Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
2 | |
3 | |
4 | |
3 | |
5 | |
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |
2 | |
4 | |
4 | |

Saving Mr.Banks

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Duck Fener
Dittatore di Saturno

  • *****
  • Post: 3559
    • Offline
    • Mostra profilo

    Re: Saving Mr.Banks
    Risposta #60: Martedì 11 Feb 2014, 23:26:06
    Due domande:

    Com'è il doppiaggio qualitativamente parlando, e anche dal punto di vista "nerd" (rispetta i versi delle canzoni, termini particolari, ecc....)?

    E, a parte quel che hai citato nella recensione, ci sono altre chicche, magari un po' più nascoste, per i fan Disney (ad es. appare qualche Old man di sfuggita, o cose simili)?

    Il mio canale... addirittura ci metto la faccia!: https://www.youtube.com/channel/UCBsX4YXAsD3W0LjrjN8JvEQ

    *

    Grrodon
    Flagello dei mari

    • *****
    • Post: 4054
    • Potere e Potenza!
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re: Saving Mr.Banks
      Risposta #61: Mercoledì 12 Feb 2014, 00:39:39
      Ho recensito questo live action perché penso che sia quasi un discorso a parte rispetto a tutto il resto, penso che sia la cosa più Disney di sempre.

      Le chicche per nerd ci sono, e a profusione, da innamorarsene.

      Doppiaggio ottimo...ma l'adattamento delle canzoni è stato alterato dalla Brancucci che ha ritoccato i "testi sacri" per far coincidere il lipsync...

      *

      Duck Fener
      Dittatore di Saturno

      • *****
      • Post: 3559
        • Offline
        • Mostra profilo

        Re: Saving Mr.Banks
        Risposta #62: Mercoledì 12 Feb 2014, 11:16:21
        Doppiaggio ottimo...ma l'adattamento delle canzoni è stato alterato dalla Brancucci che ha ritoccato i "testi sacri" per far coincidere il lipsync...
        Incredibile... :o
        E' vero che spesso in Mary Poppins gli attori formano con le labbra una cosa e vocalmente ne esce un altra, ma caspita, qua si tratta di testi "storici" e conosciuti da tutti.
        E poi insomma, succede un po' in tutti i musical doppiati, la storia dei Classici ne è piena, ma è un po' il compromesso da accettare se si vuole guardare l'opera in italiano, passare sopra se il labiale non è perfetto.

        Qui poi essendo live action è vero che le "incongruenze" si notano ancora di più, ma con quel capolavoro di adattamento e di olio di gomito che sono i testi in italiano si chiude un occhio senza problemi!

        Vabbé, comunque aspetto di vedere per giudicare (anche perché mi sa da decisione presa dall'alto) e son contento per le tante chicche...
        « Ultima modifica: Mercoledì 12 Feb 2014, 11:17:45 da Duck_Fener »

        Il mio canale... addirittura ci metto la faccia!: https://www.youtube.com/channel/UCBsX4YXAsD3W0LjrjN8JvEQ

        *

        FL0YD
        Dittatore di Saturno

        • *****
        • Post: 3147
        • non sono uomini che muoiono, ma mondi
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re: Saving Mr.Banks
          Risposta #63: Mercoledì 12 Feb 2014, 12:17:13
          Magari si fa un po' di fatica all'inizio (e per un po'), ma per evitare questi ed altri scempi bisognerebbe sempre vedere i film in lingua originale, magari con sottotitoli... il problema è semmai che il più delle volte o si deve attingere al mercato pirata o aspettare addirittura l'uscita in DVD, perché è quasi impossibile trovare sale dove proiettino le ultime uscite al cinema in VO
          --- Andrea

          *

          Messer Cappellaio
          Papero del Mistero
             (1)

          • **
          • Post: 220
          • Novellino
            • Offline
            • Mostra profilo
             (1)
            Re: Saving Mr.Banks
            Risposta #64: Venerdì 14 Feb 2014, 20:45:06
            Vabbé, comunque aspetto di vedere per giudicare (anche perché mi sa da decisione presa dall'alto) e son contento per le tante chicche...
            Avendo conoscenze nel settore - sia tra doppiatori ma ancor più tra dialoghisti - posso dirti, senza sbilanciarmi troppo, che in fondo hai ragione.
            Di seguito ti posto un confronto, il lavoro della Brancucci è relativamente buono - i video promozionali che stanno giornalmente rilasciando ne fanno testo - ma come sempre fa affidamento ad un italiano - a mio avviso - estremamente banale.

