Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
2 | |
4 | |
4 | |
2 | |
2 | |
4 | |
3 | |
3 | |
4 | |
5 | |
5 | |
2 | |
Topolino 3402 - Recensione di Valentina Corsi

Un feroce puma sorridente Erano mesi, se non addirittura anni, che non si aveva un Topolino con sole quattro storie. Certo, due sono episodi finali di storie iniziate nelle settimane precedenti e l’ultima è in due parti, ma sta di fatto che la sostanza, questa settimana, è abbastanza concentrata. Il posto d’onore in apertura è appannaggio di Newton Pitagorico e il cammino del puma bianco (Nucci/Baccinelli), in cui torna tra le pagine del settimanale il piccolo parente pervicace di Archimede, anche questa volta con un’unica idea in testa. L’unico aspetto veramente degno di nota della trama è il fatto che Qui, Quo e Qua (a dispetto del titolo, i veri protagonisti della vicenda) nonostante le premesse si dimostrano maturi e ammettono di essere in torto nell’aver malgiudicato il loro amico. Al di là di questo, la storia è fondamentalmente un continuo di brevi siparietti ripetuti, tra cui un leitmotiv al quale si aggiunge, come immancabile ciliegina, il tormentone di fondo di Newton che dopo troppe riproposizioni ha ormai stancato. Per contro, il comparto grafico è davvero eccellente e oltre a un bel tratto Baccinelli offre anche diversi spunti grafici, passando da una sperimentazione sulla gabbia e sul colore nel finale, con le tre tavole dai bordi neri che rendono molto bene l’atmosfera. Alla storia è ispirata anche la copertina, che però sembra rappresentare o una statua o un manichino dato che, contrariamente a quanto viene fatto trasparire nell’avventura dei paperotti, i puma bianchi del titolo sono pericolosi come qualunque altro normalissimo coguaro, e non sono esattamente un animale da compagnia come invece sembra essere quello della pur bella illustrazione di Andrea Freccero. Newton ha già detto che dimostrerà di non essere l’unico genio in famiglia? A seguire, un approfondito excursus sulla storia del più famoso gruppo scoutistico paperopolese, con citazioni anche all’opera di Barks, a Don Rosa e alla storica testata dedicata alle Giovani Marmotte degli anni Novanta. Giunge a termine la lunga avventura in quattro episodi di Fantomius: La fine e l’inizio (Gervasio). Il protagonista, tornato nel suo ambiente, passa al contrattacco e trionfa, ristabilendo lo status quo classico (pur con qualche novità, come si vedrà nella conclusione). Cosa resta, quindi, facendo un bilancio della storia nel suo complesso? Al di là dell’ormai classico cliffhanger finale e dei lunghi monologhi interiori, sicuramente vanno segnalati una buona struttura e un ottimo intreccio dei fili dell’intera vicenda. Fantomius ha il suo bel daffare per recuperare il bottino, allearsi, sia pure in incognito, con chi può aiutarlo, cadendo e scoprendo che qualcosa è andato storto, per poi ingegnarsi per rimettere ogni cosa al suo posto, anche facendo ricorso ad alleati improbabili e a diversi stratagemmi. Seguire l’evolversi della vicenda si è rivelato intrigante. Da questo punto di vista, si tratta di una notevole boccata d’aria nelle storie del ciclo, che ultimamente sembravano avvitarsi sempre di più in una spirale fantomius-centrica in cui per il protagonista era letteralmente impossibile fallire, a meno che lui non lo avesse voluto. Il problema sorge però quando si va a guardare alla storia all’interno del più vasto orizzonte di storie del duo Fantomius & Paperinik, ormai sempre più legati visti i recenti sviluppi, aspetto su cui evidentemente la redazione di Topolino punta molto. Da questo punto di vista la