Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
5 | |
5 | |
4 | |
3 | |
3 | |
5 | |
5 | |
4 | |
5 | |
5 | |
4 | |
3 | |
Topolino 3327 - Recensione di piccoloRecensoreCresce

"Credo alla fine sia arrivato: non è certamente il primo numero di Topolino a non avere grandi motivi di interesse per un lettore adulto, ma credo sia il primo [della gestione De Poli] in cui avverto fortemente la sensazione di essere inadeguato mentre ne leggo i contenuti".
Scrivevo queste righe esattamente un anno fa. Era un altro settimanale, con un'altra direzione (non potevo sapere che di lì a poco la De Poli sarebbe stata sostituita da Bertani) ma quel senso di inadeguatezza non si è mai sopito del tutto ed è tornato prepotentemente con il numero di questa settimana.
Però non è tornato da solo. Si è fatto accompagnare dal senso di imbarazzo e dal senso di "ma allora ditelo che mi state prendendo per il sedere!".
La mazzata finale mi arriva dalla storia "Reginella e il crapulongo sbadigliante": conosco bene il lavoro di Vito Stabile in Disney e non gli si può non riconoscere un sincero amore per i personaggi e una non banalità  delle tematiche: come e perché l'autore di "Detective Donald" è quindi finito a (ha dovuto?) prestare la sua penna a questa operazione di rilancio di Reginella?
Se proviamo ad analizzare la storia facendo finta di ignorare tutto il background a cui è inevitabilmente collegata, abbiamo una avventura risibile, una storiellina per bambini, infantile, con personaggi ritratti senza nessuno spessore. Gli ingredienti? Una minaccia rappresentata da una specie di pelouche che sbadiglia (un'orrenda minaccia, davvero. O forse un omaggio a Cimino, ma un omaggio venuto proprio male), uno svolgimento surreale e nonna Papera che appare così, de botto, senza senso. Fino ad arrivare al "colpo di scena" finale con Kranz. Come dite? Non è Kranz? E' la zia? No, guardate bene, notate l'"imprevedibile" entrata in scena, l'arma in mano, il discorsetto di rivalsa: è Kranz con la parrucca.
Più che nonna Papera mi è sembrato di leggere una storia di nonna Abelarda. Bei fumetti anche quelli, ma avevo 8 anni e a 10 già ero passato ai supereroi della Corno.
Ma il peggio è quando si realizza che al centro di tutto c'è Reginella. Il personaggio, nella sua concezione originaria, è fortemente destabilizzante per l'universo papero perché rappresenta tutto ciò che Paperina non è e non sarà mai. Anzi, che non dovrà mai essere. E' l'amore puro e semplice.
Per forza di cose, nel fumetto Disney italiano di oggi, un rapporto del genere è intollerabile, irrealizzabile, inconcepibile. E questo si può anche comprendere (in fondo era una situazione border line anche 50 anni fa). Si comprende meno l'aver spogliato totalmente Reginella dei suoi tratti salienti: quella che era una sovrana forte nella sua apparente fragilità, disposta a metter la ragion di stato e la salvezza del suo popolo davanti alla sua stessa felicità diventa ora una scialba regina sui generis alle prese con faccende frivole come la cucina di corte, mostri che sbadigliano e fringuelli che non cantano.
Il fatto è che la Panini da tempo cerca di tenere il piede in due scarpe, alla ricerca di un difficile compromesso: da un lato un pubblico giovane che è stato individuato come quello di riferimento per la rivista, dall'altro il pubblico degli appassionati di vecchia data, facili prede (paganti) di deleterie nostalgie.
Si prende quindi un vecchio personaggio e lo si "riscrive", lo si trasforma praticamente in un nuovo character (d'altra parte per la stragrande maggioranza dei lettori più giovani lo è comunque, nuovo) lasciandogli giusto le fattezze originali, un simulacro, una Lamia che con le sue ingannevoli fattezze adesca gli stolti romantici lettori del tempo che fu.
Operazione più che legittima, ma che mi sento di poter definire irrispettosa (il termine tecnico più calzante credo sia "paracula", ma suvvia, adeguiamoci al lessico per ottenni).
Tuttavia si potrebbe passare anche sopra a tutto, se almeno il risultato fosse soddisfacente. Ma se le storie successive saranno simili alle ultime due, quanto ne sarà  davvero valsa la pena? Dopotutto sono anni che sul settimanale vengono pubblicate storie dello stesso basso livello (e anche peggiori), avrebbero potuto continuare ad adagiarsi sugli squallori senza necessariamente cercare il colpo ad affetto, rovinando il ricordo a chi, le storie originali, le ha amate e ha ingenuamente sperato di riviverle di nuovo.
Sul resto del numero non trovo ci sia molto da aggiungere: la prima puntata della nuova storia di Enna è interessante più per gli sviluppi che promette (e a cui allude il direttore nell'editoriale, le vicende che vedremo dovrebbero avere ripercussioni permanenti sui personaggi coinvolti) che per lo svolgimento. Come introduzione fa il suo dovere, nonostante qualche dialogo posticcio: non è ben chiaro se l'autore stia cercando complicità nel giovane lettore parafrasandone (malamente) il linguaggio o se piuttosto lo stia prendendo in giro.
In quanto a "Young Donald Duck", l'ho già  detto che sono troppo vecchio per queste cose? Storia la cui lettura si può affrontare esattamente come la visione del film citato tra le sue pagine: proudly, shamelessly, and gloriously brainless.
Per i contenuti extra-fumetto, la rubrica dei Topoviaggi si occupa di alcuni dei parchi e giardini del nostro paese mentre per chi ama la lettura ci son alcune pagine di consigli librari.

