Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
2 | |
3 | |
4 | |
3 | |
5 | |
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |
2 | |
4 | |
4 | |
Topolino 3396 - Recensione di Guglielmo Nocera

Chi scrive queste righe recensisce Topolino per la prima volta, con una certa soggezione dunque, e si trova a farlo su un numero di Natale semplicemente paradigmatico. La storia d’apertura firmata da Blasco Pisapia, Paperino e il Natale da saltare, si concede un’apertura piuttosto barksiana negli umori e nello stile, culminante in un sacrosanto momento di liberazione dalle ipocrisie natalizie da parte di Paperino e Paperone. Unire zio e nipote nella… radicalità è una finezza da parte di Pisapia: è verissimo, sono loro a portare tutto, sempre e comunque, alle estreme conseguenze, in due modi diversi. In ciò da una parte sbagliando – nella seconda parte della storia penseranno i loro più prosaici e savii parenti a far trovare loro il giusto mezzo -, ma dall’altra tenendo pur sempre viva una dimensione provvidenziale del microcosmo Disneyano: la libertà di essere, nel bene e nel male, irriducibili all’ineluttabilità ipocrita della consuetudine, sconfessata ad ogni passo dallo sberleffo della fantasia. Fantasia che a dire il vero non la fa da padrona in questo numero di Natale, se ci si ferma agli spunti messi in campo. Ecco sfilare un’invenzione catastrofica di Newton, uno sfratto sospetto alla vigilia di Natale (ma il motivo non è tra i più sorprendenti sulle pagine del nostro settimanale di “nera” preferito…), e infine un bieco quanto fragile complotto a beneficio di una… ma non lo diciamo per non rubare suspense (?) alle ultime pagine. Natale e i falò. E allora, cosa rende questo albo, comunque, un buon numero di Natale, e per giunta – come si è detto – paradigmatico? Anzitutto, il polso con cui questi – pur non rivoluzionari – spunti sono trattati. Come Pisapia nella storia di apertura, Marco Nucci in Newton Pitagorico e l’aspirazione natalizia dà mostra di sapersi destreggiare perfettamente con battute ed espedienti sceneggiatorii solidi – non ultimo l’uso del refrain in rima di macchettiana memoria – per regalare ad un’idea semplice un abito brillante, coadiuvato perfettamente da uno Stefano Intini in perfetta sintonia. E se la storia successiva, Paperinik e il torrone Papergé di Marco Gervasio, non riscatta l’idea con una realizzazione particolarmente vivace (escluso il buffo minicolpo di scena sulle ultime battute), si apprezza l’evoluzione del tratto di un Nico Picone evidentemente attraversato ancora da spinte di “normalizzazione” frecceriana; un plauso in particolare all’impegno sull’elegante rigore architettonico degli innevati edifici paperopolesi. Invero.Si aggiunga che queste prime tre storie sono legate da una tacita cornice, fondendosi tutte nel convivio finale, e si otterrà un senso di unità, di “normalità” di un Natale su carta. Queste tre storie non sono, in fondo, nulla di così profondamente diverso da quanto sarebbe potuto uscire in un Natale degli anni Duemila, mutati gli autori e, eventualmente, la godibilità. Ma il clima è lo stesso. E forse è questo il primo grande punto fermo della direzione Bertani: la costruzione di una nuova normalità, dismessi gli strilli in copertina, le vette dei kolossal e delle parodie, le inconcludenze di uno stillicidio di miniserie di storie brevi una più manieristica dell’altra (si spera almeno), forse pian piano anche il sarcasmo televisivo di un umorismo che si è creduto – talvolta – più intelligente di quello che era. Un ordine, un’unità di intenti degni di tempi migliori per il settimanale. Si sente la mancanza, in questa normalità, dei picchi del passato? Eccome se si sente. E quando il tentativo di fare qualcosa di più audace c’è, ahinoi, non sempre sembra andare davvero in porto. È il caso della saga di Mister Vertigo, che giunge in questi giorni al suo terzo capitolo, Topolino e le piccole verità del Natale. Marco Nucci avrebbe la stupenda capacità di fare quelle piccole scelte che trasformano una sceneggiatura in una sapida esperienza di lettura, ma sembra proprio che in questa saga non sia stato assistito da una altrettanto solida esperienza nella gestione delle trame topolinesche. Le atmosfere dei primi episodi di ogni capitolo (compreso questo) hanno talvolta richiamato persino lontani echi castyani; ma gli sviluppi e le conclusioni, pur in mezzo a piccoli tocchi di stile nella resa di personaggi e dialoghi, e nell’accostare Topolino a comprimari non scontati come il simpatico mago Arkadin, sono sempre naufragati nell’anonimato. E, a proposito di questo nuovo esponente del cast topolinese, fa piacere ricordare come ricalchi nel nome e nell’aspetto il personaggio interpretato da Orson Welles in un suo capolavoro del 1955. Una bella idea. Forse non ha giovato instradare tutti e tre i capitoli sinora usciti sullo stesso canovaccio, che sfrutta il pur importantissimo tema della diffusione dell’informazione un po’ sempre con le stesse armi. È pur vero che fu imitatore di sé stesso, agli inizi, anche il Doppioscherzo di Casty, eppure il carisma del personaggio lo fece presto volare lontano dal gorgo della pretestuosità. Mister Vertigo è invece volutamente il grande assente delle sue storie, e forse paga troppo il prezzo della scelta, portata avanti per così tanto tempo. Il senso dell’”Operazione Vertigo” rimane dunque ad oggi essenzialmente ignoto. Ma non c’è ragione di pensare che non si possa trattare di un lungo antipasto, e che l’eventuale prossimo episodio possa magari stupirci. Spunti per un bel duo Quel che appare chiaro è che, se il difetto della prova di Nucci è da rintracciarsi nella mancanza di esperienza, non potrà che migliorare; e che entrambi i disegnatori chiamati a lavorarci, Ottavio Panaro e Fabrizio Petrossi, non avevano probabilmente lo stile adatto per la resa ottimale del lavoro. Petrossi in particolare, che pure Oltralpe dà ottima mostra di sé con un tratto dettagliato ed istrionico, qui appare abbozzare le fattezze dei personaggi in maniera piuttosto semplice, e comprimere la (poca) azione in vignette rapide e un po’ prive di mordente. Un peccato, infine, concludere senza uno sguardo alla copertina di Andrea Freccero, duplice, con una bella variant di Francesco d’Ippolito, e soprattutto alle rubriche: non tanto per un loro vero interesse – altro problema cronico della rivista da anni, il senso dell’apparato extrafumettistico – quanto per pura curiosità. Si va da un’intervista all’istrionico gruppo di “Casa Surace” a consigli cinematografici e di narrativa per i lettori disneyani: spicca l’uscita di Soul, il nuovo film Pixar che sembra riecheggiare un po’ il fortunato Coco nella mescolanza dell’elemento musicale e di quello surreale. E poi (ma dite, era necessario? Forse sì, dato l’albo di figurine di calciatori allegato) una infinita rassegna della stagione calcistica 2020. Da notare infine, piacevole consuetudine ormai, le “locandine” di alcune storie che appariranno in gennaio: una con Fantômius e una con Qui, Quo e Qua miniaturizzati. In conclusione e nonostante tutto, Topolino 3396 è un numero di Natale più classico che mai, e al contempo sintomatico dei pregi e dei difetti della nuova direzione. Nella speranza che prima o poi si consolidino i primi e si risolvano i secondi… buone feste a tutti!

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (26)
Esegui il login per votare

Topolino 3396

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Grande Tiranno
Pifferosauro Uranifago

  • ***
  • Post: 506
  • Sfortunato Creaturo!
    • Offline
    • Mostra profilo

    Topolino 3396
    Mercoledì 23 Dic 2020, 10:01:01
    Indice:
    Copertina (disegno: A. Freccero, colori: A. Cagol)
    Copertina variant (disegno: F. D'Ippolito, colori: M. Perrotta)
    Che aria tira a... Paperopoli (testi e disegni: S. Ziche)
    Paperino e il Natale da saltare (testi e disegni: B. Pisapia)
    Newton Pitagorico e l’aspirazione natalizia (testi: M. Nucci, disegni: S. Intini)
    Paperinik e il torrone Papergé (testi: M. Gervasio, disegni: N. Picone)
    Topolino e le piccole verità del Natale - episodio 2 (testi: M. Nucci, disegni: F. Petrossi)





    L'albo ha 164 pagine (compresa copertina, seconda, terza e quarta di copertina) e costa €3 (la versione regular) e €4,90 (la versione variant che ha in allegato l'album dei Calciatori).

    Ciao!

    Il Grande Tiranno
    « Ultima modifica: Mercoledì 23 Dic 2020, 18:48:48 da Grande Tiranno »
    Catturamento Catturamento!

    *

    f.olivo99
    Bassotto
       (1)

    • *
    • Post: 17
    • Disneyano riscoperto
      • Offline
      • Mostra profilo
       (1)
      Re:Topolino 3396
      Risposta #1: Mercoledì 23 Dic 2020, 13:09:52
      Mi è piaciuto moltissimo questo numero, un degnissimo Topolino natalizio
      Che la scorza sia con te

      *

      Vito65
      Cugino di Alf
         (1)

      • ****
      • Post: 1361
      • ex Generale Westcock
        • Offline
        • Mostra profilo
         (1)
        Re:Topolino 3396
        Risposta #2: Mercoledì 23 Dic 2020, 15:59:18
        Concordo. Bello l'episodio finale della saga di Mister Vertigo. Bellissima l' atmosfera inquietante del finale, chiaramente ispirata a Psycho.

        *

        Micio Nero
        Evroniano
           (2)

        • **
        • Post: 102
          • Offline
          • Mostra profilo
           (2)
          Re:Topolino 3396
          Risposta #3: Mercoledì 23 Dic 2020, 18:04:39
          Belle le tre storie natalizie, simpatica l'idea di collegarle tra loro (in maniera minima, quindi tutte e tre rimangono in principio tre storie distinte).

          L'ultima puntata di Mister Vertigo è, lasciatemelo dire, una cavolata tremenda... sei puntate per arrivare a un finale così?

          Spoiler: mostra
          Chiarisco: una delle caratteristiche di base di una storia del mistero, è che al lettore viene data la possibilità di cercare di risolvere il mistero (in questo caso, l'identità di Vertigo) durante lo svolgimento della storia, con indizi lasciati qua e là, falsi sospetti eccetera, per poi giungere al finale e svelare il colpevole e le sue motivazioni. Ma qui abbiamo una serie di storie dove il colpevole viene presentato, di passaggio, alla terza puntata, si intravede appena nella quinta e quando viene finalmente catturato, ancora non ci viene rivelato nulla delle sue motivazioni. Un finale completamente insoddisfacente per chi ha cercato di capire chi fosse Vertigo, perchè alla fine sarebbe stato impossibile scoprirlo da soli, e se al posto dell'ex-sindaco ci avessero messo un barista qualsiasi, il risultato sarebbe stato lo stesso :-X


          La serie era cominciata bene, ma secondo me gli autori non hanno mai avuto le idee ben chiare sul come continuarla e finirla. Non mi sorprenderebbe sapere che dopo le prime due o tre puntate neppure loro avessero ancora capito chi fosse questo misterioso Mr Vertigo...
          Alla barba spaziale!

          *

          Cornelius Coot
          Imperatore della Calidornia
             (1)

          • ******
          • Post: 10472
          • Mais dire Mais
            • Offline
            • Mostra profilo
             (1)
            Re:Topolino 3396
            Risposta #4: Mercoledì 23 Dic 2020, 20:28:19
            Un tris di Doretta Doremì (complici gli interscambi fra le prime tre storie papere ideati da Bertani) chi se lo sarebbe mai aspettato in questo numero natalizio? Protagonista della storia d'apertura del bravissimo Pisapia (che ripesca pure Mister Jones), poi immortalata insieme a Paperone in una foto dove Paperino, in primo piano, resta stupefatto per una festa a sorpresa e infine presente alla cena della vigilia nella storia di Paperinik, tra lo zione e Nonna Papera.