struttura, seppur valida come si diceva poc’anzi, risulta contaminata ed appesantita da un intreccio tentacolare di citazioni e riferimenti che probabilmente fanno la gioia di molti, ma che al contempo fanno anche venire dei dubbi. Il viaggio nel tempo è ormai diventato routine nel “Gervasioverso“, il che riporta anche implicitamente a Paperinik, tutto cominciò così, creando una enorme retcon. Tuttavia non è chiaro, ad esempio, come mai Paperone non abbia mai sentito nominare un despota (anzi un dittatore, come dice lo stesso Fantomius) che ha spadroneggiato per un anno nella sua città, o come sia possibile far combaciare il viaggio nel tempo della prima puntata con la nascita di Paperinik nel 1969, quando non esistevano GPS e altri strumenti tecnologici del nostro presente che invece sono ben rappresentati nella narrazione. Il nuovo… nuovo corso delle strabilianti imprese di Fantomius Di per sé non sono mancanze così gravi, anzi, ma nell’insieme stonano, visto il puzzle che Gervasio crea unendo riferimenti alle sue precedenti storie, a quelle di Martina e di Don Rosa, con tanto di riferimenti temporali ben precisi. Insomma, da una parte ci viene proposta una continuity strettissima (e forse anche un po’ forzata e inverosimile sotto certi aspetti), mentre dall’altra parte occorre chiudere tutti e due gli occhi per far finta di qualche macro-incongruenza che, seppur lecita, è impossibile che passi inosservata. A parere di chi scrive, questa ambivalenza tra cronistoria e licenze narrative rischia di guastare quello che poi è il risultato effettivo. Con il terzo episodio si chiude anche l’epopea miniaturizzata dei nipotini. Qui Quo Qua in Viaggio nel Microcosmo: Back Home (Cabella/Soldati) ci fa vedere come finalmente i tre riescano a riacquistare le proprie dimensioni ma, spiace dirlo, di sostanza ce n’è veramente poca, e di epica men che meno. Fatta salva la prima decina di tavole introduttive, l’avventura dei tre non è altro che un semplice susseguirsi di siparietti muti o al più onomatopeici che poco o nulla lasciano alla lettura. Manca del tutto il coinvolgimento, e se pure lo si volesse ricercare invece seguendo le ricerche affannose di Paperino, Paperone e Archimede, l’unica cosa che si riesce a percepire è una retorica di responsabilità e senso della famiglia quasi posticcia per come viene resa. Insomma, il risultato finale dei tre episodi non convince; si direbbe pensata e realizzata per un pubblico molto giovane, al contrario forse dei redazionali a corredo, quelli sì decisamente interessanti. Pippo è il nuovo Steve Jobs In chiusura abbiamo le due parti di Topolino e i Goof Viewer (Salati/Leoni), storia di ampio respiro che ci mostra un lato “inedito ma non troppo” di Pippo. Il suo genio (il più delle volte incompreso) era esploso anche in altre occasioni, tra cui non si può non citare Topolino e Pippo cervello del secolo, ma qui le circostanze sono decisamente più genuine: messa a frutto una casuale invenzione, Pippo si ritrova all’improvviso manager e guru della tecnologia. Il tratto di Lucio Leoni contribuisce a rendere piacevole la lettura, mentre per quanto riguarda l’intreccio Giorgio Salati fa un buon lavoro, non disdegnando di rappresentare, oltre all’estasi della facilmente influenzabile folla disneyana che i lettori sono ben abituati a conoscere, anche un antagonista di un certo peso. Chiude l’albo una scialba one page. Forse è il caso di chiedersi se abbia ancora senso mantenere questo tipo di comicità sul libretto, vista la qualità ormai da mesi in caduta libera esattamente come Super Pippo, protagonista della suddetta tavola autoconclusiva.

