Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
3 | |
2 | |
3 | |
4 | |
4 | |
3 | |
4 | |
3 | |
4 | |
3 | |
5 | |
3 | |

53. Frozen - Il Regno di Ghiaccio

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

*

Tigrotta
Gran Mogol

  • ***
  • Post: 547
  • The wonderful thing about Tiggers...
    • Offline
    • Mostra profilo

    Re: 53. Frozen - Il Regno di Ghiaccio
    Risposta #30: Domenica 29 Dic 2013, 00:06:11
    SPOILER
    Questo è un film che ti conquista sempre di più ad ogni visione che passa. Se la prima volta, infatti, pur avendo apprezzato moltissimo film, canzoni e personaggi, avevo ancora qualche perplessità sulla distribuzione poco bilanciata delle canzoni fra prima e seconda parte, e su qualche altro elemento della trama (il finale un po' troppo veloce, ecc...), rivedendolo con gli amici del Sollazzo devo dire che questi piccoli dubbi si sono sciolti come neve al sole. Quel che colpisce di più, ovviamente, sono i personaggi di Anna ed Elsa, due gioielli in quanto animazione e caratterizzazione. Davvero molto bello il rapporto fra le due, anche se devo dire che il tema dell'amore fra fratelli mi piace di più come è trattato in Koda, fratello orso. Anche gli altri personaggi sono ottimi, dal buffo Kristoff, al tenero Olaf, passando per Hans il cui doppio gioco non mi ha infastidito per nulla, anzi l'ho trovata una ventata di novità, e inoltre a mio avviso fa un effetto ben diverso del colpo di scena Re Candito/Turbo, quello era "semplicemente" inaspettato, questo è un vero e proprio pugno allo stomaco che stuzzica maggiormente la visione. Le canzoni neanche a dirlo sono bellissime, penso che sia il musical Disney migliore da molti anni a questa parte, mi sono piaciute tutte, perfino la tanto criticata canzone di Olaf. E vogliamo parlare di For the first time in forever e Let it go? Che coreografie! Che interpretazioni! Mi dispiace solo che l'adattamento italiano abbia appiattito un po' i testi, anche se devo dire che in passato abbiamo visto di peggio. Spero che i Lopez facciano altri musical per la Disney, sono i degni successori di Alan Menken.

    Va beh, insomma, non si può dire che il film non mi sia piaciuto. Se i WDAS continuano su questa strada direi che siamo a cavallo. :)
    « Ultima modifica: Domenica 29 Dic 2013, 00:09:00 da Tigrotta »
    Tata a te, tata per ora! (Tigro)

    *

    Virginbell
    Ombronauta

    • ****
    • Post: 992
    • Aveva gli occhi splendenti come stelle
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re: 53. Frozen - Il Regno di Ghiaccio
      Risposta #31: Domenica 29 Dic 2013, 01:18:19
      Nella versione originale le canzoni hanno un effetto molto più potente, basti pensare a Frozen Hearts, For the first time forever, Let it go... I duetti tra Anna ed Elsa sono ancor più da brivido!
      So che non sarei la più indicata a dirlo dal momento che sono una ragazza, ma quando Elsa lancia il pettine, si scioglie i capelli e si fa comparire quel vestito di ghiaccio credo mi sia caduta la mandibola per terra... E' perfetta sotto tutti i punti di vista [smiley=santaSmile.gif]
      « Ultima modifica: Domenica 29 Dic 2013, 01:18:57 da andromeda »

      *

      Gladstone
      Diabolico Vendicatore
         (1)

      • ****
      • Post: 1557
      • Edizione straordinaria! L'Eco del Mondo!
        • Offline
        • Mostra profilo
         (1)
        Re: 53. Frozen - Il Regno di Ghiaccio
        Risposta #32: Domenica 29 Dic 2013, 12:19:33
        Segnalo l'ennesimo articolo che sbandiera la "rivoluzione" femminista in casa Disney: http://marilyn.corriere.it/2013/12/28/frozen-le-eroine-disney-senza-principe-azzurro/
        Homo viator

