Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
4 | |
4 | |
2 | |
2 | |
4 | |
3 | |
3 | |
4 | |
5 | |
5 | |
2 | |
2 | |

Sondaggio

Siete pro o contro la sospensione d'incredulità nei film Disney?

Pro
20 (38.5%)
Contro
13 (25%)
Dipende dai casi
19 (36.5%)

Totale votanti: 49

Le canzoni nei film Disney

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

brigo
Visir di Papatoa

  • *****
  • Post: 2011
    • Offline
    • Mostra profilo

    Re: Le canzoni nei film Disney
    Risposta #90: Venerdì 19 Mag 2017, 20:15:35
    Il discorso è legittimo, ma non capisco quale responsabilità debbano avere gli artisti italiani chiamati a ricantare le canzoni, nel momento in cui il punto debole di queste è- da quanto ho capito dal tuo intervento- l'adattamento italiano del testo. Ad un certo punto, i doppiatori (o cantanti) si ritrovano a cantare il testo che gli viene consegnato.
    C'è da dire che ultimamente, con la questione talent, non sempre la ciambella è riuscita con il buco (eh sì, Rapunzel ci è venuto proprio male!). Ma imputare ad un Proietti delle 'deficienze' (inteso come mancanze) nei confronti di un Robin Williams, seppur tu l'abbia detto con tutto il rispetto, mi sembra alquanto ingeneroso nei confronti del nostro.
    Inoltre, sempre secondo me, ci sono eccome dei casi in cui la versione nostrana mi piace più dell'originale: il Gobbo italiano ritengo sia un capolavoro, in confronto a quello originale, per dire.
    « Ultima modifica: Venerdì 19 Mag 2017, 20:15:58 da brigo »

    *

    Brigitta MacBridge
    Flagello dei mari
    Moderatore
       (1)

    • *****
    • Post: 4730
    • Paperonuuuuccciooooo....
      • Offline
      • Mostra profilo
       (1)
      Re: Le canzoni nei film Disney
      Risposta #91: Venerdì 19 Mag 2017, 23:29:40
      C'è da dire che ultimamente, con la questione talent, non sempre la ciambella è riuscita con il buco (eh sì, Rapunzel ci è venuto proprio male!). Ma imputare ad un Proietti delle 'deficienze' (inteso come mancanze) nei confronti di un Robin Williams, seppur tu l'abbia detto con tutto il rispetto, mi sembra alquanto ingeneroso nei confronti del nostro.
      Ma infatti mi pare che Ser Soldano lamenti la minor bellezza delle canzoni tradotte, ma non che ne dia la colpa agli interpreti. Anzi mi sembra che fra le righe non dia neppure la colpa tanto agli adattatori/traduttori quanto proprio alla difficoltà oggettiva di rendere in italiano ciò che non è stato pensato per la nostra lingua.
      I miei teSSSSori: http://tinyurl.com/a3ybupd

      "You must be the change you want to see in the world" -- Gandhi

      *

      Zampe di Gallina
      Sceriffo di Valmitraglia
         (1)

      • ***
      • Post: 276
      • Nient'altro che zampe di gallina!
        • Offline
        • Mostra profilo
         (1)
        Re: Le canzoni nei film Disney
        Risposta #92: Sabato 20 Mag 2017, 09:10:01
        Arriva il Bastian Contrario, e precisamente il sottoscritto.
        A me le canzoni sono sempre piaciute molto poco... e poi ho scoperto il perché: semplicemente perché tradotte perdono moltissimo.
        Sto notando sempre più come noi italiani viviamo sia in una sudditanza autoimposta nei confronti delle lingue straniere (svalutando abitualmente la nostra e dimenticandoci della sua bellezza) sia come la generazione sotto i quarant'anni tenda ad assolutizzare l'inglese come grande lingua.
        La stessa cosa facevano i nostri genitori col francese: una generazione precedente alla mia si entusiasma nel sentir citare il francese, anche se non lo pratica da molto tempo. Questo perché la cosa sia marca uno stacco generazionale sia è il simbolo di un'apertura internazionale. E vale per chi l'ha studiata al liceo: l'inglese non causa alcuna emozione di per sé a chi crebbe in una cultura francofona.
        Per capirlo è necessario studiare una terza lingua, che magari si è maggiormente conservata nella preservazione rispetto all'anglofonia diffusa e praticarla senza disprezzo alcuno per coloro che la parlano, cercando di capire come mai non vi si siano adattati, analizzando le ragioni e non focalizzandosi solo sui torti.
        Solo a quel punto, attraverso una lenta ma progressiva immersione, diventa possibile dare le giuste valutazioni a ciascuna lingua, accorgendocisi di come ogni lingua abbia i suoi pregi e i suoi difetti. Parlo per esperienza personale. Man mano si comincerà a capire come anche gli anglofoni ce l'abbiano spesso con i loro cantanti nelle recensioni dei film di animazione e in alcuni commenti di provenienza statunitense su youtube ("this is far better than the original!").
        La nostra non è stata la lingua musicale di tutta europa per niente! :)