            SHERMAN:
            Oh, oh, oh
            Let's go fly a kite
            Up to the highest height!
            Let's go fly a kite and send it soaring
            Up, through the atmosphere
            Up, where the air is clear
            Oh, let's go fly a kite!


            PERTITAS-AMURRI:
            Oh, oh, oooh
            Che gran gioia andar
            La, sulla terra e il mar
            E con l'aquilon poter volare
            La dove tutto è blu
            Su puoi salire tu
            Più su con l'aquilon!


            ERMAVILO:
            Oh, oh, oooh
            Che gran gioia andar
            Là, sulla terra e il mar
            E vedere in cielo l'aquilone
            Su, non fermarti mai
            Tu ti divertirai
            Col tuo bel aquilon!


            PS Per i film in VO io approvo, personalmente, la cosa solo per i musical con sottotitolaggio delle canzoni e doppiaggio del parlato!
            Visita il sito VHS WD - Il sito italiano delle videocassette

            VHS Walt Disney - Un mondo magico che sarà tuo da 'consultare' per sempre!

            *

            fdl 98
            Cugino di Alf

            • ****
            • Post: 1007
            • Fumetti!Dove?
              • Offline
              • Mostra profilo

              Re: Saving Mr.Banks
              Risposta #65: Venerdì 14 Feb 2014, 20:52:49
              Me lo sono visto in lingua originale con sottotitoli (lo ammetto in streaming), e posso confermare tutte le buone impressioni: stupendo. Da brividi la scena in cui viene proposta a P.L. Travers "Let's Go Fly a Kite", da brividi. Anche se le vere emozioni arriveranno in altri momenti, e sarà impossibile sfuggirne.
              Sarete costretti a commuovervi, magari non piangendo. Impossibile non emozionarsi davanti a questo film, sono disposto a rivedermelo al cinema, anche se stando a quanto ho visto le voci originali di Emma Thompson e Tom Hanks non sono rese al meglio (anche se comprendo la difficoltà, sono tutti straordinari).
              Straconsigliato.

              "Quando il gioco si fa duro....io vorrei essere da una altra parte."

              *

              Chen Dai-Lem
              Cugino di Alf

              • ****
              • Post: 1195
              • Cip & Ciop
                • Offline
                • Mostra profilo

                Re: Saving Mr.Banks
                Risposta #66: Venerdì 14 Feb 2014, 21:12:41
                Non sto nella pelle..cavolo a me piace decisamente di più la versione originale..ma forse è xchè ci sono abituata..mi farà super strano sentirla cantata diversamente :)!!!
                "Un libro es un espejo y solo podemos encontrar en él lo que ya llevamos dentro"
                - Carlos Ruiz Zafón -

                *

                Duck Fener
                Dittatore di Saturno

                • *****
                • Post: 3559
                  • Offline
                  • Mostra profilo

                  Re: Saving Mr.Banks
                  Risposta #67: Venerdì 14 Feb 2014, 21:32:15
                  Grazie Messer Cappellaio per la tua conferma e per il confronto che hai postato.

                  Mi dispiace si sia persa la frase "La dove tutto è blu", non è niente di speciale ma mi è sempre piaciuta.
                  Sull'italiano più banale, che dire, è una cosa che si nota in un po' tutti gli ultimi Classici (e non solo nelle canzoni ma pure nei dialoghi). Ed è pur vero che comunque Mary Poppins è del '64, quando si parlava di media (almeno nei film) un italiano più ricco di ora.