        Omnia tempus habent, et momentum suum cuique negotio sub caelo

        *

        Virginbell
        Ombronauta
           (1)

        • ****
        • Post: 992
        • Aveva gli occhi splendenti come stelle
          • Offline
          • Mostra profilo
           (1)
          Re: 53. Frozen - Il Regno di Ghiaccio
          Risposta #33: Domenica 29 Dic 2013, 14:15:59
          Beh, questa rivoluzione era già evidente da molto... Ora che ci penso avrebbe potuto citare anche Il Pianeta del Tesoro in cui il comandante della nave è una donna ;)

          *

          Mark
          Cugino di Alf

          • ****
          • Post: 1046
          • Esperto animazione disneyana
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re: 53. Frozen - Il Regno di Ghiaccio
            Risposta #34: Lunedì 30 Dic 2013, 13:48:17
            Visto ieri. La verità: mi ha un po' deluso.

            La storie è bella, davvero, ma (forse è una mia sensazione), il racconto in sé mi sembrava senz'anima, non scaldava i cuori (evitate doppi sensi sul termine "scaldare") come i vecchi classici.

            Insomma, aveva molte carte in regola, eppure il risultato secondo me è deludente.

            Riguardo le critiche, il cattivo è il peggior aborto di villain mai visto in un film Disney. Tanto valeva rinunciare alla figura del cattivo come in Koda fratello orso, anziché trovare giusto qualcuno a cui affibbiare l'etichetta di "cattivo del film". Fino al volta faccia non c'è un segnale che lasci presagire che uomo è in realtà Hans (anzi, quasi lo stimi per come sembra avere a cuore Anna e la povera gente, tanto che regala anche le coperte del castello). Sembra quasi che a metà film, abbiano deciso di farne il cattivo, incurandosene di quanto avevano scritto e disegnato fino a quel momento. E non mi venite a dire che recitava bene la parte del principe premuroso: Scar era straordinariamente falso e subdolo, Hans è proprio convinto.

            Riguardo il povero Kristoff, qualcuno (e se non ho visto male sono tra l'altro le donzelle del forum) lamentano che non fa niente e che Anna si salva da sola. E meno male. E finalmente finisce 'sta storia che deve essere il cavaliere a salvare la povera donzella.  Questa è una delle poche volte che riscontro nella Disney un'effettiva emancipazione. Se la prossima volta la principessa oltre a salvarsi da sola salverà anche il suo bello, ci saremo finalmente lasciati alle spalle la disastrosa eredità della letteratura medievale che dipingeva le donne come povere inette in attesa del cavaliere "faccio tutto io".

            Un'ultima parola per le canzoni. Io sono un fan del musical, ed è difficile che dica che ci sono troppe canzoni. A differenza di quello che hanno detto altri, per me il problema non è la quantità ma la qualità. Esci dal cinema e non ricordi una canzone. Se la musica non ti entra nelle orecchie, se non ti ritrovi a muoverti sulla poltrona del cinema a ritmo come un deficiente, se non canticchi la canzone all'uscita, vuol dire che le canzoni non sono riuscite. Sinceramente, salvo solo quella dei Troll.

            *

            Grrodon
            Flagello dei mari
               (4)

            • *****
            • Post: 4041
            • Potere e Potenza!
              • Offline
              • Mostra profilo
               (4)
              Re: 53. Frozen - Il Regno di Ghiaccio
              Risposta #35: Lunedì 30 Dic 2013, 14:17:14
              Se non ti ha esaltato roba come Let It Go, mi sa che il problema è più tuo che del film. Ha letteralmente conquistato il pubblico con la sua potenza. Magari riascolta la colonna sonora in lingua originale, probabilmente a non averti toccato il cuore è stato l'adattamento italiano.