            Peccato per l'assenza di Pico, illustre parente di famiglia, da questa cena natalizia 'una e trina'. Non presente neanche nel successivo pranzo alla fattoria di Nonna Papera. Oltretutto in un periodo in cui interagisce magnificamente con Newton, sempre presente con Archimede in questi appuntamenti della vigilia e del giorno di festa (quando mai lo era stato in precedenza). Strana pure l'assenza di Paperetta, considerando che la zia era di passaggio a Paperopoli per affari proprio alla vigilia del Natale: magari sarà andata in vacanza in montagna coi suoi amici universitari, chissà (per fortuna il lockdown da loro non c'è)
                                                           

            Tornando a Doretta, ho trovato piacevole questo ripescaggio che, al di là di una situazione particolare di affari che la vedevano a Paperopoli, sembra quasi un rinnovato appuntamento fra persone care durante queste feste caratterizzate proprio dal ritrovarsi. La particolare atmosfera della casa di Paperino, dovuta a guasti elettronici, poi migliorata inaspettatamente dal vicino Jones, sembra rammentarle un lontano Natale nel Klondike, nei cui ricordi il suo sguardo si perde, con un Paperone che annuisce sorridente.

            Bravo dunque a Blasco Pisapia che ci ripropone, da protagonisti, i due character barksiani e bravi pure Gervasio e Nucci che, anche solo in cameo, riprendono la Stella del Polo nelle loro storie, magari 'stimolati' da Alex Bertani in questo gioco di collegamenti fra i tre diversi soggetti. Da notare l'assenza di Brigitta in tutte le varie situazioni. Sebbene Scarpa le avesse fatte incontrare in un periodo in cui Doretta sembrava aver 'riposto le armi' e 'passato il testimone' alla più giovane rivale, di recente altri autori l'hanno riproposta con ben altro piglio (seguendo magari la narrativa donrosiana), anche nei confronti della stessa Brigitta, per cui la presenza della McBridge in queste storie natalizie sarebbe apparsa 'imbarazzante'.
            « Ultima modifica: Sabato 26 Dic 2020, 15:15:46 da Cornelius Coot »

            *

            Volkabug
            Diabolico Vendicatore

            • ****
            • Post: 1556
            • Tut-tut
              • Offline
              • Mostra profilo

              Re:Topolino 3396
              Risposta #5: Mercoledì 23 Dic 2020, 22:27:21
              L'ultima puntata di Mister Vertigo è, lasciatemelo dire, una cavolata tremenda... sei puntate per arrivare a un finale così?

              Spoiler: mostra
              Chiarisco: una delle caratteristiche di base di una storia del mistero, è che al lettore viene data la possibilità di cercare di risolvere il mistero (in questo caso, l'identità di Vertigo) durante lo svolgimento della storia, con indizi lasciati qua e là, falsi sospetti eccetera, per poi giungere al finale e svelare il colpevole e le sue motivazioni. Ma qui abbiamo una serie di storie dove il colpevole viene presentato, di passaggio, alla terza puntata, si intravede appena nella quinta e quando viene finalmente catturato, ancora non ci viene rivelato nulla delle sue motivazioni. Un finale completamente insoddisfacente per chi ha cercato di capire chi fosse Vertigo, perchè alla fine sarebbe stato impossibile scoprirlo da soli, e se al posto dell'ex-sindaco ci avessero messo un barista qualsiasi, il risultato sarebbe stato lo stesso :-X


              Voglio aspettare prima di scrivere un vero e proprio commento alla storia esponendo le criticità secondo me, ma già da ora posso dire che non mi trovo per nulla d'accordo con un giudizio così estremo... del resto non credo che
              Spoiler: mostra
              qualcuno si aspettasse che dietro Vertigo si celasse uno dei personaggi della storia, visto che oltre a Basettoni e a Pippo non c'era molta scelta... persino un colpo di scena come Arkadin che si rivelava cattivo, sarebbe risultato, alla fine della saga, estremamente forzato e pretestuoso. Non a caso molti avevano già iniziato a ipotizzare che il criminale fosse un personaggio non ancora apparso nella storia.
              E paperibus unus

              *

              Grande Tiranno
              Pifferosauro Uranifago
                 (1)

              • ***
              • Post: 506
              • Sfortunato Creaturo!
                • Offline
                • Mostra profilo
                 (1)
                Re:Topolino 3396
                Risposta #6: Mercoledì 23 Dic 2020, 22:38:09
                Commento abbastanza inutile, spoiler tranquillamente evitabile ma immagino che i tuoi "stop" siano rotti prima di premere il tasto invio, visto che sbagli anche a scrivere il nickname ???
                In effetti hai decisamente ragione, meglio cancellare.

                Ciao!

                Il Grande Tiranno
                « Ultima modifica: Mercoledì 23 Dic 2020, 22:42:36 da Grande Tiranno »
                Catturamento Catturamento!

                *

                Flash X
                Ombronauta
                   (1)

                • ****
                • Post: 818
                • Mezzanotte: l'ora di Paperinik!
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                   (1)
                  Re:Topolino 3396
                  Risposta #7: Giovedì 24 Dic 2020, 02:59:57
                  L'ultima puntata di Mister Vertigo è, lasciatemelo dire, una cavolata tremenda... sei puntate per arrivare a un finale così?
                  E chi ha detto che finisce qui? Non è che solo perché è stato rivelato il volto di Mister Vertigo significa che la saga è chiusa qui. Non sta scritto da nessuna parte che la saga non possa andare avanti con nuove trame sempre con questo villain (stavolta a volto scoperto) magari aprendo ulteriori sottotrame in aggiunta a quella che secondo me è ancora aperta: infatti
                  Spoiler: mostra
                  non ci viene minimamente spiegato il motivo della frase dell'ex-sindaco nella terza vignetta di pagina 139. Ma anche il semplice fatto che nel finale ci viene mostrato il nostro "amico" in cella con un'aria molto strana e inquietante. Tutto questo secondo me indica che questa saga è altro che finita. E comunque perché mai in futuro dovrebbe finire se le storie sono tutte così succulente e piacciono ai lettori? Macchia Nera e Gambadilegno li aveva inventati Gott quasi un secolo fa e sono tutt'ora usati. Che poi Gott creava proprio delle trame in continuity, facendo ritornare di volta in volta i due nemici. Continuity che si potrebbe tranquillamente continuare a usare a Topolinia con le storie di Mister Vertigo come si sta facendo, senza che ci sia questa cosa "ti ho rivelato il volto come gran finale quindi basta, Vertigo buttiamolo a meno di un anno dalla sua creazione". A Paperopoli questa continuity ha già preso molta popolarità e Vertigo potrebbe inaugurarla a Topolinia. Insomma ecco una bella proporzione che mi sono preso la briga di fare con uno dei miei personaggi preferiti. ;D Continuity di Paperopoli : Paperinik = Continuity di Topolinia : Topolino VS Mister Vertigo. Poi è chiaro che la continuity a Paperopoli c'è anche in altre saghe, però il punto spero si sia capito.

                  La serie era cominciata bene, ma secondo me gli autori non hanno mai avuto le idee ben chiare sul come continuarla e finirla. Non mi sorprenderebbe sapere che dopo le prime due o tre puntate neppure loro avessero ancora capito chi fosse questo misterioso Mr Vertigo...
                  Non credo. Non sono mica degli sprovveduti. Io penso che Nucci abbia in mente tutto quanto almeno fino a una delle prossime conclusioni. E dopo inizierà a lavorare al materiale successivo. Mi spiego meglio. Con questa terza storia di Vertigo si è arrivati in effetti a una "fine" (in quanto un particolare ci è stato detto), ma è la fine della prima stagione, se così possiamo chiamarla. Magari altre tre storie di questa ampiezza e ci arriveranno ulteriori dettagli riguardanti magari nuove trame e tematiche che pian piano verranno aperte. E così via, perché penso che è inutile dopo le prime storie dimenticarsi completamente del personaggio di Vertigo se la pensata iniziale era proprio quella di creare un nuovo nemico per Topolino, come i due che citavo prima, e non di certo l'antagonista di turno per ogni singolo giallo di Topolino.
                  una delle caratteristiche di base di una storia del mistero, è che al lettore viene data la possibilità di cercare di risolvere il mistero (in questo caso, l'identità di Vertigo) durante lo svolgimento della storia, con indizi lasciati qua e là, falsi sospetti eccetera, per poi giungere al finale e svelare il colpevole e le sue motivazioni.
                  Ma infatti hai detto bene questa è una saga più del mistero che gialla. Possono sembrare la stessa cosa ma almeno per come lo intendo io una storia gialla è letteralmente quella che hai descritto, quindi con la possibilità del lettore di individuare il colpevole in base agli indizi sparsi per la storia. E di solito infatti la cosa è molto usata perché le storie con Topolino protagonista sono quasi sempre autoconclusive o comunque in poche puntate, il che si addice perfettamente alla narrazione gialla. Mentre qui abbiamo proprio una saga che non può avere sempre solamente il giallo (in quanto ha una trama orizzontale più complessa che aggiunge cose di volta in volta che esce una nuova storia e dunque non si può basare sugli indizi da dare al lettore o comunque solo in parte) ma ha un qualcosa più di mistero nel senso più horror del termine. Questa marionetta
                  Spoiler: mostra
                  che marionetta non è! ;D
                  , questa maschera a spirale ma anche un qualcosa come i giocattoli rotti non sono elementi propri di un giallo, o perlomeno io li vedo più sulla scia dell'horror.

                  Segnalo, cambiando argomento, che in questo numero sono presenti citazioni a due bellissimi film.
                  Nella storia di Paperinik riguarda il film "Il Grinch": okay, è un cognome in questo caso ma si capisce il riferimento vero e proprio perché Paperino dice "Grinch... un nome appropriato" riferito a quello che in quel momento risulta l'apparente nemico e che guarda caso si trova in un contesto natalizio da rovinare, proprio come l'amico dalla pelliccia verde. In più alla fine, nell'ultima tavola Paperino, nel nominare il tizio, proprio nel momento in cui questo suona alla porta (cosa che è presente nel finale del film Il Grinch: quest'ultimo si ritrova ad augurare Buon Natale a tutti durante il cenone) pensa "è il Grinch" e non "è Mr Grinch".
                  Nella storia di Mister Vertigo come citazione abbiamo quella relativa al film "La fabbrica di cioccolato". Già, come qualcuno aveva detto la scorsa settimana, Percy alias Pappy è molto simile esteticamente a Willy Wonka e qui ci viene confermato il riferimento cinematografico quando Lester Lercio afferma che costui abita nella sua fabbrica da molto tempo ormai ed è da una vita che nessuno lo ha più visto fuori di lì.

