Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
3 | |
5 | |
3 | |
3 | |
3 | |
3 | |
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |
4 | |
3 | |

MALEFICENT

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Fa.Gian.
Cugino di Alf
   (1)

  • ****
  • Post: 1001
  • Novellino
    • Offline
    • Mostra profilo
   (1)
    Re: MALEFICENT
    Risposta #45: Lunedì 9 Giu 2014, 08:49:12
    Visto anche io e sono rimasto basito.

    Intendiamoci, come film a se stante è pure carino; tante scene d'azione, battaglie, magie...

    Ma il confronto con il vecchio film è impietoso, secondo me, solo per un dettaglio: la psicologia dei personaggi.

    Non è tanto la differenza coi personaggi anni '50, che tutto sommato ci può anche stare, è il fatto che, a parte Malefica, nessuno agisce come se avesse un motivo, o uno straccio di pesiero raziocinante.

    Le tre fate portano Aurora nel bosco, per 16 anni.
    Perchè?

    A parte che sono tre complete inette (ma non dovrebbero essere spiriti custodi della natura? Sanno curare un cucciolo smarrito, un ramo spezzato e non sanno che a un cucciolo d'uomo va dato il latte?), ma a cosa è servito imbastire quella carnevalata?

    Inoltre, perchè vanno a offrire i doni di battesimo nel castello del Re che vuole sterminarle?
    Non erano compagne/servitrici, di Malefica?

    Malefica stessa è completamente fuori registro, in certe scene sembra Morticia Addams, ma non certo una donna vendicativa.

    Paradossalmente era più "femminista" la versione animata (animata e scritta da uomini) che questa versione moderna in cui Malefica deve essere buona "perchè si".

    Deluso, ma solo per le fastidiosissime lacune narrative, che denotano una superficialità davvero criminale della Woolverton :(
    La mia gallery su Deviant Art (casomai a qualcuno interessasse =^___^=)

    *

    Brigitta MacBridge
    Flagello dei mari
    Moderatore

    • *****
    • Post: 4727
    • Paperonuuuuccciooooo....
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re: MALEFICENT
      Risposta #46: Lunedì 9 Giu 2014, 09:51:50
      Ciò detto, il film è, imho, INQUALIFICABILE e INACCETTABILE.
      Intendiamoci, preso come commercialata a sè stante è pure godibile (parzialmente comunque, e forse giusto nella prima parte).
      Purtroppo però La Bella addormentata esiste, ed è Arte al suo massimo splendore.

      Su questa parte non sono d'accordo. Il film è sostanzialmente, a volerla dire in poche parole, una tavanata, e questo non lo nego. E che il confronto con l'originale lo danneggi ulteriormente, pure.

      Ma dire che sia "pure godibile" e poi bocciarlo SOLO in funzione del suo rapporto con la storia originale (che poi originale non era manco quella), non mi convince. Anche perché con questo modo di ragionare dovremmo mandare al rogo un sacco di roba, tipo Fantasia 2000, Il Pianeta del Tesoro e Il gobbo di Notre Dame, tanto per dire i primi tre titoli che mi vengono in mente. Che invece sono più che apprezzabili.
      Oppure, per citare un altro esempio estremo, Il re Leone, che è, per esplicita dichiarazione degli autori, una rivisitazione dell'Amleto. Come rivisitazione dell'Amleto, secondo me, è un fallimento, e se dovessi giudicarlo solo in tale chiave lo dovrei bocciare. Ma è invece, se lo si giudica senza questa "nozione", un gran bel film.