                  Non mi sento comunque di criticare troppo chi fa questo complicatissimo lavoro di adattamento, una castello di carte che a volte sta su bene e altre un po' meno, che deve giostrarsela tra labiale, rime, fedeltà al testo originale, ciò che si vede sullo schermo e metrica. Aiuto.
                  « Ultima modifica: Venerdì 14 Feb 2014, 21:34:03 da Duck_Fener »

                  Il mio canale... addirittura ci metto la faccia!: https://www.youtube.com/channel/UCBsX4YXAsD3W0LjrjN8JvEQ

                  *

                  MarKeno
                  Cugino di Alf

                  • ****
                  • Post: 1387
                  • "C'è sempre un altro arcobaleno"
                    • Offline
                    • Mostra profilo

                    Re: Saving Mr.Banks
                    Risposta #68: Giovedì 20 Feb 2014, 18:12:36
                    Visto in anteprima gratuita lunedì sera, su 5 sale in tutta Italia. (Sì, potete rosicare un cincinino)
                    Ci ho voluto dormire sopra ben bene prima di commentare. E lo farò ora, SPOILERANDO qualcosina. Quindi magari, prima guardate il film. Poi leggete queste righe e aiutatemi a trovare il bandolo della matassa.

                    Il fatto, gente, è che non mi è mica piaciuto tantissimo.

                    E vado a precisare.
                    Attori strepitosi (beh, QUASI tutti). Icone nelle icone.
                    Retroscena fenomenali.
                    Evocazioni meravigliose e riferimenti storici azzeccatissimi.

                    Però... quanta, quanta stucchevolezza!
                    Tutto è impostato e soppalcato in modo che trasudi, grondi sentimento e phatos. E sì che io sono un tenerone e un emotivo... ma qua si esagera!
                    Questo si nota (e pesa!!) specialmente nella storyline del passato. Oberata da un Colin Farrel che si conferma - a mio modo di vedere - un attore non particolarmente dotato, assai limitato nel rendere un personaggio complesso e sfaccettato (e assolutamente "portante") come quello che è chiamato a interpretare. 
                    Infatti nell'altra storyline, dove il talento di Emma e Tom giganteggia a ogni fotogramma, tutto regge. Ma che dico regge: incanta! Seguire la temibile Miss Travers, con le sue manie di controllo, che si rapporta con il povero squadrone canterino di Walt è delizioso, con picchi di spasso e delicatezza inaudita. E' questo il vero centro del film. Peccato che venga spezzettato di continuo, e ogni volta che ci si allontana da questo snodo non vedi l'ora che la parentesi si chiuda, per tornare finalmente a ciò che vuoi vedere davvero.
                    Vi giuro, è come quando leggendo le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco ti imbatti in un capitolo incentrato su Bran o Davos. Pensi "Cheppalleeeeeh!" e salti le righe. Anche perché sono frammenti spesso stereotipati e fin troppo prevedibili (a volte sembra che abbiano dato libero accesso al whisky al padre della famiglia felice del Mulino Bianco).

                    Ora, non tacciatemi come insensibile. Il climax emotivo che raggiunge il bellissimo dialogo tra Walt e Pam nel finale è da brividi e lacrimoni. Proprio per questo ho trovato eccessivo aver voluto spennellare robuste dosi di "sigh" e "sob" anche in così tanti altri ambiti. Anche l'autista ha un retroscena strappalacrime che tira fuori d'embelée!

                    Il retrogusto che mi ha lasciato il film, a visione ultimata, è quello di una storia un pelino carente a livello narrativo (cioè, non sufficiente per occupare 2 ore di pellicola) per cui è stata aggiunta e cucita a puntino un'intelaiatura sentimentalona, che desse all'opera un lirico senso di continuità... che in realtà già c'era! La recitazione della Thompson è già perfetta e più che sufficiente a farci percepire l'inquietudine di una donna che, evidentemente, ha dovuto ricucire ferite profonde. Per inquadrarlo meglio non bastava - che so - un unico, corposo flashback, anziché quella gragnola di schegge che hanno reso tutto più spezzato e meno fluido?
                    A mio modo di vedere, la PURA e ASSOLUTA forza del film è proprio nel ripercorrere quel meraviglioso making-of di uno dei capolavori Disney più iconici di sempre... peccato che la scelta finale, a mio avviso, penalizzi leggermente questa prospettiva e infiocchetti un film decisamente meno incisivo e ben riuscito di quanto avrebbe potuto essere. Che non vuol dire che "Saving Mr. Banks" fa schifo. Ma nemmeno che è un capolavoro assoluto, pazzesco e inoppugnabile.

