Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
2 | |
4 | |
5 | |
2 | |
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |
2 | |
3 | |
2 | |
3 | |

La Bella Addormentata nel Bosco

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Bramo
Dittatore di Saturno

  • *****
  • Post: 2986
  • Sognatore incallito
    • Offline
    • Mostra profilo

    Re: La Bella Addormentata nel Bosco - 50° Anniversario
    Risposta #15: Lunedì 17 Nov 2008, 23:46:41
    Avendo ricevuto in regalo questa nuova edizione in dvd ho potuto finalmente vedere questo Classico che non avevo ancora avuto la fortuna di visionare e gustarmi, e di godermi i contenuti speciali. Partiamo dal film.

    E’ una delle “17 perle” come le chiamava il volume Fantastico Walt, cioè uno dei 17 lungometraggi d’animazione prodotti mentre Disney era ancora in vita e aveva supervisionato la lavorazione. E’ un bel film, mi è piaciuto davvero, e al contrario di cose varie che ho letto per la Rete, anche per la trama in sé. Ho visto che viene definita a tratti banale e con alcuni punti non convincenti, ma in realtà per quanto non sia il massimo dell’originalità (i contenuti speciali stessi sminuiscono, ricordando che non c’è uno svolgimento tanto dissimile da Bianceneve e Cenerentola) la storie offre tanti spunti interessanti. Il personaggio di Malefica, che fin da quando appare non manca di affascinare lo spettatore per la sua freddezza e per il taglio della voce a mio parere reso molto bene anche nel doppiaggio italiano. E che diventa il motore della storia, con una maledizione che scaturisce non da un desiderio particolare per conseguire e ottenere il quale il cattivo di turno si adopera (penso all’essere la più bella del reame, o a far sposare le proprie figlie col principe, o a ottenere il trono o una lampada magica) ma per pura e semplice vendetta. In questo modo vediamo poi la magia bianca che cerca di rimediare almeno in parte al terribile incantesimo di Malefica, e qui si iniziano a conoscere le tre fate buone Flora, Fauna e Serenella, personaggi su cui di primo acchito non avrei scommesso niente e che invece si rivelano parte attiva e integrante del film, dimostrandosi molto dolci e divertenti in molte scene. Il Principe Filippo non è molto dissimile da vari altri principi classici, ma forse fa di più dal punto d vista attivo rispetto ad altri “colleghi”, e mi riferisco ovviamente soprattutto al finale in cui lotto con Malefica-drago, in una scena dal forte impatto visivo che mi ha molto colpito. Buonissimi personaggi (comici) anche i due re, che nel siparietto in cui discutono sul matrimonio dei due giovani regalano uno spassoso momento di break dagli oscuri avvenimenti della pellicola, insieme al divertente menestrello che fa da contorno alla scena.
    Se a questo sommiamo che la scena in cui Aurora-Rosaspina è nel bosco a parlare con gli animali, cantando la sua canzone, e incontra il principe dei suoi sogni è magistrale e una delle mie preferite del film e di molti film d’animazione, che le scene con le tre fate che si comportano da umane sono spassose e che è di forte impatto (oltre allo scontro col drago) anche la scena – verde – in cui Aurora si punge con l’arcolaio, posso ben dire che la trama di questo film è tutt’altro che deludente o banale.
    Per le musiche, be’ sono tratte dall’omonimo balletto e sono meravigliose, e “Once upon a time” è invece un discorso a sé e mi piace tantissimo, sia in originale che in italiano, molto romantica e dolce.
    Per la qualità del disegno/animazione…be’, a bocca aperta. Disegni curatissimi, nel dettaglio, una stilizzazione portata agli eccessi (che mi ha ricordato il futuro Hercules, anche se in dose minore) e con questi tratti gotici che ben si adattano alla vicenda e al tempo in cui è ambientata, il Medioevo. I fondali sono perfetti, sfondi che non si limitano a “far da sfondo” all’azione e ai personaggi, ma che sono vere e proprie opere d’arte, e i personaggi dal canto loro si amalgamano bene al tutto. Qualitativamente penso di poter dire che è perfetto.
    Insomma, sono stato pienamente soddisfatto da questo Classico, uno dei più rappresentativi di tutta la serie (qualunque sia il numero preciso di cui è composta)

