Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
3 | |
4 | |
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |
2 | |
2 | |
2 | |
1 | |
4 | |
3 | |
Topolino 3355 - Recensione di Paperinika

Si sta andando sempre più verso un Topolino composto quasi sempre di storie a puntate, sovrapposte l’un l’altra in una catena infinita e che portano ormai il settimanale a non essere più fruibile a sé stante al 100% in quanto in ogni uscita c’è almeno una (o anche di più, come nelle ultime settimane) storie a puntate. Se da un lato è una mossa che di certo avrà i suoi risultati per quanto riguarda i lettori da fidelizzare e invogliare alla lettura, dall’altro ci si chiede se non si finisca poi per scoraggiare l’acquirente più distaccato, quello casuale, che vorrebbe una lettura tranquilla e invece deve districarsi tra una prima puntata dell’avventura, un’ultima puntata della storia, una ripresa della saga, un prologo del capolavoro e così via. In ogni caso, pensieri a parte, quello di questa settimana è un Topolino ricco di sostanza, con ben 7 storie, anche se quelle davvero stand alone sono 5 (anzi, se vogliamo escludere gli “episodi zero” restano solo in tre, e per giunta si tratta di storie brevi.) Partiamo dal pezzo da novanta, a cui è dedicata anche la copertina: la prima parte di 19.999 leghe sotto i mari, della premiata ditta Artibani/Pastrovicchio.
La trama ci riporta alle atmosfere del romanzo di Verne, i personaggi sono splendidamente caratterizzati e i disegni, neanche a dirlo, un vero belvedere. Un’ottima prima parte, quindi, in attesa della conclusione sul prossimo numero. Segue Area 15 – Qui, Quo, Qua e lo strano, grandioso club (Gagnor/Sciarrone), episodio pilota di quella che viene preannunciata come una nuova finestra sul mondo di Qui, Quo, Qua e dei loro amici. Fatto salvo il messaggio neanche troppo nascosto sull’inclusione di tutti (da notare un personaggio in sedia a rotelle, evento quasi unico nel panorama delle nuvolette di Topolino, dove ormai viene edulcorato praticamente tutto), sull’importanza del gruppo e della lotta ai bulli, la storia in sé non racconta molto a livello di trama. Anche lo stile di disegno segue la scia degli ultimi lavori di Sciarrone, un tratto spigoloso e giovanile, magari a volte divisivo, a seconda dei gusti di chi le incontra. Torna poi in veste di autore completo Alessio Coppola (del quale ricordiamo la piacevolissima Zio Paperone e la memoria del fenicottero), stavolta alle prese con quella che è stata preannunciata come una serie di storie incentrate su Pippo. Ecco quindi che in Pippospot – Pippo e il talento inconsapevole il nostro passa dall’aiutare gli amici a scoprire quello che sembra essere un talento nascosto… vedremo, anche qui, a cosa porterà nelle prossime storie. Di certo in ogni caso è che tra testi e disegni si avverte un grande connubio. È poi il turno delle consuete storie brevi, la prima una simpatica avventura muta di Paperoga a firma Nucci/Faccini e le altre due praticamente dei corti animati a fumetti di Paperino. Chiude l’albo la puntata finale di Paperinikland (Gervasio/Cavazzano), saga che, stando alle anticipazioni delle settimane scorse, è destinata a mettere un importante punto fermo nelle avventure del supereroe mascherato. Lo fa, per quanto non si tratti di uno sconvolgimento epocale, tuttavia la narrazione soffre molto il ritmo spezzettato imposto dalla pubblicazione in quattro tranche: se il prologo e la prima puntata hanno svolto bene il compito di mettere la carne al fuoco, la seconda puntata spezza completamente il ritmo della narrazione risultando in un episodio quasi vuoto, che si ripercuote anche sul finale, in cui non si raggiungono i fasti di climax ed atmosfere della prima parte. Un buon soggetto, ma che probabilmente avrebbe giovato molto da una diversa suddivisione delle tavole e delle tempistiche di pubblicazione. A livello di editoriali, spicca l’ovvia parentesi dedicata a 19,999 leghe sotto i mari con l’intervista ai due autori, e un approfondimento sulle programmate novità della fiera milanese che avrebbe dovuto tenersi proprio qualche giorno fa ma che, come purtroppo ben sappiamo, è stata rimandata in attesa di tempi migliori.

