Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
3 | |
2 | |
4 | |
5 | |
2 | |
3 | |
3 | |
3 | |
5 | |
3 | |
3 | |
3 | |
Topolino 3377 - Recensione di Paolo

Per capire quanto questa copertina sia sconclusionata, provate ad immaginare Batman al posto di Paperinik…Buono davvero questo numero di Topolino, sebbene mi trovi ad iniziare questa recensione commettendo un reato di lesa maestà… La cosa meno riuscita è la copertina di Cavazzano: un Paperinik in spiaggia sotto il sole, a giocare con Gastone, con l’ineludibile “look-in-camera” e sorrisone verso il lettore suona male come un disco di Nino D’Angelo! Però l’interno è di tutt’altra pasta. Si apre con la storia in due tempi di Gervasio disegnata da Vian, Paperinik e la vacanza di fortuna: non è certo il Paperinik vendicatore delle origini che prediligo, ma la storia garantisce una lettura piacevole, senza grossi intoppi, alcune gag che mi hanno fatto sorridere e le “solite” citazioni cui l’autore ci ha abituato. Stavolta tocca a Paperin Hood e al nome dei due fratelli: sebbene venga nominato il solo Castore, non si fa fatica ad immaginare quello dell’altro e a collegarli alla classica Paperinik allo sbaraglio. Certo, forse la parte finale con il quasi-monologo di Gastone sembra un po’ forzata e sa di già sentito, ma ripeto, la storia è molto valida. Poco convincenti, secondo me, le vignette iniziali, con inquadrature dove i protagonisti occupano gran parte dello spazio della vignetta con i loro primi piani, invadendo quasi lo spazio del lettore mi verrebbe da dire; qualche “ripresa” con un campo un po’ più lungo non avrebbe di certo guastato, anzi! Dimostrazione ne siano le tavole notturne in campo lungo molto più godibili e ricche di tratteggio. Infine, non voglio neanche nominare i ridicoli rimaneggiamenti delle vignette dove di supponeva ci fosse un’arma in mano ai personaggi… Da diabolico vendicatore armato di pistola paralizzante, a ridicola oca starnazzante il passo è breve… Gran bella sorpresa Bum Bum Ghigno e il salvadanaio prodigioso. Ho sempre considerato una qualità importante quella di riuscire ad essere un autore completo, e la storia che vede protagonista Bum Bum non fa altro che confermarmelo: Corrado Mastantuono si diverte (e ci fa divertire) con una storia tra il surreale e lo slapstick, arricchita da trovate esilaranti (non voglio anticiparvi nulla, ma le indicazioni necessarie per trovare il “tesoro” sono due pagine di risate!) dove lo svolgimento della trama conta poco o nulla. L’obiettivo è far divertire il lettore, e viene centrato grazie alle espressioni dei protagonisti ed al continuo fluire di battute. Molto bella anche la penultima tavola con l’azione che accade al di fuori del nostro campo visivo, con i soli protagonisti a descrivercela. Umorismo che invece non è così originale nella storia Chi ha rubato i ghiaccioli? di Fontana e Held che vede protagonisti Pippo e Manetta, e si risolve in una serie continua di gag, alcune riuscite (il lucchetto, la sveglia) altre decisamente meno (io ancora non ho capito quella dei libri attorno al letto…). E arriviamo a Zio Paperone e l’identità perduta. Vito sembra muoversi a suo agio anche nel formato più ampio delle storie a puntate, in un’ambientazione (per ora) urbana che non sempre è semplice da gestire: nelle storie con viaggi e cacce al tesoro il riuscire a trovare spunti è più “facile”, mentre a Paperopoli è già successo praticamente tutto… invece Vito sviluppa una trama apparentemente ultra-classica con tutte le situazioni che ci si potrebbe attendere (e che per questo non considero spoiler): la storia prende le mosse al Club dei Miliardari, c’è una sfida tra Zio Paperone e Rockerduck, intervengono i Bassotti con un loro piano… tutto nella norma, ma tutto estremamente fluido e godibile. Un paio di esempi di becchi lunghi, sia nel fumetto che nel mazzo di carte allegato.I disegni di Rota sono un po’ diversi da quanto eravamo abituati a conoscere, e sembrano più usciti da un Anders And & Co. che da Topolino, con alcune soluzioni originali tipo i Bassotti più “robusti” o i becchi dei paperi che tornano ad allungarsi, come fossimo negli anni Quaranta. Vediamo come si concluderà la trama, ma è una di quelle storie che danno pregio al settimanale, consentendo di avere un livello medio ben più che accettabile, e la gag con la signora Arraffoni mi ha fatto ridere a voce alta! Chiude l’albo la storia “sperimentale” Pippo terzo incomodo vacanziero di Gagnor e Cesarello, composta da strisce da 4 vignette l’una (più o meno) che è stata pubblicata già sulla rete dei social di Topolino. L’ho riletta tre volte nel tentativo di riuscire ad elaborare un giudizio significativo sulla storia, o sull’esperimento fatto, ma senza grossi esiti. Mentre ritengo inevitabile un risultato altalenante nella riuscita della battuta di chiusura delle varie strisce, il tipo di soluzione adottata – risultando in una storia dalla trama non organica – non rientra tra i miei preferiti; forse nuovi esperimenti del genere potranno chiarirmi le idee, per ora non mi pronuncio! Comunque, considerando anche la presenza del primo mazzo di carte, con i bei disegni di Marco Rota, e l’editoriale sulle meravigliose isole Lofoten, credo che le 4 stelle possano essere il giusto riconoscimento al numero di Ferragosto, di certo il migliore degli ultimi anni.