                  *

                  f.olivo99
                  Bassotto

                  • *
                  • Post: 17
                  • Disneyano riscoperto
                    • Offline
                    • Mostra profilo

                    Re:Topolino 3396
                    Risposta #8: Giovedì 24 Dic 2020, 10:10:40
                    Segnalo, cambiando argomento, che in questo numero sono presenti citazioni a due bellissimi film.
                    Inoltre la prima storia è tutto sommato una versione moderna del canto di Natale
                    Che la scorza sia con te

                    *

                    ilFumettista
                    Pifferosauro Uranifago
                       (5)

                    • ***
                    • Post: 511
                    • Appassionato di storia e di mare
                      • Offline
                      • Mostra profilo
                       (5)
                      Re:Topolino 3396
                      Risposta #9: Giovedì 24 Dic 2020, 10:28:09
                      Su Mister Vertigo: mostra
                      La prima parte del "Caso Vertigo" è finita qui. Sappiamo chi si nasconde sotto la spiralona gialla. Questo è quello che il lettore medio vuole sapere su un personaggio la cui identità è conosciuta, generalmente. Che poi ci siano frasi, espressioni, sguardi non spiegati è una cosa secondaria che si risolverà più in là..
                      La saga punta tutto sull'identità di Vertigo, e la redazione punta tutto sulla saga: tre storie, sei numeri di Topolino, due copertine, qualche centinaio di rubriche, editoriali e anteprime. L'identità del tappo in giacca e cappuccio tiene sulle spalle tutta la saga: tre storie, sei num... vabbé, quello. Tutta la saga tiene sulle spalle le aspettative di un, anzi del progetto bertan-topoliniano del 2020. Su quell'identità grava un peso enorme, giusto?  :silly:
                      Esattamente a metà del suo "Venti regole per scrivere romanzi polizieschi", S.S. Van Dine consiglia che il colpevole di un poliziesco debba essere un personaggio conosciuto ai lettori. Certo, è un consiglio, ma S.S. non era uno stolto, eh, conosceva tanti trucchi del mestiere.
                      La colpevolezza del sindaco fa tanto pensare ad un cambio di rotta finale, o a idee poco chiare sulla conclusione. Ma Nucci e Bertani, come afferma giustamente Flash X, non sono sprovveduti. 
                      Ma ciò aggrava la loro situazione. Perché sì, avviare una saga di mistero senza progettarne il finale (ma probabilmente quest'ipotesi non è veritiera) è un grosso errore editoriale e comporta un'azione tappabuchi che peggiora sicuramente il prodotto finito.
                      Ma rivelare come il grande colpevole, il cattivissimo che ha messo in ginocchio Topolinia e Topolino per ben tre (tre!) volte, un personaggio apparso sì e no in una decina di vignette, di cui il lettore medio (me, ad esempio  ^-^) non ricorda neanche il nome è darsi la zappa sui piedi e dire:
                      «Ciao, lettore. Questa serie di storie pubblicate a distanza di mesi ma illeggibili autonomamente a causa della mancanza di un trama verticale forte e soddisfacente per il lettore (certo, avremmo potuto rendere ogni avventura più indipendente ma avremmo perso il 30% di probabilità che tu avesti letto i seguiti) si conclude qui. Mister Vertigo –che, ti ricordo, è il sindaco di nome Topmayer– però tornerà, si spera senza alcuna limitazione imposta, nelle precedenti storie, per tenere celata la sua identità. Continua a seguirci e, mi raccomando, non perdere alcun numero del tuo settimanale preferito. A proposito, lo sai che questa settimana in edicola c'è una cover variant e in allegato l'album Calciatori Panini? E la prossima copertina, lo sai, sarà fluo! La cover di Halloween invece, è reperibile sul nuovo sito Panini rinnovato, insieme alla variant che ritrae, guarda un po', Mister Vertigo! Il link: ww...»

                      -ilFu
                      PS scusate per il delirio

                      *

                      Flash X
                      Ombronauta

                      • ****
                      • Post: 818
                      • Mezzanotte: l'ora di Paperinik!
                        • Offline
                        • Mostra profilo

                        Re:Topolino 3396
                        Risposta #10: Giovedì 24 Dic 2020, 11:55:54
                        La cover chiude questo quadro spettacolare di Andrea Freccero a tema natalizio.
                        Apre il numero una storia interamente realizzata da Blasco Pisapia. I disegni sono molto simpatici (non so perché in certi casi mi ricordano la classicità di quelli di Marco Rota). La storia invece è ben strutturata con un Paperino che si è stancato di tutta la "fretta" natalizia e, come dice f.olivo99, è effettivamente un remake con i Paperi di un classico di Natale. Tra l'altro devo dire che in un certo senso Paperino in questa storia è come Zio Paperone durante la storia del Natale sul Monte Orso di Barks. Vediamo inoltre il ritorno di Doretta Doremì che non mi sarei mai aspettato. Storia più che promossa ed è la più brutta di tutto l'albo (quindi se già questa è una bella storia figuriamoci le altre...). :D
                        Abbiamo poi una nuova bellissima storia di Newton Pitagorico dedicata proprio al Natale, sempre scritta dall'impeccabile Marco Nucci e disegnata da Stefano Intini. Uno Stefano Intini molto cartoonesco che come sempre è azzeccatissimo per le storie di Newton. Veramente splendido il suo tratto. E poi della storia che dire? Ogni volta che c'è una storia di Newton io ormai so già che sarà una chicca assolutamente da non perdere. Qui il buon Newton ha a che fare niente meno che con Babbo Natale dopo aver combinato l'ennesimo disastro con una macchina aspira-neve. Una trama che probabilmente sembra banale ma è perfetta in ogni punto: bravissimo Marco Nucci che riesce perfettamente in ogni storia che scrive. Non vedo l'ora di leggere la prossima avventura di Newton!
                        Poi arriviamo a quella che è solo l'ennesima ottima storia di questo numero. Paperinik torna in pieno stile con una trama natalizia perfettamente sceneggiata da Marco Gervasio, altra enorme garanzia insieme a Nucci. Intanto dico che Nico Picone ha fatto un ottimo lavoro: il Paperinik disegnato da lui mi è piaciuto moltissimo. Mi fa piacere che con le storie paperinikiane di Marco Gervasio si stiano cimentando numerosi disegnatori che danno sempre giustizia a quello che è un personaggio che adoro. La trama è molto riuscita, dove abbiamo un certo Grinch che sembra voler rovinare il Natale ai genitori di due amici di QQQ non rinnovando il contratto di affitto al loro appartamento. Toccherà a Paperinik impedirglielo e il Papero Mascherato scoprirà che c'è ben altro inghippo dietro la faccenda. In questa storia viene ripreso anche il personaggio di Sheriduck che sembra essere arrabbiato perché Paperinik gli ha "rubato" il caso. Mi chiedo
                        Spoiler: mostra
                        che discorsetto nello specifico intendesse fargli finito il Natale: sicuramente lo scopriremo con la prossima storia che, spero, esca a breve. Non vedo l'ora!
                        Quindi ottimo lavoro a Marco Gervasio che, come sempre, mi ha fatto vivere con molto piacere delle belle atmosfere paperinikiane, tra l'altro piene di rifermenti al primo Paperinik, dalle classiche invenzioni come il Fungo Friggitore alle classiche frasi epiche come che per Paperinik non è un problema entrare in un luogo o anche la frase sulla potenza della suggestione. Tutte cose sempre belle da rivedere. Io quando leggo storie di Paperinik già impazzisco, poi con l'attenzione di qualità in più che è presente da quando siamo sotto la gestione Bertani sono troppo felice. Di nuovo complimenti agli autori di questa storia.
                        Per quanto riguarda i collegamenti tra le prime tre storie del numero devo dire che non mi hanno fatto impazzire, infatti la mia paura era proprio quella che in ogni storia ci fosse troppo riferimento alle altre, anche perché le storie di Newton e di Paperinik finiranno probabilmente in ordine cronologico su Topolino Extra in volumi ovviamente separati in quanto facenti parte di due saghe diverse: non sarebbe stato piacevole ritrovarsi grossi riferimenti a storie non facenti parte della saga stessa. Per fortuna non c'è stato chissà quale riferimento. Nello specifico nella storia di Paperinik è quasi nullo: forse l'unica cosa che si potrebbe collegare è il fatto che ci siano anche Newton e Doretta seduti al tavolo del cenone di Natale ma fortunatamente non è una cosa rilevante. Cioè la storia è funzionale a se stessa e basta: non c'è un riferimento implicito che ti fa capire "ehi, questa cosa è successa in quest'altra storia". Meno male. Con la storia di Newton c'è un qualcosa in più ma lo si può tranquillamente considerare anche un evento avvenuto non per forza in un'altra storia ma solo un modo per immaginarsi la scena per conto proprio: mi riferisco a quando i nipotini parlano della sorpresa che faranno a Paperino, sorpresa avvenuta di fatto nella storia di Paperino di Blasco Pisapia. E fin qui sono tutte storie totalmente funzionali a se stesse. La storia di Pisapia invece è anch'essa così ad eccezione di un particolare che è forse l'unica cosa di tutto il numero ad avermi fatto storcere il naso: la frase in cui Paperino pensa che quella notte agirà come Paperinik. Noi effettivamente sappiamo che la notte tra il 23 e il 24 dicembre interviene effettivamente il Papero Mascherato perché l'abbiamo visto nella storia di Marco Gervasio. Ma nella storia di Paperino la cosa è completamente fuori luogo! E dovrebbero essere tutte storie collegate ma comunque leggibili a sé. Cioè, è vero che tutta la trama si capisce perfettamente e tutto quanto, ma se un lettore casuale in futuro su un vattelapesca si legge quella storia lì e vede "stanotte agirà Paperinik" si chiede "e cosa c'entra Paperinik con il contesto?". Ecco, forse questo era un collegamento troppo forzato e esagerato per trattarsi comunque di storie autoconclusive. Questa storia sarebbe stata perfetta senza quel balloon di pensiero di Paperinik, proprio perché non era funzionale alla trama: tanto i riferimenti alle altre storie erano già presenti semplicemente per il fatto che le storie successive hanno degli elementi di questa storia e c'è in ogni caso il biglietto lasciato dai nipotini a Paperino dove scrivono che vanno da Newton a festeggiare il Natale. Per fortuna che questo pesante riferimento fuori luogo è nella storia classica di Paperino e non in una delle storie delle saghe di Newton e Paperinik perché lì sarebbe stato doppiamente pesante in quanto, come vi ho detto prima, sono saghe che avranno ristampa in volumi cronologici nei quali un riferimento del genere non avrebbe avuto alcun senso. Comunque, a parte questi dettagli, si tratta di tutte storie pienamente riuscite.
                        Abbiamo poi la seconda parte della terza storia di Mister Vertigo che ci dà così doppietta del numero con Marco Nucci. I disegni di Fabrizio Petrossi sono adeguatissimi alla vicenda misteriosa. In questa seconda parte, come dicevo, ci viene rivelato il volto di Mister Vertigo ma penso e spero che non significhi che Vertigo non continuerà, anche perché sono rimasti alcuni punti in sospeso e in ogni caso Marco Nucci sarà capace sicuramente di creare nuove trame per il personaggio di Topolino contro questo Villain. Comunque ho apprezzato molto l'inseguimento di Topolino a Vertigo nei camion della fabbrica verso la fine della storia: se fosse stato un film ci sarebbe stata sicuramente una musica epica e avventurosa. Un'ottima storia che mi fa fare una seconda volta in questo numero i complimenti al genio di Marco Nucci (e a quello di Vertigo). Non vedo l'ora di vedere su Topolino Extra il primo volume di Mister Vertigo, probabilmente contenente le storie fino a questo punto. Ovviamente non vedo l'ora anche per la ristampa definitiva di Newton e Paperinik: eh, sì, in questo numero tre storie su quattro finiranno in una ristampa organica, che bellezza! Tra l'altro mi chiedo se per Newton inseriranno insieme alla serie di Nucci anche quella di Fontana con Newton e Pico oppure per quella faranno proprio dei volumi apposta.
                        In questo numero non abbiamo alcuna one-page story e al suo posto troviamo una breve storiella a fumetti dedicata all'igiene, per pubblicizzare un prodotto se non sbaglio. L'ho letta per curiosità e si vede chiaramente che è proprio una storia a fine istruttivo sul coronavirus per i bambini.
                        Dunque questo è il penultimo numero dell'anno ed è secondo me il miglior numero di tutto il 2020, perché ci sono poche storie ma tutte di altissima qualità. E poi 3/4 del numero sono dei miei sceneggiatori contemporanei preferiti!
                        Il prossimo numero non sembra avere chissà quali novità interessanti ma sarò fiero di essere smentito. Sicuramente vedremo il ritorno del Papersera che male non fa.
                        E poi tra due settimane, udite udite, inizierà la grande saga (in quattro puntate più un prologo) di Fantomius, che sarà la prima avventura della seconda stagione del Ladro Gentiluomo. Insomma, tanta ma tanta carne al fuoco in arrivo, gente! ;D
                        « Ultima modifica: Giovedì 24 Dic 2020, 14:27:42 da Flash X »

                        *

                        Micio Nero
                        Evroniano
                           (3)

                        • **
                        • Post: 102
                          • Offline
                          • Mostra profilo
                           (3)
                          Re:Topolino 3396
                          Risposta #11: Giovedì 24 Dic 2020, 15:42:59
                          Sono completamente d'accordo con quello che dice ilFumettista sulla storia di Vertigo e, oltre al mio primo commento, vorrei aggiungere che
                          Spoiler: mostra
                          la cosa che mi ha irritato di più non è neanche tanto il fatto che il colpevole alla fine risulti uno semisconosciuto, ma il fatto che, dopo sei puntate e mesi di attesa, le sue motivazioni vengano riassunte con il dialogo di pagina 139... adesso potete anche dirmi che forse la saga continuerà (cosa che per ora mi pare solo una supposizione), che più avanti forse sapremo tutto, ma sinceramente non si può finire con un cattivo che sostanzialmente dice "non potrai mai capire le mie motivazioni".
                          Alla barba spaziale!

