Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
3 | |
4 | |
2 | |
3 | |
3 | |
3 | |
4 | |
3 | |
4 | |
2 | |
4 | |
2 | |
Topolino 3403 - Recensione di Federico Pavan

Il nuovo numero di Topolino, in edicola in concomitanza con la ricorrenza di San Valentino, risulta a trazione meno romantica rispetto agli anni passati. Sono comunque due le storie a tema presenti, entrambe in chiusura del libretto. L’ambientazione scolastica della serie Young Donald Duck ci consente di assistere all’imbarazzo e agli equivoci che si vengono a creare fra le versioni teen di Paperino e Paperina, alle prese con il loro Primo appuntamento. La vicenda scorre via veloce e regalerà probabilmente qualche sorriso ai lettori più giovani, che si potranno immedesimare nei due ragazzini e nei loro timori sentimentali. Dell’avventura finale, invece, riesce difficile salvare qualcosa; forse i disegni di Palazzi, il cui tratto appare leggermente modificato dalle sue ultime prove, ora più tendente allo stile del maestro Massimo De Vita. Il problema principale di Indiana Pipps e le frecce di Cupido è però la trama, che vede una giustapposizione casuale di personaggi, tutti egualmente sviliti dalle azioni altrettanto casuali e pretestuose che si sviluppano sotto gli occhi del lettore. Il trattamento che Pesce riserva in questo frangente ad Indiana Pipps e Gambadilegno – fra gli altri – ricorda quello subito dallo stesso Pietro in una sua prova precedente, lasciandoci quindi concludere che non è sufficiente creare interazioni insolite fra personaggi per ottenere una buona storia, se il carattere degli stessi viene stravolto in fase di sceneggiatura. Molto meglio allora partire da uno spunto semplice, evitando di cadere nel già visto, e confezionare un’avventura piuttosto classica come Zio Paperone e la contesa sociale. Bosco ci propone una nuova sfida fra i due paperi più ricchi del mondo, intenti stavolta a duellare per la realizzazione della sede ideale del Club dei Miliardari. Una lettura molto piacevole, impreziosita dagli ottimi disegni di Guerrini, impagabile soprattutto nel raffigurare una grande varietà di animali antropomorfi fra i componenti del più esclusivo circolo di Paperopoli. Un tratto distintivo del disegnatore emiliano Il piatto forte del numero è, in ogni caso, la storia d’apertura. Topolino e lo strano caso di Villa Ghirlanda si rivela un giallo a tinte rosa ben orchestrato dal partenopeo Blasco Pisapia, ormai autore completo a tutti gli effetti. In attesa dello scioglimento del mistero previsto la prossima settimana, in questo episodio vengono delineati sia l’ambientazione che i personaggi coinvolti nel furto commesso ai danni della ricca Emma Enamel. In merito al primo aspetto, resta forse l’impressione di non aver sfruttato fino in fondo un setting interessante come una villa isolata, piena di stanze ricolme di oggetti molto particolari. La copertina realizzata da Paolo Mottura, infatti, suggerisce un senso di inquietudine del tutto assente all’interno della narrazione, decisamente più improntata alla commedia che al thriller. Molto più riuscito è il lavoro effettuato sui protagonisti della vicenda: Topolino si mostra vivace e curioso, lontano dalla sua immagine perfettina; analogamente Minni è la spalla ideale del suo fidanzato, pronta non a lamentarsi di lui ma ad esserne complice. L’elemento più interessante è dato però dall’arrivo di un nuovo personaggio, anticipato fin dall’editoriale. L’ultimo innesto di rilievo all’interno del Commissariato risale ormai a quasi 25 anni fa, quando Tito Faraci fece giungere dal Texas Rock Sassi, trasformatosi nel tempo da poliziotto tutto d’un pezzo a macchietta comica. L’ispettore Irk, al suo esordio, si presenta come un character al limite dell’urticante, produttivo ma insopportabile. Vedremo se e come saprà conquistarsi un ruolo importante nel contesto di Topolinia e come evolverà il suo rapporto con Topolino, partito sicuramente non sotto i migliori auspici. Un rapporto che può solo migliorare Per quanto riguarda, invece, le tre brevi presenti nella parte centrale del libretto, nessuna può essere definita come riuscita. Fra tutte, stupisce la ricomparsa, a più di tre anni dalla sua ultima apparizione, di una storiella del ciclo di X-Mickey, modestissima sia nei testi che nei disegni, che non aggiunge assolutamente nulla ad una saga ormai chiusa da tempo. Fra i redazionali, in vista del ritorno di Area 15 fra sette giorni, evidenziamo l’intervista a Nucci ed Ermetti, autori del nuovo capitolo. Segnaliamo, infine, l’annuncio del Direttore della prossima pubblicazione in Italia dei graphic novel disneyani di produzione francese: si comincia questa primavera con Mickey e l’oceano perduto, che non vediamo l’ora di trovare in tutte le edicole e fumetterie.