        Per quanto riguarda i testi è chiaro: sono state composte in una lingua e provare a tradurle in un'altra crea difficoltà nella resa del testo, con chiari equilibrismi. Indi soprattutto per alcuni pezzi per afferrare certe sottigliezze occorre ricorrere all'originale.
        In più è vero anche che i testi sono stati composti in un contesto musicale inglese, che quindi è facilitato.
        Inoltre teoricamente il pezzo dovrebbe esser fatto per adattarsi al primo cantante, con ovvi svantaggi per tutti gli altri che devono trovarsi ad adattarsi a ciò che fu fatto appositamente per qualcun altro.

        Ma poi si scopre che Tim Burton considera il "Re del blu, re del mal" cantato da Renato Zero molto migliore della versione originale.

        "Let it go" invece è molto migliore in inglese.

        Anche negli Stati Uniti ci sono problemi.
        Nei primi anni ci si basava su un cast di doppiatori professionisti che sapevano fare solo quello. Il che significa che Walt Disney si basava su ciò che aveva a disposizione. A volte era materiale ottimo, a volte pessimo.
        Negli anni del cosiddetto periodo oscuro non erano in grado di attrarre talenti.
        Dal Re leone in poi hanno cominciato ad attrarre voci famose, che talvolta sono di richiamo anche se son più bravi come attori che come doppiatori e cantanti, e talvolta risultano distraenti perché fanno la stessa cosa che farebbe l'attore originale (impedendo allo spettatore di credere che costui sia il personaggio perché il richiamo all'attore è troppo evidente). A volte gli italiani hanno emulato facendo lo stesso, talvolta invece, lasciando a veri doppiatori il lavoro, la canzone è risultata migliore.

        Con eccezioni interessanti. Non è difficile avere capacità canore superiori a quelle di Dwayne Johnson, ma in You're welcome ha messo un'energia e un carisma tali da rendere assai difficile replicarli, anche per chi canta meglio di lui...

        Per fortuna non cantavano ma... i doppiatori dei personaggi bambini? In Italia spesso urtano le orecchie ma negli Stati Uniti son peggio. Per far Semola furono usati almeno tre doppiatori diversi, nessuno dei quali particolarmente espressivo.

        Citazione
        Niente niente mi volete dire che Proietti (con tutto il rispetto, sia ben chiaro) è meglio del rimpianto Robin Williams?
        Ebbene sì. Il rimpianto Robin Williams nel fare il Genio fu un genio per davvero, improvvisando sulla scena quasi tutto il suo ruolo in Aladdin direttamente in fase di registrazione. Quindi nulla si tolga a lui come attore e come doppiatore.
        Se non fosse per il fatto che tra i due Proietti ha abilità canore superiori ed è anche un bravissimo attore di varietà capace di replicarne i toni. Rende quindi tutte le scene molto bene e inoltre ha la capacità di cantar meglio.
        Senza le improvvisazioni di Robin Williams e senza le idee suggerite agli animatori e ai compositori per farla, "A friend like me" non esisterebbe. Ma una volta nata da lui, non è detto che la sua fosse la voce più adatta a renderla. Così per le parti canore Gigi Proietti rende meglio.
        Ascoltala in originale: Robin Williams parla più che cantare perché non arriva a fare determinate cose, Gigi Proietti invece canta tutto il tempo perché arriva ad ogni cosa.
        Ciascuno ha i suoi talenti :)