                    Detto questo, possiamo tranquillamente far cadere qualsiasi valutazione riguardo la rappresentazione della figura di Walt stesso (non è un biopic: Hanks rende esattamente ciò che serve al film, tanto porta un NOME che, volenti o nolenti, dice già milioni di cose anche se non vengono mostrate) o sulla presunta "conversione" della Travers, che passa dall'immobilismo venefico ai volteggi canterini in un millisecondo (la colonna sonora di Mary Poppins tutto può!).

                    Ah, ovviamente restate in sala dopo i titoli di coda!
                    (Adoro l'inutilità postuma di questa frase, dopo un'intro del post che incita a leggere SOLO a visione del film avvenuta.)
                    « Ultima modifica: Giovedì 20 Feb 2014, 18:16:33 da Marco.313 »
                    "Sarò tanto di quel che sono, sono tanto di quel che ero" (Nostal Gino)

                    *

                    Messer Cappellaio
                    Papero del Mistero
                       (1)

                    • **
                    • Post: 220
                    • Novellino
                      • Offline
                      • Mostra profilo
                       (1)
                      Re: Saving Mr.Banks
                      Risposta #69: Domenica 23 Feb 2014, 11:48:03
                      CONTIENE PICCOLISSIMI SPOILER:

                      Che cos'è "Saving Mr. Banks"? Forse non un Capolavoro, ma sicuramente un film emozionante realizzato anche per quelli come me, per i Disneyani, per gli amanti di Mary Poppins... E' il "nostro" film!

                      C'è Emma Thompson, in una delle sue migliori interpretazioni finora portate sullo schermo.
                      C'è Tom Hanks, certamente fisicamente poco somigliante al vero Disney ma che riesce a trasmetterci il personaggio nel migliore dei modi com'era intenzione della produzione.
                      Emma e Tom - così si sarebbero ipoteticamente chiamati nei corridoi degli Studi Disney negli anni '60, come si sottolinea nel film - son circondati da attori sensazionali, proprio come in una grande famiglia - è questa la sensazione che, dal film, si respira negli Studios -.
                      Paul Giamatti in particolare ci regala un magnifico Ralph - uno dei pochi personaggi inventati di sana pianta per il film e del quale, forse, a mio parere si poteva alleggerire il trascorso emotivo che non risparmia certo qualche lacrima -. Ciononostante la sua interpretazione mi ha colpito davvero molto positivamente.
                      Notevole per tutte le due ore del film è l'ottimo lavoro svolto dal direttore della fotografia, John Schwartzman e del costumista Daniel Orlandi.

                      Insomma, alla fine, un ottimo prodotto che sa far ridere, che riesce a far - più volte - piangere.
                      Ci riesce perfino nei titoli di coda, dove si può leggere la dedica a Diane Disney Miller, figlia di Walt essenziale per la realizzazione del film nel 1965.

                      Attentissima e curata anche l'edizione italiana, dialogata e diretta da Maura Vespini che ha impiegato le famosissime e competenti voci dei doppiatori Emanuela Rossi ed Angelo Maggi sui protagonisti. Buono il lavoro di salvaguardia dei testi originali italiani curati da PERTITAS e AMURRI nel 1965 inseriti qui con piccole modifiche dovute al sincrono labiale ad opera di Lorena Brancucci con la direzione musicale di ERMAVILO.

