Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
3 | |
4 | |
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |
2 | |
2 | |
2 | |
1 | |
4 | |
3 | |

Q.U.E.S.T.I.O.N.E.D.I.P.R.O.N.U.N.C.I.A.

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Paperinika
Imperatore della Calidornia
Moderatore

  • ******
  • Post: 10322
    • Offline
    • Mostra profilo

    Re: Q.U.E.S.T.I.O.N.E.D.I.P.R.O.N.U.N.C.I.A.
    Risposta #270: Martedì 15 Lug 2014, 11:29:05
    Diciamo anche che in italiano la "S" alle parole inglesi non si dovrebbe aggiungere. Sennò facciamo come quello che disse "Io sono un suo fans"  [smiley=grin.gif]
    Che così com'è sarebbe sbagliato anche in inglese... :P
    Lol, fan al singolare non ha la "s".

    *

    Sergio di Rio
    Diabolico Vendicatore

    • ****
    • Post: 1781
    • Novellino
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re: Q.U.E.S.T.I.O.N.E.D.I.P.R.O.N.U.N.C.I.A.
      Risposta #271: Mercoledì 16 Lug 2014, 00:25:31

      Appunto, quindi pronunciando pichers, diventa quello che...piccheggia? ;D

      Praticamente si.
      Quoto quanto detto da Seya, alla fine il senso è quello...si parte dalla parola che è inventata e non corrisponde a nessuna lingua, cioè PK, e ci si mette il suffisso -er per dargli il significato di "colui che..."
      Il vantaggio dell'inglese è appunto quello di poter creare parole brevi e soprattutto UNICHE che danno esattamente il senso di quello che si vuole dire, e che in italiano sarebbe ben più complesso e necessiterebbe di frasi intere per essere spiegato.
      In italiano è ben più difficile farlo...diciamo che la traduzione sarebbe "Appassionati di Pikappa" o "Nerd che adorano PKNA e hanno PRDQP" o qualcosa del genere...un po' troppo complicato :P

      Un po' come quando usano il termine "truthers" che non ha un corrispettivo esatto ma di fatto in italiano sarebbe "complottisti paranoici alla ricerca di improbabili verità alternative" ;)...in inglese basta una parola.
      O il termine beliebers che da noi vorrebbe dire "mocciose infoiate in delirio per un cantante di dubbio gusto" ;D

      Personalmente quindi la questione della pronuncia la vedo così, la parola si leggerebbe "Picappa" ma avendo voluto anglicizzarlo per poter creare il termine unico, la pronuncia diventa "Pi-chei" e quindi l'aggettivo che qualifica i fan di PK diventa "PKers" con pronuncia "Pi-chers"

      Non so, "Picapers" mi sembra un po' una via di mezzo...allora volendo rispettare la pronuncia italiana dovrebbe essere "picappers"
      « Ultima modifica: Mercoledì 16 Lug 2014, 00:28:15 da Sergio_di_Rio »

        Re: Q.U.E.S.T.I.O.N.E.D.I.P.R.O.N.U.N.C.I.A.
        Risposta #272: Mercoledì 16 Lug 2014, 08:36:02

        Quindi tu PK lo leggi Pichei?
        Non so, Appassionati di Pikappa=Pichers...
        Che poi dovrebbe essere senza la s, ma ok.

          Re: Q.U.E.S.T.I.O.N.E.D.I.P.R.O.N.U.N.C.I.A.
          Risposta #273: Mercoledì 16 Lug 2014, 18:24:18

          Praticamente si.
          Quoto quanto detto da Seya, alla fine il senso è quello...si parte dalla parola che è inventata e non corrisponde a nessuna lingua, cioè PK, e ci si mette il suffisso -er per dargli il significato di "colui che..."
          Il vantaggio dell'inglese è appunto quello di poter creare parole brevi e soprattutto UNICHE che danno esattamente il senso di quello che si vuole dire, e che in italiano sarebbe ben più complesso e necessiterebbe di frasi intere per essere spiegato.
          In italiano è ben più difficile farlo...diciamo che la traduzione sarebbe "Appassionati di Pikappa" o "Nerd che adorano PKNA e hanno PRDQP" o qualcosa del genere...un po' troppo complicato :P


          Personalmente quindi la questione della pronuncia la vedo così, la parola si leggerebbe "Picappa" ma avendo voluto anglicizzarlo per poter creare il termine unico, la pronuncia diventa "Pi-chei" e quindi l'aggettivo che qualifica i fan di PK diventa "PKers" con pronuncia "Pi-chers"

          Non so, "Picapers" mi sembra un po' una via di mezzo...allora volendo rispettare la pronuncia italiana dovrebbe essere "picappers"

          Eh, appunto, ma tra piacaPPers e pichers, ce ne corre, però.  I piccheggianti cosa sarebbero, appassionati di armi antiche ad asta? ;D
          Secondo me non esiste dire che Pk ha una pronuncia anglicizzata. É la contrazione di Paperinik, che é una parola indiscutibilmente italiana. É quell' "ers" ad essere inglese, il che lo rende una parola composta mista. Ma in inglese "k" si legge "chei", eppure nessuno lo pronuncia "picheiers". La "cappa" si legge "chi" in greco antico, invece, come so ben io che (purtroppo per me) ho fatto il classico. Quindi pichers che sarebbe, un composto di TRE lingue diverse??