      Il vero problema di Maleficent è che secondo me è un film che ha poco da dire. Penso che lo dimenticheremo in fretta.
      « Ultima modifica: Lunedì 9 Giu 2014, 09:52:44 da Brigitta_McBridge »
      I miei teSSSSori: http://tinyurl.com/a3ybupd

      "You must be the change you want to see in the world" -- Gandhi

      *

      Eruyomè
      Gran Mogol
         (2)

      • ***
      • Post: 535
      • Elen síla lúmenn'omentielvo...
        • Offline
        • Mostra profilo
         (2)
        Re: MALEFICENT
        Risposta #47: Lunedì 9 Giu 2014, 12:25:00

        Su questa parte non sono d'accordo. Il film è sostanzialmente, a volerla dire in poche parole, una tavanata, e questo non lo nego. E che il confronto con l'originale lo danneggi ulteriormente, pure.

        Ma dire che sia "pure godibile" e poi bocciarlo SOLO in funzione del suo rapporto con la storia originale (che poi originale non era manco quella), non mi convince.

        Ma io non lo boccio solo per il paragone. D'altronde questo, per me, è comunque inevitabile, e pesa parecchio nel giudizio. E questo perchè la Bella Addormentata è in assoluto uno dei miei classici preferiti. Ammetto che è un punto di vista tutto mio, e che sicuramente non sarà un metro di misura corretto, ma non posso proprio fare a meno di tenerne conto, purtroppo.

        Non è comunque la cosa peggiore che imputo al film. Parlando di godibilità, ammetto tranquillamente che visivamente è ben fatto e curato nei dettagli. Certi spunti mi son veramente piaciuti (l'idea di umanizzare il corvo l'ho trovata geniale), e poi l'inizio mi aveva lasciato ben sperare. L'idea di creare un retroterra alla vicenda poteva essere molto interessante. Se ben gestita, e rispettando la grandezza dei personaggi.
        Il fatto è che per me poi si è sprecato anche quel buono che c'era. Perchè c'erano delle potenzialità, nella prima parte, ma poi il film è andato in un'altra direzione. E ha girato del tutto a vuoto, mi pare.
        C'è una costruzione e caratterizzazione dei personaggi terrificante, spessore e motivazioni inesistenti, comportamenti pretestuosi e forzati.
        E poi nessuna tensione, nessuna minaccia da un certo punto in poi.
        Se la presunta cattiva si rivela buona come il pane già quasi da subito, su cosa spostiamo il fulcro della narrazione? Forse non l'ha capito bene nemmeno il regista, infatti va tutto avanti come per inerzia, tra entrate di scena inutili, incursioni o presunti siparietti comici fastidiosissimi e irritanti (le fate io le avrei impiccate immediatamente..ma come han potuto ridurle così?)
        Ah, e poi arriva lo "scontro" finale. Per me, manca del tutto di pathos, tensione narrativa zero, mi ha lasciata fredda come il ghiaccio.

        Per carità, non è il film peggiore del mondo, è una commercialata mediocre come tante. Va presa per quel che è, e mi sta bene. Il fatto è che mi aspettavo di più. Mi aspetto sempre di più, da queste cose.
        Però se il risultato è questo, mi chiedo il motivo di una tale operazione. Se ne sentiva il bisogno? Cosa aggiunge alla storia, quale è la sua utilità?
        (oddio, il che è pure ovvio, dati i risultati al box office, di certo san farsi bene i conti..)

        Ma sbaglio io, eh. Chissà perchè, quando sento di queste rivisitazioni, mi aspetto sempre che chi di dovere, per esser arrivato addirittura a scomodare i mostri sacri del passato, come minimo abbia da proporci un qualcosa di talmente bello e geniale, originale, che doveva proprio valerne la pena!
        E invece, risultato: filmetto mediocre. Dimenticabilissimo, come dici bene tu.
        « Ultima modifica: Lunedì 9 Giu 2014, 12:29:02 da Manu »
        «Éala éarendel engla beorhtast
         ofer middangeard monnum sended.  Aiya Eärendil Elenion Ancalima!»

        *

        Uncle Carl
        Flagello dei mari

        • *****
        • Post: 4146
        • Be water, my friend..
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re: MALEFICENT
          Risposta #48: Lunedì 9 Giu 2014, 22:23:09
          Visto.

