Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
2 | |
1 | |
4 | |
3 | |
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |
5 | |
3 | |
2 | |
2 | |
Topolino 3362 - Recensione di Gianni Santarelli

Per usare una metafora calcistica, si può dire che Zio Paperone e la pietra dell’oltreblu porti a casa il risultato. Come previsto non ci sono stati colpi di scena eclatanti, ma tutto si è svolto secondo un copione collaudato. Alla fine può andar bene così, perché si sa che le storie su commissione difficilmente sono brillanti. Potrei continuare con i luoghi comuni (veri o falsi che siano) dato che questa storia è in fondo un luogo comune fumettistico, un meccanismo visto e rivisto tantissime volte che ha se non altro un pregio: se chi lo porta avanti è uno che sa fare il suo lavoro (ed Enna certamente lo è) viene fuori comunque qualcosa, se non indimenticabile, almeno gradevole. Per cui diciamo che ci accontentiamo del risultato finale, nonostante qualche passaggio poco chiaro (vedi la capacità di Amelia di estrarre il colore dai quadri, un particolare che forse andava chiarito prima e meglio). Ad aprire il numero è però la prima puntata di Le GM in: Operazione Alaska, storia che ha il compito di accompagnare in edicola il nuovo mensile dedicato al corpo scoutistico statunitense che, nel nome, riecheggia il glorioso manuale pubblicato per la prima volta circa quarant’anni fa. Se della trama, opera di Rossi Edrighi, poco si può dire essendo appena all’inizio, sicuramente si fanno notare i disegni di D’Ippolito che, se da un lato scimmiotta (a volte in maniera troppo evidente, vedi l’Arcimogol) Carpi, dall’altro regala delle situazioni e delle tavole dal montaggio meno convenzionale. Solo uno dei tanti esempi in cui il disegnatore ha rielaborato la classica gabbia del settimanale Dopo Raffaello, un altro artista e architetto quasi suo contemporaneo viene omaggiato in questo stesso numero, il Palladio. La storia porta le firme di Gagnor e Held e non è certo la migliore né dell’uno, né dell’altro. Se al primo si può imputare un umorismo tutt’altro che travolgente (oltre a una mania citazionistica molto fine a se stessa), al secondo è senza dubbio riconducibile il progetto del labirinto più inutile della storia. Accidenti, è davvero difficile uscire da una situazione del genere! Un Faccini tornato autore completo e assurdamente surreale ci introduce invece al ritorno sulle pagine di Topolino di un nome storico del settimanale: Rudy Salvagnini, assente dal 2011. Pico de Paperis e il problema del black out, con i disegni di Francesco Guerrini, è una sua classica storia, uno spunto semplice che di iperbole in iperbole (umoristiche) trascina il lettore verso delle gustose risate. Sicuramente un ritorno piacevole, sperando che la verve di un tempo sia rimasta immutata. Nei redazionali, ovviamente molte pagine per presentare il nuovo mensile dedicato ai ragazzi, consigli per le letture dei più giovani e la solita rubrica calcistica

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (19)
Esegui il login per votare

Topolino 3362

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Cornelius Coot
Imperatore della Calidornia
   (2)

  • ******
  • Post: 10157
  • Mais dire Mais
    • Offline
    • Mostra profilo
   (2)
    Topolino 3362
    Mercoledì 29 Apr 2020, 11:49:59
                   STORIE
    ______________________________________________________________________________________________________________

    Le GM in : Operazione Alaska   (episodio 1)                                                                                22 tavole
    Federico Rossi Edrighi - Francesco D'Ippolito
    Zio Paperone e la pietra dell'Oltreblù   (episodio 4)                                                                28 tavole
    Bruno Enna - Alessandro Perina
    Agente Paperin Palladio e la missione architettonica                                                            24 tavole
    Roberto Ganor - Valerio Held
    Quando Pippo... entra in libreria                                                                                                     6 tavole
    Marco Bosco - Davide Baldoni
    Ride bene chi ride ultimo                                                                                                                 5 tavole
    Enrico Faccini
    Pico de' Paperis e il problema del blackout                                                                                14 tavole
    Rudy Salvagnini - Francesco Guerrini
    Pippo, Topolino e lo stellocchiale di Astrus de Pippis                                                              20 tavole
    Silvia Martinoli - Davide Cesarello
    TopoGulp - Lavori in Casa - Corso supplementare                                                                      1 tavola
    Alessio Coppola
    ______________________________________________________________________________________________________________