          Hai detto bene: la pronunci italuana sarebbe picaPPers, però credo che nelle parole composte con lingue che non prevedono le doppie, come appunto l'inglese, le doppie si elidano.

          Quindi, picàpers.
          Poi, possiamo anche farci chiamare appassionati della brugola, per quel che me ne importa. Ma non mi si può dire che "bisogna pronunciare pichers" perché c'é una regola che ci obbliga, non esiste proprio
          « Ultima modifica: Mercoledì 16 Lug 2014, 18:25:10 da alexthereader »

            Re: Q.U.E.S.T.I.O.N.E.D.I.P.R.O.N.U.N.C.I.A.
            Risposta #274: Mercoledì 16 Lug 2014, 23:34:19
            Io sono dell'idea di PiKappa e PiKers, li ho letti sempre così

            *

            OkQuack
            Visir di Papatoa
               (1)

            • *****
            • Post: 2377
            • La vera forza è nella tua mente!Cercala.
              • Offline
              • Mostra profilo
               (1)
              Re: Grandi Classici n.334 (Settembre 2014)
              Risposta #275: Domenica 24 Ago 2014, 04:36:58
              Citazione da: andrea87 link=1408783711/19#19 date=1408836159

              prima si devono mettere d'accordo sul nome tra "okey quack" e "occiquacchi" ;D


              Seriamente, non penso sia un problema di essere sconosciuto, altrimenti non avremmo avuto altri ritorni (Spia Poeta, Atomino ecc).
              Semplicemente è un personaggio troppo legato a Chendi, come Little Gum era legato a Chierchini, che avrà saggiamente deciso di metterlo da parte (anche perchè IMHO già dopo la 2-3^ storia era diventato ripetitivo, con quell'ecologismo anni 80 davvero pesante).
              Io propenderei per "Occiquacchi" :D
              In ogni caso penso che sia un personaggio abbastanza versatile e il suo utilizzo potrebbe essere abbastanza utile non solo per riproporre nuovi personaggi ma anche per presentare trame diverse (ecologismo anni '80 escluso ovviamente!).

              *

              John D. Rockerduck
              Sceriffo di Valmitraglia
                 (3)

              • ***
              • Post: 302
              • Esordiente
                • Offline
                • Mostra profilo
                 (3)
                Re: Grandi Classici n.334 (Settembre 2014)
                Risposta #276: Domenica 24 Ago 2014, 10:55:33
                Io lo leggo così com'è scritto, cioè Ok Quack, e non "okay" o "okki". Forse dovremmo chiedere a Chendi.....Riguardo l'indice, io non la capisco questa teoria secondo cui, poiché stanno uscendo Uack e il tuttoScarpa, per qualche anno non dovrebbero esserci storie di questi autori sui Grandi Classici...mica tutti comprano tutto...questa è una testata molto varia che vuole essere un'antologia delle storie che uscivano dagli anni '50 e '90...non vedo perciò come potrebbero mancare Scarpa e Barks. Poi certo, personalmente, avendo tutte le storie di Barks, mi ritrovo doppioni, ma fa parte del gioco. Detto questo, non mi sembra poi un indice così male, anche se per la sezione Superstar preferirei anch'io un maggiore spazio per le rare storie italiane ancora mancanti all'appello, rispetto alle storie minori americane di Strobl e altri, che hanno avuto finora già molto spazio.
                Bombette a colazione ... è quel ci vuole ! dopo la notte che ho passato alla stazione

                *

                Andrea87
                Uomo Nuvola

                • ******
                • Post: 6566
                • Il terrore di Malachia!
                  • Offline
                  • Mostra profilo

                  Re: Grandi Classici n.334 (Settembre 2014)
                  Risposta #277: Domenica 24 Ago 2014, 16:01:39
                  Citazione da: John_D._Rockerduck link=1408783711/22#22 date=1408870533
                  Io lo leggo così com'è scritto, cioè Ok Quack, e non "okay" o "okki". Forse dovremmo chiedere a Chendi.....

                  lol vabbè, era una cosa che risale a quando ho conosciuto l'utente in questione che si è presentato chiamandosi appunto "occiquacchi" tra l'ilarità generale (è uno dei pochi personaggi che tutti pronunciano "okey quack" appunto, dandolo per scontato), anche perchè si presume che chi sceglie un nick lo sappia almeno pronunziare ;D
                  Nel tempo dell'inganno universale dire la verità è un atto rivoluzionario (G. Orwell)

                    Re: Grandi Classici n.334 (Settembre 2014)
                    Risposta #278: Domenica 24 Ago 2014, 17:11:00
                    Citazione da: OkQuack link=1408783711/21#21 date=1408847818
                    Io propenderei per "Occiquacchi" :D

                    scusa ma dove la vedi la c in ok? :-?