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (19)
Esegui il login per votare

Topolino 3355

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

*

SalvoPikappa
Ombronauta
   (2)

  • ****
  • Post: 909
  • Potere e Potenza!
    • Offline
    • Mostra profilo
   (2)
    Topolino 3355
    Mercoledì 11 Mar 2020, 12:56:28
    Indice
    -19.999 leghe sotto i mari (prima parte) - Francesco Artibani/Lorenzo Pastrovicchio
    -Area 15 – Qui, Quo, Qua e lo strano, grandioso club - Roberto Gagnor/Claudio Sciarrone
    -Pippospot – Pippo e il talento inconsapevole - Alessio Coppola
    -Paperoga in: basta pensarlo - Marco Nucci/Enrico Faccini
    -Benessere.pap – Paperino e il trattamento innovativo - Marco Bosco/Ottavio Panaro
    -I corti di Paperino – Sii clemente con il cliente - Vito Stabile/Antonello Dalena
    -Paperinikland (terza puntata) - Marco Gervasio/Giorgio Cavazzano


    Nessuno è povero, quando può fare ciò che gli piace quando gli piace!... A me piace tuffarmi nel denaro, come un pesce baleno, e scavarci gallerie, come una talpa, e gettarlo in aria e farmelo ricadere sulla testa!

    *

    Flash X
    Sceriffo di Valmitraglia

    • ***
    • Post: 329
    • Mezzanotte: l'ora di Paperinik!
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re:Topolino 3355
      Risposta #1: Mercoledì 11 Mar 2020, 14:23:26
      Un ottimo numero a mio parere! La prima parte delle 19999 leghe sotto i mari è stata favolosa, sia per i testi che per i disegni e non vedo l'ora di vedere come va a finire, anche se ovviamente si sa già quale sarà la scelta di Topolino e Paperino. Il primo episodio di Area 15, invece non mi è piaciuto molto, non so se per gusti personali o altro. Si poteva fare di meglio nella sceneggiatura, mentre i disegni di Sciarrone sono come al solito splendenti. La serie di Pippo Spot è secondo me partita alla grande e questo ci fa capire come un autore come Alessio Coppola abbia grossi potenziali, sia ai testi che ai disegni (Ah! Mi sono reso conto in questa storia come i suoi disegni siano fantastici e perfetti, qualcosa che non avevo mai notato nelle copertine di Paperino Mese e Zio Paperone Mese). Marco Nucci ci ha dimostrato che se la cava anche nelle storie mute, e questa, di Paperoga, era pure rinforzata dalla bella caratteristicità dei disegni di Enrico Faccini; 2 autori che mi piacerebbe vedere molto spesso nel settimanale! Le 2 storie successive sono 2 brevi e hanno come protagonista Paperino: assolutamente fantastiche, mi hanno strappato più di una volta una bella risata. Infine, dopo aver avuto un ottimo primo episodio, ed essere sbandato un po' nel secondo, Paperinikland si è concluso secondo me molto bene. Abbiamo un Paperino che alla fine ritrova la memoria con le new entry caramelle can-car, dopo aver battuto Red Duckan senza ricordare le sue vecchie imprese. Da notare che Red Duckan ha detto una frase che ci fa capire che tornerà quindi Marco Gervasio ha in mente di riportare il riccone sulle pagine del topo, e da notare anche che il qualcosa di rivoluzionario nel mondo di Paperinik che era stato pubblicizzato molto non era altro che il fatto che Archimede non aveva mai preso veramente le car-can, perché se lui avesse sempre saputo chi fosse Paperinik, avrebbe potuto aiutare in una situazione come quella di questa storia, infatti non le ha prese neanche alla fine di quest'ultima. Unico peccato questa cosa di cui tutti parlano, e cioè che non ci viene affatto spiegato come mai Paperino abbia fatto a dimenticare una cosa così enorme come il fatto di essere Paperinik, dopo aver preso delle clasicissime car-can; ma non importa molto, perché tranne per ciò la storia è di altissimo livello ai testi e ai disegni (avendo 2 ottime garanzie come Gervasio e Cavazzano). Un ottimo numero, ripeto. Tutte le storie sono molto gradevoli e intrattengono, tranne forse per il primo episodio di Area 15, anche se quelli forse sono gusti personali.
      PS Non ci credo: è la terza settimana consecutiva, che ho visto delle censure ai sigari di Manetta (in questo caso nella one-page alla fine dell'albo, in cui ci ritroviamo con l'ispettore con la bocca arrotolata, ma vuota!); so che l'ho già detto più di una volta, ma non se ne può più! Basta!