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (24)
Esegui il login per votare

Topolino 3377

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

paolobar
Diabolico Vendicatore
   (1)

  • ****
  • Post: 1634
    • Offline
    • Mostra profilo
   (1)
    Re:Topolino 3377
    Risposta #60: Lunedì 17 Ago 2020, 22:36:19
    citando da messaggi precedenti:
    "Ah, grazie. Domanda stupida: non c’è alcun modo per far smettere la Disney di pubblicare queste odiose censure, o, come dice appelkurt, fare pressione alla Disney Italia?
    Bisogna fare qualcosa. È stato oltrepassato il limite. Ci prendono per stupidi. Protestiamo? Mandiamo mail di protesta a Topolino? Non lo compriamo più? Non importa cosa, basta che mandiamo un segnale alla Disney."

    Impossibile!

    Il messaggio contrario è già stato mandato tempo fa, lobby ben più grandi e influenti hanno fatto 'cancellare' il fucile dalla tracolla di zio Paperone (e in Inghilterra hanno fatto ridisegnare le prime serie di Peppa Pig perché quando andavano in macchina non avevano le cinture di sicurezza!).

    Che poi in questa storia non sia il caso, non importa, ormai il buonismo del 'politically correct' ci ha invaso, l'unica cosa che possiamo pretendere è che lo facciano bene, ossia se cancellano il fucile, almeno cancellino anche i proiettili!


    *

    Giona
    Visir di Papatoa

    • *****
    • Post: 2422
    • FORTVNA FAVET FORTIBVS
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re:Topolino 3377
      Risposta #61: Martedì 18 Ago 2020, 09:07:22
      Trovo che l'intesa tra Gastone e Paperinik sia piuttosto difficile da realizzare, ma nella storia di questo numero va che è una meraviglia. Tanto di cappello a Marco Gervasio! La trama mi ha ricordato un po' quella della vecchia storia Gastone e l'oroscopo sbagliato.
      È vero che si nota una netta differenza tra i disegni di Marco Rota e quelli degli altri autori, ma la cosa non mi ha dato fastidio, anzi: per me la varietà stilistica era uno dei punti di forza del Topolino di un tempo, e mi piace vedere uno stile così "vintage" anche sul settimanale odierno. Il personaggio di Charlie Caramel mi ha ricordato, per abbigliamento e fattezze, Willy Wonka nell'interpretazione di Johnny Depp.
      "Coi dollari, coi dollari si compran le vallate / Così le mie ricchezze saran settuplicate" (da Paperino e l'eco dei dollari)

      *

      Grande Tiranno
      Papero del Mistero

      • **
      • Post: 195
      • Sfortunato Creaturo!
        • Online
        • Mostra profilo

        Re:Topolino 3377
        Risposta #62: Martedì 18 Ago 2020, 09:25:48
        citando da messaggi precedenti:
        "Ah, grazie. Domanda stupida: non c’è alcun modo per far smettere la Disney di pubblicare queste odiose censure, o, come dice appelkurt, fare pressione alla Disney Italia?
        Bisogna fare qualcosa. È stato oltrepassato il limite. Ci prendono per stupidi. Protestiamo? Mandiamo mail di protesta a Topolino? Non lo compriamo più? Non importa cosa, basta che mandiamo un segnale alla Disney."

        Impossibile!

        Il messaggio contrario è già stato mandato tempo fa, lobby ben più grandi e influenti hanno fatto 'cancellare' il fucile dalla tracolla di zio Paperone (e in Inghilterra hanno fatto ridisegnare le prime serie di Peppa Pig perché quando andavano in macchina non avevano le cinture di sicurezza!).

        Che poi in questa storia non sia il caso, non importa, ormai il buonismo del 'politically correct' ci ha invaso, l'unica cosa che possiamo pretendere è che lo facciano bene, ossia se cancellano il fucile, almeno cancellino anche i proiettili!

        Ma se comunque mandassimo un segnale e coinvolgessimo più persone che, magari, non comprerebbero più Topolino, qualcosa alla Disney faremmo capire.

        Ciao!

        Il Grande Tiranno
        Catturamento Catturamento!

        *

        Flash X
        Gran Mogol
           (1)

        • ***
        • Post: 615
        • Mezzanotte: l'ora di Paperinik!
          • Offline
          • Mostra profilo
           (1)
          Re:Topolino 3377
          Risposta #63: Martedì 18 Ago 2020, 09:28:35
          È vero che si nota una netta differenza tra i disegni di Marco Rota e quelli degli altri autori, ma la cosa non mi ha dato fastidio, anzi: per me la varietà stilistica era uno dei punti di forza del Topolino di un tempo, e mi piace vedere uno stile così "vintage" anche sul settimanale odierno.
          Ecco: questo è lo stesso ragionamento che faccio io!

