Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
2 | |
4 | |
4 | |
2 | |
2 | |
4 | |
3 | |
3 | |
4 | |
5 | |
5 | |
2 | |
Topolino 3404 - Recensione di Gianni Santarelli

Avevo delle aspettative piuttosto alte per Topolino e lo strano caso di Villa Ghirlanda, dovute ovviamente all’autore. Blasco Pisapia, come autore completo, non è molto prolifico ma si è sempre dimostrato capace. Parliamo pur sempre di colui che è riuscito a dare un senso persino a un personaggio insulso e improduttivo come Clarabella, affiancandola a un’identità forte come il personaggio di zia Nena. Purtroppo tali aspettative sono andate parzialmente deluse: già dalla prima puntata l’invadente e fondamentalmente inutile presenza del nuovo personaggio creato per l’occasione mi aveva fatto storcere il naso, troppo macchiettistico per essere davvero efficace, anche come antagonista. Tuttavia la storia ha preso subito la strada del classico giallo all’inglese, con tanto di ambientazione ad hoc e quindi, una volta calati nel meccanismo, si può anche passare sopra a diverse cose. Il problema è che questo meccanismo si inceppa proprio nel momento clou. La cosa più fastidiosa sono le ripetute “intuizioni” di Topolino: non sembra capace di elaborare un pensiero o un’ipotesi autonoma, deve essere spronato. Un ignaro passante gli urla casualmente una parola chiave per strada e lui… Intuizione! Minni gli fa notare involontariamente un’altra parola chiave e lui… Intuizione! Non è in grado di fare un passo da solo, potremmo definirlo un detective-barattolo, tanto lo spingi e tanto cammina… Battute a parte, la risoluzione appare non facilona ma proprio confusa, così come poco chiaro è il ruolo dell’ispettore Irk (che, attenzione!, per quel che ne sappiamo, risolve il caso in autonomia, senza “aiuti” e anticipando tutti, ma fa la figura dell’incapace, mentre Manetta si prende gli onori: un inno alla meritocrazia, proprio!), sacrificato sull’altare della facile presa in giro tecnologica. Dalle sue parole sembra che comunque lo ritroveremo ancora, si spera in un ruolo un po’ più pregnante, perché tutto sommato un’alternativa valida (e sottolineo valida) a Rock Sassi e che faccia un po’ di concorrenza a Topolino non sarebbe una brutta idea. Un accuratissimo ed efficace studio degli ambienti Riguardo i disegni, se nulla si può dire su ambientazioni e inquadrature, tratteggiate con un segno agile e dettagliato, qualche perplessità resta sul character design, soprattutto di Manetta. Zio Paperone e la bolla dei Papcoin è una storia che va valutata con attenzione: come già in precedenti occasioni, l’obiettivo dello sceneggiatore Fausto Vitaliano (autoironico fin dalla prima tavola, dove accenna a una delle caratteristiche salienti della sua scrittura: l’uso di sinonimi e ripetizioni) è più quello di costruire una specie di satira sul fenomeno delle criptovalute piuttosto che scrivere un qualcosa che possa essere anche “didattico” o divulgativo. In effetti il procedimento alla base dei Papcoin è alquanto fumoso, per non dire incompleto, se non addirittura errato. Tuttavia appare chiaro che l’intento dell’autore non sia perdere tempo nello spiegare qualcosa ma trasportarci direttamente nel vivo della bolla della moneta virtuale per illustrarne, in maniera ovviamente iperbolica, gli eccessi a cui può dare vita. Una mossa legittima e anche lodevole certamente, arricchita con delle scene simpatiche e che nello svolgimento ricalca le classiche imprese affaristiche di Paperone ma… C’è più di un ma… Prima di tutto, la facile ironia sui nerd è ormai piuttosto anacronistica (per dirla con lo stesso lessico che si cerca di scimmiottare, è davvero da boomer) mentre il peggio arriva col finale, insensato anche se esaminato alla luce di una storia puramente di fantasia. Per assurdo, la “digitalizzazione” progressiva a cui sembra andare incontro Paperone (uno stratagemma, se vogliamo, piuttosto ciminiano) sarebbe stata più accettabile di un blob impazzito, fuggito da un server, che trasporta tutti gli utilizzatori in un mondo parallelo. Ma perché un generico mondo parallelo, poi? Perché non direttamente nella rete, giacché di quello si sta parlando? Insomma, va bene buttare tutto in farsa, ma anche la farsa è un genere che ha una sua nobiltà e non tutto può essere accettabile. Ed è qui che torniamo all’inizio e ai difetti di base di quanto scritto. La storia non implode per qualche oscuro motivo, ma si accartoccia su sé stessa perché tutta la vicenda non è imperniata su meccanismi ben definiti, bensì assolutamente vaghi. Finita quindi la spinta propulsiva di quelle poche gag che danno un po’ di brio, non resta che chiudere tutto in fretta. E quando dico in fretta intendo in maniera improbabile. E quando dico improbabile intendo campata per aria. Ultimo punto dolente: i personaggi pixellati. L’ultima volta che ricordo di aver visto qualcosa del genere era nell’episodio Fantasmi nella macchina di Hellblazer, disegnato da John Ridgway. Era il 1988, trentatré anni fa, e c’era il Sega Mega Drive, che aveva una risoluzione comunque maggiore di quella dei disegni dell’ultima parte di questa storia. 1988Oggi Questo per dire che magari oggi, con i lettori più giovani che probabilmente non hanno mai visto un’immagine meno che Full HD, si poteva provare qualcosa di diverso per rappresentare un mondo virtuale. Ho lasciato per ultima Area 15: Retrogaming! (dove i pixel hanno un senso) di Marco Nucci perché, trattandosi del primo episodio, aspetto di leggerla per intero per dare un giudizio. Al momento, al netto di una personale sensazione di avere di fronte dei personaggi leggermente più giovani (negli interessi e nel comportamento) di quelli scritti da Gagnor, sembra promettere uno svolgimento interessante; menzione particolare per i bei disegni di Libero Ermetti. Sul resto delle storie non mi soffermerei più di tanto, sono tutte poco memorabili. Poco interessante anche l’apparato redazionale questa settimana: un paio di pagine dedicate al calcio, qualche consiglio per la lettura e niente altro

