Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
4 | |
3 | |
3 | |
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |
3 | |
2 | |
1 | |
2 | |
3 | |
Topolino 3326 - Recensione di Chen Dai-Lem

Come tradizione per molti numeri estivi, anche questo è composto per intero da storie comiche, con un occhio di riguardo però rivolto alle nuove generazioni. Troviamo infatti il terzo episodio della serie Young Donald Duck e una storia di Sio, autore tanto amato dai ragazzi; ma andiamo con ordine.
Un pizzico di coraggio è il titolo della terza parte del progetto ideato da Francesco Artibani e Stefano Ambrosio, che cedono in questo caso la sceneggiatura ad Alessandro Ferrari, affiancato ai disegni da Antonello Dalena. In questo episodio Paperino e Topolino si trovano ad aiutare una giovane Trudy, vittima dei bulli a scuola.
Questa serie è destinata ai più giovani e cerca di raggiungerli usando il loro linguaggio e non quello degli adulti; si affrontano anche temi anche importanti (come può essere il bullismo in questo caso), visti però attraverso i loro occhi; nella storia, infatti, il problema viene affrontato dai ragazzi che, prendendone atto, si organizzano e si uniscono contro i cattivi; il mondo degli adulti (interpretato dalla sola figura del preside, che compare in pochissime vignette e pare non capire ciò che sta accadendo inizialmente) resta marginale. E' ovvio che per avvicinarsi ai giovani, bisogna anche cercare di assecondare i loro gusti e scadere a volte in gag che gli adulti possono non condividere e non capire, ma tenendo conto del target, credo che il progetto stia centrando l'obiettivo.
Paperino e il fortunato ritrovamento di un milione di dollari in spiaggia (Sio/Lucci) è una classica storia dell'autore veneto, piena di gag nonsense, reiterate per aumentare l'effetto comico. L'autore, che aveva anche creato buone storie in passato, in questo caso non riesce nell'obiettivo; le gag non sono particolarmente riuscite e la loro reiterazione non solo non aumenta l'effetto comico, ma le rende anche indigeste.
Troviamo poi anche un'intervista a Bruno Enna che ci dà  qualche anticipazione sulla nuova miniserie Qui Quo Qua in: Tre paperi in gioco, in partenza sulle pagine del libretto la prossima settimana. La serie esplorerà  il periodo immediatamente successivo alle vacanze, quando ricominciano la scuola e le normali attività , e cercherà  di analizzare l'evoluzione dei tre paperotti in un momento, quello dell'adolescenza, ricco di possibilità , dove si comincia a costruire il proprio io, entrando anche a volte in contrasto con l'altro, visto soprattutto come il mondo degli adulti.
In Papersera news â€" Paperino Paperoga e il meteorite pacificatore (Mastantuono), una casa di Paperopoli viene colpita da un meteorite e Paperino e Paperoga vengono mandati da Paperone a intervistare la proprietaria. La vecchina concederà  l'intervista a patto che i due la aiutino a riconciliarsi con la sorella. La storia sembra indecisa sulla direzione da prendere, non è puramente comica, ma non è neanche un giallo e lascia alla fine il lettore nella convinzione di aver letto una storia gradevole, ma che non lascerà  il segno.
Zio Paperone e la memoria del fenicottero (Coppola) è probabilmente la storia migliore del numero. Archimede inventa un nuovo sistema di sicurezza per difendere il deposito, ma quando cerca di disattivarlo subisce un trauma tale da fargli credere di essere un fenicottero. Lo stesso succede al povero Paperino, così Zio Paperone si trova ad essere chiuso fuori dal deposito insieme ai due pennuti in crisi di identità  e ai Bassotti che, naturalmente, cercano di sfruttare la situazione. Coppola crea una storia semplice ma divertente dall'inizio alla fine, con gag molto riuscite.
Chiude il numero L'ispettore Manetta e l'enigma del gufo (Mazzoleni/Tosolini). Manetta sceglie come meta delle vacanze un paese in cui, in teoria, non dovrebbe succedere niente. Si trova però coinvolto in un'indagine di furti seriali dove, tra una gag e l'altra, dovrà  aiutare il poliziotto locale ad arrestare il colpevole.
Per quanto riguarda i redazionali, oltre alla già  citata intervista a Bruno Enna, vediamo che molto spazio viene dato al live action del Re Leone, in uscita nelle sale proprio in questi giorni, sia nell'editoriale a cura di Santo Scarcella che in due articoli di approfondimento.

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (19)
Esegui il login per votare

Topolino 3324

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

GioReb
Evroniano

  • **
  • Post: 110
  • Sono un ammiratore del maestro Rebuffi
    • Offline
    • Mostra profilo

    Re:Topolino 3324
    Risposta #90: Sabato 17 Ago 2019, 23:31:05
    Non credo che Quackmore, Ortensia e Della debbano tutti morire prematuramente.

    Temo non ci siano alternative, da che io ricordi Paperino è cresciuto con Nonna Papera mentre Qui, Quo e Qua con il loro zio (i genitori sono stati accennati solo qualche volta nelle prime storie di Al Taliaferro).

    Del resto non avrebbe senso farli uscire adesso dopo tanti anni di latitanza, o erano genitori snaturati oppure ci sono stati contesti che rischierebbero di complicare troppo l'universo disneyano.

