Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
3 | |
2 | |
4 | |
5 | |
2 | |
3 | |
3 | |
3 | |
5 | |
3 | |
3 | |
3 | |

Paperino: abbandonare o tenere la voce incomprensibile?

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

giangi72
Pifferosauro Uranifago
   (1)

  • ***
  • Post: 486
  • Don Rosiano convinto
    • Offline
    • Mostra profilo
   (1)
    Re: Paperino: abbandonare o tenere la voce incomprensibile?
    Risposta #30: Martedì 16 Set 2014, 15:01:52
    Confetto che per moltissimo tempo pensavo che paperino in realtà non parlasse mai, nel senso che era voluto che tutto quello che diceva non si dovesse capire.
    Solo recentemente mi sono accorto che se stai attento, ma veramente attento, riesci a capirlo.
    Che dire, lo preferisco starnazzante ma comprensibile

    *

    Volkabug
    Diabolico Vendicatore

    • ****
    • Post: 1462
    • affezionato lettore
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re:Paperino: abbandonare o tenere la voce incomprensibile?
      Risposta #31: Giovedì 3 Set 2020, 17:20:23
      Rispolvero questo topic perché vorrei esprimere un'opinione... secondo me la voce "umana" che grazie a qualche escamotage è stata data a Paperino in un paio di episodi di DuckTales (reboot) da parte di DON CHEADLE sarebbe perfetta per il Paperino dei fumetti!!
      Micropaperi! Dove siete?

      *

      paolo87
      Pifferosauro Uranifago
         (1)

      • ***
      • Post: 466
        • Offline
        • Mostra profilo
         (1)
        Re:Paperino: abbandonare o tenere la voce incomprensibile?
        Risposta #32: Sabato 19 Set 2020, 15:01:21
        Clarence Nash ebbe un'intuizione geniale con la voce di Paperino, ma era un'idea adatta per dei corti di pochi minuti. In una serie come Duck Tales portare avanti un personaggio che parla cosi e' difficilissimo e infatti... nella serie storica praticamente non c'era e nel reboot, alla fine, gliel'hanno dovuta cambiare. Comunque ben venga la novita', per quel che mi riguarda.

          Re:Paperino: abbandonare o tenere la voce incomprensibile?
          Risposta #33: Giovedì 24 Set 2020, 23:42:26
          abbandonare!

          *

          Volkabug
          Diabolico Vendicatore

          • ****
          • Post: 1462
          • affezionato lettore
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re:Paperino: abbandonare o tenere la voce incomprensibile?
            Risposta #34: Venerdì 25 Set 2020, 10:19:12
            Riflettevo però sulla ritrosia che alla Disney hanno a sviluppare il personaggio di Paperino... a conti fatti, considerando l'assenza dal primo DuckTales e la presenza a singhiozzo nel reboot... è probabile che non sia solo il problema della voce la ragione per cui non vogliono usare Donald in ruoli più "complessi" di quelli che si hanno e si sono avuti nei classici corti. In pratica non mostrano molta convinzione nel trasporre in forma animata il Paperino di Barks, quello vero dei fumetti, suppongo perché temono di generare confusione nei fan più piccoli, che conoscono solo quello starnazzante.
            Micropaperi! Dove siete?

             

            Dati personali, cookies e GDPR

            Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

            Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

            Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.