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (18)
Esegui il login per votare

Topolino 3328

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Paperinika
Imperatore della Calidornia
Moderatore
   (4)

  • ******
  • Post: 10207
    • Offline
    • Mostra profilo
   (4)
    Topolino 3328
    Mercoledì 4 Set 2019, 17:27:40


    Qui, Quo, Qua in: tre paperi in gioco – Ep. 2: chi vince perde
    Sceneggiatura: Enna Bruno
    Disegni: Perina Alessandro

    Qui, Quo, Qua in: un papero in musica – È nata una stella
    Sceneggiatura: Enna Bruno
    Disegni: Mazzarello Marco

    Zio Paperone e la voragine degli Allegrones
    Sceneggiatura: Macchetto Augusto
    Disegni: Mazzon Michele

    Young Donald – Ep. 5: squadra che vince…
    Sceneggiatura: Ambrosio Stefano, Artibani Francesco, Ferrari Alessandro
    Disegni: Mazzarello Marco

    Topolino, colpevole!
    Sceneggiatura: Camerini Valentina
    Disegni: Soldati Giampaolo

    In più, segnalo due one page di Chierchini, oltre ad una pagina in cui ne viene ricordata la recente scomparsa.

    *

    Atius
    Brutopiano

    • *
    • Post: 48
    • Ostentazione di Plutocratica Sicumera!
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re:Topolino 3328
      Risposta #1: Mercoledì 4 Set 2019, 18:54:02
      Ho letto le due puntate di Tre Paperi in Gioco e, nonostante Bruno Enna non abbia ancora osato a livello di sceneggiatura e sia rimasto sul classico, mi hanno convinto. Enna prosegue con la caratterizzazione dei nipotini mostrandoci un Qua caparbio e un Quo orgoglioso. Vedremo come e se nei prossimi tre episodi indagherà ancor più negli animi dei nipotini.

      *

      pippide322
      Bassotto

      • *
      • Post: 2
      • Esordiente
        • Offline
        • Mostra profilo

        Re:Topolino 3328
        Risposta #2: Giovedì 5 Set 2019, 23:50:01
        Copertina eccellente come tutte quelle prodotte dalla direzione Bertani.