      *

      luciochef
      Ombronauta

      • ****
      • Post: 867
        • Offline
        • Mostra profilo

        Re:Topolino 3355
        Risposta #2: Mercoledì 11 Mar 2020, 18:43:47
        Ecco la mia personale recensione del Topolino numero 3355 !
        Numero che si rivela come il migliore da molto tempo a questa parte. Nessuna storia demerita rispetto alle altre e si capisce che sia stato "costruito" per poter tenere il confronto con la nuova campagna pubblicitaria partita da oggi in Tv.
        - Si inizia con il "Che aria tira" di Silvia Ziche che questa settimana è super-colorato a tutta pagina e davvero ben riuscito.
        - La prima parte di "19999 leghe sotto i mari", composta da 30 pagine, comincia alla grande ! Bello lo spunto iniziale che introduce la storia senza essere precipitoso. Molto ben studiati i profili dei personaggi in costume che delineano diversi aspetti in comune con i "soliti" ruoli che ricoprono. Anche Macchia e Gamba sono sfruttati nei loro aspetti migliori e non sono "caricature" di loro stessi. Anzi Macchia risulta "subdolo e viscido" (ma anche spocchiosamente altezzoso :) ) come nelle sue migliori interpretazioni.
        I disegni di Pastrovicchio sono fantastici e affrescano dei fondali marini ricchi di particolari e specie differenti.
        Siamo solo alla prima parte e già mi sento di dire che, a differenza del solito, questa storia poteva essere costruita su più episodi. Non perché risulti affrettata o "sprecata" ma perché sarebbe tanta la carne da mettere al fuoco che viene la voglia di leggere tante, tante altre pagine di questa bellissima storia.
        Interessante il servizio seguente che illustra alcuni aspetti della storia raccontati dal duo Artibani/Pastrovicchio.
        - Nuova serie iniziata per i giovani lettori : "Area 15". La cosa positiva è che non si tratta del solito prodotto creato per bambini che non piacerebbe nemmeno ai bambini.
        La serie inizia con l'introduzione dell'argomento, di nuovi personaggi e della lotta al bullismo in chiave utile e moderna.
        I disegni hanno un taglio giovanile, attuale ma nel solco della tradizione. Cioè non sono in stile "New Ducktales" per apparire forzatamente contemporanei ma sono ricchi di particolari nuovi in un contesto a noi caro. Una prima puntata molto molto carina che porta il nostro gruppo di giovani amici in un contesto quasi nerd, ma strizzando anche l'occhio al modo di porsi tipico dei teenager.
        - Episodio introduttivo anche per un'altra nuova serie : Pippo Spot ad opera di Alessio Coppola come autore completo.
        Prima storia piacevole da leggere e con il pregio di riportare in auge sia Orazio che Clarabella. Su Orazio c'è da segnalare la particolarità dell'abbigliamento scelto per lui da Coppola.
        - Altra storia breve che mette insieme due talenti del settimanale : uno affermatissimo come Faccini in collaborazione con un novizio che ha già dato ottime prove come Marco Nucci.
        La storia è completamente muta ma si avvale di un canovaccio simpatico e di disegni molto dinamici e "sporchi" nella giusta dose nelle vignette che lo richiedono.
        - Molto piacevole anche la breve di Bosco e Ottavio Panaro (di cui apprezzo sempre gli ottimi disegni).
        - La storia di Vito Stabile con Paperino protagonista in quanto "solerte lavoratore" è un piccolo gioiello. Anche i disegni di Dalena hanno un taglio attuale e si sposano ottimamente con la trama.
        - Puntata finale per "Paperinikland".
        La storia si conclude in modo lineare ma, almeno a me, dona una sensazione di poca profondità. Si svela la sorte del parco ma non si trova una vera spiegazione per il fatto che sia stato creato un agglomerato del genere in 3 puntate per "smontarlo" in poche vignette.
        Questa storia ha due "soli" meriti : quello di inserire un buon antagonista (Mr. Duckan) che meritera' in futuro un ben diverso approfondimento psicologico e quello di cambiare la continuity del papero mascherato con la nuova visione di Archimede e le sue car-can.