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (22)
Esegui il login per votare

Topolino 3404

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Flash X
Ombronauta
   (1)

  • ****
  • Post: 961
  • Mezzanotte: l'ora di Paperinik!
    • Offline
    • Mostra profilo
   (1)
    Topolino 3404
    Mercoledì 17 Feb 2021, 15:24:07
    Numero di questa settimana da oggi in edicola:

    Cover: Francesco D'Ippolito (disegni), Andrea Cagol (colori).

    Area 15 - Retrogaming: episodio 1 (Marco Nucci, Libero Ermetti);
    Topolino e lo strano caso di Villa Ghirlanda - Seconda parte (Blasco Pisapia);
    Ciccio, Nonna Papera e le golose tentazioni (Paul Halas, Marco Rota);
    X-Mickey mestieri impossibili - Il postino (Augusto Macchetto, Emmanuele Baccinelli);
    Paperin-ciambella e l'ombra del bucaniere (Giorgio Figus, Alessia Martusciello);
    Zio Paperone e la bolla dei papcoin (Fausto Vitaliano, Giampaolo Soldati).

    One-page story finale:
    Sei grande Superpippo - Incredibile (Carlo Panaro, Maurizio Amendola).

    In allegato c'erano gli adesivi con sfondo blu.

    « Ultima modifica: Mercoledì 17 Feb 2021, 15:29:19 da Flash X »

    *

    brigo
    Visir di Papatoa

    • *****
    • Post: 2012
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re:Topolino 3404
      Risposta #1: Mercoledì 17 Feb 2021, 16:55:57
      Ma quanto deve essersi divertito Pisapia nel disegnare i vari ninnoli della villa?!
      C'è un florilegio di camei: vi invito a coglierne il più possibile!  ;)

      *

      Samu
      Giovane Marmotta

      • **
      • Post: 171
      • Amante del bel fumetto
        • Offline
        • Mostra profilo

        Re:Topolino 3404
        Risposta #2: Mercoledì 17 Feb 2021, 21:31:32
        Ma quanto deve essersi divertito Pisapia nel disegnare i vari ninnoli della villa?!
        C'è un florilegio di camei: vi invito a coglierne il più possibile!  ;)
        Io ho riconosciuto un Evroniano e un Gambadilegno (mi pare lui  :))) nella tavola d'apertura.
        Gli altri omaggi li lascio ai più esperti... ;D ;D

        *

        Flash X
        Ombronauta
           (1)