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (24)
Esegui il login per votare

Topolino 3403

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Atius
Pifferosauro Uranifago

  • ***
  • Post: 509
    • Offline
    • Mostra profilo

    Topolino 3403
    Mercoledì 10 Feb 2021, 11:22:20
    INDICE

    Topolino e lo strano caso di Villa Ghirlanda - Prima parte
    Soggetto, sceneggiatura e disegni di Blasco Pisapia

    Zio Paperone e la contesa sociale
    Soggetto e sceneggiatura di Marco Bosco
    Disegni di Francesco Guerrini

    Miao - Cronache feline - Il terribile M.I.C.I.O.
    Soggetto e sceneggiatura di Roberto Gagnor
    Disegni di Enrico Faccini

    X-Mickey mestieri impossibili - Il bibliotecario
    Soggetto e sceneggiatura di Augusto Macchetto
    Disegni di Roberta Migheli

    Paperi, mestieri e guai - Catasta di guai al catasto
    Soggetto e sceneggiatura di Gabriele Panini
    Disegni di Maurizio Amendola

    Young Donald Duck - Primo appuntamento
    Soggetto e sceneggiatura di Alessandro Ferrari
    Disegni di Marco Mazzarello

    Indiana Pipps e le frecce di Cupido
    Soggetto e sceneggiatura di Riccardo Pesce
    Disegni di Marco Palazzi

    Cover
    Concept e disegno di Paolo Mottura
    Colori di Mario Perrotta
    O Patria, mia solleva il capo affranto / Sorridi ancora, o bella tra le belle / o madre delle madri asciuga il pianto! / Il ciel per te s'accenda di fiammelle / Splendenti a rischiarar ancor la via / Sì che tu possa riveder le stelle! / Dio ti protegga Italia, così sia.

    *

    Grande Tiranno
    Gran Mogol

    • ***
    • Post: 633
    • Sfortunato creaturo!
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re:Topolino 3403
      Risposta #1: Mercoledì 10 Feb 2021, 18:41:40
      Ma è normale che abbia due fogli di adesivi (di cui uno verrà eventualmente utilizzato - anche se non so come - e l'altro collezionato)?

      Ciao!

      Il Grande Tiranno
      Catturamento Catturamento!

      *

      Frame
      Giovane Marmotta
         (1)

      • **
      • Post: 132
      • Esordiente
        • Offline
        • Mostra profilo
         (1)
        Re:Topolino 3403
        Risposta #2: Mercoledì 10 Feb 2021, 20:57:11
        Si ho 2 fogli anche io.