        Qui, Quo, Qua in: tre paperi in gioco – Ep. 2: chi vince perde e Qui, Quo, Qua in: un papero in musica – È nata una stella: continua la storia a puntate sceneggiata da Bruno Enna concentrata sull'evoluzione caratteriale dei tre nipotini. A dir poco scettico su questa iniziativa per il semplice motivo che visto la poca libertà concessa agli autori sull'affrontare tematiche che possono essere talvolte spigolose, ci fossero molte probabilità che si leggesse una storia già vista e rivista con argomenti affrontati superficialmente. Ed è stata proprio la vignetta a pagina 54 con Paperino dietro uno sfondo bianco che guarda il lettore mentre si sente dire da uno dei nipotini:" Sei nostro zio! Dovresti appoggiare i nostri sogni, non affossarli!"a farmi cambiare idea facendomi capire che per un ragazzino di 12 anni che legge questa storia  può essere molto d'ispirazione. Soprattutto per la moltitudine di temi affrontati come cyberbullismo, il non arrendersi mai ( nel caso della formazione della band), il perdonare coloro ti hanno fatto del male, il formare una squadra. Concetti che a ben pensare valgono anche per gli adulti, e la pagina 30 n'è il perfetto esempio.
        Ho trovato i disegni di M. Mazzarello molto più adatti a questa storia rispetto a quelli di A. Perina, soprattutto nel rappresentare i vari personaggi/adolescenti di contorno.

        Young Donald – Ep. 5: squadra che vince...: Storia che seppure molto simile come argomenti a quella descritta precendente, mi suscita sentimenti contrastanti, troppo confusionaria,  e con un finale praticamente senza senso.  I disegni di M. Mazzarello li trovo troppi semplici, con pochi dettagli e con troppi primi piani banali a differenza della storia precedente che sono molto più dettagliati  e precisi.

        Zio Paperone e la voragine degli Allegrones: carina ma con un finale abbastanza prevedibile.

        Topolino, colpevole!: storia davvero molto piacevole, con un ambientazione curiosa e un finale davvero inaspettato. Davvero ben fatti i disegni di M.Mazzon.

        Da sottolineare le pagine dedicate alla scomparsa di Giulio Chierchini e l'annuncio del lancio di una nuova collana riguardante le storie del papersera.

        « Ultima modifica: Venerdì 6 Set 2019, 10:18:04 da pippide322 »

        *

        ilFumettista
        Papero del Mistero

        • **
        • Post: 264
        • Non prendetevi troppo sul serio...
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re:Topolino 3328
          Risposta #3: Venerdì 6 Set 2019, 10:49:19
          Topolino 3328
          Un numero deludente. Molto.  SmBho Dedicare la copertina (bellissima eh, complimenti a Freccero) a una storiellina interna semi-riempitiva è già tutto.

          Qui, Quo, Qua in: Tre Paperi in gioco - Chi vince perde (Ep. 2) e Qui, Quo, Qua in: Un Papero in musica - È nata una stella (Ep. 3 di Tre Paperi in gioco)
           :(
          Trovo sbagliato utilizzare metà delle pagine di fumetto per lo stesso tema: si diventa noiosi. Ho riflettuto profondamente nel mio eremo, e ho capito cosa mi porta a non apprezzare* questa saga: le scelte editoriali. La scelta di metterne due episodi a numero, la mega pubblicità, la stessa saga. Una scelta grandiosa, superba e inutile, quella di creare questa risonanza mediatica (anche se solo nel contesto fumettistico-disneyano) per storie che non si rivelano all'altezza delle aspettative. Ma forse sono io a essere chiuso e non capire (e qui «Bravo! Bene! Bis!»  :P) che queste sono solo "commercialate" fatte per attirare un pubblico di bambini e avere vendite stabili per settembre (perché la storia non è per gli adolescenti -che se ne fregano altamente- ma per i bimbi, che così capiscono come purtroppo diverranno da lì a qualche anno).
          Scelta sbagliata incaricare Enna. Poteva essere adatto alla saga leonardiana, ma qui avrei visto bene un giovanotto. Tutti questi "errori" -se così li possiamo chiamare- commessi dalla redazione, sommati alla minaccia di Bertani (chiedo scusa al bravo direttore, ih ih) della ripercussione di questi eventi in storie future mi fanno avere paura di questa storia.
          Però è carina. Mazzarello non mi convince con questo suo nuovo tratto, che trovo sproporzionato nei becchi e con una china confondente. Comunque è deciso che ha un debole per
          Spoiler: cliccare solo se si è letto YDD 5 • mostra
          Kay K. Vedasi pagina 45, doppia finale.  O0


          Zio Paperone e la voragine degli allegrones
           :)
          Una bella avventura, dai sapori molto ciminiani, anche se un poco prevedibile. Non ricordavo il tratto di Mazzon, che ho visto legato al "suo" Gatto ma con un filino di Cavazzano. Un mix.