        • ****
        • Post: 961
        • Mezzanotte: l'ora di Paperinik!
          • Offline
          • Mostra profilo
           (1)
          Re:Topolino 3404
          Risposta #3: Giovedì 18 Feb 2021, 02:38:04
          Una bellissima copertina del buon Francesco D'Ippolito che ci mostra già alcuni personaggi che vedremo nella storia di apertura.
          Torna Area 15 con un primo episodio ricco di freschezza ed emozioni. Libero Ermetti si è sbizzarrito con i disegni, bellissimi e realistici a dir poco. E poi sulla trama abbiamo Marco Nucci: ma di che stiamo parlando? ;D Trama stupenda, con i nostri che scoprono che un grande fumettista ha lavorato a un'importante saga a fumetti proprio nell'area 15!
          In questa storia ci sono diverse cose che mi hanno fatto esaltare.
          Innanzitutto qui vediamo finalmente Newton recarsi all'Area 15 e avere un ruolo importante nella vicenda (infatti è lui a trovare
          Spoiler: mostra
          i cabinati da gioco stile anni 80).
          Sono contento che il Genietto sia entrato a far parte di questa squadra anche perché è un personaggio che adoro da quando c'è Nucci. Ed è proprio quest'ultimo a gestire il suo "figlioccio" al meglio anche in questa storia, infatti vediamo un'ampia caratterizzazione: è sempre impegnato a segnarsi cosa deve costruire/aggiustare senza preoccuparsi troppo di quello che succede attorno tra gli altri ragazzi di Area 15. E tutto questo, anche a livello di gag, funziona alla grande!
          Un'altra cosa molto percepibile in questa storia sono le emozioni, in particolare quelle di Giggs. Un personaggio che, dopo il suo kolossal nell'episodio precedente, è sempre meglio sviluppato caratterialmente. Qui a inizio storia lo vediamo esaltato per la scoperta e a un certo punto, a pag.29, addirittura è parecchio arrabbiato e deluso dai suoi amici. E questa scena, credetemi se dico che rende perfettamente una situazione verosimile. Nel senso che è un personaggio reale, una persona reale a mio parere, proprio perché c'è una caratterizzazione emotiva sorprendente.
          Poi vediamo anche Quo nella vicenda che non fa parte della solita squadra di Area 15 in cui ci però sono i suoi fratelli. Lo vediamo infatti sporadicamente e con il suo atteggiamento di "spaccone", mi verrebbe da dire. Anche qui, per quanto compaia poco perché ovviamente non facente parte dell'area 15, si può affermare che è stato fatto uno studio attento del personaggio.
          Infine da notare è anche la presenza di Pennino, il nipote di Paperoga. In realtà compare per poco e non ha ruolo importante nella trama però è comunque una bella idea inserirlo in questo contesto giovanile, soprattutto visto che c'era di mezzo anche questo festival organizzato ad Area 15.
          Insomma, un ottimo primo episodio che ovviamente si chiude con un cliffangher che mette molta curiosità e che ci dà appuntamento alla settimana prossima. Comunque dopo aver letto già solo questo primo episodio, non vedo l'ora di rigodermi al massimo la prima serie su Topolino Extra 3 tra due mesi!
