Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
3 | |
2 | |
1 | |
2 | |
3 | |
2 | |
3 | |
4 | |
4 | |
3 | |
4 | |
3 | |

Ratatouille

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

camera9
Gran Mogol

  • ***
  • Post: 606
    • Offline
    • Mostra profilo

    Re: Ratatouille
    Risposta #15: Lunedì 29 Ott 2007, 17:55:23
    Di parere totalmente opposto.
    Imho il film ha una trama solida e efficace.
    Poi i frammenti io li chiamerei ingredienti, e sono stati mescolati ottimamente per creare un ottimo piatto.
    Io lo fermai dicendo:"De,t'arresta!
    Non infierir su questi due tapini:
    Io so che l'intenzion lor fu onesta!
    Se l'uno ha scritto versi sbarazzini
    E l'altro li ha illustrati con pupazzi
    L'han fatto per

    *

    Brigitta MacBridge
    Flagello dei mari
    Moderatore

    • *****
    • Post: 4726
    • Paperonuuuuccciooooo....
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re: Ratatouille
      Risposta #16: Lunedì 29 Ott 2007, 18:06:37
      Sia chiaro, il film in se mi è piaciuto, però mi ha lasciato quel senso di "manca qualcosa", "trama debole".
      Il senso di "trama debole" lo ho avuto anche io nella parte centrale, e ripensandoci a posteriori probabilmente era giusto (quando Remy cade dal motorino ricordo di aver pensato "ma qui dove andiamo a parare?").

      Però, non ricordo quale celebre direttore diceva che in una orchestra l'importante è cominciare tutti assieme e finire tutti assieme, cominciare bene e finire bene, perché tanto il pubblico, di quello che succede in mezzo, o non capisce o non si ricorda nulla. Beh, per me questo film è stato un po' così: ho apprezzato tanto il finale che mi sento di perdonargli le debolezze centrali.

      Grazie a google ho ritrovato la citazione: è di Thomas Beecham:
      "Here are two golden rules for an orchestra: start together and finish together. The public doesn’t give a damn what goes on in between."
      « Ultima modifica: Lunedì 29 Ott 2007, 18:08:50 da Brigitta_McBridge »
      I miei teSSSSori: http://tinyurl.com/a3ybupd

      "You must be the change you want to see in the world" -- Gandhi

      *

      aroby
      Evroniano

      • **
      • Post: 84
        • Offline
        • Mostra profilo

        Re: Ratatouille
        Risposta #17: Lunedì 29 Ott 2007, 19:06:10
        Citazione
        Ah, aggiungo che, per chi rimane fino alla fine dei credits, c'è un curioso disclaimer:  
         

        NO MOTION CAPTURE
        PURA ANIMAZIONE!

        Ah ah ah.... certo non deve essere semplice fare del motion capture con dei topi. ;D
        Quack!

        *

        Zironi
        Gran Mogol

        • ***
        • Post: 623
        • Nuovo utente
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re: Ratatouille
          Risposta #18: Lunedì 29 Ott 2007, 20:01:59
          Di parere totalmente opposto.
          Imho il film ha una trama solida e efficace.
          Poi i frammenti io li chiamerei ingredienti, e sono stati mescolati ottimamente per creare un ottimo piatto.

          Questa è una provocazione  ;)

          -Come mai Remy e compagni vivono nella casa di una vecchia armata?
          -Come mai Remy è diverso dagli altri?
          -Come mai il cuoco ciccio diventa il suo mentore? Perché lo ha visto UNA volta in tv?
          -Come mai il giovane Linguini è scemo? Come mai sue mamma non sapeva che era il figlio del cuoco? Come mai la mamma non sapeva del testamento? Come mai il cuoco non sapeva di avere un figlio? Come mai Linguini non sa assolutamente cucinare? Come mai appena arriva comincia a cucinare? Chi diavolo è la mamma di Linguini?
          -Come mai il cuoco aveva un sous maitre scemo e cattivo?
          -Come mai la ragazza che è tosta si mette con Linguini che è solo un mentecatto?
          -Per quale meccanismo Remy riesce a manovrare Linguini tirandogli i capelli?
          -Come è possibile che Remy ritrovi suo fratello per caso… a Parigi!
          -Dove si è mai visto un negozio con i topi morti appesi?
          -Perché NON si vede Parigi? La tour Eiffel, Notre Dame, il Beaubourg, il Louvre… in compenso potevamo contare i peli di ogni ratto.