        Citazione
        (Fortunatamente Phil Collins si è ri-cantato in italiano da solo).
        Fino ad un certo punto. Onore al merito per essersi ricantato in tutte le lingue del mondo.
        Però lo scopo di un film di animazione adatto anche ai bambini è quello di insegnare la lingua.
        Un ottimo trucco per imparare una nuova lingua? Vedersi film Disney, perché sono quelli più curati sia per pronuncia sia per lessico. Sono fatti per insegnare ai bambini a parlare (ragion per cui funzionano anche per gli stranieri non-bambini) e quindi per questa ragione vengono doppiati con interesse in molte lingue anche da chi sottotitola abitualmente.

        Citazione
        Voglio esser come te (risultato comunque decente) secondo voi è meglio della trascinante I wanna be like you cantata dal grande e mitico Louis Prima?
        Per Louis Prima c'è un problema di fondo. Re Luigi è Louis Prima in forma di primate. Tanto da non essere apparso nel sequel proprio perché la vedova ha chiesto di non farlo. Lì il personaggio era ricalcato pari pari sul cantante, con ovvie difficoltà per chiunque altro al mondo.
        Sarebbe molto interessante paragonare invece la stessa canzone cantata sullo stesso testo da un altro cantante inglese con quella del cantante italiano che riprodusse Louis Prima nel film di animazione.
        E, guarda caso, abbiamo quella di Christopher Walken per la versione live-action. Che ha ricevuto qualche critica in terra natia...

        Citazione
        In italiano - ammettiamolo, suvvia - il testo diventa di una banalità sconcertante con effetti risibili. Mi urtavano da bambino, figuriamoci ora. Già allora mi dissi che sarebbe stato meglio lasciare la canzone originale, però sottotitolata in italiano e, badate bene, sono uno di quelli da sempre favorevole al doppiaggio.
        Talvolta è vero, per renderla in italiano si perdono molte parti di significato. L'esempio di titolo che meno ha reso è "il mondo è mio" al posto di "a whole new world".
        Varrebbe anche il contrario. Se nascessero in italiano le acrobazie linguistiche per gestire l'adattamento all'inglese sarebbero un incubo!

        Ma consiglio di studiare e di vivere una terza lingua per poter fare effettivamente il confronto. Il fatto puro e semplice che il testo sia in inglese causa ad una generazione nata nell'anglofonia un'emozione superiore a quella che dovrebbe causare.
        Correlata ad un'anglofonia praticata ma non troppo. Che non consente di stabilire alla perfezione in un ordine di qualità tutte le gradazioni intermedie tra uno shakespeare e un inglese base.

        Parlo per esperienza personale. Non ci avrei creduto prima di farlo.

        Citazione
        La canzone del gatto Romeo? infatti è una di quelle che non mi ha mai detto niente, con buona pace dell'ottimo Renzo Montagnani, scusatemi.
        La scelta di render Romeo er mejo del colosseo fu un'idea interessante per trasformare un gatto gallese o irlandese in un gatto romanaccio, ma il risultato fu infelice.
        In altri casi sfruttare accenti e dialetti fu ottimo (tanto che Asterix e Cleopatra è eccelso tra pirati veneziani, architetti siculi e compagnia).

        Ma ammetto di non sapere come sia in originale...
        Potrebbe darsi che i problemi siano alla fonte.
        « Ultima modifica: Sabato 20 Mag 2017, 10:04:39 da Zampe_di_Gallina »
        Zampe di gallina! Nient'altro che zampe di gallina! (Anacleto, La spada nella roccia)

        *

        Vincenzo
        Cugino di Alf

        • ****
        • Post: 1338
        • Esordiente
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re: Le canzoni nei film Disney
          Risposta #93: Sabato 20 Mag 2017, 16:47:31
          Il genio di Proietti se lo mangia a colazione quello di Williams, non diciamo fesserie.
          Per il resto quoto il messaggio di Zampe.
          If you can dream it, you can do it.