        fatto che Archimede non aveva mai preso veramente le car-can, perché se lui avesse sempre saputo chi fosse Paperinik, avrebbe potuto aiutare in una situazione come quella di questa storia, infatti non le ha prese neanche alla fine di quest'ultima
        Se magari lo scrivi sotto "spoiler" e non in chiaro a due ore dalla pubblicazione potresti evitare di essere linciato.....
        Io sono un cattivo... e questo è bello! Io non sarò mai un buono e questo non è brutto! Io non vorrei essere nessun altro... a parte me.

        *

        flip
        Cugino di Alf

        • ****
        • Post: 1201
        • ?
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re:Topolino 3355
          Risposta #3: Mercoledì 11 Mar 2020, 21:29:46
          Si sa di quante parti sarà 19999 leghe sotto i mari?

          Grazie

          *

          Andy392
          Papero del Mistero

          • **
          • Post: 227
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re:Topolino 3355
            Risposta #4: Mercoledì 11 Mar 2020, 21:38:16
            Si sa di quante parti sarà 19999 leghe sotto i mari?

            Grazie
            È suddivisa in due parti.



            *

            Vincenzo
            Cugino di Alf

            • ****
            • Post: 1265
            • Esordiente
              • Offline
              • Mostra profilo

              Re:Topolino 3355
              Risposta #5: Giovedì 12 Mar 2020, 14:55:41
              Beh, l'amore di Artibani per Verne non poteva che dare vita a un'ennesima grande parodia.
              Tutti i personaggi sono perfettamente calati nei propri ruoli, fra la rozzezza di Gamba arpioniere e la lucida scaltrezza di Macchia, passando per il Trio. Nemo nel romanzo, come dice giustamente l'autore, è un personaggio tutt'altro che limpido, tuttavia credo che Pippo sia stata la scelta più giusta per rappresentarlo, visto che incarna comunque gli aspetti base del capitano e dell'opera in sè. Pastrovicchio regala un comparto grafico eccellente, anche se personalmente sarei stato curioso di vedere come Mottura o Celoni si sarebbero approcciati.
              Paperinikland si conclude bene, anche se forse tre puntate col senno di poi hanno reso la vicenda troppo dispersiva. Il finale è ottimo e mette finalmente un punto a una questione che è stata spesso dibattuta.
              Spoiler: mostra
               Considerando tutto l'aiuto che gli dà, è giustissimo che Archi rimanga l'unico a consocenza dell'identità del papero mascherato e mi fa piacere che Gervasio abbia scelto questa via
              . Duckan è senz'altro un avversario interessante e sono curioso di scoprire come verrà ripreso in seguito.
              Il primo episodio di area 15 convince, ponendosi sulla scia delle altre serie degli ultimi mesi con protagonisti i ragazzini Disney, trattando l'adolescenza e i suoi scenari in modo maturo e credibile. Fa particolarmente piacere anche il cenno alla disabilità.
              La parte centrale del numero rimane all'altezza del resto, cosa che spesso non accade: divertono sia le brevi con protagonista Paperino che il primo episodio della serie di Coppola da autore completo, e soprattutto convince molto Basta il pensiero, con cui Nucci dimostra di aver capito in pieno la vena surreale di Paperoga e del suo padre adottivo Faccini che già abbiamo visto moltissime volte sul settimanale.
              If you can dream it, you can do it.

