Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
5 | |
5 | |
4 | |
3 | |
3 | |
5 | |
5 | |
4 | |
5 | |
5 | |
4 | |
3 | |

Saving Mr.Banks

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Mark
Cugino di Alf
   (1)

  • ****
  • Post: 1046
  • Esperto animazione disneyana
    • Offline
    • Mostra profilo
   (1)
    Re: Saving Mr.Banks
    Risposta #105: Giovedì 20 Ott 2016, 10:11:21
    Visto per la prima volta ieri sera. Davvero un bel film.

    Non è certo la biografia di Walt né della Travers anche se sicuramente viene narrata molto più la vita della seconda che del primo.

    Un film che racconta la genesi di un altro film genera curiosità me per essere un buon film deve avere altro dentro di sé e Saving Mr. Banks ce l'ha. Oltre ad essere il racconto di un dramma personale e del modo in cui la persona che l'ha vissuto ha trovato il modo di esorcizzarlo, è la storia di uno scontro tra due modi di pensare e di vedere, tra due filosofie di vita. Il mondo di Walt dove la fantasia è regina e quello della Travers che ritiene che la fantasia porti all'illusione e quindi alla delusione. Soprattutto all'inizio si ha come l'impressione che non sia solo il modo di vedere di due individui ma che in un qualche modo corrispondano anche alla società americana e a quella inglese. La prima aperta, giocosa, entusiastica e ottimistica, la seconda tradizionale, grigia e un po' imbalsamata.
    E' lo scontro tra chi vede la fantasia e il mantenere vivo il proprio bambino interiore una perdita di tempo e un pericolo per se stessi, e chi vede queste cose come il segreto della felicità e del successo. E pur commuovendomi per la storia della Travers, io sto con Walt

    *

    Kim Don-Ling
    Diabolico Vendicatore
    Moderatore
       (1)

    • ****
    • Post: 1495
      • Offline
      • Mostra profilo
       (1)
      Re: Saving Mr.Banks
      Risposta #106: Giovedì 20 Ott 2016, 11:51:58
      Rivisto ieri sera il film in compagnia di Chen :)

      Il film è stupendo, la rappresentazione (per quanto romanzata) del duello fra Walt Disney e P.L. Travers è magnificamente riprodotta, i due attori sono perfetti a mio avviso e potrei continuare a elogiare il film perchè celebra come si deve un capolavoro come Mary Poppins,

      ma...

      ommioddio che scempio che è stato fatto con le canzoni! Non è proprio possibile ascoltare le canzoni che hanno fatto la storia di questo film e che - chi come noi lo ha amato tanto da rivederlo almeno una volta l'anno - sa a memoria, modificate per esigenze di sincronizzazione! :o
      Quando peraltro, a rivederlo, si può notare come l'inquadratura indugi molto poco sugli attori durante l'esecuzione dei brani: in "feed the birds" abbiamo Walt che ascolta la musica fuori dagli studi e poi lo seguiamo entrare; mentre in "let's go fly a kite" seguiamo la piccola coreografia del balletto.... una nota stonatissima (è il caso di dirlo) di questo film.
      E inoltre, come se non bastasse, il film si chiude con le immagini della prima di Mary Poppins con Mr Banks che canta il motivo originale!!! >:(

      Un dettaglio che rovina un film che, altrimenti, potrebbe davvero dirsi praticamente perfetto sotto ogni aspetto (e oltretutto, è un difetto che si può attribuire solo alla versione italiana :P)
      « Ultima modifica: Giovedì 20 Ott 2016, 11:54:11 da inthenight »
      "Se nato cigno nessuno ti trasformerà in avvoltoio"

      *

      Rockerduck87
      Ombronauta
         (1)