          Parto dal presupposto che sono pienamente d'accordo con tutto quello che è stato detto da molti di voi circa le incongruenze di questa "rivisitazione" in carne e ossa del magnifico classico della Walt Disney.

          Tuttavia, in piena sincerità, non mi sento proprio di criticarlo troppo. A me è piaciuto, e molto anche.

          So che è inevitabile andarlo a vedere solo per il gusto di sincerarsi se il regista abbia o meno "rispettato" la trama classica. Ma se facessimo così per ogni "rivisitazione", perderemmo di vista le ragioni essenziali dell'andare al cinema: distrarsi, divertirsi, appassionarsi alla storia. Tutte cose, queste, che ho fatto durante la visione di questo bellissimo film disney IMHO.
          « Ultima modifica: Lunedì 9 Giu 2014, 22:24:24 da uncle_carl »

          *

          Mickeynic00
          Cugino di Alf

          • ****
          • Post: 1139
          • Se c'è un errore e per il correttore automatico
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re: MALEFICENT
            Risposta #49: Lunedì 9 Giu 2014, 23:08:13
            Per me ci si perde spesso nei dettagli e nel tempo. E nella sceneggiatura in generale.

            Il rapporto tra Malefica e Stefano (che come cattivo fa piangere) si svolge in 23 secondi ? Per favore

            L'aria (perché è meglio pensare che le 3 fare non ci fossero) dice "la piccola è affamata" e l'altra aria "sfamatela". Sorvoliamo

            Malefica si affeziona ad Aurora facendo cosa ? Guardandola ?

            Aurora torna al castello a cavallo, dove cavolo l'ha preso?

            Filippo era diretto da Re Stafano, perché ?
            Vieni a seguirci, se ce la fai
            Su vieni con noi, nell'House of Mouse

            *

            cianfa88
            Diabolico Vendicatore
               (2)

            • ****
            • Post: 1416
            • SI...è Siena!
              • Offline
              • Mostra profilo
               (2)
              Re: MALEFICENT
              Risposta #50: Martedì 10 Giu 2014, 14:53:14
              Quoto il commento fi Fa. Gian.

              Non mi interessano i paragoni, né lo stravolgimento della storia animata: operazioni legittime.

              Il problema è che a fronte di qualche bella scena (l'inizio, il battesimo...) i personaggi agiscono completamente A CASO, senza un filo di logica. Perché il re manda Aurora dalle odiosissime fate? Perché Malefica passa da cattiva a buona a cattiva a buona in continuazione? Perché Aurora è libera di girare nel castello senza che nessuno la sorvegli? Perché?

              *

              Mickeynic00
              Cugino di Alf

              • ****
              • Post: 1139
              • Se c'è un errore e per il correttore automatico
                • Offline
                • Mostra profilo

                Re: MALEFICENT
                Risposta #51: Martedì 10 Giu 2014, 15:30:47
                Aurora era scappata. Aho, una delle poche cose logiche fatte...
                Vieni a seguirci, se ce la fai
                Su vieni con noi, nell'House of Mouse

                *

                Chen Dai-Lem
                Cugino di Alf

                • ****
                • Post: 1195
                • Cip & Ciop
                  • Offline
                  • Mostra profilo

