Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
3 | |
3 | |
5 | |
3 | |
4 | |
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |
2 | |
2 | |
2 | |
Topolino 3359 - Recensione di Gianni Santarelli

La storia di una rivista pluridecennale e con periodicità settimanale come Topolino è naturalmente ricca di numeri senza infamia e senza lode, numeri sui quali si potrebbe glissare senza problemi. Anche perchè quando, come in questo caso, nessuna storia colpisce in maniera particolare diventa difficile scrivere qualcosa. Tuttavia è giusto che chi cerca una guida o un parere sull’opportunità di spendere l’iperbolica cifra di 3 euro o semplicemente chi vuole leggere una voce differente per concordare con o dissentire da essa, abbia quel che desidera. Vediamo quindi come descrivere questa 3359-esima uscita della rivista a fumetti per antonomasia (si nota che sto tirando in lungo perché veramente è un numero che non mi ispira affatto?). Innanzitutto notiamo che ben tre sono storie divise in più parti (questa è diventata una situazione molto ricorrente sotto la nuova gestione), quindi è necessario aspettare che si concludano per dare un giudizio completo. Comunque possiamo dare un’occhiata a quanto finora avvenuto. Il cinquecentenario della morte di Raffaello è l’occasione per celebrarlo sul settimanale con una storia scritta da Bruno Enna e disegnata da Alessandro Perina. Trattandosi della prima puntata non c’è molto da dire: si introduce il tema principale (la ricerca di una particolare pietra), vengono presentati i personaggi coinvolti, ci si riallaccia alla precedente storia “artistica”, Paperino, Qui, Quo, Qua e il grande gioco geniale, sempre dello stesso autore e si rimane in attesa dell’episodio successivo. Nulla che faccia presagire qualcosa di epocale, comunque. D’altra parte Amelia ha smesso di dire qualcosa nel 1963, ha tentato la carta del rilancio nazional-popolare negli anni ’90 e continua stancamente a vivacchiare da allora, ormai tragica parodia di sé stessa. Aspettarsi qualcosa di memorabile è utopistico, meglio confidare che la bravura di Enna ci regali una storia almeno dignitosa. Area 15 finora era stata davvero una bella sorpresa: ha saputo raccontare bene e senza particolari sbavature la vita di normali adolescenti, divisa tra famiglia, scuola, amici, sogni e passioni. Una narrazione efficace, a tratti delicata, mai sopra le righe. Improvvisamente Gagnor sente il bisogno di tornare all’antico rispolverando il suo caratteristico umorismo e infilando qualche banalità di troppo senza riuscire ad essere divertente come forse avrebbe voluto. La storia registra così un passaggio a vuoto proprio in corrispondenza dell’ultimo episodio, limitandosi a fare facile “ironia” sulle fiere del fumetto e i suoi frequentatori. Topolino, le origini sembra una serie inutile, viene portata avanti come una serie inutile ma non lasciatevi ingannare: è veramente una serie inutile. Non serve neanche scomodare Gottfredson perché comunque, in un universo narrativo vasto come quello Disney, ci può essere spazio per tutto, anche per versioni contrastanti o diverse di uno stesso personaggio. Quello che è importante è come vengono raccontate. Alla fine, per capire cosa non va in questo progetto di Deninotti basta confrontarlo con qualcosa di molto più recente del Topolino anni ’30, ovvero con Paperino Paperotto (di Enna principalmente, ma anche Fasano ed altri). In quel caso gli autori hanno creato ex novo un mondo comunque coerente con quanto già scritto in precedenza, con personaggi nuovi e una nuova ambientazione. Quelle che leggiamo non sono le storie di un piccolo Paperino ma, come è giusto che sia, di un Paperino piccolo. In questa serie, già l’ambientazione è (forzatamente) monca: ritroviamo Topolino e Pippo appena dopo il college ma nulla sappiamo di loro e delle loro eventuali famiglie, nè dei loro trascorsi. Sono semplicemente gli stessi di oggi ma con qualche anno in meno. Topolino è già lui, con la sua innata propensione alle indagini e lo stesso vale per il suo amico, già alle prese con la soffitta dei bis-bis. Dopo Topolinia 20802 insomma, ancora una serie che cerca vanamente di svecchiare il personaggio simbolo della Disney. Relativamente a questo episodio poi, bisogna dire che Ottavio Panaro non è certo il disegnatore più adatto per dare credibilità a gangster e fuorilegge, con i suoi personaggi orrendamente “pucciosi” e dall’aspetto bonario. Paperino e i naufragi a ripetizione è un’insipida storiella danese che vorrebbe farsi forte dei disegni di un Rota che ha però perso (parliamo comunque di una storia del 2007) la freschezza dei suoi anni migliori. Riguardo Ciccio, Paperinik e le creature della fattoria, l’ho letta ormai due giorni fa e ancora mi sto chiedendo cosa ho letto. Un trip di peperonata di Faraci? Un omaggio, ridicolmente malriuscito, ai B-movie degli anni ’50 (Attacco alla Terra e simili)? Forse persino qualcosa che sfocia nell’avanguardia artistica? Vallo a sapere. Spiace solo vedere coinvolto il nome di Leoni in una simile baracconata. A completare il volume ci sono una intervista ad Enna e Perina sulla loro ultima storia, una breve presentazione di Raffaello e un articolo dedicato a Nicolò Govoni, un giovane giornalista che si occupa di programmi educativi rivolti a orfani e profughi.

