Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
3 | |
3 | |
2 | |
4 | |
5 | |
2 | |
3 | |
3 | |
3 | |
5 | |
3 | |
3 | |

WALL·E

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

*

Grrodon
Flagello dei mari

  • *****
  • Post: 4053
  • Potere e Potenza!
    • Offline
    • Mostra profilo

    Re: WALL·E
    Risposta #60: Lunedì 16 Mar 2009, 15:39:03
    Direi anche certo. Lo stesso vale per Rattattattà.
    Cmq su, consolati che presto potrai sganasciarti con Shrek 12  8-)

      Re: WALL·E
      Risposta #61: Lunedì 16 Mar 2009, 15:42:34
      Porta rispetto agli adulti, giovinastro drogato.
      Shrek è sulla mia personale lista di persone/personaggi/entità che presto o tardi investirò con la macchina.

      *

      Icnarf
      Brutopiano

      • *
      • Post: 38
      • ?
        • Offline
        • Mostra profilo

        Re: WALL·E
        Risposta #62: Lunedì 16 Mar 2009, 15:59:51
        Essere adulto non deve dare la presunzione di poter criticare "giovinastri" o film intelligenti e godibilissimi ( in questo caso no purtroppo )   per tutti.
        « Ultima modifica: Lunedì 16 Mar 2009, 16:01:51 da Icnarf »
        Un giorno mi accorsi di essere un musicista, quello dopo un pollo.

          Re: WALL·E
          Risposta #63: Lunedì 16 Mar 2009, 16:04:38
          Hai ragione, Icnarf. Stavo solo scherzando, ma, per colpa mia, non hai capito una mazza.

          Devo poi amaramente constatare che quando correggi i tuoi post, essi risultano poi misteriosamente ancora più incomprensibili.
          Forse è solo un problema tecnico. Prova a cambiare tastiera.
          « Ultima modifica: Lunedì 16 Mar 2009, 16:10:32 da FV »

          *

          Grrodon
          Flagello dei mari

          • *****
          • Post: 4053
          • Potere e Potenza!
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re: WALL·E
            Risposta #64: Lunedì 16 Mar 2009, 16:28:15
            Facessimo il paio con la stroncatura anche di Ratatouille (che mi è piaciuto anche di più) potremmo flammare ancor più amabilmente visto che si tratta di quello che considero indubbiamente il miglior Pixar di sempre. da quando sarebbe la loro terza produzione deludente?

            Io ho avuto personalmente qualche riserva su Nemo, parte degli Incredibili e Cars (anche se questo non me li ha fatti mai e poi mai classificare come insufficenti, e che scherziamo?) ma mi guardo bene dall'intravedere un trend negativo in tutto questo.

              Re: WALL·E
              Risposta #65: Lunedì 16 Mar 2009, 16:52:28
              Io invece - sarà l'età galoppante - il brut trend lo vedo eccome. Intesi che siamo sempre nel campo delle opinioni-percezioni-vibrazioni e che, per fortuna, qui non si disquisisce se sia meglio Calvino o Moccia (magari accampandoci puro dei dubbi), mi sembra di avvertire nei pìxari una certa stanchezza di sentimento, diciamo così, che confida di appoggiarsi anima e corpo sul fatto tecnico e sperare che non se ne accorga nessuno.
              Per non farla troppo lunga, io direi così: se guardi in trasparenza Monsters, Toys o Nemo ci vedi sotto un pensiero potente. Per esempio (Monsters) che la paura può funzionare a far girare il mondo, ma che la gioia funziona di più e di più meglio. O, se preferisci, che l'alternativa al petrolio non è il nucleare, ma il solare - e non guardarmi così, Grrò, ché io ce l'ho visto quel sottotesto lì.
              Oppure (Toys) che ci vuole sempre qualcuno che ti guardi dal di fuori per dirti chi sei veramente. E che se tu ti credi un trapezista e invece sei un onesto giocoliere, alla fine essere giocoliere non è tanto male.
              O anche (Nemo) che per salvare tuo figlio, unico superstite del massacro di un serial killer e successivamente rapito dagli alieni per farne un fenomeno da baraccone, tu, padre, devi superare le tue crisi di panico facendoti per di più aiutare da una disabile.
              Insomma, quante storie vere (adulte, mi vien da dire, e già l'intestino mi s'auto-intorcina per l'uso di quell'odioso aggettivo) ne vengono fuori?
              Gl'Incredìbbi e le Macchinine per me non arrivano a quelle letture lì. Siamo né più né meno che nei pressi del logoro Viaggio dell'Eroe. Storielline che sai già come vanno a parare. Lo sai che basta che li guardi un po' in faccia. Poi, le minchiatine ci sono, ci mancherebbe. Vorrei anche vedere.
              Quanto a Ratatatatatà, Zironi ha già scritto su questo forum cose intelligenti che non potrei che confermare. Diciamo così: un film sbagliato.
              Wall-E mi ha fatto addormentare. Che ti devo dire? Sarà un problema di serotonina, visto che tu mi dici che è un capolavoro e io sai quanto mi fidi di te.
              Ma dormivo, eh?
              Russare, perfino.