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (30)
Esegui il login per votare

Topolino 3402

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Cornelius Coot
Imperatore della Calidornia

  • ******
  • Post: 10560
  • Mais dire Mais
    • Offline
    • Mostra profilo

    Topolino 3402
    Mercoledì 3 Feb 2021, 12:41:46
                    STORIE
    ______________________________________________________________________________________________________________

    Newton Pitagorico e il cammino del puma bianco
    Marco Nucci - Emmanuele Baccinelli
    Fantomius - La Fine e l'Inizio   (episodio 4)
    Marco Gervasio - Marco Gervasio
    Qui Quo Qua in : Viaggio nel MicroCosmo - Back Home   (episodio 3)
    Sergio Cabella - Giampaolo Soldati
    Topolino e i Goof Viewer   (prima e seconda parte)
    Giorgio Salati - Lucio Leoni
    _____________________________________________________________________________________________________________


                    SERVIZI  e  RUBRICHE
    _____________________________________________________________________________________________________________

    Cosa state per leggere - Una Marmotta geniale!
    Barbara Garufi
    Topo Anniversari - Parola di GM!
    Barbara Garufi
    Cosa state per leggere - Da ladri a... pirati!
    Barbara Garufi
    TopoWeek - Sette Giorni insieme - Agenda
    Francesca Agrati
    Mondiali di Sci - Tornano le Valanghe Azzurre e Rosa?
    Fabio Licari
    Cosa state per leggere - La metamorfosi di Qui Quo Qua!
    Barbara Garufi
    MicroMondo - Uno scatto... al volo!
    Federico Taddìa - Letizia Russo
    Giochi / Sfida da premio - Impegno ecologico
    AmarenaChicStudio
    Posta & Risposta - Piccoli esploratori... crescono!
    Barbara Garufi
    ____________________________________________________________________________________________________________ 

    « Ultima modifica: Mercoledì 3 Feb 2021, 20:21:03 da Cornelius Coot »

    *

    Geronimo
    Papero del Mistero
       (1)

    • **
    • Post: 202
      • Offline
      • Mostra profilo
       (1)
      Re:Topolino 3402
      Risposta #1: Mercoledì 3 Feb 2021, 19:23:02
      Confermo la delusione per il Micromondo: si sarebbe senz'altro potuto osare di più.
      Sulla storia dei Goof Viewer spendo qualche parola: non mi è del tutto dispiaciuta anche se le forzature erano parecchie; ha comunque il pregio di aver ripescato un personaggio che negli ultimi tempi si vede sempre meno.
      Infine, una nota sui disegni: l'uniformità dei disegni allo stile frecceriano forse sta diventando un po' estrema, l'ho notato guardando i disegni di Bacci e Soldati; belli senz'altro ma un po' troppo poco differenziati a mio parere.
      Luca Giacalone

      *

      MarioCX
      Diabolico Vendicatore
         (5)

      • ****
      • Post: 1584
        • Offline
        • Mostra profilo
         (5)
        Re:Topolino 3402
        Risposta #2: Mercoledì 3 Feb 2021, 23:06:16
        La copertina è di un puccioso melenso nauseante.
        ...ho la febbre, ma ti porto fuori a bere...

        *

        Volkabug
        Diabolico Vendicatore
           (2)

        • ****
        • Post: 1608
        • ex Paperinik il Templare
          • Offline
          • Mostra profilo
           (2)
          Re:Topolino 3402
          Risposta #3: Mercoledì 3 Feb 2021, 23:15:59
          La copertina è di un puccioso melenso nauseante.

          Il problema principale è il puma, non si può vedere un puma che sorride in una pubblicazione che sia per chi ha più di tre anni.
          E paperibus unus