                  Re: MALEFICENT
                  Risposta #52: Lunedì 30 Giu 2014, 21:20:50
                  Non ho letto i commenti precedenti x paura di rimanere influenzata..anche se in questo caso era ben difficile avendo un'idea ben precisa.. Devo dire che non avevo letto il prezioso consiglio di Gingerin di dimenticarsi la fiaba originale x poter apprezzare il film..e quindi il travaso di bile è avvenuto inevitabilmente.. Ora..il film in sè non è neanche brutto..ci sono dei bellissimi colori soprattutto nella parte del regno di Malefica..visto come film a parte non andrebbe neanche male..ma..ci sono delle cose che non riesco a farmi piacere.. Intanto non riesco a capire la necessità di fare un film di questo tipo, stravolgendo una fiaba che ci era rimasta nel cuore..una fiaba che è rimasta più o meno (e sottolineo il più o meno) uguale x secoli..avrei preferito che facessero a quel punto un film totalmente diverso con una nuova eroina e nessun richiamo. Non ho digerito la figura del principe Filippo che aveva tipo 10 anni..e proprio non sopporto la parte in cui è il bacio di Malefica a svegliare Aurora..questa cosa in base alla quale le principesse si salvano da sole o si salvano tra loro mi è indigesta..il concetto in base al quale "x anni ci avete salvato voi uomini e adesso ve la facciamo vedere noi" lo posso anche capire..ma il volerlo ribadire a ogni piè sospinto comincia a essere ridicolo..almeno secondo me.. Per non parlare del povero Re Stefano convertitosi suo malgrado da personaggio secondario nell'originale a cattivo del film (xchè?!?..mah)..il fatto che Malefica proteggesse sempre Aurora poi..ma x carità..se c'era una Cattiva con la C maiuscola, una cattiva che faceva quasi paura quando eravamo piccoli con quelle corna nere, era proprio lei..ora basta..non abbiamo neanche più lei.. Ecco xchè il film a me non è piaciuto :)
                  "Un libro es un espejo y solo podemos encontrar en él lo que ya llevamos dentro"
                  - Carlos Ruiz Zafón -

                  *

                  Daydreamer
                  Pifferosauro Uranifago

                  • ***
                  • Post: 408
                    • Offline
                    • Mostra profilo

                    Re: MALEFICENT
                    Risposta #53: Domenica 6 Lug 2014, 16:48:14
                    Ieri sera l'ho finalmente visto anch'io (meglio tardi che mai ;D)
                    Solo quattro persone in sala oltre a noi, di cui due ragazzi cinesi che, come mi hanno informato più tardi le mie sorelle, non hanno fatto altro che chiacchierare tutto il tempo (e io che l'avevo scambiato per il sottofondo creato dai magici abitanti della brughiera... lol :P)
                    Vabbé, andando al punto, posso dire che alle mie sorelle (rispettivamente 14 e 8 anni, magari l'età c'entra) è piaciuto moltissimo, mentre a me ha lasciato impressioni contrastanti. (ATTENZIONE AGLI SPOILERS!)

                    Complessivamente Maleficent mi è piaciuto: trama non incredibile, ma comunque piacevole, intrigante e non scontata, effetti speciali e vedute del regno spettacolari... Grandi buchi di sceneggiatura francamente non li ho visti, e neanche tutto questo agire a caso dei personaggi. Per esempio, secondo me Stefano affida Aurora alle tre fate perché spera che con loro possa crescere felice (l'ambiente del castello per quei sedici anni, infatti,non è certo molto allegro), confidando nel fatto che Aurora sfugga al maleficio e possa quindi poi tornare a vivere al castello. E' un'idea mia eh, poi confesso che comunque questo è l'unico punto in cui non mi è stato ben chiaro il motivo delle azioni dei personaggi. 
                    Poi da qui le opinioni contrastanti. Ossia, non sono sicura che mi abbia convinto questa inversione di ruoli, per cui alla fine ci si ritrova a tifare per Malefica (che era la cattiva) e a sperare che Stefano ci faccia una brutta fine (ed era un personaggio secondario, ma buono), ma d'altra parte se vuoi mettere come protagonista un personaggio che in origine era un villain, è ovvio che devi conferirgli più umanità, o lo spettatore non si ritroverà mai a empatizzare e parteggiare per lui. Detto questo, mi è piaciuta la resa di Malefica (a proposito, ridicolo però che fin dall'inizio si chiami così :P), il modo in cui è narrato il suo cambiamento da buona a cattiva e poi il suo "sciogliersi" affezionandosi lentamente ad Aurora, il suo rapporto con Fosco (bel personaggio davvero) e anche quello inizialmente di amore e poi di odio con Stefano. Meno convincente invece Stefano come villain, di cui inizialmente avevo apprezzato il carattere tormentato, ma che poi si riduce solo ad uno psicopatico furioso...
                    I personaggi che proprio non mi sono piaciuti sono stati invece le tre fate (delle idiote complete che non fanno nemmeno ridere, ma vabbé) e Filippo, che oltre a sembrare fisicamente uno degli One direction, ha un modo di fare imho insopportabile; senza contare poi che nel film è completamente inutile: nel castello ci entra solo in stato di trance grazie a Malefica, il suo bacio non risolve un fico secco e tutto quello che fa è lasciarsi buttare fuori dalla stanza di Aurora in malo modo. Alla fine del film, giusto per dargli uno straccio di importanza, lo mettono lì nella brughiera e lasciano intendere che si sposerà con Aurora... insomma, un personaggio semplicemente massacrato, si vede che agli autori stava antipatico [smiley=facepalm.gif] :P