                          *

                          paolo87
                          Pifferosauro Uranifago
                             (1)

                          • ***
                          • Post: 508
                            • Offline
                            • Mostra profilo
                             (1)
                            Re:Topolino 3396
                            Risposta #12: Giovedì 24 Dic 2020, 16:01:21
                            Non ho seguito la saga di Mister Vertigo quindi non mi esprimo. Molto buone le altre storie. Una nota per la storia di Gervasio: mi ha colpito la montatura delle pagine "alla Pikappa" . Mi sono divertito molto a rileggere le storie "a incastro". E con questo voglio augurare buon Natale a tutti gli utenti del blog.  :D

                            *

                            Flash X
                            Ombronauta
                               (2)

                            • ****
                            • Post: 818
                            • Mezzanotte: l'ora di Paperinik!
                              • Offline
                              • Mostra profilo
                               (2)
                              Re:Topolino 3396
                              Risposta #13: Giovedì 24 Dic 2020, 17:00:36
                              potete anche dirmi che forse la saga continuerà (cosa che per ora mi pare solo una supposizione)
                              Secondo me è più che plausibile che si prosegua, non tanto perché ci sono punti in sospeso, bensì perché è stato praticamente confermato più volte dalla redazione e dallo stesso Marco Nucci che Mister Vertigo diventerà un vero e proprio villain per Topolino, come Gamba e Macchia.
                              ma sinceramente non si può finire con un cattivo che sostanzialmente dice "non potrai mai capire le mie motivazioni".
                              È ovvio che il tutto verrà ripreso quando vedremo Vertigo tornare, quindi perché no? Non sappiamo ancora quello che Nucci ha in mente: magari qualcosa che neanche possiamo immaginare che rimescoli le carte in tavola. Il caso elastico (che a me personalmente non aveva fatto impazzire) era stato oggetto di disprezzamenti continui e poi Coppola ha dimostrato con il sequel che tutto tornava alla perfezione. Non vedo perché non dare possibilità a Marco Nucci che tra l'altro ha scritto una storia che persino presa singolarmente è avvincente. Magari avessimo per il personaggio di Topolino sempre sceneggiatori come lui e Casty! ;)

                              *

                              Alby87
                              Pifferosauro Uranifago
                                 (3)

                              • ***
                              • Post: 456
                              • Avatar così provvisorio... da restare definitivo!
                                • Offline
                                • Mostra profilo
                                 (3)
                                Re:Topolino 3396
                                Risposta #14: Giovedì 24 Dic 2020, 17:34:21
                                E poi... Siete veramente sicuri che Vertigo sia stato smascherato? Noi non credevamo in Torvo ed ora crediamo in lui? No signori, la storia è tutt'altro che chiusa 😁
                                The Alby87 Project
                                Pinball Own: T*Z

                                *

                                Melus
                                Gran Mogol
                                   (1)

                                • ***
                                • Post: 689
                                • Ehilà, parentame! Come butta?
                                  • Offline
                                  • Mostra profilo
                                   (1)
                                  Re:Topolino 3396
                                  Risposta #15: Giovedì 24 Dic 2020, 17:44:33
                                  E poi... Siete veramente sicuri che Vertigo sia stato smascherato? Noi non credevamo in Torvo ed ora crediamo in lui? No signori, la storia è tutt'altro che chiusa 😁
                                  Concordo con il fatto che la storia sia tutt'altro che chiusa, ma sono abbastanza convinto che sia stato davvero smascherato, stavolta.

                                  *

                                  Flash X
                                  Ombronauta
                                     (1)

                                  • ****
                                  • Post: 818
                                  • Mezzanotte: l'ora di Paperinik!
                                    • Offline
                                    • Mostra profilo
                                     (1)
                                    Re:Topolino 3396
                                    Risposta #16: Giovedì 24 Dic 2020, 18:06:19
                                    Siete veramente sicuri che Vertigo sia stato smascherato?
                                    Il dubbio era venuto anche a me. ;)
                                    In ogni caso una saga così bella io spero non finisca mai. :)) Tanto abbiamo visto che Nucci le idee le tira fuori molto facilmente!

                                    *

                                    Andy392
                                    Pifferosauro Uranifago

                                    • ***
                                    • Post: 400
                                      • Offline
                                      • Mostra profilo

                                      Re:Topolino 3396
                                      Risposta #17: Giovedì 24 Dic 2020, 19:54:12
                                      Cos'è quell'abominio con mascherine in fondo al Topolino?



                                      *

                                      ilFumettista
                                      Pifferosauro Uranifago
                                         (1)

                                      • ***
                                      • Post: 511
                                      • Appassionato di storia e di mare
                                        • Offline
                                        • Mostra profilo
                                         (1)
                                        Re:Topolino 3396
                                        Risposta #18: Giovedì 24 Dic 2020, 19:57:20
                                        Ecco cosa non avevo detto! La pubblicità della Virosac, azienda trevisana di buste della spazzatura e altra roba del genere! A me è piaciuta, mi ha ricordato gli albetti educativi anni '90 e, se non sbaglio, è il primo riferimento diretto al Coronavirus sul Topo.
                                        -ilFu

                                        *

                                        Volkabug
                                        Diabolico Vendicatore
                                           (1)

                                        • ****
                                        • Post: 1556
                                        • Tut-tut
                                          • Offline
                                          • Mostra profilo
                                           (1)
                                          Re:Topolino 3396
                                          Risposta #19: Giovedì 24 Dic 2020, 21:07:12
                                          Il dubbio era venuto anche a me. ;)
                                          In ogni caso una saga così bella io spero non finisca mai. :)) Tanto abbiamo visto che Nucci le idee le tira fuori molto facilmente!

                                          In effetti il vero punto di forza di questa saga è stato proprio il fattore tempo: personalmente è riuscita a tenermi con la curiosità di scoprire come stessero realmente le cose anche a distanza di mesi, e mi piacerebbe provare ancora questo piacere dell'attesa, perché Nucci era bravo a lasciare nell'ultima tavola interrogativi e dubbi senza che risultassero mai troppo pretestuosi. Purtroppo i difetti ci sono, da personaggi secondari IMHO abbastanza noiosi (Arkadin, e il tipo col codino di cui guardacaso non ricordo neanche il nome) a risoluzioni dei casi sempre un po' troppo veloci, ma a maggior ragione in un contesto del genere sono stato pienamente soddisfatto della frase con cui Vertigo "non si è spiegato", perché immagino che, in un sesto atto così sincopato, qualsiasi tentativo di spiegazione non sarebbe stato sufficientemente esaustivo.

                                          Ecco cosa non avevo detto! La pubblicità della Virosac, azienda trevisana di buste della spazzatura e altra roba del genere! A me è piaciuta, mi ha ricordato gli albetti educativi anni '90 e, se non sbaglio, è il primo riferimento diretto al Coronavirus sul Topo.
                                          -ilFu

                                          Quoto! :)

                                          Comunque ho trovato deliziosa l'idea delle tre storie natalizie collegate, hanno conferito un valore speciale a questo numero del settimanale. Un complimento speciale a Blasco Pisapia, che ho trovato in splendida forma! Davvero divertente e ritmata anche la storia di Nucci e Intini (il cui disegno, come sempre, mi fa andare in brodo di giuggiole), mentre ho trovato un po' più noiosa la storia di Paperinik... anche se penso dipenda dai gusti, visto che complessivamente era valida, infatti è il modo di raccontare di Gervasio che non sempre mi elettrizza. Nico Picone, effettivamente, in "grande crescita e spolvero".
                                          « Ultima modifica: Giovedì 24 Dic 2020, 21:10:35 da Volkabug »
                                          E paperibus unus

                                          *

                                          Dominatore delle Nuvole
                                          Diabolico Vendicatore
                                             (3)

                                          • ****
                                          • Post: 1408
                                          • Guazzabù!
                                            • Offline
                                            • Mostra profilo
                                             (3)
                                            Topolino 3396
                                            Risposta #20: Venerdì 25 Dic 2020, 12:15:10
                                            Recensione Topolino 3396


                                            Chi scrive queste righe recensisce Topolino per la prima volta, con una certa soggezione dunque, e si trova a farlo su un numero di Natale semplicemente paradigmatico. La storia d’apertura firmata da Blasco Pisapia, Paperino e il Natale da saltare, si concede un’apertura piuttosto barksiana negli umori e nello stile, culminante in un sacrosanto momento di liberazione dalle ipocrisie natalizie da parte di Paperino e Paperone. Unire zio e nipote nella… radicalità è una finezza da parte di Pisapia: è verissimo, sono loro a portare tutto, sempre e comunque, alle estreme conseguenze, in due modi diversi. In ciò da una parte sbagliando – nella seconda parte della storia penseranno i loro più prosaici e savii parenti a far trovare loro il giusto mezzo -, ma dall’altra tenendo pur sempre viva una dimensione provvidenziale del microcosmo Disneyano: la libertà di essere, nel bene e nel male, irriducibili all’ineluttabilità ipocrita della consuetudine, sconfessata ad ogni passo dallo sberleffo della fantasia.

                                             Fantasia che a dire il vero non la fa da padrona in questo numero di Natale, se ci si ferma agli spunti messi in campo. Ecco sfilare un’invenzione catastrofica di Newton, uno sfratto sospetto alla vigilia di Natale (ma il motivo non è tra i più sorprendenti sulle pagine del nostro settimanale di “nera” preferito…), e infine un bieco quanto fragile complotto a beneficio di una… ma non lo diciamo per non rubare suspense (?) alle ultime pagine.

                                             
                                            Natale e i falò.


                                            E allora, cosa rende questo albo, comunque, un buon numero di Natale, e per giunta – come si è detto – paradigmatico? Anzitutto, il polso con cui questi – pur non rivoluzionari – spunti sono trattati. Come Pisapia nella storia di apertura, Marco Nucci in Newton Pitagorico e l’aspirazione natalizia dà mostra di sapersi destreggiare perfettamente con battute ed espedienti sceneggiatorii solidi – non ultimo l’uso del refrain in rima di macchettiana memoria – per regalare ad un’idea semplice un abito brillante, coadiuvato perfettamente da uno Stefano Intini in perfetta sintonia. E se la storia successiva, Paperinik e il torrone Papergé di Marco Gervasio, non riscatta l’idea con una realizzazione particolarmente vivace (escluso il buffo minicolpo di scena sulle ultime battute), si apprezza l’evoluzione del tratto di un Nico Picone evidentemente attraversato ancora da spinte di “normalizzazione” frecceriana; un plauso in particolare all’impegno sull’elegante rigore architettonico degli innevati edifici paperopolesi.

                                             
                                            Invero.

                                            Si aggiunga che queste prime tre storie sono legate da una tacita cornice, fondendosi tutte nel convivio finale, e si otterrà un senso di unità, di “normalità” di un Natale su carta. Queste tre storie non sono, in fondo, nulla di così profondamente diverso da quanto sarebbe potuto uscire in un Natale degli anni Duemila, mutati gli autori e, eventualmente, la godibilità. Ma il clima è lo stesso. E forse è questo il primo grande punto fermo della direzione Bertani: la costruzione di una nuova normalità, dismessi gli strilli in copertina, le vette dei kolossal e delle parodie, le inconcludenze di uno stillicidio di miniserie di storie brevi una più manieristica dell’altra (si spera almeno), forse pian piano anche il sarcasmo televisivo di un umorismo che si è creduto – talvolta – più intelligente di quello che era. Un ordine, un’unità di intenti degni di tempi migliori per il settimanale. Si sente la mancanza, in questa normalità, dei picchi del passato?