          *

          Flash X
          Ombronauta

          • ****
          • Post: 961
          • Mezzanotte: l'ora di Paperinik!
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re:Topolino 3402
            Risposta #4: Giovedì 4 Feb 2021, 01:56:09
            La cover di Andrea Freccero è meravigliosa e illustra quello che vedremo nella storia di apertura.
            Torna Newton Pitagorico questa volta alle prese con un'escursione con le GM. Marco Nucci come al solito scrive una bella sceneggiatura che è ricca di gag ma anche di emozioni. Infatti i personaggi sono ben caratterizzati: Qui e Quo sono convinti che Newton ne combinerà una delle sue e questa loro preoccupazione la si vede benissimo, esce proprio fuori da loro, e questo anche grazie a un ottimo comparto grafico di Baccinelli che ha seguito alla perfezione le indicazioni di Nucci. Per quanto riguarda Qua, è invece l'unico che è più tranquillo perché crede che il Genietto voglia solo fare la gita senza creare problemi. E in effetti sembra che sia così, ma poi nelle ultime pagine, che sono spettacolari alla più nucciana maniera, ci viene svelato nientemeno che
            Spoiler: mostra
            Newton non è mai andato con QQQ in gita, ma il suo robot-sosia l'ha fatto.
            Troppo mitico come finale per una storia che non annoia neanche per una sola vignetta, proprio perché è bello vedere tutta questa introspezione caratteriale di Qui e Qua. Poi ragazzi, guardatevi pagine 27-28 perché già con quelle si capisce come Nucci tenga sempre in considerazione l'umanità dei personaggi! E sembra banale
            Spoiler: mostra
            il fatto che Qui e Qua chiedano scusa
            ma a mio parere banale proprio non è. Perché a me vengono in mente storie del passato che ho letto in qualche vattelapesca che saranno divertenti ma non mi dicono niente a livello di caratterizzazione dei personaggi. Cioè, sono proprio personaggi piatti. Invece, parlando più in generale, noto che negli ultimi tempi (epoca Bertani) si mantiene sempre una certa qualità di base anche per le storie minori (tranne in alcuni casi). E con qualità intendo da tutti i punti di vista, ma nello specifico ultimamente proprio nella caratterizzazione dei personaggi. Quindi grazie ad Alex Bertani per questa qualità mediamente alta. E grazie a Nucci per storie come questa: davvero, non c'è storia scritta da quest'autore che non mi sia piaciuta. Tornando alla storia in sé, inizialmente pensavo non fosse una storia facente strettamente parte della saga principale di Newton Pitagorico, più che altro perché i disegni non erano di Intini. Però posso confermare che invece è proprio parte della saga, perché viene sempre tirato fuori il plot principale di queste storie e cioè che Newton vuole dimostrare a suo zio Archimede che non è l'unico genio in famiglia. E non solo per questo. È presente anche la continuity con dei capitoli precedenti: nello specifico ci sono proprio dei ricordi di Qui e Qua relativi a due capitoli precedenti della serie, con le rispettive didascalie tipo "vedi Topolino X". Tutto questo nelle ultime due vignette di pagina 11, per chi lo volesse sapere. Dato il fatto che la storia fa parte della saga, si presume che anche la stessa venga ristampata organicamente insieme alle altre quando usciranno i relativi volumi di Topolino Extra.
            Si conclude Fantomius e, come mi aspettavo, si conclude magnificamente a mio parere. Qui vediamo finalmente Cuordipietra Famedoro a cui verrà rubato, con qualche intoppo (visto che all'inizio
            Spoiler: mostra
            Fantomius sbaglia nave),
            tutto il denaro per poi
            Spoiler: mostra
            essere restituito ai Paperopolesi.
            Diciamo che non c'è molto da dire se non che questa storia è stata a dir poco eccelsa per un personaggio così fantomatico come Fantomius. Ci sono alcune cose che vorrei far notare.
            1) In questa storia Fantomius fa uso di Villa Lalla, una delle sue altre residenze che abbiamo conosciuto nelle storie di Paperinik di Gervasio.
            2) Viene usata la parola "dittatore" quindi in questo episodio ci viene fatto intendere esplicitamente che quella di Famedoro non era altro che una piccola dittatura, ovviamente accompagnata da gag (come l'imposizione delle cravatte dello scorso episodio) com'è giusto che sia.
            3) Paperon De' Paperoni sta per tornare a Paperopoli quindi ci viene confermato che durante la dittatura non era ancora tornato in città. Ci viene pertanto ribadito l'anno 1930 indicato da Don Rosa come anno di ritorno dello Zione dai viaggi intorno al mondo (e anche lo stesso Marco Gervasio ce l'aveva ricordato in una didascalia de "Il Ladro e il Miliardario").
            4) Già dell'episodio precedente Dolly Paprika e Lady Senape sono diventate Dark Paprika e Black Senape. Bello questo restyling del lato oscuro ma penso (e spero) che poi tornino con le loro tute di sempre.