    SERVIZI  e  RUBRICHE
    ______________________________________________________________________________________________________________

    Cosa state per leggere - L'Unione fa la forza!
    Barbara Garufi
    Dietro le Quinte - Giovani Marmotte 2.0
    Barbara Garufi (con interviste a Federico Rossi Edrighi e Francesco D'Ippolito)
    Cosa state per leggere - Una fine che calza... a pennello!
    Barbara Garufi
    Speciale Raffaello - Il Quiz dell'Artista!
    Gabriella Valera
    TopoWeek - Sette Giorni insieme - Agenda
    Francesca Agrati
    Dal nostro inviato nel pallone... la tattica!
    Fabio Licari
    Il Fumetto che fa Scuola - Palladio a fumetti
    Gabriella Valera
    Libri per voi - La parola agli autori!
    Gabriella Valera
    Giochi - Il veicolo del supereroe - L'autodefinito
    AmarenaChicStudio
    Posta & Risposta - Giovani Marmotte & Esploratori Marini
    Barbara Garufi
    ______________________________________________________________________________________________________________
    « Ultima modifica: Venerdì 1 Mag 2020, 17:49:02 da Cornelius Coot »

    *

    Cornelius Coot
    Imperatore della Calidornia

    • ******
    • Post: 10157
    • Mais dire Mais
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re:Topolino 3362
      Risposta #1: Mercoledì 29 Apr 2020, 12:11:19
      Topolino 3362 è anche allegato al primo numero del nuovo mensile "Il Manuale delle Giovani Marmotte"
      al prezzo di 6 euro



      *

      luciochef
      Ombronauta
         (1)

      • ****
      • Post: 856
        • Offline
        • Mostra profilo
         (1)
        Re:Topolino 3362
        Risposta #2: Mercoledì 29 Apr 2020, 12:23:40
        Questa è la copia acquistata con l'allegato.
        Il Manuale è largo neanche 1 cm in più ed alto poco più di 1 cm rispetto al Topolino libretto affiancato.
        Sembra molto più "cicciotto" alla vista, sicuramente per la qualità e lo spessore della carta, dato che le 144 pagine del volume sono ampiamente minori rispetto alle 164 pagine del libretto.
        Io sono un cattivo... e questo è bello! Io non sarò mai un buono e questo non è brutto! Io non vorrei essere nessun altro... a parte me.