        *

        Flash X
        Cugino di Alf

        • ****
        • Post: 1123
        • Mezzanotte: l'ora di Paperinik!
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re:Topolino 3403
          Risposta #3: Giovedì 11 Feb 2021, 02:11:20
          La cover di Paolo Mottura è carina ma non mi fa impazzire come altre sempre sue.
          Una prima parte del nuovo giallo di Pisapia che non mi ha convinto più di tanto. La lettura mi è risultata un po' confusa forse perché bisognava gestire troppi personaggi (anche secondari) e in generale c'erano troppi elementi messi lì anche senza un effettivo motivo. Spero di ricredermi settimana prossima nella lettura della seconda parte. Comunque interessante e ben studiato questo nuovo personaggio, l'ispettore Irk, che deve sempre mostrarsi antipatico a Topolino, a Minni e al povero Manetta che è stato "sbattuto fuori" perché, in parole povere, troppo stupido. Pisapia sui disegni ci sta, ha il suo stile personale che apprezzo.
          Abbiamo poi una storia a mio parere nettamente superiore, una bellissima storia di Zio Paperone di Marco Bosco e Francesco Guerrini. Quest'ultimo ai disegni è favoloso e parliamo di uno stile di disegno molto personale, classico e soprattutto ricco di dettagli (il castello "terzo Club dei Miliardari" a pag.47 è davvero spectacularis!). Per quanto riguarda la sceneggiatura non c'è che dire: Marco Bosco se la cava molto bene con questa trama se vogliamo inusuale, dove Zio Paperone e Rockerduck si sfidano a chi fonda il migliore Club dei Miliardari e chi si porta la maggiore quantità di essi dal proprio lato. E fin qui poteva essere una storia comune (se pur già con trama originale), ma c'è dell'altro: emozioni. E qui non dico altro per non fare spoiler, ma davvero per chi non l'avesse fatto recuperate subito in edicola questa storia.
          Arriviamo a quella che per me è la storia migliore del numero, la storia di Malachia. Già, una storia breve è per me la migliore del numero in questo caso. Perché? Perché è ricca di freschezza, spontaneità e comicità che arrivano ad alti livelli. Tra l'altro è bello come sia presente la continuity a livello di situazioni e personaggi conosciuti in altri capitoli (come Sissy) e starò sparando la mia ennesima utopia ma non mi dispiacerebbe affatto se, una volta raggiunto un numero sufficiente di storie, dedicassero un Topolino Extra a questa serie (anche più di uno, sperando che le storie "non finiscano mai"), con tutti gli sketch e gli approfondimenti del caso. Io ci spero! Voi che cosa ne pensate? Potrebbe essere possibile? Comunque Enrico Faccini è sempre una garanzia e vi garantisco che questa è un'altra sua piccola perla visiva. E Roberto Gagnor è stato bravissimo nella sceneggiatura.
          Di X-Mickey non so quasi nulla e questa storia l'ho trovata insulsa e pesante da leggere, nonostante fossero solo 6 tavole. I disegni non mi hanno fatto troppo impazzire.
          Torna Paperi, Mestieri e Guai con un'altra storiella bene o male riuscita, con le sue gag che funzionano abbastanza, anche se non la metterei tra le migliori del ciclo. I disegni sono ormai subito riconoscibili come quelli di Amendola. Stile personale che, come dico sempre, non mi dispiace.
          Ed eccoci al decimo episodio di Young Donald Duck. Non ci crederete mai (e non ci credo tutt'ora anch'io) ma la storia non mi è affatto dispiaciuta! Quella confusione presente anche solo nel capitolo precedente qui non c'è. È una storia dedicata a S. Valentino con un giovane Paperino che deve trovare i soldi per organizzare al meglio il suo primo appuntamento con Paperina. L'unico vero difetto, che però sta alla base di tutta la serie, è la completa scaratterizzazione dei personaggi come li conosciamo. Cioè ad esempio Paperino è caratterizzato (anche bene, con tutto il suo entusiasmo) ma la sua caratterizzazione non rispecchia minimamente quella che ha il classico personaggio adulto che amiamo. In ogni caso credo che questo sia in assoluto l'episodio migliore di tutta la serie. I disegni sono riusciti bene e con i colori dati alla storia stanno a meraviglia. Mi chiedo ancora quando faranno un volume che raccolga tutti gli episodi di YDD, nonostante siano quello che siano.
          Anche la storia in chiusura è dedicata a S. Valentino e ha come protagonista Indiana Pipps anche se poi il vero protagonista della vicenda sarà Topolino. Situazione particolare in cui Indiana e Kranz perdono la testa per Trudy a causa di un sortilegio di particolari "frecce di Cupido". In questa storia ci sono un sacco di personaggi principali e infatti in certi punti il tutto è risultato un po' confusionario. Non ho capito perché usare proprio i personaggi di Indiana e Kranz per una situazione simile: secondo me ci sarebbero stati meglio dei personaggi comici più adatti al contesto. A parte questi piccoli difetti, la storia risulta scorrevole e anche molto gradevole. I disegni di Marco Palazzi sono molto buoni, soprattutto per il tipo di storia.
          La one-page story finale dedicata a Superpippo è di una demenzialità incredibile ma devo ammettere che, diversamente dalla settimana scorsa, sono scoppiato a ridere come non accadeva da tempo per queste autoconclusive.
          Insomma, un numero che consiglio tantissimo per la storia disegnata da Guerrini e per Malachia, una bomba felina!
          Il prossimo numero sembra interessante con il ritorno di Area 15 ad opera di Marco Nucci, quindi altissime aspettative!!!! E poi spero che si riprenda la storia di Pisapia con la sua seconda parte.

          *

          PeppeScrooge89
          Brutopiano

          • *
          • Post: 33
          • Esordiente
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re:Topolino 3403
            Risposta #4: Giovedì 11 Feb 2021, 13:59:44
            Ragazzi non sò a voi ma a me che sono abbonato gli adesivi non li hanno messi , veramente assurdo . Qualcuno può confermare ?