          *

          alec
          Dittatore di Saturno

          • *****
          • Post: 3883
          • Novellino
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re: Le canzoni nei film Disney
            Risposta #94: Sabato 20 Mag 2017, 18:15:45
            Scusate, ma chi l'ha detto che la versione di Montagnani di Romeo non ebbe successo ? Si trattava di rendere l'irlandese Phil Harris ( Baloo e Little John ) in modo accattivante e comprensibile per il pubblico italiano. Il buon Renzo fece un capolavoro, non essendo neppure romano di nascita !!! Amo quella canzone![media]https://www.youtube.com/watch?v=ihVJ3vCoUZM[/media] PS: ovviamente oggi me le sento in originale, ma da piccolo sono cresciuto con queste versioni ! ;)
            « Ultima modifica: Sabato 20 Mag 2017, 18:19:17 da alec »

            *

            Ser Soldano
            Ombronauta
               (2)

            • ****
            • Post: 879
            • scarpiano e classicista
              • Offline
              • Mostra profilo
               (2)
              Re: Le canzoni nei film Disney
              Risposta #95: Sabato 20 Mag 2017, 19:10:52
              il Gobbo italiano ritengo sia un capolavoro, in confronto a quello originale, per dire.
              Se per "Gobbo" intendi Notre Dame, mi sa che non possiamo incontrarci: raramente ho sentito una colonna sonora disneyana così irritante.
              La sensazione deve essere stata comune a tantissimi, visto che al cinema i commenti delle persone erano, nel caso migliore "ohiohi che stress queste cantatine", "che bruttezza di canzoni", "ci mancava pure Massimo Ranieri a rovinarmi la serata" eccetera, tra sbuffi generali.
              Sembrava di essere a Sanremo...  :-X

              Il genio di Proietti se lo mangia a colazione quello di Williams, non diciamo fesserie.
              Premesso che un po' di netiquette non sarebbe male, mi sa che l'hai detta proprio tu.
              Conosco perfettamente tutte e due le versioni (anzi, tutte e quattro) e, onestamente, mi sembra che non ci sia proprio paragone tra Williams e Proietti. La colpa non è certo di quest'ultimo ma delle già citate difficoltà nel gestire l'italiano in questo tipo di musica, nata per altre metriche.
              Onestamente le parole tronche in rima baciata nun se possono più sentì.

              « Ultima modifica: Sabato 20 Mag 2017, 19:12:01 da Michelangelo »

              *

              Maximilian
              Dittatore di Saturno
                 (2)

              • *****
              • Post: 3481
              • Innamorato di Bill Walsh
                • Offline
                • Mostra profilo
                 (2)
                Re: Le canzoni nei film Disney
                Risposta #96: Lunedì 22 Mag 2017, 21:57:30
                Ma la presenza delle canzoni è imprescindibile, che piaccia o no.
                Solo un sith vive di assoluti!

                E' il come te le cucinano a suon di musica e animazioni a rendere questi film così preziosi.
                Secondo, l'aspetto fondamentale di un qualunque film (disney o no) è l'avere dei contenuti. Il resto, per quanto importante, viene dopo.
                Perchè non basta avere belle canzoni e belle animazioni (che comunque apprezzo) per fare il film, il quale deve comunicare qualcosa allo spettatore, altrimenti si rischia davvero di ottenere un'opera magari tecnicamente ineccepibile ma che (come direbbe il buon Dominatore) evapora a contatto col cervello.

                Per quanto riguardo la sospensione dell'incredulità, la mia non è mai stata urtata. Forse perchè alle canzoni uno si abitua talmente da date per scontate, oppure perchè inconsciamente le ho sempre considerate esterne alla narrazione. Ossia, le vedo non come qualcosa che effettivamente accade sullo schermo, ma come un modo per rappresentare i pensieri di un personaggio, ecc.
                Per evitare di ripetere cose già dette, mi ricollego a questo vecchio post:


                E sono d'accordo che vadano tradotte, in quanto hanno una funzione narrativa (altrimenti le avrebbero inserite non in film ma in un concerto). E se qualcuno è fanatico dei testi originali, nessuno gli vieta di guardare la pellicola in inglese.