                    In conclusione, un film con i suoi alti e bassi, con i personaggi principali ben caratterizzati (un po'/molto meno quelli secondari), sicuramente dimenticabile, ma che comunque mi sento di promuovere, perché mi ha fatto passare piacevolmente una buona ora e mezza, oltre ad essere un vero spettacolo per gli occhi, con i suoi paesaggi, i suoi effetti speciali e i suoi costumi.
                    Menzione a parte per la perfomance di Angelina Jolie, come sempre molto brava :)
                    « Ultima modifica: Domenica 6 Lug 2014, 16:52:34 da Eli97 »

                    *

                    Fa.Gian.
                    Cugino di Alf
                       (8)

                    • ****
                    • Post: 1001
                    • Novellino
                      • Offline
                      • Mostra profilo
                       (8)
                      Re: MALEFICENT
                      Risposta #54: Martedì 8 Lug 2014, 20:51:18
                      Incollo qui la mia recensione fatta per un altro forum

                      Attenzione: Ci vado giù pesante, per cui se siete tra quelli che sbavano perché ci sono le tette della Jolie e tanto basta, lasciate perdere e non leggetela nemmeno :p

                      ----------------------------------

                      Paragonato al film animato nel 1959, questo live ne esce DISTRUTTO

                      Preso di per se, a scatola chiusa, fa solo rimpiangere i fan-film degli studenti di scuola di cinema.

                      Partiamo da un presupposto: Malefica è asessuata.
                      È vero, è il sogno erotico di molti fan del "gothic" da 50 anni a questa parte, ma di per se Malefica ha carisma, sarcasmo, ironia, ma non ha "sesso", ed esteticamente si vede (è magrissima, non ha seno, non ha nemmeno le gambe, che sono sempre coperte dal mantello, al punto che pare non averle)
                      E questo perché Malefica rappresenta la quarta faccia di Ecate, dea della stregoneria e come tale è una sfaccettatura caratteriale della dea primordiale.

                      Ma se le tre fate rappresentano le tre fasi luminose della luna (la giovane Serenella la luna crescente, la matura Flora la luna piena e la vecchia Fauna la luna calante) e come tali rappresentano le tre età, le tre fasi, della Dea MADRE, Malefica è la luna nera, cioè il lato oscuro della donna, il suo essere zitella, invidiosa, intelligente, potente e consapevole, ma anche arida e incapace di amare e di procreare.

                      Come tale, Malefica è quindi una forza primordiale, un tipo caratteriale, una parte di un "tutto" più grande nella quale non trovano posto dubbi, ripensamenti, cambi di idee; queste cose derivano da un conflitto tra due caratteri interiori (quindi sono appannaggio di Ecate intera, non delle sue quattro parti singolarmente), mentre le parti singole sono manichee e sempre fedeli a se stesse.