                                             Eccome se si sente. E quando il tentativo di fare qualcosa di più audace c’è, ahinoi, non sempre sembra andare davvero in porto. È il caso della saga di Mister Vertigo, che giunge in questi giorni al suo terzo capitolo, Topolino e le piccole verità del Natale. Marco Nucci avrebbe la stupenda capacità di fare quelle piccole scelte che trasformano una sceneggiatura in una sapida esperienza di lettura, ma sembra proprio che in questa saga non sia stato assistito da una altrettanto solida esperienza nella gestione delle trame topolinesche. Le atmosfere dei primi episodi di ogni capitolo (compreso questo) hanno talvolta richiamato persino lontani echi castyani; ma gli sviluppi e le conclusioni, pur in mezzo a piccoli tocchi di stile nella resa di personaggi e dialoghi, e nell’accostare Topolino a comprimari non scontati come il simpatico mago Arkadin, sono sempre naufragati nell’anonimato. E, a proposito di questo nuovo esponente del cast topolinese, fa piacere ricordare come ricalchi nel nome e nell’aspetto il personaggio interpretato da Orson Welles in un suo capolavoro del 1955. Una bella idea.

                                             Forse non ha giovato instradare tutti e tre i capitoli sinora usciti sullo stesso canovaccio, che sfrutta il pur importantissimo tema della diffusione dell’informazione un po’ sempre con le stesse armi. È pur vero che fu imitatore di sé stesso, agli inizi, anche il Doppioscherzo di Casty, eppure il carisma del personaggio lo fece presto volare lontano dal gorgo della pretestuosità. Mister Vertigo è invece volutamente il grande assente delle sue storie, e forse paga troppo il prezzo della scelta, portata avanti per così tanto tempo.

                                             Il senso dell’”Operazione Vertigo” rimane dunque ad oggi essenzialmente ignoto. Ma non c’è ragione di pensare che non si possa trattare di un lungo antipasto, e che l’eventuale prossimo episodio possa magari stupirci.

                                             
                                            Spunti per un bel duo

                                             Quel che appare chiaro è che, se il difetto della prova di Nucci è da rintracciarsi nella mancanza di esperienza, non potrà che migliorare; e che entrambi i disegnatori chiamati a lavorarci, Ottavio Panaro e Fabrizio Petrossi, non avevano probabilmente lo stile adatto per la resa ottimale del lavoro. Petrossi in particolare, che pure Oltralpe dà ottima mostra di sé con un tratto dettagliato ed istrionico, qui appare abbozzare le fattezze dei personaggi in maniera piuttosto semplice, e comprimere la (poca) azione in vignette rapide e un po’ prive di mordente.

                                             Un peccato, infine, concludere senza uno sguardo alla copertina di Andrea Freccero, duplice, con una bella variant di Francesco d’Ippolito, e soprattutto alle rubriche: non tanto per un loro vero interesse – altro problema cronico della rivista da anni, il senso dell’apparato extrafumettistico – quanto per pura curiosità. Si va da un’intervista all’istrionico gruppo di “Casa Surace” a consigli cinematografici e di narrativa per i lettori disneyani: spicca l’uscita di Soul, il nuovo film Pixar che sembra riecheggiare un po’ il fortunato Coco nella mescolanza dell’elemento musicale e di quello surreale. E poi (ma dite, era necessario? Forse sì, dato l’albo di figurine di calciatori allegato) una infinita rassegna della stagione calcistica 2020. Da notare infine, piacevole consuetudine ormai, le “locandine” di alcune storie che appariranno in gennaio: una con Fantômius e una con Qui, Quo e Qua miniaturizzati.

                                             In conclusione e nonostante tutto, Topolino 3396 è un numero di Natale più classico che mai, e al contempo sintomatico dei pregi e dei difetti della nuova direzione. Nella speranza che prima o poi si consolidino i primi e si risolvano i secondi… buone feste a tutti!



                                            Voto del recensore: 3/5
                                            Per accedere alla pagina originale della recensione e mettere il tuo voto:
                                            http://www.papersera.net/wp/2020/12/25/topolino-3396/

                                            *

                                            Hero of Sky
                                            Ombronauta

                                            • ****
                                            • Post: 932
                                            • MAGA Stop the steal
                                              • Offline
                                              • Mostra profilo

                                              Re:Topolino 3396
                                              Risposta #21: Venerdì 25 Dic 2020, 12:32:54
                                              Ottima recensione, Guglielmo. Anche se, unico neo, a leggere nuova normalità di questi tempi mi piglia male...
                                              Perchè di questo mondo siamo solo ospiti, fra i tanti. E non i padroni. Insieme abbiamo dimostrato tante cose, ma la più importante è che non esiste l'impossibile

                                              *

                                              MarioCX
                                              Diabolico Vendicatore
                                                 (2)

                                              • ****
                                              • Post: 1555
                                                • Offline
                                                • Mostra profilo
                                                 (2)
                                                Re:Topolino 3396
                                                Risposta #22: Venerdì 25 Dic 2020, 12:56:33
                                                Confermo il mio gradimento alla neo saga di Mr Vertigo.

                                                In perfetta antitesi con quanto esposto da Micio Nero, credo che il non intuire chi possa essere l'identità del villain di turno sia un valore aggiunto e non una pecca.
                                                Se si fosse capito, probabilmente i commenti negativi sarebbero stati di segno opposto, ovvero indirizzati al "si capiva subito chi era il colpevole".

                                                Il ritmo della vicenda è molto sincopato, ma non posso pretendere la (relativa) lentezza dei gialli martiniani di cinquant'anni fa e oltre.

                                                Le altre storie sono sicuramente un gradino o due sotto, ma comunque gradevoli.
                                                Peccato, ne convengo, l'assenza di Pico nella storia natalizia principale con i paperi.

                                                Dimenticavo: apprezzabile la gestione di Paperinik nella storia che lo riguarda.
                                                Sembra ci sia l'intenzione di abbandonare la tendenza alla macchietta adottata in passato per troppo tempo.

                                                « Ultima modifica: Venerdì 25 Dic 2020, 13:06:14 da MarioCX »
                                                ...ho la febbre, ma ti porto fuori a bere...

                                                *

                                                ilFumettista
                                                Pifferosauro Uranifago
                                                   (6)

                                                • ***
                                                • Post: 511
                                                • Appassionato di storia e di mare
                                                  • Offline
                                                  • Mostra profilo
                                                   (6)
                                                  Re:Topolino 3396
                                                  Risposta #23: Venerdì 25 Dic 2020, 13:27:09
                                                  I problemi della saga di Vertigo non riguardano solo il colpevole, caro MarioCX.
                                                  Le storie della serie dovrebbero avere una trama verticale soddisfacente e che le renda leggibili autonomamente. Cosa direbbe chi si ritrovasse con la seconda storia (esempio) senza sapere né l'inizio, né il seguito? Avrebbe solo una vicenda scontata, senza conclusione, incomprensibile.
                                                  Chi invece le storie le avesse comprate tutte e tre si ritroverebbe con tre vicende uguali (varia solo l'"oggetto"  della manipolazione di Vertigo) e ancora monche, sebbene si sia scoperta la persona sotto la spiralona.
                                                  In una trama spezzettata, come quella delle serie –TV o fumettistiche che siano– si cerca un compromesso tra consumatore saltuario e consumatore fidelizzato.
                                                  Nucci e Bertani non l'hanno trovato.
                                                  -ilFu

                                                  *

                                                  MarioCX
                                                  Diabolico Vendicatore
                                                     (1)

                                                  • ****
                                                  • Post: 1555
                                                    • Offline
                                                    • Mostra profilo
                                                     (1)
                                                    Re:Topolino 3396
                                                    Risposta #24: Venerdì 25 Dic 2020, 14:14:12
                                                    Può essere, tutto è perfettibile e il mio stesso giudizio positivo è tale in relazione a ciò che ho letto sul topo negli ultimi mesi, ovvero da quando ho iniziato a ricomprarlo seppure un po' saltuariamente.

                                                    Detto ciò, se allora mi devo esprimere in senso assoluto, "Topolino e l'avventura del pesce-robot" per sempre.

                                                    Ma come mi è stato fatto notare, ed è una critica che ho cercato di accogliere, continuare a fare paragoni con le storie amate in passato può non essere la chiave giusta per apprezzare quelle del presente.
                                                    « Ultima modifica: Venerdì 25 Dic 2020, 14:16:21 da MarioCX »
                                                    ...ho la febbre, ma ti porto fuori a bere...

                                                    *

                                                    Flash X
                                                    Ombronauta

                                                    • ****
                                                    • Post: 818
                                                    • Mezzanotte: l'ora di Paperinik!
                                                      • Offline
                                                      • Mostra profilo

                                                      Re:Topolino 3396
                                                      Risposta #25: Venerdì 25 Dic 2020, 14:20:43
                                                      Confermo il mio gradimento alla neo saga di Mr Vertigo.

                                                      In perfetta antitesi con quanto esposto da Micio Nero, credo che il non intuire chi possa essere l'identità del villain di turno sia un valore aggiunto e non una pecca.
                                                      Se si fosse capito, probabilmente i commenti negativi sarebbero stati di segno opposto, ovvero indirizzati al "si capiva subito chi era il colpevole".
                                                      Concordo con MarioCX per quanto riguarda Vertigo e il fatto che sia una cosa positiva che non si potesse dedurre chi si celasse sotto la spirale.
                                                      Le storie della serie dovrebbero avere una trama verticale soddisfacente e che le renda leggibili autonomamente.
                                                      Dove sta scritto che le storie debbano sempre e per forza essere autoconclusive?
                                                      Cosa direbbe chi si ritrovasse con la seconda storia (esempio) senza sapere né l'inizio, né il seguito
                                                      Per questo c'è un riassunto. Volendo inoltre, se la storia gli è piaciuta, quel lettore va a recuperare gli episodi precedenti. E se vuole continuare la lettura aspetta l'uscita di nuove storie.
                                                      Avrebbe solo una vicenda scontata, senza conclusione, incomprensibile.
                                                      Per te quel singolo episodio sarebbe scontato, magari al lettore casuale potrebbe piacere tanto da appassionarsi completamente di quella serie. Inoltre non mi sembra affatto incomprensibile la storia presa singolarmente: ha comunque un argomento di trama ben distinto (le verità del Natale) da quello delle storie precedenti. E comunque su Topolino ci sono sempre state saghe non one-shot: io non ci vedo nulla di male nel proporne una nuova e con tematiche molto interessanti come le fake news, gli incubi e le verità.
                                                      Chi invece le storie le avesse comprate tutte e tre si ritroverebbe con tre vicende uguali (varia solo l'"oggetto"  della manipolazione di Vertigo)
                                                      E quindi scaratterizzare Vertigo facendogli fare una rapina in banca ad esempio, invece che una manipolazione? E comunque per quanto riguarda questo lettore che ha comprato tutte le storie è perché evidentemente gli sono piaciute. Non è stato mica obbligato a comprare tutte le storie. E pure che Vertigo avesse cominciato a non piacergli più alla fine di questa storia smetterebbe ora di leggere la saga.
                                                      e ancora monche, sebbene si sia scoperta la persona sotto la spiralona.
                                                      Quindi PK - Cronaca di un ritorno e PK - L'orizzonte degli eventi sono monchi solo perché non si sono risolti tutti i punti in sospeso? In quel caso, per esempio, è ovvio che prima o poi eventualmente, a ciclo Gagnor concluso, vedremo sul Fuoriserie riprese determinate questioni. E poi ripeto, se al lettore non sono piaciute queste storie di PK non è obbligato a comprare l'eventuale seguito. Se invece gli sono piaciute e non le vuole monche continua a comprare Topolino Fuoriserie. Lo stesso vale per Vertigo. Magari il lettore appassionatosi comincia a comprare Topolino ogni settimana e inizia a seguire anche altre serie: la redazione tra l'altro è riuscita a fidelizzare un lettore in più.
                                                      In una trama spezzettata, come quella delle serie –TV o fumettistiche che siano– si cerca un compromesso tra consumatore saltuario e consumatore fidelizzato.
                                                      Nucci e Bertani non l'hanno trovato.
                                                      Non l'hanno trovato in base al tipo di storie che piacciono a determinati lettori. Ma da quel che ho capito (se non sbaglio l'avevo sentito in una live intervista forse a Lucca Changes) è stata proprio la presenza di Marco Nucci insieme ad altri fattori ad aver fatto alzare le vendite al Topolino: evidentemente le storie dell'autore non piacciono solo a me e a qualcun'altro.
                                                      Dunque le storie di Nucci possono piacere come possono non piacere ma non è che un autore dev'essere obbligato a scrivere una storia autoconclusiva e non una saga o viceversa solo perché l'una o l'altra è più o meno apprezzata dai lettori: ci saranno sempre lettori per l'una e lettori per l'altra.
                                                      Io per esempio IMHO sono un po' per entrambe le parti, nel senso che per me dipende dal tipo di storia. In questo caso specifico trovo magnifico il metodo di narrazione usato da Nucci con una trama orizzontale che si svolge durante la saga.
                                                      « Ultima modifica: Venerdì 25 Dic 2020, 14:29:25 da Flash X »

