             (2)

                          • ****
                          • Post: 1056
                          • Mano rampante in campo altrui
                            • Offline
                            • Mostra profilo
                             (2)
                            Re: Young Donald Duck
                            Risposta #12: Domenica 11 Ago 2019, 04:01:56
                            Io sono fra quelli che ritengono che, già che si era sulle spese con l'ambientazione nel medesimo villaggio, sarebbe stato più che apprezzabile un trait d'union con le vicende del Paperotto e con i suoi amici dell'epoca. Seppur vero che queste storie non sono dedicate solo ai lettori italiani che sicuramente hanno più consuetudine con tali personaggi, tuttavia sono anche dedicate agli italiani e laddove un lettore straniero non avrebbe possibilmente perso nulla, un fruitore locale ne avrebbe probabilmente guadagnato in profondità e in prospettiva. E' assai presto tuttavia per opinare un qualsiasi verdetto su questo ciclo che ha sicuramente molte frecce al proprio arco.
                            Da notare che, perlomeno basandosi sulle tendenze maggioritarie che hanno da sempre animato la nostra comunità, questo ciclo narrativo coinvolge nel medesimo progetto gli zenit e i nadir della sceneggiatura disneiana.*

                            *Ovviamente NULLA DI PERSONALE sugli autori, la mia è una riflessione basata puramente sulle tendenze principali espresse durante molti anni nel nostro forum nei riguardi dei lavori di Artibani e Ambrosio.

                            **Guardate quel che si trova su Amazon.com in pubblicazione a ottobre
                            https://www.amazon.com/Young-Donald-Duck-Francesco-Artibani-ebook/dp/B07S329YPV
                            « Ultima modifica: Domenica 11 Ago 2019, 06:52:25 da tang laoya »
                            Mi avevano dato le mappe del percorso, ma nessuna idea circa i bizzarri paesaggi che avremmo attraversato durante lunghi mesi. - Per Nettuno Capitano! Con questa luna di sghimbescio gli sgombri cremisi fluttuano flessi!

                            *

                            scrooge27
                            Bassotto
                               (2)

                            • *
                            • Post: 20
                            • disegnatore e collezionista
                              • Offline
                              • Mostra profilo
                               (2)
                              Re: Young Donald Duck
                              Risposta #13: Lunedì 12 Ago 2019, 17:41:46
                              Personalmente l'idea di questo ciclo di storie mi pare interessante, tuttavia come molti hanno già fatto presente l'assenza di continuity temporale con PP8 o con semplicemente qualsiasi storia odierna mi ha dato parecchio fastidio. Va bene recuperare personaggi "storici" come Meo Porcello, ma il resto della banda di Quacktown dove lo mettiamo? Insomma, in più di un'occasione Paperino nomina la signorina Witchcraft, perché allora non inserire Tom, Louis, Millicent e Betty Lou? ???

                              Inoltre la presenza degli smartphone e di una console evidentemente ispirata alla Nintendo Switch ha contribuito a creare ulteriore confusione...sarò un po' ossessivo con la continuity, ma il buon vecchio Don ha pur sempre ragione. Mi spiego: se PP8 è ambientato ipoteticamente negli anni '50/'60, allora Young Donald dovrebbe prendere piede negli anni '70, tutt'al più agli inizi degli anni '80...mi sbaglio forse? Al di là di questo non sostengo che tutte le storie italiane debbano rispettare la continuity di Don Rosa (anche perché allora persino PP8 sarebbe da dichiarare "apocrifa", sia per l'ambientazione temporale, che per i numerosi incontri tra Paperino e Paperone, mai avvenuti secondo la cronologia "donrosiana"), come Gervasio sta tentando di fare da qualche anno a questa parte, ma un minimo di coerenza interna per me è d'obbligo se si vuole proporre un progetto di qualità.

                              *

                              Luxor
                              Dittatore di Saturno
                                 (6)

                              • *****
                              • Post: 3565
                              • Supremo Organizzatore, Folle Ideatore!
                                • Offline
                                • Mostra profilo
                                 (6)
                                Re: Young Donald Duck
                                Risposta #14: Lunedì 12 Ago 2019, 19:41:05
                                Ma che senso ha invocare un canone nelle storie Disney? Ci sono talmente tante scuole diverse e tantissimi autori con idee completamente differenti tra di loro che sarebbe folle anche solo pensare di uniformare tutto.

                                Don Rosa ha voluto creare un universo preciso e distinto basandosi sulle storie di Barks, ha fatto indubbiamente un gran lavoro e glielo si riconosce senza problemi, ma da qui a prendere la sua Saga come unico punto di riferimento è tutto un altro paio di maniche, senza contare che ogni volta pare si debba rinnegare la gloriosa storia editoriale italiana Disney.

                                Per quanto riguarda Young Donald, è un progetto internazionale e non italiano, in Germania è già uscita la serie completa, e quindi avrebbe avuto poco senso introdurre dei personaggi come gli amici di PP8 che sono nati in Italia e magari non sono molto diffusi e/o conosciuti all'estero. La stessa Witchcraft viene solo menzionata, ma anche avesse avuto un altro nome sarebbe davvero cambiato poco.

                                Partendo da questo presupposto, ecco perchè non ci si deve scandalizzare o sorprendere se Young Donald è ambientata ai giorni nostri e non segue temporalmente le vicende di PP8, è semplicemente tutt'altra storia e io aspetterei di leggerla tutta, o almeno una buona parte prima di trarne un giudizio, perchè stroncarla a 1/8 di lettura mi pare davvero prematuro.

                                In tutto ciò, leggendo commenti qui e nel topic del Topolino, mi domando una cosa: ma da quando, esattamente, Della è diventata così importante da bocciare una serie se lei non è presente?
                                « Ultima modifica: Martedì 13 Ago 2019, 15:29:44 da Luxor »
                                The Rabbit Hunter! (Copyright by Gancio 08.II.16)


                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.