Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
2 | |
2 | |
4 | |
3 | |
3 | |
4 | |
2 | |
2 | |
2 | |
2 | |
3 | |
4 | |

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Max
Cugino di Alf

  • ****
  • Post: 1188
  • Appassionato Disney
    • Offline
    • Mostra profilo

    Re:Massimo De Vita
    Risposta #225: Martedì 16 Giu 2020, 15:16:56
    Mi intrometto in questa discussione perchè l'addio di De Vita è sempre un addio. Ma...

    L'addio a una testata della quale si vendono 25-30.000 copie a settimana non è l'addio a una testata che vende(va) 1.000.000 di copie (e oltre) a settimana.

    Insomma, non ci vedo nulla di eclatante. La cosa eclatante è che Topolino settimanale, dopo decenni di gloria, è oramai un giornalettino senza pretese per lettori saltuari... in Italia ci sono 7915 comuni e Topolino vende 3.7 albi per comune.

    In pratica lo leggono gli iscritti del forum, i Ventenni e altri nostalgici che a volte ne comprano una copia per poi non rifare più lo stesso errore fino al nuovo numero che avrà una storia di Casty.

    Ecco perchè l'addio di De Vita, tra tanti altri motivi, ci sta tutto.

    E' finita un'epoca.

    Scusami, ho letto anch'io nell'intervista a De Vita di queste 30000 copie, ma ricordo bene che nel 2013, in occasione del Premio Papersera alla testata Topolino, vennero pubblicati dati che mostravano un ordine di grandezza della tiratura intorno alle 100000 copie, per delle vendite comunque di tutto rispetto per l'epoca. Questo dato attuale, se confermato, significherebbe che negli ultimi anni c'è stato un vero e proprio tracollo, tale da far immaginare un prossimo futuro ancora peggiore. Ci sono altre fonti a confermarlo?

    *

    Volkabug
    Diabolico Vendicatore

    • ****
    • Post: 1601
    • ex Paperinik il Templare
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re:Massimo De Vita
      Risposta #226: Martedì 16 Giu 2020, 15:37:10
      Eh no, io sono un editore, non condivido questo discorso. Questo sì che è tragico.

      In Italia ci sono ancora milioni di lettori che leggono a volte cavolate ma più spesso cose bellissime (Harry Potter, che è geniale, ha venduto e continua a vendere da anni tantissime di quelle copie...). E' la qualità che fa la differenza.

      Non diciamo che l'uva è acerba. E' il lupo che non ci arriva.

      Ma non era la volpe? ;D comunque la narrativa per ragazzi del tipo Harry Potter a quanto ne so si è sviluppata negli ultimi decenni (o no? Se mi sbaglio correggimi) quindi chi ci dice che se fosse esistita negli anni '60 non avrebbe fatto la stessa concorrenza al Topo?

      E poi credo sia normale che il settore del fumetto sia più in crisi di quello dei libri... trattandosi di immagini, la diffusione delle moderne tecnologie gli fa una più importante concorrenza, o no?
      « Ultima modifica: Martedì 16 Giu 2020, 15:44:47 da Volkabug »
      E paperibus unus

      • *
      • Post: 21
      • Esordiente
        • Offline
        • Mostra profilo

        Re:Massimo De Vita
        Risposta #227: Martedì 16 Giu 2020, 16:05:48
        Mi intrometto in questa discussione perchè l'addio di De Vita è sempre un addio. Ma...

        L'addio a una testata della quale si vendono 25-30.000 copie a settimana non è l'addio a una testata che vende(va) 1.000.000 di copie (e oltre) a settimana.

        Insomma, non ci vedo nulla di eclatante. La cosa eclatante è che Topolino settimanale, dopo decenni di gloria, è oramai un giornalettino senza pretese per lettori saltuari... in Italia ci sono 7915 comuni e Topolino vende 3.7 albi per comune.

        In pratica lo leggono gli iscritti del forum, i Ventenni e altri nostalgici che a volte ne comprano una copia per poi non rifare più lo stesso errore fino al nuovo numero che avrà una storia di Casty.