              *

              Virginbell
              Ombronauta
                 (2)

              • ****
              • Post: 992
              • Aveva gli occhi splendenti come stelle
                • Offline
                • Mostra profilo
                 (2)
                Re: 53. Frozen - Il Regno di Ghiaccio
                Risposta #36: Lunedì 30 Dic 2013, 14:37:44

                Riguardo le critiche, il cattivo è il peggior aborto di villain mai visto in un film Disney. Tanto valeva rinunciare alla figura del cattivo come in Koda fratello orso, anziché trovare giusto qualcuno a cui affibbiare l'etichetta di "cattivo del film". Fino al volta faccia non c'è un segnale che lasci presagire che uomo è in realtà Hans (anzi, quasi lo stimi per come sembra avere a cuore Anna e la povera gente, tanto che regala anche le coperte del castello). Sembra quasi che a metà film, abbiano deciso di farne il cattivo, incurandosene di quanto avevano scritto e disegnato fino a quel momento. E non mi venite a dire che recitava bene la parte del principe premuroso: Scar era straordinariamente falso e subdolo, Hans è proprio convinto.

                Riguardo il povero Kristoff, qualcuno (e se non ho visto male sono tra l'altro le donzelle del forum) lamentano che non fa niente e che Anna si salva da sola. E meno male. E finalmente finisce 'sta storia che deve essere il cavaliere a salvare la povera donzella.  Questa è una delle poche volte che riscontro nella Disney un'effettiva emancipazione. Se la prossima volta la principessa oltre a salvarsi da sola salverà anche il suo bello, ci saremo finalmente lasciati alle spalle la disastrosa eredità della letteratura medievale che dipingeva le donne come povere inette in attesa del cavaliere "faccio tutto io".

                Un'ultima parola per le canzoni. Io sono un fan del musical, ed è difficile che dica che ci sono troppe canzoni. A differenza di quello che hanno detto altri, per me il problema non è la quantità ma la qualità. Esci dal cinema e non ricordi una canzone. Se la musica non ti entra nelle orecchie, se non ti ritrovi a muoverti sulla poltrona del cinema a ritmo come un deficiente, se non canticchi la canzone all'uscita, vuol dire che le canzoni non sono riuscite. Sinceramente, salvo solo quella dei Troll.

                Per la musica sono totalmente in disaccordo: nel mio caso le canzoni mi sono entrate in testa subito e non faccio altro che canticchiarmente e cercarle su you tube (e detto da una  che non ha molta simpatia per i musical...) mentre nel caso di Rapunzel per quanto fossero ben fatte le ho scordate subito! :P
                Mi rendo conto che il mio commento su Hans come ottimo attore potrebbe suonare un po' superficiale in realtà, ma proprio non mi sono data altra spiegazione su di un fulmine così a ciel sereno! Forse volevano capovolgere la figura del cattivo con i controcoglioni (scusatemi il termine ma ci stava) facendolo interpretare da un insospettabile, uno molto vicino alle nostre protagoniste, spiazzare insomma dal momento che nei Classici in generale si sa già dall'inizio chi è l'antagonista...
                Kristoff la sua parte la fa e non trovo che in ogni film sia l'eroe maschile a salvare l'amata in difficoltà bensì il contrario, basti pensare a Pocahontas, Mulan, Belle, Rapunzel...
                Non avevo affatto aspettative particolari per Frozen, bastava solo che mi intrattenesse durante una serata in cui ero abbastanza giù di corda ma, nonostante le sue indubbie lacune, mi ha stregata [smiley=other_witch.gif]
                « Ultima modifica: Lunedì 30 Dic 2013, 14:44:44 da andromeda »

                *

                Duck Fener
                Dittatore di Saturno
                   (3)

                • *****
                • Post: 3554
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                   (3)
                  Re: 53. Frozen - Il Regno di Ghiaccio
                  Risposta #37: Lunedì 30 Dic 2013, 15:30:52
                  Voglio dire anche io qualcosina, senza consumare troppe parole.
                  Ero esaltatissimo le settimane prima di questo film, ho rivisto la sequenza di Let it go 5/6 volte, ho ascoltato la canzone all'infinito imparando a memoria il testo originale e mi son dovuto controllare per non rovinarmi altre sequenze.
                  E dunque? Beh, a mente fredda i difetti che tutti dicono anche io li ho visti, ma porca miseria, chissenefrega! Questo è un film d'altri tempi per la sua serietà, potenza, epicità, magniloquenza (per riprendere un termine di Bramo che mi pare davvero azzeccato).
                  In una epoca in cui domina la superficialità e l'intrattenimento spicciolo, fa piacere vedere come i cartoni animati siano superiori per intenti, idee, fantasia e messaggi al 90% dei live action destinati agli adulti, e la Disney è tornata a essere la leader in questo.
                  Le emozioni che Elsa mi ha dato cantando su quel picco, o nel duetto tra le due protagoniste nel castello, sono di una intensità che nessun film dal vero ultimamente mi ha dato.