          Poi:
          l'amicizia tra Linguini e Remy non esiste. Semplicemente hanno bisogno l'uno dell'altro. Sono due opportunisti.

          Inoltre:
          cosa rischiano i protagonisti per tutto il film? Una cosa terribile: Linguini di rimanere sguattero come tutti quelli che non sanno fare niente e Remy di fare la vita che fanno milioni di altri topi in tutto il mondo. Basta per farci un film? Dovremmo stare in pena per loro?
          Linguini cresce durante il film? Impara qualcosa? No, assolutamente no.

          Occhio:
          in molti si sono commossi  :'( quando Ego si vede bambino perché Ego è il vero protagonista del film!
          Ratatouille è la storia di un signore (Ego) che ritrova sé stesso. Tutto il resto è fuffa, fracasso.
          Ti basta?
           ::)

          *

          Grrodon
          Flagello dei mari

          • *****
          • Post: 4041
          • Potere e Potenza!
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re: Ratatouille
            Risposta #19: Lunedì 29 Ott 2007, 20:08:37
            lol ma che argomentazioni fuffa sono?
            Ma hai mai visto un film d'animazione?

            *

            Zironi
            Gran Mogol

            • ***
            • Post: 623
            • Nuovo utente
              • Offline
              • Mostra profilo

              Re: Ratatouille
              Risposta #20: Lunedì 29 Ott 2007, 20:09:59
              lol ma che argomentazioni fuffa sono?
              Ma hai mai visto un film d'animazione?


              Il primo nel' 63.


              *

              Grrodon
              Flagello dei mari

              • *****
              • Post: 4041
              • Potere e Potenza!
                • Offline
                • Mostra profilo

                Re: Ratatouille
                Risposta #21: Lunedì 29 Ott 2007, 20:12:07
                Sei parecchio bravo a nasconderlo allora :P

                *

                PORTAMANTELLO
                Visir di Papatoa

                • *****
                • Post: 2063
                • MAI la Fine!
                  • Offline
                  • Mostra profilo

                  Re: Ratatouille
                  Risposta #22: Lunedì 29 Ott 2007, 21:12:41
                  Zironi, il tuo post sarà anche stato volutamente provocatorio ma fa davvero acqua da tutte le parti ed Elikrotupos l'ha ampiamente dimostrato (come se ce ne fosse stao bisogno... non per dire, ma da alcune domande dubito che tu abbia seguito con attenzione il film!).
                  Ratatouille è splendido. Se vuoi contestare la sua qualità dovresti ricorrere ad argomentazioni un tantino più valide...
                  No man commanded Jean Louise.
                  Not on land and not on water.
                  Jean did whatever he pleased,
                  Until he kissed the gunners daughter.

                  • **
                  • Post: 87
                  • Là dove alberga il male la colazione non è inclusa
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                    • Nuovi media

                    Re: Ratatouille
                    Risposta #23: Lunedì 29 Ott 2007, 21:24:15
                    che fosse una provocazione o meno, se l'ha fatta vuol dire che comunque esprime quello che a lui non è piaciuto del film e gli fa affermare che è un film debole. Non so se fosse sua intenzione, ma LE SUE DOMANDE erano deboli. Se lo sono state intenzionalmente, che ne faccia di più forti.
                    Franz

                    *

                    Samuele
                    Pifferosauro Uranifago

                    • ***
                    • Post: 370
                    • Cappello di Paglia
                      • Offline
                      • Mostra profilo

                      Re: Ratatouille
                      Risposta #24: Lunedì 29 Ott 2007, 22:03:54
                      Io sono meno nerd.
                      Dico che ci sono altri film Disney che amo di più, altri che non amo proprio, altri belli ma con riserva.
                      Ratatouille è di quest'ultima categoria, IMHO.

