Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
3 | |
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |
3 | |
2 | |
1 | |
2 | |
3 | |
2 | |
3 | |
Topolino 3330 - Recensione di Gianni Santarelli

Un curioso intreccio si è materializzato in queste settimane su Topolino: da una parte Ambrosio e Artibani (con Alessandro Ferrari) “ringiovaniscono” Paperino per poterci raccontare alcune sue avventure adolescenziali, dall’altra Enna “invecchia” Qui, Quo e Qua, scegliendo di andare oltre la caratterizzazione di comodo che dura da decenni per mostrarceli finalmente come personaggi veri e soprattutto calati in una quotidianità fatta non di zii milionari e viaggi ai confini del mondo ma dei tanti aspetti che riguardano ragazzi della loro età. Siamo di fronte quindi in entrambi i casi a un tentativo di avvicinare i personaggi a quello che dovrebbe essere il pubblico di riferimento e favorire da parte di esso una più facile identificazione. Tuttavia i due prodotti risultano assai differenti, come approccio  e come risultato finale (Young Donald Duck si protrarrà comunque ancora per qualche puntata). Probabilmente sul primo pesa non solo la presenza di sceneggiatori diversi per background, capacità e sensibilità, ma anche il fatto di essere pensato per un pubblico differente da quello italiano. Finora quello che abbiamo visto è stato proprio un’alternanza di qualità negli episodi e un’alternanza anche nel modo in cui i singoli episodi “parlano” al lettore. Si passa quindi da un Paperino che lotta contro imposizioni e regole rivendicando la propria autonomia in un “sistema” che lo vorrebbe omologato (come nel quinto), a un Paperino improvvisamente tornato fanciullesco nei modi e nella testa come il paperotto di Quacktown (episodio di questa settimana) a episodi senza capo né coda (vedi il quarto). In un lavoro così lungo e scritto a diverse mani sno cose che ci posson stare ma il punto è che non si capisce bene dove vorrebbero arrivare gli autori.</br> Ciò che non succede questo con il lavoro di Enna che, puntata dopo puntata, ha proceduto in maniera organica e puntuale, dividendo i tre fratelli, approfondendo la personalità e gli interessi di ognuno e portando avanti contemporaneamente due vicende parallele ma comunque connesse, ben scritte e mantenendo sempre desto l’interesse del lettore. Il resto del numero è piuttosto sconfortante. Dopo queste due storie (pur con i loro difetti), la lettura di “Paperin Sanspeur e l’unicorno d’alabastro” e “Orazio e il cugino degenere” fa fare un salto indietro di trent’anni a livello di testi e di disegni. Riguardo la storia di Paperinik, sto ancora cercando di capirne il senso. Il resto della rivista presenta un articolo dedicato ai gemelli (a corredo della storia di apertura) e la nuova puntata della rubrica “Topoviaggi” (questa settimana riflettori sul deserto del Gobi)

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (15)
Esegui il login per votare

Topolino 3330

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

SalvoPikappa
Ombronauta

  • ****
  • Post: 899
  • Potere e Potenza!
    • Offline
    • Mostra profilo

    Topolino 3330
    Lunedì 16 Set 2019, 19:47:07
    Indice

    -Qui, Quo, Qua in: tre paperi in gioco (Episodio 4: Gioco di squadra) - Bruno Enna/Alessandro Perina
    -Paperin Sanspeur e l'unicorno d'alabastro - Carlo Panaro/Alessia Martusciello
    -Orazio e il cugino degenere - Marco Bosco/Mazzon Michele
    -Young Donald (Episodio 7: Lo spettacolo deve continuare) - Francesco Artibani/Marco Mazzarello
    -Paperinik e il capitolo realistico - Giorgio Figus/Francesco D'Ippolito


    Nessuno è povero, quando può fare ciò che gli piace quando gli piace!... A me piace tuffarmi nel denaro, come un pesce baleno, e scavarci gallerie, come una talpa, e gettarlo in aria e farmelo ricadere sulla testa!