              *

              hendrik
              Dittatore di Saturno
                 (4)

              • *****
              • Post: 3193
              • W Carlo Barx!
                • Offline
                • Mostra profilo
                 (4)
                Re:Topolino 3355
                Risposta #6: Venerdì 13 Mar 2020, 12:34:33
                Paperinikland: bello il prologo, bella la 1^ puntata, interlocutoria la 2^, deludente la 3^ e con la pecca di una chiosa che sa di autoreferenzialità.
                Non ne abbia male Gervasio, ottimo disegnatore e ottimo soggettista, se (come già mi era capitato di scrivere anni fa) dico che la collaborazione con uno sceneggiatore avrebbe giovato alla storia.

                Area15: ambrosianata classe 2020.
                ... non ferma a Verkuragon!

                *

                MG
                Pifferosauro Uranifago
                   (3)

                • ***
                • Post: 374
                • Nuovo utente
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                   (3)
                  Re:Topolino 3355
                  Risposta #7: Venerdì 13 Mar 2020, 14:07:06
                  Paperinikland: bello il prologo, bella la 1^ puntata, interlocutoria la 2^, deludente la 3^ e con la pecca di una chiosa che sa di autoreferenzialità.
                  Non ne abbia male Gervasio, ottimo disegnatore e ottimo soggettista, se (come già mi era capitato di scrivere anni fa) dico che la collaborazione con uno sceneggiatore avrebbe giovato alla storia.

                  Area15: ambrosianata classe 2020.
                  Ognuno ha i suoi gusti. Dunque nulla da dire su questo. Faccio solo umilmente notare che la collaborazione con uno sceneggiatore c’è. Perché io sono (anche) sceneggiatore. Da moltissimi anni e da moltissime storie.

                  *

                  camera_nøve
                  Cugino di Alf

                  • ****
                  • Post: 1014
                  • Bentornati al The Fisbio Show!
                    • Offline
                    • Mostra profilo

                    Re:Topolino 3355
                    Risposta #8: Venerdì 13 Mar 2020, 15:25:27
                    Il "The Fisbio Show" per tenervi compagnia in questi giorni particolari solo per voi ha realizzato una lunga puntata dedicata al numero 3355 del Topo: https://youtu.be/Lx1OiI7TLAs

                    Tanta carne al fuoco e storie che meritavano di essere analizzate ed approfondite per bene  ;)

                    Buona visione!
                    "Anche io una volta ero curioso..."

                    Il mio canale YouTube dedicato ai fumetti Disney: The Fisbio Show  SmMickey


                    @instafisbio su Instagram: https://www.instagram.com/instafisbio/

                    *

                    Vito65
                    Cugino di Alf

                    • ****
                    • Post: 1303
                    • ex Generale Westcock
                      • Offline
                      • Mostra profilo

                      Re:Topolino 3355
                      Risposta #9: Venerdì 13 Mar 2020, 18:47:37
                      Vorrei rivolgere una osservazione/domanda a Marco Gervasio, visto che ogni tanto ci legge: nel prologo e nella prima puntata di Paperinikland le atmosfere e le suggestioni da te create inducevano a pensare che Red Duckan fosse un nuovo, astuto cattivo, con il quale il nostro Vendicatore avrebbe dovuto fare i conti. Nel prosieguo della storia, scopriamo che è un magnate "solo" astuto: antipatico magari, ma non cattivo. Agisce in piena legalità ed anzi, si stupisce che il suo ingegnere non lo abbia informato dello stato del sottosuolo. Dato che nel finale lo stesso non si dà per vinto e promette sue nuove, ma pur sempre legali, iniziative, dobbiamo abituarci a considerarlo un antagonista attento alle regole o scopriremo qualche altro aspetto meno limpido della sua personalità e delle sue azioni?