                      *

                      Zironi
                      Gran Mogol

                      • ***
                      • Post: 623
                      • Nuovo utente
                        • Offline
                        • Mostra profilo

                        Re: Ratatouille
                        Risposta #25: Martedì 30 Ott 2007, 09:46:56
                        che fosse una provocazione o meno, se l'ha fatta vuol dire che comunque esprime quello che a lui non è piaciuto del film e gli fa affermare che è un film debole. Non so se fosse sua intenzione, ma LE SUE DOMANDE erano deboli. Se lo sono state intenzionalmente, che ne faccia di più forti.

                        Ehi, il tuo post è scomparso. Adesso come faccio a replicare?
                        Ci provo lo stesso, a memoria. Lo faccio perché non sono importanti le singole obiezioni, ma il principio generale che ha mosso la mia critica e poi la tua risposta.
                        Le mie domande non erano deboli, sei tu che le hai percepite tali perché non hai capito quale problema generale sottintendessero.
                        Sappiamo tutti che una vecchia novantenne può avere in casa il fucile del marito cacciatore di elefanti - mia nonna ce l'ha e immagino anche la tua -  ma a nessuno dovrebbe importare cosa è possibile e cosa non lo è. In un film importa solo che ogni fatto sia in relazione con la storia che si vuole raccontare. Non esiste altro limite, ma non è poco. Questo significa che ogni idea deve essere accuratamente vagliata e, se il caso, brutalmente scartata. Gli autori invece si sono fatti prendere la mano infilando nel film tutto ciò che ritenevano divertente.
                         
                        Ratatoulle non è la storia di Remy, il topolino è già così quando lo incontriamo e lo rimane sino in fondo. Al massimo si racconta una avventura di Remy, ma NON la sua storia. Stessa cosa a proposito di Linguini e di tutti gli altri. Restano gli stessi, non imparano nulla. Raccontare la storia di qualcuno significa mostrare come ha imparato cose che non sapeva (o che ha dimenticato) e come ciò lo abbia costretto al cambiamento. Tu stesso accenni alle storie di formazione. Pensaci, chi è che si forma in Ratatouille? Remy? Linguini? Oppure… Ego?

                        Quindi, non ti fare distrarre dalla massa di roba che precede l'episodio della conversione di Ego e prendi atto che l'unico vero protagonista di Ratatouille è lui.
                        Ego è presentato come un personaggio chiuso, inaridito e disilluso (come Scrooge). Assaggia la ratatouille e diventa un'altra persona. Meglio: ridiventa un'altra persona. Impara e cambia. Ego è il protagonista della storia. D'altra parte, scusa, se il protagonista è il topo come mai il film s'intitola Rataouille e non Remy?

                        Per farti intuire la differenza tra una storia riuscita e una meno ti faccio un esempio che ben conosci.
                        Alla Ricerca di Nemo, un film perfetto.
                        In Nemo non esiste un solo particolare che non abbia a che fare con il percorso del protagonista (Marlin)
                        - Marlin è apprensivo perché un barracuda gli ha distrutto la famiglia.
                        - Nemo ha una pinna atrofica e ciò rientra nel normale ordine delle cose. I pesci fanno molte uova perché solo le più sane sopravvivano. Nemo non è sano e il suo destino è morire. Ciò alimenta l'ansia di Marlin.
                        - Marlin rischia di perdere tutto ciò che ha e di crollare mentalmente. Anche se è un cartone, il personaggio ha reazioni plasmate su quelle reali. Marlin è un depresso, un maniaco.
                        - Nemo rischia di trascorrere tutta la vita in un acquario.
                        - L'amicizia tra Marlin e Doris dapprima è strumentale (lei legge), ma in breve diventa autentica e profonda, anche se tipica di due personalità difficili.
                        - Infine, Marlin è soggetto ad un cambiamento, mostrato chiaramente quando alla fine racconta correttamente la barzelletta. Fai il paragone con Ego e vedrai che funziona. Fallo con Remy o con Linguini e ti perderai. Marlin è il protagonista di Nemo e Ego quello di Ratatouille.