                    Più che Occiquacchi (che a mio parere non si può sentire :P) si potrebbe pronunciare (con l'aggiunta di alcune lettere) Okkiqua(c)kki. :D

                    Comunque io lo pronuncerò sempre okey quack, ok quack non suona bene. :)

                    E poi quando diciamo ok per dire si lo pronunciamo okey ergo credo che il nome del personaggio si pronunci proprio okey quack. :)
                    « Ultima modifica: Domenica 24 Ago 2014, 17:26:28 da miriam »

                    *

                    OkQuack
                    Visir di Papatoa
                       (1)

                    • *****
                    • Post: 2377
                    • La vera forza è nella tua mente!Cercala.
                      • Offline
                      • Mostra profilo
                       (1)
                      Re: Grandi Classici n.334 (Settembre 2014)
                      Risposta #279: Domenica 24 Ago 2014, 18:28:27
                      Scherzi a parte (finora ho semplicemente retto il gioco al mio conterraneo burlone! :D) io l'ho sempre pronunciato "OC QUACK".
                      Dato che è un papero alieno secondo me è una stonatura leggerlo "OKEI QUACK"...poi sono punti di vista! ;)

                      *

                      Andrea87
                      Uomo Nuvola
                         (1)

                      • ******
                      • Post: 6566
                      • Il terrore di Malachia!
                        • Offline
                        • Mostra profilo
                         (1)
                        Re: Grandi Classici n.334 (Settembre 2014)
                        Risposta #280: Domenica 24 Ago 2014, 22:57:17
                        IMHO è proprio Okey Quack, perchè il termine è scritto maiuscolo (OK).

                        In ogni caso, "Oc" non si può proprio dire visto che è K e non C dolce, al limite limite andrebbe pronunciato con la C dura "Och"


                        Ma possibile che nessuno ha mai chiesto a Chendi? :P


                        PS: ovviamente il mio caro amico non ha mai detto davvero occiquacchi, è solo l'inflessione catanese che ha allungato la C dolce in "-cci" ;D
                        Nel tempo dell'inganno universale dire la verità è un atto rivoluzionario (G. Orwell)

                        *

                        rat-manik
                        Pifferosauro Uranifago

                        • ***
                        • Post: 372
                        • supereroe sgangherato
                          • Offline
                          • Mostra profilo

                          Re: Grandi Classici n.334 (Settembre 2014)
                          Risposta #281: Domenica 24 Ago 2014, 23:44:48
                          infatti io l'ho sempre pronunciato OCH quack. okey e "occonlacidolce" non si possono sentire.
                          FLETTO I MUSCOLI E SONO NEL VUOTO unisciti ai decodificatori: http://www.papersera.net/cgi-bin/yabb/YaBB.cgi?num=1435484330/0#0

                            Re: Grandi Classici n.334 (Settembre 2014)
                            Risposta #282: Domenica 24 Ago 2014, 23:54:45
                            Citazione da: andrea87 link=1408783711/26#26 date=1408913837
                            IMHO è proprio Okey Quack, perchè il termine è scritto maiuscolo (OK).

                            In ogni caso, "Oc" non si può proprio dire visto che è K e non C dolce, al limite limite andrebbe pronunciato con la C dura "Och"


                            Ma possibile che nessuno ha mai chiesto a Chendi? :P


                            PS: ovviamente il mio caro amico non ha mai detto davvero occiquacchi, è solo l'inflessione catanese che ha allungato la C dolce in "-cci" ;D

                            E' minuscolo
                            http://www.topolino.it/archivi/ok-quack/

                              Re: Grandi Classici n.334 (Settembre 2014)
                              Risposta #283: Lunedì 25 Ago 2014, 00:14:01
                              Citazione da: Emanuele676 link=1408783711/28#28 date=1408917285

                              E' minuscolo
                              http://www.topolino.it/archivi/ok-quack/

                              mah, io non mi fiderei del sito, l'inducks dice che è OK tutto maiuscolo e io credo all'iinducks. ;)

                              http://coa.inducks.org/character.php?c=OKQ&fs=ok%20quack

                              Citazione da: rat-manik link=1408783711/27#27 date=1408916688
                              infatti io l'ho sempre pronunciato OCH

                              non si può sentire och, ma dove la vedete la c e l'h? :-? ok, si legge okey è da sempre così. :)
                              « Ultima modifica: Lunedì 25 Ago 2014, 00:17:56 da miriam »

                              *

                              Andrea87
                              Uomo Nuvola

                              • ******
                              • Post: 6566
                              • Il terrore di Malachia!
                                • Offline
                                • Mostra profilo

                                Re: Q.U.E.S.T.I.O.N.E.D.I.P.R.O.N.U.N.C.I.A.
                                Risposta #284: Lunedì 25 Ago 2014, 01:15:10
                                Miriam, ch sarebbe la c dura di casa (foneticamente si segna k o ch, infatti), mentre la sola c si intende c dolce di cena per esempio...
                                Nel tempo dell'inganno universale dire la verità è un atto rivoluzionario (G. Orwell)

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.