                                                      *

                                                      ilFumettista
                                                      Pifferosauro Uranifago
                                                         (2)

                                                      • ***
                                                      • Post: 511
                                                      • Appassionato di storia e di mare
                                                        • Offline
                                                        • Mostra profilo
                                                         (2)
                                                        Re:Topolino 3396
                                                        Risposta #26: Venerdì 25 Dic 2020, 15:40:31
                                                        Ciao Flash X, perché mi metti in bocca cose che non ho detto?
                                                        Le storie della serie dovrebbero avere una trama verticale soddisfacente e che le renda leggibili autonomamente.
                                                        Dove sta scritto che le storie debbano sempre e per forza essere autoconclusive?
                                                        Dove sta scritto che io voglio storie autoconclusive?  ;D
                                                        È doveroso distinguere storie a puntate da serie/saghe. Le prime sono delle autoconclusive spalmate su più numeri, le seconde sono storie che, pur essendo *vicende* diverse, riprendono personaggi, ambientazioni, tematiche ecc. Io le intendo così perché plasmato dalle definizioni ufficiali (editori) e ufficiose (appassionati).
                                                        Una storia di serie deve essere autoconclusiva, altrimenti l'avrebbero potuta pubblicare in sei settimane consecutive. Oltre a qualche lieve protestuccia sulla lunghezza e monopolio della storia, non avrei battuto ciglio e avrei espresso opinioni negative solo sulla trama.

                                                        Cosa direbbe chi si ritrovasse con la seconda storia (esempio) senza sapere né l'inizio, né il seguito
                                                        Per questo c'è un riassunto. Volendo inoltre, se la storia gli è piaciuta, quel lettore va a recuperare gli episodi precedenti. E se vuole continuare la lettura aspetta l'uscita di nuove storie.
                                                        Qui un po' decontestualizzi, ma vabbé, riconosco che ad alcuni (o a molti, o a quasi tutti) può bastare il riassunto, e riconosco anche che alcuni (o molti, o tutti) hanno la pazienza di aspettare settimane per scoprire l'unico vero mistero della storia. Ma sono di più quelli che si accontentano e aspettano o no?

                                                        Avrebbe solo una vicenda scontata, senza conclusione, incomprensibile.
                                                        Per te quel singolo episodio sarebbe scontato, magari al lettore casuale potrebbe piacere tanto da appassionarsi completamente di quella serie. Inoltre non mi sembra affatto incomprensibile la storia presa singolarmente: ha comunque un argomento di trama ben distinto (le verità del Natale) da quello delle storie precedenti. E comunque su Topolino ci sono sempre state saghe non one-shot: io non ci vedo nulla di male nel proporne una nuova e con tematiche molto interessanti come le fake news, gli incubi e le verità.
                                                        Riconosco di aver scritto una baggianata. La storia, presa da sola, non è scontata. Però io sto parlando della seconda, la "metà", che ho preso ad esempio. E la seconda storia è incomprensibile. Sì, un lettore casuale la legge, ci trova un mistero (che però gli altri lettori hanno scoperto mesi prima), poi ci trova un'ingiustizia –tipica tematica topoliniana– che viene risolta e... basta. La conclusione del mistero di fondo (che, ribadisco, è la cosa più importante di una storia di mistero, o no?) non c'è. E pazientiamo.
                                                        E poi trovami una saga (secondo la mia definizione) non one-shot e ci scambiamo un parere anche su quella.

                                                        Chi invece le storie le avesse comprate tutte e tre si ritroverebbe con tre vicende uguali (varia solo l'"oggetto"  della manipolazione di Vertigo)
                                                        E quindi scaratterizzare Vertigo facendogli fare una rapina in banca ad esempio, invece che una manipolazione?
                                                        Ma per ogni parte della narrazione si sarebbe potuto variare, anziché presentare il solito canovaccio (succede un casino a Topolinia-è colpa di Vertigo-Topolino cerca di prenderlo-ci guadagna un flop ma anche un indizio-tutto si risolve-ALLA PROSSIMA STORIA!!!. E questo vale anche per le storie a episodi, non solo per le saghe.

                                                        Chi invece le storie le avesse comprate tutte e tre si ritroverebbe con tre vicende uguali (varia solo l'"oggetto"  della manipolazione di Vertigo)
                                                        E comunque per quanto riguarda questo lettore che ha comprato tutte le storie è perché evidentemente gli sono piaciute. Non è stato mica obbligato a comprare tutte le storie. E pure che Vertigo avesse cominciato a non piacergli più alla fine di questa storia smetterebbe ora di leggere la saga.
                                                        Questo lettore evidentemente ha comprato le storie perché erano in mezzo ad altre di cui aveva sentito parlare bene, o perché... oh avrà avuto i suoi buoni motivi. Fatto sta che non gli sono piaciute ed è libero di esprimerci su un parere.

                                                        e ancora monche, sebbene si sia scoperta la persona sotto la spiralona.
                                                        Quindi PK - Cronaca di un ritorno e PK - L'orizzonte degli eventi sono monchi solo perché non si sono risolti tutti i punti in sospeso? In quel caso, per esempio, è ovvio che prima o poi eventualmente, a ciclo Gagnor concluso, vedremo sul Fuoriserie riprese determinate questioni. E poi ripeto, se al lettore non sono piaciute queste storie di PK non è obbligato a comprare l'eventuale seguito. Se invece gli sono piaciute e non le vuole monche continua a comprare Topolino Fuoriserie. Lo stesso vale per Vertigo. Magari il lettore appassionatosi comincia a comprare Topolino ogni settimana e inizia a seguire anche altre serie: la redazione tra l'altro è riuscita a fidelizzare un lettore in più.
                                                        Stai decontestualizzando di nuovo, i casi sono diversi. Se non sbaglio, in Pk i punti in sospeso non riguardano la trama verticale della storia, ma quella orizzontale. In Vertigo, la trama è trattata da orizzontale quando io la vedrei meglio verticale. Immaginati se, in un giallo, all'ultima pagina ti dicessero: «Tra qualche mese uscirà il volume in cui forse scoprirai il colpevole»
                                                        -ilFu

                                                        *

                                                        Andy392
                                                        Pifferosauro Uranifago

                                                        • ***
                                                        • Post: 400
                                                          • Offline
                                                          • Mostra profilo

                                                          Re:Topolino 3396
                                                          Risposta #27: Venerdì 25 Dic 2020, 15:50:32
                                                          Vediamo se ho capito bene: in questa terza storia si acciuffa l'antagonista ma non si sa minimamente il movente. Giusto?



                                                          *

                                                          ilFumettista
                                                          Pifferosauro Uranifago

                                                          • ***
                                                          • Post: 511
                                                          • Appassionato di storia e di mare
                                                            • Offline
                                                            • Mostra profilo

                                                            Re:Topolino 3396
                                                            Risposta #28: Venerdì 25 Dic 2020, 15:54:10
                                                            Primo premio per te! Hai sintetizzato in una riga almeno due post.

                                                            *

                                                            Andy392
                                                            Pifferosauro Uranifago
                                                               (3)

                                                            • ***
                                                            • Post: 400
                                                              • Offline
                                                              • Mostra profilo
                                                               (3)
                                                              Re:Topolino 3396
                                                              Risposta #29: Venerdì 25 Dic 2020, 16:17:02
                                                              Beh messo così forse era meglio rinviare l'arresto e poi presentare delle dovute giustificazioni per il suo operato nella prossima storia che finire il tutto in fretta e furia. Mi sembra una storia dei Mercoledì di Pippo.
                                                              Topolino: << Confessa, qual'è il tuo movente?>> Mr. Vertigo: <<Non lo so, l'autore ha deciso che dovevo finire in galera e così è stato! Non mi ha detto nient'altro.>>   ;D ;D



                                                              *

                                                              Flash X
                                                              Ombronauta
                                                                 (1)

                                                              • ****
                                                              • Post: 818
                                                              • Mezzanotte: l'ora di Paperinik!
                                                                • Offline
                                                                • Mostra profilo
                                                                 (1)
                                                                Re:Topolino 3396
                                                                Risposta #30: Venerdì 25 Dic 2020, 19:49:42
                                                                In Vertigo, la trama è trattata da orizzontale quando io la vedrei meglio verticale.
                                                                È proprio questo il punto di tutto quanto il discorso che avevo fatto. Per quanto chi come te vedrebbe meglio la trama come verticale, Nucci ha scelto di realizzarla orizzontale. Ed è per questo che io vedo quella di Vertigo proprio come una saga, alla PK, Doubleduck, Fantomius e anche la nuova saga di Paperinik di Marco Gervasio. Quindi cioè sarei contento personalmente se alla fine di una storia mi viene detto "continua tra tot mesi in cui forse scoprirai qualcosa di più" semplicemente perché quella di Vertigo la considero una saga e non una storia a puntate e, dunque, mi piace l'attesa, anche lunga, di suspense. Non so se si è capito cosa voglio dire. Inoltre se ho detto cose che non avevi citato devi scusarmi: avrò capito male. :D

                                                                *

                                                                ilFumettista
                                                                Pifferosauro Uranifago
                                                                   (2)

                                                                • ***
                                                                • Post: 511
                                                                • Appassionato di storia e di mare
                                                                  • Offline
                                                                  • Mostra profilo
                                                                   (2)
                                                                  Re:Topolino 3396
                                                                  Risposta #31: Venerdì 25 Dic 2020, 19:59:37
                                                                  Chiarito.  :D
                                                                  Ho una visione totalmente opposta, che, insieme alla ripetitività delle avventure e alla semi-conclusione del sindaco non mi fa apprezzare molto la vicenda Vertigo.