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (20)
Esegui il login per votare

Topolino 3357

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Toluk
Brutopiano

  • *
  • Post: 46
  • Esordiente
    • Offline
    • Mostra profilo

    Re:Topolino 3357
    Risposta #15: Sabato 28 Mar 2020, 11:28:07

    Questo è certo, però si vuole capire se lo scambio di Quo con Qui è stata una svista degli autori, oppure se è parte di una trama che si svilupperà nel prossimo episodio - a questo punto, però, la serie rientra a tutti gli effetti nell'elenco di storie a puntate.
    In un caso, sarebbe una disattenzione un po' strana rispetto alle recenti politiche editoriali sui nipotini, nell'altro potrebbe dare luogo ad uno sviluppo diverso delle interazioni tra i nipotini, ricollegandosi così al discorso di Bertani che precedeva la saga di Enna. Il che toglierebbe quasi ogni dubbio sull'attuale impronta editoriale.

    Esatto. L'errore non sussiste solo se, a un dato momento dello sviluppo della serie, tutti e tre i fratelli si ritrovano innamorati della stessa paperetta...
    Vedremo, il tempo ce lo dirà :D

    *

    Vincenzo
    Cugino di Alf

    • ****
    • Post: 1266
    • Esordiente
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re:Topolino 3357
      Risposta #16: Sabato 28 Mar 2020, 18:02:36
      Credo sia scontato che sia così, anche perchè altrimenti verrebbe chiamato Quo. Lo trovo uno spunto interessante.
      A parte questo penso che Gagnor e Sciarrone si siano divertiti molto con questo episodio, che a parte lo splendido omaggio a Carpi citato da tang trovo sia molto autobiografico, fra le difficoltà e gli scoraggiamenti tipici del lavoro del fumettista, ma anche le motivazioni e la gioia nel veder riconosciuto il proprio lavoro.
      Davvero ottima la storia d'apertura, il ripescaggio di Newton promette molto bene. Il messaggio che traspare è sempre molto attuale e Nucci è riuscito a renderlo perfettamente, non rinunciando a gag divertenti.
      If you can dream it, you can do it.

      *

      camera_nøve
      Cugino di Alf

      • ****
      • Post: 1017
      • Bentornati al The Fisbio Show!
        • Offline
        • Mostra profilo

        Re:Topolino 3357
        Risposta #17: Domenica 29 Mar 2020, 11:42:41
        La nuova puntata settimanale del The Fisbio Show dedicata al numero 3357 del Topo è online su YouTube: https://youtu.be/gdhToWGQE2Y

        Spero apprezziate l'approfondimento sulle origini di Newton, Zia Topolinda e la PIA!  :D
        "Anche io una volta ero curioso..."

        Il mio canale YouTube dedicato ai fumetti Disney: The Fisbio Show  SmMickey


        @instafisbio su Instagram: https://www.instagram.com/instafisbio/

        *

        Devis91
        Evroniano

        • **
        • Post: 105
        • Esordiente
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re:Topolino 3357
          Risposta #18: Domenica 29 Mar 2020, 18:29:13
          Devo dire che questo numero mi piace parecchio.

