Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
3 | |
4 | |
2 | |
3 | |
3 | |
3 | |
4 | |
3 | |
4 | |
2 | |
4 | |
2 | |

Vae Victis ! (Historica)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Mr. Bunz
Ombronauta
   (1)

  • ****
  • Post: 817
    • Offline
    • Mostra profilo
   (1)
    Vae Victis ! (Historica)
    Venerdý 8 Feb 2013, 16:25:39
    Ieri e' uscito il quarto volume della Collana allegata a Panorama e Sorrisi Canzoni (ma, ripeto, non e' necessario l'acquisto del magazine) Historica.
    Il titolo completo e' "Vae Victis ! - Giulio Cesare e le guerre galliche"
    per i testi di Simon Rocca e i disegni di Jean Yves Mitton. Una descrizione sul contenuto del volume si puo' leggere su www.slumberland.it
    Per quanto ne so' i quattro episodi che compongono il volume (solita sontuosa veste editoriale, ottimo redazionale, stesso prezzo contenuto Ç 12,99), sono inediti in Italia, e fanno parte di una serie di qundici episodi iniziata nel 1991.
    Sinceramente non conosco gli autori, ma il livello del fumetto in questione e' come sempre molto alto.
    Come giustamente fatto notare nell'introduzione al volume, il tratto di Mitton ricorda molto piu' lo stile americano che quello franco-belga (aggiungo io, in alcune vignette volge quasi all'umoristico), ma le ricostruzioni storiche di citta' costumi e armi dell'epoca sono davvero stupende.
    Il soggetto di Rocca rivela una profonda conoscenza del periodo storico sia a livello macro che micro-storico (forse l'unica forzatura e' quando la schiava gallica Ambra, protagonista degli episodi, dice che le popolazioni transalpine sono state chiamate "Galli" dai romani, e cio' e' esatto, ma che il suo e' il popolo dei "Celti", e cio' e errato, perche' i cosidetti Celti non sapevano di esserlo, sono stati cosi' definiti a posteriori dagli studiosi di quelle popolazioni, le quali, molto probabilmente si davano un nome secondo le tribu' "Senoni", "Boi" ecc.
    Mi spiace molto per la Lega e le sue bufale sulla storia padana. Sull'argomento consiglio l'ottimo libro di Marco Aime "Verdi tribu' del nord - Laterza editore).
    L'unico difetto, se cosi' vogliamo chiamarlo, degli episodi, e' che talvolta sfugge il nesso tra gli eventi a chi non ne conosca gia' in precedenza lo sviluppo (le didascalie dell'autore non sono sufficienti a esplicitare l'intero scenario storico-politico preso in considerazione), e cio' influisce un po' anche sulla comprensione dei singoli eventi che capitano ai protagonisti. In ogni caso, l'acquisto e consigliato.
    Il prossimo volume dovrebbe essere sulla Rivoluzione Francese, ma non ho trovato anticipazioni chiare.


    Conosciuto anche come : Velodromo Vigorelli

    *

    alec
    Dittatore di Saturno
       (1)

    • *****
    • Post: 3883
    • Novellino
      • Offline
      • Mostra profilo
       (1)
      Re: Vae Victis ! (Historica)
      Risposta #1: Venerdý 8 Feb 2013, 16:53:41
      A proposito della questione "etnica", circola purtroppo un documentario in dvd nel quale la regina Bodicca arringa la folla dicendo "Noi Celti" anzichŔ "Noi Iceni"...l'ignoranza regna sovrana anche fra gli operatori del settore... :P Il nome "Keltoi" venne attribuito alle trib¨ lateniane dai Greci, e su questo calco i Romani li chiamarono "Galli". Sull'argomento regna molta confusione, ma non Ŕ difficile fare chiarezza!
      PS: le strumentalizzazioni politiche, poi, lasciamole perdere...sono sempre state fonte di grossolanitÓ... >:(
      L'avvento della Cultura di Golasecca e la successiva sovrapposizione di trib¨ transalpine descritta da Livio sono fatti di competenza soprattutto archeologica, settore nel quale ci si sta muovendo con grande attenzione. Consiglio a tutti la lettura del catalogo "I Celti", relativo alla mostra di Venezia del 1991. I contributi dei vari specialisti sono tuttora validissimi. ;)
      « Ultima modifica: Sabato 9 Feb 2013, 02:30:24 da alec »

        Re: Vae Victis ! (Historica)
        Risposta #2: Sabato 9 Feb 2013, 00:07:33
        Ottimo intervento Alec. Il senso comune, generalizzando, ha sempre attribuito alla cosiddetta "popolazione celtica" un archetipo etnico unitario.
        Ci˛ ha contributo non poco all'insorgere di tendenze di "elitarismo di massa" (o se vogliamo dirlo in altri termini : razzismo) basate, come sempre in questi casi, su aria fritta.  
        Niente di pi¨ fuorviante del solito folklore da cartolina "bretone-irlandese" per identificare una popolazione (se poi di popolazione si pu˛ parlare) ancora essenzialmente di difficile interpretazione.
        Che io sappia una delle pi¨ antiche testimonianze (anch'essa prettamente "archeologica", come giustamente affermi, riferendoti alla Cultura di Golasecca sul Ticino), di ci˛ che Ŕ stata modernamente definita come "cultura celtica" e quella che viene chiamata dagli studiosi "CiviltÓ di Allstatt" nell'odierna Austria, un luogo geografico evidentemente ben diverso dagli stereotipi ormai sedimentati nella visione comune e di seguito troppo spesso strumentalizzati politicamente.
        Conosciuto anche come : Velodromo Vigorelli

        *

        alec
        Dittatore di Saturno

        • *****
        • Post: 3883
        • Novellino
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re: Vae Victis ! (Historica)
          Risposta #3: Domenica 10 Feb 2013, 00:26:36
          Se pensi che nel IV secolo a.C le popolazioni "celtiche" (usiamo questo termine per comoditÓ) occupavano un vastissimo territorio che spaziava dai Balcani alla Boemia(senza dimenticare l'enclave galata in Turchia!), Dal'Austria al Nord Italia, dalla Germania del Sud alla Gallia, sino alla Penisola Iberica ed alle Isole Britanniche...parlare di omogeneitÓ etnica non ha senso, tanto pi¨ che queste genti indo-europee si innestarono su un substrato neolitico alquanto variegato: Liguri, Pitti, Iberi solo per citarne alcuni (anche qui c'Ŕ chi generalizza e li riunisce sotto l'etichetta di cro-magnoidi, assieme a Baschi, Guanci e Berberi). Diciamo che gli studi sulla questione sono a buon punto, ma c'Ŕ ancora molta strada da percorrere, specie a livello divulgativo... ;)

           

          Dati personali, cookies e GDPR

          Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

          Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

          Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.