                      *

                      MG
                      Pifferosauro Uranifago
                         (1)

                      • ***
                      • Post: 374
                      • Nuovo utente
                        • Offline
                        • Mostra profilo
                         (1)
                        Re:Topolino 3355
                        Risposta #10: Venerdì 13 Mar 2020, 20:59:51
                        Vorrei rivolgere una osservazione/domanda a Marco Gervasio, visto che ogni tanto ci legge: nel prologo e nella prima puntata di Paperinikland le atmosfere e le suggestioni da te create inducevano a pensare che Red Duckan fosse un nuovo, astuto cattivo, con il quale il nostro Vendicatore avrebbe dovuto fare i conti. Nel prosieguo della storia, scopriamo che è un magnate "solo" astuto: antipatico magari, ma non cattivo. Agisce in piena legalità ed anzi, si stupisce che il suo ingegnere non lo abbia informato dello stato del sottosuolo. Dato che nel finale lo stesso non si dà per vinto e promette sue nuove, ma pur sempre legali, iniziative, dobbiamo abituarci a considerarlo un antagonista attento alle regole o scopriremo qualche altro aspetto meno limpido della sua personalità e delle sue azioni?
                        Oggi ho avuto qualche minuto in più disponibile e rispondo con piacere. Se altre volte non lo faccio è perchè sto davvero sempre di corsa, scusate. Ma potete "trovarmi" sui social! E (speriamo presto) alle Fiere. Tornando a noi, anzi a Red Duckan, questi è un "nemico" di Paperinik diverso dal solito. È un personaggio "tutto da scoprire" e pian piano lo scopriremo. Hai detto bene, lui rispetta la legge. E rispetta gli accordi che stringe. Ma nello stesso tempo riesce ad ottenere quello che vuole... e quello che vuole non sempre è un bene per tutti. Per esempio in questo caso non ha avuto scrupoli nello sfruttare il marchio di Paperinik per ottenere un grosso guadagno, senza preoccuparsi se ciò facesse piacere al vendicatore. Non è il primo nel tempo che ha provato una cosa simile (anche Rockerduck lo fece in una delle prime avventure) ma lui è stato astuto: ha registrato il marchio... cosa cui nessuno aveva pensato, nemmeno l'ignaro Paperinik stesso! E col marchio in mano sua, lui non teme nessuno... perchè la legge è con lui. Quindi non teme nemmeno Paperinik. Questa volta l'eroe mascherato  è riuscito in altro modo a far chiudere il parco... ma quel marchio è sempre in mano a Mr. Duckan... dunque quella di Paperinik è solo una mezza vittoria (e per Duckan una mezza sconfitta). Il magnate straniero insomma non è il classico cattivo, ma nemmeno un buono, diciamo che sta nel mezzo... persegue i suoi interessi senza tradire la legge (magari trovando qualche escamotage) e per questo darà molto filo da torcere al nostro eroe. E non solo.

                        *

                        hendrik
                        Dittatore di Saturno
                           (1)

                        • *****
                        • Post: 3193
                        • W Carlo Barx!
                          • Offline
                          • Mostra profilo
                           (1)
                          Re:Topolino 3355
                          Risposta #11: Venerdì 13 Mar 2020, 21:23:30
                          Faccio solo umilmente notare che la collaborazione con uno sceneggiatore c’è. Perché io sono (anche) sceneggiatore. Da moltissimi anni e da moltissime storie.
                          Lo so bene, ho apprezzato diverse volte! Penso però si capisse che intendevo "uno sceneggiatore puro"  (o comunque un'altra mano).

                          Continuo infatti a pensare che, sia in questo caso sia con alcune storie di Fantomius, una collaborazione avrebbe perfezionato il prodotto, per la gioia di tutti.
                          ... non ferma a Verkuragon!

                          *

                          MG
                          Pifferosauro Uranifago
                             (1)

                          • ***
                          • Post: 374
                          • Nuovo utente
                            • Offline
                            • Mostra profilo
                             (1)
                            Re:Topolino 3355
                            Risposta #12: Venerdì 13 Mar 2020, 21:54:22
                            Faccio solo umilmente notare che la collaborazione con uno sceneggiatore c’è. Perché io sono (anche) sceneggiatore. Da moltissimi anni e da moltissime storie.
                            Lo so bene, ho apprezzato diverse volte! Penso però si capisse che intendevo "uno sceneggiatore puro"  (o comunque un'altra mano).