            *

            Grande Tiranno
            Gran Mogol

            • ***
            • Post: 633
            • Sfortunato creaturo!
              • Offline
              • Mostra profilo

              Re:Topolino 3403
              Risposta #5: Giovedì 11 Feb 2021, 14:00:37
              Ragazzi non sò a voi ma a me che sono abbonato gli adesivi non li hanno messi , veramente assurdo . Qualcuno può confermare ?
              Verranno mandati tutti insieme col prossimo numero.

              Ciao!

              Il Grande Tiranno
              Catturamento Catturamento!

              *

              PeppeScrooge89
              Brutopiano
                 (1)

              • *
              • Post: 33
              • Esordiente
                • Offline
                • Mostra profilo
                 (1)
                Re:Topolino 3403
                Risposta #6: Giovedì 11 Feb 2021, 14:08:41
                Ragazzi non sò a voi ma a me che sono abbonato gli adesivi non li hanno messi , veramente assurdo . Qualcuno può confermare ?
                Verranno mandati tutti insieme col prossimo numero.

                Ciao!

                Il Grande Tiranno

                Grazie per la risposta Tiranno , non lo sapevo .

                *

                paolobar
                Diabolico Vendicatore

                • ****
                • Post: 1772
                  • Offline
                  • Mostra profilo

                  Re:Topolino 3403
                  Risposta #7: Giovedì 11 Feb 2021, 22:45:00
                  Citazione
                  Verranno mandati tutti insieme col prossimo numero.

                  Grazie per la risposta Tiranno , non lo sapevo .

                  C'era scritto nel 3402  a pagina 157 in fondo

                  *

                  Atius
                  Pifferosauro Uranifago

                  • ***
                  • Post: 509
                    • Offline
                    • Mostra profilo

                    Re:Topolino 3403
                    Risposta #8: Venerdì 12 Feb 2021, 15:18:29
                    Blasco Pisapia è riuscito a stupirmi anche questa volta. La prima parte di questo giallo ha saputo coinvolgermi ed incuriosirmi al punto giusto. Il suo stile di scrittura è ormai riconoscibile, caratterizzato da un sottile umorismo di fondo che perdura per tutta la narrazione (persino nella penultima tavola, che trasmette, effettivamente, una sensazione di inquietudine al lettore, è presente una componente comica che ho molto apprezzato). E poi... Finalmente un giallo con Manetta protagonista, da troppo tempo relegato a camei in storie di ampio respiro (come in "Topolino e la logica astrologica"), oppure al ruolo di macchietta comica nelle brevi. Mi aspetto che nel secondo episodio reciti la parte del leone.

                    Tra l'altro, agli attenti occhi dei censori, è sfuggito un sigaro (più precisamente a pagina 11, nella quinta vignetta).
                    O Patria, mia solleva il capo affranto / Sorridi ancora, o bella tra le belle / o madre delle madri asciuga il pianto! / Il ciel per te s'accenda di fiammelle / Splendenti a rischiarar ancor la via / Sì che tu possa riveder le stelle! / Dio ti protegga Italia, così sia.

                    *

                    Kim Don-Ling
                    Diabolico Vendicatore
                    Moderatore
                       (2)

                    • ****
                    • Post: 1542
                      • Offline
                      • Mostra profilo
                       (2)
                      Topolino 3403
                      Risposta #9: Sabato 13 Feb 2021, 19:54:24
                      Recensione Topolino 3403


                       Il nuovo numero di Topolino, in edicola in concomitanza con la ricorrenza di San Valentino, risulta a trazione meno romantica rispetto agli anni passati.

                       Sono comunque due le storie a tema presenti, entrambe in chiusura del libretto. L’ambientazione scolastica della serie Young Donald Duck ci consente di assistere all’imbarazzo e agli equivoci che si vengono a creare fra le versioni teen di Paperino e Paperina, alle prese con il loro Primo appuntamento. La vicenda scorre via veloce e regalerà probabilmente qualche sorriso ai lettori più giovani, che si potranno immedesimare nei due ragazzini e nei loro timori sentimentali.