          *

          camera_nøve
          Cugino di Alf

          • ****
          • Post: 1048
          • Bentornati al The Fisbio Show!
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re:Topolino 3377
            Risposta #64: Martedì 18 Ago 2020, 16:19:13
            In ritardo, ma a causa delle ferie, il video settimanale è uscito: https://youtu.be/n3g0O8i06II  ;D
            "Anche io una volta ero curioso..."

            Il mio canale YouTube dedicato ai fumetti Disney: The Fisbio Show  SmMickey


            @instafisbio su Instagram: https://www.instagram.com/instafisbio/

            *

            luciochef
            Ombronauta

            • ****
            • Post: 902
              • Offline
              • Mostra profilo

              Re:Topolino 3377
              Risposta #65: Giovedì 20 Ago 2020, 11:35:51
              Non so se qualcuno ha avuto la mia stessa impressione ma nella storia di Bum Bum Ghigno ho rivisto a grandi linee l'idea di questo film che mi ha sempre molto divertito...
              "Botte di fortuna"
              https://it.wikipedia.org/wiki/Botte_di_fortuna?wprov=sfla1
              Io sono un cattivo... e questo è bello! Io non sarò mai un buono e questo non è brutto! Io non vorrei essere nessun altro... a parte me.

              *

              Cornelius Coot
              Imperatore della Calidornia

              • ******
              • Post: 10326
              • Mais dire Mais
                • Offline
                • Mostra profilo

                Re:Topolino 3377
                Risposta #66: Lunedì 31 Ago 2020, 22:56:04
                Paperinik e la vacanza di fortuna
                Ben riuscito mix tra storie dell'alter ego vendicatore e del fortunato cugino: i due plot si integrano bene creando un soggetto interessante e scorrevole. Paperina ha il merito di levarsi fuori dalla mischia (e lo scrivo senza ironia) mettendo i due eterni litiganti in una situazione nuova e imprevista. Alcune situazioni appaiono forzate (come l'albero caduto indicatore di fortuna/sfortuna, a seconda dei casi) ma ribadiscono il concetto di forze opposte e alternativamente dominanti o influenti. Interessante il 'venir fuori' di Paperinik da un Paperino privo di ogni 'comfort' adeguato al personaggio: per essere Paperinik bisogna esserlo prima 'dentro', oltre che 'fuori'. Gastone invidia (fra le altre cose) gli amici di Paperino chiedendosi quali siano i suoi: ma nel forum ci siamo spesso chiesti chi siano veramente quelli del papero sfortunato.
                Bum Bum e il salvadanaio prodigioso
                Mastantuono fa rinvenire da uno scavo di un cantiere PdP una grande scultura nativa simil maya/azteca ed il fatto è interessante perché ipotizza che grandi civiltà precolombiane (e non solo tribù, stanziali o meno) abbiano raggiunto le coste pacifiche del Calisota. Se il limite nord delle civiltà mesoamericane è rappresentato dalle sette città di Cibola, oltre il quale non troviamo grandi vestigia del passato visto che il Nord America è stato abitato da popolazioni maggiormente non stanziali, adesso abbiamo un 'limite ovest' rappresentato da questa scoperta nel sottosuolo paperopolese. Non ricordavo le precedenti storie in cui il Ghigno interagisce con il suo specchio 'etnico' ma le andrò a (ri)leggere per vedere se altre notizie storiche (più o meno realistiche o fumettistiche) siano riportate.
                Pippo e Manetta in: chi ha rubato i ghiaccioli?
                Pippo continua ad essere inserito in contesti 'altri' per rivitalizzarli o crearne altri ex novo: accompagna Zapotec nelle missioni della Macchina (al posto di Topolino) e interagisce con Manetta in questioni di (apparente) poco conto. Questo dei ghiaccioli termina nel modo più banale che ci sia.
                Zio Paperone e l'identità perduta  (prima puntata)
                Si pensava ad un Marco Rota 'al servizio' di Vito Stabile ed invece è il contrario. Il giovane autore campano 'adegua' la sua sceneggiatura alle matite del Maestro milanese (sempre notevoli ma si nota la differenza con le egmontiane di dieci anni fa). Lo fa creando una storia che, almeno in questa prima parte, non mi ha detto nulla di che: situazioni viste tante altre volte che spero abbiano un senso maggiore nel prosieguo della settimana prossima.
                Topolino Insta Stories - Pippo terzo incomodo vacanziero
                Qui il 'prezzemolino' Pippo non rivitalizza più di tanto un soggetto estivo piuttosto noioso, per quanto si sforzi di non esserlo. Belli i disegni di Cesarello, comunque
                « Ultima modifica: Lunedì 31 Ago 2020, 23:24:39 da Cornelius Coot »

                 

                Dati personali, cookies e GDPR

                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.