                        Guarda, rassegnati: in qualsiasi film il protagonista è colui che cambia. Gli altri sono gregari.
                        Mi fermo qui, sperando di essere stato chiaro. Tra i due film c'è un abisso. Il primo funziona e commuove, il secondo è anedottico e dispersivo.


                        « Ultima modifica: Martedì 30 Ott 2007, 09:50:33 da quiquoqua »

                        *

                        FL0YD
                        Dittatore di Saturno

                        • *****
                        • Post: 3147
                        • non sono uomini che muoiono, ma mondi
                          • Offline
                          • Mostra profilo

                          Re: Ratatouille
                          Risposta #26: Martedì 30 Ott 2007, 10:33:07
                          Saranno anche questioni fuffe, ma io rispondo...

                          -Come mai Remy e compagni vivono nella casa di una vecchia armata?
                          Questo l'ho pensato anche io. E questo, marginale quanto si vuole (sono d'accordo sul fatto che queste questioni non minano la resa globale del film, che è ottima) secondo me è un errore dovuto al fatto che per un (sceneggiatore) americano è normale che una vecchia che vive in una casetta isolata abbia il fucile... Io ricordo di aver pensato, al cinema, "ma sta' a vedere che i ratti vivono in America... e adesso come fa l'azione a spostarsi  fino a Parigi?" (che avevo visto nei trailer)

                          Citazione
                          -Come mai Remy è diverso dagli altri?
                          questo secondo me non è un punto rilevante: i geni, tra gli uomini come tra i ratti nel cartone, capitano anche in mezzo a situazioni e persone normali

                          Citazione
                          -Come mai il cuoco ciccio diventa il suo mentore? Perché lo ha visto UNA volta in tv?
                          A parte che mi sembra che Remy dica esplicitamente che era già stato nella casa della vecchia, anche se ora come ora non ricordo se, di conseguenza, poteva aver visto il libro o qualche rubrica in tv del cuoco o no, ma anche così non fosse, il cuoco porta Remy a conoscenza di un mondo che lui ignorava, e che dà un senso alla sensazione di "diverso" che Remy prova... non dimentichiamo che l'impostazione è tutta da film classico Disney (à-là brutto anatroccolo, come qualcuno ha fatto notare), per cui è questo il filo conduttore di tutta la storia

                          Citazione
                          -Come mai il giovane Linguini è scemo? Come mai sue mamma non sapeva che era il figlio del cuoco? Come mai la mamma non sapeva del testamento? Come mai il cuoco non sapeva di avere un figlio? Come mai Linguini non sa assolutamente cucinare? Come mai appena arriva comincia a cucinare? Chi diavolo è la mamma di Linguini?
                          -Come mai il cuoco aveva un sous maitre scemo e cattivo?
                          Tutti questi interrogativi fanno parte della storia personale tra la mamma di Linguini e il cuoco, che viene omessa volutamente... non so dare risposta, ma mi sembra chiaro che la situazione sia che la mamma, per qualche suo intendo educativo, o di orgoglio, o chi sa perché, ha voluto crescere Linguini da sola, senza fargli usare scorciatoie... è un film Disney, forse c'è anche un po' del "self made man" tra i buoni sentimenti di sottofondo...

                          Citazione
                          -Come mai la ragazza che è tosta si mette con Linguini che è solo un mentecatto?
                          Ah, l'amour... mi sembra tanto "effetto Dr. House": in fondo si innamora di lui quando lo vede così abile ai forneli, geniale, e quasi indifferente al suo fascino (memorabile la scena del giovine ubriaco che dorme e che, manovrato dal topo, si gira verso la ragazza che sta facendo una sfuriata e, sembrando uno sfregio, le russa in faccia!!)

