Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
3 | |
2 | |
1 | |
2 | |
3 | |
2 | |
3 | |
4 | |
4 | |
3 | |
4 | |
3 | |
Topolino 3325 - Recensione di Paperinika

Finisce in questo numero la storia d'esordio del nuovo ciclo di Paperinik ad opera di Marco Gervasio, Paperinik e l'inghippo del B&B. Per chi già conosce le prime storie del diabolico vendicatore la prima impressione è quella di un forte déjà-vu, con situazioni molto (forse troppo) simili a quelle già viste, appunto, nelle prime avventure, ma nel complesso il risultato può dirsi riuscito: le atmosfere che si respirano sono quelle degli esordi (con pregi e difetti, se vogliamo) e il balletto tra i paletti della censura non sembra aver inficiato troppo l'insieme. La critica resta comunque sull'eccessiva pesantezza dei monologhi, che stanno diventando quasi un marchio di fabbrica delle storie di Gervasio, prima con Fantomius e adesso - sembra - anche con Paperinik.
Altra storia che continua è Young Donald Duck - Un papero in città (Ep. 2) saga dal respiro internazionale ad opera di Artibani/Ambrosio con, questa settimana, le matite di Mazzarello. La vicenda prosegue come prevedibile con l'ambientazione di Paperino nella nuova scuola e con la conoscenza con i nuovi compagni, da Topolino a Paperina. Le dinamiche sono esattamente quelle che ci si può aspettare da un'ambientazione del genere, e il tutto è ben amalgamato, resta solo da vedere come evolverà la narrazione negli episodi successivi e quanta carne verrà messa al fuoco.
Tolte queste due storie, il resto del numero è improntato all'ironia più o meno dissacrante, e come sempre giudicare obiettivamente questo genere di storie è molto difficile: o piacciono o non piacciono. Certo, il menu è variegato, da quella di stampo più classico a quella più nonsense, e per chi apprezza lo stile è di certo un gran numero, tanto più che il connubio testi/disegni nella prima e nell'ultima storia del numero funziona a meraviglia.
Pippo e il brontolatore estivo presenta un'avventura di stampo quasi classico, condita dall'umorismo fine di Faraci e impreziosita dagli splendidi disegni di Cavazzano, che con i Topi raramente manca il bersaglio.
Filo & Brigitta e i tesori di serie B - Il Phon di Cleopatra è invece il palcoscenico dove Roberto Gagnor dà libero sfogo a paradossi e comicità, a cui i disegni di Silvia Ziche calzano letteralmente a pennello, essendo l'ideale per questo tipo di ritmi.
Le brevi lasciano anche questa settimana molto poco, quella dei tre cugini è niente più che un episodio dei tanti con una gag che si ripete per tutta la durata della storia, e il nuovo episodio di Topolino eroe per caso lascia (anche in questo caso) ben poco una volta terminata la lettura, presentando gag fini a sé stesse ma totalmente out of character. Molto interessante anche la rubrica sui viaggi, che stavolta porta in Islanda, e il redazionale sulla meteorologia: argomenti trasversali che (ci si augura) sono sempre interessanti e stimolanti per i giovani lettori.

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (22)
Esegui il login per votare

Tiratura Topolino

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

MrBunz
Giovane Marmotta

  • **
  • Post: 159
  • Nuovo arrivato
    • Offline
    • Mostra profilo

    Re: Tiratura Topolino
    Risposta #1440: Mercoledì 21 Ago 2019, 09:00:51

    Mi ero sempre chiesto quando fosse stata abolita la pubblicazione della tiratura nel Topo, in genere posta nell'ultima pagina del libretto dopo la lista dei collaboratori.
    Ho trovata la risposta: alla fine del millennio, fra novembre e dicembre del 1999, con il n. 2296 ultimo albo avente le cifre del venduto del numero precedete (503.914) e il 2297 primo Topo senza più tiratura pubblicata.

    Però quest'ultima cifra mi convince poco, visto che le precedenti (quelle dell'ultimo anno) si attestavano sempre poco sopra le 400.000 copie, a volte scendendo anche sotto. Pochi anni prima la media era sulle 600.000 copie vendute per cui, a distanza di venti anni, si stava ripetendo la 'crisi di fine decennio' che aveva colpito il Topo al tramonto degli anni '70 passando da una media di 900.000 copie a 600.000 in pochi anni.