                      "Saving Mr. Banks" è un film che mi sento consigliare veramente di cuore, non tanto ai Disneyani che sicuramente lo avranno già visionato, quanto al pubblico tutto per capire che cosa fosse la Disney. La vera Disney, quella capitanata da Walt che sarebbe morto solamente due anni dopo la Prima mondiale di "Mary Poppins", quella che ha saputo emozionare generazioni. Quella che ultimamente sembrava essersi spenta ma che con "Saving Mr. Banks" ha dimostrato di esser ancora una volta di essere una delle più emozionanti compagnie cinematografiche di tutti i tempi.

                      Mad.
                      Visita il sito VHS WD - Il sito italiano delle videocassette

                      VHS Walt Disney - Un mondo magico che sarà tuo da 'consultare' per sempre!

                      *

                      lbswagen
                      Giovane Marmotta

                      • **
                      • Post: 162
                      • Novellino
                        • Offline
                        • Mostra profilo

                        Re: Saving Mr.Banks
                        Risposta #70: Domenica 23 Feb 2014, 21:15:30
                        Ho visto il film giovedì sera, e non posso che essere d'accordo con entrambi i commenti precedenti... anche se il loro giudizio è opposto!
                        Nel senso che non mi è dispiaciuto ma sono uscito dalla sala poco convinto: è un film irripetibile (non credo che in futuro ci saranno altre opere che parlano di un film mitico del passato con attori nella parte di "zio Walt") ma proprio per questa suo status di "instant classic" poteva certamente essere più curato in certi dettagli che danno fastidio a chi si aspetta un capolavoro.
                        Forse è anche troppo lungo per la trama basilare che deve raccontare; i continui flashback in effetti alla fine stancano un po', anch'io avrei voluto molte più scene nei "sixsties", ciò non toglie che anche chi non ha mai visto "Mary Poppins" (ce ne sarà qualcuno!) riesca a passare un paio d'ore divertendosi e commuovendosi un po'.

                        Vero: è un film da non perdere, ma certi errori non ci volevano: il pupazzo di Winnie Pooh nella forma che conosciamo noi con la maglietta rossa, mi sbaglio o è nato nel 1966? come mai è già presente nel finto 1961 nel quale è ambientato questo film?!!

                        Alla fine del film, quando Pamela/Emma T. torna nella sua "Londra", come mai scende dal taxi a destra, sul marciapiede destro, e le auto parcheggiate in strada sono anch'esse sul lato destro, cioè come da noi o come negli States, mentre nella realtà in Inghilterra la circolazione è a sinistra e tutte le regole stradali sono a rovescio?!!

                        Qualche minuto prima, nella sequenza in cui l'autista accompagna miss Travers/E.Thompson all'aeroporto, si vede per 3 volte la stessa automobile (Ford Fairlane 1957 colore bianco/blu):prima arriva in senso opposto all'auto dei protagonisti su una strada collinare, poi transita di fianco ad un autobus per 2 volte nello stesso punto mentre la trama prosegue; probabilmente è un errore di montaggio, rivela che la scena è stata girata più volte, tagliata e incollata; dà fastidio pensando che nel resto del film le poche auto che si vedono sono ben differenziate e gestite.

                        Leggendo poi su un sito francese

                        http://www.chroniquedisney.fr/film/2013-banks.htm

                        ho scoperto un "dettaglio" che farebbe crollare la verità base su cui è stato costruito il film: a quanto pare, non fu Walt a trattare con Pamela, bensì un certo Bill Dover; quando costei era in California, mr.Disney stava lontano dai suoi studi per non incontrarla!

                        Nonostante tutto ciò (e magari altro...) è un film che VA visto almeno una volta, ma è triste pensare che per fare un bel film oggi bisogna pescare in un altro film di 50 anni fa!

                        *

                        Tigrotta
                        Gran Mogol
                           (1)

                        • ***
                        • Post: 547
                        • The wonderful thing about Tiggers...
                          • Offline
                          • Mostra profilo
                           (1)
                          Re: Saving Mr.Banks
                          Risposta #71: Domenica 23 Feb 2014, 23:01:07
                          Visto anch'io.