            5) Con la chiusura di questa serie di episodi la saga di Fantomius raggiunge un numero di storie tale per cui si possono fare già altri due volumi della Definitive se mantenuti con la media foliazione degli albi dedicati al personaggio. Il volume 7 conterrebbe da "La settima arte" fino a "La luce di Zeus" e il volume 8 tutta questa storia quindi dal prologo fino a "La Fine e l'Inizio".
            Gli altri punti sono SPOILER.
            Spoiler: mostra
            6) È il 1930 ma alla fine di questa storia per fortuna Fantomius non appende la maschera al chiodo, argomento a cui MG aveva fatto riferimento nella sua più recente intervistasu youtube: aveva detto che questa chiaramente non era l'ultima storia di Fantomius.
            7) Jen Yu alias Lady Senape RIMANE a vivere con Fantomius, Dolly e Copernico. Una cosa che non mi sarei mai aspettato. Ho paura per il povero Fantomius che quella Papera gli tiri qualche altro tiro mancino in futuro. Comunque scelta interessante questa. Vedremo che cosa ne salterà fuori.
            8 ) Fantomius, alla fine della storia, decide di fare quello che immaginavo: tornare nel futuro per aiutare un certo "marinaio" a vincere una certa "lotteria". L'unica cosa che mi chiedo è se lo vedremo anche noi lettori in una prossima storia oppure se bisogna prenderlo come dato per scontato (anche perché lo abbiamo visto sotto certi aspetti in Tutto cominciò così). Solo che non ho capito allora perché in Tutto cominciò così Fantomius, nel futuro, dice che sta per appendere la maschera al chiodo: in realtà, siccome torna nel futuro ad aiutare Paperino dopo quest'avventura contro Cuordipietra, non dovrebbe appendere la maschera al chiodo adesso, ma più avanti, visto che sappiamo che le storie di Fantomius continuano. Boh, sicuramente ci verrà svelato questo particolare "in futuro", tanto per rimanere in tema. ;D
            9) Famedoro annuncia tra sé e sé vendetta terribile e crudele nei confronti di Fantomius, questo proprio nelle vignette finali. Che bello! A me questi finali in sospeso piacciono da morire e quando il grande MG li mette su Fantomius, mi sale l'hype al massimo!
            10) Una cosa non importante ma che mi ruota in testa. Dunque ora Lord Quackett ha perso un anno di vita: ha un anno in meno, visto che non è nel suo presente di partenza.
            Comunque questa storia è stata entusiasmante in ogni singolo episodio e in ogni singola vignetta. Disegni più che maestosi anche in questo episodio. Dunque confermo i miei più sentiti complimenti a Marco Gervasio che, ancora una volta, ha soddisfatto pienamente le mie aspettative.
            Si chiude anche il Micromondo con un episodio un po' sottotono: mi aspettavo qualcosa di più, anche perché il primo episodio era riuscitissimo. Il secondo e questo un po' mah. Non brutti chiaramente però avrei voluto qualcosa di più. Sicuramente bello l'abbraccio che si danno zii e nipoti alla fine. I disegni sono più che buoni e già solo per quelli non mi dispiacerebbe se dedicassero un Topolino Extra anche a questa storia, nonostante non sia una saga che continua.
            L'ultima storia è divisa in due parte ha come protagonista Topolino, in compagnia di Pippo il quale ha costruito degli occhiali che vanno online. E da qui poi si creerà un piccolo giallo. Storia che mi è piaciuta anche se chiaramente nulla di eccezionale. I disegni di Lucio Leoni sono caratteristici e li apprezzo molto. Credo che sia una storia di magazzino sia perché appunto Leoni è da un po' che non si vede sul Topolino (a parte una recente breve e una storia di Paperinik di qualche anno fa non si è più visto) sia perché in questa storia il lettering non è digitale ma è a mano. Una cosa che proprio non sopporto in una storia inedita (perché di fatto, per quanto sia vecchia, non è mai stata pubblicata e pertanto è inedita) è quando ha il lettering a mano. Il lettering a mano è bello da vedere a mio parere nelle storie ristampate mentre nelle storie nuove vorrei vedere esclusivamente lettering digitale. Tra l'altro il lettering digitale IMHO identifica all'istante, nella maggior parte dei casi, una storia come inedita. In ogni caso meno male che capita raramente, solo in alcune di queste storie di magazzino.
            La one-page story dedicata a Superpippo è in mia opinione qualcosa di scandaloso e molto peggio persino delle recenti storielle di Ciccio.
            Per quanto riguarda il prossimo numero non ne sono del tutto entusiasta perché ci saranno orrori come YDD e assurdità come Paperi, Mestieri e Guai, oltre a una breve di X-Mickey, mondi di cui non so quasi nulla e comunque non mi interessa più di tanto. Speriamo in una bella storia di Indiana Pipps e sicuramente a renderci gioiosi ci saranno Miao e la storia disegnata da Guerrini. E poi di questa storia di Topolino si sa qualcosa? Se non sbaglio forse è stato detto che è di Sergio Cabella. Comunque speriamo che sia un bel giallo che non deluda.
            « Ultima modifica: Giovedì 4 Feb 2021, 02:00:40 da Flash X »