                          Citazione
                          quale meccanismo Remy riesce a manovrare Linguini tirandogli i capelli?
                          Lo stesso principio fisiologico che permetteva a Dumbo di manovrare le sue orecchie per permettergli di volare!  ;)

                          Citazione
                          -Come è possibile che Remy ritrovi suo fratello per caso… a Parigi!
                          Le coincidenze!!! Ti giuro che un mio amico ha incontrato un altro nostro amico a Parigi, nello stesso ristorante, la stessa sera, senza che sapessero di essere entrambi a parigi (ed erano ristoranti un po' fuori centro, normalissimi). Questo non dimostra niente, ma le coincidenze esistono, eccomo! :)
                          ---fine prima parte
                          --- Andrea

                          *

                          FL0YD
                          Dittatore di Saturno

                          • *****
                          • Post: 3147
                          • non sono uomini che muoiono, ma mondi
                            • Offline
                            • Mostra profilo

                            Re: Ratatouille
                            Risposta #27: Martedì 30 Ott 2007, 10:33:30
                            ---seconda parte

                            Citazione
                            -Dove si è mai visto un negozio con i topi morti appesi?
                            A questo non so risponderti... anche io ho trovato questa scena un po' eccessiva... potevano ottenere lo stesso effetto facendo entrare i due ratti nel negozio... boh!

                            Citazione
                            -Perché NON si vede Parigi? La tour Eiffel, Notre Dame, il Beaubourg, il Louvre… in compenso potevamo contare i peli di ogni ratto.
                            Beh, dai, qualche scena panoramica qua e là (estremamente bella) c'è... io non ho avvertito il bisogno di vederne di più!

                            Citazione
                            l'amicizia tra Linguini e Remy non esiste. Semplicemente hanno bisogno l'uno dell'altro. Sono due opportunisti.
                            Quello fino ad un certo punto... poi Remy ha il colpo di testa, facendo entrare tutti quei ratti nel ristorante, e lì si scopre che in realtà c'era un sentimento: in quel momento Linguini lo cercava per chiedergli scusa, e Remy capisce il suo errore...
                            Anche questo è un motivo ricorrente in molti film Disney classici...

                            Citazione
                            cosa rischiano i protagonisti per tutto il film? Una cosa terribile: Linguini di rimanere sguattero come tutti quelli che non sanno fare niente e Remy di fare la vita che fanno milioni di altri topi in tutto il mondo. Basta per farci un film? Dovremmo stare in pena per loro?
                            Linguini cresce durante il film? Impara qualcosa? No, assolutamente no.
                            A me sembra che il rischio sia quello di finire omologati nella società, uccidendo i propri sogni e nascondendo la propria diversità, mentre quello che i protagonisti imparano è il valore degli affetti... non mi sembrano affatto poca cosa! E' il classico film Disney, scusa se mi ripeto, ma è questo il punto... io credo :)

                            Citazione
                            Occhio:
                            in molti si sono commossi  :'( quando Ego si vede bambino perché Ego è il vero protagonista del film!
                            Ratatouille è la storia di un signore (Ego) che ritrova sé stesso. Tutto il resto è fuffa, fracasso.
                            Sono d'accordo che Ego abbia un ruolo enorme nel film. Anche lui fa parte del panorama educativo della storia... capire il valore delle cose: non ricordo esattamente la frase, ma la sua "c'è più anima nella peggiore opera di un creazione che nella migliore analisi che un critico può fare" vale tutto il film (assieme al flashback)

                            Ok, oggi non avevo molto da fare...scusate, torno a lavorare!  :-[
                            Ho visto solo dopo che nel frattempo Zironi aveva postato qualcos'altro... ovviamente ora leggerò, e se qualche mio rilievo sarà stato fuori luogo di fronte alle sue successive spiegazioni, me ne scuso... ribatterò, semmai, quando qualcun altro avrà partecipato alla discussione, per non asfissiare troppo il thread della mia presenza :)
                            « Ultima modifica: Martedì 30 Ott 2007, 10:35:05 da Floyd75 »
                            --- Andrea

                            *

                            Zironi
                            Gran Mogol

                            • ***
                            • Post: 623
                            • Nuovo utente
                              • Offline
                              • Mostra profilo

                              Re: Ratatouille
                              Risposta #28: Martedì 30 Ott 2007, 10:55:57
                              Tu hai detto:
                              Ah, l'amour... mi sembra tanto "effetto Dr. House": in fondo si innamora di lui quando lo vede così abile ai forneli, geniale, e quasi indifferente al suo fascino

                              ***
                              No no… lei non riesce a sfondare nel mondo della cucina (lo dice lei) e Linguini è il suo lasciapassare. Davvero non esiste altra spiegazione.