        *

        Flash X
        Papero del Mistero

        • **
        • Post: 216
        • Mezzanotte: l'ora di Paperinik!
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re:Topolino 3362
          Risposta #3: Mercoledì 29 Apr 2020, 19:19:16
          Un numero che si apre con il primo episodio della nuova miniserie GM, e secondo me parte alla grande perché tutto ciò che verrà sviluppato nel corso dei prossimi episodi qui viene introdotto alla grande. Ottimi anche i disegni piuttosto particolari di Francesco D'Ippolito. Altro da dire? No, anche perché non posso trarre conclusioni se non leggo prima tutti gli episodi. Sta di fatto che parte bene. Si conclude molto bene la storia della pietra dell'oltreblù, tramite un ultimo episodio coinvolgente e, se vogliamo, anche dinamico (gli episodi prima non lo erano tanto, si trattava solo di esplorare botteghe e altri luoghi, senza troppa agitazione: insomma erano tranquilli), con Amelia che sembra essere riuscita a creare l'amuleto, ma... Ora sappiamo che dal prossimo numero parte un'altra miniserie che avviene cronologicamente dopo questa e che vede i Paperi sempre in Italia, però alle prese con il Giro d'Italia, che a quanto pare per ora si svolgerà solo sul settimanale e non nella realtà. Curioso come sia l'ennesima volta che si voglia portare sul Topolino una storia o una serie dedicata al Giro d'Italia con i Paperi (tra l'altro di recente ho avuto modo di leggere alcune storie di queste, sul volume uscito questo mese "Le Più Grandi Avventure Disney 7 - In bici") e concordo con alcuni utenti che nel topic "Topolino - Speciale anteprime 2020" hanno detto che sarebbe innovativa una storia del Giro con i Topi. Anche genericamente parlando, sarebbe bello vedere valorizzati al meglio in questo tipo di narrazioni i personaggi dell'universo di Topolinia: comunque anch'io chiarisco che non intendo che le storie di Paperopoli siano brutte, anzi le adoro, ma vedere magari più storie di Topi non mi dispiacerebbe. La storia in costume del ciclo dell'arte mi ha veramente annoiato dall'inizio alla fine, tanto che mi bloccavo ogni due per tre e mi dispiace perché abbiamo visto in passato che questo tipo di storie possono intrattenere se create al meglio: mi sento dire che è l'unica pecca del numero! Le 2 storie successive, quella di Pippo e quella di Paperino e Paperoga, sono delle brevi e sono veramente divertenti; insomma, fanno il lavoro che delle brevi devono fare, con delle serie di gag davvero riuscite. Possiamo considerare una breve anche la storia con Pico, anche se leggermente più lunga; anche questa storia mi ha intrattenuto e mi ha strappato diverse risate, soprattutto in quelle vignette in cui si vedeva tutta quella coda interminabile, che si era formata per colpa della parlantina di Pico. Anche l'ultima storia è una buona prova; la trama, ben costruita, vede Pippo che trova un'invenzione di un suo bis-bis e la vuole provare sempre con la sua solita ingenuità; diciamo che questa storia sta bene in chiusura perché fa bene il suo lavoro proprio di storia di chiusura. Simpatica la one-page finale con Nonna Papera e Ciccio, di cui apprezzo soprattutto i disegni molto Cavazzaniani di Alessio Coppola. In generale un buon numero, che anche in questo caso si difende bene in tutte le sue storie tranne la storia del ciclo dell'arte: se ve lo dovessi consigliare, lo fare soprattutto per il primo episodio della nuova miniserie delle GM, che quando sarà conclusa secondo potrà diventare un piccolo capolavoro!
          PS. Io ho comprato la versione con il Manuale (che devo ancora leggere comunque) e comprerò anche i gadget nei prossimi numeri perché voglio assolutamente supportare tutta l'operazione delle GM, che per me si prospetta davvero interessante!
          PPS. Il prossimo numero sarà di sicuro di alto livello perché ad alzare la media ci sarà, come storia di apertura, "La luce di Zeus", il nuovo capitolo della saga di Fantomius, di cui io sono un grande fan, tanto che quando ho aperto per leggere il next, mi è venuto un colpo in positivo, ma succede ogni volta che vedo storie di Fantomius nei next. Io tifo molto Marco Gervasio, tanto che da quando iniziò a scrivere la saga di Fantomius e ora pure il nuovo ciclo di Paperinik, è diventato tra i miei autori preferiti. Tra l'altro con questa storia sarà possibile pubblicare il volume 7 di Fantomius in Defintive Collection, quindi dobbiamo aspettarci che in una delle prossime anteprime verrà pubblicizzato, anche perché Fantomius in Defintive è una serie che va molto bene a quanto pare, tanto che addirittura è uscito il volume 0 con le storie prequel. E proprio per questo spero che in futuro decidano di ristampare a mano a mano che esce tutto il nuovo ciclo di Paperinik di Gervasio, sempre in Definitive. Speriamo che in una delle prossime live Fabio di The Fisbio Show intervisti il grande Marco Gervasio!