                  E dunque, ripeto, al diavolo i difetti. E' un film che strega, con una Disney all'apice di quel percorso emotivo che è iniziato con La principessa e il ranocchio. Straccia Rapunzel di molto sotto questo punto di vista, anche se comunque resta il mio preferito per via di lei e di alcuni momenti clou.

                  Due considerazioni adesso. Una riguarda le canzoni e i rapporti tra personaggi/scorrere del tempo, due cose di cui tutti ci lamentiamo.
                  Tutti sappiamo che le canzoni nei musical sono usate come mezzo per far scorrere situazioni/passaggi psicologici che necessiterebbero di ore di approfondimento. Ebbene, penso che questo sia il film che più di tutti utilizza questo strumento, la narrazione metaforica via songs è stata usata più che mai. E a questo punto viene da chiedermi se il problema è tutto italiano, dato che i commenti esteri sono sempre e solo entusiasti. In effetti il testo americano della reprise di For the first time in forever è di una cosa, quello italiano un altro...

                  L'altra riguarda il doppiaggio. Tutti temevano Serena Rossi, ebbene secondo me è stata la piu' brava di tutte, con un recitato solo in qualche frasetta sparsa non proprio ottimo, per il resto bravissima! Ci ha messo quasi la stessa passione di Laura Chiatti!

                  Il mio canale... addirittura ci metto la faccia!: https://www.youtube.com/channel/UCBsX4YXAsD3W0LjrjN8JvEQ

                    Re: 53. Frozen - Il Regno di Ghiaccio
                    Risposta #38: Lunedì 30 Dic 2013, 15:46:48
                    Un'ultima parola per le canzoni. Io sono un fan del musical, ed è difficile che dica che ci sono troppe canzoni. A differenza di quello che hanno detto altri, per me il problema non è la quantità ma la qualità. Esci dal cinema e non ricordi una canzone. Se la musica non ti entra nelle orecchie, se non ti ritrovi a muoverti sulla poltrona del cinema a ritmo come un deficiente, se non canticchi la canzone all'uscita, vuol dire che le canzoni non sono riuscite. Sinceramente, salvo solo quella dei Troll.
                    Mi tocca quotare Grrodon. Le canzoni sono probabilmente uno dei punti inattacabili del film, roba che così bella non si sentiva, IMHO, dai tempi di Mulan, e forse del Gobbo. Dammi retta, se puoi riguardalo, perché a me la seconda volta è piaciuto il doppio della prima, e la terza il doppio della seconda. I difetti si attenuano parecchio, è un film che va "cucinato lento".

                    Comunque, ero anch'io uno tra quelli che consideravano Kristoff un po' inutile sul finale (e non sono una donzella :P), ma ammetto che comincio ad apprezzare questo aspetto che molti di voi sottolineano. Non mi fa impazzire, ma lo apprezzo.

                    Infine, concordo molto con le parole di Duck Fener qui sopra. Un pensiero molto affine al mio. Oh, e io Let it go non riesco a togliermela dalla testa in nessun modo! :P Datele l'Oscar!

                    *

                    brigo
                    Diabolico Vendicatore

                    • ****
                    • Post: 1832
                      • Offline
                      • Mostra profilo

                      Re: 53. Frozen - Il Regno di Ghiaccio
                      Risposta #39: Lunedì 30 Dic 2013, 16:36:27
                      Se non ti ha esaltato roba come Let It Go, mi sa che il problema è più tuo che del film. Ha letteralmente conquistato il pubblico con la sua potenza. Magari riascolta la colonna sonora in lingua originale, probabilmente a non averti toccato il cuore è stato l'adattamento italiano.

