Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
5 | |
5 | |
4 | |
3 | |
3 | |
5 | |
5 | |
4 | |
5 | |
5 | |
4 | |
3 | |

Un ritorno al vero stile Disney, quello classico

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Ser Soldano
Ombronauta

  • ****
  • Post: 879
  • scarpiano e classicista
    • Offline
    • Mostra profilo

    Re: Un ritorno al vero stile Disney, quello classico
    Risposta #15: Venerdì 8 Set 2017, 11:26:28
    Evidentemente i forum YaBB sono settati per censurare alcune parole inglesi...
    Dick lo so benissimo (però non me lo censura affatto), è DYKE (D y k e ) che è un mistero...

    *

    alec
    Dittatore di Saturno
       (1)

    • *****
    • Post: 3884
    • Novellino
      • Offline
      • Mostra profilo
       (1)
      Re: Un ritorno al vero stile Disney, quello classico
      Risposta #16: Venerdì 15 Set 2017, 22:23:36
      Io ricordo con affetto di quanto i miei genitori si divertissero a vedere i live action Disney classici: Un maggiolino tutto matto, 4 bassotti per un danese, il Fantasma del Pirata Barbanera...ridevano come e più di me, allora bambino. I film di Hayley Mills diretti da David Swift, Pollyanna e il cowboy col velo da sposa non hanno nulla da invidiare ai migliori film di Hollywood del periodo. Quelli con Fred Mac Murray, come Okay Parigi (poco conosciuto ma veramente bello) o I ragazzi di Camp Siddons,  hanno una maturità di temi che è quasi inusuale in un titolo Disney....insomma io li considero fondamentali nella filmografia disneyana
      Sottoscrivo anche le virgole: il politically correct non solo non mi interessa, ma mi disgusta perchè espressione di un nuovo bigottismo ancor più falso di quello vecchio stile. I classici live action rimangono tali perchè sono prodotti di buon gusto, alta qualità, spensieratezza ed ottimismo. Si potrebbero rifare cose del genere, ed al pubblico piacerebbero ancora. Ma la stessa Disney è oggi molto politicizzata, non è più ciò che voleva zio Walt: un divertimento per tutta la famiglia ( senza distinzioni d'età, sesso, religione, ideologia: era davvero un concetto molto avanzato, forse troppo persino per il XXI secolo ). In più i detentori del marchio sono diventati ingordi: oltre $ 100 a testa per un ingresso adulti a Disneyland, mi pare $ 70 per i bambini. Per un totale di $ 340 al dì  per una famiglia tipo, consumazioni escluse. Un'autentica vergogna. >:(
      « Ultima modifica: Venerdì 15 Set 2017, 22:25:01 da alec »

        Re:Un ritorno al vero stile Disney, quello classico
        Risposta #17: Sabato 16 Dic 2017, 15:11:45
        ...premetto che io amo le vecchie commedie Disney, ma che le trovo datate, e che per tenersi al passo con i tempi, ogni casa di produzione dovrebbe abituare il pubblico a mostrare non solo commedie, ma anche drammi veri e propri, in cui il lieto fine non è affatto scontato...MA attraversiamo un'epoca in cui si vede davvero di tutto, non si sa più se a scopo provocatorio o se davvero ci si trova di fronte a una forma d'arte che ancora non abbiamo afferrato. Mi viene da pensare che oggi, la vera trasgressione, la vera provocazione... sia... nel non mostrare nulla, nel lasciare suggerito, come spesso faceva il maestro Hitchcock, nel NON  mostrare al pubblico ciò che vorrebbe vedere e che non osa chiedere.

        *

        alec
        Dittatore di Saturno

        • *****
        • Post: 3884
        • Novellino
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re: Un ritorno al vero stile Disney, quello classico
          Risposta #18: Giovedì 21 Dic 2017, 22:58:44
          Momento lacrimuccia.
           :'(
          Momento lacrimuccia terminato.

          Per rendere al meglio a quei film servono:

           -Un Tv color da 99 canali con il tubo catodico (meglio se bianco e nero).
           -Avere 5 anni, almeno sentirseli dentro.
           -Vivere perennemente in un atmosfera di sogno o almeno stralunata.
          - Non guardare mai nessun notiziario informativo o disinformativo che sia.


          Ma poi perchè dobbiamo pensare sempre al passato, il passato è bello perchè è passato, ma quando lo vivevi non era così bello come lo ricordi adesso. Anzi magari lo ricordi bello, invece bello non era e pensavi ad un alto passato remoto, dove secondo la tua mente si stava meglio.

          Il tempo ha reso molti di quei film dei capolavori.
          Siccome erano quasi tutti a colori, l'LCD a 42" che ho in casa riproduce ( quasi ) fedelmente l'atmosfera della sala cinematografica. I cinque anni me li sentirò sempre dentro, altrimenti sarebbe una tragedia cosmica. I film Disney sono fatti apposta per creare un'atmosfera da sogno un po' stralunata. Guardo ( poco )  i notiziari e provo un certo disgusto. Quell'epoca era magica anche allora ( magari perchè i fatidici cinque anni li avevo davvero, e comunque non c'era il regresso economico-culturale di oggi ). Per finire, non tutti i live action Disney sono capolavori, ma molti di essi sì!

           

          Dati personali, cookies e GDPR

          Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

          Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

          Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.