                              Poi dici che:

                              Lo stesso principio fisiologico che permetteva a Dumbo di manovrare le sue orecchie per permettergli di volare!  ;)

                              E io dico:  verissimo, anzi, ultravero. Però nell'insieme iperealistico del film mi ha dato un po' fastidio. I bambini in sala non lo capivano.

                              Inoltre aggiungi:
                              Le coincidenze!!! Ti giuro che un mio amico ha incontrato un altro nostro amico a Parigi, nello stesso ristorante, la stessa sera, senza che sapessero di essere entrambi a parigi (ed erano ristoranti un po' fuori centro, normalissimi). Questo non dimostra niente, ma le coincidenze esistono, eccomo! :)

                              E io aggiungo:
                              quest'estate a Parigi ho incontrato per caso un austriaco conosciuto una sera di un mese prima all'Havana. Capita, ma non ci vedo niente di avventuroso. Potevano pensarla meglio, credo.

                              Secondo te è un caso se il film si svolge a Parigi e la storia è in parte sovrapponibile a quella de Gli Aristogatti? Ricordi il cuoco che cucinava una certa crema? La Crema alla Crema alla Edgar. L'eredità, gli animali jazzisti…

                              « Ultima modifica: Martedì 30 Ott 2007, 10:59:22 da quiquoqua »

                              *

                              Brigitta MacBridge
                              Flagello dei mari
                              Moderatore

                              • *****
                              • Post: 4726
                              • Paperonuuuuccciooooo....
                                • Offline
                                • Mostra profilo

                                Re: Ratatouille
                                Risposta #29: Martedì 30 Ott 2007, 10:57:38
                                Saranno anche questioni fuffe, ma io rispondo...
                                E io mi accodo....
                                Sono d'accordo con le osservazioni di Floyd, e aggiungo:

                                PER CHI LEGGE: SE NON AVETE VISTO IL FILM, ATTENTI CHE CI SONO GROSSI SPOILER!!!!!

                                Citazione
                                Tutti questi interrogativi fanno parte della storia personale tra la mamma di Linguini e il cuoco, che viene omessa volutamente... non so dare risposta, ma mi sembra chiaro che la situazione sia che la mamma, per qualche suo intendo educativo, o di orgoglio, o chi sa perché, ha voluto crescere Linguini da sola, senza fargli usare scorciatoie... è un film Disney, forse c'è anche un po' del "self made man" tra i buoni sentimenti di sottofondo...
                                La madre sa perfettamente che Auguste è il padre di Linguini, è il ragazzo a non saperlo. Per quanto riguarda il testamento, non c'è motivo per cui la madre dovesse sapere della sua esistenza. È abbastanza chiaro che Renata Linguini era una vecchia fiamma di Gusteau, che non si vedevano da tempo, e che solo in punto di morte, non volendo lasciare il figliolo senza arte né parte (magari rendendosi conto che era effettivamente un po' tonto ;)), gli ha scritto la lettera da consegnare a Skinner.

                                Citazione
                                Le coincidenze!!! Ti giuro che un mio amico ha incontrato un altro nostro amico a Parigi, nello stesso ristorante, la stessa sera, senza che sapessero di essere entrambi a parigi (ed erano ristoranti un po' fuori centro, normalissimi). Questo non dimostra niente, ma le coincidenze esistono, eccomo! :)
                                In realtà non mi pare poi tanto strano. Remy e gli altri topi sono partiti dallo stesso posto, e attraverso gli stessi corsi d'acqua sono arrivati... nella stessa città! Sarebbe stato strano se fossero finiti in città diverse. Una volta che accettiamo che siano tutti a Parigi, ci sta benissimo che dopo qualche giorno si incontrino.
                                « Ultima modifica: Martedì 30 Ott 2007, 11:03:08 da Brigitta_McBridge »
                                I miei teSSSSori: http://tinyurl.com/a3ybupd

                                "You must be the change you want to see in the world" -- Gandhi

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.