          Si chiude il caso Villa Ghirlanda e, devo essere sincero, a me la storia ha abbastanza annoiato. Speravo che in questo secondo episodio ci si riprendesse ma così non è stato a mio parere. Ho trovato la storia lenta e pesante e in certi momenti mi sono anche perso. Secondo me l'unica cosa veramente interessante di questa storia, in tutte e due le sue parti, è questo ispettore Irk, personaggio nuovo studiato bene, con tutta la sua "simpatia". Non faccio spoiler se dico che Manetta alla fine è tornato al commissariato di Topolinia perché si intende. Però da quel che si è capito Irk rimarrà anche, come d'altronde ci aveva in parte già anticipato Alex Bertani la settimana scorsa: quest'ultimo aveva detto che successivamente lo avrebbero usato nelle loro storie anche altri autori. I disegni non sono il massimo ma Pisapia ha il suo stile personale che tutto sommato non è neanche brutto.
          La danese di Ciccio e Nonna Papera è una storiella buona e che scuce diverse risate, soprattutto quando Nonna Papera scopre che Ciccio e il cane non si sono presentati alla gara perché hanno passato il loro tempo a mangiare. Io non ce l'ho fatta a non ridere quando ho visto che nella quarta vignetta di pag.70 la Nonna li trova a terra pieni come uova. :)) I disegni di Marco Rota come al solito sono molto classici, "taliaferriani", quindi li adoro.
          Quella di X-Mickey è un'altra storiella che, come per settimana scorsa, mi fa venire delle domande. Perché? Cosa sto leggendo? :o Leggermente migliore della precedente (perché almeno qui qualche gag funziona), questa storia rimane comunque scarsa, scarsa, scarsa. E non ha motivo di esistere IMHO. I disegni di Baccinelli non sono minimamente paragonabili a quelli suoi odierni: altra conferma del fatto che sia una storia di magazzino.
          Una storia in costume a tema piratesco è la penultima storia del numero. Generalmente non è una brutta storia, però in certi punti è proprio un mortorio: ci sono delle situazioni molto lente e pesanti nella vicenda. A parte questo, ripeto, non è brutta. Non ho capito perché questa trovata del sosia di Paperino, però nella vicenda è una questione primaria quindi okay. I disegni sono accettabili anche se nulla di eccezionale.
          Chiude l'albo una storia di Zio Paperone in cui si ha a che fare con una nuova moneta virtuale creata dallo Zione stesso. Noia mortale. Se la storia dei pirati era lenta e pesante in certi punti, questa lo è praticamente ovunque. L'ho finita proprio con fatica perché non mi ha detto nulla. Poi tra l'altro verso la fine è stata fatta secondo me una confusione incredibile: a parte il fatto che questa cosa che il mondo si digitalizzi e diventi a pixel non ha alcun senso e non c'entra con la vicenda in sè, non c'è una reale risoluzione finale della narrazione! Viene tutto dato per scontato! Questa storia è probabilmente una delle più brutte lette finora del 2021. I disegni invece sono azzeccati.
          La one-page story finale del ciclo di Superpippo è imbarazzante e stavolta non mi ha fatto ridere.
          In generale, un numero che da un lato ha per la maggior parte storie di scarsa qualità e dall'altro ha una fortissima storia di apertura e una breve straniera non male. Quindi valutate bene voi se acquistare o meno il numero: io onestamente ve lo consiglierei già solo per Area 15 e in più vi ritrovereste una gradevole storiella danese di Ciccio e Nonna Papera.
          Adesivi ben fatti: ovviamente non li userò ma li conserverò, sia questi blu che quelli rossi dello scorso numero.

          *

          Volkabug
          Diabolico Vendicatore

          • ****
          • Post: 1608
          • ex Paperinik il Templare
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re:Topolino 3404
            Risposta #4: Giovedì 18 Feb 2021, 10:07:35
            Zio Paperone e la bolla dei papcoin (Fausto Vitaliano, Giampaolo Soldati).