          *

          Volkabug
          Cugino di Alf

          • ****
          • Post: 1137
          • affezionato lettore
            • Online
            • Mostra profilo

            Re:Topolino 3362
            Risposta #4: Giovedì 30 Apr 2020, 10:35:50
            Questa è la copia acquistata con l'allegato.
            Il Manuale è largo neanche 1 cm in più ed alto poco più di 1 cm rispetto al Topolino libretto affiancato.
            Sembra molto più "cicciotto" alla vista, sicuramente per la qualità e lo spessore della carta, dato che le 144 pagine del volume sono ampiamente minori rispetto alle 164 pagine del libretto.

            Vale la pena di acquistare entrambi? Il rapporto qualità/prezzo mi sembra invitante.
            Micropaperi! Dove siete?

            *

            luciochef
            Ombronauta
               (1)

            • ****
            • Post: 856
              • Offline
              • Mostra profilo
               (1)
              Re:Topolino 3362
              Risposta #5: Giovedì 30 Apr 2020, 11:07:29
              Vale la pena di acquistare entrambi? Il rapporto qualità/prezzo mi sembra invitante.
              Assolutamente sì !
              Cominciamo col dire che, acquistando questa accoppiata, il Manuale arriva a costare 3 Euro rispetto al prezzo di copertina di 4,90 Euro.
              Ma, a parte il lato prettamente economico, l'albo si avvale di molti aspetti positivi : rilegatura bella da vedere e molto fruibile, grafica accattivante, qualità ottima di copertina e carta interna.
              In più ci sono gli aspetti riguardanti i contenuti che stiamo analizzando sul topic apposito.
              Insomma da acquistare e supportare !
              Io sono un cattivo... e questo è bello! Io non sarò mai un buono e questo non è brutto! Io non vorrei essere nessun altro... a parte me.

              *

              luciochef
              Ombronauta

              • ****
              • Post: 856
                • Offline
                • Mostra profilo

                Re:Topolino 3362
                Risposta #6: Giovedì 30 Apr 2020, 12:40:27
                Ecco la mia recensione settimanale sul nuovo Topolino attualmente in edicola  ;)
                - Parte la nuova storia delle GM che fa da traino alla pubblicazione del "Manuale 2.0".
                Il compito è stato assegnato a Federico Rossi Edrighi ai testi e a Federico D'Ippolito alle matite.
                Da questo primo episodio si nota una buona intesa tra i due (confermata anche dall'intervista doppia) trasformata poi in un insieme di idee grafiche e spunti narrativi interessanti.
                La prima parte risulta forse un tantino "ingolfata" di dialoghi mentre nella seconda metà l'azione diventa più fluida, merito anche dei notevoli disegni. Vengono messe in atto impostazioni grafiche di rilievo come  il fiume di fango trasversale di pag. 26 e la fune che ammanta la vignetta di pag. 27.
                Piccola curiosità....
                Credo che inizialmente l'animale fantastico creato per l'occasione, il Bamballocco, dovesse invece chiamarsi Bambalocco (con una sola L) nei piani dell'autore. Questo lo si può notare sia sullo striscione alle spalle delle GM a pag. 18, che sullo schizzo preparativo di pag. 35.
                Chissà per quale strano motivo, al momento del lettering, avranno deciso per questa modifica  ??? ?
                - Si chiude bene la Saga di Paperello !
                I nodi arrivano al pettine ed il mistero alla conclusione.
                Ma mentre poteva sembrare uno dei "soliti" finali delle disfide Zio Paperone /Amelia, ecco il doppio colpo di coda che spiega il tutto :
                Spoiler: mostra
                1) Bella l'idea di far rientrare le opere di Paperello (e da qui ovviamente tutte le opere artistiche del creato) nell'ingranaggio che tiene "su" la magia. Proprio come se fossero opere mistiche esse stesse
                2) Ingegnoso lo stratagemma utilizzato per celare l'ultima e preziosa pietra del lapislazzuli

