Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
3 | |
2 | |
3 | |
4 | |
4 | |
3 | |
4 | |
3 | |
4 | |
3 | |
5 | |
3 | |

Massimo Marconi

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Malachia
Uomo Nuvola

  • ******
  • Post: 6143
  • "It was all started by a mouse"
    • Offline
    • Mostra profilo

    Re: Massimo Marconi
    Risposta #90: Mercoledì 21 Gen 2009, 23:46:00
    A quanto ho capito, non direi però che fosse questo il messaggio di maniac cop. Semmai ha detto l'incontrario: sarebbe stato un riferimento politico NON fare una storia sulle olimpiadi...
    Mah, io non capisco mai quel che vuol dire.   :P
    Da quel ch'ho capito, a suo avviso, ignorare le Olimpiadi sarebbe stato un gesto di solidarietà di Topolino col popolo tibetano, mentre l'avere preparato una saga ad hoc significa, per lui, una sorta di connivenza. Infine, stigmatizza anche un certo
    Citazione
    sguardo edificante sulla "questione olimpica"
    .
    Comunque se vuole essere un'ennesima polemica insensata (cioè non fondata sui fatti) contro la Disney Italia, io la vedo come una polemica molto sterile di cui si farebbe a meno. Se vuole aprire un topic nella sezione Off-Topic sul problema del Tibet ben venga davvero, ma metterci di mezzo Topolino o Marconi o la DePoli, io, da parte mia, non ce lo vedo...
    « Ultima modifica: Mercoledì 21 Gen 2009, 23:48:16 da iuventuri »

    *

    Maniac Cop
    Ombronauta

    • ****
    • Post: 922
    • SAPIENTE MARTINIANO
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re: Massimo Marconi
      Risposta #91: Giovedì 22 Gen 2009, 14:26:06
      Non è una "ennesima polemica insensata". Si tratta di scelte umane e sociali che anche la "fredda" redazione di un giornale - che purtroppo per forza di cose si basa su leggi di mercato e di pubblicità.
      Io non andavo - come ho sottolineato - contro Marconi, ma..... contro non so chi!! Certo, qualcuno che deve "sentirsela" per quanto dico ci sarà, da qualche parte, anche se non so chi.
      La De Poli lasciamola stare: anche se non ho seintito cose buone sul suo conto, ai tempi dei CERCHI OLIMPICI non c'era lei a capo del tascabile (parliamo di agosto-settembre, mi sembra).
      Il mio è un discorso anche più generale. Penso che TOPOLINO non si stia discostando molto dalla manipolazione della massa e dalla "rigida osservanza" delle leggi della pubblicità, che portano i lettori del Topo, nel caso delle Olimpiadi, a vedere tutto rose e fiori. :D
      Nessuna polemica in quel che dico, ma tentativo di analisi che, ripeto, non so a chi sia diretto.
      Siamo nel Duemila: tempi duri, come stiamo constatando, non è più tempo per glorificazioni dello spirito sportivo nei fumetti.


      Con "tutto tranne che edificante" non mi riferivo alla storia di Marconi, sia chiaro; ho detto questo per spiegare meglio il concetto della complessità della storia martiniana.

      « Ultima modifica: Giovedì 22 Gen 2009, 14:35:40 da ash »
      GUIDO, MARTINA, GUIDO MARTINA: 3 motivi per molti speciali, se non una testata intera, dedicati all'intera Sua Opera.

      *

      Brigitta MacBridge
      Flagello dei mari
      Moderatore

      • *****
      • Post: 4726
      • Paperonuuuuccciooooo....
        • Offline
        • Mostra profilo

        Re: Massimo Marconi
        Risposta #92: Giovedì 22 Gen 2009, 14:39:41
        Si tratta di scelte umane e sociali che anche la "fredda" redazione di un giornale - che purtroppo per forza di cose si basa su leggi di mercato e di pubblicità.
        Ehm, finisci la frase... non ho capito cosa volevi dire :-[

        Citazione
        La De Poli lasciamola stare: anche se non ho seintito cose buone sul suo conto, ai tempi dei CERCHI OLIMPICI non c'era lei a capo del tascabile (parliamo di agosto-settembre, mi sembra).
        Veramente c'era già, ma non è questo il punto...