            Sul suo profilo social lo sceneggiatore ha comunicato che si tratta di una storia di archivio, realizzata qualche anno fa.
            « Ultima modifica: Giovedì 18 Feb 2021, 10:11:02 da Volkabug »
            E paperibus unus

            *

               (3)

            • *
            • Post: 10
            • Esordiente
              • Offline
              • Mostra profilo
               (3)
              Re:Topolino 3404
              Risposta #5: Giovedì 18 Feb 2021, 10:29:34
              Zio Paperone e la bolla dei papcoin (Fausto Vitaliano, Giampaolo Soldati).

              Sul suo profilo social lo sceneggiatore ha comunicato che si tratta di una storia di archivio, realizzata qualche anno fa.

              Ciao a tutti.
              Non so esattamente cosa sia questo archivio. Se può essere un'informazione interessante (anche se non saprei dire perché mai dovrebbe esserlo) quella storia l'ho scritta e consegnata nel giugno del 2018.
              Un saluto.

              *

              Garalla
              Dittatore di Saturno

              • *****
              • Post: 3597
              • ex Topo_Nuovo ex ASdrubale
                • Offline
                • Mostra profilo
                • La soffitta di Camera Mia

                Re:Topolino 3404
                Risposta #6: Giovedì 18 Feb 2021, 15:17:37
                Zio Paperone e la bolla dei papcoin (Fausto Vitaliano, Giampaolo Soldati).

                Sul suo profilo social lo sceneggiatore ha comunicato che si tratta di una storia di archivio, realizzata qualche anno fa.

                Ciao a tutti.
                Non so esattamente cosa sia questo archivio. Se può essere un'informazione interessante (anche se non saprei dire perché mai dovrebbe esserlo) quella storia l'ho scritta e consegnata nel giugno del 2018.
                Un saluto.

                Il famigerato magazzino in cui sono contenute le storie scritte e realizzate da anni ma mai pubblicate.
                La Soffitta di Camera Mia è un canale youtube che tratta di fumetti.
                Ogni Venerdì il video sul Topolino della settimana.

                https://www.youtube.com/lasoffittadicameramia

                *

                MiTo
                Diabolico Vendicatore

                • ****
                • Post: 1618
                • Amante del Cavallino Rampante
                  • Offline
                  • Mostra profilo

                  Re:Topolino 3404
                  Risposta #7: Giovedì 18 Feb 2021, 16:01:18
                  Numero interessante, questo, con una bella varietà di stili e di autori.

                  Occhio, possibili spoilers!  :private1:

                  Area 15 - Retrogaming mi è piaciuta pur non essendo un accanito fan della serie. C'è un bell'alone di mistero e la lite con Giggs che spazzano via quell'atmosfera un po' troppo "siamo tutti amici felici" che spesso impera nelle storie. Per giudicare la trama, però, sarà necessario attendere i prossimi episodi. Per ora comunque ci sono parecchi spunti interessanti.

                  Topolino e lo strano caso di Villa Ghirlanda
                  si conferma sul livello della prima parte, con una buona trama gialla ma soprattutto ottime interazioni tra i personaggi, tutti ben caratterizzati. Mi stona un po' il fatto che la colpevole venga perdonata come nulla fosse, ma non è certo un peccato di cui solo questa storia si è macchiata. Complimenti all'autore anche per i disegni, assai espressivi e curatissimi.

                  Ciccio, Nonna Papera e le golose tentazioni Piccola e divertente, con disegni retrò (o comunque un po' fuori dal nostro canone). Fa piacere trovare storielle così nel settimanale.

                  X-Mickey mestieri impossibili - Il postino A suo modo simpatica (l'ho gradita più di quella della scorsa settimana), mi sembra un po' isolata rispetto alle altre storie, nel senso che di X-Mickey non si parla da tempo. Avrebbe avuto più senso, a mio parere, correlare queste brevi a un'uscita di una storia lunga con Pipwolf.