      • ****
      • Post: 791
      • Just another brick in the wall
        • Offline
        • Mostra profilo
         (1)
        Re: Saving Mr.Banks
        Risposta #107: Giovedì 20 Ott 2016, 16:46:47
        :o :o :o come mai?
        Pure io visto oggi e l'ho trovato meraviglioso

        tutto quello che io vedo scritto qui di buono, dall'apprezzamento per i dialoghi fino al bel duello tra Disney e Travers io non lo riscontro, anzi, ho trovato tutto anonimo, mediocre, e troppo romanzato. Pure la recitazione non mi ha convinto.
        In realtà non c'è un motivo preciso per cui questo film non mi piace, infatti non è che non mi sia piaciuto, semplicemente l'ho trovato tremendamente anonimo.
        La storia è poco credibile, nel paragone perfino una fiction italiana ci fa bella figura. Un ritratto di 2 persone, come voleva essere il motivo principale del film, deve essere credibile, poi sai che sarà comunque diversa la realtà, ma la realtà cinematografica deve essere credibile, cosa che non è avvenuto. E' tutto tremendamente e puramente cinematografico, si capisce istintivamente che è quasi tutto costruito per il bene del film. Sia Disney sia la Travers ne vengono fuori come personaggi monodimensionali e deboli nonostante il carisma di cui si cerca di caricarli (anche se Disney ne viene fuori molto meglio). Lei, infatti, che avrebbe dovuto sciorinare una serie di battute noir ma vivaci, ce la ritroviamo ad avere un apparato lessicale alla stregua dei ragazzini che giocano a fare i pessimisti cosmici.
        La recitazione è dignitosa ma in qualche momento eccessivamente emotiva, Hanks fa un buon lavoro, ma continuo a ripete che siamo molto distanti dal Tom dei migliori anni, cioè quando ancora non sapeva di essere Tom Hanks.
        A livello di narrazione tante piccole cose che mi hanno fatto storcere il naso, ad esempio rapporto con l'autista che da un momento all'altro diventa idilliaco.
        Il film di per sé non è brutto, ma è una storia che non ha nulla di eccezionale: un cineasta voleva fare un film e quella che ha scritto il libro era dubbiosa, tutto il resto è costruzione e io la costruzione fittizia e necessaria l'ho avvertita sin da subito: per farla breve un ricostruzione storica più fantasiosa di una storia inventata, e che si prende decisamente troppo sul serio.
        « Ultima modifica: Giovedì 20 Ott 2016, 16:49:47 da Rockerduck87 »
        E' questo quello che ci tocca? Una vita a lottare, senza tempo per gli amici... e alla fine sono solo i nemici a portarci delle rose.

        *

        Paper Bat 16
        Brutopiano

        • *
        • Post: 40
        • Pker accanito
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re: Saving Mr.Banks
          Risposta #108: Giovedì 20 Ott 2016, 17:58:39
          A me è piaciuto. E comunque nella realtà Disney aveva già ottenuto i diritti su Mary Poppins quando Pamela andò in America per scrivere la sceneggiatura del film. Io l'ho trovata troppo puntigliosa e rompi, o almeno per metà film è insopportabile.
          « Ultima modifica: Giovedì 20 Ott 2016, 17:59:27 da PaperBat »
          Poche ragazze da quelle parti?

          *

          alec
          Dittatore di Saturno

          • *****
          • Post: 3884
          • Novellino
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re: Saving Mr.Banks
            Risposta #109: Giovedì 3 Nov 2016, 02:53:04
            A me è piaciuto. E comunque nella realtà Disney aveva già ottenuto i diritti su Mary Poppins quando Pamela andò in America per scrivere la sceneggiatura del film. Io l'ho trovata troppo puntigliosa e rompi, o almeno per metà film è insopportabile.
            La Travers nella realtà era molto peggio, fidati. E' piaciuto molto anche a me,  finalmente un film della Disney "veramente Disney". Piuttosto, ci evitino  il sequel di Mary Poppins... >:( PS : grande fu il merito di Walt nel trasformare una serie di libri mediocri in un grande musical, forse il più bello mai realizzato.  Ci guadagnò, e non poco, anche la Travers dal punto di vista economico... ;)
            « Ultima modifica: Giovedì 3 Nov 2016, 10:11:50 da alec »

             

            Dati personali, cookies e GDPR

            Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

            Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

            Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.