                      Assolutamente d'accordo, specialmente con la frase che ho sottolineato. Nemmeno a me la canzone aveva entusiasmato molto. Poi l'ho ascoltata tranquillamente nella versione originale, vedendo le immagini del film, e trovo che l'intera sequenza sia davvero potente. Probabilmente nella versione italiana si perde qualcosa, sia come contenuto di testo che nella voce della Autieri che sembra troppo adulta per il personaggio che interpreta (n.b: nn dico che non sia stata brava).
                      Ad alimentare l'iniziale disinteresse per "Let it go", nel mio caso, è stata anche la ripartizione e collocazione delle canzoni: praticamente il 75% delle canzoni è nella prima metà del film, e sono quasi tutte valide mentre nella restante seconda metà ci sono molte meno canzoni e si tratta principalmente di quella di Olaf e di quella dei Troll (che, guarda caso, sono anche quelle meno gradite in generale).
                      Io non sono particolarmente amante dei musical, e devo dire che questa dislocazione mi ha abbastanza disturbato nella visione: "Let it go" è l'ultima della prima metà, quando ero già abbastanza 'saturo', e non avevo veramente voglia di ascoltarla. Peccato, perchè rivedendo i singoli spezzoni ho trovato quasi tutte le canzoni (e i momenti del film corrispondenti) valide. E trovo che "Let it go" sia una bomba, anch'io la ricanticchio mentalmente di continuo (ma nella versione di Idina Menzel ;) ).
                      « Ultima modifica: Lunedì 30 Dic 2013, 16:41:41 da brigo »

                      *

                      Daydreamer
                      Pifferosauro Uranifago
                         (2)

                      • ***
                      • Post: 408
                        • Offline
                        • Mostra profilo
                         (2)
                        Re: 53. Frozen - Il Regno di Ghiaccio
                        Risposta #40: Lunedì 30 Dic 2013, 23:01:01
                        L’ho visto anch’io oggi al cinema! Bello, proprio bello, mi è piaciuto moltissimo! :)

                        ATTENZIONE AGLI SPOILER!!! ;)

                        Le ambientazioni sono veramente curate e suggestive, l’intreccio è già di per sé originale e ottimo, ma la cosa che più lo valorizza e che più colpisce è naturalmente il bellissimo rapporto tra le due sorelle, entrambe perfettamente caratterizzate.  Anna è una ragazza generosa , coraggiosa, allegra e profondamente legata alla sorella, mentre si rivela un po’ ingenua e superficiale nei suoi innamoramenti. Elsa è tutt’altro personaggio, tormentata perché schiava di un potere apparentemente  incontrollabile che la rende potente e allo stesso tempo vulnerabile; dietro ad un modo di fare apparentemente altezzoso cela una gran paura di sé di cui non riesce a liberarsi. Compare molto meno rispetto ad Anna, ma l’intera vicenda ruota intorno a lei e le scene in cui appare sono potenti e drammatiche, lasciano il segno.  Non si può dire insomma, che la caratterizzazione delle due protagoniste non sia il punto di forza di questo film! ;)
                        Poi ci sono i tanto controversi personaggi maschili, ossia Kristoff, Hans ed Olaf. Beh, io sinceramente non ci ho trovato tutti questi gran difetti, o comunque mi sono passati in secondo piano :) Trovo che in Frozen tutto abbia un suo perché e si incastri perfettamente all’interno della trama, di conseguenza non ho visto  Kristoff come un personaggio inutile, tutt’altro: il suo ruolo, per me, è quello di accompagnare Anna, non solo attraverso il percorso “fisico” che la porterà da Elsa, ma anche attraverso quello “mentale” che la farà crescere e maturare,  e tutto per mezzo della sua rozza semplicità e purezza :) Allo stesso modo anche Olaf non è messo lì a caso, costituendo intanto una (almeno secondo me) riuscita spalla comica e poi anche un efficace sostegno per Anna… se non ci fosse stato lui a riscaldarla quando stava per congelare, il film temo avrebbe preso una piega diversa! Inoltre mi par di capire che Olaf è il pupazzo di neve che Anna ed Elsa hanno costruito quando erano piccole… quindi egli sarebbe anche in qualche modo la rappresentazione simbolica del loro legame, o ho capito male? :-? Infine c’è Hans, personaggio che mi ha lasciata molto perplessa…  per mia grande ed estrema furbizia (:P) mi ero già inavvertitamente spoilerata il suo tradimento prima di vedere il film e devo dire che mi verrebbe da mangiarmi le mani perché sono sicura che altrimenti questo colpo di scena mi avrebbe lasciata di sasso! :P Per tutta la storia, infatti, Hans è assolutamente insospettabile, sembra quasi l’angelo disceso dal cielo per aiutare le due protagoniste, mentre poi, da un momento all’altro e, per la precisione, quando c’è più bisogno di lui, si rivela un infido bastar…!! Il colpo di scena è indubbiamente riuscito, perché la sorpresa c’è tutta e penso di poter dire che Hans sia uno, se non il più insospettabile antagonista della storia dell’animazione Disney, ma come già fatto notare da molti, è proprio questa sua recita troppo perfetta che fa strano…  non so bene che pensare, spero di chiarirmi le idee su di lui quando rivedrò Frozen (presumo all’uscita in dvd) una seconda volta :)