    *

    Shumani
    Brutopiano

    • *
    • Post: 56
    • Leggere, leggere, leggere
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re:Topolino 3330
      Risposta #1: Mercoledì 18 Set 2019, 21:35:27
      Annunci interessanti anche in questa anteprima ma con un errore grossolano nella grafica. A fianco dell'annuncio di una nuova storia di De Vita su Indiana Pipps (evvai!) non c'è un disegno di Indiana ma (ancora una volta) Pippo Desert Ranger. Stesso errore che fecero con una delle copertine dei Tesori Made in Italy dedicati a De Vita.
      "Quelli che mi lasciano proprio senza fiato sono i libri che quando li hai finiti di leggere e tutto quel che segue vorresti che l'autore fosse un tuo amico per la pelle e poterlo chiamare al telefono tutte le volte che ti gira."

      *

      Ciube27
      Evroniano

      • **
      • Post: 108
      • Perché ti interessi al passato? Cerco risposte.
        • Offline
        • Mostra profilo

        Re:Topolino 3330
        Risposta #2: Mercoledì 18 Set 2019, 23:23:13
        Ma sono io o nell'episodio di YDD
        Spoiler: mostra
        compare Duke di Tre Paperi in Musica?

        *

        Estoy Acà
        Bassotto

        • *
        • Post: 15
        • Uh, come pullulo!
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re:Topolino 3330
          Risposta #3: Giovedì 19 Set 2019, 08:51:36
          Ma sono io o nell'episodio di YDD
          Spoiler: mostra
          compare Duke di Tre Paperi in Musica?


          Spoiler: mostra
           All'inizio pensavo solo a una somiglianza ( "vabbé, bulletto grosso col cappello all'indietro") ma cavolo, sono pure vestiti uguale a parte le scarpe e il motivo della camicia.
           E ovviamente anche lui ha guadagnato il ciuffo emo dei gggiovani.


            Re:Topolino 3330
            Risposta #4: Giovedì 19 Set 2019, 17:56:50
            Ho letto: "Qui, Quo, Qua in: tre paperi in gioco (Episodio 4: Gioco di squadra)"
            Non mi è piaciuta, grandissima delusione.
            Mi spiace scrivere queste parole, riponevo grandi speranze in questa saga. Tornate a quattro Topolini fa: fui uno dei pochi che apprezzò sinceramente la vicenda fin da subito, elogiandone il tentativo di dare più spessore ai nipotini, di renderli personaggi autonomi, di calarli in problemi un po' più reali, in situazioni più vicine al lettore.
            Ma una cosa era necessaria: che anche il finale fosse più "reale", concreto: un finale fatto di dissapori che non si risanano all'improvviso perché si, un finale fatto di delusioni, perché nella realtà non si riesce sempre nei propri propositi, anche con tutta la buona volontà di questo mondo. Un finale agrodolce, fatto di esperienze belle e brutte, di delusioni e qualche piccola consolazione.
            Ho adorato Monster University proprio per la bellezza del finale: Mike dimostra che è il migliore, lo dimostra causando il più grande spavento della storia dell'Università, e lo dimostra usando i suoi metodi; metodi basati sull'intelligenza, sulla capacità di creare la giusta atmosfera orrorifica e sulla collaborazione. Dimostra che non serve essere spaventosi per spaventare, che il suo metodo è migliore di quello ortodosso che viene insegnato. Dimostra tante cose. Eppure fallisce.
            Fallisce e non prende la laurea. Fallisce e viene espulso. Fallisce e se ne deve andare.
            Ma qui la morale: non è la fine del mondo. Può ricominciare in un altro modo, seguendo un altra strada. Una strada diversa da quella che sognava fin da piccolo, che non era l'unica, ne' la migliore.
            E nei titoli di coda, ricominciando come postino insieme a Sully, ecco che pian piano sale la gerarchia aziendale della Monster INC., facendo finalmente da adulto il lavoro che sempre avrebbe voluto fare.
            Cosa ho voluto dire con questo lunghissimo parallelismo? Che la storia su Qui, Quo e Qua doveva finire con un finale più reale:  perché Qua deve subito aver successo come musicista  e ricevere una lettera per partecipare a un programma televisivo? Perché Qui non ha potuto perdere e Quo diventare il campione della squadra di Anacletto a discapito dello Zio? Perché la storia non poteva finire con rimpianti, tensioni e problematicità ancora aperte?
            Perché era osare troppo. Perchè alla fine tutto deve finire a tarallucci e vino, perché  alla fine tutto deve tornare allo status quo, mi si perdoni il gioco di parole.
            BAH.
            Non ho ancora letto le altre storie, ma per ora a questo Topolino gli darei una stella.