          Due considerazioni: la censura della pistola è curiosa, visto che i criminali nella storia la hanno e anche molto ben evidente, tanto da farmi pensare che non si tratti di una censura quella relativa ai poliziotti... che senso avrebbe?

          La storia con newton è davvero simpatica, lo stile di nucci è originale ma tradizionale allo stesso tempo. Secondo me sforna storie di alto livello e mi piacerebbe vederlo spesso all’opera. Potrebbe, secondo me, diventare un nuovo punto di riferimento quando in futuro si penserà a storie di livello di questo periodo.

          *

          Alkja
          Brutopiano

          • *
          • Post: 26
          • Esordiente
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re:Topolino 3357
            Risposta #19: Domenica 29 Mar 2020, 21:41:57
            Mi è piaciuta molto la storia di Newton e sono contenta che altre ne seguiranno.

            Questo anche se, pur non dispiacendomi di per sè, io non sia una grande fan delle storie con nipotame vario. Credo che questo dipenda anche dal fatto che a ogni nuova storia ci ritroviamo personaggi diversi: quanto posso interessarmi a personaggi e relazioni che so già svaniranno a fine storia per mai più ricomparire?

            Forse sarebbe diverso se, come nelle storie di Paperino Paperotto, ci fosse un cast stabile più ogni tanto qualche nuovo comprimario, invece di ripartire di nuovo da zero. Se l'obiettivo è quello - come sembra - di puntare sui personaggi più giovani, non varrebbe la pena di dotarli di un loro cast di amici e relazioni stabili e poi giostrarsi su quelli? Tanto a inserire l'amico di Tizio e il cugino di Caio o Sempronio che si è appena trasferito ci si mette poco.

            Detto ciò, la serie di Area 15 vale la pena anche solo per la presenza di un personaggio in sedia a rotelle che - lode agli dei - non è in un storia del tipo "Il nostro nuovo amico su una sedia a rotelle e perchè è importante comportarsi bene con lui". In altri tempi ci sarebbe toccato...

            *

            Dippy Dawg
            Visir di Papatoa
               (1)

            • *****
            • Post: 2584
              • Offline
              • Mostra profilo
               (1)
              Re:Topolino 3357
              Risposta #20: Domenica 29 Mar 2020, 22:16:55
              Detto ciò, la serie di Area 15 vale la pena anche solo per la presenza di un personaggio in sedia a rotelle che - lode agli dei - non è in un storia del tipo "Il nostro nuovo amico su una sedia a rotelle e perchè è importante comportarsi bene con lui". In altri tempi ci sarebbe toccato...
              Vero! E' solo una caratteristica fisica che identifica il personaggio, ma che non ha nessuna conseguenza sul resto della storia!
              Non è un handicappato, ma un ragazzo come gli altri, e così viene trattato: questa cosa l'apprezzo moltissimo! :)
              Io son nomato Pippo e son poeta
              Or per l'Inferno ce ne andremo a spasso
              Verso un'oscura e dolorosa meta

              *

              Cornelius Coot
              Imperatore della Calidornia
                 (2)

              • ******
              • Post: 10249
              • Mais dire Mais
                • Offline
                • Mostra profilo
                 (2)
                Re:Topolino 3357
                Risposta #21: Domenica 29 Mar 2020, 22:23:51
                a ogni nuova storia ci ritroviamo personaggi diversi: quanto posso interessarmi a personaggi e relazioni che so già svaniranno a fine storia per mai più ricomparire? Forse sarebbe diverso se, come nelle storie di Paperino Paperotto, ci fosse un cast stabile più ogni tanto qualche nuovo comprimario, invece di ripartire di nuovo da zero. Se l'obiettivo è quello - come sembra - di puntare sui personaggi più giovani, non varrebbe la pena di dotarli di un loro cast di amici e relazioni stabili e poi giostrarsi su quelli?
                Quello di non stabilizzare personaggi interessanti ma sempre (o quasi) one shot,  da storie singole o da serie brevi (altro discorso quelle lunghe) è una caratteristica degli autori Disney o forse, chissà perché, una 'regola' della casa madre se non dei vari editori che si sono succeduti. Anche solo ripresentarli di tanto in tanto, magari non solo all'interno di serie specifiche ma in storie di normale quotidianità renderebbe il panorama disneyano più divertente e riconoscibile, con un minimo di continuity che non guasta mai.