                          Bello, bellissimo film (Che mi ha dato anche la scusa di festeggiare il mio compleanno!). Ne voglio altri di questo calibro dalla Disney.
                          Ero ansiosa di vedere come Hanks avesse reso Walt sul grande schermo e devo dire di non essere rimasta delusa, anche se il vero spettacolo lo hanno offerto Emma Thompson e la sua Travers. Magnifica attrice e grandissima interpretazione. Poi sono contenta che abbiano scelto di raccontare la storia intervallandola con i flashback sull'infanzia della scrittrice perchè è uno stile narrativo che fra Il peso dei ricordi e Once Upon a Time ho scoperto che mi piace molto. Per quanto riguarda il finale, devo dire che io non mi sono chiesta tanto se alla Travers filmica sia piaciuto o meno il film di Mary Poppins (se mi dovessi pronunciare direi che da l'impressione che le sia piaciuto anche se con qualche piccola riserva), quanto se alla vera Travers sarebbe piaciuto o meno Saving Mr. Banks :P
                          « Ultima modifica: Domenica 23 Feb 2014, 23:03:04 da Tigrotta »
                          Tata a te, tata per ora! (Tigro)

                          *

                          Fillo Sganga
                          Visir di Papatoa
                             (1)

                          • *****
                          • Post: 2413
                          • ex turk182
                            • Offline
                            • Mostra profilo
                             (1)
                            Re: Saving Mr.Banks
                            Risposta #72: Lunedì 24 Feb 2014, 19:54:06
                            visto e mi e' piaciuto tantissimo...anche se non e' un capolavoro..
                            in questo film coesistono secondo me 3 filoni (che sempre non si amalgamano alla perfezione)

                            1- il rapporto tra mrs. travers e disney, che a mio avviso e' abbastanza divertente come cosa, ma alla fine risulta la parte piu' debole del film..plasmando il film, oltre che di un certo buonismo, anche di una gran voglia di fare propaganda americana... se si fosse curato maggiormente questo tassello, ripulendolo di tutto sto zucchero e melassa ne sarebbe uscito un vero capolavoro, a mio avviso

                            2- l'infanzia dell'autrice: ecco questa parte, l'ho adorata...dove vengono raccontati "i demoni del passato" e ogni buonismo viene cancellato..ottimo nel rappresentare il rapporto padre - figlia

                            3- il backstage del film mary poppins: che anche se risulta un po' romanzato per effetto del punto 1 non si puo' non apprezzare...

                            quindi in definitiva per me e' un 7,5 ma con maggiore onesta' poteva diventare un 9 :-)

                            *

                            Alle
                            Visir di Papatoa
                            Moderatore
                               (2)

                            • *****
                            • Post: 2357
                            • Proud to be buiaccaro!
                              • Offline
                              • Mostra profilo
                               (2)
                              Re: Saving Mr.Banks
                              Risposta #73: Mercoledì 26 Feb 2014, 12:21:47
                              Visto ieri pomeriggio; a me è piaciuto molto. Notevoli le ricostruzioni scenografiche, e non poteva essere altrimenti, e notevole la cura in generale (per dirne una, il fatto che Walt Disney prima di entrare in una delle stanze degli studi si facesse "annunciare" da un colpo di tosse è riportato in diverse biografie). Bravo Tom Hanks, che con trucco e parrucco ritengo molto somigliante a Disney; ottima Emma Thompson, che la nomination agli Oscar la avrebbe ampiamente meritata; ottimo giudizio anche per il resto del cast, a cominciare da Annie Buckley, la Travers bambina.
                              Il film è accusato di essere particolarmente agiografico; ma in effetti non poteva che esserlo, visto che è prodotto dalla stessa Disney, e ritengo che tutto sommato si sarebbe potuto fare di peggio.
                              Ieri sera su FB è stata portata alla mia attenzione questa pagina web, oltremodo interessante, che racconta le verità e le finzioni del film*; ne ho preparato una traduzione in italiano per mia moglie, non così a suo agio con l'inglese, che condivido con voi qui. Segnalo in maniera particolare il fatto che la presunta conversione della Travers non c'è mai stata, ed anche in questo il film è stato sincero, anche se il grande pubblico capirà il contrario.