          Young Donald Duck - Squadra che vince... (Ep. 5)
           :)
          Non me la ricordo neanche: sono dovuto andare a rileggerla per scriverci su qualcosa. Non mi è piaciuta la rappresentazione di
          Spoiler: mostra
          Kay K allenatrice, che poteva essere evitata (anche se potrebbe averla disegnata Mazzarello senza indicazioni nella sceneggiatura).
          La storia resta comunque carina, senza nulla di che. Mazzarello shock, a pagina 112 Paperino sembra una bimba...

          Topolino, colpevole!
           ;)
          Una bella storia. Mi sto propendendo a definirla la migliore del numero, e se è davvero così siamo messi male (scherzo, eh)... Sul serio, l'unica pecca è l'ambientazione: perché si deve sempre ambientare tutto in un universo alternativo? Non c'è niente che possa differenziare questa storia da un'ipotetica versione ad oggi. Disegni piacevoli, divertenti le posture di arti e mani dei personaggi (vedasi pagina 130).

          Mah, voto . Spero che il 3329 ci riservi qualcosa di migliore, con, però, una struttura uguale all'albo di questa settimana: due episodi di Tre Paperi in gioco, YDD, una avventura dello zio Paperone e una storia di Topolino. Quest'ultima però fa parte del ciclo Comic & Science. Vedrà protagonisti Eta Beta e Topolino, con disegni di Stefano Intini sui testi di Artibani.
          -ilFu

          *perché disprezzare è una grossa parola.
          « Ultima modifica: Venerdì 6 Set 2019, 13:00:11 da ilFumettista »

          *

          Garalla
          Dittatore di Saturno
             (3)

          • *****
          • Post: 3150
          • ex Topo_Nuovo ex ASdrubale
            • Offline
            • Mostra profilo
            • La soffitta di Camera Mia
             (3)
            Re:Topolino 3328
            Risposta #4: Venerdì 6 Set 2019, 11:04:35
            Scelta sbagliata incaricare Enna. Poteva essere adatto alla saga leonardiana

            Sono del giudizio diammetralmente opposto. Trovo Enna MOLTO più adatto per questa storia più introspettiva che per una caccia al tesoro...
            La Soffitta di Camera Mia è un canale youtube che tratta di fumetti. Ogni Lunedì il video sul Topolino della settimana precedente.

            https://www.youtube.com/lasoffittadicameramia

            *

            Atius
            Brutopiano

            • *
            • Post: 48
            • Ostentazione di Plutocratica Sicumera!
              • Offline
              • Mostra profilo

              Re:Topolino 3328
              Risposta #5: Venerdì 6 Set 2019, 11:31:29
              Ho letto "Zio Paperone e la voragine degli allegrones", su cui, inizialmente, nutrivo forti dubbi. Macchetto è un autore che ci ha abituato a storie di pregevole fattura, ma anche a "trashate" abbastanza clamorose (le più recenti, "Zio Paperone e l'ambiziosa transoceanica" che, come questa, partiva da toni classicheggianti, ma poi sfociava nel trash con l'Isola dei Frondosi etc etc., oppure quella di "Ciccio e il cronodromo", che non commento neanche). Una volta letta, però, mi sono ricreduto e devo dire che l'ho apprezzata. Mi è piaciuto che la storia non si sia limitata solamente a "Zio Paperone che cerca un tesoro", ma che abbia anche voluto trasmettere qualcos'altro, un messaggio, che, per quanto trito e ritrito e, diciamocelo anche un po' moralista, non viene fatto "pesare" da Macchetto che non si perde in lunghi spiegoni e melensaggini. Questo credo che sia un po' quello che manca nelle cacce al tesoro degli ultimi tempi: il fatto che la caccia al tesoro non sia solamente "Zio Paperone che vive avventure strane", ma un'occasione di arricchimento mentale e sentimentale di quest'ultimo (Cimino docet).