                Nota finale : meno male che Enna sia uscito dagli stereotipi su Napoli (non tanto per Roma però..) e non abbia fatto esclamare al cameriere i soliti "Ue' dotto' o Pizza pizza mariscia' "
                Complimenti a Perina che porta a termine una saga disegnata benissimo !
                Da sottolineare le scene di potenza da parte di Amelia di pag. 51 e 52 (sembra di entrare in delle tavole Marvel o Dc) e quella finale di pag. 66 con il Castel dell'Ovo sullo sfondo.
                - Carina l'iniziativa di costruire una trama con l'aiuto di un gruppo di giovani studenti, vincitori di un concorso, che hanno dato il "la" al nuovo episodio del ciclo delle storie dell'arte ad opera di Gagnor e Valerio Held sul Palladio.
                La storia richiama un po' il solito canovaccio degli agenti segreti e delle missioni spionistiche, poco azzeccato con il tema ed il periodo storico per dire il vero.
                Ma d'altra parte l'episodio risulta piacevole, oltre che per gli aggrazziati disegni di Held, per un registro comico non esagerato ma, proprio per questo, simpatico.
                Paperoga con le sue storpiature sul nome di Palladio (bellissimi autoradio e vanadio.. :)) :))) e la "nascita" del suo azzeccato ruolo di demolitore sono da premiare.
                Insomma storia frizzantina, non troppo impegnata ma che sa farsi leggere.
                - Simpatica la breve su Pippo che si reca in libreria. Il finale forse era troppo telefonato ma ho trovato davvero divertenti alcuni titoli dei volumi mostrati dal commesso :
                Spoiler: mostra
                "sciocchezze e quisquilie" (con chiaro riferimento a Totò) e "Come riparare un' astronave" per quello dedicato al bricolage  :crazy:

                - Esilarante la breve di Faccini con uno scontro fuori dal comune tra Paperino e Archimede, l'ingresso di un altezzoso e spocchioso Zio Paperone con espressioni che parlano da sole ed un finale da scena YouTube (basta solo sostituire Sganga e Brigitta con uno dei nostri rappresentanti nazionali...)
                - La storia di Pico riporta sulle pagine del Topo due artisti che meriterebbero più spazio e che da troppo tempo (ancor di più nel caso di Salvagnini) non potevamo apprezzare. Trama surreale (con disegni psichedelici di un adattissimo Guerrini) che si ispira fortemente
                Spoiler: mostra
                alla "Casa che rende folli", episodio da scompisciarsi del film "Le dodici fatiche di Asterix".

                Infatti nelle espressioni degli addetti di impresa elettrica e banca si possono ritrovare le medesime manifestazioni isteriche e raccapricciate dei funzionari romani quasi sull'orlo della pazzia.
                - La storia finale di Topolino e Pippo ripercorre il troppo sfruttato filone delle storie in soffitta con nessun particolare balzo narrativo. Carina da leggere ma nulla di più.
                Questa settimana quindi un Topo che porta una qualità media delle storie verso l'alto e che si aggiudica, a mio parere, 4 stelle.
                Io sono un cattivo... e questo è bello! Io non sarò mai un buono e questo non è brutto! Io non vorrei essere nessun altro... a parte me.

                *

                Volkabug
                Cugino di Alf

                • ****
                • Post: 1137
                • affezionato lettore
                  • Online
                  • Mostra profilo

                  Re:Topolino 3362
                  Risposta #7: Giovedì 30 Apr 2020, 19:46:13
                  Tornano Guerrini e Salvagnini in un colpo solo?? Quest'ultimo dal 2011 se non sbaglio...

                  Resisti cuor mio!
                  Micropaperi! Dove siete?

                  *

                  brigo
                  Diabolico Vendicatore
                     (1)

                  • ****
                  • Post: 1924
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                     (1)
                    Re:Topolino 3362
                    Risposta #8: Venerdì 1 Mag 2020, 17:39:58
                    Io non so quanto la storia di Salvagnini abbia aspettato per la pubblicazione... è forse recente? Aspettava da tempo in chissà quale cartella?
                    Fatto sta che l'ho trovata la perla del numero: battute e concetti che difficilmente potrebbero interessare bambini di scuola elementare (e forse anche media) e disegni di Guerrini che sanno combinare egregiamente la tridimensionalità dei becchi di Hubbard alla plasticità di Kimball (mi riferisco in particolare a Pico). La mia preferita del numero, senza dubbio!