                      Se Aurora (come la quasi omonima "Pandora") è colei che ha tutti i doni per essere la massima espressione dell'essere umano, Malefica è la sua antitesi, colei che è PRIVA di tutti i doni (Aurora è bella, sana, fertile, capace di amare, di farsi amare, di intessere relazioni con il prossimo, e dotata di speranza ed emozioni; Malefica invece è magra, pallida, inaridita, incapace di empatia verso il prossimo, egoista...).

                      Tutto questo per dire che la rappresentazione data dalla Jolie, è del tutto estranea al personaggio.
                      Potrebbe essere una valida Morticia Addams, ma non è affatto la sublime Malefica tratteggiata da Marc Davis, con l'aiuto di Eleanor Audley.

                      Nel film vediamo una fata innamorata, tradita che passa dal suo essere buona a essere rancorosa, di nuovo buona, spietata, buona...
                      Praticamente una schizofrenica.

                      Ma per un archetipo come dovrebbe essere, tutto questo non solo è idiota, ma è assolutamente impossibile.

                      Malefica maledice Aurora non perchè risentita con il di lei padre, ma perchè vede in lei quelle qualità che a Malefica mancano e che per sua natura non potrà mai avere.
                      Odia la vita, perchè lei è uno spirito senza vita, senza sentimenti, perchè è solo una forza della natura, e per di più oscura e negativa.

                      Un po' come un angelo caduto, che aspira a diventare umano, per risalire la scala evolutiva e riavvicinarsi alla divinità.

                      Nel film invece è una casalinga disperata, degna di un harmony di infima categoria (e sospetto ci sia MOLTO di autobiografico della stessa Woolverton).

                      Infine, in spregio a ogni decenza, La Malefica della Jolie, non evolve, come deve fare ogni protagonista di fiaba, attraversando problemi e migliorando se stessa.
                      Una volta recuperate le ali, sostanzialmente, Malefica regredisce, tornando al livello di innocenza che aveva all'inizio.

                      Ma questo è sbagliato perchè significa che l'avventura non le ha lasciato niente, che i problemi, le umiliazioni e le angherie subite non l'hanno fatta maturare, e di conseguenza non insegna nulla alle lettrici/spettatrici che si dovrebbero immedesimare in lei.

                      Se questo poteva andare bene per la Malefica fiabesca, in quanto archetipo immutabile (ma allora la storia avrebbe dovuto seguire uno sviluppo psicologico ASSAI diverso), per l'eroina della Jolie è assolutamente incongruente.

                      Ultimo appunto: la psicologia dei personaggi è assolutamente deficitaria.
                      A parte Malefica, unica protagonista della pellicola, tutte le altre figure sono assolutamente di carta velina, pedine nelle mani incapaci di una sceneggiatrice che si obbliga svogliatamente a riprendere i topos della fiaba, cercando senza successo di incastrarli nel suo personale romanzetto rosa.

                      Non si capisce perchè le tre fate (così elementali da essere prive di intelletto, altro che tre caratteri della suprema Ecate) dovrebbero essere invitate al battesimo dal Re che vuole sterminarle
                      Non si capisce perchè dovrebbero andare contro la loro sovrana Malefica e portare la principessina nel bosco per 16 anni, non si capisce perchè Stefano impazzisca in maniera così piatta e priva di senso.

                      Insomma, preso per le tette della Jolie e per alcune scene molto evocative (La battaglia con il vecchio Re), è anche un bel fantasy da teen-drama, subito dimenticabile.