        Citazione
        Il mio è un discorso anche più generale. Penso che TOPOLINO non si stia discostando molto dalla manipolazione della massa e dalla "rigida osservanza" delle leggi della pubblicità, che portano i lettori del Topo, nel caso delle Olimpiadi, a vedere tutto rose e fiori. :D
        Nessuna polemica in quel che dico, ma tentativo di analisi che, ripeto, non so a chi sia diretto.
        Siamo nel Duemila: tempi duri, come stiamo constatando, non è più tempo per glorificazioni dello spirito sportivo nei fumetti.
        ... il punto è che, a mio giudizio, nella storia dei cerchi olimpici non c'era nessuna glorificazione di alcun tipo, né dello spirito sportivo (che ci sarebbe stata anche bene, essendo lo spirito sportivo cosa diversa ed indipendente dai fatti politici e dalle polemiche di quei giorni), né dell'evento olimpico, né della Cina e tanto meno della sua politica in Tibet. Partendo da un fatto di cronaca (l'imminente inizio dei giochi olimpici e la particolare data dell'inaugurazione) la storia si sviluppava in maniera del tutto autonoma. Se vogliamo questa è una posizione anomala; quasi sempre le storie ad ambientazione olimpica hanno delle forti connotazioni di esaltazione dello sport, questa no. Al limite quindi potremmo vedere questa sua "neutralità" proprio come un "minor entusiasmo" per l'evento, il che potrebbe farti contento.

        I miei teSSSSori: http://tinyurl.com/a3ybupd

        "You must be the change you want to see in the world" -- Gandhi

        *

        Maniac Cop
        Ombronauta

        • ****
        • Post: 922
        • SAPIENTE MARTINIANO
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re: Massimo Marconi
          Risposta #93: Giovedì 22 Gen 2009, 14:55:15
          Questo in un certo senso potrebbe farmi contento, penso di sì.
          E' che personalmente non mi piace quando un fumetto o un libro si basa nella sua interezza su argomenti sociali superficiali passeggeri (senza addentrarsi nel vero contenuto, che a volte nasconde al suo interno scheletri), come l'abominevole caso del "Codice Da Vinci" :P   o il nauseante merchandising (sic!) legato a Obama (nota cosa stanno facendo nel campo della moda).
          Capisco benissimo quello che voi dite, abbiamo ragione sia io che voi - è proprio il caso di dirlo - dunque adesso non resta che sentire, quando sarà, la voce di Marconi.
          Penso che Malachia nel caso della Corea si riferisse alle Olimpiadi Scarpiane. Non so cosa dire: non le difendo certo, ma io penso che queste storie abbiano acquistato stima da parte mia proprio perché è passato tempo da allora, e i riferimenti alle Olimpiadi del 1988 si sono persi.
          Non penso comunque che se fosse stato nell'88 non avrei - magari poco - biasimato Scarpa.
          Scarpa era in ogni caso più un sognatore, un idealista, la storia poi è sua, una sua idea - penso - e, come altre sue storie, è salvata proprio dalla sua (in senso positivo) candida ingenuità e voglia che il Mondo non si lasci trasportare dall'Orrore.
          Ma con Marconi il caso è diverso, non biasimo lui ma quelli che la storia gliel'hanno commissionata.
          Nel suo post Marconi ha scritto appunto che le storie promozionali e pubblicitarie è stato "un lavoro sporco".

          Ma...... mi è venuto il dubbio che il riferimento alle "Olimpiadi Coreane" di Malachia non fosse riferito alle PAPEROLIMPIADI scarpiane.




          GUIDO, MARTINA, GUIDO MARTINA: 3 motivi per molti speciali, se non una testata intera, dedicati all'intera Sua Opera.