                  Paperin-ciambella e l'ombra del bucaniere
                  Divertente (alcuni dettagli, come il nome della nave nella prima tavola, mi hanno fatto ridere davvero) ma un po' frettolosa, probabilmente per via del numero ridotto delle pagine. Devo dire che ho trovato Paperino un po' strano in questa storia, visto che ha una sequenza di colpi di fortuna da fare invidia al migliore Gastone...

                  Zio Paperone e la bolla dei papcoin Seconda storia a tema criptovalute, tema che apprezzo. Vitaliano rispetto a Sisti nell'economia di Zio Paperone è meno tecnico, ma questo non gli impedisce di mostrare il funzionamento (e i rischi) di Bitcoin e soci. La storia a quanto ci ha detto è del 2018: la buona notizia è che, per adesso, la bolla non è ancora scoppiata...

                  *

                  Samu
                  Giovane Marmotta

                  • **
                  • Post: 171
                  • Amante del bel fumetto
                    • Offline
                    • Mostra profilo

                    Re:Topolino 3404
                    Risposta #8: Giovedì 18 Feb 2021, 16:13:17
                    Zio Paperone e la bolla dei papcoin Seconda storia a tema criptovalute, tema che apprezzo. Vitaliano rispetto a Sisti nell'economia di Zio Paperone è meno tecnico, ma questo non gli impedisce di mostrare il funzionamento (e i rischi) di Bitcoin e soci. La storia a quanto ci ha detto è del 2018: la buona notizia è che, per adesso, la bolla non è ancora scoppiata...
                    Personalmente, ho trovato molto divertenti tutti quegli inviti a spendere in valuta digitale da parte dei commercianti.
                    Ci ho visto molta attualità;D

                    *

                    Flash X
                    Ombronauta
                       (1)

                    • ****
                    • Post: 961
                    • Mezzanotte: l'ora di Paperinik!
                      • Offline
                      • Mostra profilo
                       (1)
                      Re:Topolino 3404
                      Risposta #9: Giovedì 18 Feb 2021, 16:34:47
                      Io invece sono dalla parte del buon Paperino e del venditore non adattatosi al papcoin, ai quali questa esagerata modernità non aggrada.
                      Poi volevo far notare una cosa: non è vero che i soldi digitali non si possono rubare (come dice nella storia): esistono gli hacker, i pirati informatici, che sono anche più bravi a infiltrarsi ovunque rispetto ai ladri fisici. :-\

                      *

                      Samu
                      Giovane Marmotta

                      • **
                      • Post: 171
                      • Amante del bel fumetto
                        • Offline
                        • Mostra profilo

                        Re:Topolino 3404
                        Risposta #10: Giovedì 18 Feb 2021, 17:04:45
                        Io invece sono dalla parte del buon Paperino e del venditore non adattatosi al papcoin, ai quali questa esagerata modernità non aggrada.

                        Beh, anche io preferisco la moneta tradizionale.
                        Ho solo fatto notare un particolare che mi ha fatto ridere e che ho trovato molto attuale.  ;)

                        *

                        Cornelius Coot
                        Imperatore della Calidornia

                        • ******
                        • Post: 10560
                        • Mais dire Mais
                          • Offline
                          • Mostra profilo