    Ma anche quest’edizione Platinum per il 50esimo anniversario del film mi ha appagato, e non di poco. 2 dischi che comprendono cose molto interessanti. Ma andiamo con ordine.
    Il Disco 1 di interessante contiene i commenti audio a cura di John Lasseter, Andreas Deja (che ormai c’è sempre nei dvd della Disney) e Leonard Maltin, ma non ho ancora avuto tempo di ascoltarli tutti, li ho solo sbirciati per i primi minuti del film, ma sicuramente sono molto utili vedendo questi nomi che hanno sempre molto da dire; il video di Emily Osment stravolge a ritmo di simil-rock giovanile la canzone di Aurora, mente cercano di esserle più fedeli nella versione italiana Lola Ponce e Giò Di Tonno, in quello che però non è propriamente un video musicale, ma un collage di interviste ai due cantanti con parti in cui cantano…si poteva fare di meglio, ma vabbè. Utile sapere la storia di Tchaikowsky, anche se per il momento non l’ho guardato, mi è sembrato inutile e che c’entrasse poco quel “Grand Canyon”.
    Il Disco 2 presenta il Making Of, e lì sì che si ragiona: un’oretta circa in cui gli animatori, i doppiatori, i disegnatori che hanno lavorato alla Bella Addormentata hanno parlato di vari aspetti legati alla produzione del film, ai voleri di Walt, allo spirito con cui voleva condurre questo progetto ecc, molte informazioni utili che servono sempre a contestualizzare il film e a inquadrarlo nel momento in cui è stato creato. Interessante sapere che molto dipendeva da questo Eyvind Earle, con uno stile molto particolare (che come ho scritto sopra a me piace molto), che non sempre vedeva le sue opioni ben accolte dal resto dello staff e a cui però Walt aveva dato carta bianca. Quindi è stato bello avere anche un breve documentario sulla vita di questo artista particolare.
    Belli gli storyboard con l’inizio alternativo, e altrettanto belle le canzoni eliminate, abbastanza interessante il confronto tra le scene finite e gli storyboard.
    Un’idea interessante è stato il documentario che narrasse del Castello della Bella Addormentata come attrazione di Disneyland e delle sue vicissitudini e di tutti gli accorgimenti usati per comporre il suo interno. Bella anche la ricostruzione digitale fatta per il dvd. Belle come sempre le gallerie artistiche, qui più vaste del solito e divise per sezioni (una anche sulle locandine).
    Infine molto interessanti la retrospettiva sulla Sequenza 8 (cioè su una della mie scene preferite, quella dove Aurora incontra Filippo) in cui si mostrano le idee e le difficoltà incontrate per realizzarla al meglio, le linee guida in live action fatte perché gli animatori riuscissero a fare unj lavoro realistico e il documentario “4 artisti disegnano un albero” presentato da Walt Disney, in cui 4 disegnatori (tra cui Earle) vanno a disegnare un albero, e si mostra come ciascuno disegni lo stesso albero in modi diversi l’uno dall’altro, prendendo un particolare piuttosto che un altro e enfatizzandolo, osservandone la sua essenza piuttosto che l’apparenza e così via. E Walt presenta e chiude con competenza, amore e grazia, come sempre sapeva fare. Un contributo atipico e interessante.

    In conclusione, sono rimasto più che soddisfatto da questa edizione dvd che si presenta pure bene fin dalla copertina molto molto d’effetto.  

    *

    alec
    Dittatore di Saturno

    • *****
    • Post: 3884
    • Novellino
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re: La Bella Addormentata nel Bosco - 50° Anniversario
      Risposta #16: Sabato 14 Mar 2009, 23:49:40
      Comprato oggi a 19,50 euro.  Per me, dal punto di vista grafico-crom atico, il miglior Disney di sempre...capirai, ci ha lavorato anche l'immenso Tom Oreb!  Speriamo non facciano mai un sequel...
      Unico appunto: la trama è deboluccia, ma dinanzi a tanto splendore è solo un dettaglio.