        Ecco perchè l'addio di De Vita, tra tanti altri motivi, ci sta tutto.

        E' finita un'epoca.



        Zoccolo duro, nostalgici e super affezionati se arrivano a diecimila unità, sono pure tanti. Sono i duecento o trecento mila (e più), che permettono al Topo d’esistere e camminare. E questi lettori “disimpegnati”, sono pochi. Molto male che De Vita smetta la collaborazione (non ci piove). Molto male si compri solo per la presenza di un altro autore (e qui il buco sulla maglia si allarga di più). Molto male, nel 2020, leggere e vedere formule e meccanismi ostinatamente legati a idee, disegni, costumi e gag che hanno fatto il loro tempo. Ecco mi viene da dire, con il massimo rispetto, fine di un’epoca, magari no, ma assoluta mancanza d’aggiornamento, noia e agonia, sì.

        *

        Negritas
        Evroniano

        • **
        • Post: 117
        • Esordiente
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re:Massimo De Vita
          Risposta #228: Martedì 16 Giu 2020, 16:08:39
          Ma non era la volpe?

          Hai ragione  :D


          quindi chi ci dice che se fosse esistita negli anni '60 non avrebbe fatto la stessa concorrenza al Topo?

          Non ho ben capito il nesso tra questa domanda e il mio post  :-X


          E poi credo sia normale che il settore del fumetto sia più in crisi di quello dei libri... trattandosi di immagini, la diffusione delle moderne tecnologie gli fa una più importante concorrenza, o no?

          Eh, ma allora è un vizio. Non è l'uva che è acerba. E' il lup... ehm, è la volpe che proprio non ci arriva (più).



          *

          Volkabug
          Diabolico Vendicatore

          • ****
          • Post: 1601
          • ex Paperinik il Templare
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re:Massimo De Vita
            Risposta #229: Martedì 16 Giu 2020, 16:32:19
            Non ho ben capito il nesso tra questa domanda e il mio post  :-X

            Intendo che se Harry Potter vende più di Topolino, non significa che Topolino sia qualitativamente peggiore di un tempo, non c'è un nesso logico; oggettivamente almeno in parte è peggiorato, ma questo lo capiamo confrontando le storie delle due epoche, non i dati di vendita rispetto a un libro: perché chi ci dice che anche il Topolino di cinquant'anni fa non avrebbe "perso" contro Harry Potter?

            Eh, ma allora è un vizio. Non è l'uva che è acerba. E' la volpe che proprio non ci arriva (più).

            Ma questa benedetta uva a cosa corrisponde? ;D al mondo dei fumetti in generale? Perché tu hai parlato solo di libri come Harry Potter.
            E paperibus unus

            *

            RocK
            Giovane Marmotta
               (2)

            • **
            • Post: 143
            • Esordiente
              • Offline
              • Mostra profilo
               (2)
              Re:Massimo De Vita
              Risposta #230: Martedì 16 Giu 2020, 16:48:28
              anche Casty disse qualcosa tipo "l'epoca del fumetto come medium di massa ha avuto un picco negli anni 60-70 per poi conoscere un declino che lo ha portato a un prodotto per pochi"

              è così in tutto il mondo. De vita cita i manga...ma pure in giappone shonen jump vendeva milioni di copie negli anni 80 e adesso non è più così...

              ...una volta c'era solo quello. oggi c'è troppa concorrenza. detto questo...proprio perchè - secondo me- il pubblico adesso è formato per lo più da appassionati o cmq da gente che se sceglie il fumetto lo fa appunto per scelta e non per mancanza di alternative....forse bisognerebbe puntare maggiormente sulla qualità piuttosto che sull'abbassamento del target.
              « Ultima modifica: Martedì 16 Giu 2020, 16:52:55 da RocK »

              *

              Pacuvio
              Imperatore della Calidornia
              Moderatore

              • ******
              • Post: 11943
                • Offline
                • Mostra profilo

                Re:Massimo De Vita
                Risposta #231: Martedì 16 Giu 2020, 16:54:26
                Ma De Vita è stato spesso anche solo disegnatore di testi altrui, attività che avrebbe sospeso per protesta (questa sua ultima storia con Indiana e Super Pippo potrebbe essere stata disegnata prima del dicembre '18)   
                Intervengo solo per questa precisazione. Stando a ciò che ha detto Zemelo al The Fisbio Show, la storia era pronta da almeno 3 anni. Quindi sì, l'ultima storia ufficiale di De Vita doveva essere quella da autore completo.