                          Re:Topolino 3404
                          Risposta #11: Giovedì 18 Feb 2021, 19:00:54
                          Area 15 - Retrogaming   (episodio 1)
                          Apprendiamo la storia di Area 15, uno studio che in passato è stato la sede lavorativa di un grande fumettista conosciutissimo dai ragazzi che oggi la frequentano. Fra questi Newton e, come ospite (chissà se ricorrente) addirittura Pennino (erano 4 anni che mancava dalle pagine del libretto). Questo plot iniziale viene ripreso alla fine perché, nel frattempo, QQQ e amici scoprono qualcosa di molto vintage che gli fa dimenticare la misteriosa esistenza di Alistair Black e della sua storia scomparsa. Ermetti aveva già dimostrato in passato le sue doti illustrative e in questa collaborazione con Nucci conferma le sue qualità in uno 'stile Freccero' che non dispiace affatto: se negli anni '80 e oltre tutti copiavano il peggior Cavazzano (stranamente non seguito nelle sue fasi migliori, l'iniziale anni '70 e l'attuale post 2000) oggi, per fortuna, si trae ispirazione da un disegno decisamente armonico e brillante e, soprattutto, non demenziale e pupazzesco.
                          Topolino e lo strano caso di Villa Ghirlanda   (seconda puntata)
                          Manetta ha avuto più spazio in una storia in cui non sarebbe dovuto comparire (allontanato dal Commissariato per oggettivi deficit) che in quelle dove aveva ancora ufficialmente il suo ruolo. Il cattivissimo Irk gli ha dato fin troppo spazio, considerando la situazione: forse pensava fosse un'occasione per farsi quattro risate (che in effetti ci sono state) ma non si aspettava la grinta di chi vuol risalire la china, coadiuvato nella esplicazione dei suoi ragionamenti da un più 'lucido' Topolino. Alla fine, se non il sigaro, egli riottiene almeno il posto accanto a Basettoni ma Irk non sembra uno che si ritirerà con la coda fra le gambe, anche perché al Commissariato di Topolinia dovrebbe esserci spazio per tutti (non dimenticando Rock Sassi), Topolino compreso (per quanto Minni già pregustasse un futuro meno 'poliziesco' per il suo Mickey).
                          Ciccio, Nonna Papera e le golose tentazioni
                          Una breve egmontiana di dieci anni fa, apprezzabile anche (e soprattutto) per le tavole di Marco Rota. Ciccio 'influenza' negativamente il suo cane che a pancia piena non può dare il meglio di se in una gara fra pastori.
                          X Mickey - Mestieri impossibili: il Postino
                          Altra breve, italiana di non si sa quanto tempo fa, con Baccinelli che da 'respiro' ad una serie che non mi è mai piaciuta e che viene stranamente riproposta (fondi di magazzino?)
                          Paperin Ciambella e l'ombra del bucaniere
                          Un 'malinteso' caraibico e piratesco che immaginavo più noioso e che invece un minimo di interesse me lo ha suscitato, per quanto queste storie in costume mi pare siano sempre più numerose rispetto ad una 'media' passata. Tutti questi alter ego del passato (o del futuro) stanno invadendo un po' troppo le pagine del libretto. Sarà che il presente resta il tempo fumettistico che preferisco.
                          Zio Paperone e la bolla dei papcoin
                          Un soggetto sicuramente interessante per chi ama l'economia e la finanza. Una sorta di episodio-extra dell'Economia di ZP che, per quanto ben sviluppato da Vitaliano nel voler essere 'appetibile' ai più, non mi ha appassionato granché. Soldati gradevole nei personaggi mentre gli sfondi sono un po' 'pesanti'.
                          « Ultima modifica: Domenica 21 Feb 2021, 19:31:31 da Cornelius Coot »

                          *

                          Volkabug
                          Diabolico Vendicatore

                          • ****
                          • Post: 1608
                          • ex Paperinik il Templare
                            • Offline
                            • Mostra profilo

                            Re:Topolino 3404
                            Risposta #12: Venerdì 19 Feb 2021, 14:51:26
                            Ciao a tutti.
                            Non so esattamente cosa sia questo archivio. Se può essere un'informazione interessante (anche se non saprei dire perché mai dovrebbe esserlo) quella storia l'ho scritta e consegnata nel giugno del 2018.

                            Come ha scritto Garalla, ho usato un termine che potrebbe suonare improprio ma è comune nelle discussioni sul forum; non intendevo comunque fare affermazioni sbagliate, bensì semplicemente sottolineare la pubblicazione di una storia più vecchia del solito, un'informazione che può essere utile per capire a quanto ammonta l'attuale "produzione Bertani", non so se mi sono spiegato.