            *

            Grande Tiranno
            Gran Mogol

            • ***
            • Post: 570
            • Sfortunato Creaturo!
              • Offline
              • Mostra profilo

              Re:Topolino 3402
              Risposta #5: Giovedì 4 Feb 2021, 07:17:03
              E poi di questa storia di Topolino si sa qualcosa? Se non sbaglio forse è stato detto che è di Sergio Cabella. Comunque speriamo che sia un bel giallo che non deluda.
              È stata annunciata nell'editoriale dello scorso numero; è di Blasco Pisapia.

              Ciao!

              Il Grande Tiranno
              Catturamento Catturamento!

              *

              Leopk!
              Bassotto

              • *
              • Post: 24
              • Uuuuuuuuuuunoooooooo...
                • Offline
                • Mostra profilo

                Re:Topolino 3402
                Risposta #6: Giovedì 4 Feb 2021, 16:52:32
                Quest'ultimo numero non era male, la prima storia poteva essere piú bella di cosí, i disegni e non sono male, ma secondo me avrebbero povuto fare una continuazione peró va bene; la seconda è forse la più bella del numero alla fine non si è rivelata banale questa storia dei viaggi nel tempo, belli anche i disegni. Ho trovato molto bella anche "qui quo qua viaggio nel micromondo"e non sono brutti i disegni. Infine il Topolino si conclude con queste due puntate, "Topolino e i goof viewer" come storia è bella anche se bisogna notare la censura del sigaro di manetta :crazy:.
                « Ultima modifica: Giovedì 4 Feb 2021, 16:56:42 da Leopk! »
                               LPK

                *

                Cornelius Coot
                Imperatore della Calidornia
                   (1)

                • ******
                • Post: 10560
                • Mais dire Mais
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                   (1)
                  Re:Topolino 3402
                  Risposta #7: Giovedì 4 Feb 2021, 17:13:19
                  Newton Pitagorico e il cammino del puma bianco
                  Un finale a sorpresa che, pur caratterizzando la storia rendendola probabilmente 'memorabile' nella storiografia di Newton, non mi ha convinto del tutto. In fondo le scene in cui lui sembra minacciare nuove genialità (con i nipotini tremebondi temendo che lo faccia) sono le vignette più divertenti. La ricca parte redazionale ricorda le GM dei '90 (con Lardello,  Alvin, Chuck, Chips...) e, visto che da quella serie sono rimasti il Gran Mogol Bertie McGoose e Newton (oltre a QQQ, ovviamente), non vedo perché non riproporre il figlio del Sindaco & C., dal momento che una certa continuity sembra caratterizzare molte storie di questo periodo del Libretto. Riguardo il puma bianco, non sono colpito dal suo sorriso (non sarebbe la prima volta che gli animali-animali lo fanno nei fumetti Disney) ma dalla sua postura che lo rende, in copertina, un mix tra una statua e un peluche.
                  Fantomius - La Fine e l'Inizio   (episodio 4)
                  Il ritmo frenetico di questa puntata (che è 'ultima' relativamente solo a questa storia) 'giustifica' alcune scene un po' esagerate, tipo 10 poliziotti che si fiondano dentro un abitacolo quando potevano dividersi 5 e 5 per controllare tutte le zone 'a rischio'. Dopo aver visto il lato 'umano' di Lord Quackett, ecco che torna la sua infallibilità calcolata al secondo, coadiuvata da una coppia dark al femminile che non è meno in gamba di lui. Cuordipietra minaccia tremenda vendetta e si candida a diventare il peggior nemico di Fantomius, non solo per ciò che è già accaduto e per quello che accadrà, ma anche per ciò che sta per riservarci la prossima serie di PaperBridge, il prestigioso college frequentato da John dove Famedoro entrerà come professore. Però in questi ultimi episodi di Fantomius con il tycoon il nobilpapero non accenna a ricordi studenteschi inerenti a lui. Il 'vuoto' relativo all'assenza di Fantomius a Paperopoli nel 1929 è stato dunque 'storicizzato' (come la conseguente 'dittatura' paperopolese di CF): pensavo potessero essere entrambe 'riviste' dalle 'peripezie' delle macchine del Tempo e invece la normale cronologìa riprenderà il suo corso dal 1930, anno cruciale nella storia di Paperopoli: Fantomius è tornato dopo un misterioso periodo di assenza, Cuordipietra ha dato vita ad una breve ma 'intensa' 'tirannìa' e tornerà anche lo zione, ufficialmente come il più ricco fra i ricchi (proprio quando Famedoro è costretto a tornare in Sud Africa dove gli resta il Deposito e 'una' miniera - ma in futuro aumenteranno e di molto). Ricordando la sua saga, il risultato raggiunto gli darà solo un attimo di felicità, in uno stato d'animo tutt'altro che sereno, provocando l'allontanamento dal Deposito delle sue sorelle. Paperi che vanno e vengono in questo fatidico 1930 paperopolese. Vedremo come Gervasio continuerà a raccontarcelo, sia come anno che come nuovo decennio.
                  Qui Quo Qua in : Viaggio nel MicroCosmo - Back Home   (episodio 3)
                  Alla fine non sono tutte rose e fiori per i nipotini visto che la Natura propone loro situazioni di pericolo che fanno innervosire ulteriormente gli zii in loro affannosa ricerca. Cabella voleva parlare del mondo animale più microscopico e forse non ha trovato altro modo di farlo se non in maniera molto infantile.
                  Topolino e i Goof Viewer
                  Un qualche interesse per questo giallo dove Pippo ha una delle sue trovate 'del secolo' e dove alla fine Macchia Nera non resiste, per dare velocità al plot ma anche per un egocentrismo masochista, a fare il solito 'spiegone' che, se non gli permetterà di raggiungere i risultati sperati, almeno provocherà l'ammirazione di nemici e... lettori. E pensare che poco prima aveva detto a Topolino "per una volta eviterò di svelarti il mio piano!"
                  « Ultima modifica: Giovedì 4 Feb 2021, 19:44:22 da Cornelius Coot »