                *

                Andy392
                Pifferosauro Uranifago

                • ***
                • Post: 458
                  • Offline
                  • Mostra profilo

                  Re:Massimo De Vita
                  Risposta #232: Martedì 16 Giu 2020, 17:51:30
                  Citazione
                  Parlando per me, oltretutto, le storie nelle quali mi sono occupato del soggetto non sono mai indirizzate a bambini di 8/9 anni, bensì ci sono vari piani di lettura. Ho sempre creato le storie con un piano di lettura avventuroso stile Disney adatto per i ragazzini, ma ci sono anche quelli per l’adolescente e l’adulto.

                  È così che bisogna scrivere le storie sul Topolino, con vari livello di lettura in grado di soddisfare tutte le fasce di età. Evitiamo di scrivere storielle a puntate come l'ultima delle GM, fatto solo di animali-peluche, ragazzini che scorrazzano su motoslitte senza usare il buon senso e becchi spalancati ad ogni vignetta!



                  *

                  Filo Sganga
                  Pifferosauro Uranifago
                     (1)

                  • ***
                  • Post: 419
                  • Esordiente
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                     (1)
                    Re:Massimo De Vita
                    Risposta #233: Martedì 16 Giu 2020, 18:06:31
                    Che tristezza inaudita censurare fino a rendere irriconoscibile e senza senso anche una storia che dava l'addio finale ad uno dei più importanti autori disney. A me per dirla alla Boris, ste censure che sbiadiscono le storie hanno rotto il c...!
                    Posso capire se la gente non ne può più e smette di comprar Topolino...ma dove vogliono arrivare così? Spero solo che quelle censure siano attribuibili alla De Poli e che ora la situazione sia un pò migliorata.

                    Povero De Vita.  :'(

                    Ma De Vita è stato spesso anche solo disegnatore di testi altrui, attività che avrebbe sospeso per protesta (questa sua ultima storia con Indiana e Super Pippo potrebbe essere stata disegnata prima del dicembre '18)   
                    Intervengo solo per questa precisazione. Stando a ciò che ha detto Zemelo al The Fisbio Show, la storia era pronta da almeno 3 anni. Quindi sì, l'ultima storia ufficiale di De Vita doveva essere quella da autore completo.

                    *

                    Baraquack
                    Sceriffo di Valmitraglia
                       (1)

                    • ***
                    • Post: 338
                    • Riprendete assolutamente le TOPOSTORIE
                      • Offline
                      • Mostra profilo
                       (1)
                      Re:Massimo De Vita
                      Risposta #234: Martedì 16 Giu 2020, 20:31:30
                      io penso che nel caso di DeVita, come in quello di Gatto  il settimanale avrebbe dovuto trattenere i due artisti , anche se Bertani aveva altri progetti per il futuro. Bisognava fare di tutto per tenerli ancora con se
                      come faccio a mettere immagine qui

                      *

                      SilverPK
                      Brutopiano
                         (1)

                      • *
                      • Post: 64
                      • Esordiente
                        • Offline
                        • Mostra profilo
                         (1)
                        Re:Massimo De Vita
                        Risposta #235: Mercoledì 17 Giu 2020, 10:00:33
                        Che tristezza inaudita censurare fino a rendere irriconoscibile e senza senso anche una storia che dava l'addio finale ad uno dei più importanti autori disney. A me per dirla alla Boris, ste censure che sbiadiscono le storie hanno rotto il c...!
                        Posso capire se la gente non ne può più e smette di comprar Topolino...ma dove vogliono arrivare così? Spero solo che quelle censure siano attribuibili alla De Poli e che ora la situazione sia un pò migliorata.