    In questa seconda situazione negativa si riparte dal venduto di 600.000 copie che le varie direzioni erano riuscite a mantenere per vent'anni, arrestando l'emorragia, fra isolati picchi di un milione (con gadgets) e piccole discese sempre sopra il mezzo milione, comunque. Se alla fine dei '70 si persero circa 300.000 copie, alla fine dei '90 furono 200.000 le copie perse.

    La differenza fra il primo caso e il secondo è che negli anni '80/90 la caduta di fine '70 fu frenata e 'bloccata' per quasi vent'anni; negli anni '00/10 ciò non è avvenuto e la discesa cominciata a fine '90 è stata costante, fino ad arrivare alle circa 100.000 copie attuali (perdendo dunque altre 300.000 copie in quasi vent'anni).

    Ed è per questo che la pubblicazione della tiratura è stata soppressa alla fine del 1999, con un'ultima cifra che, stranamente, faceva risalire di 100.000 copie una media che da tempo era scesa intorno alle 400.000. In quel numero 2295 non è che ci fosse nulla di speciale per cui un improvviso picco appare improbabile. Considerando che quella tiratura sarebbe stata l'ultima pubblicata, si sarà voluto chiudere 'in bellezza', con speranza per il futuro (speranza tradita, almeno nei freddi numeri).

    Ciao, bellissima analisi, complimenti, anch'io mi ero sempre chiesto quando fosse scomparsa l'indicazione della tiratura.

    Tuttavia credo che tu sia incappato in un errore fondamentale: la tiratura è la quantità di copie che l'editore invia nei canali di vendita, non è il conteggio delle copie vendute,
    il conteggio delle copie vendute si fa, ovviamente, al netto delle copie rese.
    Quindi è è possibile che un numero di Topolino abbia una tiratura più alta di un altro numero, ma che abbia venduto meno dell'altro numero.
    Sicuramente la tiratura è un'indicazione sulla salute della testata (pensiamo alla tiratura da 1 milione di copie negli anni '90 che venne inviata alle edicole ai tempi del Topowalkie)
    ma non sapremo mai quante cope effettive siano state vendute.
    Per esempio il numero 2295 di Topolino da te citato probabilmente ha avuto una tiratura maggiore, cioè l'editore inviò più copie alle edicole, rispetto al 2294,
    senza per questo vendere di più del precedente (chissà perché aumentarono la tiratura per quel numero).

    Sbaglio io? Saluti.
    « Ultima modifica: Mercoledì 21 Ago 2019, 09:06:16 da MrBunz »

    *

    Cornelius Coot
    Sapiente Ciminiano

    • ******
    • Post: 9893
    • Mais dire Mais
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re: Tiratura Topolino
      Risposta #1441: Mercoledì 21 Ago 2019, 14:26:27
      Sbaglio io? Saluti.
      No, non sbagli MrBunz, anzi, hai perfettamente ragione!  ^-^
      Ho più volte alternato i termini 'tiratura' e 'vendita' come fossero la stessa cosa quando invece, come spieghi, sono ben diversi.  :-[
      Ad ogni modo, teorizzando che il venduto sia stato su una media del 70/80% del tirato (anche a seconda dei periodi), le mie elucubrazioni possono comunque avere un senso.
      Peccato che oggi si vada a tentoni (fino a qualche anno fa la Disney Italia faceva vedere le tirature solo in appositi siti che noi periodicamente commentavamo) anche se penso sia ipotizzabile una tiratura del Topo intorno alle 80/90.000 copie con un venduto di circa 70.000 (sempre con le mie ipotetiche percentuali precedenti). Non contando tutte le altre testate che, sommate, potrebbero superare la tiratura (e la vendita) dello stesso libretto (cosa che in fondo non mi sorprenderebbe, visto che molti lettori preferiscono storie vecchie, senza redazionali e pubblicità, anche per un miglior rapporto foliazione/prezzo)
      « Ultima modifica: Mercoledì 21 Ago 2019, 14:28:59 da Cornelius Coot »

      *

      Maximilian
      Dittatore di Saturno

      • *****
      • Post: 3208
      • Innamorato di Bill Walsh
        • Offline
        • Mostra profilo

        Re:Tiratura Topolino
        Risposta #1442: Mercoledì 21 Ago 2019, 15:03:40
        In quel numero 2295 non è che ci fosse nulla di speciale
        Insomma...
        Pubblicava Superpippo e il ritorno di Spennacchiotto e scusa se è poco
        Inoltre era presente la davvero divertente Chiedilo a Indiana - Tranquillità
        E anche le prime due storie sono carine.