                              * Vedo ora che Grrodon l'aveva segnalata sul Sollazzo, ma mi ero ripromesso di non leggere la sua come le altre recensioni prima della visione del film, cosa che in effetti ho fatto.
                              « Ultima modifica: Venerdì 28 Feb 2014, 17:36:19 da Alle »
                              "Something not in the Guidebook? Impossible!"
                              "I never thought it would be happen in our lifetime!"
                              "... I feel faint ..."
                              HDL in D 2003-081

                              "I don't want to survive, I wanna

                              *

                              Chen Dai-Lem
                              Cugino di Alf
                                 (2)

                              • ****
                              • Post: 1195
                              • Cip & Ciop
                                • Offline
                                • Mostra profilo
                                 (2)
                                Re: Saving Mr.Banks
                                Risposta #74: Giovedì 27 Feb 2014, 11:49:26
                                Ho visto questo film ieri sera.. Intanto ringrazio Alle x aver postato l'articolo che parla delle verità e delle finzioni del film..non ho ancora finito di leggerlo xchè sono sempre di corsa..ma sono rimasta già affascinata dalle prime domande..
                                Allora prima di iniziare devo ammettere una cosa: io amo Mary Poppins..l'ho amata da sempre.. E' uno di quei film che mi ha accompagnata dalla prima infanzia ad oggi che ho 27 anni.. Con questo voglio dire che probabilmente ogni commento che io farò da qui in poi è condizionato da questo.
                                Io amo Mary Poppins..mai avrei pensato che avrebbero potuto realizzare un film come Saving mr Banks, un film cioè che parla della realizzazione di quello che x me è stato un capolavoro..e ho amato anche questo film.. Saving mr Banks è un film che ho amato dal primo minuto..da quando ho sentito Vento dall'est, la nebbia è là.. che inevitabilmente io, come molti altri in sala, ho ripetuto a bassa voce.. Non mi era mai capitato di sentire persone in sala che quasi facevano fatica a non canticchiare Un poco di zucchero, trattenendosi un po' x vergogna, un po' chiaramente x non disturbare il vicino :)!!! Le citazioni poi erano eccezionali..solo chi ha dentro Mary Poppins è andato in brodo di giuggiole vedendo lo zio Albert o Tata Katie..o sentendo la Travers dire Superca..supercali..o qualsiasi cosa andiate blaterando..Io so sempre cosa dire!! (tagliando i vari botta e risposta se no stiamo qui fino a domani)..riconoscendo la frase che Mr Banks dice ai figli a colazione (poco prima che l'ammiraglio Boom facesse partire la cannonata tra l'altro).. E le canzoni.. E quando cantano alla Travers la canzone finale dell'aquilone e lei batte il piede a ritmo, come Mary Poppins con gli spazzacamini..e..e..e.. Ce ne sono troppe e credo di essermi dilungata già abbastanza..
                                Non posso non citare gli attori che sono stati splendidi.. Tom Hanks è stato un Walt Disney che ho amato..nonostante fisicamente non sia proprio somigliante è stato veramente ma veramente bravo.. E Emma Thompson è stata divina..super..insopportabile quanto doveva..è pazzesco che non l'abbiano neanche candidata all'Oscar..veramente pazzesco..
                                Unica pecca del film, come avevo già avuto modo di dire, è la mancanza di un cameo di Dick van Dycke e Julie Andrews..se lo sarebbero meritato tutto..
                                La chiusa tra le lacrime poi è stata fantastica..con i pezzi originali..e le foto..
                                Bellissimo..veramente bellissimo..
                                Si è capito che mi è piaciuto :)? Non vedo l'ora che esca il dvd..
                                "Un libro es un espejo y solo podemos encontrar en él lo que ya llevamos dentro"
                                - Carlos Ruiz Zafón -

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.