                Vi rendete conto che avremmo potuto perderci quella perla di Romeo er mejo der colosseo?
                Ah, quella sarebbe una perla? Mi è sempre sembrata una cosa senza senso buttata a caso.

                In conclusione: molte canzoni mi piacciono, tuttavia il fatto che in un tale film abbiano avuto successo non significa che funzioneranno anche nel prossimo. Non è ripetendo sempre lo stesso schema che si fa arte.

                Non ho apprezzato del tutto Pomi d'ottone in quanto conteneva davvero troppe canzoni (oltrechè brutte).
                Quelli che chiamate musical sarebbero film in cui i personaggi non aprono bocca se non cantando? Senza proferire nemmeno una parola in prosa? Meno male che non ne ho mai visto uno, allora

                *

                Eruyomè
                Gran Mogol
                   (1)

                • ***
                • Post: 535
                • Elen síla lúmenn'omentielvo...
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                   (1)
                  Re: Le canzoni nei film Disney
                  Risposta #97: Martedì 23 Mag 2017, 01:25:22


                  Ah, quella sarebbe una perla?


                  Si, lo è.


                  (fortuna che almeno su 'sti fondamentali punti fermi mi trovo ancora d'accordo con la me stessa di tre anni fa, son cose che appagano il mio senso di coerenza.. [smiley=happy.gif])
                  «Éala éarendel engla beorhtast
                   ofer middangeard monnum sended.  Aiya Eärendil Elenion Ancalima!»

                  *

                  Paperino23
                  Evroniano

                  • **
                  • Post: 76
                  • Esordiente
                    • Offline
                    • Mostra profilo

                    Re: Le canzoni nei film Disney
                    Risposta #98: Domenica 11 Giu 2017, 18:26:42
                    Qui sento grosse cazzate, tipo che Bambi non ha canzoni e via dicendo.
                    E un'altra grossa cazzata è che negli anni 90 Biancaneve avrebbe avuto quelle canzoni cretine là. Non è così, quello è lo sterotipo di ciò che sono i musical, roba da Come D'Incanto, volutamente ironico. Ma le canzoni Disney non sono questo, sono belle, epiche quando ci vuole (Hellfire del Gobbo) e sghignazzevoli (Ho un Sogno Anch'io di Rapunzel), sanno quando prendersi sul serio e quando no. E, no, Koda a parte, non sono messe a cazzo. Gli esempi che citate quando provate a immaginare in versione musical film come Laputa o Atlantis sono musical da serie B, e di esempi se ne possono trovare a bizzeffe del tipo di musical che dite: il film di Tom e Jerry, la quasi totalità dei direct to video e via dicendo. Spesso anche i film di Bluth, opere in cui la colonna sonora davvero c'è perché ci vuole essere, in cui la musica pesa e svacca tutto. Equipararli sia pur inconsciamente con la musica Disney anni 90 significa non averla capita o non aver avuto voglia di ascoltarla senza orecchie velate dall'odio. Quindi, no, non penso che in Altantis le canzoni non ci volessero, ci potevano stare anche molto bene se trovavano chi le sapeva scrivere e inserire.
                    Sulla presunta evoluzione delle vecchie colonne sonore discordo pure: non mi sembra che fossero poi molto diverse, c'era il cantato fuori campo (Bambi, Dumbo), c'era il cantato in prima persona con inquadrature "che distraggono" (Biancaneve). E questi trucchetti sono tutt'ora in uso, non è cambiato molto se non forse la vostra età mentre ne fruivate, e la vostra voglia di scendere a patti con l'animazione Disney. Se volete vedere un film dove le canzoni davvero pesano e sembrano davvero innaturali guardate Elliott, con i personaggi che cantano sempre inquadrati.