                    PS: Buono anche il finale de "La pietra dell'Oltreblù" con delle trovate interessanti e buoni colpi di scena, oltre ai disegni garbatissimi ed efficaci di Perina.

                    EDIT: facendo qualche ricerchina su Facebook ho scoperto che la storia con Pico è recente. Addirittura sembrerebbe che Guerrini la stesse disegnando durante LC&G 2019.
                    « Ultima modifica: Venerdì 1 Mag 2020, 17:47:31 da brigo »

                    *

                    Cornelius Coot
                    Imperatore della Calidornia

                    • ******
                    • Post: 10157
                    • Mais dire Mais
                      • Offline
                      • Mostra profilo

                      Re:Topolino 3362
                      Risposta #9: Venerdì 1 Mag 2020, 17:47:16
                      Le GM in : Operazione Alaska   (primo episodio)
                      La metà delle 22 tavole si concentrano su un lungo prologo riguardante guai giardineri di Paperino (brillantemente risolti dai nipoti) e su un passato salvataggio di castori grazie al quale QQQ si sono guadagnati ulteriormente la fiducia del Gran Mogol per una missione riguardante la protezione del Bamballocco, insieme ad altre Marmotte di Calisota ed Alaska. Tra preamboli, ricordi e spiegazioni (con la presenza di ben tre Mogol: l'Arci, quello di Paperopoli e l'alaskano con una lunga barba rossa) l'avventura vera e propria inizierà la prossima puntata. Belle tavole di D'Ippolito, molto variegate nella loro costruzione a volte spettacolare.
                      Zio Paperone e la pietra dell'Oltreblù   (quarto e ultimo episodio)
                      Amelia esprime tutto il suo potenziale magico-stregonesco ma trova diversi ostacoli sulla lunga strada verso la vittoria. Con diversi colpi di scena 'minerali' e  simpatiche situazioni romane di lavori in corso si conclude l'ottima avventura raffaelita dei paperi in Italia (bella la tavolata finale di fronte a Castel dell'Ovo a Napoli) che dovrebbe agganciarsi alla prossima riguardante un certo Giro che, purtroppo, potremo vedere solo su 'Topolino' (ma non è poca cosa, comunque). Interessante questa 'combinazione geografica' riguardante il nostro paese per due storie che in realtà non hanno alcun collegamento fra loro se non i luoghi in cui si svolgono.
                      Agente Paperin Palladio e la missione architettonica
                      Un soggetto che pur facendo parte del ciclo "La Storia dell'Arte di Topolino" avrei posizionato in altro albo meno 'artistico'. Il Rinascimento italiano va sempre di moda nell'autoriato italiano (non a caso) e dopo aver omaggiato diverse città questa volta tocca a Vicenza e alla sua Villa Capra il cui progetto finale (nella storia di Gagnor) ha una attribuzione che non mi ha convinto riguardo il vero ideatore (il disegno finale sembra la copia di uno precedente attorno al quale si sono indaffarati diversi protagonisti). A proposito di Veneto e di arte, Valerio Held disegna benissimo con il classico stile della scuola veneziana creata da Romano Scarpa e della quale Luciano Gatto continua ad essere un grande esponente  SmRoll
                      Ride bene chi ride ultimo
                      Brevissima di Faccini che si caratterizza per un inaspettato battibecco Paperino-Archimede la cui conseguenza comica è l'ilarità di Paperoga. Ilarità sfruttata da Paperone per 'accogliere' al Deposito una coppia a lui non porprio simpatica.
                      Quando Pippo... entra in libreria
                      Brevissima riempitiva in cui Bosco fa quel che può, con un  finale prevedibile e banale.
                      Pico de' Paperis e il problema del blackout
                      Torna Rudy Salvagnini dopo quasi un decennio ed omaggia un personaggio che è tornato nel pieno del suo bizzarro e, a volte, insopportabile protagonismo del quale ultimamente avevamo visto solo scialbe copie. Francesco Guerrini il disegnatore ideale per illustrarci biblioteche, uffici, banche e interni di case di intellettuali. Una storia breve ma... 'intensa'.
                      Pippo, Topolino e lo stellocchiale di Astrus de Pippis
                      Ho esteticamente apprezzato la nuova casa di Pippo, quasi gotica ma sempre malmessa e più panoramica, visto che si trova sopra una collinetta che domina l'oceano. Bravo Cesarello anche per le altre tavole di una storia molto babyromantica, nella sua pseudoscienza, con stelle sorridenti, insetti dall'aspetto di Bambi e un Topolino mooolto marginale, pazientemente dietro un amico tutto preso dal suo ennesimo bis bis.
                      « Ultima modifica: Venerdì 1 Mag 2020, 19:36:38 da Cornelius Coot »