                            Ho trovato comunque molto divertente la storia di Vitaliano, devo dire che mi mancava un po' il suo humor, mi sa che mi ero perso più di una volta i numeri con storie sue negli ultimi tempi: Paperone e Battista così incisivi ogni tanto ci vogliono; non ho capito alla fin fine quanto c'è di verosimile nei fatti che accadono a Paperopoli (in particolare nella seconda parte della storia), ma del resto mi capitava anche con certe storie del maestro Pezzin che trattavano tematiche di attualità delle quali non capisco un'acca.

                            Molto carina anche la storia di Area 15: personaggi credibili e senza troppi troppissimi sorrisoni, come la copertina poteva far temere (ma a me comunque la copertina continua a piacere, checché ne abbia detto il forum tutto); effettivamente è evidente la marginalizzazione (inevitabile) di QQQ di fronte alla crescita di importanza degli amichetti, per quanto non si rinunci alla differenziazione dei gusti (Quo non fa parte del club) e si abbia come il sentore che prima o poi i singoli nipotini a turno torneranno a essere protagonisti; il ruolo di primo piano di Newton comunque non stanca, anzi: mi piacerebbe pure che si calcasse ancora di più la mano sulle sue stramberie, in particolare i momenti in cui si aliena dal gruppo e sembra non comprendere certe dinamiche (vedi il problema di Giggs), perché il tutto ha un risvolto originale e spassoso, che il suo più controllato zio non si può permettere.

                            Si conclude l'incantevole Villa Ghirlanda, con un tratto di disegno del Pisapia IMHO in stato di grazia. L'ispettore Irk è una new entry di tutto rispetto, e Topolino continua a essere rispolverato come detective a tutto tondo, tutt'altro che perfettino e antipatico, grazie anche al felice connubio con Minni ben calata nel ruolo di fidanzata non solo da salvare ma abbastanza collaborativa. P.S.: fantastico il cameo di Bongo.

                            Il resto fa abbassare la qualità del numero: per quanto la breve di Macchetto con Pipwolf sia gradevole, lascia un senso di già visto o comunque di poco interessante, mentre assolutamente poco convincente la danese con i disegni di Rota (e non mi induce a consigliare il nome di Halas come autore nordico nel topic aperto dall'utente che voleva recuperare il best of danese). La storia di Paperin Ciambella è un poco migliore di queste ultime, se non altro per il gusto di ritrovare un Paperino molto classicamente impelagato in grossi guai e in cui immedesimarsi, anche se non lascia poi molto arrivati al finale.
                            E paperibus unus

                            *

                            Samu
                            Giovane Marmotta

                            • **
                            • Post: 171
                            • Amante del bel fumetto
                              • Offline
                              • Mostra profilo

                              Re:Topolino 3404
                              Risposta #13: Venerdì 19 Feb 2021, 20:10:49
                              Sono l'unico che ha visto una possibile caricatura di Fausto Vitaliano nella storia da lui sceneggiata?   ;D

                              *

                              pippide322
                              Bassotto
                                 (2)

                              • *
                              • Post: 6
                              • Esordiente
                                • Offline
                                • Mostra profilo
                                 (2)
                                Re:Topolino 3404
                                Risposta #14: Venerdì 19 Feb 2021, 21:27:15
                                Se proprio devo fare una critica,  sia la prima e la seconda parte della storia "Topolino e lo strano caso di Villa Ghirlanda" di Blasco Pisapia le avrei messe nello stesso numero e non i due numeri diversi per il motivo che la storia è un giallo quindi è molto importante ricordare tutti i passaggi e i particolari della storia, in questo caso leggere la seconda parte ad un settimana dalla prima porta a non ricordare tutti i particolari e i dettagli e quindi a godersi al meglio la storia . Secondo me la divisione di una storia  in due parti in due numeri diversi si adatta meglio a storie di genere d'avventura, fantascienza o per fare un esempio concreto alla storia di Area 15 che anche ad una settimana di distanza la trama della prima parte  in generale si ricorda facilmente e non c'è bisogno di andarla a riguardare, come ho dovuto fare invece per la storia di Pisapia.

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.