                                                                  *

                                                                  Cornelius Coot
                                                                  Imperatore della Calidornia

                                                                  • ******
                                                                  • Post: 10472
                                                                  • Mais dire Mais
                                                                    • Offline
                                                                    • Mostra profilo

                                                                    Re:Topolino 3396
                                                                    Risposta #32: Venerdì 25 Dic 2020, 23:25:28
                                                                    Paperino e il Natale da saltare
                                                                    Un autentico gioiello natalizio questo del Blasco che riesce a incrociare situazioni e personaggi (anche prettamente barksiani) in modo brillante e ritmato, senza un vero attimo di respiro. Divertente la ribellione di Paperino stimolata ulteriormente dallo zione, inimicandosi parenti e vicini per poi essere contraddetta per colpa dello stesso Paperone, ma per una occasione davvero speciale. Pisapia utilizza magnificamente Mister Jones e Miss Doremì e, per il gioco di intersecazioni fra storie, rende il lettore perplesso di fronte ad un pensiero di Paperino che sembrerebbe c'entrare poco o niente in quel contesto ma vedremo poi che un motivo ci sarà.
                                                                    Newton Pitagorico e l'ispirazione natalizia
                                                                    Nonostante i soliti disegni intiniani 'vagamente' pasticciati, sono riuscito ad estrapolare da quel contesto a volte confuso un racconto sui generis molto divertente che cristallizza ancor di più l'attuale importanza di Newton nelle dinamiche paperopolesi. Anche il coinvolgimento di Babbo Natale è fondamentale nella narrazione e nella caratterizzazione del piccolo genio, ottimamente sviluppati da Marco Nucci.
                                                                    Paperinik e il torrone Papergé
                                                                    Gervasio allarga gli orizzonti del 'suo' Paperinik coinvolgendolo in situazioni meno noir ma più quotidiane, sempre molto interessanti. Riprende, in una sorta di 'continuity topografica', il lussuoso quartiere di Manhanatran, pur non illustrandolo come una mini Dubai nel cuore della baia paperopolese, come in origine fece Silvia Ziche in 'Dove osano le Papere'. Intrighi e manipolazioni dell'alta finanza paperopolese vengono alla fine districati ed il merito di ciò sembra voler essere quantomeno condiviso dal Tenente Sheriduck, nuova figura fissa del mondo di Paperinik in un rapporto di rivalità e collaborazione ancora non ben definiti. Il cameo finale di Doretta alla cena della vigilia in casa di Paperino è un altro di quei collegamenti fra storie tanto cari a Bertani (e che non sono dispiaciuti neanche a me).
                                                                    Topolino e le piccole verità del Natale  (seconda parte)
                                                                    Visto che le prime storie con Mister Vertigo non mi avevano eccessivamente entusiasmato, anche questo soggetto, che ha deluso o lasciato perplessi parecchi lettori, non mi ha granché smosso, per quanto riconosca che al momento dell'inseguimento finale un certo livello di curiosità mi era salito per vedere chi si celasse dietro quel bozzolo apparentemente impenetrabile. Sarebbe stato meglio restasse tale, nel prosieguo di una serie che invece ha svelato il mistero al terzo appuntamento? Da vedere se questo ex Sindaco piuttosto bassino (come Mickey, d'altronde), avrà la forza di far proseguire in qualche modo la serie, a volto scoperto (non avrebbe più senso una maschera, se poi si immagina chi ci sia dietro). Al primo impatto, vedendo una certa banalità nel suo aspetto umano antropomorfo, direi di no. Mister Vertigo dovrebbe fermarsi qui e anche io, come altri, non so dare un vero senso a ciò che è accaduto ultimamente a Topolinia.
                                                                    « Ultima modifica: Venerdì 25 Dic 2020, 23:33:46 da Cornelius Coot »

                                                                    *

                                                                    Rockerduck87
                                                                    Ombronauta
                                                                       (1)

                                                                    • ****
                                                                    • Post: 925
                                                                    • Just another brick in the wall
                                                                      • Offline
                                                                      • Mostra profilo
                                                                       (1)
                                                                      Re:Topolino 3396
                                                                      Risposta #33: Sabato 26 Dic 2020, 21:15:07
                                                                      Un duetto di numeri natalizi che mi ha deluso. Salvo Paperino e il Natale da saltare, che dalla sua parte ha un buon ritmo e una più che discreta narrazione, il resto davvero poca cosa. Sorpreso in negativo della storia "le piccole verità del Natale", dove davvero nulla, disegno a parte, ha funzionato. Spero anche che l'anno prossimo si torni a copertine non componibili, l'idea era stata buona l'anno scorso e l'avevo salutata positivamente come una tantum, ma preferisco le singole.
                                                                      Il radical chic è l'esempio più sporco e osceno di chi finge di perdere il proprio ruolo sociale per mantenerlo
                                                                      (G. Testori)

                                                                      *

                                                                      hendrik
                                                                      Dittatore di Saturno
                                                                         (8)

                                                                      • *****
                                                                      • Post: 3226
                                                                      • W Carlo Barx!
                                                                        • Offline
                                                                        • Mostra profilo
                                                                         (8)
                                                                        Re:Topolino 3396
                                                                        Risposta #34: Domenica 27 Dic 2020, 21:43:04
                                                                        Sull'editoriale il direttore scrive (vado a memoria) di un giornale che da più di 70 anni regala divertimento.

                                                                        Questo mi ha fatto riflettere sull'ignoranza/sottovalutazione del Topolino formato giornale.

                                                                        È vero che "più di 70" può anche voler dire 88, ma a mio avviso il senso non era quello e ci si riferiva al ben noto aprile 1949.

                                                                        Insomma, ritengo sia un vero peccato dimenticare che Topolino nasce nel 1932: nel '49 ha solo cambiato formato!
                                                                        ... non ferma a Verkuragon!

                                                                        *

                                                                        Vito65
                                                                        Cugino di Alf
                                                                           (2)

                                                                        • ****
                                                                        • Post: 1361
                                                                        • ex Generale Westcock
                                                                          • Offline
                                                                          • Mostra profilo
                                                                           (2)
                                                                          Re:Topolino 3396
                                                                          Risposta #35: Lunedì 28 Dic 2020, 00:32:52
                                                                          In realtà, solo le prime due storie di questo numero sono veramente collegate fra loro. La terza è una storia proprio a sè stante: infatti ci mostra, il 22 dicembre, un Paperino sorridente ed intento a preparare l'albero di Natale, mentre nella storia di apertura Paperino, il giorno 23 dicembre, deve ancora uscire a comprare l'albero e non ha ancora nemmeno tirato fuori le decorazioni natalizie; considerato ciò, il riferimento, nella prima storia, ad un imminente intervento di Paperinik appare forzato e quantomeno non riferibile agli avvenimenti della terza storia. L'unico vero punto di raccordo è dato dalla scena finale del cenone di Natale, ma solo per la presenza, anche nella terza storia, di Doretta: se non ci fosse questo riferimento, avrebbe potuto trattarsi tranquillamente di un'altra autonoma rappresentazione del cenone natalizio.
                                                                          Riguardo alla seconda puntata delle Piccole verità sul Natale: io non credo che la mancata spiegazione del movente di Mister Vertigo sia stata omessa per incompletezza  o per lacunosità della sceneggiatura: Vertigo dice esplicitamente a Topolino che "ci sono cose che neanche uno in gamba come te può capire! Una di queste...sono io!", lasciando intendere che le ragioni del suo agire esistono, ma rimangono oscure ad una mente razionale come quella di Topolino. Del resto, la rappresentazione di Vertigo nel finale, quale novello Norman Bates, immobile e muto in cella, suggerisce l'esistenza di una personalità contorta, le cui motivazioni potrebbero essere rese più chiare da successive nuove storie. Questo mi rimanda al dibattito qui sopra intercorso sulle trame orizzontali e sulla sempre maggiore presenza di saghe in Topolino. Io in questo dibattito mi pongo in una posizione intermedia: mi stanno bene le saghe e le trame orizzontali, purchè non vengano dilatate in tempi indefiniti. Quella di Vertigo, a mio parere, dovrebbe essere una trama da chiudere a breve, senza troppe lungaggini.

                                                                          *

                                                                          tang laoya
                                                                          Cugino di Alf
                                                                             (3)

                                                                          • ****
                                                                          • Post: 1147
                                                                          • Mano rampante in campo altrui
                                                                            • Offline
                                                                            • Mostra profilo
                                                                             (3)
                                                                            Re:Topolino 3396
                                                                            Risposta #36: Lunedì 28 Dic 2020, 03:57:15
                                                                            E poi... Siete veramente sicuri che Vertigo sia stato smascherato? Noi non credevamo in Torvo ed ora crediamo in lui? No signori, la storia è tutt'altro che chiusa
                                                                            Sebbene lecitamente mi attendessi un risultato alquanto più stimolante dalle Piccole Verità del Natale*, e per la lunghezza dell'arco temporale in cui si è dipanata la saga e per il capitale di fiducia investito dalla direzione nei suoi riguardi, credo tuttavia che non si sia ancora giunti alla parola fine nella vicenda di Mr. Vertigo e ho più di un sospetto che non sia la sua, l'identità svelata al termine dell'episodio.
                                                                            A parte l'assoluta mancanza di carisma del personaggio a fronte del quale anche Compare Orso appare un novello Scipione, un paio di sue uscite     
                                                                            Spoiler: mostra
                                                                            Era la cosa giusta da fare (dove il giusta è in grassetto) e Ci sono cose che neanche uno in gamba come te può capire! Una di queste...sono io! mi portano a postulare che Topmayer altri non sia che un oggetto "utilizzato" da Mr. Vertigo, come una marionetta o un pupazzo inanimato. Persa ormai qualsiasi utilità, la pedina Topmayer può così essere pacificamente abbandonata al suo destino di misero ingranaggio in un meccanismo molto più grande di lui, povera scimmia, insulso coboldo dell'occulto manovratore.
                                                                            Trovo ulteriore conforto considerando come nel primo episodio il sindaco uscente sfoderasse un eloquio tutto moine e blandizie elettorali, ma appena smascherato dalle autorità, lui, fino a pochi giorni prima suprema garanzia dell'ordine cittadino, se ne esca con uno schiettissimo proprio io, sbirro!, manifestando vuoi una schizofrenia vuoi una tale caduta di stile, che mi diventa difficile individuarlo come una superiore mente criminale.

                                                                            Si aggiunga infine che l'intero edificio teorico della saga poggia sulle falsità, sul gioco di specchi, su svianti disvelamenti, sulla forza centripeta di un personaggio che di fatto non fa mai nulla pur essendo motore attivo di tutta la vicenda..insomma credo ci aspetti ben altro nel prossimo futuro.

                                                                            Ottimo l'intero comparto disegni del numero, multiforme varietà che raggiunge una superiore unità d'intenti, ho trovato tutti estremamente appropriati nel servire le atmosfere suggerite dalle rispettive sceneggiature e mi ha divertito il labile e tutt'altro che invasivo gioco a incastro delle storie.
                                                                            Trovo un esperimento assolutamente interessante, e decisamente "figlio del proprio tempo", quello di forzare la cornice compiuta del "numero chiuso" a favore di una fluidità grafica e contenutistica che si invera in copertine collegate da un numero all'altro, in storie organizzate in maniera seriale o incastrate da rimandi gradevoli: intendiamoci, l'eredità del nostro Topolino è importante e il carrozzone che gli gira intorno davvero ingombrante, le possibilità di manovra sono assai limitate (e di fatto trovo assolutamente lodevole che vi sia presente una governance basata su check and balances dati dalla tradizione, dalla comunità degli autori, dalla casa madre o ancora dalle aspettative verificate o trasfigurate dei lettori che impedisca una deriva troppo autoritaria e incontrollata) e tuttavia vedo all'azione una coscienza direttoriale che persegue determinati punti fissi, rinunciando a un più cauto quieto vivere che potrebbe restarsene assopito in un'apnea da oppiacei.

                                                                            Al termine di questo 2020, un anno assolutamente quandomai, brindo anche all'intraprendenza del nuovo corso, augurandomi che sappia continuare ad adattarsi ai tempi pur restando fedele al proprio spirito originario.
                                                                                           
                                                                            *
                                                                            Spoiler: mostra
                                                                            Mi restano di fatto molti dubbi relativamente ai modi e ai tempi dello svolgimento; non mi sono per nulla chiari, per esempio, i capi di accusa che hanno condotto all'arresto immediato di Topmayer e dei due Applepine: i messaggi che emergono dalle registrazioni del Topo sono semplicemente: Per un chiacchierone come lui influenzare i gusti della gente sarà uno scherzo come manovrare un aeroplanino. Faremo soldi a palate, signor Vertigo da cui si fatica a individuare un vero e proprio reato, a meno che non si intenda come tale qualsiasi attività di "influenza" sui gusti e le scelte delle persone. Di fatto Topolino poco prima chiosava con Arkadin Inutile avvertire la polizia! Il genio di Vertigo sta nel tessere crimini che forse neanche sono crimini!. Queste registrazioni non lo avvicinano punto a dimostrare che vi sia un crimine in atto. Tantopiù che poco prima della fine della storia, l'orazion picciola del Topo, per di più accompagnato dal fedifrago cagnino, spingerà i topolinesi a correre da Mr. Chratchit a riparare i propri giocattoli, portando un insperato e, si suppone a giudicare dalla fila, ricco incasso all'artigiano. Da cui il Topo potrebbe quindi risultare passibile della medesima accusa mossa al sindaco..
                                                                            « Ultima modifica: Lunedì 28 Dic 2020, 09:47:43 da tang laoya »
                                                                            Mi avevano dato le mappe del percorso, ma nessuna idea circa i bizzarri paesaggi che avremmo attraversato durante lunghi mesi. - Per Nettuno Capitano! Con questa luna di sghimbescio gli sgombri cremisi fluttuano flessi!