                    E cmq sì, io penso che la trama di un film Disney conti quasi zero. Dev'essere bella, ben fatta, va saputa raccontare bene ma è solo il pretesto che ti porta al cinema. Perché sinceramente chissenefrega delle principesse, delle fiabe e via dicendo. E' il come te le cucinano a suon di musica e animazioni a rendere questi film così preziosi. Pensate davvero che un Rapunzel o un Aladdin non musicali avrebbero avuto il minimo senso in casa Disney?
                    Non sono d'accordo io in un film o in un qualsiasi prodotto non valuto quasi mai la forma ma la sostanza: quindi trama suspense comicità personaggi colpi di scena il modo in cui i personaggi escono da situazioni complicate la morale ecc. Il resto contribuisce alla godibilità del prodotto ma non salva un film che pecca in altre cose
                    E non puoi dirmi che il re leone non abbia una bella trama; o aladin; o il gobbo; o un qualsiasi altro musical del 90; o rapunsel e forze, per non parlare per i film con una o zero canzoni come il pianeta zootropolis i Pixar ecc. E soprattutto Ralph spaccatutto che non hanno canzoni ma non mi paiono flop
                    E pensare che la disney sia tutta trame semplici musical fiabe e pricimpesse per me vuol dire avere una visione molto limitata di ciò CH è disney e la cosa mi stupisce tantissimo perché hai più volte dimostrato di essere un esperto di mente aperta forse ho frainteso chiariscimelo
                    E ho rivisto da poco la bella e la bestia e potrei riassumere in due parole ogni filmare o semplicemente toglierla
                    I generale se messe bene le canzoni a mio parere aumentano la godibilità del prodotto se no mi infastidiscono
                    « Ultima modifica: Domenica 11 Giu 2017, 19:13:23 da 23-01-2001 »

                    *

                    brigo
                    Visir di Papatoa

                    • *****
                    • Post: 2011
                      • Offline
                      • Mostra profilo

                      Re: Le canzoni nei film Disney
                      Risposta #99: Domenica 11 Giu 2017, 18:34:35
                      per me vuol dire avere una visione molto limitata di ciò CH è disney

                      Dire una cosa del genere a Grrodon?
                      Hai firmato la tua condanna.  ;D ;D ;D

                      Ah, benvenuto! :)

                      *

                      Paperino23
                      Evroniano

                      • **
                      • Post: 76
                      • Esordiente
                        • Offline
                        • Mostra profilo

                        Re: Le canzoni nei film Disney
                        Risposta #100: Domenica 11 Giu 2017, 19:07:21

                        Dire una cosa del genere a Grrodon?
                        Hai firmato la tua condanna.  ;D ;D ;D

                        Ah, benvenuto! :)
                        Si ho visto le sue recensioni e tutto e che è un grand esperto infatti mi ha stranito tantissimo leggere quel commento per me è dato come se un grande matematico avesse detto che la matematica è tutta calcoli meccanici e basta e vorrei capire il perché di ciò forse sono stato troppo diretto mi scuso è che mi ha fatto stranissimo

                        *

                        Paperino23
                        Evroniano

                        • **
                        • Post: 76
                        • Esordiente
                          • Offline
                          • Mostra profilo

                          Re: Le canzoni nei film Disney
                          Risposta #101: Domenica 11 Giu 2017, 19:14:47

                          Dire una cosa del genere a Grrodon?
                          Hai firmato la tua condanna.  ;D ;D ;D

                          Ah, benvenuto! :)
                          Ho modificato l'avevo scritto di impulso e rischiavo di essere frainteso p.s. ma su questo forum non arrivano le notifiche?

                          *

                          Vincenzo
                          Cugino di Alf

                          • ****
                          • Post: 1338
                          • Esordiente
                            • Offline
                            • Mostra profilo

                            Re: Le canzoni nei film Disney
                            Risposta #102: Domenica 11 Giu 2017, 19:33:54
                            La penso così: un film Disney non ha bisogno necessariamente di belle canzoni per funzionare ma se queste ci sono aiutano tantissimo.
                            If you can dream it, you can do it.

                            *

                            Sergio di Rio
                            Diabolico Vendicatore
                               (1)

                            • ****
                            • Post: 1781
                            • Novellino
                              • Offline
                              • Mostra profilo
                               (1)
                              Re: Le canzoni nei film Disney
                              Risposta #103: Giovedì 13 Lug 2017, 18:38:55
                              Niente niente mi volete dire che Proietti (con tutto il rispetto, sia ben chiaro) è meglio del rimpianto Robin Williams?