          *

          Malachia
          Uomo Nuvola

          • ******
          • Post: 6143
          • "It was all started by a mouse"
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re: Massimo Marconi
            Risposta #94: Giovedì 22 Gen 2009, 15:41:11
            Scarpa era in ogni caso più un sognatore, un idealista, la storia poi è sua, una sua idea - penso - e, come altre sue storie, è salvata proprio dalla sua (in senso positivo) candida ingenuità e voglia che il Mondo non si lasci trasportare dall'Orrore.
            Ma con Marconi il caso è diverso, non biasimo lui ma quelli che la storia gliel'hanno commissionata.
            Nel suo post Marconi ha scritto appunto che le storie promozionali e pubblicitarie è stato "un lavoro sporco".
            No, pensavo proprio alle Paperolimpiadi.   ;)
            Ma cosa ti fa dire che la storia di Scarpa è sua, mentre quella di Marconi non è tutta sua. Sono suoi soggetto e sceneggiatura. Chi sarebbe 'sto fantomatico committente?
            Io continuo a non vederci niente di scandaloso dietro quella saga.
            Forse non l'hai letta tutta o non te la ricordi bene. Ho visto, piuttosto, in questo caso, le Olimpiadi come giusto una "scusa" per articolare su sei numeri una normalissima storia di Topolino e Indiana Pipps. Tutto qui.
            (Mentre di riferimenti politici e sociali, ora velati, ora espliciti, era zeppa Paperolimpiadi).
            Ripeto: assolutamente nessuno scandalo.   ;)
            « Ultima modifica: Giovedì 22 Gen 2009, 15:42:33 da iuventuri »

            *

            Maniac Cop
            Ombronauta

            • ****
            • Post: 922
            • SAPIENTE MARTINIANO
              • Offline
              • Mostra profilo

              Re: Massimo Marconi
              Risposta #95: Giovedì 22 Gen 2009, 15:47:09
              Ho visto in questo caso le Olimpiadi come giusto una "scusa" per articolare su sei numeri una normalissima storia di Topolino e Indiana Pipps. Tutto qui.

              E' quello che dicevo anch'io.


              (Mentre di riferimenti politici e sociali, ora velati, ora espliciti, era zeppa Paperolimpiadi).
              Ripeto: assolutamente nessuno scandalo.   ;)

              E' quello che dicevo anch'io.

              GUIDO, MARTINA, GUIDO MARTINA: 3 motivi per molti speciali, se non una testata intera, dedicati all'intera Sua Opera.

              *

              Doctor Einmug
              Visir di Papatoa

              • *****
              • Post: 2717
                • Offline
                • Mostra profilo

                Re: Massimo Marconi
                Risposta #96: Giovedì 22 Gen 2009, 15:54:15

                E' quello che dicevo anch'io.



                E' quello che dicevo anch'io.

                Dico: ma ci stai prendendo per i fondelli (per non essere volgare)? :o :o
                W la Disney e Dumas!
                EFFEGGI

                *

                Maniac Cop
                Ombronauta

                • ****
                • Post: 922
                • SAPIENTE MARTINIANO
                  • Offline
                  • Mostra profilo

                  Re: Massimo Marconi
                  Risposta #97: Giovedì 22 Gen 2009, 15:57:35
                  Dico semplicemente che Malachia, nonostante mi contesti, sta dicendo esattamente quello che io affermavo nei post precedenti, dunque non riesco a capire perché egli mi contesti ;)
                  GUIDO, MARTINA, GUIDO MARTINA: 3 motivi per molti speciali, se non una testata intera, dedicati all'intera Sua Opera.

                  *

                  Doctor Einmug
                  Visir di Papatoa

                  • *****
                  • Post: 2717
                    • Offline
                    • Mostra profilo

                    Re: Massimo Marconi
                    Risposta #98: Giovedì 22 Gen 2009, 16:11:13
                    Malachia ha scritto il Oggi alle 15:41:11:
                    Citazione
                    Ho visto in questo caso le Olimpiadi come giusto una "scusa" per articolare su sei numeri una normalissima storia di Topolino e Indiana Pipps. Tutto qui.

                    E' quello che dicevo anch'io.
                    Rileggendo i precedenti post con attenzione è vero. :-[

                    Malachia ha scritto il Oggi alle 15:41:11:
                    Citazione
                    (Mentre di riferimenti politici e sociali, ora velati, ora espliciti, era zeppa Paperolimpiadi).
                    Ripeto: assolutamente nessuno scandalo.
                       