              *

              Brigitta MacBridge
              Flagello dei mari
              Moderatore

              • *****
              • Post: 4727
              • Paperonuuuuccciooooo....
                • Offline
                • Mostra profilo

                Re: WALL·E
                Risposta #66: Lunedì 16 Mar 2009, 17:01:50
                Per esempio (Monsters) che la paura può funzionare a far girare il mondo, ma che la gioia funziona di più e di più meglio. O, se preferisci, che l'alternativa al petrolio non è il nucleare, ma il solare - e non guardarmi così, Grrò, ché io ce l'ho visto quel sottotesto lì.
                Oppure (Toys) che ci vuole sempre qualcuno che ti guardi dal di fuori per dirti chi sei veramente. E che se tu ti credi un trapezista e invece sei un onesto giocoliere, alla fine essere giocoliere non è tanto male.
                O anche (Nemo) che per salvare tuo figlio, unico superstite del massacro di un serial killer e successivamente rapito dagli alieni per farne un fenomeno da baraccone, tu, padre, devi superare le tue crisi di panico facendoti per di più aiutare da una disabile.
                Hai dimenticato A Bug's Life, che è il film che in assoluto, più di ogni altro, mi ha fatto capire perché la democrazia è più forte della dittatura, perché non dobbiamo accettare le ingiustizie anche se ad imporcele è qualcuno più grosso di noi, perché non è assurdo sperare che alla fine vincano i buoni :)
                I miei teSSSSori: http://tinyurl.com/a3ybupd

                "You must be the change you want to see in the world" -- Gandhi

                  Re: WALL·E
                  Risposta #67: Lunedì 16 Mar 2009, 17:14:46
                  Giusto, Brigitta. Qui siamo in piena poetica Disney.
                  Il macchinino rosso di Cars, invece, a me mi veniva voglia di prenderlo a calci nel tubo di scappamento e di scartavetrargli la fiancata.
                  Ma scherziamo? Fai il coglione tutta la vita e poi mi vieni a raccontare che ti sei redento tutto damblè? Quella strada te la faccio ri-asfaltare altre tre volte. E poi forse ne riparliamo. Sennò, troppo comodo, bello.

                  *

                  Grrodon
                  Flagello dei mari

                  • *****
                  • Post: 4053
                  • Potere e Potenza!
                    • Offline
                    • Mostra profilo

                    Re: WALL·E
                    Risposta #68: Lunedì 16 Mar 2009, 17:15:32
                    Io ti dico solo che Rat di quei sottotesti lì ne ha. E in abbondanza. Basta guardare il finale in cui esplodono.

                    *

                    Icnarf
                    Brutopiano

                    • *
                    • Post: 38
                    • ?
                      • Offline
                      • Mostra profilo

                      Re: WALL·E
                      Risposta #69: Lunedì 16 Mar 2009, 17:29:04
                      F ecco perchè non hai capito wall-e o rattatatà, non comprendi neanche i miei post. Se ti sei addormentato i casi sono: erano le 4 di notte, eri ubriaco, sei una di quelle persone che i film senza i dialoghi non riesce a vederli (un pò come i libri senza figure cit.).

                      Cosa c'è da capire in wall-e?

                      Siamo entrati in un'epoca dove viviamo quasi in simbiosi con le macchine, ancora non sofisticati robottini ma quasi; ormai è tutto così facile, e la maggiorparte degli umani invece di approfittarne per godersi meglio la vita resta davanti ad uno schermo (pc, tv...) mangiando cibi grassi ed inutili.

                      Cosa succede nel film?

                      Ad aiutare l'umanità è un robot, un essere ben lungi dall'avere una personalità in teoria, ma ce l'ha e farà riscoprire agli uomini le loro radici sepolte dal grasso e dal tedio.

                      Se ce l'ha fatta un robot figuriamoci chi è di carne ed ossa, è questo il messaggio di base che in teoria dovrebbe spingere tutti ad alzarsi dalle poltrone, andare all'aria aperta e Vivere...

                      ma qualcuno si è addormentato...
                      Un giorno mi accorsi di essere un musicista, quello dopo un pollo.

                        Re: WALL·E
                        Risposta #70: Lunedì 16 Mar 2009, 17:53:06
                        Icnarf, mi piacerebbe tanto risponderti come se tu fossi normale. Mi piacerebbe farti capire che se uno non la pensa come te o non ha i tuoi stessi gusti non è né ubriaco né scemo. Semplicemente, ha sensibilità diverse dalle tue.
                        Mi piacerebbe esortarti a leggere con più attenzione quello che ho scritto. Sicuramente non saresti d'accordo - del resto, mia intenzione non è (come forse piace fare a te) convincere il prossimo che le sue idee sono sbagliate e le mie giuste, ma solo confrontarsi - ma forse capiresti un po' di più.
                        Poi - ecco, sì, questo proprio mi piacerebbe farlo - vorrei insegnarti un po' di educazione, ché mi pare che quando nella tua famiglia l'hanno spiegata tu eri distratta o forse assente. Tipo: Icnarf (oh, un nome scritto al contrario! Che roba originale!) non sta bene dare dell'ubriaco a qualcuno che hai visto sì e no due volte, che non sai che cosa ha fatto e che cosa non ha fatto in vita sua, quali libri può aver letto e quanti film può aver visto nel mentre che tu magari neppure eri nata, e che quindi dargli del pirla che non capisce un cartone animato se non ci sono i dialoghi è vagamente offensivo (del resto, non è la prima volta che ti diverti a offendermi, ma non fa niente, giacché se io fossi te probabilmente non avrei niente di meglio da fare nei lunghi pomeriggi che offendere gente che non conosco).
                        Ecco, vorrei dirti tutte queste cose, Icnarf. E anche di più. Ma siccome mi rendo conto che si tratta di concetti troppo difficili da capire per un cervellino poco propenso al ragionamento come il tuo, ti esorto semplicemente ad andare a cagare.
                        Eventualmente, fammi sapere se poi hai seguito il consiglio.
                        Un caro saluto.