                              Evidentemente si, dato che qui si parla di parti cantate e come hanno detto molti, Proietti, che in generale con tutto il doppiaggio del Genio ha fatto un lavorone, canta meglio.

                              Non è una sfida a chi è il miglior attore...

                              Citazione
                              che Ivana Spagna è meglio dell'incredibile coro assemblato da Hans Zimmer (ed Elton John)?.

                              ?
                              Premesso che adoro Elton John e le canzoni che ha scritto per questo film, con testi di Tim Rice, sono fantastiche, non capisco dove lo hai sentito cantare durante il film...tutte le sue canzoni sono interpretate dai doppiatori dei personaggi o da loro sostituti più intonati, a parte l'introduzione cantata però da Carmen Twillie (conosciuta per questa e poco altro). Elton John lo si sente solo nei titoli di coda.

                              Poi lui ha cantato anche la sua versione di "The Circle of Life" e "I just can't wait to be king" (fra l'altro in una versione leggermente diversa e più bella), ma sono presenti solo nel CD della colonna sonora e non nel film.

                              Non ho capito poi il riferimento al coro africano (non ricordo mai se è zulu o swahili) e a Zimmer e il confronto con Spagna, come se lo stesse sostituendo :-? Quelli restano identici, Spagna sostituisce solo Carmen Twilie nel cantato iniziale.

                              Citazione
                              sarebbe stato meglio lasciare la canzone originale, però sottotitolata in italiano e, badate bene, sono uno di quelli da sempre favorevole al doppiaggio.

                              Qual è il senso di doppiare un film e poi lasciare le canzoni, scritte appositamente per il film e che di fatto non sono li solo per bellezza ma per raccontare parte della trama?

                              Personaggi che all'improvviso si mettono a cantare in inglese - con voci diverse, peraltro - e i sottotitoli, e poi ricambiano voce in italiano? :-?

                              Le canzoni si devono tradurre per forza, anche per dare uniformità al tutto. Poi, a volte vengono male, a volte bene, ma è necessario. Nel caso specifico del Re Leone direi che tutte le canzoni suonano bene e mantengono lo spirito di quelle originali.

                              Quoto Zampe di Gallina sull'incredibile sudditanza che abbiamo verso l'estero e il mondo anglofono in particolare, e che credo sia alla base di queste considerazioni, che ci porta per principio a considerare pessima qualunque traduzione/interpretazione di prodotti stranieri, anche quando pari se non migliore dell'originale.

                              *

                              Ser Soldano
                              Ombronauta
                                 (1)

                              • ****
                              • Post: 879
                              • scarpiano e classicista
                                • Offline
                                • Mostra profilo
                                 (1)
                                Re: Le canzoni nei film Disney
                                Risposta #104: Sabato 15 Lug 2017, 18:24:21
                                ... l'incredibile sudditanza che abbiamo verso l'estero e il mondo anglofono in particolare, e che credo sia alla base di queste considerazioni, che ci porta per principio a considerare pessima qualunque traduzione/interpretazione di prodotti stranieri, anche quando pari se non migliore dell'originale.
                                non è questione di sudditanza, è solo che in inglese le canzoni suonano meglio e hanno testi meno scemi, tutto lì.
                                La rima baciata con la vocale elisa alla Rabagliati, sinceramente, nun se pò sentì più.
                                Ecco il motivo; e se poi la gente intorno sbuffa e dice "maròòòò che pizza queste scemenze in italiano", insomma, vuol dire che la cosa non è più gradita al pubblico. Se mai lo è stata, visto che io ho sempre sentito questi commenti al cinema, dagli anni '60 in poi.
                                Bisogna che qualcuno se ne faccia una ragione.

                                Inoltre, qualora non fosse chiaro: una versione italiana non potrà mai essere in nessun caso pari o migliore all'originale. Al massimo massimo massimo arriverà al 50%, perché la lingua italiana non è fatta per la musica anglosassone, che ha una diversa scansione ritmica, qualunque compositore e studioso di musica potrà confermarlo.
                                « Ultima modifica: Sabato 15 Lug 2017, 18:25:02 da Michelangelo »

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.