                      *

                      GioReb
                      Giovane Marmotta

                      • **
                      • Post: 135
                      • Sono un ammiratore del maestro Rebuffi
                        • Offline
                        • Mostra profilo

                        Re:Topolino 3362
                        Risposta #10: Venerdì 1 Mag 2020, 22:22:17
                        Mia recensione.  ;)

                        Le GM in : Operazione Alaska   (episodio 1) : Primo episodio di un ritorno dlle Giovani Marmotte che tanto leggevo negli anni '70 e '80 per poi cadere nel dimenticatoio. Non poteva naturalmente mancare il famoso - e un po' improbabile - Manuale delle Giovani Marmotte mentre non trovo più il Gran Mogol che conoscevo (un papero di grossa stazza, burbero ma tosto come pochi). Le premesse sono favorevoli e la storia lascia ben sperare. D'Ippolito dovrebbe secondo me smorzare un poco l'enfasi eccessiva nelle posture e nelle espressioni. Mi stupisce la presenza femminile mentre io ricordo due gruppi distinti ovvero quella maschile delle G.M. e quella femminile delle Giovani Esploratrici: ci sono stati cambiamenti di statuto nel corso degli anni o è la solita concessione al politically correct? Un'altra cosa che non ho mai capito - ma questo riguarda tutte le storie Disney in generale - è la mania di usare il neretto ogni tre per due, anche per cose o situazioni nella norma (nella terza di pagina 10, per esempio: che bisogno c'è di calcare su "zio Paperone", "credito" e "sua"? E potrei citarne tante altre simili). Voto al momento sospeso.

                        Zio Paperone e la pietra dell'Oltreblù   (episodio 4): Tutti i nodi vengono alfine al pettine e Amelia fa la sua figura alla grande dopo atteggiamenti poco convincenti delle puntate scorse. Anche il finale è meno scontato di quanto si potrebbe aspettare. A voler essere pelonelluovisti
                        Spoiler: mostra
                        ci sarebbero un paio di cose da segnalare: la prima è non aver usato fin da subito gli spray all'aglio ben sapendo la pericolosità della strega se non addirittura lasciandola agire restandosene lì imbambolati; anche il fatto che l'aglio le avrebbe impedito di agire è decisamente poco convincente, dopo anni e anni in cui abbiamo visto che basta uno spicchio per metterla fuori combattimento. La seconda è vedere il gran consiglio delle streghe comportarsi come maestrine che redarguiscono la scolaretta con tanto di scuse agli eminenti esperti. Pur essendo pertinente la loro indignata reazione nel vedere come l'azione sconsiderata della collega possa seriamente minacciare gli ormai consolidati equilibri magici (anche se forse si sarebbe potuto meglio specificare nel corso della storia), mi sarei aspettato una reazione decisamente più grintosa, degna di loro
                        . Voto 8.

                        Agente Paperin Palladio e la missione architettonica: Simpatica storia in omaggio del noto architetto e della città di Vicenza. Voto 8.

                        Quando Pippo... entra in libreria: Trattandosi di Pippo, la storia è forse scontata. Voto 6 1/2.