      *

      Grrodon
      Flagello dei mari

      • *****
      • Post: 4041
      • Potere e Potenza!
        • Offline
        • Mostra profilo

        Re: La Bella Addormentata nel Bosco - 50° Anniversario
        Risposta #17: Sabato 14 Mar 2009, 23:58:05
        I sequel non li fanno più.
        Tu piuttosto, tanto bravo a tirare fuori argomenti a random sull'animazione classica, quanto assolutamente ignorante della situazione attuale.
        Trilli Pixar, bah.

        E c'era già un thread sulla Bella Addormentata.
        « Ultima modifica: Sabato 14 Mar 2009, 23:59:16 da Grrodon »

        *

        alec
        Dittatore di Saturno

        • *****
        • Post: 3884
        • Novellino
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re: La Bella Addormentata nel Bosco
          Risposta #18: Sabato 4 Apr 2009, 00:54:01
          L'animazione classica E' la Disney.  Quanto al 3d, ho già detto altrove che considero molto valido solo "Ratatouille" (per ora!) sperando che realizzino altri film interessanti con questa tecnica.

          *

          Duck Fener
          Dittatore di Saturno

          • *****
          • Post: 3558
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re: La Bella Addormentata nel Bosco
            Risposta #19: Sabato 4 Apr 2009, 15:03:39
            L'animazione classica E' la Disney.  Quanto al 3d, ho già detto altrove che considero molto valido solo "Ratatouille" (per ora!) .

            Non sarebbe questa la sede appropiata, ma comunque: non puoi dire che l'accoppiata Disney/Pixar non abbia sfornato dei veri e propri capolavori, che solamente al livello di grafica non sono compatibili con i classici, ma in quanto a trama e sceneggiatura si, sono degni di essere affiancati a Pinocchio, Cenerentola e a tutti quei meravigliosi classici.
            Hai mai visto Toy Story? O A bug's life? (al contrario di molti lo trovo bello) O Alla ricerca di Nemo (altro film abbastanza bistrattato)? Wall-e?
            Ovviamente tutto IMHO.

            Il mio canale... addirittura ci metto la faccia!: https://www.youtube.com/channel/UCBsX4YXAsD3W0LjrjN8JvEQ

            *

            alec
            Dittatore di Saturno

            • *****
            • Post: 3884
            • Novellino
              • Offline
              • Mostra profilo

              Re: La Bella Addormentata nel Bosco
              Risposta #20: Domenica 5 Apr 2009, 21:53:25
              Sono molto legato al DISEGNO animato (cioè al 2d), quindi apprezzo l'animazione 3d solo quando la trovo davvero strepitosa: altrove, mi è parso opportuno tessere le lodi de" L'Era glaciale 1 e 2" (che non è Disney) del grande "Ratatouille" e di quel poco che ho potuto vedere nel trailer di "Bolt" (quindi per quest'ultimo non posso esprimere pareri sul soggetto).  Considero il 3d una forma d'arte ben separata, e non un'alternativa alll'animazione tradizionale.  Certo, se hai cinque anni sarà naturale associare il nome Disney a "Toy Story o "A bug's life"; se però sei cresciuto con "Gli Aristogatti", "Robin Hood", "Red e Toby" (senza contare le riedizioni dei vecchi "Pinocchio", " La bella addormentata" ed i sempre presenti short classici) per te Walt è quello, e lo ritrovi In "Koda", "Hercules" etc. Tutto sommato, anche ai primi cartoons occorse quasi un trentennio per affermarsi compleamente, e lo fecero, guarda caso, con un topo  che inizialmente doveva chiamarsi Mortimer.  Per ora, secondo il mio modestissimo parere, di capolavori in 3d ce ne sono pochini. Quanto "Alla ricerca di Nemo", mi è sembrato un buon film.  Sai com'è: se la critica lo stronca, come ha fatto (sbagliando) con "Taron" e "Mucche alla riscossa", poi l'etichetta di flop non giela leva più nessuno.
              « Ultima modifica: Domenica 5 Apr 2009, 22:05:46 da alec »

               

              Dati personali, cookies e GDPR

              Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

              Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

              Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.