                Immagino che gli stessi autori di divertirebbero a riprendere, di tanto in tanto, loro passate creazioni protagoniste di una sola storia. Anche riprendere personaggi creati per degli albi a tema e dalla lunga durata sarebbe interessante. Tanto per restare in ambienti giovanili collegati (guarda caso) a Newton, perché nelle attuali storie delle GM che ogni tanto il Topo sforna non vengono riproposti i vari Alvin, Bertie, Lardello, Chips...? Personaggi dei '90 del mensile GM che potrebbero benissimo interagire oggi con QQQ (e Newton).
                « Ultima modifica: Lunedì 30 Mar 2020, 11:35:50 da Cornelius Coot »

                *

                etabeta1960
                Brutopiano

                • *
                • Post: 63
                • Esordiente
                  • Offline
                  • Mostra profilo

                  Re:Topolino 3357
                  Risposta #22: Martedì 31 Mar 2020, 11:29:05
                  scusate se posto qui....

                  ma a chi è abbonato arriva il Topo?

                  qui da me oramai è almeno tre settimane che non consegnano più la posta..... :(. >:(

                  *

                  Atius
                  Sceriffo di Valmitraglia

                  • ***
                  • Post: 318
                  • "Dentro spazzatura!" "Fuori iettatura"
                    • Offline
                    • Mostra profilo

                    Re:Topolino 3357
                    Risposta #23: Martedì 31 Mar 2020, 12:16:40
                    A me, da qualche tempo a questa parte, arriva stabilmente con una settimana di ritardo.
                    O Patria, mia solleva il capo affranto / Sorridi ancora, o bella tra le belle / o madre delle madri asciuga il pianto! / Il ciel per te s'accenda di fiammelle / Splendenti a rischiarar ancor la via / Sì che tu possa riveder le stelle! / Dio ti protegga Italia, così sia.

                    *

                    paolobar
                    Diabolico Vendicatore

                    • ****
                    • Post: 1588
                      • Offline
                      • Mostra profilo

                      Re:Topolino 3357
                      Risposta #24: Martedì 31 Mar 2020, 12:32:26
                      io ho l'abbonamento 'mini' fatto per i paperdollari, e non mi sono arrivati i paperdollari e i topolino mi arrivano a settimane alterne (nel senso che una settimana non arriva e quella dopo ne arrivano due insieme). La scorsa settimana non è arrivato, oggi non ancora (e abito a Padova città).

                      *

                      Cornelius Coot
                      Imperatore della Calidornia

                      • ******
                      • Post: 10249
                      • Mais dire Mais
                        • Offline
                        • Mostra profilo