                        Ride bene chi ride ultimo: Non è uno dei Faccini migliori. Peccato perché la storia sembrava partire bene ma il finale l'ho trovato decisamente forzato. Voto 6.

                        Pico de' Paperis e il problema del blackout: Storia tutto sommato simpatica ma personalmente mi sarei stancato di vedere l'etichetta di logorroico appiccata a Pico negli ultimi anni. Vero invece che nonostante la sua enciclopedica cultura dimentichi sempre il principio del Rasoio di Occam. Sempre ottimi i disegni di Guerrini, dettagliati e al tempo stesso frizzanti ed espressivi. Voto 7/8.

                        Pippo, Topolino e lo stellocchiale di Astrus de Pippis: Se devo essere onesto, questa storia l'ho capita poco. Parte bene ma poi non spiega le conoscenze avanzate del suo avo
                        Spoiler: mostra
                        perdendosi in una inconcludente chiacchiera pseudofilosofica. Anche la presenza di Topolino vale quel due di picche. E nemmeno ho capito perché nella quinta di pagina 152 Pippo accomodi così bruscamente all'uscita Topolino, più passivo del solito.
                        Voto 5.

                        Non so voi, ma secondo me se Topolino tornasse ad essere bimensile ci gioverebbe sia nella qualità dei testi - storie meglio ponderate ed elininazione delle brevi riempitive che spesso strappano a malapena la sufficienza - che i disegni (maggiore cura nei dettagli e nelle proporzioni che spesso scarseggiano).

                        Felice fine settimana a tutti

                        GioReb

                        P.S.: Mi accorgo or ora di essermi guadagnato il grado di Giovane Marmotta!!!  ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D
                        « Ultima modifica: Venerdì 1 Mag 2020, 22:48:30 da GioReb »

                        *

                        MarioCX
                        Diabolico Vendicatore

                        • ****
                        • Post: 1419
                          • Offline
                          • Mostra profilo

                          Re:Topolino 3362
                          Risposta #11: Venerdì 1 Mag 2020, 22:43:41

                          Non so voi, ma secondo me se Topolino tornasse ad essere bimestrale ...


                          Bimestrale? E' stato bimestrale?
                          Volevi dire bisettimanale o mi sono perso qualcosa?
                          ...ho la febbre, ma ti porto fuori a bere...

                          *

                          GioReb
                          Giovane Marmotta

                          • **
                          • Post: 135
                          • Sono un ammiratore del maestro Rebuffi
                            • Offline
                            • Mostra profilo

                            Re:Topolino 3362
                            Risposta #12: Venerdì 1 Mag 2020, 22:50:00
                            Bimestrale? E' stato bimestrale?
                            Volevi dire bisettimanale o mi sono perso qualcosa?

                            Acci, che topica, volevo dire bimensile!!!  :o :o :o :o :o

                            Grazie per avermelo fatto notare, ho provveduto a correggere il post.  ;)

                            A presto

                            GioReb

                            *

                            Garalla
                            Dittatore di Saturno

                            • *****
                            • Post: 3315
                            • ex Topo_Nuovo ex ASdrubale
                              • Offline
                              • Mostra profilo
                              • La soffitta di Camera Mia

                              Re:Topolino 3362
                              Risposta #13: Sabato 2 Mag 2020, 00:02:10
                              ci sono stati cambiamenti di statuto nel corso degli anni o è la solita concessione al politically correct?

                              Ma guarda... non siamo più negli anni '70. Anche in Italia (popolo ritenuto retrogrado e bigotto) i gruppi scout sono misti.
                              La Soffitta di Camera Mia è un canale youtube che tratta di fumetti. Ogni Lunedì il video sul Topolino della settimana precedente.

                              https://www.youtube.com/lasoffittadicameramia

                              *

                              Andy392
                              Papero del Mistero

                              • **
                              • Post: 197
                                • Offline
                                • Mostra profilo

                                Re:Topolino 3362
                                Risposta #14: Sabato 2 Mag 2020, 09:42:00
                                In Italia sono misti invece negli USA i due corpi sono sempre rimasti separati.

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.