                       Dell’avventura finale, invece, riesce difficile salvare qualcosa; forse i disegni di Palazzi, il cui tratto appare leggermente modificato dalle sue ultime prove, ora più tendente allo stile del maestro Massimo De Vita. Il problema principale di Indiana Pipps e le frecce di Cupido è però la trama, che vede una giustapposizione casuale di personaggi, tutti egualmente sviliti dalle azioni altrettanto casuali e pretestuose che si sviluppano sotto gli occhi del lettore. Il trattamento che Pesce riserva in questo frangente ad Indiana Pipps e Gambadilegno – fra gli altri – ricorda quello subito dallo stesso Pietro in una sua prova precedente, lasciandoci quindi concludere che non è sufficiente creare interazioni insolite fra personaggi per ottenere una buona storia, se il carattere degli stessi viene stravolto in fase di sceneggiatura.

                       Molto meglio allora partire da uno spunto semplice, evitando di cadere nel già visto, e confezionare un’avventura piuttosto classica come Zio Paperone e la contesa sociale. Bosco ci propone una nuova sfida fra i due paperi più ricchi del mondo, intenti stavolta a duellare per la realizzazione della sede ideale del Club dei Miliardari. Una lettura molto piacevole, impreziosita dagli ottimi disegni di Guerrini, impagabile soprattutto nel raffigurare una grande varietà di animali antropomorfi fra i componenti del più esclusivo circolo di Paperopoli.

                       
                      Un tratto distintivo del disegnatore emiliano

                       Il piatto forte del numero è, in ogni caso, la storia d’apertura. Topolino e lo strano caso di Villa Ghirlanda si rivela un giallo a tinte rosa ben orchestrato dal partenopeo Blasco Pisapia, ormai autore completo a tutti gli effetti. In attesa dello scioglimento del mistero previsto la prossima settimana, in questo episodio vengono delineati sia l’ambientazione che i personaggi coinvolti nel furto commesso ai danni della ricca Emma Enamel.

                       In merito al primo aspetto, resta forse l’impressione di non aver sfruttato fino in fondo un setting interessante come una villa isolata, piena di stanze ricolme di oggetti molto particolari. La copertina realizzata da Paolo Mottura, infatti, suggerisce un senso di inquietudine del tutto assente all’interno della narrazione, decisamente più improntata alla commedia che al thriller.

                       Molto più riuscito è il lavoro effettuato sui protagonisti della vicenda: Topolino si mostra vivace e curioso, lontano dalla sua immagine perfettina; analogamente Minni è la spalla ideale del suo fidanzato, pronta non a lamentarsi di lui ma ad esserne complice. L’elemento più interessante è dato però dall’arrivo di un nuovo personaggio, anticipato fin dall’editoriale. L’ultimo innesto di rilievo all’interno del Commissariato risale ormai a quasi 25 anni fa, quando Tito Faraci fece giungere dal Texas Rock Sassi, trasformatosi nel tempo da poliziotto tutto d’un pezzo a macchietta comica. L’ispettore Irk, al suo esordio, si presenta come un character al limite dell’urticante, produttivo ma insopportabile. Vedremo se e come saprà conquistarsi un ruolo importante nel contesto di Topolinia e come evolverà il suo rapporto con Topolino, partito sicuramente non sotto i migliori auspici.

                       
                      Un rapporto che può solo migliorare

                       Per quanto riguarda, invece, le tre brevi presenti nella parte centrale del libretto, nessuna può essere definita come riuscita. Fra tutte, stupisce la ricomparsa, a più di tre anni dalla sua ultima apparizione, di una storiella del ciclo di X-Mickey, modestissima sia nei testi che nei disegni, che non aggiunge assolutamente nulla ad una saga ormai chiusa da tempo.

                       Fra i redazionali, in vista del ritorno di Area 15 fra sette giorni, evidenziamo l’intervista a Nucci ed Ermetti, autori del nuovo capitolo. Segnaliamo, infine, l’annuncio del Direttore della prossima pubblicazione in Italia dei graphic novel disneyani di produzione francese: si comincia questa primavera con Mickey e l’oceano perduto, che non vediamo l’ora di trovare in tutte le edicole e fumetterie.



                      Voto del recensore: 2.5/5
                      Per accedere alla pagina originale della recensione e mettere il tuo voto:
                      http://www.papersera.net/wp/2021/02/13/topolino-3403/


                      Ricordate: ora è possibile votare anche le singole storie del fascicolo, non fate mancare il vostro contributo!