                        Infine volevo dire qualcosa sull’aspetto musicale: concordo con chi dice che le canzoni potevano essere meglio ripartite all’interno del film, in effetti ci sono dei momenti in cui se ne susseguono troppe… ma non penso sia un gran difetto, visto che sono quasi tutte di ottima qualità! :) Prima fra tutte mi è piaciuta naturalmente Let it go… l’avevo già ascoltata e riascoltata in inglese prima di vedere il film (ma quanto è bella cantata da Idina Menzel?? :D) e avevo paura che la resa in italiano non mi sarebbe piaciuta… invece devo dire che la Autieri fa un buon lavoro, anche se la sua voce non mi piace particolarmente, e l’adattamento italiano mi ha soddisfatto! E’ naturale che le parole siano diverse, ma il senso della canzone originale è comunque mantenuto, in certi punti più, in altri meno :)


                        In conclusione, chi non lo ha ancora visto, lo vada a vedere: non mi sento di dire se sia meglio o peggio del bellissimo Rapunzel, ma senza dubbio Frozen vale la pena di esser visto… un gioiellino (e un graditissimo regalo di Natale)! [smiley=santaSmile.gif]

                        *

                        L._Vertighel
                        --
                           (1)

                           (1)
                          Re: 53. Frozen - Il Regno di Ghiaccio
                          Risposta #41: Lunedì 30 Dic 2013, 23:30:25


                          Chapeau!

                          *

                          Mr. Bunz
                          Ombronauta
                             (2)

                          • ****
                          • Post: 796
                            • Offline
                            • Mostra profilo
                             (2)
                            Re: 53. Frozen - Il Regno di Ghiaccio
                            Risposta #42: Martedì 31 Dic 2013, 09:36:18

                            Infine c’è Hans, personaggio che mi ha lasciata molto perplessa…  per mia grande ed estrema furbizia (:P) mi ero già inavvertitamente spoilerata (...)  prima di vedere il film 

                            Purtroppo ho commesso anch'io il tuo stesso letale errore.
                            Al di la' di cio', ho visto ieri sera Frozen, e per me e' davvero bellissimo.
                            un vero e proprio "Classico Disney". Non mi dilungo sui commenti, dato che in questo Topic ci sono delle ottime analisi del film, ma direi che Frozen e' una vera gioia per gli occhi e per le orecchie.
                            Non faccio paragoni con altri Disney-movie, mi e' piaciuto tout-court. Lo visto proprio fino al termine (mi sono fermato a leggere tutti i titoli di coda fino al simpatico inserto conclusivo del mostro di ghiaccio con la coroncina di Elsa).
                            Aggiungo solo che i Troll mi hanno piacevolmente ricordato i Terremotari della "Land beneath the Ground" di barksiana memoria.
                            Stupendo "Tutti in scena!"
                            Fixed Bike Brianza Persempresolofissa