                                                                            *

                                                                            raes
                                                                            Pifferosauro Uranifago
                                                                               (1)

                                                                            • ***
                                                                            • Post: 496
                                                                            • Nuovo utente
                                                                              • Offline
                                                                              • Mostra profilo
                                                                               (1)
                                                                              Re:Topolino 3396
                                                                              Risposta #37: Lunedì 28 Dic 2020, 09:18:01
                                                                              in effetti non si capisce quale reato abbia commesso vertigo. voglio bertani in carcere perchè mi influenza a comprare topolino

                                                                              *

                                                                              camera_nøve
                                                                              Cugino di Alf
                                                                                 (1)

                                                                              • ****
                                                                              • Post: 1072
                                                                              • Bentornati al The Fisbio Show!
                                                                                • Offline
                                                                                • Mostra profilo
                                                                                 (1)
                                                                                Re:Topolino 3396
                                                                                Risposta #38: Lunedì 28 Dic 2020, 09:26:04
                                                                                Immancabile l'approfondimento settimanale del The Fisbio Show: https://youtu.be/ZdicbzG1HKY  ;)

                                                                                Buone feste a tutti!  ;D
                                                                                "Anche io una volta ero curioso..."

                                                                                Il mio canale YouTube dedicato ai fumetti Disney: The Fisbio Show  SmMickey


                                                                                @instafisbio su Instagram: https://www.instagram.com/instafisbio/

                                                                                *

                                                                                Rockerduck87
                                                                                Ombronauta

                                                                                • ****
                                                                                • Post: 925
                                                                                • Just another brick in the wall
                                                                                  • Offline
                                                                                  • Mostra profilo

                                                                                  Re:Topolino 3396
                                                                                  Risposta #39: Lunedì 28 Dic 2020, 11:39:29
                                                                                  in effetti non si capisce quale reato abbia commesso vertigo. voglio bertani in carcere perchè mi influenza a comprare topolino

                                                                                  la facilità con cui buttano la gente "al fresco" è sempre qualcosa che mi ha leggermente disturbato di Topolino, ricordo una storia negli anni 90 dove venne sostituita o rubata una semplice ricetta per un concorso e il colpevole finì dentro
                                                                                  Il radical chic è l'esempio più sporco e osceno di chi finge di perdere il proprio ruolo sociale per mantenerlo
                                                                                  (G. Testori)

                                                                                  *

                                                                                  tang laoya
                                                                                  Cugino di Alf

                                                                                  • ****
                                                                                  • Post: 1147
                                                                                  • Mano rampante in campo altrui
                                                                                    • Offline
                                                                                    • Mostra profilo

                                                                                    Re:Topolino 3396
                                                                                    Risposta #40: Lunedì 28 Dic 2020, 11:59:21
                                                                                    in effetti non si capisce quale reato abbia commesso vertigo. voglio bertani in carcere perchè mi influenza a comprare topolino

                                                                                    la facilità con cui buttano la gente "al fresco" è sempre qualcosa che mi ha leggermente disturbato di Topolino, ricordo una storia negli anni 90 dove venne sostituita o rubata una semplice ricetta per un concorso e il colpevole finì dentro
                                                                                    Devo dire che però fa un po’ il paio con la facilità con cui ve la cavano, a giudicare dai vari Gamba, Sgrinfia, Macchia perennemente a piede libero.
                                                                                    Mi avevano dato le mappe del percorso, ma nessuna idea circa i bizzarri paesaggi che avremmo attraversato durante lunghi mesi. - Per Nettuno Capitano! Con questa luna di sghimbescio gli sgombri cremisi fluttuano flessi!

                                                                                    *

                                                                                    Grande Tiranno
                                                                                    Pifferosauro Uranifago
                                                                                       (1)

                                                                                    • ***
                                                                                    • Post: 506
                                                                                    • Sfortunato Creaturo!
                                                                                      • Offline
                                                                                      • Mostra profilo
                                                                                       (1)
                                                                                      Re:Topolino 3396
                                                                                      Risposta #41: Lunedì 28 Dic 2020, 12:17:16
                                                                                      in effetti non si capisce quale reato abbia commesso vertigo. voglio bertani in carcere perché mi influenza a comprare topolino

                                                                                      la facilità con cui buttano la gente "al fresco" è sempre qualcosa che mi ha leggermente disturbato di Topolino, ricordo una storia negli anni 90 dove venne sostituita o rubata una semplice ricetta per un concorso e il colpevole finì dentro

                                                                                      Però, secondo me, oggi la facilità con cui i criminali vengono "buttati al fresco" è direttamente proporzionale alla tipologia di crimini che compiono. Mi spiego:

                                                                                      • il carcere è un elemento fondamentale nei gialli topolineschi, perciò non può essere eliminato. Giusto?
                                                                                      • oggi, vuoi per censure, paletti o chissà che cos'altro, i criminali non possono più uccidere o solamente tentare di farlo, e questo (parlo del Calisota) sembra quasi inconcepibile. Giusto anche questo?
                                                                                      Se sì, basta fare due più due. Se il carcere è un elemento fondamentale e i criminali possono solo compiere furtarelli, che fare? Si deve necessariamente buttare "al fresco" i malviventi per delle stupidaggini, come può essere la sostituzione di una ricetta ad un concorso. Sempre al politically correct si torna, non c'è niente da fare.

                                                                                      Ciao!

                                                                                      Il Grande Tiranno
                                                                                      « Ultima modifica: Lunedì 28 Dic 2020, 12:19:50 da Grande Tiranno »
                                                                                      Catturamento Catturamento!

                                                                                      *

                                                                                      raes
                                                                                      Pifferosauro Uranifago

                                                                                      • ***
                                                                                      • Post: 496
                                                                                      • Nuovo utente
                                                                                        • Offline
                                                                                        • Mostra profilo

                                                                                        Re:Topolino 3396
                                                                                        Risposta #42: Lunedì 28 Dic 2020, 13:40:07
                                                                                        ma almeno rubare una ricetta è un furto. in questa storia invece una va in carcere per aver convinto la gente a dire la verità

                                                                                        *

                                                                                        Atius
                                                                                        Pifferosauro Uranifago
                                                                                           (2)

                                                                                        • ***
                                                                                        • Post: 448
                                                                                        • "Dentro spazzatura!" "Fuori iettatura"
                                                                                          • Offline
                                                                                          • Mostra profilo
                                                                                           (2)
                                                                                          Re:Topolino 3396
                                                                                          Risposta #43: Lunedì 28 Dic 2020, 13:54:01
                                                                                          Beh, non dimentichiamo che nella prima storia, diffondendo notizie false, spinse la gente ad abbandonare la città per poter svaligiare indisturbato le abitazioni.
                                                                                          O Patria, mia solleva il capo affranto / Sorridi ancora, o bella tra le belle / o madre delle madri asciuga il pianto! / Il ciel per te s'accenda di fiammelle / Splendenti a rischiarar ancor la via / Sì che tu possa riveder le stelle! / Dio ti protegga Italia, così sia.

                                                                                          *

                                                                                          tang laoya
                                                                                          Cugino di Alf
                                                                                             (1)

                                                                                          • ****
                                                                                          • Post: 1147
                                                                                          • Mano rampante in campo altrui
                                                                                            • Offline
                                                                                            • Mostra profilo
                                                                                             (1)
                                                                                            Re:Topolino 3396
                                                                                            Risposta #44: Lunedì 28 Dic 2020, 16:27:51
                                                                                            Beh, non dimentichiamo che nella prima storia, diffondendo notizie false, spinse la gente ad abbandonare la città per poter svaligiare indisturbato le abitazioni.
                                                                                            Però si consideri che a proposito di questo primo crimine abbiamo già  un reo confesso-processato per direttissima
                                                                                            Spoiler: mostra
                                                                                            Charlie Torvo

                                                                                            a oggi non sembrano esserci appigli legali per imputare a Mr. Vertigo (si badi, questo Mr. Vertigo, ovvero Topmayer), le malefatte dei primi episodi. Tantomeno ai due Applepine, fino a prova contraria totalmente estranei alla faccenda.
                                                                                            Di fatto non ci sarebbe voluto molto a creare un paio di vignette dove si evocava per esempio
                                                                                            Spoiler: mostra
                                                                                             una concessione di licenze alle aziende produttrici da parte di ex e di neo-sindaco tramite colpevoli magheggi burocratici
                                                                                            questo avrebbe costituito un primo capo d'accusa, per quanto abbastanza annacquato (un po' come inchiodarono Al Capone).

                                                                                            Spoiler: mostra
                                                                                            Una finezza che mi sembra di aver notato, e' che di fatto per la maggior parte dei Topolinesi, inclusa la polizia, la vicenda di Mr. Vertigo si era chiusa con Torvo, nessuno chiama mai Mr. Vertigo l'uomo incappucciato, a parte Topolino che si ostina nella sua fissazione di identificare in quell'iconografia l'unico e il solo Mr. Vertigo. Arkadin sembra andargli dietro in questa teoria ma senza vera convinzione, mentre parenti e amici la considerano un'ossessione, non corroborata dalla realtà. Ecco perché questa maschera potrebbe essere solo una delle varie rappresentazioni di/dei Vertigo, come lo era il pupazzo della prima storia.

                                                                                            « Ultima modifica: Mercoledì 30 Dic 2020, 03:27:52 da tang laoya »
                                                                                            Mi avevano dato le mappe del percorso, ma nessuna idea circa i bizzarri paesaggi che avremmo attraversato durante lunghi mesi. - Per Nettuno Capitano! Con questa luna di sghimbescio gli sgombri cremisi fluttuano flessi!

                                                                                            *

                                                                                            Leopk!
                                                                                            Bassotto

                                                                                            • *
                                                                                            • Post: 21
                                                                                            • Uuuuuuuuuuunoooooooo...
                                                                                              • Offline
                                                                                              • Mostra profilo

                                                                                              Re:Topolino 3396
                                                                                              Risposta #45: Lunedì 28 Dic 2020, 18:52:17
                                                                                              Un bel numero, non è male l'idea di collegare 3 storie assieme ma mi aspettavo un po' più di collegamento, comunque bella la prima storia non brutti neanche i disegni di Pisapia. Carina anche la seconda, i disegni non il massimo ma abbastanza simpatica la storia, mi è piaciuta anche la terza non molto i disegni ma la storia sì. Infine direi bella anche l'ultima, questa 3° saga di mister Vertigo, belli anche i disegni.
                                                                                              Devo dire però, che secondo me, quella specie di messaggio promozionale alla fine del Topolino lo rovina un po'.
                                                                                                             LPK

                                                                                              *

                                                                                              Giona
                                                                                              Visir di Papatoa
                                                                                                 (1)

                                                                                              • *****
                                                                                              • Post: 2443
                                                                                              • FORTVNA FAVET FORTIBVS
                                                                                                • Offline
                                                                                                • Mostra profilo
                                                                                                 (1)
                                                                                                Re:Topolino 3396
                                                                                                Risposta #46: Martedì 5 Gen 2021, 21:02:32
                                                                                                Nella storia Paperinik e il torrone Papergé l'edificio di Manahatran in cui abitano i due amichetti di Qui, Quo e Qua coi loro genitori assomiglia molto al Fuller Building di New Yok (già visto in Buon compleanno, Paperino! di Marco Rota, come fa notare quest'articolo del sito Ventenni Paperoni). Ciò è evidente soprattutto nella vignetta di pagina 91, mentre alle pagine 100 e 107 l'angolo formato dalle due facciate sembra molto più largo.
                                                                                                "Coi dollari, coi dollari si compran le vallate / Così le mie ricchezze saran settuplicate" (da Paperino e l'eco dei dollari)

                                                                                                 

                                                                                                Dati personali, cookies e GDPR

                                                                                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                                                                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                                                                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.