              *

              Dippy Dawg
              Visir di Papatoa
                 (1)

              • *****
              • Post: 2466
                • Offline
                • Mostra profilo
                 (1)
                Re:Topolino 3328
                Risposta #6: Venerdì 6 Set 2019, 12:09:17
                Ho apprezzato molto la paginetta dedicata a Chierchini e le belle parole scritte!
                Non era scontato! Bravi! :)
                Io son nomato Pippo e son poeta
                Or per l'Inferno ce ne andremo a spasso
                Verso un'oscura e dolorosa meta

                *

                Atius
                Brutopiano

                • *
                • Post: 48
                • Ostentazione di Plutocratica Sicumera!
                  • Offline
                  • Mostra profilo

                  Re:Topolino 3328
                  Risposta #7: Venerdì 6 Set 2019, 13:43:47
                  Ho apprezzato molto la paginetta dedicata a Chierchini e le belle parole scritte!
                  Non era scontato! Bravi! :)

                  Già. Il mio timore era che l'omaggio si limitasse ai ciak finali dello scorso e di questo numero. Sono felice non sia stato così.

                  *

                  Cornelius Coot
                  Sapiente Ciminiano

                  • ******
                  • Post: 9805
                  • Mais dire Mais
                    • Offline
                    • Mostra profilo

                    Re:Topolino 3328
                    Risposta #8: Venerdì 6 Set 2019, 15:06:46
                    Dovuto riconoscimento a Chierchini che, con 66 anni di carriera, credo sia stato l'autore Disney più longevo a livello mondiale. In post precedenti avevo espresso il mio disappunto sull'apparente silenzio in merito, da parte del Topo, dovuto si a numeri già stampati o in stampa ma che non credevo potesse prolungarsi per ben 17 giorni (e tre numeri del libretto) dalla data della sua morte. Evidentemente di problemi tecnici me ne intendo poco ma l'importante è che una pagina su di lui sia stata scritta (oltre che l'ultima parte dell'editoriale di Bertani): apprezzo l'aver messo la cover dell'Albo della Rosa con la sua prima storia come disegnatore (in precedenza aveva rifinito a china le matite di Carpi). Avrei apprezzato anche una sua foto, tanto per renderlo più familiare ai lettori: ma con Internet chi vorrà vedrà

                    Qui Quo Qua in...
                    Nel secondo episodio (Tre Paperi in Gioco) interessanti evoluzioni nella squadra guidata da Anacleto: ricompare suo nipote Anacardo (che non ricordavo) mentre lo zio attua tattiche di gioco particolarmente ostiche ai suoi giocatori (oltre che controproducenti). Nel terzo episodio (Un Papero in Musica) sorprende una capacità quasi 'politica' da parte di Qua di inglobare nella sua squadra (musicale) anche 'nemici' che hanno comunque delle qualità da sfruttare. Non sorprende, al contrario, la capacità di zio Paperone di essere molto influente e determinante in campi apparentemente a lui lontani. Questa serie sta procedendo bene anche perché i nipotini mi pare abbiano abbandonato quello slang esagerato, sopra le righe (e per alcuni utenti superato) che forse Enna ha voluto sottolineare soprattutto nel primo episodio, tanto per far capire meglio ai lettori di cosa si stava parlando.
                    Zio Paperone e la voragine degli Allegrones
                    Una storia che non mi ha convinto e che non merita davvero una delle copertine più belle e 'splendenti' che abbia mai visto (da Metal Plate)! Mazzon si ispira a Gatto (e gli riesce anche troppo bene, viste certe espressioni 'sonnolente' che l'anziano maestro ha da tempo abbandonato) mentre Macchetto lo fa con Cimino (e gli riesce solo in piccola parte). Una storia 'buonista' sin nei minimi particolari (vedi la faccetta allegra tipo emoticon del mezzo di trasporto dello 'ziuccio', oltre a quelle lasciate dal popolo amazzone nelle viscere di una terra chissà perché abbandonata: magari una indiretta accusa dell'autore allo sfruttamento dell'Amazzonia, tuttora in corso - vedi gli attuali e numerosissimi roghi). In risposta alle spregiudicate mascalzonate di RK, lo 'ziuccio' gli tende la mano con aria molto preoccupata di fronte ad una improvvisa frana. "Vieni! Presto!" Poteva farlo con aria severa, pensando "cosa mi tocca fare". Non pago di ciò, alla fine gli offre, sorridendo, un passaggio aereo al quale RK risponde con un secco "No!" Che poi la fine sia sempre a suo 'vantaggio' (moooolto relativo, comunque) non toglie che allo 'ziuccio', secondo Macchetto, non interessa più accumulare tesori e ricchezze varie ma solo vivere giornate di avventura. Che importanza ha se poi tutto il lavoro fatto viene cancellato dal gioco sporco del tuo nemico? L'importante è non annoiarsi.
                    YDD - Squadra che vince...
                    Paperino sembra essere l'unico a boicottare (a modo suo) i vari sport gestiti da diversi prof in stile piuttosto militaresco. Tra questi anche una perfetta sosia di Kay K : avrei capito meglio una sua presenza come "Baby Kay" (al pari degli altri, sebbene sia più giovane), ma così proprio non comprendo. Oltretutto anche Topolinia sembra abitata, come Paperopoli, soprattutto da paperi e la cosa non quadra: non dico di disegnare solo topi (nessuno lo ha mai fatto nelle tante storie ambientate in quella città), cosa tecnicamente più difficile, ma che almeno ci sia una presenza antropomorfa più eterogenea.
                    Topolino colpevole!
                    Non è la prima volta che Mickey viene messo dall'altra parte della barricata e anche in questo caso la situazione è piuttosto complessa, con un finale che sorprende (e poco mi convince) soprattutto a livello... estetico. Ad ogni modo la storia ha un certo interesse anche se non capisco l'idea di ambientarla nel 1912: è relativamente in costume (considerando che di XX° secolo si tratta) e si sarebbe potuta svolgere benissimo ai giorni nostri.
                    « Ultima modifica: Sabato 7 Set 2019, 12:09:02 da Cornelius Coot »