        In definitiva, a parte la breve di Amelia, tutti i fumetti editati sono gradevoli e superano la sufficienza. Su 6 storie una sola risulta evitabile: avessimo oggi una media qualitativa del genere quasi quasi rifarei l'abbonamento

        Questo intervento in effetti c'entra poco con l'argomento di cui si discorreva, ma mi sembrava giusto rendere merito alle storie che, dall'intervento precedente, potevano sembrare avere poco da offrire

        *

        Cornelius Coot
        Sapiente Ciminiano

        • ******
        • Post: 9893
        • Mais dire Mais
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re:Tiratura Topolino
          Risposta #1443: Mercoledì 21 Ago 2019, 16:22:14
          Il mio 'nulla di speciale' voleva intendere qualcosa che giustificasse l'improvvisa impennata di 100.000 copie (cioè 500.000) quando nell'intero anno precedente la tiratura era stata di 400.000: credo che nel corso di quei dodici mesi altre storie belle con personaggi interessanti saranno state pubblicate, come nel numero 2295. Solo un gadget (che non c'è stato) avrebbe potuto portare a questo rialzo improvviso (con tutto il rispetto per Super Pippo, Spennacchiotto e Indiana Pipps). Poi, dalla settimana successiva, più nessuna notizia in merito alle tirature: una situazione 'censoria' che dura da vent'anni.

          *

          MrBunz
          Giovane Marmotta
             (2)

          • **
          • Post: 159
          • Nuovo arrivato
            • Offline
            • Mostra profilo
             (2)
            Re: Tiratura Topolino
            Risposta #1444: Mercoledì 21 Ago 2019, 16:26:56
            Peccato che oggi si vada a tentoni (fino a qualche anno fa la Disney Italia faceva vedere le tirature solo in appositi siti che noi periodicamente commentavamo) anche se penso sia ipotizzabile una tiratura del Topo intorno alle 80/90.000 copie con un venduto di circa 70.000 (sempre con le mie ipotetiche percentuali precedenti).

            Mi hai dato una notizia tristissima!  :( :(
            Mi aspettavo che Topolino vendesse almeno 150.000 copie a settimana, non appena 70.000 (seppur stimate).
            Se i numeri sono questi, a mio parere lo sforzo fatto da Panini finora è ammirevole, pur con qualche errore di continuity nelle testate
            (però hanno dichiarato che concluderanno ogni testata rimasta sospesa vendendole nelle fumetterie).

            Io credo che sia cambiata la società nella sua sostanza, specialmente quella adolescenziale, dalla quale generano le trasformazioni future:
            si legge poco o nulla, non conosco un figlio dei miei amici che legga un fumetto o che addirittura sappia cos'è,
            quando io andavo alle elementari Topolino girava tra i banchi come fosse un libro di testo.

            I fumetti stimolavano (e stimolano) fantasia, creatività, alfabetizzano, insegnano il valore prezioso dell'attesa (dell'uscita settimanale, del seguire una storia a puntate).
            Gli smartphone, tablet e PC sono il loro esatto contrario nell'uso distorto e "agonistico" che se ne fa: quello che cerchi e vuoi lo trovi subito, la comunicazione avviene per abbreviazioni,
            sgrammaticature e vari acronimi assassini della lingua e l'attesa per ottenere ciò che si desdera è vista come un danno irreparabile, in questa corsa telematica a vivere  che asfalta tutto il precedente
             (il 4G è già vecchio e ci stanno spacciando il 5G come la salvezza del genere umano dal ritorno alla preistoria).

            Non avere necessità  di investire forze fisiche ed energie psichiche per fruire di un bene non può che fare danni.

              Re: Tiratura Topolino
              Risposta #1445: Mercoledì 21 Ago 2019, 16:51:22
              @Cornelius Coot Dal 2293 al 2297 c'erano i gadget  "Topomoto". Quindi è normale che il numero di tirature sia stato maggiore dei precedenti.
              I fumetti stimolavano (e stimolano) fantasia, creatività, alfabetizzano, insegnano il valore prezioso dell'attesa (dell'uscita settimanale, del seguire una storia a puntate).
              Gli smartphone, tablet e PC sono il loro esatto contrario nell'uso distorto e "agonistico" che se ne fa: quello che cerchi e vuoi lo trovi subito, la comunicazione avviene per abbreviazioni,
              sgrammaticature e vari acronimi assassini della lingua e l'attesa per ottenere ciò che si desdera è vista come un danno irreparabile, in questa corsa telematica a vivere  che asfalta tutto il precedente
               (il 4G è già vecchio e ci stanno spacciando il 5G come la salvezza del genere umano dal ritorno alla preistoria).
              È il declino del genere umano. Si fa tutto più velocemente, ma si ragiona più lentamente di prima.