                    E' quello che dicevo anch'io.
                    Qui invece
                    Citazione
                    Scarpa era in ogni caso più un sognatore, un idealista, la storia poi è sua, una sua idea - penso - e, come altre sue storie, è salvata proprio dalla sua (in senso positivo) candida ingenuità e voglia che il Mondo non si lasci trasportare dall'Orrore.
                    forse hai dimenticato di dire che nonostante ciò i riferimenti politici c'erano ;)


                    W la Disney e Dumas!
                    EFFEGGI

                    *

                    Maniac Cop
                    Ombronauta

                    • ****
                    • Post: 922
                    • SAPIENTE MARTINIANO
                      • Offline
                      • Mostra profilo

                      Re: Massimo Marconi
                      Risposta #99: Giovedì 22 Gen 2009, 16:14:25
                          
                      Qui invece
                       forse hai dimenticato di dire che nonostante ciò i riferimenti politici c'erano ;)


                      Mai avuta tra le mani PAPEROLIMPIADI :-[

                      GUIDO, MARTINA, GUIDO MARTINA: 3 motivi per molti speciali, se non una testata intera, dedicati all'intera Sua Opera.

                      • *
                      • Post: 23
                      • Nuovo utente
                        • Offline
                        • Mostra profilo

                        Re: Massimo Marconi
                        Risposta #100: Giovedì 22 Gen 2009, 16:56:23
                        Scusate se mi inserisco e dico la mia. Mi è stato semplicemente chiesto se volevo fare una lunga storia sulle Olimpiadi e io l’ho fatta, scervellandomi non poco, ma non ponendomi mai in nessun caso il benché minimo problema umanitario o politico che sia.
                        Se proprio interessa a qualcuno, personalmente sono dell’idea che sarebbe stata un’ipocrisia boicottare le Olimpiadi (questa e qualsiasi altra), perché non trovo giusto chiamare il mondo dello sport a impegnarsi in una battaglia, mentre intanto si fanno affari con il nemico (qualcuno ha mai proposto di non commerciare con il ricchissimo mercato cinese, rinunciando a un universo di milioni e milioni di potenziali clienti?). Mi sembra il classico “armatevi e partite”!
                        Inoltre, pur parteggiando per il Tibet, non ho mai capito l’incongruenza di tutti coloro che appena il Papa apre bocca gridano allo scandalo e all’ingerenza nelle faccende del Paese, e poi si schierano in favore di una nazione che aspira a un governo teocratico.
                        Ma non addentriamoci in discussioni politiche, che sono fuori luogo parlando di storie di Topolino.
                        Sostenere che fare una storia sulle Olimpiadi (ripeto: un’occasione come un’altra; e la pubblicità non c’entra niente; semmai si spera che sia l’evento a fare pubblicità alla storia) equivalga a essere filocinesi, è decisamente fuori di ogni logica.
                        Che dire allora delle storie in cui Zio Paperone difende il suo Deposito? Che siamo favorevoli alla sottrazione di liquidità, all’avarizia e allo strozzinaggio? E le storie che guardano con simpatia a Paperino, sono forse un invito alla fannullaggine e all’imprevidenza economica (magari su pressione di Berlusconi che ha detto di spendere)? E quando Martina scriveva storie dove Zio Paperone, per un piccolo ammanco, tentava di uccidersi, istigava forse al suicidio o magari all’eutanasia (poverino, è così vecchio)?
                        E Paperinik dove lo mettiamo? A che titolo agisce? Adombra forse le ronde leghiste?
                        Ma allora perché non vedere l’amicizia tra Topolino e Pippo come una sottile propaganda dei Pac? E i dispetti d Paperino a Cip & Ciop devono essere presi in seria considerazione dalle associazioni animaliste?
                        Che dire poi della mancanza di genitori nel mondo Disney? Sicuramente un attacco comunista alla famiglia, nella migliore tradizione staliniana.
                        E quel Topolino ausiliare della polizia? Una figura molto sospetta, non c’è dubbio.
                        E guai a dimenticarci dell’imbroglione José Carioca che vive di espedienti, del misogino Dinamite Bla, di Pippo metafora dei deboli di mente, di Qui Quo Qua poveri piccoli privati della loro individualità, di Gastone chiaramente testimonial dello stato biscazziere...
                        E finisco qui, perché credo - o almeno spero - di avere chiarito il concetto. Che è, lo ripeto, semplicissimo. Nessuna storia di Topolino è o è mai stata schierata politicamente o ideologicamente: lo proibisce la Disney, ma soprattutto il buon senso degli autori che avranno - abbiamo - anche tanti difetti, che sono - siamo - anche un po’ fuori di testa, ma non pazzi a tal punto.
                        Dietro le storie di Topolino - belle o brutte che siano - non c’è assolutamente nient’altro che professionalità, lavoro e tanto rispetto dei personaggi. Sono storie fatte per divertire, e l’unico “delitto” che si può imputare a un autore è quello di non riuscirci sempre.
                        Prossimamente, nel filone “attualità” (benedetta fonte d’inspirazione!) si farà una storia in concomitanza con il centenario del Giro d’Italia: non sarà un subliminale invito a minimizzare la piaga del doping nel ciclismo?