                            Continuo infatti a pensare che, sia in questo caso sia con alcune storie di Fantomius, una collaborazione avrebbe perfezionato il prodotto, per la gioia di tutti.
                            Scusami permettimi di precisare: Per la gioia tua e di qualche altro. Non direi di tutti visto che ho ricevuto e sto ricevendo molti apprezzamenti su questa mia sceneggiatura. Detto ciò tu mi stai dicendo che se invece di scriverla io l’avesse scritta un altro ti sarebbe piaciuta di più. Ok. D’accordo lo accetto, come ho detto ognuno ha i suoi gusti. Ma mi pare ovvio che un autore (quale sono) se scrive una storia se la sceneggia come la pensa (sempre in accordo con la redazione ovviamente). Poi può piacere o meno come il centinaio di storie che ho già scritto. Mi spiace non ti sia piaciuta, speriamo nella prossima.

                            *

                            Sir Top de Tops
                            Ombronauta
                               (1)

                            • ****
                            • Post: 834
                            • Novellino
                              • Offline
                              • Mostra profilo
                               (1)
                              Re:Topolino 3355
                              Risposta #13: Sabato 14 Mar 2020, 11:05:20
                              Paerinikland: mah... era partita bene nella prima puntata ma poi si è andata spegnendo piano piano senza grandi guizzi. Nell'ultima puntata in pratica non succede quasi nulla. L'averla poi divisa in tre parti secondo me non ha aiutato, in fondo parliamo di una storia di una sessantina di pagine

                              *

                              Cornelius Coot
                              Imperatore della Calidornia

                              • ******
                              • Post: 10235
                              • Mais dire Mais
                                • Offline
                                • Mostra profilo

                                Re:Topolino 3355
                                Risposta #14: Sabato 14 Mar 2020, 12:58:38
                                19999 leghe sotto i mari
                                Non conosco il racconto originale e dunque non so fino a che punto le dinamiche della parodia di Artibani seguano quelle di Verne. L'ambientazione è piacevole come la trama e le caratterizzazioni dei personaggi. Paperino torna ad essere il monellaccio dei '30 (anche il cappello e le posture lo ricordano) mentre Pippo mi ricorda il 'cervello del secolo' del '55. Pastrovicchio mi convince ovunque tranne per Topolino (con una testa troppo allungata ad ovale) e per la tavola iniziale troppo pesante e barocca (anche nel titolo e nei colori).
                                Area 15 - QQQ e lo strano grandioso club
                                Ennesima serie adolescenziale e scolastica dei nipotini dove i loro colori (non dei soliti cappellini) e nomi sono strettamente collegati (ma ogni volta li dimentico). Considerando le precedenti (più o meno riuscite), se tutte venissero riprese in una sorta di continuity alternata (Q Blog, Slam Duck, X Music, adesso Area 15), il mondo dei nipotini (con i nuovi amici e compagni di scuola) sarebbe veramente arricchito nella sua quotidianità. Da notare la presenza di un paperetto in carrozzina, forse la prima volta che accade e dunque importante nel dare visibilità ad ogni tipo di situazione.
                                PippoSpot - Talento inconsapevole
                                Probabile nuova serie di brevi in cui troviamo un Bruto apparentemente cresciuto (sempre più arduo distinguerlo da Gancio: speriamo che i disegnatori stiano attenti a ciò, qualora il 'padre adottivo' dovesse ricomparire). Simpatica, se non altro per ridare spazio a Clarabella in questo caso protagonista.
                                Paperoga in: basta pensarlo
                                In questa ennesima muta di Faccini la vignetta più divertente è quella in cui uno stralunato Malachia viene fuori dal cilindro (della serie: niente è impossibile). Merito all'autore per questa nuova tipologia di fumetto dove trova ulteriore spazio anche il gatto di... chi? In questo caso il piccolo felino è felicissimo di trovarsi, alla fine, a casa con Paperoga, magari considerando quello che gli è appena capitato.
                                Benessere Pap: Paperino e il trattamento innovativo - I corti di Paperino: Sii clemente con il cliente
                                Due brevi nelle quali abbiamo due 'colmi' per Donald: uno oggettivo (l'amaca) e l'altro soggettivo (il suo comportamento). Entrambe carine, anche nelle piacevoli tavole di Ottavio Panaro e Dalena.
                                « Ultima modifica: Sabato 14 Mar 2020, 13:02:12 da Cornelius Coot »

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.