                    *

                    camera_nøve
                    Ombronauta

                    • ****
                    • Post: 922
                    • Un Pker nostalgico..
                      • Offline
                      • Mostra profilo

                      Re:Topolino 3328
                      Risposta #9: Venerdì 6 Set 2019, 17:17:06
                      Numero spulciato e "recensito" a modo mio nel The Fisbio Show: https://youtu.be/yGCTeJsGnp8

                      Ragazzi credo che Enna abbia una marcia in più, qui si sta dimostrando un autore con la A maiuscola, sta osando dove nessuno poteva immaginare e soprattutto con chi.
                      Snaturare (in positivo) Qui, Quo e Qua è terribilmente una scommessa, ebbene ci sta riuscendo alla grande.

                      Premio Papersera ancor più meritato, semmai ci fossero ancora dubbi per qualcuno  ;D


                      Per Young Donald Duck temo di aver perso le speranze invece...

                      Oh la storia di Topolino è una manna dal cielo, finalmente è tornato protagonista in una storia tutta per se e per di più molto godibile.
                      "Anche io una volta ero curioso..."

                      Il mio canale YouTube dedicato ai fumetti Disney: The Fisbio Show  SmMickey


                      @instafisbio su Instagram: https://www.instagram.com/instafisbio/

                      *

                      Andy392
                      Evroniano

                      • **
                      • Post: 76
                        • Offline
                        • Mostra profilo

                        Re:Topolino 3328
                        Risposta #10: Venerdì 6 Set 2019, 20:08:51
                        Numero spulciato e "recensito" a modo mio nel The Fisbio Show: https://youtu.be/yGCTeJsGnp8
                        Non hai niente da dire sulla storia di Paperone?

                        *

                        camera_nøve
                        Ombronauta

                        • ****
                        • Post: 922
                        • Un Pker nostalgico..
                          • Offline
                          • Mostra profilo

                          Re:Topolino 3328
                          Risposta #11: Sabato 7 Set 2019, 09:36:59
                          Non commento mai tutte le storie, tendo sempre a focalizzarmi sulle principali e quelle che mi colpiscono in particolar modo che val la pena approfondire ;D
                          "Anche io una volta ero curioso..."