                  *

                  salimbeti
                  Pifferosauro Uranifago

                  • ***
                  • Post: 493
                  • W questo FORUM!!!
                    • Offline
                    • Mostra profilo

                    Re:Topolino 3402
                    Risposta #8: Giovedì 4 Feb 2021, 20:07:31
                    Però in questi ultimi episodi di Fantomius con il tycoon il nobilpapero non accenna a ricordi studenteschi inerenti a lui.

                    Forse perchè questa non è stata la prima volta che lo ha rivisto dopo gli anni del College, lo aveva già incontrato di nuovo anni prima in ben 4 diverse storie alleato con Lady Senape, Cartesio ec...
                    Altrimenti ogni volta Gervasio dovrebbe far elencare a  Fantomius tutte le precedenti volte in cui ha incontrato Famedoro

                    *

                    Cornelius Coot
                    Imperatore della Calidornia

                    • ******
                    • Post: 10560
                    • Mais dire Mais
                      • Offline
                      • Mostra profilo

                      Re:Topolino 3402
                      Risposta #9: Giovedì 4 Feb 2021, 21:17:08
                      Certo, anche se, esprimendo questa considerazione, la legavo più che altro alla cronologia delle storie di Gervasio con Fantomius e Cuordipietra (che hai ricordato anche tu). Magari quando l'autore ha scritto i precedenti incontri non aveva ancora in mente PaperBridge o non l'aveva ancora pubblicato, per cui non poteva far dire qualcosa a tal riguardo a Lord Quackett senza 'spoilerare' la nuova serie. In quest'ultima storia, forse la prima dopo l'uscita di PaperBridge con Fantomius e Famedoro, avrebbe potuto farlo ma, in effetti, che quel pericoloso miliardario fosse stato un suo professore al college, avrebbe avuto un senso dirlo 'prima' e non solo 'ora'. Per cui il non dire nulla è, in effetti, la soluzione migliore, dando per scontato che CF non sia stata una persona del tutto 'nuova' per Lord Quackett, anche nel primo incontro avvenuto in questa saga.