            (Ma poi davvero... che diamine viene la televisione a riprendere una partita tra bambini nel quartiere?!)
            « Ultima modifica: Giovedì 19 Set 2019, 17:59:22 da Lunatico »

            *

            Vincenzo
            Cugino di Alf
               (2)

            • ****
            • Post: 1186
            • Esordiente
              • Offline
              • Mostra profilo
               (2)
              Re:Topolino 3330
              Risposta #5: Giovedì 19 Set 2019, 18:31:59
              Perchè, in Holly e Benji che faceva, scusa?  ;)
              If you can dream it, you can do it.

              *

              Atius
              Evroniano

              • **
              • Post: 114
              • Ostentazione di Plutocratica Sicumera!
                • Offline
                • Mostra profilo

                Re:Topolino 3330
                Risposta #6: Giovedì 19 Set 2019, 18:45:56
                Mah, non mi sento di condividere al 100%. Forse, la saga necessitava di un finale più forte, ma io l'ho vista in quest'ottica: Bertani ci ha annunciato che quest'ultima farà parte di una continuity più ampia, che comprenderà diverse storie basate su questo filone. La mia impressione è che Bruno Enna abbia solo gettato le basi per una caratterizzazione più completa di Qui, Quo e Qua, che verrà "completata" nei prossimi episodi. Quindi, a mio parere, il finale risulta funzionale. Capisco le perplessità, ma bisogna anche entrare nell'ottica che sono personaggi con alle spalle ottant'anni di storia e di storie, nel corso dei quali la quasi totalità degli autori non si è mai preoccupato di renderli dissimili o individui a 360 gradi. Si avvertiva quindi un bisogno di questa operazione, ma allo stesso tempo non si doveva cadere nell'errore di dividerli e renderli totalmente autonomi l'uno dall'altro. Ricordiamoci che gli autori ce li hanno sempre dipinti come fratellini molto uniti tra loro, quindi, un'operazione così sarebbe risultata senza senso e li avrebbe resi sì, stavolta, Out Of Character.

                  Re:Topolino 3330
                  Risposta #7: Giovedì 19 Set 2019, 21:52:46
                  Perchè, in Holly e Benji che faceva, scusa? 
                  Ahahah, touché :'D

                  *

                     (2)

                  • ****
                  • Post: 909
                  • affezionato lettore
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                     (2)
                    Re:Topolino 3330
                    Risposta #8: Giovedì 19 Set 2019, 23:02:54
                    Ma solo io mi sono stufato delle copertine a tema calcistico? Sì ok è la Panini... ma davvero ormai quando vedo una copertina del genere con paperi e topi con sorrisi da mentadent a rincorrere un pallone mi passa la voglia di comprare il Topo.
                    Surda Lima