                        *

                        Maniac Cop
                        Ombronauta

                        • ****
                        • Post: 922
                        • SAPIENTE MARTINIANO
                          • Offline
                          • Mostra profilo

                          Re: Massimo Marconi
                          Risposta #101: Giovedì 22 Gen 2009, 17:14:48
                          Giustissimo, ma forse sono stato frainteso: non intendevo affatto dire che questa storia, per il fatto di rappresentare le Olimpiadi Cinsesi, sia sinonimo di essere filocinese politicamente. Affatto: so benissimo che non ci sono riferimenti politici nella vicenda.
                          Volevo solo dire che in questa maniera, *in via teorica*, sempre non accusando Marconi, c'è poca *solidarietà*
                          GUIDO, MARTINA, GUIDO MARTINA: 3 motivi per molti speciali, se non una testata intera, dedicati all'intera Sua Opera.

                          *

                          Grrodon
                          Flagello dei mari

                          • *****
                          • Post: 4041
                          • Potere e Potenza!
                            • Offline
                            • Mostra profilo

                            Re: Massimo Marconi
                            Risposta #102: Giovedì 22 Gen 2009, 17:19:58
                            E la risposta del buon Marconi sarebbe comunque valida anche in questo caso.

                            *

                            MarKeno
                            Cugino di Alf

                            • ****
                            • Post: 1387
                            • "C'è sempre un altro arcobaleno"
                              • Offline
                              • Mostra profilo

                              Re: Massimo Marconi
                              Risposta #103: Giovedì 22 Gen 2009, 18:22:24
                              L'ultimo intervento di Massimo è delizioso.
                              Ci vedo tutta l'ironia, la comunicatività e il talento di un grande sceneggiatore (al di là del lavoro redazionale, è quella la qualifica per cui noi lettori lo abbiamo conosciuto più da vicino, e tuttora lo conosciamo, fortunatamente!) che spazia su Disney e società con sagacia (e una buona dose di par condicio!)
                              Il Paperino senza parsimonia su invito di Berlusconi, poi, è da sghignazzi!  :D

                              Personalmente, ho molto apprezzato il lavoro di Massimo per "il signore dei cinque cerchi", che, forse ingenuamente, forse saggiamente, ho letto senza recriminazioni o rimuginamenti. L'ho letta come una storia Disney, insomma, come una vera storia Disney. Poi è chiaro che sulle Olimpiadi cinesi, come su ogni altro fatto sociale, internazionale o nazionale che sia, ho idee, critiche e speranze. Ma quelle appartengono ad un mondo che non compete con quello Disney, almeno, non nella misura in cui si dibatte qui.
                              "Sarò tanto di quel che sono, sono tanto di quel che ero" (Nostal Gino)

                              *

                              Pacuvio
                              Imperatore della Calidornia
                              Moderatore

                              • ******
                              • Post: 11792
                                • Offline
                                • Mostra profilo

                                Re: Massimo Marconi
                                Risposta #104: Sabato 13 Giu 2015, 10:18:42
                                Il "papà di tutti gli sceneggiatori" compie oggi 70 anni...

                                Sentitissimi AUGURI! :)
                                « Ultima modifica: Sabato 13 Giu 2015, 10:21:39 da pacuvio »

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.