                      « Ultima modifica: Mercoledì 3 Mar 2021, 17:31:31 da Paolo »
                      "Se nato cigno nessuno ti trasformerà in avvoltoio"

                      *

                      Volkabug
                      Diabolico Vendicatore

                      • ****
                      • Post: 1652
                      • ex Paperinik il Templare
                        • Online
                        • Mostra profilo

                        Re:Topolino 3403
                        Risposta #10: Domenica 14 Feb 2021, 11:38:19
                        In realtà a me la copertina non ha dato più di tanto un senso di inquietudine... i topastri sembrano intimoriti, ma l'ambientazione è molto fiabesca e i colori fortemente rassicuranti, sembra quasi il palazzo del principe di Cenerentola.
                        E paperibus unus

                        *

                        tang laoya
                        Cugino di Alf
                           (1)

                        • ****
                        • Post: 1157
                        • Mano rampante in campo altrui
                          • Offline
                          • Mostra profilo
                           (1)
                          Re:Topolino 3403
                          Risposta #11: Domenica 14 Feb 2021, 16:06:10
                          Ne La Contesa Sociale ho trovato divertentissime le pagine dove i due miliardari si contendono i membri del club per rimpolpare i propri schieramenti: forse inconsapevolmente, ma queste vignette arrivano a strettissimo giro da episodi analoghi avvenuti in parlamento pochi giorni or sono..."se ne è preso un altro.." "mi ha soffiato metà degli iscritti.." "non vi saranno altre defezioni.." "..improbabile che chi ha cambiato bandiera torni indietro.." "..il club che ha più soci vince.." dove il vegliardo Bigbank parrebbe quasi un riferimento ai senatori a vita.
                          Voluto o meno che fosse il parallelo, è appropriato che il Topo riprenda un piglio graffiante anche nei confronti della contemporaneità mettendone alla berlina certe manchevolezze.

                          Nella storia di Pisapia mi ha un po' confuso il riferimento alle Alpi, con la conseguente scoperta sia che ci si possa arrivare in automobile dalla Calidornia, sia che la polizia di Topolinia abbia giurisdizione su di esse..
                          « Ultima modifica: Domenica 14 Feb 2021, 16:34:26 da tang laoya »
                          Mi avevano dato le mappe del percorso, ma nessuna idea circa i bizzarri paesaggi che avremmo attraversato durante lunghi mesi. - Per Nettuno Capitano! Con questa luna di sghimbescio gli sgombri cremisi fluttuano flessi!

                          *

                          Vincenzo
                          Cugino di Alf

                          • ****
                          • Post: 1343
                          • Esordiente
                            • Offline
                            • Mostra profilo

                            Re:Topolino 3403
                            Risposta #12: Domenica 14 Feb 2021, 16:38:01
                            Infatti non sono andati sulle Alpi, è il fratello della contessa ad essersi trasferito lì.
                            If you can dream it, you can do it.

                            *

                            tang laoya
                            Cugino di Alf
                               (1)

                            • ****
                            • Post: 1157
                            • Mano rampante in campo altrui
                              • Offline
                              • Mostra profilo
                               (1)
                              Re:Topolino 3403
                              Risposta #13: Domenica 14 Feb 2021, 16:50:51
                              Infatti non sono andati sulle Alpi, è il fratello della contessa ad essersi trasferito lì.
                              Ma fin nella pagina introduttiva alla storia si dice: “questa volta la coppia è diretta sulle Alpi per trascorrere un bianco weekend”
                              Quindi significa che in realtà vi andranno nella seconda puntata? Ammetto che un po’ di confusione mi è venuta.
                              Aggiungo anche la curiosità del manifesto da ricercato di Gambadilegno dove si riposta la data di a Steamboat Willie indicando poi però subito dopo Floyd Gottfredson.
                              « Ultima modifica: Domenica 14 Feb 2021, 16:57:25 da tang laoya »
                              Mi avevano dato le mappe del percorso, ma nessuna idea circa i bizzarri paesaggi che avremmo attraversato durante lunghi mesi. - Per Nettuno Capitano! Con questa luna di sghimbescio gli sgombri cremisi fluttuano flessi!

                              *

                              camera_nøve
                              Cugino di Alf

                              • ****
                              • Post: 1082
                              • Bentornati al The Fisbio Show!
                                • Offline
                                • Mostra profilo

                                Re:Topolino 3403
                                Risposta #14: Domenica 14 Feb 2021, 20:07:49
                                Al di là della bellissima storia di Marco Bosco e Francesco Guerrini siamo di fronte attualmente al numero peggiore dell'anno, questo e tanto altro nell'approfondimento settimanale del The Fisbio Show: https://youtu.be/abx63KXO_i8  8)
                                "Anche io una volta ero curioso..."

                                Il mio canale YouTube dedicato ai fumetti Disney: The Fisbio Show  SmMickey


                                @instafisbio su Instagram: https://www.instagram.com/instafisbio/

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.