              *

              Paperinika
              Imperatore della Calidornia
              Moderatore
                 (1)

              • ******
              • Post: 10230
                • Offline
                • Mostra profilo
                 (1)
                Re: Tiratura Topolino
                Risposta #1446: Mercoledì 21 Ago 2019, 17:27:12
                Peccato che oggi si vada a tentoni (fino a qualche anno fa la Disney Italia faceva vedere le tirature solo in appositi siti che noi periodicamente commentavamo) anche se penso sia ipotizzabile una tiratura del Topo intorno alle 80/90.000 copie con un venduto di circa 70.000 (sempre con le mie ipotetiche percentuali precedenti).

                Mi hai dato una notizia tristissima!  :( :(
                Mi aspettavo che Topolino vendesse almeno 150.000 copie a settimana, non appena 70.000 (seppur stimate).
                Se i numeri sono questi, a mio parere lo sforzo fatto da Panini finora è ammirevole, pur con qualche errore di continuity nelle testate
                (però hanno dichiarato che concluderanno ogni testata rimasta sospesa vendendole nelle fumetterie).
                Fermi, fermi. Non ricominciamo a snocciolare numeri a caso.
                Non ci sono fonti sulla tiratura attuale del Topolino, e, se pure ci fossero, qui non si sono visti.
                Quindi prendiamo le cifre di Cornelius per quello che sono: un'ipotesi e niente più.

                *

                Cornelius Coot
                Sapiente Ciminiano

                • ******
                • Post: 9893
                • Mais dire Mais
                  • Offline
                  • Mostra profilo

                  Re: Tiratura Topolino
                  Risposta #1447: Mercoledì 21 Ago 2019, 23:11:00
                  Confermo che i numeri che ho dato alla fine sono ipotetici ma non frutto di una mia personale visione ma di altre ipotesi lette qui (anche se non ricordo la fonte, sebbene rintracciabile in qualche pagina di questo lungo topic) che ponevano le tirature più recenti sotto le 100.000 copie (cifra che sorprese negativamente anche me ma che deve essere affiancata a quella delle altre testate che darebbe un totale più 'accettabile' dalla divisione fumetti della Disney)
                  Dal 2293 al 2297 c'erano i gadget  "Topomoto". Quindi è normale che il numero di tirature sia stato maggiore dei precedenti.
                  Non sapevo di questo gadget anche perché nei due libretti che ho (2296 e 97) non vedo una sua pubblicità (ad una occhiata rapida). Sarebbe comunque la vera causa dell'improvviso 'balzo in avanti', cosa che avevo teorizzato in un precedente post ma che non pensavo fosse realmente avvenuta.

                  Scopro inoltre che il 2297 è stato l'ultimo numero guidato da Paolo Cavaglione (che nella penultima pagina saluta i lettori), sostituito da Gianni Bono che 'traghetterà' il Topo per un mesetto fino all'arrivo di Claretta Muci. Probabile che la decisione di non pubblicare più le tirature sia stata della nuova direzione, con Bono e Muci d'accordo su questo punto.
                  « Ultima modifica: Mercoledì 21 Ago 2019, 23:25:29 da Cornelius Coot »

                  *

                  MrBunz
                  Giovane Marmotta

                  • **
                  • Post: 159
                  • Nuovo arrivato
                    • Offline
                    • Mostra profilo

                    Re: Tiratura Topolino
                    Risposta #1448: Giovedì 22 Ago 2019, 09:53:48
                    Fermi, fermi. Non ricominciamo a snocciolare numeri a caso.
                    Non ci sono fonti sulla tiratura attuale del Topolino, e, se pure ci fossero, qui non si sono visti.
                    Quindi prendiamo le cifre di Cornelius per quello che sono: un'ipotesi e niente più.

                    eh, d'accordo, ma le sue stime non si discosteranno troppo da quelle reali
                    e pur se divergessero  di qualche decine di migliaia, sono molto meno di quanto pensassi io.
                    Erano troppo alte e anacronistiche le mie aspettative :)

                     

                    Dati personali, cookies e GDPR

                    Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                    Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                    Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.