                        Re:Topolino 3357
                        Risposta #25: Giovedì 2 Apr 2020, 21:04:44
                        Newton Pitagorico e le tintarelle erudite
                        Alcune cose non mi hanno convinto in questo ritorno di Newton:
                        -  'smemore' di storie passate (soprattutto quelle GM) Nucci presenta il nipote di Archimede come appena arrivato in città (non si sa bene da dove) e dunque 'nuovo' nel panorama paperopolese;
                        -  spesso Newton ripete che lo zio non è l'unico genio in famiglia (pensando a se come 'altro') ma la cosa mi pare ovvia visto che dovrebbe sapere del bisnonno Cacciavite e del trisnonno Copernico;
                        -  il nuovo preside della scuola si sorprende che i ragazzi sappiano il nome della località in cui Francis Drake approdò sulla West Coast americana ("non è da tutti conoscere la risposta" egli pensa). Trattandosi di Coccodega Bay, a sole 10 miglia da Paperopoli, la cosa non mi pare così strana.
                        -  i disegni pasticciati di Intini ma questo è un discorso ormai logoro (e a distanza di anni vedo che il suo stile non accenna ad evolversi in qualcos'altro di più armonico).
                        Precisato ciò la storia è carina, godibile con un finale ironicamente divertente. Marco Nucci è un nuovo autore molto promettente che ci ha già sfornato diverse cose interessanti. Spero che in futuro riprenda altri personaggi dimenticati.
                        Area 15 - Insegui il tuo sogno
                        Rivolta a tutti i giovanissimi disegnatori e scrittori desiderosi di cimentarsi nel fumetto. Un po' 'noiosetta' per questo suo ruolo codificato ma grazie ai disegni di Sciarrone, ad alcuni camei emozionanti (il GB Carpi saggio dispensatore di consigli) e alla presenza 'normale' di un paperetto in carrozzina, questa operazione di Gagnor ha comunque un senso.
                        Miao - Un grattacapo di nome Sissy
                        E' il turno di Paperino nell'ospitare Malachia, in questo caso oggetto delle attenzioni di una cagnolina peperina. Per quanto siano dialoghi fra animali (che non parlano comunque la stessa lingua) vedere Malachia parlare mi confonde.
                        Pippo & Cops - Inseguimento a velocità accettabile
                        Sinceramente non ho visto questo paesaggio incantato che dovrebbe frenare la corsa di tutti (guardie, ladri e tassisti). Se non può ridargli il sigaro, Amendola restituisce a Manetta quei labbroni penduli forse ritenuti poco fotogenici dai disegnatori della nuova generazione.
                        Paperino, Paperoga e la Gioconda fiamminga
                        Una delle migliori ultime storie della P.I.A. grazie anche alla presenza di Pico che da un 'tono' a tutta la vicenda. Interessante conoscere le origini del termine finanziario 'Borsa' e sapere che la prospera citta di Bruges decadde per colpa del suo fiume non più navigabile (confermando 'Topolino' come ottimo educatore e divulgatore).
                        Minni, Zia Topolinda e l'antietà digitale
                        Le uniche cose buone di questo soggetto sono la ripresa di Zia Topolinda (sempre però legata a questo suo recente ruolo di 'signora in giallo' che ha stufato) e una storicizzazione delle origini di Topolinia che inizialmente fu chiamata Forte Formaggio (immagino Fort Cheese nell'originale). Peccato che a tutto ciò non si sia collegato Geremia Ratt ma un semplice antenato di Topolino. Per il resto una mattonata 'gialla' (non solo per il genere ma anche per i capelli di una Topolinda chissà perché unica bionda fra amiche canute) ma il colore non toglie di certo la pesantezza e la noia per questa vicenda di vecchie dame che poteva essere utilizzata in maniera più brillante e divertente.
                        « Ultima modifica: Giovedì 2 Apr 2020, 22:40:09 da Cornelius Coot »

                        *

                        Cornelius Coot
                        Imperatore della Calidornia

                        • ******
                        • Post: 10249
                        • Mais dire Mais
                          • Offline
                          • Mostra profilo

                          Re:Topolino 3357
                          Risposta #26: Venerdì 3 Apr 2020, 13:54:37
                                                                                                   

                          Omaggiato anche dalla De Agostini nella serie di statuine Disney Parade, ecco i vari Newton che si sono succeduti nei fumetti: da castano a rosso a biondo, con viso tondo od ovale, da GM a inventore in erba a casa dello zio Archimede.













                          « Ultima modifica: Venerdì 3 Apr 2020, 14:26:54 da Cornelius Coot »

                          *

                          conker
                          Diabolico Vendicatore

                          • ****
                          • Post: 1876
                          • Listen to many, speak to a few.
                            • Offline
                            • Mostra profilo

                            Re:Topolino 3357
                            Risposta #27: Mercoledì 22 Apr 2020, 15:45:39
                            le mie preferite del numero sicuramente Area 15 e (soprattutto) quella con Newton, che abbina una storia decisamente piacevole da leggere a un comparto visivo strepitoso sotto ogni aspetto, dall'espressività dei personaggi (che facilmente ti strappano anche più di un sorriso) alla ricchezza di dettagli che contribuiscono a dare ulteriore spessore ai nostri nonché vita alla storia... gli splendidi scorci di Coccodega Bay con gli onnipresenti granchietti li trovo così belli che spero davvero vi sarà modo in futuro di tornarvi :)         
                            "Si 50 millions de personnes disent une bêtise, c'est quand même une bêtise." - Anatole France

                             

                            Dati personali, cookies e GDPR

                            Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                            Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                            Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.