                      Preso come reboot del film animato originale, è più che altro "reboot...ante".
                      La mia gallery su Deviant Art (casomai a qualcuno interessasse =^___^=)

                      *

                      Rat-Man
                      Sceriffo di Valmitraglia
                         (4)

                      • ***
                      • Post: 283
                      • Fletto i muscoli e mi faccio male!
                        • Offline
                        • Mostra profilo
                         (4)
                        Re: MALEFICENT
                        Risposta #55: Venerdì 18 Lug 2014, 00:33:36
                        Ecco che ne pensa Artibani:

                        *

                        brigo
                        Diabolico Vendicatore

                        • ****
                        • Post: 1961
                          • Online
                          • Mostra profilo

                          Re: MALEFICENT
                          Risposta #56: Venerdì 18 Lug 2014, 10:43:13
                          Sì ok, ma penso che se Artibani avesse voluto informare il presente forum, probabilmente lo avrebbe fatto egli stesso. No?! ::)


                          Cercando di tornare in topic per il rotto della cuffia: se mai vedrò "Maleficent", dovrà essere aggratise. ;D
                          E in buona compagnia (almeno quello...!).

                          *

                          tang laoya
                          Cugino di Alf
                             (1)

                          • ****
                          • Post: 1103
                          • Mano rampante in campo altrui
                            • Online
                            • Mostra profilo
                             (1)
                            Re: MALEFICENT
                            Risposta #57: Lunedì 28 Lug 2014, 00:36:41
                            In piena sintonia con le riserve di carattere estetico espresse più sopra, sono restato colpito da considerazioni di carattere etico, soprattuto riguardo il dato biografico della protagonista: la figlia che interpreta Aurora a 5 anni, il bacio del vero amore non necessariamente dato da un genitore naturale ma in questo caso da uno adottivo, possibile richiamo all'esperienza genitoriale della Jolie, la privazione delle ali, dolorosissima e castrante come una doppia mastectomia.
                            Mi avevano dato le mappe del percorso, ma nessuna idea circa i bizzarri paesaggi che avremmo attraversato durante lunghi mesi. - Per Nettuno Capitano! Con questa luna di sghimbescio gli sgombri cremisi fluttuano flessi!

                            *

                            Emanuele676
                            Ombronauta

                            • ****
                            • Post: 827
                              • Offline
                              • Mostra profilo

                              Re: MALEFICENT
                              Risposta #58: Domenica 7 Set 2014, 05:18:52
                              Precisando che non va assolutamente paragonato al "classico" perché è come se fosse un'altra storia, ma il "classico" all'epoca è stato un mezzo flop, sia come incassi sia come impatto, per 30 anni non hanno fatto storie sulle principesse. Non ho visto il film, ma da quello che ho letto in giro, come "struttura" non è niente male, l'amore materno adottivo, la cattiva buona e il buono cattivo e tutto il resto.

                              Interessante anche quello scritto da tang, anche se la figlia attrice pare fosse obbligata perché era l'unica che non avesse paura del vestito e le riprese sono avvenute nel 2012, l'intervento nel 2013, mentre l'amore materno adottivo potrebbe essere vero.

                              *

                              Fa.Gian.
                              Cugino di Alf
                                 (4)

                              • ****
                              • Post: 1001
                              • Novellino
                                • Offline
                                • Mostra profilo
                                 (4)
                                Re: MALEFICENT
                                Risposta #59: Domenica 7 Set 2014, 09:58:18
                                "La Bella Addormentata" del 1959 NON FU AFFATTO un flop, nel vero senso della parola.

                                Incassò un sacco, e fu molto apprezzato come ogni film disney, il problema fu che il film era costato uno sproposito e non rientrò della spesa.

                                Il passaggio all'epoca xerox con titoli più da "commedia urbana", come "La carica dei 101", "La spada nella roccia" ecc. ... fu dovuta alla necessità di produrre film meno impegnativi e recuperare soldi, con incassi alti e spese basse.

                                Ma che il film della "Bella Addormentata" sia stato un flop di per se, è assolutamente falso.
                                La mia gallery su Deviant Art (casomai a qualcuno interessasse =^___^=)

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.