Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
5 | |
3 | |
3 | |
3 | |
3 | |
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |
4 | |
3 | |
4 | |
Topolino 3341 - Recensione di Chen Dai-Lem

Parte in questo numero la nuova storia a puntate di Bruno Enna, con il primo episodio di X-Music – Le audizioni. L’autore sardo, accompagnato ai disegni da Marco Mazzarello, ci porta alle audizioni del famoso talent show X-Music dove si incontreranno i Rintronati, la band di Qua, che avevamo conosciuto in Tre paperi in gioco e quella formata da Tip e Tap e i loro amici, che ci aveva fatto conoscere Claudio Sciarrone in Foglie rosse. Nel primo episodio di questo crossover i vari personaggi si incontrano alle selezioni del programma, che è per metà talent e per metà reality show, ed entrano in contatto con una realtà dura, fatta di rivalità vera o creata ad hoc dagli autori del format, pronti a tutto pur di far crescere gli ascolti. La prima parte di una storia a puntate è sempre un po’ interlocutoria, deve infatti descrivere la situazione e presentare i personaggi, ma c’è molta curiosità di sapere come si svilupperà. L’altra storia a episodi del numero è Paperino e il furto galattico dell’inverno. Prima Parte  (P. e. C. McGreal/Fecchi). La narrazione parte bene, con tutti gli elementi tipici dell’inverno: la neve, il pattinaggio sul ghiaccio, i pupazzi di neve, le discese con lo slittino… peccato che non si faccia in tempo a godersi un po’ l’atmosfera che subito arrivano gli alieni (ancora loro!) Questa volta gli extraterrestri provengono da un paese sperduto dove non esiste più l’inverno e, volendolo recuperare, pensano bene di inviare delle astronavi a Paperopoli per rubare l’amata stagione. A chi toccherà cercare di porre rimedio? Ma naturalmente ad Archimede, che accompagnato da Paperone e nipoti, dovrà recarsi nello spazio per cercare una soluzione. Un’idea che sa molto di già visto, anche se l’inizio aveva fatto ben sperare; auspichiamo qualche novità nel proseguimento. Buona prova invece per Roberto Gagnor, che affiancato ai disegni da Valerio Held ci propone Filo e Brigitta e i tesori di serie B – Gli SMS di Napoleone. I due, curiosando nell’archivio di Paperone, scoprono un diario privato di Napoleone Bonaparte, nel quale il generale parla di misteriosi SMS; dovranno volare a Parigi per scoprire di che si tratta. La storia è originale e, fra una gag e l’altra, fa riscattare Brigitta che, non sarà apprezzata da Paperone, ma in Francia pare essere molto ammirata. Anche Zio Paperone e la maga a libro paga (Sisti/Del Conte) si rivela una storia piacevole e ci fa conoscere Rudelia, una nuova maga mandata dall’ordine delle streghe a punire Amelia. Rudelia si troverà a lavorare proprio nel deposito di Paperone con il compito di difendere la preziosa numero 1. Filerà tutto liscio? Ancora una volta Paperon de’ Paperoni ci dimostra che, non importa con quante streghe dovrà avere a che fare, il più astuto è e sarà sempre lui.   Punto forte del numero, però è sicuramente il nuovo episodio della serie ideata da Giuseppe Zironi Topolino giramondo, intitolato Il viaggio della grande Liz e che vede Panini alla sceneggiatura e Mottura ai disegni. Topolino si trova in Canada per un servizio giornalistico sul contrabbando, che purtroppo salta e deve tornare a Topolinia. Incontrerà il macchinista Lucky che gli offrirà un passaggio da clandestino in un lunghissimo treno merci. Questo sarà l’ultimo viaggio di Liz, una grande locomotiva a vapore. Topolino però dovrà stare attento a non farsi scoprire dall’altro macchinista, Roy, che non sembra essere animato da buone intenzioni. La storia è molto riuscita, non solo perché riesce a creare la giusta tensione che si scioglie poi in un finale molto disneyano, ma anche e soprattutto per i meravigliosi disegni di Paolo Mottura, che fanno fare al lettore un vero e proprio viaggio nell’innevato paesaggio canadese.

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (9)
Esegui il login per votare

Topolino 3335

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Giona
Visir di Papatoa

  • *****
  • Post: 2413
  • FORTVNA FAVET FORTIBVS
    • Offline
    • Mostra profilo

    Re:Topolino 3335
    Risposta #45: Sabato 2 Nov 2019, 18:01:59
    Molto meglio la storia di Badino/Picone sulle fake news, che si lascia leggere, e mi fa sorgere una curiosità: Badino da tempo non collabora più col settimanale, dal 2010/2011, questa storia è un "ritorno" o un fondo di magazzino? Nel secondo caso, complimenti all'autore per aver realizzato con notevole anticipo una storia su un tema così attuale.
    Mi ha lasciato perplesso leggere, sul cartello nella prima vignetta, la scritta "QUACK TOWN - SCUOLA"  e, nella disacalia, "Nella scuola di Qui, Quo e Qua è una giornata speciale..." Mi sarei aspettato che i tre paperini andassero a scuola a Paperopoli, non a Quack Town.
    « Ultima modifica: Sabato 2 Nov 2019, 18:05:09 da Giona »
    "Coi dollari, coi dollari si compran le vallate / Così le mie ricchezze saran settuplicate" (da Paperino e l'eco dei dollari)

    *

    Cornelius Coot
    Imperatore della Calidornia

    • ******
    • Post: 10301
    • Mais dire Mais
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re:Topolino 3335
      Risposta #46: Martedì 17 Dic 2019, 21:26:25
      Mi ha lasciato perplesso leggere, sul cartello nella prima vignetta, la scritta "QUACK TOWN - SCUOLA"  e, nella disacalia, "Nella scuola di Qui, Quo e Qua è una giornata speciale..." Mi sarei aspettato che i tre paperini andassero a scuola a Paperopoli, non a Quack Town.
      Credo che Badino e Picone abbiano fatto confusione con il paperotto zio, altrimenti non avrebbe alcun senso questa loro affermazione (da sempre abbiamo visto i nipotini frequentare la scuola a Paperopoli). Questo è un numero parecchio 'confuso' (per non dire errato), considerando anche ciò che ha scritto la Garufi sul sequel donrosiano del 'Cimiero vichingo' collocato nel 1955 anziché nel 1995: non sembrerebbe un semplice refuso visto che la redattrice specifica che sono "pochi anni dopo" la storia di Barks del 1952 (43 non sono pochi, 3 si).

      Riguardo il prequel di Secchi e Guerrini, Paperino conquistatore vichingo è una bella storia che si collega perfettamente a quella di Barks. Penso che se in futuro si vorrà girare intorno alle indimenticabili del fumetto Disney sarà meglio farlo con prequel e sequel piuttosto che con 'riletture' (come gli stessi Secchi e Guerrini - una vera coppia in tal senso - hanno fatto con il 'Ventino fatale'). Rileggere una grande storia in forme diverse ma sostanze simili non è che sia così interessante. Meglio escogitare un 'prima' o un 'dopo' con trame e personaggi più caratteristici.

                                                                         
      « Ultima modifica: Martedì 17 Dic 2019, 21:51:45 da Cornelius Coot »

       

      Dati personali, cookies e GDPR

      Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

      Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

      Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.