                          Il mio canale YouTube dedicato ai fumetti Disney: The Fisbio Show  SmMickey


                          @instafisbio su Instagram: https://www.instagram.com/instafisbio/

                          *

                          Dippy
                          Diabolico Vendicatore

                          • ****
                          • Post: 1553
                          • Tra un corto e una sciocca sinfonia...
                            • Offline
                            • Mostra profilo

                            Re:Topolino 3328
                            Risposta #12: Sabato 7 Set 2019, 18:03:55
                            Niente da dire, Enna sa proprio il fatto suo! Continuo a essere perplesso (diciamo anche un po' contrario) al concetto alla base di queste storie, ma devo riconoscere, togliendomi un virtuale cappello, che Enna sa fare proprio bene il suo mestiere (ma non è una novità).  Le due storie sono molto belle da leggere, ben scritte e con dei bei messaggi; un paio di tavole meriterebbero di essere incorniciate (pag. 30, 54, 55).
                            Di parere diametralmente opposto riguardo la storia di YDD, non mi convince ma mi piacerebbe sapere dove finiscono i ruoli degli sceneggiatori italiani e dove iniziano richieste straniere.
                            Personalmente mi è piaciuta invece, e molto, la storia di Macchetto, molto ciminiana e gattiana. Una bella sorpresa!
                            Anche la storia finale su Topolino viene via molto bene ed è di piacevole lettura. Bene così, buon numero.
                            Sappiate che tutte le cose sono così: un miraggio, un castello di nubi... Nulla è come appare  -  Buddha

                            *

                            Estoy Acà
                            Bassotto

                            • *
                            • Post: 11
                            • Uh, come pullulo!
                              • Offline
                              • Mostra profilo

                              Re:Topolino 3328
                              Risposta #13: Sabato 7 Set 2019, 19:13:18
                              Anche io non sono entusiasta della scelta di dedicare due storie alla stessa saga, ma dimostra almeno che stanno cercando di puntarci molto e spero che tutto questo porti a una caratterizzazione definitiva dei tre nipotini (del tipo che da ottobre li usano singolarmente nelle storie).

                              Avrei forse apprezzato di più questa scelta per la saga di paperone scomparso. Lì c'erano talmente tanti personaggi da giustificare anche due storie sullo stesso numero.

                              Carina la storia sulla voragine degli allegroni. Classico viaggio alla ricerca del tesoro con mezzi di trasporto improbabili, con vittoria di rockerduck che ovviamente gli si ritorce contro dopo qualche pagina costringendolo a mangiarsi la bomb... il casco.

                              Young Donald... Si fa leggere. I personaggi continuano a sembrarmi delle versioni emo della banda Disney (tutti col ciuffo...)... Finale non-sense con Paperino che si inventa uno sport, anzi ne scopre l'esistenza su internet, ne insegna le regole a tutti, organizza una partita ufficiale senza che la scuola ne sappia niente e la vince, il tutto in mezza giornata   :D

                              E arriviamo alla mia storia preferita di questo numero: Topolino colpevole.
                              Fa parte di quelle storie in cui l'inizio è praticamente il finale e la cronologia viene ricostruita man mano che i protagonisti raccontano la loro versione... Tutto gestito bene e che dimostra che si possono fare storie interessanti con Topolino.

                              Faccio comunque questo ragionamento: personalmente un Topolino tendo ad apprezzarlo se può essere letto "da solo", senza dover dipendere da uscite precedenti o successive.
                              Ultimamente, tra saga dei nipotini e di young donald, c'è praticamente una tassa di tre storie da pagare lasciandone solo due autoconclusive.
                              Ok che si vuole invogliare il lettore a comprare anche il successivo, ma non è questo il miglior modo secondo me.
                              « Ultima modifica: Sabato 7 Set 2019, 19:15:33 da Estoy Acà »

                              *

                              tang laoya
                              Cugino di Alf

                              • ****
                              • Post: 1029
                              • Mano rampante in campo altrui
                                • Offline
                                • Mostra profilo

                                Re:Topolino 3328
                                Risposta #14: Martedì 10 Set 2019, 15:26:21
                                Sto apprezzando enormemente la saga dei nipotini, stilata da autori di razza, sentimenti con il giusto respiro, contraddizioni e scoperte nel fluire fecondo del crescere, ambizioni e sconfitte. Attendo impazientemente il prosieguo.
                                Mi avevano dato le mappe del percorso, ma nessuna idea circa i bizzarri paesaggi che avremmo attraversato durante lunghi mesi. - Per Nettuno Capitano! Con questa luna di sghimbescio gli sgombri cremisi fluttuano flessi!

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.