                        Povero De Vita.  :'(
                        Ma chi, la De Poli che ha riportato Artibani sul topo? Che ha fatto rilanciare PK? Che aveva tenuto il prezzo di 2,50 per 4 anni? Che riusciva a mettere anche i topi nonostante tutto? Che era "impazzita solo negli ultimissimi mesi (guardacaso) con cose come quando m'incavolo o come si chiamava? O più probabile con un Bertani fissato coi paperi, le storie a puntate (coi paperi), i ragazzini, PK ridicolizzato, i classici ripartiti da 1 perché a lui piacevano con la frame story (come gli piacevano Newton o Paperinik in favore di PK o le GM... insomma fa faee uello che piace a lui) e prezzo rialzato del topo di 30 centesimi in una botta?

                        *

                        Atius
                        Pifferosauro Uranifago
                           (2)

                        • ***
                        • Post: 472
                          • Offline
                          • Mostra profilo
                           (2)
                          Re:Massimo De Vita
                          Risposta #236: Mercoledì 17 Giu 2020, 10:11:02
                          Bah, non mi sentirei di incolpare Bertani delle censure. Nell'intervista al The Fisbio Show sembrava quasi polemico sull'argomento, facendo intendere che la cosa è indipendente dalla volontà del Bertani o della De Poli di turno. Più che altro, ora tenteranno di giocare d'anticipo eludendo quelle dilettantesche correzioni (come la macchina fotografica al posto della canna da pesca in quella breve di Mazzoleni e Luciano Milano).
                          « Ultima modifica: Mercoledì 17 Giu 2020, 11:03:55 da Atius »
                          O Patria, mia solleva il capo affranto / Sorridi ancora, o bella tra le belle / o madre delle madri asciuga il pianto! / Il ciel per te s'accenda di fiammelle / Splendenti a rischiarar ancor la via / Sì che tu possa riveder le stelle! / Dio ti protegga Italia, così sia.

                          *

                          Volkabug
                          Diabolico Vendicatore
                             (3)

                          • ****
                          • Post: 1601
                          • ex Paperinik il Templare
                            • Offline
                            • Mostra profilo
                             (3)
                            Re:Massimo De Vita
                            Risposta #237: Mercoledì 17 Giu 2020, 10:18:02
                            Citazione
                            Parlando per me, oltretutto, le storie nelle quali mi sono occupato del soggetto non sono mai indirizzate a bambini di 8/9 anni, bensì ci sono vari piani di lettura. Ho sempre creato le storie con un piano di lettura avventuroso stile Disney adatto per i ragazzini, ma ci sono anche quelli per l’adolescente e l’adulto.

                            È così che bisogna scrivere le storie sul Topolino, con vari livello di lettura in grado di soddisfare tutte le fasce di età. Evitiamo di scrivere storielle a puntate come l'ultima delle GM, fatto solo di animali-peluche, ragazzini che scorrazzano su motoslitte senza usare il buon senso e becchi spalancati ad ogni vignetta!

                            Assolutamente d'accordo sulla storia in questione, ma cosa c'entrano con la sua validità le motoslitte e i becchi spalancati? ???

                            Che tristezza inaudita censurare fino a rendere irriconoscibile e senza senso anche una storia che dava l'addio finale ad uno dei più importanti autori disney. A me per dirla alla Boris, ste censure che sbiadiscono le storie hanno rotto il c...!
                            Posso capire se la gente non ne può più e smette di comprar Topolino...ma dove vogliono arrivare così? Spero solo che quelle censure siano attribuibili alla De Poli e che ora la situazione sia un pò migliorata.