                                                                                           

                      *

                      Garalla
                      Dittatore di Saturno
                         (2)

                      • *****
                      • Post: 3597
                      • ex Topo_Nuovo ex ASdrubale
                        • Offline
                        • Mostra profilo
                        • La soffitta di Camera Mia
                         (2)
                        Re:Topolino 3402
                        Risposta #10: Venerdì 5 Feb 2021, 09:03:35
                        l'uniformità dei disegni allo stile frecceriano forse sta diventando un po' estrema, l'ho notato guardando i disegni di Bacci e Soldati; belli senz'altro ma un po' troppo poco differenziati a mio parere.

                        So che Freccero è stato alla sua scuola per cui qualcosa dal maestro avrà appreso, ma Bacci lo vedo più simil-Carpi che non Freccero. Altresì Soldati a me ricorda un po' più Cavazzano che Freccero (anche se magari l'associazione che ho fatto è più per il fatto che entrambi avevano disegnato Topalbano).
                        La Soffitta di Camera Mia è un canale youtube che tratta di fumetti.
                        Ogni Venerdì il video sul Topolino della settimana.

                        https://www.youtube.com/lasoffittadicameramia

                        *

                        MatteZena
                        Sceriffo di Valmitraglia

                        • ***
                        • Post: 295
                        • Esordiente
                          • Offline
                          • Mostra profilo

                          Re:Topolino 3402
                          Risposta #11: Venerdì 5 Feb 2021, 11:45:15
                          Infine, una nota sui disegni: l'uniformità dei disegni allo stile frecceriano forse sta diventando un po' estrema, l'ho notato guardando i disegni di Bacci e Soldati; belli senz'altro ma un po' troppo poco differenziati a mio parere.
                          Pienamente d'accordo, apprezzo moltissimo Freccero ma vedere tutti i disegnatori doversi uniformare al suo tratto (in particolare Baccinelli, Soldati, D'Ippolito, Picone...) mi da un grandissimo dispiacere

                          La copertina è di un puccioso melenso nauseante.
                          Il problema principale è il puma, non si può vedere un puma che sorride in una pubblicazione che sia per chi ha più di tre anni.
                          Esatto, una copertina del genere potrebbe andare bene per Topolino Junior

                          *

                          MarioCX
                          Diabolico Vendicatore

                          • ****
                          • Post: 1584
                            • Offline
                            • Mostra profilo

                            Re:Topolino 3402
                            Risposta #12: Venerdì 5 Feb 2021, 13:31:53
                            La copertina è di un puccioso melenso nauseante.

                            Il problema principale è il puma, non si può vedere un puma che sorride in una pubblicazione che sia per chi ha più di tre anni.

                            Mi è capitato di vedere un leone che sorride alle pecorelle su un numero di "Torre Di Guardia", house magazine dei Testimoni di Geova.
                            ...ho la febbre, ma ti porto fuori a bere...

                            *

                            erg
                            Giovane Marmotta
                               (2)

                            • **
                            • Post: 171
                            • Novellino Apprendista Spazzacamino
                              • Offline
                              • Mostra profilo
                               (2)
                              Re:Topolino 3402
                              Risposta #13: Venerdì 5 Feb 2021, 14:20:30
                              1) In questa storia Fantomius fa uso di Villa Lalla, una delle sue altre residenze che abbiamo conosciuto nelle storie di Paperinik di Gervasio.

                              Che io sappia è comparsa in una sola storia di ben diciannove anni fa scritta da Michelini.

                              Ulteriore dimostrazione della cura filologica di Gervasio.

                              *

                              salimbeti
                              Pifferosauro Uranifago
                                 (1)

                              • ***
                              • Post: 493
                              • W questo FORUM!!!
                                • Offline
                                • Mostra profilo
                                 (1)
                                Re:Topolino 3402
                                Risposta #14: Venerdì 5 Feb 2021, 15:52:08
                                1) In questa storia Fantomius fa uso di Villa Lalla, una delle sue altre residenze che abbiamo conosciuto nelle storie di Paperinik di Gervasio.

                                Che io sappia è comparsa in una sola storia di ben diciannove anni fa scritta da Michelini.

                                Ulteriore dimostrazione della cura filologica di Gervasio.

                                Infatti è vero, questa è la seconda volta che viene mostrata Villa Lalla , qui ci sono i vari riferimenti, plausibile locazione ed altro :
                                http://www.salimbeti.com/paperinik/lalla.htm

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.