    Lo stesso Don Rosa ha illustrato, con rara poesia e bellezza, la dipartita di Piumina e Fergus, i genitori di Paperone (e anche l'ipotetica fine di quest'ultimo in "What's happened to Uncle Scooge?")

    Penso che PP8 e Rosa non dovrebbero essere mischiati, sono stati chiaramente creati del tutto scollegati l'uno dall'altro, e ci sono evidenti differenze tra i due canoni.
    La prima e più immediata e il rapporto drasticamente diverso con Zio Paperone nei due universi narrativi.

    Assolutamente. Tuttavia PP8, anche se giustamente in un contesto tutto suo, non stride per nulla le storie di Barks e Don Rosa nè con l'universo disneyano per le ragioni sopra dette.  ;D

    Unica eccezione lo zio Paperone che stando alla saga dei due maestri avrebbe dovuto stare lontano dalla famiglia fino alla famosa stoia del Monte Orso. Ma appunto concediamoci un po' di respiro.  :D

    Ciaoooooo!!!

    GioReb

    *

    Andy392
    Evroniano
       (1)

    • **
    • Post: 119
      • Offline
      • Mostra profilo
       (1)
      Re:Topolino 3324
      Risposta #91: Sabato 17 Ago 2019, 23:58:39
      La questione "dove sono i genitori di qui, quo, qua/tip e tap?" è un nodo inscioglibile per gli standard Diseny. Presentare i loro genitori dal nulla dopo decenni oppure spiegare che sono deceduti creano solo problemi.
      L'unica soluzione è non risolverla, facendo finta che non ci sia il problema.

      *

      GioReb
      Evroniano

      • **
      • Post: 110
      • Sono un ammiratore del maestro Rebuffi
        • Offline
        • Mostra profilo

        Re:Topolino 3324
        Risposta #92: Domenica 18 Ago 2019, 22:38:04
        La questione "dove sono i genitori di qui, quo, qua/tip e tap?" è un nodo inscioglibile per gli standard Diseny. Presentare i loro genitori dal nulla dopo decenni oppure spiegare che sono deceduti creano solo problemi.
        L'unica soluzione è non risolverla, facendo finta che non ci sia il problema.

        Lo sapevi che negli albetti Disney brasiliani esiste la mamma di Tip e Tap?  ;D

        Non mi chiedere però se è una sorella di Topolino o meno, non lo so.  :))

        Ciaoooo

        GioReb

        *

        Vincenzo
        Cugino di Alf

        • ****
        • Post: 1187
        • Esordiente
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re:Topolino 3324
          Risposta #93: Lunedì 19 Ago 2019, 19:03:28
          E' una questione dibattuta: in origine non era affatto imparentata con Topolino ma era una vicina di casa che gli chiese di occuparsi dei pestiferi bambini. In seguito è stata ripresentata come sorella, in storie più recenti.
          If you can dream it, you can do it.

          *

          Andy392
          Evroniano

          • **
          • Post: 119
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re:Topolino 3324
            Risposta #94: Lunedì 19 Ago 2019, 20:53:24
            La loro origine la conoscevo, ma non sapevo della riapparizione della madre in storie straniere. Così come Della. Secondo me le apparizioni sporadiche non servono a molto, visto che tanto continuano a vivere con gli zii. Si potrebbe fare lo stesso discorso con Gilberto, ma considerando il suo QI e il fatto che frequenta facoltà universitarie lo rende più autonomo e Pippo non dovrebbe essere considerato un genitore addotivo.

            *

            LolloPippinide
            Brutopiano

            • *
            • Post: 34
            • Esordiente
              • Offline
              • Mostra profilo

              Re:Topolino 3324
              Risposta #95: Sabato 24 Ago 2019, 16:00:42
              A prescindere dal fatto che mi piacciono tutti i numeri di Topolino, ognuno di loro è un piccolo capolavoro e non mi lamento mai di nulla, ma la storia di Indiana Pipps e la tavola del re delle onde è veramente molto molto bella e i disegni di Vian sono anche loro molto molto belli!! Bel numero anche questo!!!  8)

              *

              MacRustik
              Bassotto

              • *
              • Post: 6
              • Esordiente
                • Offline
                • Mostra profilo

                Re:Topolino 3324
                Risposta #96: Sabato 31 Ago 2019, 12:13:12
                Ciao a tutti
                Ho letto questo numero solo oggi, ma tutto d’un fiato.
                Mi sono piaciute tutte le storie, ma trovo che la prima di Gervasio prometta davvero bene (adesso andrò a leggere la seconda parte per vedere come finisce).
                Non sto a commentare analiticamente perché avete già scritto tutto, ma mi limito a due dettagli che non mi pare siano stati segnalati:
                1) avete notato nella prima tavola di Gervasio che fumetti legge Paperino??
                Citazione per “intenditori”....  (non allego la vignetta per non togliere il gusto a chi vuole cercarsela da solo).
                2)  ho trovato nella storia delle Papere all’ultima spiaggia quello che mi pare un errore: nella vignetta in cui il bassotto cerca di aprire la noce di cocco dice di usare un  “grimaldello”, ma nel disegno mi pare sia un piede di porco, o sbaglio? Sono io troppo pignolo  SmBho2?
                Buona lettura a tutti

                 

                Dati personali, cookies e GDPR

                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.