                        *

                        Paperinika
                        Imperatore della Calidornia
                        Moderatore

                        • ******
                        • Post: 10341
                          • Offline
                          • Mostra profilo

                          Re: WALL·E
                          Risposta #71: Lunedì 16 Mar 2009, 18:05:55
                          Ma perchè scaldarsi tanto? Il mondo è bello perchè è vario, suvvia. Evidentemente Fausto non ne ha "percepito l'essenza" (scusa la presunzione)... perchè l'essenza c'è, o almeno, imho c'è. Ed è appunto l'esortazione a non abbandonarsi alle macchine, ma a vivere pienamente la vita, piuttosto che a sopravvivere. Ed è un messaggio non da poco. Aggiungiamoci poi che tutto avviene grazie ad un robot desideroso di compagnia e amore... per me è un film magnifico. E, lo ammetto, quando l'ho visto la prima volta avevo le lacrime agli occhi. Cosa mai successami prima per un film. Sono troppo sensibile? A voi giudicare...
                          Certo, si può benissimo dire che il film non è piaciuto, può succedere, ma non dimentichiamoci di una cosa chiamata soggettività (a me Ratatouille non dice niente di niente...).

                          E dopo questo mio intervento forse poco opportuno, lascio libero il campo. :)
                          « Ultima modifica: Lunedì 16 Mar 2009, 18:07:22 da Paperinika »

                          *

                          FV
                          --
                             (1)

                             (1)
                            Re: WALL·E
                            Risposta #72: Lunedì 16 Mar 2009, 18:23:15
                            Io l'"essenza" l'ho percepita, eccome. Andiamo, non c'è mica bisogno di essere Goffredo Fofi per capire il messaggio di Wall-E. Posso però dire che si tratta di un concetto già visto e espresso più volte e in modo ben più profondo e, se mi si passa il termine, sincero? Questa è solo la mia idea. Non credo che tu, Paperinika, sia ubriaca o limitata o stupida se invece sei stata colpita da ciò che invece a me non ha detto niente di niente.
                            Questa, gente, dovrebbe essere l'ABC (anzi, solo l'AB) di una civile discussione in cui ciascuno esprime la propria opinione senza prevaricare. Non mi sono nemmeno scaldato. È che passare da scemo per bocca di una tizia che viene qui solo per offendere e non reagire non è cosa per me.

                            *

                            Icnarf
                            Brutopiano

                            • *
                            • Post: 38
                            • ?
                              • Offline
                              • Mostra profilo

                              Re: WALL·E
                              Risposta #73: Lunedì 16 Mar 2009, 18:40:18
                              Io non sono una tizia, volevo farti capire il messaggio del film, ma tu continui ad offendere e bisogna essere davvero frustrati pur avendo un lavoro passare per i forum come fai tu solo per creare polemiche, smerdando un film del genere credevi davvero che l'avresti passata liscia? Lo sai meglio di me perchè lo hai fatto, volevi alzare il polverone.

                              Paperinika ha ripetuto quello che ho scritto io in precedenza, forse per farti capire meglio...

                              L'hai capito cosa penso del tuo giudizio e della tua di "essenza" quindi dato che non sarai certo tu a farmi cambiare idea risparmiati il tizia e torna nella tua tana a far riposare la tua lingua biforcuta.  

                              Io mi ero immaginata chi si sarebbe potuto addormentare davanti a wall-e ma non immaginavo minimamente di aggiungere uno sceneggiatore del Topolino alla lista...



                              Un giorno mi accorsi di essere un musicista, quello dopo un pollo.

                                Re: WALL·E
                                Risposta #74: Lunedì 16 Mar 2009, 18:47:14
                                Caso mai ce ne fosse ulteriore bisogno, credo che sia chiaro che tu hai grossi problemi e provo sincera pena per te.
                                Giusto per puntualizzare, mi hai dato dell'ubriaco e hai detto che non capisco un cartone se non ci sono dialoghi. Io avevo semplicemente espresso il mio parere. Niente polveroni e niente polemiche, soprattutto con una tizia come te.
                                Mi fai uno stracazzo di favore? Smetti di rompermi le palle e rintanati tu nel tuo mondo malato.
                                E fatti aiutare.

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.