                      Re:Topolino 3330
                      Risposta #9: Venerdì 20 Set 2019, 10:08:48
                      Ho finalmente letto anche il penultimo episodio di YD: "Young Donald (Episodio 7: Lo spettacolo deve continuare)"
                      Devo essere sincero, non mi è dispiaciuto particolarmente a questo giro.
                      Certo, la vicenda è abbastanza demenziale: se Paperino voleva cedere la parte a Topolino non c'era minimamente bisogno di tutta la pantomima su cui si regge la storia.
                      Però l'atmosfera che si respira (al netto di qualche viso deforme) è quella giusta: le coreografie di Paperino mi hanno convinto, così come la sua gestualità e le frasi ad effetto. La regia è chiara, pulita, tutto scorre bene.
                      Insomma, una storia senza infamia e senza lode: se YD fosse stato tutto così sarebbe stato decisamente più digeribile.
                      (E comunque, tutte 'ste storie per un bacetto sulla guancia... che frignoni :'D)

                      *

                      Donaldmouse
                      Evroniano

                      • **
                      • Post: 121
                      • Esordiente
                        • Offline
                        • Mostra profilo

                        Re:Topolino 3330
                        Risposta #10: Venerdì 20 Set 2019, 11:47:40
                        Ma solo io mi sono stufato delle copertine a tema calcistico? Sì ok è la Panini... ma davvero ormai quando vedo una copertina del genere con paperi e topi con sorrisi da mentadent a rincorrere un pallone mi passa la voglia di comprare il Topo.
                        1. La copertina è legata alla storia;
                        2. Le copertine calcistiche ci sono sempre state.

                        • ****
                        • Post: 909
                        • affezionato lettore
                          • Offline
                          • Mostra profilo

                          Re:Topolino 3330
                          Risposta #11: Venerdì 20 Set 2019, 12:22:55
                          Ma solo io mi sono stufato delle copertine a tema calcistico? Sì ok è la Panini... ma davvero ormai quando vedo una copertina del genere con paperi e topi con sorrisi da mentadent a rincorrere un pallone mi passa la voglia di comprare il Topo.
                          1. La copertina è legata alla storia;
                          2. Le copertine calcistiche ci sono sempre state.

                          So che è riferita alla storia, ma appunto perché queste copertine ci sono sempre state, vederle ancora non mi entusiasma molto. Se non si conosce la storia, non è dissimile da molte altre a una prima occhiata. Comunque sono gusti personali.
                          Surda Lima

                          *

                          tang laoya
                          Cugino di Alf
                             (2)

                          • ****
                          • Post: 1055
                          • Mano rampante in campo altrui
                            • Offline
                            • Mostra profilo
                             (2)
                            Re:Topolino 3330
                            Risposta #12: Venerdì 20 Set 2019, 16:38:29
                            Posso sicuramente concordare sull'assunto generale del tema calcistico nelle copertine, non essendo nemmeno io un fan del genere, e tuttavia proprio questa copertina, e ancor di più quella del 3327, hanno qualcosa di sconvolgente per il lettore abituale, direi quasi di disturbante, per quell'interruzione della scansione ritmica cui si è tanto abituati da interi decenni, la dissonanza plateale nell'armonia compositiva del disegno arriva ancor prima dell'elaborazione razionale che vi siano solo due paperini invece che tre. L'ho trovata una scelta stilistica di rara efficacia.
                            Mi avevano dato le mappe del percorso, ma nessuna idea circa i bizzarri paesaggi che avremmo attraversato durante lunghi mesi. - Per Nettuno Capitano! Con questa luna di sghimbescio gli sgombri cremisi fluttuano flessi!

                            *

                            camera_nøve
                            Ombronauta

                            • ****
                            • Post: 943
                            • Un Pker nostalgico..
                              • Offline
                              • Mostra profilo

                              Re:Topolino 3330
                              Risposta #13: Venerdì 20 Set 2019, 19:05:08
                              Essendo oggi venerdì è uscita la nuova puntata settimanale dedicata al numero 3330: Tre Paperi in gioco - Il gran finale?  SmMickey

                              Appena avrò qualche minuto in più scriverò un paio di righe su questo numero  ;D
                              "Anche io una volta ero curioso..."