                            *

                            Minhaj
                            Sceriffo di Valmitraglia
                               (1)

                            • ***
                            • Post: 368
                              • Offline
                              • Mostra profilo
                               (1)
                              Re: 53. Frozen - Il Regno di Ghiaccio
                              Risposta #43: Martedì 31 Dic 2013, 11:36:56
                              Visto 10 giorni fa! ;D
                              ATTENZIONE AI FROZEN-SPOILER!
                              Il film è davvero bello,però ci sono troppe pecche.
                              Prima di tutto,la parte iniziale (quella in cui si racconta del rapporto fra Anna ed Elsa) dura tre quarti d'ora e qui siamo a metà film.
                              Kristoff non fa nulla di nulla,Olaf almeno fa ridere davvero tanto e commuove quando accende il fuoco a Anna quando rischia di morire ghiacciata...
                              Hans non so come lo avrei preferito,ma comunque ho cominciato a odiarlo,un problema anche su di lui: è diventato cattivo a dieci minuti dalla fine...
                              Insomma finale frettolosissimo!
                              La colonna sonora è perfetta in originale,però perde qualcosa in italiano anche se è bella lo stesso!

                              *

                              Chen Dai-Lem
                              Cugino di Alf
                                 (1)

                              • ****
                              • Post: 1191
                              • Cip & Ciop
                                • Offline
                                • Mostra profilo
                                 (1)
                                Re: 53. Frozen - Il Regno di Ghiaccio
                                Risposta #44: Martedì 31 Dic 2013, 13:26:04
                                Sono andata ieri sera a vederlo al cinema e..sì mi è piaciuto perchè non posso dire che non mi è piaciuto..ma non ho avuto la sensazione di trovarmi di fronte a un capolavoro.. In questi giorni di influenza ho guardato parecchia televisione e ho avuto modo di vedere Ralph Spaccatutto e di rivedere per la milionesima volta "La Sirenetta"..voi vi chiederete cosa c'entra? Lo dico per spiegare lo stato d'animo con cui sono andata a vedere questo film.. Ero molto fiduciosa vedendo i vostri commenti e speravo di cuore che questo film Disney mi rincuorasse dalla visione di Ralph, che non mi è piaciuto particolarmente, ma ero comunque scettica perchè, chiamatemi vecchia, ma per me i film Disney di una volta, come la Sirenetta appunto, non ci sono più.. Ho iniziato la visione e sono rimasta colpitissima..belli i disegni, i colori e poi..c'erano delle canzoni :)!!! Mi sembrava di essere tornata indietro nel tempo quando i film Disney avevano anche una colonna sonora importante, perchè diciamocelo molte volte ci si ricorda più le canzoni dei film Disney che magari dettagli della trama.. Ero contenta, non ci potevo credere.. Poi però..le canzoni sono diventate due..poi tre..poi quattro..e poi ho perso il conto.. Mi sembrava di essere all'opera, nonostante la qualità dei testi per me non fosse eccezionale.. La cosa è diventata anche ridicola ad un certo momento, sempre ovviamente nella mia opinione, nel momento in cui le due sorelle si incontrano al Palazzo di ghiaccio di Elsa e si parlano cantando.. Mah..ecco secondo me un paio di canzoni in meno sarebbe stato meglio. Non mi è piaciuto il vecchio col riporto che doveva impossessarsi del regno che era una macchietta che non mi ha fatto particolarmente ridere.. Poi la trama..mi è parso che l'inizio e la parte centrale fossero belle corpose, x poi risolversi in breve nel finale..
                                E con questo non sto dicendo che non mi è piaciuto :P Sto dicendo che secondo me è un bel film..godibile..si ride anche abbastanza..ma non è un capolavoro..sempre secondo me.. Diciamo che sta decisamente sopra a Ralph ma abbastanza sotto la Sirenetta, giusto x continuare con questo paragone..
                                "Un libro es un espejo y solo podemos encontrar en él lo que ya llevamos dentro"
                                - Carlos Ruiz Zafón -

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.