                            Povero De Vita.  :'(

                            Ma chi, la De Poli che ha riportato Artibani sul topo? Che ha fatto rilanciare PK? Che aveva tenuto il prezzo di 2,50 per 4 anni? Che riusciva a mettere anche i topi nonostante tutto? Che era "impazzita solo negli ultimissimi mesi (guardacaso) con cose come quando m'incavolo o come si chiamava? O più probabile con un Bertani fissato coi paperi, le storie a puntate (coi paperi), i ragazzini, PK ridicolizzato, i classici ripartiti da 1 perché a lui piacevano con la frame story (come gli piacevano Newton o Paperinik in favore di PK o le GM... insomma fa faee uello che piace a lui) e prezzo rialzato del topo di 30 centesimi in una botta?

                            Scusate ma fate entrambi lo stesso errore: un direttore non decide tutte le virgole del settimanale, ed è stato più volte detto che dietro le censure c'è "qualcun altro", che siano evroniani o "emissari" della casa madre o redattori non lo sappiamo, ma sicuramente la De Poli ha dovuto accettare molte cose senza poter avere voce in capitolo, e non solo perché ci fossero "poteri forti" al di sopra di lei, ma anche banalmente perché non aveva materialmente il tempo di gestire tutto (questo è emerso se non sbaglio nell'intervista a Pezzin, ma anche ad altri), e lo stesso logicamente accade a Bertani. PK è stato detto che non ha dato i risultati sperati in termini di vendite, e per questo lo hanno tolto dal Topo (personalmente penso che comunque una serie come PK fosse sprecata sul settimanale, ma non voglio andare ulteriormente OT). Evitiamo di fare questa caccia al capro espiatorio, non abbiamo fonti chiare e di sicuro, come è già stato detto, prima di tutto è la stagione tremenda per il settore dell'editoria che prevalentemente e in origine determina gli avvenimenti spiacevoli di questi tempi, come l'allontanamento di autori storici o la pubblicazione di molte storie a puntate ecc. ecc.
                            E paperibus unus

                            *

                            SilverPK
                            Brutopiano

                            • *
                            • Post: 64
                            • Esordiente
                              • Offline
                              • Mostra profilo

                              Re:Massimo De Vita
                              Risposta #238: Mercoledì 17 Giu 2020, 12:51:03
                              Ma si, ho esagerato e me ne scuso. Solo non mi va ancora giù la "crociata" contro la De Poli vista qui e altrove, come se fosse stata colpa sua la "decadenza" del settimanale quando gli errori da parte sua si erano visti solo nel suo ultimo anno.

                              Ma tornando a parlare di De Vita: ricordo la storia che mi fece innamorare insieme del suo tratto e del suo modo di scrivere: Tip e Tap e il gioco dell'oca. Era stampata un rigo per pagina su di un diario che avevo alle elementari. All'epoca lo ammetto, pur avendo praticamente tutti i Topolini, non leggevo quasi mai tutte le storie: ma le sue si, sempre.

                              *

                              fab4mas
                              Giovane Marmotta

                              • **
                              • Post: 186
                              • Swim-Bike-Run-Disney
                                • Offline
                                • Mostra profilo

                                Re:Massimo De Vita
                                Risposta #239: Mercoledì 17 Giu 2020, 17:39:35
                                Triste leggere l'intervista perchè senza che io possa dare ragione e torto a chicchessia mi spiace veder uno dei Grandi con questo amaro in bocca (rivolto anche a se stesso e al suo tratto ben inteso). Mi piace pensare che possa andare come diceva lui per tutti, come a Chierchini per citar un altra delle mie penne preferite, che se ne vanno con la penna in mano.

                                40 anni che non perdo un numero di topolino..ma ho persi tanti pezzi di storia per questo o quell altro motivo e DeVita era veramente uno dei massimi per me.

                                Non voglio dar le colpe a nessuno e non è la sede questo thread ma la direzione presa dal nuovo direttore (e da altri nella stanza dei bottoni forse) non mi piace molto..

                                Fortuna che, tra topolino e vari albi a parte, ho la casa piena di "Massimo De Vita"
                                1980 - 2020 Verso i 40 anni di ininterrotta presenza degli Amici Topolinesi e Paperopolesi in casa mia

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.