                              Il mio canale YouTube dedicato ai fumetti Disney: The Fisbio Show  SmMickey


                              @instafisbio su Instagram: https://www.instagram.com/instafisbio/

                              *

                              Cornelius Coot
                              Sapiente Ciminiano

                              • ******
                              • Post: 9959
                              • Mais dire Mais
                                • Offline
                                • Mostra profilo

                                Re:Topolino 3330
                                Risposta #14: Venerdì 20 Set 2019, 20:56:50
                                QQQ in... Tre Paperi in gioco  (ultima puntata)
                                In questo episodio finale (Gioco di squadra) si chiude il turbolento capitolo del torneo calcistico di Via dei Platani e se ne lascia aperto un altro dedicato al futuro musicale (e televisivo) di Qua. Anche a me pare strano come in una grande metropoli delle partite fra ragazzini (di un solo determinato quartiere, oltretutto) destino l'attenzione dei media ma tant'è: evidentemente gli alterchi fra Anacleto e Paperino così come le sfide tra fratelli (cose che fuori dal quartiere nessuno conosceva) avranno avuto un particolare appeal per 'Paperopoli Tv' (una televisione comunque locale). Non locale, invece, dovrebbe essere la Tv di X-Music ma lo sapremo in futuro. Riguardo la 'voluta' débacle dei nipotini (e la rivincita di Anacardo, non dimentichiamolo), non mi pare sia stato un espediente di Enna per far finire la cosa a 'tarallucci e vino' (come ha scritto Lunatico): lo stress accumulato da QQQ, dovuto all'antagonismo tra lo zio e Anacleto e alle polemiche su Paperoga (e da nuove residenze momentanee ma non proprio 'confortevoli') poteva benissimo produrre i risultati che si sono visti. Soprattutto loro più dei compagni di squadra erano direttamente influenzati e coinvolti dalle tante discussioni e, a modo loro, hanno 'reagito'. Il finale scelto da Enna mi pare abbastanza 'realistico'.
                                Paperin Sanpeur e l'unicorno d'alabastro
                                Ottima prova 'in costume' di Carlo Panaro: la storia scorre molto bene e, almeno per una volta, non ci sono gli 'spiegoni' tipici dell'autore. Le cose si risolvono in maniera brillante e disinvolta. Bene anche la Martusciello che con le sue matite da il giusto ritmo al soggetto storico, disegnando dei personaggi molto animati, con interessanti costumi seicenteschi, fra l'altro.
                                Orazio e il cugino degenere
                                Bosco arricchisce la sit-com topoliniana con un nuovo arrivo, parente di Orazio (tal Equinozio). Il tutto ben illustrato da Mazzon. Gradevoli episodi di quotidianità sebbene non abbia compreso del tutto il finale (quanti trapani c'erano nella ferramenta del Cavezza?)
                                YDD - Lo spettacolo deve continuare
                                Mi sarebbe sembrato 'scandaloso' un bacio tra Paperino e Minni che infatti non c'è stato (e poteva essere uno 'scoop' che avrebbe incluso questa serie negli annali del fumetto disneyano). Noto in questo episodio l'assenza della firma di Ambrosio ma un certo senso di 'americanata' (tanto movimento per nulla, tanto rumore per nulla), sebbene solo a firma di Artibani, resta.
                                Paperinik e il capitolo realistico
                                Figus scrive un soggetto piuttosto 'anomalo', se vogliamo. Come particolare è la fine di questa storia, tradizionale in altri plot ma non in quelli con Paperinik . Considerando anche le dinamiche tavole di D'Ippolito, una sufficienza la si può dare.
                                « Ultima modifica: Venerdì 20 Set 2019, 21:32:38 da Cornelius Coot »

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.